Trasferire denaro dall'Ucraina all'Italia con banca..

Come aprire una attivita' di lavoro ucraina, la burocrazia, le problematiche, i consigli, i settori di commercio...

Re: Trasferire denaro dall'Ucraina all'Italia con banca..

Messaggiodi robertolist il lunedì 11 febbraio 2013, 17:42

Ci ssono diversi modi per spedire denare in UA.

Tra banca in ucraina e banca in italia con iban e swift attraverso bonifico internazionale ma
questa via oltre che costosa è anche lunga visto che arriva non prima di 5 giorni.

Western Union ritiro immediato attraverso l'uso della parola chiave ce ne sono tantissime tra le varie
ti consiglio la MONEY GRAM I prezzi sono nettamente inferiori a quelli di western union.

Paypal attraverso due conti paypal si invia denaro in tempo reale poi tu li puoi girare sul tuo conto corrente
tempi di attesa comunque non rapidissimi ma in 3 giorni hai i soldi.

Pulmini vari le varie marshutke infatti che fanno le tratte tra ucraina ed italia trasportano anche soldi
in cambio di una percentuale io una volta ho spedito 100 euro hanno preso 5 euro forse per importi maggioriùla percentuale scende e i soldi arrivano sempre.

In piu ti ricordo che ogni cittadino che si muove dall'ucraina all'italia puo portare con se fino a 10.000 euro in contanti
a spese 0 se non quelle del biglietto quindi se hai in mente un viaggio o qualcuno che deve venire giù...

Ce ne sono infiniti di modi ma questi credo siano sufficienti per il caso tuo
saluti
"la falce non fa più pensare al grano.. il grano invece fa pensare ai soldi"F.B.
Avatar utente
robertolist
ESPLORATORE
ESPLORATORE
 
Messaggi: 158
Iscritto il: lunedì 18 ottobre 2010, 20:58
Località: Одесcа
Residenza: Assisi. Perugia/Одеcса
Anti-spam: 56


Re: Trasferire denaro dall'Ucraina all'Italia con banca..

Messaggiodi Gambado il lunedì 11 febbraio 2013, 17:54

Stefi68 , probabilmente le banche in Ucraina ti fanno problemi perché non sei residente !!
Ma scusa , se non sei residente come fai a gestire il tuo business in Ucraina ?
Avatar utente
Gambado
MASTER
MASTER
 
Messaggi: 584
Iscritto il: venerdì 27 gennaio 2012, 12:43
Residenza: Piacenza e Kiev
Anti-spam: 42

Re: Trasferire denaro dall'Ucraina all'Italia con banca..

Messaggiodi stefi68 il lunedì 11 febbraio 2013, 18:45

In effetti non sono residente.
Avatar utente
stefi68
Banned
 
Messaggi: 12
Iscritto il: giovedì 10 gennaio 2013, 19:45
Residenza: ucraina...goorlovca
Anti-spam: 42

Re: Trasferire denaro dall'Ucraina all'Italia con banca..

Messaggiodi stefi68 il lunedì 11 febbraio 2013, 18:53

Ciao robi tenon hai capito il mio problema io lavoro con abbigliamento e quando rimango in ucraina 3 mesi ho bisogno di inviare denaro alle aziende italiane che mi mandano abbigliamento da me ordinato.
quindi dovrei mandare dai 7-10 mila circa ogni 15 giorni.
Emandare queste cifre con money gram o wester diventa davvero una spesa.
e poi non puoi mandare piu di 1480 euro per giorno (15000 grn)
Questo e il mio problema. Se qualcuno mi puo consigliare qualche banca...Per adesso abbiamo provato
diverse banche ma per l,invio tutte un incubo.
Grazie
Avatar utente
stefi68
Banned
 
Messaggi: 12
Iscritto il: giovedì 10 gennaio 2013, 19:45
Residenza: ucraina...goorlovca
Anti-spam: 42

Re: Trasferire denaro dall'Ucraina all'Italia con banca..

Messaggiodi Gambado il lunedì 11 febbraio 2013, 19:16

Guarda che in Italia non puoi ritirare con westernunion e moneygram più di 999€ alla settimana .
Con questo voglio dire che è impossibile che tu spedisca dall'Ucraina all'Italia 1480€ al giorno , semplicemente perché westernunion e moneygram non ti fanno ritirare i soldi .
Avatar utente
Gambado
MASTER
MASTER
 
Messaggi: 584
Iscritto il: venerdì 27 gennaio 2012, 12:43
Residenza: Piacenza e Kiev
Anti-spam: 42

Re: Trasferire denaro dall'Ucraina all'Italia con banca..

Messaggiodi Forrest Gump il lunedì 11 febbraio 2013, 19:23

Non ho esperienza diretta perchè continuo a vivere all'estero e quindi i miei interessi sono fuori dall'Italia.

Però, non vorrei sbagliarmi, ma mentre dall'Italia all'Ucraina si accetta benvolentieri qualsiasi somma in entrata, nel caso opposto, dall'Ucraina all'Italia, per le somme in uscita dal paese eccedenti i 10.000 euro, credo si debba dimostrare di avere fatto entrare detti soldi in precedenza nel territorio ucraino (mostrare bonifici bancari, dichiarazioni doganali ecc.)

Credo, prendetelo con beneficio di inventario, che la regola sia che: se entrano in Ucraina 100 arance, ne possono uscire, previa esibizione della relativa documentazione, solo 100. Non una di più.
Per l'arancia numero 101 e le altre a seguire, credo debba presentarsi ulteriore documentazione attestante che, per quei guadagni maturati in Ucraina, si sono pagate in loco le relative tasse.


In generale, come ti è già stato detto, ci sono diversi sistemi per trasportare il proprio denaro (parliamo di somme onestamente guadagnate e di provenienza certa) dal paese.

Oltre ai metodi già esposti sopra ed oltre ai legalissimi 10.000 euro a testa con i quali si può passare dalla dogana ucraina (e da quelle europee), chi ha un conto in Ucraina, può avvalersi, come farebbe un qualsiasi cittadino ucraino, dell'uso di carte di credito/debito internazionali (Visa, Mastercard, American express, Diners).
Queste, appoggiate su un conto ucraino, sono fruibili in tutto il mondo a costo zero per le transazioni presso negozianti, ristoranti ecc. ed, a costo molto più basso dei vari "money transfers", per il ritiro di contante nel mondo.

D'altronde, come farebbe un francese, un inglese, un turco, se avesse bisogno di denaro contante all'estero?
Userebbe la carta rilasciatagli dalla sua banca.

Nel tuo caso è più difficile, perchè non si tratta di uso personale, ma di commercio, di grandi somme, di frequenza settimanale, di importi da pagare a fronte di forniture straniere.

La vedo dura con le banche. Forse dovresti cercare di trovare un accordo con i fornitori.
"L'uomo saggio aspetta il momento giusto, il pazzo lo anticipa, l'imbecille lo lascia passare". (tratto dal film "Mai arrendersi")
Avatar utente
Forrest Gump
Admin
Admin
 
Messaggi: 6831
Iscritto il: sabato 5 luglio 2008, 18:04
Località: Tra Marbella e Kiev
Residenza: Kiev Ucraina
Anti-spam: 42

Re: Trasferire denaro dall'Ucraina all'Italia con banca..

Messaggiodi stefi68 il lunedì 11 febbraio 2013, 19:33

Grazie per la risposta. Ma il problema e la montagna di documenti richiesti per l,invio. Assurdo....
Invece dopo la pratica approvata si ha i soldi in italia dopo 2 giorni a volte anche il giorno successivo era possibile ritirare il bonifico.
Grazie
Avatar utente
stefi68
Banned
 
Messaggi: 12
Iscritto il: giovedì 10 gennaio 2013, 19:45
Residenza: ucraina...goorlovca
Anti-spam: 42

Re: Trasferire denaro dall'Ucraina all'Italia con banca..

Messaggiodi robert374 il lunedì 11 febbraio 2013, 19:41

Io ho mandato attraverso bonifici bancari soldi in Ucraina senza problemi. Ho preso il codice fiscale in Ucraina e poi ho aperto un conto in Privatank in Euro e due conti Euro/ Grivna in Unicredit .
Non sono residente.

Ho spedito indietro sempre attraverso bonifici bancari da Unicredit Ucra... su Sanpaolo Intesa senza problemi. L'unicredit in Ucraina mi ha chiesto le commissioni più basse in Ucraina..se non erro erano nell'ordine dello 0,2%.
Nessun problema di traduzione. Davo loro il documento rilasciatomi dalla mia banca a Torino, documento completo di nome ,cognome, swift, Iban indirizzo etc e senza parlare l'operatrice mi ha fatto cio anche per somme ben superiori a 10 o 20.000 Euro. Questo la prima volta, la seconda volta l'operatrice si è andata a guardare da sola cosa e come aveva fatto la volta prima ed io ho detto a lei solo quale somma spedire.

Poi a te non interessa sapere di che percorso fa e di quale altre anche intermediarie ci sono.
Poi tu però su modello unico dichiarazione redditi, sei obbligato a riempire il quadro RW sia per denari che sono entrati dall'estero sia che sono usciti verso estero. Altrimenti l'agenzia delle entrate ti chiama...tempo 1 anno e paghi belle multe e comunque può darsi che ti chiamino anche per sapere la provenienza di questi soldi. A me non è successo!!

L'agenzia delle entrate ti controlla già per somme che nel giro di un anno superano i 10.000 E ..Fino al 2008 erano 50.000. Attenzione quando ENTRI invece in Ucraina , bisogna dichiarare tutto alla dogana dei vari aereoporti se vuoi versare i tuoi soldi in banca in Ucraina...senza dichiarazione doganale e senza bonifico banca/banca non puoi DEPOSITARE.

Il tuo problema sembra però essere sopratutto spedire da Ucrai... a Italia vero? Allora lascia stare Pay-pal che ti chiede un 4% su ogni operazione di pagamento ed i vari money gram o Western Union...tutti cari anche i vasetti di cioccolata funzionano,ma solo da Italia ad Ucraina..viceversa tutto viene aperto e controllato.
Vai in un'agenzia di Unicredit in Ucraina (ma devi aver aperto un conto in regola) e chiedi di farti fare una carta di credito con prelievo illimitato in Italia presso sportelli bancomat dell'Unicredito italiano. Questo l'avevano proposto a me. Esiste seriamente questa possibilità. Questa carta puoi anche spedirla in Italia per posta e qualcuno al posto tuo preleva tutte le somme che vuole.
robert374
 

Re: Trasferire denaro dall'Ucraina all'Italia con banca..

Messaggiodi stefi68 il lunedì 11 febbraio 2013, 20:18

Grazie. Ma ha me hanno detto che la unicredit uk non ha niente a che fare con quella italiana.
Comunque penso che mi potrei rivolgere a una qualsiasi banca.
Chiedere una carta visa per il prelievo all,estero ed e fatta.
Cosa pensi? Aquello che so io la carta te la rilasciano solo con il conto in GRN. E corretto questo?
Che commissione si paga?
Grazie.
Avatar utente
stefi68
Banned
 
Messaggi: 12
Iscritto il: giovedì 10 gennaio 2013, 19:45
Residenza: ucraina...goorlovca
Anti-spam: 42

Re: Trasferire denaro dall'Ucraina all'Italia con banca..

Messaggiodi robert374 il lunedì 11 febbraio 2013, 21:02

Stefi68
Io come sempre penso e posto velocemente, ma ..ma...a parte il fatto che non conosco le commissioni,
non so se oltre a prelevare col bancomat si possa andare all'interno della banca italiana e prelevare di persona facendosi identificare, ripeto MA...il problema più grande è la segnalazione all'agenzia delle entrate. Questa segnalazioe è automatica dopo somme di 10,001 Euro. Io ho chiesto a 3-4 banche ucraine e l'unica che mi ha prospettato questa ipotesi è stata l'Unicredit, dicendomi che poi dovevo recarmi ad un'agenzia Unicredit italiana.

Forse come accennavi tu e qualcun altro,tutto ciò è fattibile anche con altre banche ucraine, sopratutto con la Privat che ha aperto anche una o due succursali in Italia. Vedi tu..chiedi, ma stai attento perchè in qualsiasi modo c'è sempre il pericolo di dover giustificare la provenienza dei soldi. Se i tuoi movimenti ,se le tue operazioni ed affari sono tutti fatti seguendo le leggi ucraine ed italiane ,non hai niente di cui temere...solo pagare TASSE!!

Se invece le cose stanno diversamente allora valuta altre idee. Potresti anche prendere un paio di carte con prelievo illimitato. Io sono in Italia adesso e non posso chiedere informazioni in Ucraina...altrimenti volentieri, ma sicuramente qualcun altro arriverà in tuo soccorso su questo forum.!!! Ciaooooooooooooooo
robert374
 

Re: Trasferire denaro dall'Ucraina all'Italia con banca..

Messaggiodi stefi68 il lunedì 11 febbraio 2013, 21:14

Grazie robert.
Tutto ok..non capisco cosa centra il fisco italiano.
Con questo metodo e come se la mia ragazza fosse in vacanza in italia
molto spesso. Grazie mi informero
Che bel forum...
Avatar utente
stefi68
Banned
 
Messaggi: 12
Iscritto il: giovedì 10 gennaio 2013, 19:45
Residenza: ucraina...goorlovca
Anti-spam: 42

Re: Trasferire denaro dall'Ucraina all'Italia con banca..

Messaggiodi robert374 il lunedì 11 febbraio 2013, 21:58

Scusa Stefi,ma leggendo il tuo primo post ho letto di invio di somme settimanali da 7000 a più di 10.000E e tu chiedi cosa centra il fisco? Forse è meglio informarsi bene..perchè le sorprese arrivano anche un anno o due anni dopo!! Se poi tu avessi con questa tua affermazione risposto molto implicitamente alla mia domanda se i tuoi business era tutti in regola allora..capisco la tua perplessità. Di nuovo auguri!!
robert374
 

Re: Trasferire denaro dall'Ucraina all'Italia con banca..

Messaggiodi stefi68 il lunedì 11 febbraio 2013, 22:13

Scusami robert ma se mia moglia ha un conto in ucraina con tasse e quanto dovuto allo stato tutto in regola al 100%
se in italia con la sua carta prelevano 1000 euri al giorno a chi interessa questo?
Daveero penso che mi hai fornito un ottima idea per il bissnes che sta facendo mia moglie.
grazie.
Avatar utente
stefi68
Banned
 
Messaggi: 12
Iscritto il: giovedì 10 gennaio 2013, 19:45
Residenza: ucraina...goorlovca
Anti-spam: 42

Re: Trasferire denaro dall'Ucraina all'Italia con banca..

Messaggiodi uvdonbairo il lunedì 11 febbraio 2013, 22:45

Un modo come un altro per infrangere la legge in questo forum non si fa, chiaramente riportato dal regolamento.
L'ultima parte di questo post sarà divisa e spostata in archivio entro 24 ore.
Chiuso.
Avatar utente
uvdonbairo
Admin
Admin
 
Messaggi: 4668
Iscritto il: martedì 29 agosto 2006, 14:02
Località: Lucca
Residenza: Lucca
Anti-spam: 56

Re: Trasferire denaro dall'Ucraina all'Italia con banca..

Messaggiodi andbod il lunedì 11 febbraio 2013, 22:54

Vediamo di fare un po' di chiarezza : mi pare che la richiesta di Stefi68 sia quella di inviare del denaro, per acquisto di merce, dall'Ucraina all'Italia.

Anche se non viene scritto chiaramente presumo che le due controparti siano un'azienda Italiana e una persona fisica in Ucraina. Se i dati sono corretti l'operazione non e' possibile per via del fatto che, secondo la Legge Ucraina, un privato non puo' acquistare all'estero da un'azienda senza che i beni siano oggetto di importazione, pratica che deve essere sbrigata dall'azienda straniera prima della vendita dei beni. So che nell'era di Internet sembra assurdo ma in Ucraina non e' cosi.

L'unica alternativa, ammessa solo per uso commerciale (quindi non si adatta al tuo caso), e' quella di pagare con una carta di credito (o di debito) Ucraina multivaluta appoggiata ad uno dei circuiti internazionali delle carte di credito. Il pagamento andra' effettuato via Internet (quindi l'azienda Italiana dovra' avere un gateway di pagamento e permettere di ricevere pagamenti online) e verra' regolarmente registrato dalle autorita' Ucraine.

Questo significa che lo stesso potra' essere fatto solo per uso personale perche' se compri, ad esempio, 100 paia di scarpe al mese per l'Ucraina l'uso e' comunque commerciale e ovviamente andranno pagate le tasse di importazione sul bene acquistato al momento dell'arrivo in Ucraina.

Riguardo al dare la carta di credito di tua moglie ad un terzo per prelevare in Italia configura una serie di reati : la carta di credito infatti non e' di tua moglie ma della banca che concede a tua moglie (e solo a lei) di usarla. Darla a terzi configura il reato di furto per chi ha la disponibilita' della carta, di ricettazione per tua moglie, con in piu' la possibilita' che venga anche contestato il reato di riciclaggio di denaro internazionale visto che comunque vengono violate le disposizione bancarie sia Ucraine che Italiane. In Italia inoltre si potrebbero configurare una serie di altri reati per la violazione della Legge sui pagamenti in contanti, della tracciabilita' bancaria, etc.

Sinceramente dubito che un'azienda Italia seria possa accettare il pagamento delle proprie fatture in questo modo perche' al primo controllo dell'Agenzia delle Entrate sicuramente verrebbe contestato il pagamento in contanti proveniente dall'Ucraina e diventerebbe davvero difficile dimostrare che tua moglie era veramente in Italia e veramente con quella somma. Inoltre sempre per il discorso del limite sul pagamento in contanti andrebbe bene per pochi Euro l'anno non certo per migliaia di Euro, visto che il soggetto contraente sarebbe sempre lo stesso.

L'unico modo per fare correttamente quello che vorresti e' che tua moglie apra un'azienda (o si registri come imprenditore privato) e apra un conto in valuta. Ogni volta che dovra' pagare una fattura in Italia fara' un bonifico internazionale (circa 25 euro di costo, 4-5 giorni di tempo), eventualmente cambiando di volta in volta le UAH in EUR fino all'importo esatto delle fatture da pagare. Prima di poter anche solo acquistare gli EUR dovra' mostrare alla banca Ucraina le fatture dell'azienda Italiana con tanto di timbro e firma tradotte in lingua Ucraina con l'autentica della traduzione da parte di un notaio Ucraino. In alternativa e' possibile accordarsi con l'azienda fornitrice Italiana e predisporre un formato di fattura gia' multilingua che evita la necessita' sia della traduzione che del notaio.

Se le fatture si ripetono nel corso del tempo (piu' di una fattura per trimestre) sara' inoltre necessario produrre un contratto, in formato doppia lingua (Italiano e Ucriano) firmato da entrambe le aziende. Attenzione perche' viene richiesto SEMPRE il timbro dell'azienda Italiana (anche se in Italia non esiste nessun obbligo di legge di avere un timbro l'Ucraina e' convinta che la propria legislazione valga per tutto il mondo) mentre in caso di ditta individuale in Ucraina non registrata ai fini dell'IVA, il timbro non sara' necessario (in tutti gli altri casi lo e').

Il contratto non puo' essere un contratto "normale" ma deve essere fatto secondo uno standard preciso e indicare in modo chiaro e preciso anche le disposizioni doganali.

Una volta prodotti i documenti alla banca la stessa provvedera' ad effettuare il bonifico (via SWIFT fino alla banca intermediaria e poi da li con IBAN) verso l'Italia. A questo punto entro 2 mesi di tempo bisognera' produrre alla banca Ucraina il seguente materiale :
a) atto di conferma di pagamento in lingua Ucraina (o doppia lingua) in cui viene indicato che il pagamento riguarda una determinata fattura e l'elenco completo della relativa merce che verra' importata
b) documentazione doganale dell'avvenuta importazione definitiva in Ucraina e pagamento delle relative imposte

La mancata presentazione di questi documenti entro il termine di 60 giorni comportera' non solo il blocco del conto corrente ma anche l'applicazione di una penale che la banca trattera' direttamente dal conto corrente stesso.

Attenzione perche' la presente normativa si applica sempre e comunque anche nel caso dei servizi per i quali pero' non sara' necessario mostrare la bolla doganale.

Il procedimento inverso (dall'Italia verso l'Ucraina) e' praticamente identico con la differenza che in piu', ogni volta che viene accreditato un bonifico, bisogna scrivere un documento in cui si richiede alla banca Ucraina di accettare il bonifico, indicante i dettagli del contratto, della fattura, oltre ad una copia della fattura firmata e timbra (se necessario) dall'azienda Ucraina che riceve il bonifico.
Avatar utente
andbod
Admin
Admin
 
Messaggi: 7232
Iscritto il: domenica 7 dicembre 2008, 1:40
Residenza: Lviv Ucraina
Anti-spam: 56

Precedente

Torna a Aprire una attivita' in Ucraina





Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti