Uomini dell'Est

Esperienze e confronti, le storie d'amore le delusioni e il carattere delle ragazze ucraine.

Re: Uomini dell'Est

Messaggiodi markus il mercoledì 19 febbraio 2020, 22:29

Gianmarco58 ha scritto:Però sono contento di quello che ho fatto


Io no, per questo mi do del pirla :D Poi devo dire una cosa. Un conto è dare una mano a chi ne ha bisogno, quindi per me non si tratta di un prestito bensì di dare una mano, quindi un regalo.

Altro discorso quando chi chiede il prestito al familiare (in questo caso alla mia compagna) lo fa con l’intenzione di non ripagarlo. Come da esempio che ho fatto (ne potrei fare diversi altri).

Poi, riferendomi agli “uomini dell’est”, spesso le fiabe finiscono con “e vissero tutti felici e contenti”. In fondo una bella fine :D
Avatar utente
markus
ESPERTO
ESPERTO
 
Messaggi: 2223
Iscritto il: giovedì 13 marzo 2014, 12:18
Residenza: Basarabia
Anti-spam: 42


Re: Uomini dell'Est

Messaggiodi vittorio_guido il mercoledì 19 febbraio 2020, 22:31

Ok adesso il topic passa ad: ufficio prestiti :lol:
Soltanto gli stupidi non sbagliano mai.....
Odessa Mama
Avatar utente
vittorio_guido
ESPERTO
ESPERTO
 
Messaggi: 6316
Iscritto il: domenica 7 febbraio 2010, 22:09
Residenza: viareggio (Odessa vacanza)
Anti-spam: 56

Re: Uomini dell'Est

Messaggiodi andrea.ua.83 il giovedì 20 febbraio 2020, 1:03

Vishnya ha scritto:Prima regola per non prendere fregature dalle ucraini: rispettarli.


"Ty menja uvazhaesh'?" "Uvvvazhzhzhzhajujuju" :D
"В гибридной войне основная битва ведется не за территорию, а за нескольких кубических сантиметров в вашем черепе".
Avatar utente
andrea.ua.83
ESPERTO
ESPERTO
 
Messaggi: 696
Iscritto il: mercoledì 27 maggio 2015, 15:05
Residenza: Kiev
Anti-spam: 42

Re: Uomini dell'Est

Messaggiodi Vishnya il giovedì 20 febbraio 2020, 12:20

Oddio a noi ci hanno sempre ridato i soldi prestati.

Ma non è che in Ucraina vedono gli uomini italiani come dei pirla? Scusate la domanda. Per esempio in Romania li chiamano "fraier" che significa allocco e inventano 3000 modi diversi per spillare i soldi i fraier stranieri.
Avatar utente
Vishnya
ESPLORATORE
ESPLORATORE
 
Messaggi: 160
Iscritto il: mercoledì 13 novembre 2019, 17:16
Residenza: Chieti
Anti-spam: 42

Re: Uomini dell'Est

Messaggiodi Vishnya il giovedì 20 febbraio 2020, 12:51

Che mi crediate o no, a me gli ucraini hanno accolto molto bene perché ero la ragazza di "Ivanov" (cognome a caso), quindi di uno dei loro. E nessuno cerca di fregare la ragazza di un loro amico, hanno una mentalità abbastanza clanistica, almeno finché il marito della tal dei tali è vivo, la rispettano per rispetto all'amico. In questo non sono diversi dai meridionali in effetti. Inoltre, essendo "veri uomini", è vergognoso chiedere soldi ad una donna.

Non so se andando voi lì da stranieri maschi che cercano la moglie lì l'approccio sia diverso, perché vi vedono come un corpo esterno che va lì a prendersi qualcosa di loro (magari il tutto si attua a livello inconscio), sentendosi superiori ai maschi locali/ salvatori delle pulzelle ucraine, e quindi cercano di fregarvi.

Io andavo come "ragazza di Ivanov" e rispettosa della loro cultura e non mi hanno mai fregato niente, anzi, mi hanno fatto così tanti regali che mi sono commossa.

Davvero sembra che parliamo di due paesi diversi.
Avatar utente
Vishnya
ESPLORATORE
ESPLORATORE
 
Messaggi: 160
Iscritto il: mercoledì 13 novembre 2019, 17:16
Residenza: Chieti
Anti-spam: 42

Re: Uomini dell'Est

Messaggiodi peterthegreat il giovedì 20 febbraio 2020, 13:14

Mio suocero (russo) buonanima, ha sempre "prestato" delle valanghe di soldi a mio cognato (ucraino), quando andata a casa loro portava delle tonnellate di cioccolatini ai suoi nipoti, non gli ha mai restituito una grivna.

Quando andava in campagna da loro si faceva anche pagare il biglietto del bus per il ritorno, non ha mai portato nemmeno una banana, pero' quando si sedeva a tavola si mangiava anche il piatto di ceramica.

Eppure non e' straniero.

Qui tutti fregano tutti.
Dove son gli impiccatori degli Eroi che non scordiamo?
Dove son gli infoibatori della nostra gente sola?
Ruggirà per noi il leone, di là raglio di somaro.
Eia, carne del Quarnaro! Eja Eja Alalà
G. D'Annunzio
Avatar utente
peterthegreat
ESPERTO
ESPERTO
 
Messaggi: 6394
Iscritto il: martedì 29 gennaio 2008, 18:11
Residenza: Savona
Anti-spam: 42

Re: Uomini dell'Est

Messaggiodi andrea.ua.83 il giovedì 20 febbraio 2020, 13:17

Peraltro il tema dei debiti, prestiti non pagati e' uno dei temi che maggiormente ritornano nella letteratura e nel cinema russo, ucraino, sovietico.

Per unire il tema rapporti uomo/donna e debiti, magari mettendo altra benzina sul fuoco :D , mi viene in mente il romanzo Delitto e castigo di Dostoevskij e le vicende della famiglia dei Marmeladov: Zemën Zachàrovič Marmeladov, il padre famiglia, ubriacone senza speranza ma affabile, che passa i giorni a compiacersi del proprio dolore, a fare debiti e che per racimolare soldi si vende le calze della moglie malata ed elemosina gli ultimi copechi alla figlia Sonja, costretta dalle abitudini paterne alla prostituzione.

Sonja, che convincera' Rodja, l'eroe del romanzo - che prima uccide nella convinzione di essere abbastanza forte per affrontarlo, di essere un Napoleone, salvo poi cadere nella paranoia - a confessare l'omicidio, seguendolo poi in Siberia, dove vive nella stessa città della prigione.

Meglio leggere letteratura e studiare che seguire gruppi facebook o il sentito dire. Non per giungere alla conclusioni che tutti siano ubriaconi e debosciati, ma per capire la profondita' dei problemi e non ridurre tutto a quel che dice il cognato o la suocera. Peraltro, in tema di debiti, senza andare a vedere i dati bancari :D , c'e' anche un famoso modo di dire che recita, piu' o meno, " paga i debiti solo il pirla".
"В гибридной войне основная битва ведется не за территорию, а за нескольких кубических сантиметров в вашем черепе".
Avatar utente
andrea.ua.83
ESPERTO
ESPERTO
 
Messaggi: 696
Iscritto il: mercoledì 27 maggio 2015, 15:05
Residenza: Kiev
Anti-spam: 42

Re: Uomini dell'Est

Messaggiodi peterthegreat il giovedì 20 febbraio 2020, 13:38

Vishnya ha scritto: Non so se andando voi lì da stranieri maschi che cercano la moglie lì l'approccio sia diverso, perché vi vedono come un corpo esterno che va lì a prendersi qualcosa di loro.


Nessuno di noi e' andato li a cercare moglie.
Non siamo mica ai livelli di " Se Uomo bianco vuole squaw tu dare a noi 10 bottiglie di acqua di fuoco".
Dove son gli impiccatori degli Eroi che non scordiamo?
Dove son gli infoibatori della nostra gente sola?
Ruggirà per noi il leone, di là raglio di somaro.
Eia, carne del Quarnaro! Eja Eja Alalà
G. D'Annunzio
Avatar utente
peterthegreat
ESPERTO
ESPERTO
 
Messaggi: 6394
Iscritto il: martedì 29 gennaio 2008, 18:11
Residenza: Savona
Anti-spam: 42

Re: Uomini dell'Est

Messaggiodi dreamcatcher il giovedì 20 febbraio 2020, 13:40

=D> @Andrea

Cinema e soprattutto letteratura danno perfettamente l'idea di quelli che sono sia il contesto in cui si sono sviluppati i problemi, sia i problemi stessi ancora attualissimi. Questo vale in tutte le società, ma quella (ex) sovietica ha una particolarità che può risultare forse affascinante: sembra che il tempo si sia fermato al 100, 200 anni fa. Questo a dispetto dello sfrenato sviluppo capitalistico (nel senso più negativo che il termine possa assumere) e tecnologico degli ultimi anni.

Hai citato Delitto e castigo. L'ho già scritto: chi ricorda la descrizione della stanzetta che la babushka aveva affittato a Rodja? Ecco, quando ho letto il romanzo la prima volta avevo forse 11-12 anni, ero nella mia cameretta e non riuscivo a immaginare quel materasso su cui si sdraiava Rodja e guardava il soffitto. Immaginavo il mio.

Poi trent'anni dopo (trenta, non tre), mi sono recato in Ucraina con la mia bella e ho dormito ospite di una sua amica a Odessa. In un palazzone sovietico, dove ogni stanza sembrava fosse un appartamento a sè. La nostra stanza aveva un letto e ci dormivamo in 4 (perchè il suo uomo era a ... stavo scrivendo lavorare, ma è meglio scrivere che era fuori casa per la notte), la finestra murata da un armadio stracolmo di ogni genere di cianfrusaglie, un fornellino elettrico e fuori sul ballatoio un bagno con turca, senza porta. Un viavai di persone... niente luce nelle scale, insomma, non potrò certo essere più bravo di Dostojevskii a descrivere l'ambiente.

Direi che per molti, ma non per tutti, non sia cambiato niente nemmeno oggi (sono passati altri 10 anni)... tranne che l'amica ora è in Italia a lavorare come badante e il marito... passa ancora le notti fuori di casa.

Riguardo i debiti, un altro =D> ad Andrea.
Devo dire che nell'ambiente delle badanti (poi Vishnya mi smentisce) il prestito è molto frequente. Si prestano grandi somme praticamente a interessi zero (4-5mila euro) con la certezza che verranno restituiti , spesso in soluzione unica, dopo 3-4 mesi al massimo.
Lo stesso avviene tra i marinai. Mio cognato torna dal mare e per prima cosa salda i debiti che ha fatto quando è partito. Poi spende il resto e presta quanto rimane a chi glielo chiede (marinaio ovviamente). Prima di imbarcarsi chiede un prestito, di solito consistente ad un collega appena rientrato, e così ricomincia il circolo.

Prestiti onorati, ovviamente, fino all'ultima grivna. Dove sta l'aspetto negativo?
ce ne sono due, per esperienza. Se per qualsiasi motivo si rompe una nello della catena (esempio: non riesci a imbarcarti nei tempi che avevi stabilito), salta tutto. Quei soldi, così tanti soldi, non li puoi restituire. E l'altro, li ha persi.
Secondo, e secondo me molto più importante: non c'è alcuna visione del futuro inteso come investimento, quasi che questo circolo, questo modo di fare, possa durare in eterno. Nel mezzo nascono figli, per esempio. ma il modo di vivere non cambia di una virgola, il che a mio modo di vedere, è un limite enorme.
Avatar utente
dreamcatcher
MODERATORE
MODERATORE
 
Messaggi: 8096
Iscritto il: giovedì 1 luglio 2010, 10:38
Residenza: Como
Anti-spam: 56

Re: Uomini dell'Est

Messaggiodi peterthegreat il giovedì 20 febbraio 2020, 14:00

Scusa Beppe, ricordo male,
non e' a tuo cognato che gli hanno bruciato o distrutto la macchina?

Sono anni che facciamo questi discorsi, nulla e' cambiato dai tempi dello Zar, all' Urss, fino ai giorni nostri,
come dice Andrea, la letteratura russo e' lo specchio del paese, ci mettiamo anche Gogol, Pasternack ecc ecc.

Ci sono case, in centro a Kharkov (Kharkov, non sto parlando di Piratyn o Stryi, ma della seconda città dell Ucraina) che non hanno l'acqua in casa vanno alla fontana fuori a prenderla.
Magari hanno la macchina e 3 parabole.
Questi dove li cataloghiamo in quelle che fanno fanno pena, oppure e' colpa del comunismo se in 30 anni non sono riusciti a portare l'acqua in casa?
Dove son gli impiccatori degli Eroi che non scordiamo?
Dove son gli infoibatori della nostra gente sola?
Ruggirà per noi il leone, di là raglio di somaro.
Eia, carne del Quarnaro! Eja Eja Alalà
G. D'Annunzio
Avatar utente
peterthegreat
ESPERTO
ESPERTO
 
Messaggi: 6394
Iscritto il: martedì 29 gennaio 2008, 18:11
Residenza: Savona
Anti-spam: 42

Re: Uomini dell'Est

Messaggiodi vittorio_guido il giovedì 20 febbraio 2020, 14:22

Le 2 volte che ho (abbiamo) prestato i soldi noi li abbiamo sempre ripresi....
Faccio Vishnya così gli tolgo un po di lavoro.. :D
Adesso basta dire che non restituiscono i soldi prestati!!
io li ho prestati 2 volte e 2 volte me li hanno ridati, quindi tutti gli ucraini li ridanno :D

Nel mio caso la prima volta mio suocero li ha chiesti a mia moglie, glieli ha ridati 1 anno dopo come da accordi.

La seconda volta (2500€), a degli amici di mia moglie, volevano aprire un pub a tema calcio (e gli mandammo anche qualche sciarpa di calcio dall'Italia), il pub lo aprirono alla moldovanka praticamente a 500metri da casa loro... duro' neanche un anno, invece di far pagare i clienti era tutto un offrire bevute (praticamente andavano solo vicini ed amici..) ed hanno chiuso
Per fortuna lui mantenne il lavoro in raffineria, e ci restituirono poco alla volta tutto.
Fummo chiari, vada come vada ce li dovevano ridare, e ce li ridiedero, poi con altri cervelli avrebbero fatto anche i soldi, se invece di offrire ai vicini li facevi pagare..
Ma contenti loro
Soltanto gli stupidi non sbagliano mai.....
Odessa Mama
Avatar utente
vittorio_guido
ESPERTO
ESPERTO
 
Messaggi: 6316
Iscritto il: domenica 7 febbraio 2010, 22:09
Residenza: viareggio (Odessa vacanza)
Anti-spam: 56

Re: Uomini dell'Est

Messaggiodi dreamcatcher il giovedì 20 febbraio 2020, 14:47

peterthegreat ha scritto:non e' a tuo cognato che gli hanno bruciato o distrutto la macchina?

:lol: :lol: :lol:
Ricordi benissimo!

Avevo pensato di riscriverlo, ma poi sai com'è, sembra che uno vuole riportare solo le esperienze negative.

Beh, visto che ci sono, ricordo che non hanno bruciato la macchina (mercedes non so cosa v12 bullet non so che, usatissima ma comunque cara) a mio cognato ma semplicemente che:

mio cognato, partendo per il mare (marinaio, non in vacanza) dopo aver comprato una seconda macchina a sua moglie, lascia il mercedes a un amico meccanico perchè questi gliela ripari (ammaccature varie)

dopo qualche tempo scopre che la macchina è andata completamente bruciata in un incendio che ha coinvolto l'officina

l'incendio non è un episodio di autocombustione :mrgreen:

l'amico dice che della macchina non è rimasto niente (venduta? mai bruciata?) ma che piano piano restituirà i soldi per il valore dell'auto.

Probabilmente non si sono capiti sulla valutazione. Forse mio cognato intendeva il valore quando l'ha consegnata in officina, mentre il meccanico amico prende in considerazione il valore post-incendio, dato che ad oggi non ha dato nemmeno un copeco.

Ah, ovviamente in mezzo a tutto questo c'è la serietà delle compagnie assicurative...
Avatar utente
dreamcatcher
MODERATORE
MODERATORE
 
Messaggi: 8096
Iscritto il: giovedì 1 luglio 2010, 10:38
Residenza: Como
Anti-spam: 56

Re: Uomini dell'Est

Messaggiodi vittorio_guido il giovedì 20 febbraio 2020, 14:52

Il valore post incendio è tanta roba veramente :D :D
Soltanto gli stupidi non sbagliano mai.....
Odessa Mama
Avatar utente
vittorio_guido
ESPERTO
ESPERTO
 
Messaggi: 6316
Iscritto il: domenica 7 febbraio 2010, 22:09
Residenza: viareggio (Odessa vacanza)
Anti-spam: 56

Re: Uomini dell'Est

Messaggiodi Vishnya il giovedì 20 febbraio 2020, 15:51

@DreamCatcher:

Una delle prime cose che ho scritto, appena arrivata su questo forum, è stata che in Ucraina ragionano per molti versi come nel 1800 e tu mi avevi dato torto. Oggi dici anche tu la stessa cosa.

Vabbè la letteratura è bella ma così come in Italia non ci comportiamo tutti come i Malavoglia e non parliamo tutti come D'Annunzio... Prendiamo la letteratura per quella che è: arte.

In Ucraina i prestiti si onorano. Se non è possibile ridare i soldi, il debitore resta in una posizione di debito. Forse non può ridare i soldi ma può sdrebitarsi facendovi un lavoretto a gratis o ricambiando qualche favore.

Non è tanto diverso dalla mentalità che avevamo qui fino agli anni Cinquanta.

@al triestino che ha detto che con Maria Teresa si stava bene:

Certo certo...ecco perché tutti gli ex austro-ungarici si sono ribellati e mentre Sissi è stata assassinata da un italiano, nel Balcani Gavrilo Prncip (spero di averlo scritto bene) assassinava il figlio di Francesco Giuseppe.

Le condizioni di vita nel 1800 erano assai peggiori di quelle di oggi e molto simili a quelle che ci sono oggi nelle zone più povere dell'Est Europa: pochi ricchissimi e una marea di poveri. La mentalità era clanistica (aiutarsi a vicenda), familistica (la famiglia prima di tutto) e ogni tanto si scaricava la rabbia dei poveri in qualche guerretta patriottica.
Gli uomini erano molto più duri di quelli di oggi, molto più simili a quelli dell'Est, c'erano valori molto profondi ma anche la legge del più forte.

In Ucraina, anche se il comunismo ha emancipato le donne e ha mandato tutti a scuola e al lavoro, le condizioni materiali e l'isolamento culturale hanno fatto sì che questo modus vivendi del 1800 si sia perpetrato.
Avatar utente
Vishnya
ESPLORATORE
ESPLORATORE
 
Messaggi: 160
Iscritto il: mercoledì 13 novembre 2019, 17:16
Residenza: Chieti
Anti-spam: 42

Re: Uomini dell'Est

Messaggiodi Vishnya il giovedì 20 febbraio 2020, 15:58

Ho dimenticato di dire: i debiti si onorano o ci si sdebita in altro modo perché, in un Paese senza welfare, avere una rete di sostegno è molto importante.

Naturalmente uno può infischiarsene, ma non andrà lontano. In generale bisogna avere contatti e persone con cui scambiarsi i favori. Avere un uomo forte, di parola e capace di gestire le situazioni è molto importante.

Nel mucchio capita sempre la mela bacata, l'amico falso, il farabutto, l'importante è avere il proprio clan, la propria rete di amici fidati.

Il mio ragazzo si scambia persino la casa con un amico. ;)

Mi pare però che gli uomini sono più bravi nel gestire e mantenere queste amicizie-alleanze, le donne sono più individualiste e di solito si appoggiano agli uomini. Forse è per questo che le donne emigrano di più dall'Ucraina.
Avatar utente
Vishnya
ESPLORATORE
ESPLORATORE
 
Messaggi: 160
Iscritto il: mercoledì 13 novembre 2019, 17:16
Residenza: Chieti
Anti-spam: 42

PrecedenteProssimo

Torna a In Ucraina per amore





Chi c’è in linea

Visitano il forum: markus e 0 ospiti