una domanda

Ricongiungimento con il figlio o la figlia maggiorenni.

una domanda

Messaggiodi elena74 il lunedì 20 luglio 2009, 12:00

salve ,lo so che mia domanda non centra niente con ricongiungimento.si come argomento e nuovo non sapeva in quale forum appartene.ho presentato i documenti per cittadinanza italiana,sono ucraina.posso lashare mia cittadinanza? a prefettura hanno detto che lo stato italiano non chiede rifiuttare sua. devo chiedere a mio stato.dove posso informare?ce qualcuno a forum di origine ucraino con cittadinanza italiana e mi po rispondere? grazie mile
Avatar utente
elena74
VIAGGIATORE
VIAGGIATORE
 
Messaggi: 19
Iscritto il: domenica 17 maggio 2009, 23:04
Residenza: palermo italia
Anti-spam: 56


Re: una domanda

Messaggiodi pcamilla il lunedì 20 luglio 2009, 16:34

Che io sappia, l'Ucraina non permette 2 cittadinanze (l'Italia si). Quindi devi scegliere o italiana o ucraina .........

Ciao
Paolo
Due cose sono infinite: l’universo e la stupidità umana, ma riguardo l’universo ho ancora dei dubbi.
Albert Einstein
Avatar utente
pcamilla
ESPERTO
ESPERTO
 
Messaggi: 1312
Iscritto il: giovedì 4 dicembre 2008, 22:30
Località: Savona
Residenza: Savona
Anti-spam: 56

Re: una domanda

Messaggiodi elena74 il lunedì 20 luglio 2009, 23:18

grazie per la risposta se anche non tanto contena
Avatar utente
elena74
VIAGGIATORE
VIAGGIATORE
 
Messaggi: 19
Iscritto il: domenica 17 maggio 2009, 23:04
Residenza: palermo italia
Anti-spam: 56

Re: una domanda

Messaggiodi uvdonbairo il martedì 21 luglio 2009, 1:01

Elena ciao

l'Ucraina non permette la doppia cittadinanza ma tu non necessariamente devi dirlo.
Lo stato italiano non trasmette i dati all'Ucraina quindi nessuno saprà mai niente, se non ti vedono il doppio passaporto.
Quindi una volta ricevuta la cittadinanza Italiana userai il passaporto italiano per andare e tornare in Ucraina ma avrai anche il tuo passaporto ucraino da utilizzare all'interno del tuo paese di origine.

Saluti
Avatar utente
uvdonbairo
Admin
Admin
 
Messaggi: 4654
Iscritto il: martedì 29 agosto 2006, 14:02
Località: Lucca
Residenza: Lucca
Anti-spam: 56

Re: una domanda

Messaggiodi elena74 il martedì 21 luglio 2009, 10:42

grazie uvdonbairo per buon consiglio.pero ora ho un altra domanda e se potete gentilmente rispondere [-o< vi ringrazio tantissimo perche mi sento davvero confuza.siamo preparando i documenti per ricongiungimento familiare con mia mamma.lo fa mio marito che e italiano.noi prepariamo da parte nostra mia madre da parte sua. e in angenzia dove mia mamma fa traduzioni e legalizzasione dei documenti hanno detto che dichiarazione che deve fare mio marito deve essere timbrata e con francobollo.prima hanno detto che in comune dove lui andato e hanno fatto dichiarazione di ospitalita che per ora non centra niente( gia quando arriva mia mamma mio marito deve fare questo). ora dicono che deve essere timbrata a prefettura o questura e con francobolo. e una cosa nuova?per qunto lo so cittadino ue non deve chiedere il nulla osta per ricongiungimento,deve compilare la dichiarazione ,allegare previsti documenti e andare direttamente in amb.italiana. e poi ancora una:versamenti tramite western union quali ha fatto mio marito ogni tre giorni per mia mamma sono sufficenti per testimoniare che lei e a carico di mio marito?vanno bene tre o quatro? perche se anche non sono previsti questi versamenti possono rifiuttare, ho letto in questo forum :shock: grazie a tutti chi leggerano questo minestrone e mi danno preziosi consigli :D
Avatar utente
elena74
VIAGGIATORE
VIAGGIATORE
 
Messaggi: 19
Iscritto il: domenica 17 maggio 2009, 23:04
Residenza: palermo italia
Anti-spam: 56

Re: una domanda

Messaggiodi uvdonbairo il martedì 21 luglio 2009, 11:53

Non è necessario il nulla osta della Questura per un ricongiungimento richiesto da un cittadino italiano.

I versamenti devono dimostrare circa 8 mesi di importi sufficienti al mantenimento e non devono essere altri tuoi fratelli o sorelle in Ucraina .
Avatar utente
uvdonbairo
Admin
Admin
 
Messaggi: 4654
Iscritto il: martedì 29 agosto 2006, 14:02
Località: Lucca
Residenza: Lucca
Anti-spam: 56

Re: una domanda

Messaggiodi elena74 il martedì 21 luglio 2009, 14:43

e allora non capisco piu niente.siamo facendo ricongiungimento famigliare ai sensi d.l.30/2007 che si permete ricongiungire i suoceri minori di 65 anni con altri figli nel paese di origine. poi ho letto a forum un raconto di ermitage5,lui ha fatto ricongiungire suoi suoceri ,i genitori di sua moglie che ha altri tre fratelli.suoi suoceri hanno portato 3-4 versamenti e tutto andato bene.
Avatar utente
elena74
VIAGGIATORE
VIAGGIATORE
 
Messaggi: 19
Iscritto il: domenica 17 maggio 2009, 23:04
Residenza: palermo italia
Anti-spam: 56

Re: una domanda

Messaggiodi Luca il martedì 21 luglio 2009, 22:31

Allora, come già detto per la legislazione italiana nulla osta a che un soggetto abbia oltre a quella italiana anche un'altra cittadinanza. Lo stesso non vale per la legge ucraina la quale impone di fare una scelta.
Da premettere che il recente pacchetto sicurezza ha modificato la normativa in materia di acquisizione di cittadinanza italiana per matrimonio. La normativa precedente prevedeva sei mesi di matrimoinio e convivenza sul territorio italiano. Ora occorrono 2 anni.
Tu parli del D.lgs. 30/2007 ed essendo coniuge di cittadino Italiano (cittadino UE) è corretto applicare quella legge.
Devi leggere l'art. 10 di quella legge assieme all'art. 2 della stessa.
L'art. 10 (Carta di soggiorno per i familiari del cittadino comunitario non aventi la cittadinanza di uno Stato membro dell'Unione europea), al primo comma attribuisce il diritto a richiedere la carta di soggiorno, ai familiari del cittadino dell'Unione non aventi la cittadinanza di uno Stato membro, di cui all'articolo 2.
Nell'art. 2 lettera b) n. 4 per familiari s'intentendono anche: gli ascendenti diretti a carico e quelli del coniuge o partner di cui alla lettera b) (ovvero nel tuo caso tua madre).
Saluti.
Avatar utente
Luca
MODERATORE
MODERATORE
 
Messaggi: 1442
Iscritto il: sabato 30 maggio 2009, 19:57
Località: Chieti
Residenza: Chieti
Anti-spam: 56

RICONGIUGIMENTO FRATELLO

Messaggiodi moris.cn il lunedì 29 agosto 2011, 15:32

Un' amica di mia moglie e suo marito ( entrambi ucraini e
con casa di proprieta' e lavoro regolare in italia)
vogliono chiedere il ricongiugimento del fratello di lei,quancuno
sa dirmi se e' possibile? Lui ha33 anni.
Avatar utente
moris.cn
ESPLORATORE
ESPLORATORE
 
Messaggi: 185
Iscritto il: sabato 3 aprile 2010, 11:54
Residenza: pistoia
Anti-spam: 56

Re: una domanda

Messaggiodi Irenes il lunedì 29 agosto 2011, 16:39

Le categorie di familiari ammessi al ricongiungimento sono:

coniuge, non legalmente separato e di età non inferiore ai diciotto anni;
figli minori, anche del coniuge o nati al di fuori del matrimonio, non coniugati a condizione che l'altro genitore, qualora esistente, abbia dato il suo consenso;
figli maggiorenni a carico, qualora per ragioni oggettive non possano provvedere alle proprie indispensabili esigenze di vita in ragione del loro stato di salute che comporti invalidità totale. L'invalidità totale potrà essere certificata dal medico di fiducia della rappresentanza, il quale, ove ritenuto necessario, potrà nominare una Commissione Medico Specialistica (gli onorari dei componenti sono a carico dello straniero che richiede il visto);
genitori a carico, qualora non abbiano altri figli nel Paese di origine o provenienza, ovvero genitori ultrasessantacinquenni, qualora gli altri figli siano impossibilitati al loro sostentamento per documentati, gravi motivi di salute.
Avatar utente
Irenes
TURISTA
TURISTA
 
Messaggi: 9
Iscritto il: giovedì 25 agosto 2011, 11:03
Residenza: Kiev - Como
Anti-spam: 56

Re: RICONGIUGIMENTO FRATELLO

Messaggiodi Irenes il lunedì 29 agosto 2011, 16:58

moris.cn ha scritto:Un' amica di mia moglie e suo marito ( entrambi ucraini e
con casa di proprieta' e lavoro regolare in italia)
vogliono chiedere il ricongiugimento del fratello di lei,quancuno
sa dirmi se e' possibile? Lui ha33 anni.


poco possibile! per quale motivo vuole fare ricongiungimento?
prova immaginare che per fare ricongiungimento con uno di genitori bisogna confermare che lei o lui non lavora, che ha la pensione bassa, che non ce sono ne altri figli ne "mariti" per mantenere il genitore . Devi dimostrare che aiutavi mandando i soldi etc. Non credo che fanno fare ricongiungimento per un fratello almeno se non e amalato e non ha piu nessuno.
Avatar utente
Irenes
TURISTA
TURISTA
 
Messaggi: 9
Iscritto il: giovedì 25 agosto 2011, 11:03
Residenza: Kiev - Como
Anti-spam: 56

Re: una domanda

Messaggiodi Irenes il lunedì 29 agosto 2011, 17:06

elena74 ha scritto:salve ,lo so che mia domanda non centra niente con ricongiungimento.si come argomento e nuovo non sapeva in quale forum appartene.ho presentato i documenti per cittadinanza italiana,sono ucraina.posso lashare mia cittadinanza? a prefettura hanno detto che lo stato italiano non chiede rifiuttare sua. devo chiedere a mio stato.dove posso informare?ce qualcuno a forum di origine ucraino con cittadinanza italiana e mi po rispondere? grazie mile


Elena, Le posso consigliare questo link xxx.


Leggi il regolamento, i link attivi non sono ammessi, non sarà ripetuto
Avatar utente
Irenes
TURISTA
TURISTA
 
Messaggi: 9
Iscritto il: giovedì 25 agosto 2011, 11:03
Residenza: Kiev - Como
Anti-spam: 56

Re: una domanda

Messaggiodi andbod il sabato 3 settembre 2011, 21:24

Il ricongiungimento, anche con cittadino Italiano, e' possibile solo per ascendenti e discendenti, stanti alcune condizioni come il carico.

Mentre la normativa europea potrebbe dare addito ad interpretazione parlando del grado di parentela, quella Italiana parla chiaramente di ascendenti e discendenti.

Nel tuo caso specifico bisogno portare almeno 4 mesi (meglio se 6) di ricevute di Western Union o bonifico bancario (200 Euro al mese dovrebbero bastare) da parte di tuo marito verso tua madre per "sostegno familiare", tutti i documenti necessari per dimostrare la parentela (attenzione alle apostille e agli eventuali cambi di cognome), un certificato di inabilita' al lavoro o di non lavoro o di pensione (che dovra' essere molto bassa), uno stato di famiglia in Ucraina (certificato dal VVIR locale) in cui e' indicato che la persona da ricongiungere non ha altri figli che fanno parte del suo nucleo familiare. Attenzione perche' questa e' una norma non chiarissima : in sostanza non bisogna dimostrare che non esistono in assoluto altri figli in Ucraina, ma solo che gli eventuali altri figli fanno parte di un nucleo familiare a se stante : ad esempio vivono in un'altra casa e sono sposati, vivono all'estero, etc. Non esiste nessuna Legge in merito ma il Consolato a Kyiv questo richiede.

Riguardo alla doppia cittadinanza attenzione perche' pochi giorni fa l'Ucraina ha annunciato di aver raggiunto un accordo con la UE per lo scambio elettronico di informazioni sulla cittadinanza/residenza e quindi dovrebbero iniziare a fare i controlli incrociati: questo lo fanno soprattutto per evitare che residenti all'estero percepiscano pensioni, redditi di sostegno, etc.
Avatar utente
andbod
Admin
Admin
 
Messaggi: 7186
Iscritto il: domenica 7 dicembre 2008, 1:40
Residenza: Lviv Ucraina
Anti-spam: 56


Torna a Ricongiungimento familiare





Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti