Ucraina primo assaggio

Racconta i tuoi viaggi i Ucraina

Ucraina primo assaggio

Messaggiodi Furlan78 il martedì 24 giugno 2014, 21:37

Il mese di maggio ,dopo vari rinvii per la non invitante situazione,sono stato per la prima volta in Ucraina per una decina di giorni. Mmmh,sull’aereo nessuno parla italiano,mah,speriamo bene!3 giorni a Kiev,molto bella,visita qualche volta veloce,altre più approfondita a tutto quello che c’e’ sulle guide di giorno,aggiunta delle zone di battaglia,e la notte,lunga,a zonzo ma senza esagerare dato che ero con la mia ragazza e suoi amici.

Treno notturno per Dnipropetrovsk,un po’ di giorni normali lì e nei dintorni,Zaporizhzhya e il Sich dei cosacchi,Petrykivka e l’artigianato tradizionale,poi nel sud e nell’est non siamo andati per note ragioni,cosi’ feste ,festine e festette nel massimo relax senza orari,senza obblighi,tra gente “vera”,a volte ruspante,ma “vera”,senza problemi o fisime per qualsiasi cosa,questo non mi piace,questo neanche....come in molti Paesi che vengono da anni problematici,divertimenti semplici e orgoglio comunque per il proprio Paese,cosa che a Noi Italiani,i nostri politici hanno estirpato quasi completamente.Inglese abbastanza diffuso fortunatamente,qualche intrusione nei ricordi scolastici di francese,l’ostacolo ostico dell’alfabeto cirillico , per adesso, meno nella lingua parlata ,con molti vocaboli “simili”,passatemi il paragone con altre lingue slave.

Ritmi enogastronomici sostenuti e mooolto impegnativi dal punto di vista alcoolico.Vodka a tutte le ore e cognac a colazione,ma,da buon Friulano e con anni di “allenamento e sacrifici”alle spalle,beh , devo dire di aver rispedito al mittente i vari tentativi di stendermi a bicchierini/oni,sempre presente il giorno dopo (magari con un buon mal di testa) non così molti di loro... :mrgreen:

Nel 1996 sono stato per un po’ in Ungheria,vicino al confine Ucraino,e domandando,a parte il discorso visto, come era “di la’”,tutti mi rispondevano non andare assolutamente,e’ molto pericoloso ed un vero disastro.
Oggi di molto pericoloso mi sembra resti ben poco,(separatisti a parte),di disastroso sicuramente le strade.Neanche in Bosnia subito dopo la guerra ho visto buche (voragini) così uniformemente distribuite.Adattissime ,tra l’altro ,alle auto ribassate e con cerchi maxi che uno DEVE comprarsi appena ha qualche soldo....

Sorvolo sulla situazione politica,sociale etc, perché di questo si può leggere di tutto sui media o sul forum
Mi sembra che ci siano notevoli disparità tra i prezzi del mercato e quelli degli ipermercati,dove con gli stipendi medi,a volte a singhiozzo,si riesce a comprare ben poco,facendo un giro si vede cosa acquistano normalmente e ci si vergogna un po’ del carrello pieno...

Per chi “apprezza”,senza offendere nessuno,l’arte di arrangiarsi, è uno spettacolo vedere come rimettere in stato di camminare un auto,o “approvigionarsi”di materiale elettronico di varia provenienza,tra il baratto et similia...così come non mi ha stupito il vedere le abitazioni con evidenti deficit ma dotate di wi-fi e LCD..
Le difficoltà economiche e la precarietà di molte situazioni lavorative mi sembra facciano passare giustamente in secondo piano le problematiche politiche ,spero che la voglia di una situazione migliore dei tanti giovani prevalga sul senso di impotenza, sul tanto non cambia niente di molti vecchiotti.

Emozionanti le celebrazioni per il Giorno della Vittoria,indipendentemente da come ognuno la pensa,non si puo’ non apprezzare il ricordo per i propri morti e l’orgoglio per la Patria,anche i musei di guerra coinvolgenti,magari in modo diverso visto che i miei nonni erano entrambi reduci di Russia e la storia si può vedere in molti modi.
Una bella vacanza,una bella nazione con tutte le sue difficoltà,un bell’assaggio ,la prossima volta ,presto,farò meglio.
Avatar utente
Furlan78
TURISTA
TURISTA
 
Messaggi: 4
Iscritto il: lunedì 16 giugno 2014, 16:59
Residenza: Porpetto-UD
Anti-spam: 42


Torna a Racconti di viaggio





Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti