Togliere la paternità conviene davvero?

Ricongiungimento con il figlio o la figlia maggiorenni.

Togliere la paternità conviene davvero?

Messaggiodi dreamcatcher il lunedì 8 novembre 2010, 12:33

Apro questo topic per chiedere un parere o un consiglio, ove qualcuno abbia avuto esperienza in questioni simili a quella che sto per esporre.
Premetto che ho cercato nel forum e che ho trovato moltissimo materiale di cui farò tesoro quando arriverà il momento di pensare anche al ricongiungimento per il bimbo della mia ragazza.

Dunque, riassumo la situazione di partenza.
La mia ragazza ha un bimbo in Ucraina che vive coi genitori materni che l'hanno cresciuto fin dal momento in cui lei è partita per l'Italia.
Il padre del bambino, ex marito (regolare divorzio) della mia bella, si è sempre disinteressato del figlio, se si escludono i primi mesi dopo la nascita.
Dal divorzio in poi (il bimbo aveva circa un anno) non si è più fatto vivo (voci dicono che si sia successivamente fatto un'altra famiglia, in un'altra città), non ha mai ottemperato all'ordine del giudice di pagare per il mantenimento del figlio, ed è praticamente irreperibile.

Sperando in futuro di poter portare qui in italia il figlio, la mia ragazza aveva pensato di togliere la paternità all'ex marito e per questo nel maggio scorso quando è tornata in ucraina ha contattato un avvocato.
Bene, a parte che a me questo advokat non è mai piaciuto, un gran blablabla, modi gentili e atteggiamento da "ghe pensi mi", ho preferito non interferire più di tanto perchè ho visto che la mia bella aveva fiducia.
Per farla breve, in questi mesi l'avvocato si è limitato a farsi consegnare documenti quali il certificato di nascita del bambino, lo stato di famiglia della mia ragazza, la fotocopia del passaporto interno e la sentenza di divorzio. Poi con grande calma ha portato il tutto all'ufficio competente (a Kiliya).
Ieri è arrivata una lettera di risposta in cui si dice che "non ci sono motivi validi per togliere la paternità". In pratica, deduco io, non c'è uno straccio di prova che questo "padre" sia sparito e si sia disinteressato del figlio. D'altra parte mi sembra chiaro che dal certificato di nascita o dalle fototessere della mia ragazza nessun giudice potrebbe dedurre una cosa del genere!

Ora lei è indecisa, vorrebbe lasciar perdere le vie legali e cercare l'ex marito per convincerlo a rinunciare lui stesso alla paternità, o quantomeno a concedere il permesso di poter spostare il bambino.
ma anche trovarlo sembra un'impresa: quando si è accennato di questo all'avvocato, lui ha risposto che le cose vanno fatte una per volta, blablabla, ma trovare l'ex oggi sarebbe solo controproducente. A me suona stranissimo, perchè credo che in ogni caso questo signore dovrà presentarsi in tribunale, quindi andrà in qualche modo contattato.
Anni fa era finito dentro per una questione che non ho mai ben capito (un furto, qualcosa del genere), e ci chiedevamo se non fosse il caso di utilizzare anche questo sia per rafforzare la richiesta al giudice, sia per eventualmente trovarlo tramite la polizia.

So bene che non c'è il classico libro di diritto, nè una legge uguale per tutti... e so anche molto bene che ci vorranno tempo e soldi e che anche ammesso che si arrivi a qualcosa, le difficiltà per portare qui il piccolo saranno ancora tantissime.
Però i tanti sacrifici che si sono fatti fino ad ora, a cominciare dalla partenza della mia ragazza dal suo Paese 3 anni fa, passando per tutte le difficoltà per il pds, il lavoro e tutti i soldi spesi per provare a costruirci un futuro migliore, non voglio che cadano nel nulla.
Per me il suo bambino è come fosse figlio mio, e non vedo come potrei accettare di avere una famiglia a metà, come potremmo accettare altri anni di separazione tra madre e figlio.

Mi chiedo... vale veramente la pena di provare a togliere la paternità a questo imbecille (mi scuso per il termine, ma penso che qualsiasi padre si scordi di avere un figlio, come minimo vada chiamato imbecille)? Se sì, come conviene muoversi, qualcuno sa indirizzarmi in modo specifico?
E se non conviene... altre idee, soluzioni?

Grazie a tutti!
Avatar utente
dreamcatcher
MODERATORE
MODERATORE
 
Messaggi: 7522
Iscritto il: giovedì 1 luglio 2010, 10:38
Residenza: Como
Anti-spam: 56


Re: Togliere la paternità conviene davvero?

Messaggiodi bancorex il lunedì 8 novembre 2010, 13:26

la paternita e' biologica, se e' il Padre "vero" lo sara' per sempre, in genere si utilizza il test del DNA, per accertare "veramente" la paternita'.

Trovate dove il Padre e' registrato (propisca) ed iniziate la causa, per ottenere il passaporto per il minore. Se il Padre si presenta in tribunale, discutetene, se non si fa vivo per due o tre volte, il giudice emettera' una sentenza, in base al diritto civile ucraino, mediato con i $$ che il vostro avvocato le fara' gentilmente pervenire :doubt:
bancorex
 

Re: Togliere la paternità conviene davvero?

Messaggiodi moris.cn il lunedì 8 novembre 2010, 19:32

Questo caso assomiglia molto a quello di mia moglie, ti posso dire che lei la risolto semplicemente facendo una
denuncia di ricerca e non avendolo trovato ( forse perche' la polizia non l'ha cercato ) in sequito hanno rilasciato
un certificato di presunta morte.
L'importante e' avere un avvocato che ti segua e che sia preparato in materia.

CIAO
Avatar utente
moris.cn
ESPLORATORE
ESPLORATORE
 
Messaggi: 185
Iscritto il: sabato 3 aprile 2010, 11:54
Residenza: pistoia
Anti-spam: 56

Re: Togliere la paternità conviene davvero?

Messaggiodi moris.cn il martedì 9 novembre 2010, 10:34

Scusa ma nel messaggio precedente mi sono scordato di dirti che un'amica di mia moglie ha contattato ex
marito dicendogli che per il futuro del figlio era meglio che vivesse in italia con lei e di concedergli l'autoriz-
zazione per l'espatrio,altrimenti sarebbe stata costretta a denunciarlo per abbandono e mancato aiuto economico.

In un altro caso so che un padre ha chiesto soldi per la concessione dell' autorizzazione ( cosa veramente vergoniosa)
ma non un caso unico.

Preciso che queste soluzioni sono capitate a ragazze abbandonate dal ex marito e che non vedevano da anni i loro figli per scelta.
Avatar utente
moris.cn
ESPLORATORE
ESPLORATORE
 
Messaggi: 185
Iscritto il: sabato 3 aprile 2010, 11:54
Residenza: pistoia
Anti-spam: 56

Re: Togliere la paternità conviene davvero?

Messaggiodi dreamcatcher il martedì 9 novembre 2010, 15:44

Intanto grazie a entrambi. :)
Per inciso, stamattina finalmente siamo riusciti a telefonare all'avvocato che della lettera "non sapeva nulla ma se l'aspettava" e ora riproverà presso l'ufficio di un'altra città, presumibilmente dove risiede, o meglio dove è registrato, il padre del bambino. Non l'ha fatto subito perchè "sapeva che da lì avrebbero detto di andare dove è già stato", quindi secondo lui ha solo risparmiato tempo.

Io sinceramente lo vorrei lasciar perdere, mi pare che i vostri consigli siano più illuminanti. =D>
Bancorex sei stato chiarissimo. Il padre dovrebbe essere registrato là dove era registrato ai tempi del divorzio, ottenuto alla stessa maniera: due convocazioni, lui non si è mai presentato, e il divorzio è stato accordato.
Ma bisogna per forza passare da un avvocato o basta rivolgersi al giudice o alla polizia?

La tua esperienza, Moris, mi dà fiducia. Immagino che qualcuno, riuscendo a ricontattare l'ex marito (anche questo non si fa vedere da anni per libera scelta... e ora sinceramente è meglio se resta lì dov'è) abbia dovuto pagarlo per ottenere due righe scritte. Vedremo... mi pare però di capire che in ogni caso vada cercato.
A questo punto ti chiedo qualche dettaglio, se ne sei a conoscenza, anche per regolarci un po' coi tempi visto che siamo entrambi in italia e non possiamo permetterci lunghi soggiorni in Ucraina.
Supponiamo di trovare l'ex:si va da lui e gli si chiede l'autorizzazione, in un modo o nell'altro lo si convince, a quel punto cosa bisogna fare? andare con lui da un giudice? O in comune? in pratica, questo benedetto permesso scritto davanti a chi lo deve mettere nero su bianco? Perchè se è una cosa veloce, mi metto a cercarlo oggi stesso :D
Supponiamo invece che non lo si trovi, dovremmo andare intanto a Reni (dove crediamo sia registrato), ma da chi? Polizia per la denuncia? Giudice? Poi immagino si dovrà aspettare la convocazione delle parti, ed essere pronti a tornare in UA in tempo per le "udienze".
Parte di questo lavoro (denuncia, domanda, richiesta eccc)immagino la possa fare un avvocato, ma visto che di quello che ci ha tenuti in ballo 6 mesi senza fare niente non mi fido più troppo, non è che c'è qualcuno in contatto con un professionista serio?

Grazie mille!

Dimenticavo: una volta accordato il permesso, è valido da quel giorno in poi o ogni volta che si deve muovere bisogna rifare tutta la faticaccia?
Avatar utente
dreamcatcher
MODERATORE
MODERATORE
 
Messaggi: 7522
Iscritto il: giovedì 1 luglio 2010, 10:38
Residenza: Como
Anti-spam: 56

Re: Togliere la paternità conviene davvero?

Messaggiodi bancorex il martedì 9 novembre 2010, 17:08

non e' necessario passare da un avvocato, comunque .. nei tribunali, esistono degli avvocati "pubblici .. circa" che con un 100 hrivne, ti scrivono le poche righe necessarie per iniziare la causa.

In tribunale si presenta poi tua Moglie, non e' necessario l' avvocato, se ha un minimo di capacita dialettica. Alla seconda fissazione dell' udienza, se il convenuto non arriva, l' imbertubabile giudice ucraino, consultato (poco) il codice civile e (molto) il portafoglio, emettera una sentenza esecutiva dopo 10 giorni.

I tempi sono brevissimi, rinviano anche di soli 10 giorni tra le due udienze, se tu ti fai carico di inviare un telegramma inerente la fissazione dell' udienza al convenuto (circa 20 - 30 hrivne).

Riguardo all' autorizzazione ad espatriare con la Mamma, la sentenza e' "valida" per sempre, salvo che il Padre, non chieda di rivedere la sentenza (reluk) con nuove motivazioni.

in bocca al lupo !
bancorex
 

Re: Togliere la paternità conviene davvero?

Messaggiodi dreamcatcher il martedì 9 novembre 2010, 23:42

Spasibo!

A volte mi scordo che si parla di Ucraina, amarla o odiarla... se penso al casino burocratico-legislativo che c'è lì ragionando coi canoni del Bel Paese mi viene il mal di testa; quando poi qualcuno come te mi ricorda che di ucraina si tratta, ecco spiegarsi in tre righe tutto il diritto civile e penale... fantastico! 8)

Beh tentar non nuoce, ora pianifichiamo una gita o due con lo scopo mirato di risolvere la situazione. :idea:
Avatar utente
dreamcatcher
MODERATORE
MODERATORE
 
Messaggi: 7522
Iscritto il: giovedì 1 luglio 2010, 10:38
Residenza: Como
Anti-spam: 56

Re: Togliere la paternità conviene davvero?

Messaggiodi moris.cn il mercoledì 10 novembre 2010, 10:48

Ciao, mi sono fatto dire alcune cose da mia moglie come dovete muovervi per i documenti.

Nel caso che trovate ex marito e che sia daccordo a dare il consenso, basta che andiate da un notaio e lui firma
e siete subito pronti alla partenza ( ricordarsi che sul consenso vi sia scritto che fino alla maggior eta' la figlia
puo' uscire dall'ucraina con la madre e non che sia valido per periodo limitato ).

Seconda cosa non chiedere il passaporto per la figlia ma farla mettere sul suo che e' piu' veloce e semplice e in
una settimana ungendo un po' (COME SI DICE DA ME ) siete pronti a venire in italia.


Invece nel caso che volete averlo trammite tribunale dovete prendere un avvocato bravo e non quelli
che sono nei tribunali che costano poco prima ma alla fine sono piu' cari di uno esterno, lui fara' i documenti
di citazione al ex e dopo tre volte non si presenta di viene rilasciata ( mia moglie ha fatto cosi' e hanno rilasciato
un foglio valido per 3 anni, trascorso il periodo ha richiesto il certificato di presunta morte in quanto non lo avevano mai riusciti a notificargli nulla )
Avatar utente
moris.cn
ESPLORATORE
ESPLORATORE
 
Messaggi: 185
Iscritto il: sabato 3 aprile 2010, 11:54
Residenza: pistoia
Anti-spam: 56

Re: Togliere la paternità conviene davvero?

Messaggiodi dreamcatcher il venerdì 12 novembre 2010, 11:26

Grazie mille!

A dicembre metteremo in pratica i vostri consigli, e speriamo bene!
Solo che... la mia dolce metà ha un bimbo, non una bimba :) ...
cambia qualcosa? Scherzo!

In ogni caso l'idea non è quella di portarlo subito in italia, in questo momento non avremmo la possibilità di accoglierlo come vorremmo. Però l'idea di poterlo fare in qualsiasi momento senza dover passare dalla burocrazia ci spinge ad accelerare i tempi.
Inoltre abbiamo da raccogliere un po' di informazioni su come comportarci qui una volta che si decidesse di trasferirlo in Italia: mi riferisco soprattutto alla lingua e alla scuola... però credo che questo sia il minore dei problemi.
Avatar utente
dreamcatcher
MODERATORE
MODERATORE
 
Messaggi: 7522
Iscritto il: giovedì 1 luglio 2010, 10:38
Residenza: Como
Anti-spam: 56

Re: Togliere la paternità conviene davvero?

Messaggiodi moris.cn il venerdì 12 novembre 2010, 12:06

Scusa se ho sbagliato il sesso.

Sul fatto di mandarla a scuola non ti far probblemi,noi abbiamo portato la figlia di mia moglie
e dopo una settimana ha iniziato a frequentare gli ultimi 45 giorni di anno scolastico in quanto
e' arrivata il 25 aprile 2004 .
In molte scuole vi sono pure insegnanti di sostegno per insegnare italiano.
Avatar utente
moris.cn
ESPLORATORE
ESPLORATORE
 
Messaggi: 185
Iscritto il: sabato 3 aprile 2010, 11:54
Residenza: pistoia
Anti-spam: 56

Re: Togliere la paternità conviene davvero?

Messaggiodi superpot il domenica 12 dicembre 2010, 20:55

ti posso raccontare la mia esperienza
che per altro e molto simile alla tua
padre che non si interssava del figlio
no alimenti
praticamente irreperibile
grossi problemi per il visto del bambino
finalmente un giorno e ricomparso telefonicamente
mia moglie l ha informato del nostro matrimonio
e della possibilita di portare il bimbo in italia
dopo iniziali ritrosie
ha firmato il documento del permesso per l espatrio
cosi ci e stato possibile fare il visto anche per lui
ora il bimbo e un anno che e in italia
frequenta la materna e il prossimo anno andra a scuola
per la lingau no problem
parla gia un italiano piu che buono
ed è la nostra gioia aggiunta
Avatar utente
superpot
ESPLORATORE
ESPLORATORE
 
Messaggi: 167
Iscritto il: martedì 21 aprile 2009, 23:21
Residenza: vercelli
Anti-spam: 56

Re: Togliere la paternità conviene davvero?

Messaggiodi andrey il domenica 12 dicembre 2010, 23:47

esperienza simile anche la mia.
Madre viene in italia per lavorare per un certo periodo.
padre che abbandona casa dei suoceri e figlia per andarsene a 1000 KM
senza farsi ne vedere ne sentire.
Lei lo lascia e divorzia
Prima di sposarsi con me facciamo il ricongiungimento
non ha fatto problemi alla firma
mia moglie era già motivata con i consigli sopra citati
moris.cn ha scritto:altrimenti sarebbe stata costretta a denunciarlo per abbandono e mancato aiuto economico.
nella peggiore delle ipotesi ma non ce ne stato formalmente bisogno.

se non sono cambiate le cose ogni volta che la bimba entra ed esce dall'Ucraina avrà bisogno del permesso del padre fino all'età dei 16 anni.
Noi eravamo riusciti a fare un permesso valido due anni ma comunque hanno sempre una scadenza.
A 14 anni la figlia dovrebbe fare il passaporto azzurro indipendente dalla madre fino ai 18 anni.

Per la scuola non ci sono problemi non so' quanti anni ha la bimba.La mia è entrata a scuola a febbraio immediatamente dopo il suo arrivo.L'ho buttata in mezzo agli studenti e prof italiani,all'inizio tornava che gli occhi gli giravano :roll: ma seguendo la sua evoluzione abbiamo mirato gli interventi...pochi a dire il vero come alcune sue amiche UA,e anche per la giovane età,grande velocità di apprendimento.
Parlare italiano appena arriva anche in casa,riservare l'ucraino solo per le traduzioni o qualche conversazione riservata

Prendi tutta la documentazione scolastica che puoi e falla tradurre noi avevamo anche il certificato delle vaccinazioni
«Lottate e vincerete!»,Taras Ševčenko ai popoli soggetti al dominio imperiale di Mosca "QUANDO TRA IL PANE E LA LIBERTÀ IL POPOLO SCEGLIE IL PANE, PRIMO O POI SI PERDERÀ TUTTO, COMPRESO IL PANE" Stepan Bandera
СЛАВА УКРАЇНІ CON IL CUORE VIVA UCRAINA
Avatar utente
andrey
MODERATORE
MODERATORE
 
Messaggi: 5717
Iscritto il: lunedì 7 maggio 2007, 7:59
Residenza: firenze,lviv(resistenza)
Anti-spam: 42

Re: Togliere la paternità conviene davvero?

Messaggiodi superpot il venerdì 17 dicembre 2010, 17:21

Edit: acosa serve il quote?

Sul fatto di rifare ogni volta il permesso non so
anche perche noi in un anno siamo andati e tornati 2 volte con l originale e non mi hanno mai fatto problemi
Avatar utente
superpot
ESPLORATORE
ESPLORATORE
 
Messaggi: 167
Iscritto il: martedì 21 aprile 2009, 23:21
Residenza: vercelli
Anti-spam: 56

Re: Togliere la paternità conviene davvero?

Messaggiodi andrey il venerdì 17 dicembre 2010, 20:46

buona a sapersi.
a sedici anni compiuti sull'autobus,forse tu vai in aereo,
non ci volevano far salire perchè non avevamo permesso del padre nuovo,solo quelli scaduti,
e sapevamo che da quella età non occorrreva più.
«Lottate e vincerete!»,Taras Ševčenko ai popoli soggetti al dominio imperiale di Mosca "QUANDO TRA IL PANE E LA LIBERTÀ IL POPOLO SCEGLIE IL PANE, PRIMO O POI SI PERDERÀ TUTTO, COMPRESO IL PANE" Stepan Bandera
СЛАВА УКРАЇНІ CON IL CUORE VIVA UCRAINA
Avatar utente
andrey
MODERATORE
MODERATORE
 
Messaggi: 5717
Iscritto il: lunedì 7 maggio 2007, 7:59
Residenza: firenze,lviv(resistenza)
Anti-spam: 42

Re: Togliere la paternità conviene davvero?

Messaggiodi dreamcatcher il mercoledì 22 dicembre 2010, 19:10

A gennaio sarò anche io lì a potrò cercare di capirci qualcosa, a distanza è sempre tutto molto difficile. Non che lì non lo sia! però almeno provo...

Intanto la mia ragazza ha saputo che le è arrivata a casa una lettera di non ho ben capito quale ufficio in cui la si informa che è stato comunicato all'ex marito che deve pagare il mantenimento del figlio fino a che questi non compirà 18 anni, cioè per altri 12.
Ora, siccome la lettera le è stata letta per telefono, non abbiamo ancora chiaro cosa significhi: sia perchè almeno che io sappia non è stata fatta richiesta al padre, sia perchè non sappiamo se questo potrebbe aiutarci per ottenere quello che desideriamo, cioè la vicinanza col bimbo.
Vedremo...
Avatar utente
dreamcatcher
MODERATORE
MODERATORE
 
Messaggi: 7522
Iscritto il: giovedì 1 luglio 2010, 10:38
Residenza: Como
Anti-spam: 56

Prossimo

Torna a Ricongiungimento familiare





Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti