VISTI e diversi modi per poter stare in italia regolarmente.

Visto di ingresso per l'Italia

Re: VISTI e diversi modi per poter stare in italia regolarmente.

Messaggiodi Luca il giovedì 4 febbraio 2016, 17:27

Ho avuto modo di esprimere più volte il mio pensiero su visti e pds.
A mio avviso sono del tutto inefficaci nel contrastare l'immigrazione clandestina ed invece pongono muri insormontabili a chi vuole muoversi del tutto legalmente per poter espandere la propria conoscenza ed il proprio orizzonte culturale.

Sono ovviamente favorevolissimo ad implementare fin da subito il visa free non solo nei confronti dell'Ucraina, ma anche della Russia.

Facciamo un piccolo paragone: un ragazzo ucraino o russo di 20 anni senza un lavoro fisso, casa di proprietà ecc. non può muoversi sostanzialmente dal proprio paese, dal momento che un visto anche solo per motivi turistici non l'otterrà pressochè mai.

Lo stesso ragazzo italiano, francese, tedesco, olandese ecc. nelle medesime condizioni del russo e dell'ucraino può andare in vacanza dove vuole.

L'immigrazione clandestina da tanti Paesi è diminuita negli ultimi anni non perchè ci sono i visti, ma perchè il complessivo miglioramento della situazione economica di diversi Stati (tra cui la Russia e l'Ucraina) ha fatto si che le persone avessero la possibilità di costruirsi la propria vita nel posto in cui sono nati.

A mio avviso il regime dei visti deve restare solo per quei Paesi la cui situazione politica non fornisce sufficienti garanzie sui controlli in ordine all'identità (e soprattutto alla pericolosità) di chi viaggia.

Ovviamente parlo dei visti turistici; discorso diverso per i visti per lavoro ecc. che facultando una persona a rimanere nel territorio di un altro stato per un tempo più lungo dei canonici 90 giorni, devono restare.
Avatar utente
Luca
MODERATORE
MODERATORE
 
Messaggi: 1431
Iscritto il: sabato 30 maggio 2009, 19:57
Località: Chieti
Residenza: Chieti
Anti-spam: 56


Re: VISTI e diversi modi per poter stare in italia regolarmente.

Messaggiodi dreamcatcher il giovedì 4 febbraio 2016, 17:52

Aggiungo a queste giustissime considerazioni di Luca, che proprio là dove le condizioni economiche danno la possibilità di costruirsi un futuro senza emigrare, coesistono anche le condizioni migliori per poter viaggiare non con lo scopo di non rientrare in patria ma con quello di arricchire il proprio bagaglio culturale e professionale.

Se pure vi fosse stato un regime visa free dieci o venti anni fa in Ucraina, i miei suoceri non si sarebbero mai sognati di venire a fare i turisti in Europa semplicemente perchè non se lo sarebbero potuto permettere.
Allo stesso modo i benestanti (pochi) potevano viaggiare ed ottenere un visto anche turistico senza troppe difficoltà. Questo lo si è visto in maniera chiara con i cosidetti 'nuovi russi'.

La presenza dei visti, posso testimoniare personalmente, non costituisce di fatto una barriera ai fenomeni di immigrazione clandestina: sempre riferendomi alla mia famiglia ucraina, anni fa non sono stati i visti a impedire a chi ora è la mia ragazza, di venire in area Schengen alla ricerca di fortuna.

Il problema è che la burocrazia e la legislazione non possono per ovvi motivi essere al passo coi tempi o addirittura anticiparne i cambiamenti, è sempre un gioco a rincorrere le nuove situazioni che si creano.
Poi ognuno può farsi un'opinione personalissima su ciò che è giusto o ingiusto a livello di libera circolazione delle persone... ...opinione come sempre condizionata dalle esperienze che si sono vissute.
Avatar utente
dreamcatcher
MODERATORE
MODERATORE
 
Messaggi: 7383
Iscritto il: giovedì 1 luglio 2010, 10:38
Residenza: Como
Anti-spam: 56

Precedente

Torna a Visto di ingresso





Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti