ucraina in europa

La politica in Ucraina.

ucraina in europa

Messaggiodi GIANCHI il mercoledì 10 settembre 2008, 15:51

Oggi è apparsa la notizia su diversi giornali e sul web che la delegazione europea in visita a Kiev ha ribadito la disponibilità sia politica che economica che l'ucraina possa aderire all'UE.
Il Presidente Yuschenko ha chiesto che dal 2009 fossero aboliti i visti d'ingresso per gli ucraini nella comunità, cioè come per gli altri paesi, i famosi 3 mesi di permanenza senza nessun visto, per capirci come la Romania e la Bulgaria.
Speriamo bene e tifiamo Yuschenko!!!!!!!!
Forse è solo campagna elettorale o è tutto vero?????
La pasionaria Yulia ha cambiato faccia e adesso vuole stare con la Russia.
Troveranno la possibilità di uguali intenti o continueranno a litigare mentre......il popolo fà la fame!!!!!!!!!!
Aiutiamoli anche noi dall'Italia a cambiare le cose!!!!!!!!! :roll:
Avatar utente
GIANCHI
ESCURSIONISTA
ESCURSIONISTA
 
Messaggi: 70
Iscritto il: venerdì 17 agosto 2007, 17:53
Località: latina
Residenza: latina
Anti-spam: 56


Messaggiodi itel il mercoledì 10 settembre 2008, 15:56

A mio parere l'Ucraina NON deve entrare nell'unione europea nè nella Nato!!!! Il suo posto sta vicino alla Russia; sempre e comunque.
Itel
Avatar utente
itel
ESPLORATORE
ESPLORATORE
 
Messaggi: 152
Iscritto il: lunedì 17 marzo 2008, 14:44
Località: Pordenone

Messaggiodi maxim0403 il mercoledì 10 settembre 2008, 16:15

Yuschenko rappresenta il 10% della popolazione ucraina e ho seri dubbi sul fatto che gli investimenti stranieri servano a migliorare le condizioni economiche della popolazione. L'oleodotto voluto dalla BP in Georgia è uno dei tanti esempi lampanti. Personalmente la penso come Itel. Ad ogni modo non confondiamo la possibilità da parte degli ucraini di poter entrare liberamente in Europa con gli effettivi vantaggi o svantaggi che l'ingresso nella Ue potrebbe comportare a ciascuno di noi. Ognuno ha le sue idee e giuste o sbagliate che siano vanno rispettate però non facciamo dell'ingresso dell'Ucraina in UE un fatto personale e privato, legato esclusivamente al visto
Avatar utente
maxim0403
ESPLORATORE
ESPLORATORE
 
Messaggi: 137
Iscritto il: mercoledì 13 giugno 2007, 8:43
Località: Milano
Residenza: Milano
Anti-spam: 56

Messaggiodi peterthegreat il mercoledì 10 settembre 2008, 18:56

Ciao,
l'esercito delle badanti Ucraine e' il piu' numeroso in assoluto in Italia tra regolari ed irregolari (che sono ancora tante), e quest'ultime una volta uscita dovrebbero aspettare le legge sui flussi, abolizione del visto vuol dire anche questo. Visto che ci siamo sobbarcati Rumeni Cechi e Bulgari non vedo perche' non ci sia posto anche per loro.
Perche' non provate a stare un po' voi una cinquantina d'anni con uno come Stalin che vi fa morire di fame e vi toglie tutto quello che avete? Essere vicini alla Russia e slavi come loro non vuol dire essere amici o fratelli.
Gia' Bohdan Khmelnytsky nel 1600 voleva l'indipendenza dalla Polonia, nel 1920 Michail Grushevski la voleva dalla Russia, sono sempre stati sottomessi da qualcuno adesso potranno decidere dove andare o no?
Ciao Pietro
Avatar utente
peterthegreat
ESPERTO
ESPERTO
 
Messaggi: 6466
Iscritto il: martedì 29 gennaio 2008, 18:11
Residenza: Savona
Anti-spam: 42

russia

Messaggiodi GIANCHI il mercoledì 10 settembre 2008, 19:26

Ma come si fà a dire che l'Ucraina dovrebbe stare con la Russia????
Chi dice che non deve entrare in Europa pensa solo a se stesso senza capire le condizioni di quel paese.
Ma è mai stato lì????????
Ha mai visto le condizioni che ci sono?????
Certo sono passati solo 20 anni dal crollo del muro ma non credo che le condizioni siano state molto migliori di adesso.
Lavoravano, mangiavano e bevevano!!!!!!!!!!
La libertà non ha prezzo!!!!!
W L'Italia e W l'Ucraina libera!!!!!!!!!!!!!!
A morte tutte le dittature e :evil: i dittatori!!!!!!!!!!!!! :twisted:
Avatar utente
GIANCHI
ESCURSIONISTA
ESCURSIONISTA
 
Messaggi: 70
Iscritto il: venerdì 17 agosto 2007, 17:53
Località: latina
Residenza: latina
Anti-spam: 56

Re: ucraina in europa

Messaggiodi viaggiatore il mercoledì 10 settembre 2008, 20:57

GIANCHI ha scritto:il popolo fà la fame!!!!!!!!!!
Aiutiamoli anche noi dall'Italia a cambiare le cose!!!!!!!!! :roll:


Hai ragione, il popolo fa la fame, ma NO la sete!!

E a noi italiani chi ci dovrebbe aiutare?State così bene in Italia da potervi preoccupare degli altri?
P.s. io gli ho aiutato aprendo qui una fabbrica e ho molti dipendenti, ora chi aiuta me dato che non mi vogliono dare il permesso di soggiorno e hanno ristretto le regole sull'immigrazione?
Già ora l'ucraina è poca abitata, se tolgono i visti....
Avatar utente
viaggiatore
MASTER
MASTER
 
Messaggi: 332
Iscritto il: venerdì 25 maggio 2007, 23:37
Località: italia

Messaggiodi GIANCHI il giovedì 11 settembre 2008, 14:44

Scusami, ma non ho capito.
Hai aperto una fabbrica in Ucraina????
Stai rischiando l'espulsione perchè non hai un p.s.???
Credo che prima di aprire una fabbrica avresti dovuto chiedere informazioni sulle condizioni di soggiorno in Ucraina.
Basta che affitti o compri una casa per avere la residenza.
Con la residenza è tutto più facile.
NO???????
Avatar utente
GIANCHI
ESCURSIONISTA
ESCURSIONISTA
 
Messaggi: 70
Iscritto il: venerdì 17 agosto 2007, 17:53
Località: latina
Residenza: latina
Anti-spam: 56

Re: russia

Messaggiodi viaggiatore il giovedì 11 settembre 2008, 15:21

GIANCHI ha scritto:Ma è mai stato lì????????
Ha mai visto le condizioni che ci sono?????
:



tu ci hai vissuto mai in Ucraina? hai mai lavorato qui?
Secondo te non ho chiesto informazioni prima?
Tutto più facile??? si certo, soprattutto in Ucraina.
Sempre vero il detto: con il sedere degli altri siamo tutti omosessuali...
Avatar utente
viaggiatore
MASTER
MASTER
 
Messaggi: 332
Iscritto il: venerdì 25 maggio 2007, 23:37
Località: italia

Messaggiodi scorpio il giovedì 11 settembre 2008, 16:30

credo una cosa più semplice dettata dal buon senso e non vorrei esser giudicato razzista o egoista!

Le persone non possono circolare liberamente come se fosse cose o merci !

Far entrare Romania e Bulgaria è stata una stupidaggine di cui paghiamo ancora le conseguenze.

L'Ucraina deve entrare in EU; perchè?

Già francamente faccio fatica a capire che ci stiamo a fare noi, se non per aver dei benefici valutari che ci avrebbero fatto finire come in Argentina ma per il resto, cos'è l'Europa rispetto al mondo intero?

Abito a 80 km dalla Francia ma non posso sopportare abitudini, lingua (che parlo bene e frequentemente) costumi, cibi, vini di questi "cugini", figuratevi aver in comune gli ucraini!

Poi, come dovrebbe entrare l'Ucraina? Che leggi comunitarie dovrebbe adottare?
Pensate a quel che succederebbe se le automobili devono esser tutte compatibili?
l'80% del loro parco auto di Volga, Dacia, Moskova, e baracconi made in Togliattigrad li butterebbero via.

Altro discorso è l'atteggiamento ebete, idiota e contraddittorio dei nostri politici o diplomatici; non danno il visto per una vacanza settimanale alla mia ragazza, nonostante soldi spesi, documenti, tempo perso con banche e assicurazioni, quando scendo sotto casa e son circondato da africani, sudamericani e peggio ancora, gentaglia italica e internazionale della peggior specie che non credo abbia seguito iter così severi per l'ingresso e la permanenza nel nso paese delle banane!
Avatar utente
scorpio
ESCURSIONISTA
ESCURSIONISTA
 
Messaggi: 99
Iscritto il: martedì 5 agosto 2008, 16:39
Località: Torino
Residenza: Torino
Anti-spam: 56

Ucraina in Europa?

Messaggiodi zio Enzo il giovedì 11 settembre 2008, 17:26

Non capisco questi toni troppo accesi. L'Ucraina è una realtà troppo difficile da capire per poterla spiegare in poche righe. Quando sono andato in Ucraina, per la prima volta 15 anni fa, visitando tutta la regione vicino a Chernobyl, entrando nelle case, parlando con la gente, ovunque ho trovato miseria e rassegnazione. Un filo sottile legava tutti: perlomeno sotto la Russia tutti noi mangevamo, adesso no. Nessuno mi ha mai parlato di poca libertà, di come stavano male...alla povera gente non interessa l'ideologia ma lo stomaco dei propri figli da riempire, il lavoro che non c'è, i campi abbandonati sia per le radiazioni sia perchè non hanno neppure le zappe per poter ararli. Li vogliamo portare in Europa?. ma siamo propri certi che noi italiani stavamo peggio prima? Come vedete: le cose su cui discutere sarebbero proprie tante.
Grazie della pazienza
zio Enzo
Avatar utente
zio Enzo
VIAGGIATORE
VIAGGIATORE
 
Messaggi: 40
Iscritto il: venerdì 3 agosto 2007, 10:23
Località: castellammare di stabia (napoli)

fame

Messaggiodi GIANCHI il giovedì 11 settembre 2008, 22:45

Secondo te un popolo basta che mangia e lavora sta bene!!
Cè diffrenza tra gli uomini e gli animali?????
Io credo di si!!!!!!!!!!
Gli uomini nascono anche per avere altre soddisfazioni dalla vita!!
Sei stato nelle città radiottive e quindi è chiaro che ti dicevano quelle cose.
Anche la mia compagna rimpiange l'ex U.R.S.S. però adesso ha capito molto cose e quindi sà dare un giudizio più obiettivo.
Viaggiare, conoscere altri popoli, allarga molto la visuale della vita.
Ma riuscite a immaginare se nel patto atlantico ci davano alla Russia?????
Nella mia città esiste ancora, adesso sede universitaria, il vecchio campo profughi, detto così perchè ospitava le persone che scappavano dal regime comunista!!!!!!
Io da piccolo pensavo perchè scappano?????
Adesso ho capito!!!!!

Preferirei morire di fame ma essere libero di andare dove voglio e fare quello che voglio. :lol:
Avatar utente
GIANCHI
ESCURSIONISTA
ESCURSIONISTA
 
Messaggi: 70
Iscritto il: venerdì 17 agosto 2007, 17:53
Località: latina
Residenza: latina
Anti-spam: 56

Messaggiodi scorpio il venerdì 12 settembre 2008, 10:23

mi spiace Gianchi, ma la pancia piena (intendo anche i lussi), hanno la precedenza...

le ideologie sono state solo una scusa per fare i propri interessi ma è un discorso lungo che non voglio fare altrimenti facciamo notte.

Prendi l'esempio della Russia e del consenso a Putin ed al fantoccio Medvedev; sai che gli freghi ai russi che non ci sia libertà di stampa, che abbiano seccato la Politkovskaja?

Ormai i luoghi più o meno rinomati del turismo mondiale hanno sopratutto clienti russi a cui non glie ne frega assolutamente nulla che non possano criticare l'ex KGB ed i suoi compari.

NB: non è che noi possiamo dargli lezioni...

Credo anch'io che anche noi stavamo meglio qualche anno fà, ed ormai stiam mediamente sempre peggio.
Ma erano tempi diversi e con i se e i ma, non si va avanti.
Avatar utente
scorpio
ESCURSIONISTA
ESCURSIONISTA
 
Messaggi: 99
Iscritto il: martedì 5 agosto 2008, 16:39
Località: Torino
Residenza: Torino
Anti-spam: 56

Ucraina in Europa?

Messaggiodi zio Enzo il venerdì 12 settembre 2008, 22:20

caro Gianchi, e che deve avere un popolo per essere felice? macchine di lusso, viaggi, divertimento a più non posso? Se uno Stato di diritto (l'Ucraina lo è?) non riesce a dare ai propri figli il minimo indispensabile che Stato è!. E la stessa cosa vale anche per il nostro caro paese: non c'è lavoro, le strade non sono sicure, tanti soprusi e abusi...Se ho la pancia vuota e un dolore immenso allo stomaco per la troppo fame (in Ucraina c'è anche questo) come faccio a godere della vita? Ho già scritto che la discussione è ampia e meriterebbe una maggiore conoscenza per poter essere obiettivi: in tutto e in tutti ci sono sempre troppe verità

zio Enzo
Avatar utente
zio Enzo
VIAGGIATORE
VIAGGIATORE
 
Messaggi: 40
Iscritto il: venerdì 3 agosto 2007, 10:23
Località: castellammare di stabia (napoli)

Messaggiodi ermitage5 il sabato 13 settembre 2008, 11:24

ora caro zio enzo non esagerare !!
che ci siano tanti problemi sono d'accordo, ma che gli ucraini abbiano fame ed hanno la pancia vuota non penso che sia vero !!!
che ci siano enormi differenza sociali sono d'accordo, ma da mangiare non manca !!
Avatar utente
ermitage5
VIAGGIATORE
VIAGGIATORE
 
Messaggi: 28
Iscritto il: martedì 29 aprile 2008, 17:26
Località: grosseto

Messaggiodi magma-x il sabato 13 settembre 2008, 11:51

Secondo me stiamo facendo un po di confusione:

Abolire i visti per breve permanenza credo sia un diritto di questi paesi...chiedere un visto per farsi una vacanza lo trovo contro qualsiasi diritto umano. Le regole ci vogliono, ma tutta sta storia dei visti è ridicola!
Gli uomini per definizione siamo liberi, e sulla libertà di viaggiare non ci dovrebbero essere restrizioni: una nazione non è un carcere!!!

Per quanto riguarda il comunismo, sono stato parecchie volte in UA, ed ho parlato tante volte con la gente del luogo, di qualsiasi estrazione sociale e culturale: tutti volevano il cominismo e tutti mi ripetevano che vi era certamente poca liberta sotto tutti i punti di vista, ma tutti stavano bene, cioè, avevano di che mangiare, un tetto sulla testa, istruzione per i figli e vacanze in qualsiasi stato dell'unione sovietica. Quindi, posso solo dedurre che a loro i comunismo "non dispiaceva affatto".

Infine, l' UA in europa è impossibile: non hanno leggi sull'infortunistica, le varie 46/90, UNI, 626...non rispettano le minime indicazioni sulla sicurezza negli spazi pubblici...tutto questo è previsto dagli standard europei ed hanno un costo, che non può essere sostenuto dai lavoratori di Kiev, e senzadubbio neanche da tutti gli altri lavoratori ucraini...
La comunità europea ha uno standard di vita decisamente troppo elevato per l'italia..figuratevi per l'ucraina.

E' il mio modestissimo parere.
Saluti
I templari erano a guardia della verità. - Baietti
Avatar utente
magma-x
ESPERTO
ESPERTO
 
Messaggi: 1504
Iscritto il: lunedì 31 dicembre 2007, 16:05
Residenza: Via Lattea
Anti-spam: 56

Prossimo

Torna a Attualita' politica





Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti