VISTI e diversi modi per poter stare in italia regolarmente.

Visto di ingresso per l'Italia

VISTI e diversi modi per poter stare in italia regolarmente.

Messaggiodi tsoi87 il giovedì 31 dicembre 2015, 17:25

Salve..

ora sto per aprire una discussione che per molti sembrerà stupida, mentre altri probabilmente mi inviteranno a rileggermi tutto il forum, anche se non ho trovato a riguardo.. perciò per risolvere i miei dubbi chiedo a voi:

è saputo e risaputo, e in tanti lo hanno detto quà dentro piu volte, che il modo piu semplice per far arrivare una persona in italia e farle avere carta o permesso di soggiorno, è il MATRIMONIO.. benissimo, fin quà mi è tutto chiaro..

ma ciò che chiedo io è:

-in Italia è pieno di badanti Ucraine con contratto regolare e con permesso di soggiorno regolare, ma nessuna di queste è sposata con un italiano, eppure ha tutto in regolare per vivere e lavorare in italia..
stessa identica cosa tanti uomini/ragazzi che lavorano nelle campagne e non.. regolarmente vivono e lavorano in italia, e non hanno avuto bisogno del matrimonio..
Io sapevo che se vuoi portare una persona Ucraina per farla lavorare, devi rivolgerti al ministero, fare domande, trafila lunghe procedure ecc... ecc... ed è comunque difficilissimo che diano l'ok e approvino il tutto...

ma allora tutte queste persone che lavorano con regolare contratto e regolare permesso E NON SONO E NON SONO MAI STATE/I SPOSATE/I con italiani, come fanno a essere in Italia e lavorare regolarmente?

sono venute/i con un normale visto turistico e hanno trovato lavoro col visto turistico e in seguito hanno avuto carta/permesso di soggiorno? mi sembra strano, perchè non si può ottenere lavoro con il visto turistico..

sono venute/i clandestini e poi hanno trovato lavoro e ottenuto carta/permesso di lavoro? mi sembra strano perchè i clandestini ancora meno possono fare nulla (almeno penso)..

sono abbastanza ignorante in materia, quindi se qualcuno potrebbe risolvermi questi dubbi che ho in questa mia grande curiosità vi ringrazierei veramente tantissimo..

Buone feste e buon anno a tutti!
Avatar utente
tsoi87
ESPLORATORE
ESPLORATORE
 
Messaggi: 189
Iscritto il: giovedì 23 aprile 2015, 18:28
Residenza: Kiev UA
Anti-spam: 42


Re: VISTI e diversi modi per poter stare in italia regolarmente.

Messaggiodi vittorio_guido il giovedì 31 dicembre 2015, 21:00

Ti faccio un paio di esempi pratici.

Le 2 mie vicine di casa.
Due donne di una certa età.
Quindi senza particolari problemi dovuti a chiedere un visto turistico per qualche giorno.
Sono arrivate in Italia con 1 visto appunto piccolo...
E rimaste qui come 7 anni prima di rientrare in Ucraina. ....
Perché?
Perché per sette anni hanno vissuto alla macchia...
Uscendo quasi mai e vivendo fisse dentro casa.
Con la paura di passare dei problemi, loro e il datore di lavoro loro....
Che se avesse potuto le avrebbe regolarizzate... ma...
Poi un giorno, visto l'immenso numero di irregolari al nero (quindi senz pagare tasse) lo stato ha deciso di fare una sanatoria.
Di regolarizzare tutti quei lavoratori (soprattutto badanti )alla macchia
Si videro file interminabili alle questure e patronati. Occupati a regolarizzare e dare pds a tutti....
Ne parlarono anche ai tg....
Ma probabilmente all'epoca non conoscevi nessuna ucraina e la notizia tè passata davanti con la stessa importanza di sapere chi ha vinto il torneo mondiale di freccette......
Idem per una bambinaia o tata di una famiglia RUSSA in porto cervo
Quando la conobbi era 5 anni in Italia....
Bloccata tra Roma e Sardegna.....
Tutti arrivati con visto normale.
Magari chissà polacco o greco....
Puoi fare lo stesso e vivere i prossimi 10 anni alla macchia.
Nessuno di noi te lo vieta.. lo stato si...
Buon anno
Vittò
Soltanto gli stupidi non sbagliano mai.....
Odessa Mama
Avatar utente
vittorio_guido
ESPERTO
ESPERTO
 
Messaggi: 6322
Iscritto il: domenica 7 febbraio 2010, 22:09
Residenza: viareggio (Odessa vacanza)
Anti-spam: 56

Re: VISTI e diversi modi per poter stare in italia regolarmente.

Messaggiodi tsoi87 il giovedì 31 dicembre 2015, 21:40

ti ringrazio tanto per la spiegazione e aggiungo che non è il mio caso in quanto convolerò a nozze piu per amore che per convenienza di visti per farci star vicino..

però tempo fa quando ancora non volevo fare il grande passo mi chiedevo sempre: ma è possibile che il matrimonio sia l'unico modo? allora come fanno tutte quelle badanti? e mi informai per farle ottenere un contratto di lavoro che si risultò come richieste a ministero lunghe procedure ecc... quindi una strada molto difficile..

vittorio_guido ha scritto:
Con la paura di passare dei problemi, loro e il datore di lavoro loro....
Che se avesse potuto le avrebbe regolarizzate... ma...


qui parli di loro che arrivano con visto turistico, diventano clandestine, lavorano in nero......... e poi scrive che il datore di lavoro se avesse potuto le avrebbe regolarizzate...
da chi dipende questo? intendo:
se il datore di lavoro di punto in bianco decide di volerle regolarizzare, puo farlo anche se hanno visto scaduto e clandestine? oppure torniamo alle procedure di anni e anni e di aspettare una sanatoria vivendo clandestini?

guarda, chiedo perchè voglio capire meglio. ma ripeto, ti ringrazio in anticipo per quello che mi hai già detto, che come bene hai sottolineato non sapevo :wink:
Avatar utente
tsoi87
ESPLORATORE
ESPLORATORE
 
Messaggi: 189
Iscritto il: giovedì 23 aprile 2015, 18:28
Residenza: Kiev UA
Anti-spam: 42

Re: VISTI e diversi modi per poter stare in italia regolarmente.

Messaggiodi peterthegreat il giovedì 31 dicembre 2015, 22:22

tsoi87 ha scritto:sono venute/i clandestini e poi hanno trovato lavoro e ottenuto carta/permesso di lavoro? mi sembra strano perchè i clandestini ancora meno possono fare nulla (almeno penso)..
!


Ottima riflessione.

Piu' del 90% delle badanti sono entrate come clandestine, quelle un' po' piu' giovani come ballerine.
Passaporto falsi, di solito si usano le repubbliche baltiche.
Una volta in Italia e trovato lavoro veniva regolarizzata la posizione.
Dove son gli impiccatori degli Eroi che non scordiamo?
Dove son gli infoibatori della nostra gente sola?
Ruggirà per noi il leone, di là raglio di somaro.
Eia, carne del Quarnaro! Eja Eja Alalà
G. D'Annunzio
Avatar utente
peterthegreat
ESPERTO
ESPERTO
 
Messaggi: 6406
Iscritto il: martedì 29 gennaio 2008, 18:11
Residenza: Savona
Anti-spam: 42

Re: VISTI e diversi modi per poter stare in italia regolarmente.

Messaggiodi vittorio_guido il giovedì 31 dicembre 2015, 22:24

Non sono dietro a tutta questa burocrazia nemmeno io.
Conosco il discorso della sanatoria delle badanti avvenuta qualche anno fa,( fu un esperimento ben riuscito ) proprio per le mie vicine e il datore che ci aggiornavano della situazione.

Pietro fino a qualche anno fa bastava un visto greco....
Ma regolarizzare non era semplice.
Venne fatta la sanatoria apposta

Sempre per esempi
Ho fatto il pds a mia suocera per poter restare più di 90 giorni....
Da allora abbiamo continue richieste per farla lavorare a destra e a manca...
Ovviamente lei non va... il pds glielo abbiamo fatto perché deve guardare i nipotini... :D

Nuove sanatorie non credo siano all'orizzonte. Ma chissà.
Quindi non so che alternative ci siano oltre il nero o le vie (impossibili ) di una richiesta di visto per lavoro.
È complicato pure se sei parente di un italiano.
Mia suocera madre di cittadino italiano (mia moglie) NON HA AVUTO NESSUN TRATTAMENTO diverso a qualsiasi extracomunitario... comprese i 145 euro da pagare per stare in italia con la figlia.
Come se Renzi o Fini pagassero 145 euro anni per stare con il bxxxxxo di loro madre...(mi autocensuro, è in toscano ma il boss è di lucca e mi capisce e censura lui,oltre a mandarmi in siberia :lol: )
Soltanto gli stupidi non sbagliano mai.....
Odessa Mama
Avatar utente
vittorio_guido
ESPERTO
ESPERTO
 
Messaggi: 6322
Iscritto il: domenica 7 febbraio 2010, 22:09
Residenza: viareggio (Odessa vacanza)
Anti-spam: 56

Re: VISTI e diversi modi per poter stare in italia regolarmente.

Messaggiodi tsoi87 il venerdì 1 gennaio 2016, 12:14

peterthegreat ha scritto:
tsoi87 ha scritto:sono venute/i clandestini e poi hanno trovato lavoro e ottenuto carta/permesso di lavoro? mi sembra strano perchè i clandestini ancora meno possono fare nulla (almeno penso)..
!


Ottima riflessione.

Piu' del 90% delle badanti sono entrate come clandestine, quelle un' po' piu' giovani come ballerine.
Passaporto falsi, di solito si usano le repubbliche baltiche.
Una volta in Italia e trovato lavoro veniva regolarizzata la posizione.


-entravano come clandestine.... perfetto.... ma poi come le si regolarizza se sono clandestine e non possono lavorare in nessun modo??

-entravano come ballerine... non so cosa intendi (ma forse lo si può immaginare) per ballerine, ma mi sembra molto strano se non impossibile che entravano con un contratto per fare "le ballerine".. piu normale è che entravano come clandestine o con un visto turistico e poi rimanevano a scadenza avvenuta..

perfetto.. una volta in italia e trovato lavoro veniva regolarizzata la posizione: come???
sono clandestine o comunque con un visto turistico, non possono lavorare quindi quando vanno a regolare la posizione devono essere espulse, quindi come la regoliamo la posizione?

visto greco? penso che vada bene anche ora il visto greco per entrare in italia..
il discorso è come fanno a lavorare e stare quà regolarmente..
è pieno di ucraini/e single e sole/i in italia che ogni qualvolta dovevo portare la mia fanciulla mi chiedevo "ma come fanno tutte/i queste/i a stare quà regolari con tanta facilità???"

se è cosi facile regolarizzare allora, perchè sposarsi dopo pochi mesi per stare insieme? non sarebbe meglio farla venire da turista come sono venute tutte le altre che ci stanno già regolarmente e PER CHI PUO OVVIAMENTE farla assumere a lavorare da un amico parente pagandone i contributi??? In questo modo si convive per il tempo che si vuole e se sono rose fioriranno. certo si spendono soldi ma almeno si evita un matrimonio che porta al divorzio...

ma purtroppo non è cosi facile.. quindi per questo voglio capire tutti i procedimenti di ciò...
Avatar utente
tsoi87
ESPLORATORE
ESPLORATORE
 
Messaggi: 189
Iscritto il: giovedì 23 aprile 2015, 18:28
Residenza: Kiev UA
Anti-spam: 42

Re: VISTI e diversi modi per poter stare in italia regolarmente.

Messaggiodi uvdonbairo il venerdì 1 gennaio 2016, 13:03

In questo forum si rispettano le leggi dello stato, cercare un modo per evaderle non è affare di questo forum. Discutete quanto vi pare ma non per trovare modi strani.
Buon anno
Avatar utente
uvdonbairo
Admin
Admin
 
Messaggi: 4668
Iscritto il: martedì 29 agosto 2006, 14:02
Località: Lucca
Residenza: Lucca
Anti-spam: 56

Re: VISTI e diversi modi per poter stare in italia regolarmente.

Messaggiodi tsoi87 il venerdì 1 gennaio 2016, 13:06

uvdonbairo ha scritto:In questo forum si rispettano le leggi dello stato, cercare un modo per evaderle non è affare di questo forum. Discutete quanto vi pare ma non per trovare modi strani.
Buon anno


Assolutamente non voglio trovare modi ne strani ne illegali anche perché come già detto, questa non è la strada che voglio prendere io. Voglio solo capire come fanno con tanta facilità quando invece una buona parte è "costretta " al matrimonio
Avatar utente
tsoi87
ESPLORATORE
ESPLORATORE
 
Messaggi: 189
Iscritto il: giovedì 23 aprile 2015, 18:28
Residenza: Kiev UA
Anti-spam: 42

Re: VISTI e diversi modi per poter stare in italia regolarmente.

Messaggiodi dreamcatcher il venerdì 1 gennaio 2016, 13:20

Che domandine per cominciare l'anno :mrgreen:

C'è da fare delle precisazioni perchè quanto è stato scritto è esatto ma non completo.

Andiamo con ordine.
Prima di tutto le cose che non si devono dimenticare:

-se si è irregolari sul territorio italiano (a prescindere da come ci si sia arrivati), non si può lavorare e non si può essere assunti.
-senza un lavoro con regolare contratto non si può ottenere un permesso di soggiorno per lavoro subordinato

Quindi, qui sopra hai la risposta al 99% delle tue domande.

Siccome chiedi giustamente nel titolo del thread di come si possa restare regolarmente in Italia, vediamo come. Però scusami se non sto qui a elencarti le normative, ma se cerchi sui siti istituzionali (quindi non su vuvuvupuntobabushkapuntocom) trovi senza problemi ciò che cerchi.

Il matrimonio è un'opzione. Se lo si contrae in Ucraina, dopo aver svolto le procedure richieste, la consorte può fare ingresso in italia con visto turistico e restarvi in quanto famigliare stretto di cittadino UE.
Se lo si contrae in Italia, la sposa dovrebbe avere già titolo per trovarvisi: visto turistico, per studio, per lavoro subordinato, religioso ecc ecc. Le tipologie di visto sono tante.
Tuttavia, come avrai letto anche sul forum, anche chi è irregolare sul territorio italiano può contrarre matrimonio, a meno che non sia palese che il matrimonio sia un modo per raggirare la Legge. Di casi simili ne avrai sentito parlare, dai nonnini ultracentenari che provavano a sposare le diciottenni, per finire alle organizzazioni vere e proprie che combinavano matrimoni fittizi, specialmente con altri extracomunitari già in possesso di permesso di soggiorno.
Chiedevi di modi regolari per stare in Italia, quindi sappi che il matrimonio a coronamento di un amore vero, è uno di questi modi :mrgreen:

Altra opzione sono il ricongiungimento e la coesione famigliare.
Si riferiscono a cittadini extraUE che possono essere ricongiunti (consulta il sito del ministero se vuoi i dettagli) a famigliari stretti già residenti regolarmente in Italia, in possesso di lavoro e adeguato reddito, abitazione ecc ecc.
Ovviamente i requisiti sono piuttosto stringenti, in genere riguardano i minori o i genitori anziani.

Il resto è regolamentato dalle varie tipologie di visto che possono essere concesse e che permettono di lavorare, a partire dai lavoratori stagionali, a quelli altamente specializzati, agli artisti, ai diplomatici ecc ecc. L'elenco lo trovi.

Arriviamo dunque al punto 'badanti'.
Quelle che Vittorio giustamente chiama sanatorie, altro non sono che l'applicazione delle legge Bossi-fini e dei vari decreti flussi.
Ciò significa che periodicamente il Governo dà il via libera all'assunzione di lavoratori extra-UE, includendo in questi anche coloro i quali stanno già svolgendo un lavoro in Italia in maniera irregolare.
Quindi, non è che sia il singolo irregolare che trovando un impiego possa chiedere al nostro Paese di restarvi, ma il contrario. Le aperture di questi flussi, a numero chiuso, sono a discrezione del nostro Paese, tenendo conto di diversi fattori che puoi ben immaginare: domanda-offerta, potenziali introiti fiscali, ecc ecc.
Nel corso degli anni anche queste normative hanno subito dei cambiamenti.

Ti faccio alcuni esempi, scusa se mi dilungo ma spero serva a toglierti i dubbi.
Nel 2007, se non erro, c'è stato un decreto flussi sfruttato da moltissime badanti impiegate irregolarmente, per poter ottenere un permesso di soggiorno. La procedura però prevedeva che almeno formalmente il datore di lavoro dovesse chiamare in Italia la persona da assumere, mentre era ovvio che tale persona fosse già sul territorio italiano.
Si accollava quindi la responsabilità dell'assunzione, il lavoratore doveva tornare in patria e successivamente, con documentazione richiesta al seguito (quindi documenti reali ed aggiornati) rientrare in italia e stipulare il contratto di lavoro.

Nel 2010, sempre se non ricordo male, la procedura fu leggermente diversa:
ricordi che stiamo parlando di legalità e regolarità?
Ebbene, se il cittadino extra-ue irregolare su territorio italiano viene assunto in nero dal datore di lavoro, chi compie il reato?
Entrambi, ma si è riconosciuta la maggiore responsabilità del datore di lavoro che impiegandolo in nero non ne riconosce i diritti di lavoratore e al contempo evade le tasse allo Stato.
Da qui la definizione di 'sanatoria' come diceva Vittorio.
Si sono aperti i flussi come sempre a numero chiuso, riservati solo a colf e badanti (quindi in quell'occasione non ad altri lavoratori, ugualmente irregolari, impiegati in altri settori come quello agricolo o dell'edilizia), subordinati ad un'autodenuncia del datore di lavoro che tra le altre cose versava una tantum allo stato a titolo di risarcimento per quanto evaso fino ad allora.
Il vantaggio per lo Stato è indubbio in quanto a introiti, teoricamente anche le badanti e le colf avevano il coltello dalla parte del manico potendo denunciare una situazione di lavoro nero.

Quanto sopra riassume un po' come funzionano i flussi. Numeri e tipologie li trovi sul sito del Ministero, tieni conto che negli ultimi anni non ce ne sono stati, sia perchè come puoi ben capire in un momento di crisi non ha alcun senso rivolgersi a forza lavoro esterna, sia perchè le richieste sono calate moltissimo.
Tieni conto che moltissimi sono coloro che una volta ottenuto il pds in seguito a flussi hanno proceduto a ricongiungere parenti stretti... moltissimi si sono sposati e via dicendo.

E' chiaro che alla base di tutto vi sia una situazione di irregolarità e una mancanza da parte delle nostre istituzioni che mai hanno voluto o potuto applicare le normative relative a identificazioni ed espulsioni... in moltissimi casi è prevalso in buonsenso, in tanti altri l'impotenza davanti alle organizzazioni che dalle irregolarità traggono profitto. E non mi riferisco alla mafia russa, tanto per essere chiari.

Quindi:
tsoi87 ha scritto:entravano come clandestine.... perfetto.... ma poi come le si regolarizza se sono clandestine e non possono lavorare in nessun modo??

Come ti ho scritto sopra, quindi SOLO e SOLTANTO in presenza di decreto flussi.

tsoi87 ha scritto:entravano come ballerine... non so cosa intendi (ma forse lo si può immaginare) per ballerine, ma mi sembra molto strano se non impossibile che entravano con un contratto per fare "le ballerine"

Siccome stiamo parlando di regolarità e legalità, non sto a dilungarmi sui 'contratti da ballerina'. Esistono anche quelli.
Avrai letto anche di altri sistemi, contratti con ditte inesistenti, documenti contraffatti o passaporti rumeni per moldavi e via dicendo. Se è questo che ti incuriosisce, ne parliamo altrove perchè questo forum si occupa solo di situazioni di legalità.

tsoi87 ha scritto:sono clandestine o comunque con un visto turistico, non possono lavorare quindi quando vanno a regolare la posizione devono essere espulse, quindi come la regoliamo la posizione?

Ti ho risposto sopra. 'Vanno a regolarizzare la loro posizione' quando lo Stato glielo consente, tramite decreto flussi. Fino ad allora purtroppo, vivono nell'illegalità. Loro e chi le assume.

tsoi87 ha scritto:è pieno di ucraini/e single e sole/i in italia che ogni qualvolta dovevo portare la mia fanciulla mi chiedevo "ma come fanno tutte/i queste/i a stare quà regolari con tanta facilità???"

Dovresti avere la certezza che abbiano titolo per stare in Italia o che seguano procedure regolari. Se la risposta è affermativa, i documenti li hanno ottenuti come ti ho scritto sopra. Se sono irregolari (o hanno seguito altre scorciatoie), come sempre non ne parliamo qui perchè si va OT.

tsoi87 ha scritto:non sarebbe meglio farla venire da turista come sono venute tutte le altre che ci stanno già regolarmente e PER CHI PUO OVVIAMENTE farla assumere a lavorare da un amico parente pagandone i contributi??? In questo modo si convive per il tempo che si vuole e se sono rose fioriranno. certo si spendono soldi ma almeno si evita un matrimonio che porta al divorzio...

Attenzione. Per poterla assumere deve comunque esserci un decreto flussi.
Altra cosa, i contributi li paga il datore di lavoro. Capisci benissimo che 'l'amico che può permetterselo' non è accettabile, così come non è accettabile che sia il lavoratore che - nella necessità di conservare il proprio posto di lavoro e quindi il titolo per restare in Italia - sia gentilmente invitato a pagare i contributi anche per il datore di lavoro.
Riguardo il matrimonio, se il problema è il rischio di un divorzio... beh, allora lasciamo perdere. O è solo un mezzo per ottenere un PDS? Metti sulla bilancia i pro e i contro e poi dici si... oppure no. :mrgreen:

Dimenticato qualcosa?
Buon anno!
Avatar utente
dreamcatcher
MODERATORE
MODERATORE
 
Messaggi: 8101
Iscritto il: giovedì 1 luglio 2010, 10:38
Residenza: Como
Anti-spam: 56

Re: VISTI e diversi modi per poter stare in italia regolarmente.

Messaggiodi tsoi87 il venerdì 1 gennaio 2016, 13:41

Dreamcatcher, che dire?? ringraziarti per questa esauriente e dettagliata spiegazione non sarà mai abbastanza :wink:

grazie veramente.. mi hai spiegato tutto in modo dettagliato e chiaro e lo apprezzo veramente per aver risposto con una risposta lunga e dettagliata per spiegarmi qualcosa giusto per togliermi qualche curiosità :wink:

ho solo un'appunto da fare :P
per quanto riguarda l'ultimo punto: se uno ha un amico o un parente che la può assumere, la fa assumere e paga lui stesso all'amico o parente i contributi/spese ogni mese, cosi l'amico parente fa il favore, ma l'interessato ne paga le spese :twisted:
ma comunque come hai detto tu, per altre ragioni non è una cosa fattibile :badgrin:
Avatar utente
tsoi87
ESPLORATORE
ESPLORATORE
 
Messaggi: 189
Iscritto il: giovedì 23 aprile 2015, 18:28
Residenza: Kiev UA
Anti-spam: 42

Re: VISTI e diversi modi per poter stare in italia regolarmente.

Messaggiodi peterthegreat il venerdì 1 gennaio 2016, 14:06

La corruzione non esiste solo in ucraina, lo sai quante arrivano in Italia con il visto italiano?
Nemmeno il 20%, come ti ripeto si sono paesi che che rilasciano visti di tutti i generi con estrema facilita'.

Chi paga i contributi alle badanti?
Forse al nord, al sud tutti i lavoratori stranieri sono in nero, non mettono in regola gli italiani, figurati le badanti.

E sono proprio loro a chiedere di non essere messe in regola perche' non vogliono la pensione , tutti subito e in contanti.
Le operazione della GF al sud sono all' ordine del giorno.

Quelle che vogliono regolare la posizione, rientrano con il decreto flussi.

Ho avuto 4 dipendenti, 3 ucraine e 1 russa, anche se tutte regolari,e in regola, alla fine qualche piccolo casino c'e' sempre:la prima discussione e' per l' assegno, nessuna ha un conto, documentazioni mancanti per la messa in regola, indirizzi sbagliati dove recapitare il cud, ecc ecc.

Consiglio: forse come badanti andranno anche bene, per per altri lavori girateci alla larga.
Dove son gli impiccatori degli Eroi che non scordiamo?
Dove son gli infoibatori della nostra gente sola?
Ruggirà per noi il leone, di là raglio di somaro.
Eia, carne del Quarnaro! Eja Eja Alalà
G. D'Annunzio
Avatar utente
peterthegreat
ESPERTO
ESPERTO
 
Messaggi: 6406
Iscritto il: martedì 29 gennaio 2008, 18:11
Residenza: Savona
Anti-spam: 42

Re: VISTI e diversi modi per poter stare in italia regolarmente.

Messaggiodi dreamcatcher il venerdì 1 gennaio 2016, 18:48

Quanto scritto da Peter, oltre ad essere corretto ti dà un'idea di quanto complesso sia il problema e di quanto la realtà delle cose sia poi distante dalle normative e dalla teoria che ne sta alla base.

Tuttavia torno a ribadire che qui si sta parlando di come sia possibile restare in Italia in maniera legale, quindi non della corruzione, dei trucchetti e delle scappatoie. D'altra parte è assolutamente stupido far finta che le cose non siano anche come ha scritto Peter.
Però, e ti prego di non insistere oltre, questi aspetti che riguardano l'irregolarità non sono trattati in questo forum.

Qualche precisazione.
tsoi87 ha scritto:per quanto riguarda l'ultimo punto: se uno ha un amico o un parente che la può assumere, la fa assumere e paga lui stesso all'amico o parente i contributi/spese ogni mese, cosi l'amico parente fa il favore, ma l'interessato ne paga le spese

Fermati alla prima parte della tua obiezione: 'che la può assumere'.
Come la può assumere senza che vi sia un decreto flussi? Non può. Quindi viene da sè che il resto del ragionamento non abbia senso.

Ma andiamo avanti, ipotizzando un decreto flussi (e magari che la tizia sia già su territorio italiano, con visto o senza per il momento poco importa.
'La fa assumere e paga lui stesso'. Tra amici può anche filare liscia, anche se il detto 'dagli amici mi guardi Dio che dai nemici mi guardo io' dovrebbe almeno mettere qualche dubbio.
Ci rendiamo conto di cosa si nasconda dietro un ragionamento di questo tipo? Hai un'idea di quanto sia breve il passo tra 'il favore da amico' e l'organizzazione che lucra sul mercato della clandestinità, dei flussi e dei disperati che hanno assoluto bisogno di lavorare?

E' per questo che come ricordava Alibrando, possiamo discutere all'infinito ma qua le risposte che saltano fuori sono solo e soltanto quelle che riguardano le procedure legali per il diritto a soggiornare in Italia.

Per il resto ti assicuro di averne viste di cotte e di crude in una decina d'anni in cui ho avuto da gestire la collaborazione di una badante (di decine di badanti, a essere sincero), e anche oggi tutto sommato la mia bella non è 'completamente fuori del giro', quindi più o meno sono ancora molto aggiornato :mrgreen:
Ovviamente come me, e più di me, tanti altri hanno esperienza.

OT
peterthegreat ha scritto:E sono proprio loro a chiedere di non essere messe in regola perche' non vogliono la pensione , tutti subito e in contanti.

Molto spesso è vero. Ma altrettanto spesso (le cose stanno cambiando molto velocemente da qualche anno a questa parte) l'avere i documenti in regola, diventa un ostacolo proprio per ottenere un lavoro regolare. Chiedete alla mia bella da quanti mesi non lavora proprio perchè esige un contratto. Forse c'è chi vuole tutto e subito, ma di certo c'è chi non ha alcun rispetto per la dignità di chi lavora, a prescindere se italiano o ucraino.
/OT con scuse [-o<
Avatar utente
dreamcatcher
MODERATORE
MODERATORE
 
Messaggi: 8101
Iscritto il: giovedì 1 luglio 2010, 10:38
Residenza: Como
Anti-spam: 56

Re: VISTI e diversi modi per poter stare in italia regolarmente.

Messaggiodi tsoi87 il sabato 2 gennaio 2016, 16:17

mi arrendo dreamcatcher :lol: :lol: :lol:

non c'è nient'altro da obbiettare..

a parte tutto, veramente, grazie di tutto per avermi spiegato dettagliatamente un qualcosa che era totalmente sconosciuto per me :wink:
Avatar utente
tsoi87
ESPLORATORE
ESPLORATORE
 
Messaggi: 189
Iscritto il: giovedì 23 aprile 2015, 18:28
Residenza: Kiev UA
Anti-spam: 42

Re: VISTI e diversi modi per poter stare in italia regolarmente.

Messaggiodi SKYhornet il martedì 2 febbraio 2016, 11:36

Purtroppo in questo paese si fanno sempre leggi penalizzanti e burocratiche perché qualche italiota è disonesto e si comporta male, come al solito invece di scovare e punire chi sbaglia, in Italia, si fa prima a rendere tutto più difficile giustificando il tutto come difesa preventiva ..... invece bisognerebbe fare leggi e normative semplici e punire, sanzionare veramente chi le evade ..... questo è il vero problema ..... per questo non giustifico tutta questa burocrazia .... [-X
Avatar utente
SKYhornet
ESCURSIONISTA
ESCURSIONISTA
 
Messaggi: 87
Iscritto il: venerdì 1 gennaio 2016, 12:53
Residenza: Manziana (RM)
Anti-spam: 42

Re: VISTI e diversi modi per poter stare in italia regolarmente.

Messaggiodi vittorio_guido il martedì 2 febbraio 2016, 11:53

Provate a chiedere un pds ucraino..
Soltanto gli stupidi non sbagliano mai.....
Odessa Mama
Avatar utente
vittorio_guido
ESPERTO
ESPERTO
 
Messaggi: 6322
Iscritto il: domenica 7 febbraio 2010, 22:09
Residenza: viareggio (Odessa vacanza)
Anti-spam: 56

Prossimo

Torna a Visto di ingresso





Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti