Vivere in Ucraina, perchè si???

Quattro chiacchiere tra amici, pettegolezzi e curiosita'. Si parla di tutto o quasi

Re: Vivere in Ucraina, perchè si???

Messaggiodi Oleksandr Dovzhenko il mercoledì 27 giugno 2012, 16:52

Forrest Gump ha scritto:C'è di meglio al mondo. Si, caro Toto, caro Robert371, cari amici: "Ne ho l'assoluta certezza".



Caro Forrest, ho letto solo le ultime battute tra te e gli altri amici del forum, e ti do' assolutamente ragione, dato che il vivere bene è moltissimo legato ad un benessere personale interno. Mi spiego: se uno sta bene con se stesso, sta bene dovunque... Qui in Ucraina ho conosciuto gente che non aveva un soldo e che viveva la vita pienamente, così come persone ricche e straricche annoiate e che onestamente mi annoiavano non poco...

Io per esempio sto benissimo in Ucraina, ormai mi sono abituato e non vedo alcun senso di tornare in Italia, però mi sento aperto, e se un domani, magari per lavoro, mi proponessero un'altra terra.... e perchè no??? Tanto si vive una volta sola!!!!

Пока пока!!!!
Avatar utente
Oleksandr Dovzhenko
ESCURSIONISTA
ESCURSIONISTA
 
Messaggi: 68
Iscritto il: mercoledì 30 maggio 2012, 16:16
Residenza: Kiev
Anti-spam: 56


Re: Vivere in Ucraina, perchè si???

Messaggiodi robert374 il mercoledì 27 giugno 2012, 17:23

Caro Forrest,
non è difficile farsi abbagliare, e prendere decisioni sbagliate. Belle donne, prezzi buoni per tante cose, la curiosità, un pò di solitudine ed altro ancora ,come ritrovarsi in pensione e non sapere cosa fare in una città come Torino...dove di semplice e facile socializzazione ce ne poca. Ecco perchè sono andato in Ucraina. La mia prima donna studiava l'italiano e poi ha smesso.

Ho perso in un attimo gli amici italiani, americani (tutti andati via), ho rotto con la mia donna e tutti i clan attorno a me sono scomparsi. Se avessi un 100.000 di risparmi in più, me ne tornerei domani in Italia , vicino al mare. Se avessi la tua età andrei ancora in giro per il mondo a tentare nuove avventure. Comunque, senza un pò di affetto, amicizia e complicità, tutto il mondo è brutto. Senza lavoro ed occupazioni ancora peggio. Oltre a leggere il libro consigliato da te...sono sempre con le antenne accese per vedere cosa combinare.

Ho scritto anche in Canada per lavorare 3 mesi l'anno e pescare salmoni. 6000 $ al mese. Non era solo per i soldi naturalmente..Mi hanno scartato perchè avevo più di 49 anni. Cosa resta da fare? Ci penso e ripenso ed intanto me ne sto da un amico fra le montagne trentine al fresco. Poi tornero' 3 mesi in Ucraina.....dove dovro' pagare forse 10 euro fra acqua, elettricità etc . Non di più. Credo che qui tanti uomini siano arrivati perchè a 60 anni hanno potuto sposare donne con 20- 30 anni in meno e con una discreta pensione si vive con dignità.

I veri problemi arrivano dopo. Io di aspetto sono non male e non ho mai avuto neanche in Italia difficoltà ad avere belle donne, ma poi anche le belle donne non sono tutto. Lo sapevo prima e ne ho conferma dopo le scorpacciate ucraine. Dopo 3 mesi in Ucraina partiro' e staro' 3 mesi in Cambogia (non è la Thailandia che piace a te), ma voglio fare un giro da quelle parti e guardarmi attorno. Una cosa è guardare in Tv l'Ucraina o l'Africa ed un'altra cosa è sentire il caldo o le puzze africane ,come sentire il freddo e camminare per le strade sporche di ghiaccio in Ucraina.

Cosa aggiungere? Io trovo l'Ucraina una nazione un pò triste, troppa furbizia, nessuno da niente senza un ritorno. Essere invitati a casa loro è raro. Loro dicono che casa loro è una fortezza. Mahhhh....Senti Forrest fammi la stessa domanda di notte ,perchè di notte sono piu' profondo , adesso non mi viene niente di serio da scrivere.
robert374
 

Re: Vivere in Ucraina, perchè si???

Messaggiodi robert374 il mercoledì 27 giugno 2012, 17:54

Per Olexsandr,
c'è un fondo di verità nelle tue parole. Filosofando il cielo è uno e ovunque andiamo lui è sempre lo stesso. Se stiamo in pace con noi stessi in Italia ,potremmo esserlo anche altrove, ma questa è teoria.
Hai ragione anche quando pensi che le persone ricche possono essre più annoiate dei poveri.

Non è una scoperta il sapere che gente ricca, o popolazioni considerate abbastanza ricche come quelle occidentali soffrono di depressione più della gente che ha avuto e ha radici in paesi poveri.

Purtroppo per mia sfortuna/fortuna sono nato in Italia dove i bisogni primari non sono arrivare a sabato o domenica per abbuffarsi di pappa o poter comprare 2-3 arance al chiosco durante la settimana. Le nostre radici e la nostra psiche ce le portiamo dietro per tutta la vita e purtroppo sono richiami forti che a volte ti bloccano. Superare se stessi non è facile. Comunque credimi ci proviamo e non escludiamo niente a priori o con preconcetti.

I fatti sono fatti e le diversità ci sono eccome. Hai mai trovato tu in Italia una donna che dopo un mese ti chiede di sposarla e darle dei figli? Io credo di no. L'ucraina è piena di donne cosi. Non voglio e non sono in grado di fare un'analisi antropologica di queste differenze.....ma esistono e a volte rendono i rapporti incomprensibili e ostacoli insuperabili. Mia figlia a Torino è andata dal ginecologo con la mamma a 16 anni per prendere la pillola.

Quale genitore ucraino fa lo stesso? Olexsander ,non voglio offendere nessuno, e sopratutto te che scrivi di post molto equilibrati e carini, ma parliamo di mondi divisi da almeno 40 anni di progresso o regresso culturale.
Il tema qui è diverso, ma ti aggiungo ancora che in Italia vedo le tue compaesane che si fanno un sederino cosi per mandare soldi ai mariti ed ai figli in Ucraina. Tanto di cappello. Perchè gli uomini ucraini sono restii ad emigrare?

Cosa aggiungere sulla vita completa e serena che vivono gli ucraini? 1 mese fa ho chiesto alla mia donna cosa aveva mangiato e mi ha risposto KARTOSCKE e poi ? Niente! Poi sei uscita? No ho guardato la TV. Siete gente semplice, mentre noi abbiamo bisogno di affermare il nostro ego. Si cose inutili. Forse avete ragione voi e vivete molto meglio degli altri. Però avrei ancora tante domande da fare. Un'altra sola. Perchè tutti vorrebbero viaggiare e visitare Londra, Parigi ,Roma? Non basta avere un bel giardino, una bella famigliola e fare belle passeggiate al parco?

Ciao
robert374
 

Re: Vivere in Ucraina, perchè si???

Messaggiodi toto il mercoledì 27 giugno 2012, 18:59

Troppe furbizie,non danno nulla anche se hanno ricevuto,noi dobbiamo pagare per loro che hanno vissuto e vivono
male.Mandano le donne a lavorare all'estero,anzi le donne scappano da questi uomini inerti!

La mia conscente Galina e' a foggia e il marito aspetta lei che ritorna,non importa dove sara stata,tanto lei si fa i fatticelli propri,intendiamoci non ci mette la paglia dentro!
Pero' devo dire che a proprosito di andare a vivere,se non hai un motivo affettivo,sei un turista e basta!

Io da quando sono qua vorrei incontrare gente,pero' se bevono e alzano il gomito,mi rattristo e mi imbarazzo!
Poi come si fa' a considerarli,io siciliano che ho girato un po' sin dall'infanzia,non riesco a digerirli i modi Ua.

Mia moglie mi accusa che parlo meglio con le donne che con gli uomini,anche se sono italiani!
Alcune ore fa mentre ero al centro ho sentito parlare in italiano una ragazza con una bimba,ho attaccato bottone come si suol dire,mentre mia moglie ascoltava,venivano da Napoli,una era figlia di un napolitano e l'altra sorella!

Mi lancio nelle discussioni con sincerita e senza malizia,ma mia moglie stacca tutto!
Allora che dire del suo carattere,scappano le donne qui da lei!

Pero' c'e' da dire che vado profumato e stacca i vestiti da dosso a me,mi controlla la barba,sbarbato fresco :D cambio sempre pronto e stiratine di continuo,un minuto ferma per niente!

Fra poco saro con la palla al piede :mrgreen:
Poi volevo dire che a Catania l'Italia la vedevo per TV e qui e' la stessa cosa! :lol:

Per il resto tutto bene per quello che dice Robert374 e Forrest e altri amici!
Avatar utente
toto
ESPERTO
ESPERTO
 
Messaggi: 921
Iscritto il: sabato 21 novembre 2009, 10:43
Residenza: Nikolaev
Anti-spam: 56

Re: Vivere in Ucraina, perchè si???

Messaggiodi robert374 il mercoledì 27 giugno 2012, 19:13

Di nuovo ciao Toto.
hai messo il punto su un altro paio di questioni serie. Almeno io la intendo cosi.
1) Anche io sto attento agli uomini ucraini quando bevono.
2) I rapporti non sono basati tanto sulla fiducia, ma sul sospetto. Ascoltiamo, ascoltate parlare di un ucraino che da consigli ad uno straniero. Parlano tanto male dei loro conterranei.
3) I maggiori pericoli per una donna ucraina sono: un'altra donna ucraina. Conoscono a vicenda le loro malizie profonde.
Si è vero: una cosa è fare il turista ,un'altra è vivere una realtà
robert374
 

Re: Vivere in Ucraina, perchè si???

Messaggiodi gianfrancesco il giovedì 28 giugno 2012, 14:40

:D salve, ho letto quasi tutto del post esiccome e' piu di un lustro che vengo in ucraina 1 volta all'anno penso di conoscer qualche cosa.
non sono un profondo filosofo come alcuni di voi posso dire che ci avete azzeccato in tutto in quello che che avete scritto concordo con forrest sul punto 1 come dice ho visto mettere su una buona attivita' da uno del posto ,hasaputo vedere la possibilita' e l'ha sfruttata,si si vede che ci sono possibilita' di avviare impresa con i distinguo che avete detto.
come sono gli ucraini? vi racconto alcune cose:
6 giorni fa' una persona che conosco ha perso portafoglio o altro? con con dentro patente passaporto loro e 2.000 grivne ,perso , sceso dalla macchina salito in casa sparito tutto !addio non si trovvera' piu nulla preoccupazione per i documenti piu che altro. questo allamattina presto.
sorpresa, a mezzogiorno telefona uno che ha trovato il tuttoeDICO TUTTO e sicome lavora solo alle 20 richiama per riportargli il tutto.per farla breve era un ragazzo rida' il tutto e non voleva nulla gli anno dato una lauta mancia.
3 giorni fa' alle 22 circa gran casino nel palazzo e nel cortile un marito menava la moglie con schiamazzi si e' visto lei andarsene di corsa ,deve ancora tornare !l'auto di lui con cui lavora e' rimasta ferma 2 giorni ,probabilmente era ciucco bene mi hanno detto.
ultima cosa che mi ha fatto male, stamattina mi chiama alla finestra la mia signora e vedo 2 donne madre e figlia di sicuro, lei sta piangendo e dicendo alla madre (sono una moglie io? esce alla mattina (il marito probabilmente) passa amezzogiorno esce e torna sempre a mezzanotte o le due ,che vita e'.
questa e' l'ucraina io da pensionato per un mese o due oi oi di piu non saprei
vi posso dire che in cambogia e thailandia il rapporto euro e' come qui ,il problema e' lalingua
per un buon espresso a ternopil ci sono sempre (fino a luglio)
scusate questa mia. :)
gianbologna
Avatar utente
gianfrancesco
MASTER
MASTER
 
Messaggi: 398
Iscritto il: sabato 19 gennaio 2008, 7:13
Località: bologna\ternopil
Residenza: Bologna\ternopil
Anti-spam: 56

Re: Vivere in Ucraina, perchè si???

Messaggiodi jcaloe il giovedì 28 giugno 2012, 16:57

Ciao a tutti.

Mi rivolgo in modo particolare a Francesco (Forrest) poichè credo che sia quello che ha visto più in là di tutti noi, aiutato sicuramente dalla esperienza vissuta in Ucraina.

Io frequento l’Ucraina dal 2007, mia moglie è Ucraina, abbiamo la casa di proprietà a Kiev e non abbiamo problemi economici di sorta, nel senso che possiamo ritenerci benestanti.

Io lavoro ancora in Italia, un lavoro da dirigente nella pubblica amministrazione, molto complesso e denso di respondabilità e a stretto contatto con politici tutto il giorno e di conseguenza ho spesso a che fare con polizia giudiziaria e magistrati, che ormai in Italia stanno ai politici come la volpe alle galline.

Speravo di andare in pensione, sommando tutti i periodi lavorativi della mia vita, inclusi 1 14 anni del Canada, a Gennaio 2014, ma, ahimè, la riforma Fornero mi ha fatto slittare il programma di almeno 2 anni.

Troppi per reggere ancora il peso di tale incarico (c’è l’ho dal 2004), per cui avevo pensato di mollare tutto e ritirarmi in buon ordine in Ucraina, precisamente a Kiev, dove mia moglie potrebbe trovare un discreto lavoro ed io, se possibile, utilizzare la perfetta conoscenza delle lingue Inglese ed Italiano, diciamo lavoricchiando, facendo anche affidamento sula mia discreta conoscenza della lingua russa.

Avevo analizzato tutti gli aspetti della questione e ponderando i pro e i contro mi ero deciso ad effettuare il passo, nonostante le forti contraddizioni che comunque ho percepito nella vita ucraina.

L’anno scorso avevo quasi avviato una piccola attività imprenditoriale manufatturiera nella regione di Lviv, ma mi sono bloccato dopo aver costituito la Società, perchè mi è stato presentato un preventivo per l’ottenimento di tutti i permessi necessari, circa 30.000 UAH, di cui (informalmente scritto), di cui la metà in mazzette.

Sono arrivato a Kiev in auto il 16 Giugno e da allora sono solo, in quanto mia moglie verrà in aereo i principi di Luglio.

Queste già due settimane passate qui, da solo, senza l’ombrello (virtuale) di mia moglie mi hanno fatto capire più a fondo diverse cose e non posso non dare ragione a Forrest.

L’Ucraina è, a mio parere, una terra che offre ancora opportunità di business più che in Italia o altri paesi dell’Europa occidentale. Ma manca quasi del tutto il terreno fertile per mettere in pratica le idee buone che si possono avere.

La società ucraina, forse ancora schiava di retaggi sovietici, non è preparata alla penetrazione di altre culture ed idee e tutto ciò che si può fare di buono è appannaggio dei soliti noti o di imprenditori russi che stanno penetrando nel mercato ucraino dopo la fine dell’era Yushenko.

Il fatto che ai Russi sia permesso ciò che non lo è agli occidentali è solo una contraddizione apparente, in quanto anche se ora sono due stati differenti, hanno condiviso tantissimi anni di storia ed hanno ancora la stessa mentalità e cultura. Con lievi differenze.

Non si può pensare che, per esmpio, agli Italiani sia riservata solamente una picola nicchia lavorativa, nella quale possano accedere unicamente pizzaiuoli, commercianti di vino e olio e così via dicendo.

Qui lo straniero viene concepito, se occidentale, come una mucca da mungere, e se africano o arabo, come un soggetto cui sono permessi unicamente lavori umilissimi, rifiutati dagli stessi ucraini.

Protezionismo ad oltranza: un esempio. In Canada (ed anche negli USA) c’è un forte protezionismo economico, ma solo in tal senso, poichè, una volta che un soggetto entra legalmente nella società canadese, acquisisce tutti i diritti costituzionali, ad eccezione del diritto di voto se non è cittadino di quel paese.

Ma sono diritti reali, riconosciuti da tutte le istituzioni, pubbliche e private. In banca, per esempio. Nessuno ti chiederà la nazionalità, la quale è totalmente ininfluente anche nelle concessioni di credito.

Qui invece è una barriera culturale ed anche se diventi residente (procedura alquanto complicata) sei sempre uno straniero, tenuto al margine della vita economica.

I servizi offerti dall’Ucraina sono noti a tutti e mi rifaccio a quel sacro detto: se hai il raffreddore prendi un’aspirina, se hai qualcosa un pochino più seria prendi un aereo.

Altra nota dolente: l’integrazione sociale: per un occidentale è quasi impossibile. Ti dicono bravo e ti professano amicizia se paghi sempre tu e li inviti a casa tua, o, se ti invitano a casa loro, fai tu la spesa.

Come dice il buon Forrest ognuno sta bene dove sente di stare bene, beninteso, se non ha problemi economici. E si potrebbe stare bene anche in Ucraina.

Ma se lui, dopo anni e un buon successo imprenditoriale in Ucraina, ha sentito il bisogno di andarsene credo che il problema vero sia stata la qualità della vita.

Credo che ad ognuno di noi servano i legami affettivi dei familiari, ma anche un network di amicizie di alto valore, non influenzate dall’interesse e qui si potrebbero avere i primi, ma difficilmente il secondo aspetto.

Certo Kiev è il volto moderno di un paese ancora sottosviluppato. Dapertutto sono presenti reti WI FI, spesso libere, ha una dimensione internazionale,

la vita è meno cara che in Italia, anche se più cara che nel resto dell’Ucraina, trovi di tutto, compri mobili ed accessori per la casa via internet e ti vengono consegnati a domicilio in giornata, hai la comodità di fare la spesa o di rifornirti di carburante 24 ore al giorno, senza il dilemma degli orari, offre tutto sommato una discreta qualità di vita, intesa in senso materiale.

Ma per il resto è Ucraina, con tutti i problemi che questo paese ha e per i quali non si intravede all’orizzonte una reale volontà di superarli. Sembrano guardare al passato più che al futuro.

Perciò dico a quelli come me che pensavano di stabilirsi e vivere qui: siamo veramente pronti e disponibili ad essere collocati ai margini della società ucraina, buoni se spendiamo qui i nostri soldi (guadagnati altrove), e contrastati se cerchiamo invece di fare soldi qua (ovviamente lavorando), oppure presi a calci nel sedere se non abbiamo più soldi?

Ognuno sicuramente darà una risposta in base alle proprie convinzioni, ma una riflessione profonda deve essere effettuata preliminarmente, a cominciare dal sottoscritto.
Avatar utente
jcaloe
MASTER
MASTER
 
Messaggi: 1034
Iscritto il: martedì 22 giugno 2010, 13:10
Residenza: Kiev
Anti-spam: 42

Re: Vivere in Ucraina, perchè si???

Messaggiodi robert374 il giovedì 28 giugno 2012, 23:27

Per Forrest e tutti quelli che la pensano come lui. Mi hai chiesto di esprimere un pensiero coinciso sulle ragioni per le quali è bello vivere in Ucraina
I motivi possono essere tanti. Personalmente sono stato invitato da un amico italiano circa 7 anni fa.

Sono stato giusto un 10 giorni ed ho trovato ed assaggiato solo miele. Poi da una conoscenza è nato l’amore. Bella natura, belle donne, sigarette che mi costavano niente, affitti irrisori, costo dei trasporti bassissimi, ristoranti per niente cari. Camminare nei parchi e nelle foreste di notte senza paura. Ed ancora altro. Allora viaggi a cadenza bimestrale o trimestrale.
Un mondo affascinante, proprio perché sconosciuto e sempre da turista un po’ incosciente.

Io forse ho un subconscio indolente.. e tanta curiosità in me!
In Italia intanto avevo annuito che se non prendevo la situazione al balzo sarei rimasto a lavorare fino a morire. Infatti adesso dovrei stare ancora li SOTTO. Capitata la prima, non buona, ma buonissima occasione(con grande regalo come buonuscita) sono scappato a 54 anni e poco più. Ma dovevo vivere 2 anni e mezzo con 800-900 euro di mobilità. Ecco ho deciso di scappare in Ucraina.

I punti favorevoli sono tanti, ma sono soprattutto di natura economica. Con casa di proprietà, ad esempio, spese quasi inesistenti. Seguire i miei hobby come: lo sport, la musica classica, pescare, viaggiare prendendo, nel treno, uno scomparto intero solo per me. Non pagare l’ombrellone in prima o seconda fila 25 E o più, non pagare una cabina in ispiaggia 50E o spendere per 4 ombrelloni e sedie 40E. Non pagare tasse varie(Tv, Immondizia, auto, Imu…).

Viaggiare in taxi senza preoccuparsi di spendere troppo o poter camminare a piedi attraversando parchi come piace a me e non ritrovarmi a vedere la sera il fazzoletto sporco di nero soffiandomi il naso, come a Torino. Non fare più niente dopo anni di studio e di tanti lavori assieme (progettare a casa di notte, ufficio, sindacato etc etc ). Sedermi al bar ..ordinare qualcosa senza la paura di fare conti. E poi subito incontro con 2- 3 veri buoni amici, con tempo a disposizione per me e con me.

Uniamo a questo un pò di pazzia,di coraggio, curiosità ed incoscienza…. e sono partito. Poi le difficoltà. La lingua, gli amici andati, storie d’amore finite. L’assimilazione dell’ambiente è stata gradualmente sostituita dalla differenziazione. I contatti non mi bastavano più e non mi bastano. Ritrovare un equilibrio che non c’è più è tanto difficile adesso.

Questo è quasi tutto. Il resto già lo sai. Se devi scrivere un libro fai presto..perchè ci pensano in tanti. Non ti dimenticare inoltre che una volta mi hai scritto: “ Non ti preoccupare, succede al 90% degli Italiani di andare via prima o poi dall’Ucraina”.
Ripeto questo discorso è mio personale, per altri ci saranno state occasioni di lavoro perché c’erano contatti…. conoscenti che avevano bisogno di uno specifico profilo o altro ancora.

Io so benissimo che qui qualcuno riesce ancora a fare del buon business. La maggior parte di loro pero’ vivono in Italia più tempo che in Ucraina . Grazie per gli incoraggiamenti. Le tue parole e la umanità di Toto mi hanno fatto venire un bel sorriso. Io so che una porta si chiude mentre un’altra si aprirà e poi sono consapevole di essere abbastanza fortunato o almeno per me va bene cosi. W l'Italia campione d'Europa (sicuramente)
robert374
 

Re: Vivere in Ucraina, perchè si???

Messaggiodi tokle49 il martedì 3 luglio 2012, 12:02

Perchè con la mia pensione in Italia farei la fame ma qui non ho problemi: vivo in dacia ,nella natura di questa terra, orto, pesca e qualche giretto a scoprire posti nuovi e per ultimo amici fidati che mi corrispondono ,lontano dal business
e dalla politica italiana. Sto benissimo qui e in Italia solo per accompagnare qualche amico. Ciao.
Avatar utente
tokle49
Banned
 
Messaggi: 19
Iscritto il: sabato 7 aprile 2012, 15:38
Località: ternopil
Residenza: ternopil
Anti-spam: 56

Re: Vivere in Ucraina, perchè si???

Messaggiodi alefrisk il domenica 30 agosto 2015, 3:01

Salve ogni tanto guardavo questo forum dall'esterno , ma ora mi sono iscritto così posso consultarmi con chi magari ha avuto le mie stesse esperienze e ne sa più di me a riguardo..
Conosco abbastanza l ucraina come paese , essendo stato a kiev per 7 volte ..
Kiev ha un suo fascino , bellissime piazze , parchi e musei ..
Le persone sono state sempre cordiali e gentili con me .. ho conosciuto un bel pò di ragazze con cui ho instaurato una buona amicizia e con alcune di loro sono andate oltre .. ma vabbè voglio dire che non mi sarei mai immaginato una città così.. anche se premetto che il costo della vita è un terzo dell' italia , e questo significa molto..
l italiano è visto bene da queste parti , ma per integrarsi veramente si dovrebbe sapere il russo..
Io vorrei chiedere a qualche italiano che magari vive a kiev , se io volessi veramente vivere lì , cosa potrei fare?? oppure voi cosa fate lì ? il mio scopo non è quello di andare a fare busines in ucraina .. io voglio solo fare una vita buona senza problemi e con la mia amata ucraina costruirmi una famiglia.. [-o<
lo so che dovrei fare la carta di immigrazione ecc... ma datemi qualche consiglio , da qualcuno che segue il forum e che ci vive veramente.. !!! PS : ho 25 anni !
Avatar utente
alefrisk
TURISTA
TURISTA
 
Messaggi: 4
Iscritto il: mercoledì 26 agosto 2015, 19:11
Residenza: Napoli
Anti-spam: 42

Re: Vivere in Ucraina, perchè si???

Messaggiodi lampo il domenica 30 agosto 2015, 7:03

L'Icraina non è Kiev!!!

Prima che il Capo ti tiri le orecchie , se leggi il forum con un po di attenzione trovi le informazioni che cerchi.

Ciao.
Avatar utente
lampo
ESPERTO
ESPERTO
 
Messaggi: 1209
Iscritto il: venerdì 16 gennaio 2009, 14:51
Residenza: rimini
Anti-spam: 56

Re: Vivere in Ucraina, perchè si???

Messaggiodi vittorio_guido il domenica 30 agosto 2015, 8:55

Come dice lampo
Leggi il forum e scoprirai. ......
Scoprirai per esempio che non puoi andare a lavorare in Ucraina, almeno che tu non faccia un Lavoro che in Ucraina è richiesto e ne manca la mano d'opera.
Se fai il meccanico e cerchi lavoro là. La precedenza è per gli Ucraini.

Poi l'Ucraina non è kiev e viceversa.
Gia da Odessa che è una grande città c'è molta differenza.
Le paghe sono sui 100-200euri.....
Rischi di andare in Ucraina e non avere i soldi per tornare indietro.
E la vita non è facile con 100 euro...anche in Ucraina.
Ciao
Vitto'
Soltanto gli stupidi non sbagliano mai.....
Odessa Mama
Avatar utente
vittorio_guido
ESPERTO
ESPERTO
 
Messaggi: 5848
Iscritto il: domenica 7 febbraio 2010, 22:09
Residenza: viareggio (Odessa vacanza)
Anti-spam: 56

Re: Vivere in Ucraina, perchè si???

Messaggiodi peterthegreat il sabato 20 maggio 2017, 15:06

Mi sa che alla fine anche se la critico sempre, mi toccherà spostarmi in Ucraina:

Non voglio finire accoltellato da qualche negroide fuori di testa, ieri sera a Napoli un altro, oppure un arabo che vuole lo stato islamico......

....e non voglio che mia figlia diventi un colabrodo a forza di farla vaccinare,per il piacere del profitto delle case farmaceutiche, ieri da 4 siamo passati a 12, almeno in Ucraina allungo 50 € e mi mettono tutti i timbri che voglio.

.......e per ultimo preferisco parlare il russo che imparare l'arabo.
Anche se tutti noi no!
La radici profonde non gelano!
Avatar utente
peterthegreat
ESPERTO
ESPERTO
 
Messaggi: 5736
Iscritto il: martedì 29 gennaio 2008, 18:11
Residenza: Savona
Anti-spam: 42

Re: Vivere in Ucraina, perchè si???

Messaggiodi jcaloe il sabato 20 maggio 2017, 17:01

Dai Pietro, che ti aggiungiamo alla nostra lista, ovvero quella dei lavoratori pentiti ed aspiranti fannulloni, almeno io mi sento così dopo quasi due anni di permanenza continua ed effettiva in Ucraina. Dai scherzo, perché qualcosa da fare c'è sempre ed a tutte le latitudini, anche quando non hai una attività lavorativa continuativa.
Avatar utente
jcaloe
MASTER
MASTER
 
Messaggi: 1034
Iscritto il: martedì 22 giugno 2010, 13:10
Residenza: Kiev
Anti-spam: 42

Re: Vivere in Ucraina, perchè si???

Messaggiodi peterthegreat il sabato 20 maggio 2017, 17:33

jcaloe ha scritto:Dai Pietro, che ti aggiungiamo alla nostra lista, ovvero quella dei lavoratori pentiti ed aspiranti fannulloni,


:lol: :lol: :lol: :lol:
Anche se tutti noi no!
La radici profonde non gelano!
Avatar utente
peterthegreat
ESPERTO
ESPERTO
 
Messaggi: 5736
Iscritto il: martedì 29 gennaio 2008, 18:11
Residenza: Savona
Anti-spam: 42

PrecedenteProssimo

Torna a Il caffè di Ucraina Viaggi





Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti