STRANO FERMO IN AEREOPORTO KIEV

Ricongiungimento con il figlio o la figlia maggiorenni.

STRANO FERMO IN AEREOPORTO KIEV

Messaggiodi vincenzo il martedì 26 ottobre 2010, 18:59

Ciao a tutti, leggendo i vari problemi della burocrazia ucraina, volevo porvi questa domanda, sperando di risolvere questo problema.
Spiego un po' la situazione altrimenti sara' difficile capire la questione...
Zoya e' una ragazza madre, non siamo sposati e conviviamo da circa due anni,Sabrina e' nata a Napoli
ed ogni volta che ritorniamo dall'ucraina abbiamo sempre il solito problema, la guardia al casello ci dice che Sabrina non puo' passare e che deve rimanere in ucraina.
Siamo andati all'ambasciata ucraina in italia e ci hanno richiesto l'atto di nascita di Sabrina, dandoci un documento che attestava il suddetto...abbiamo fatto il nostro bel viaggio ed al ritorno ci hanno fermati per lo stesso problema, dopo vari chiarimenti, hanno dato il lasciapassare...Siamo ritornati all'ambasciata in italia e ci hanno richiesto un atto notarile che attestava la nascita di Sabrina. Nuovo viaggio, siamo andati da un notaio a chercasse per far tradurre il documento del notaio italiano, : ora siamo in piena regola. Aereoporto di kiev, bloccati per lo stesso problema; richiesta di un timbro sul passaporto di Zoya, dopo varie discussioni , siamo riusciti a passare...
Ambasciata ucraina in italia per cercare di capire cos'era questo timbro richiesto in ucraina, risposta: il timbro che vi richiedono , puo' essere messo solo se Zoya diventa cittadina italiana...
Ora mi chiedo: che cavolo vogliono all'aereoporto, se l'ambasciata ucraina in italia dice che e' tutto in regola? Zoya mi dice i soliti cinquanta euro che mi chiedevano prima che tu mi accompagnassi... Io le rispondo sempre allo stesso modo: sti' cazzi, se siamo in regola perche' devo pagare una tang....?
Lei pero' ogni volta che andiamo si preoccupa a tal punto che spesso alla mia richiesta di andare a trovare i genitori , rifiuta
Avatar utente
vincenzo
VIAGGIATORE
VIAGGIATORE
 
Messaggi: 18
Iscritto il: giovedì 16 settembre 2010, 23:11
Residenza: napoli
Anti-spam: 56


Re: STRANO FERMO IN AEREOPORTO KIEV

Messaggiodi pcamilla il mercoledì 27 ottobre 2010, 0:49

Io non ho capito una cosa.
Sabrina è nata a Napoli , quindi è cittadina italiana ....."o no?" :?:
E' tua figlia?

Se è così , sinceramente non capisco qual'è il problema.
Dovrebbe avere passaporto italiano.

Però non capisco cosa centra l'ambasciata ucraina , se Sabrina è Italiana.

Mi sfugge davvero qualcosa nel tuo racconto
Due cose sono infinite: l’universo e la stupidità umana, ma riguardo l’universo ho ancora dei dubbi.
Albert Einstein
Avatar utente
pcamilla
ESPERTO
ESPERTO
 
Messaggi: 1312
Iscritto il: giovedì 4 dicembre 2008, 22:30
Località: Savona
Residenza: Savona
Anti-spam: 56

Re: STRANO FERMO IN AEREOPORTO KIEV

Messaggiodi vincenzo il mercoledì 27 ottobre 2010, 9:22

Ciao, Sabrina non e' mia figlia naturale...e' nata quattro anni fa' e Zoya risulta, per legge, ragazza madre.
Sabri non ha passaporto, ma e' su quello di Zoya...
Da come ho capito, Sabrina ha doppia nazionalita', poi alla maggiore eta' potra' scegliere, tra essere italana o ucraina!!
Vorrei capire anch'io...
Avatar utente
vincenzo
VIAGGIATORE
VIAGGIATORE
 
Messaggi: 18
Iscritto il: giovedì 16 settembre 2010, 23:11
Residenza: napoli
Anti-spam: 56

Re: STRANO FERMO IN AEREOPORTO KIEV

Messaggiodi moris.cn il mercoledì 27 ottobre 2010, 11:23

Ciao ho letto che avete probblemi al rientro,penso che la tua convivente sia ucraina e non italiana
percio' la binba e' ucraina e basta che tua moglie la metta sulla cds e abbia un certificato che dimostri
che la bimba non ha un padre.

Ti dico anche che alcuni anni fa mia moglie d'estate portava la figlia per le vacanze e aveva solamente
un documento dove diceva che il padre della bimba era morto e non sempre lo richiedevano.

Sabrina non ha doppia cittadinanza in quanto si puo' avere solamente se un genitore e' italiano,il fatto
che e' nata in italia puo' richiedere la cittadinanza alla maggior eta' , oppure le viene data nel caso la
madre lo diventi lei e la figlia sia minorenne.
Avatar utente
moris.cn
ESPLORATORE
ESPLORATORE
 
Messaggi: 185
Iscritto il: sabato 3 aprile 2010, 11:54
Residenza: pistoia
Anti-spam: 56

Re: STRANO FERMO IN AEREOPORTO KIEV

Messaggiodi Forrest Gump il mercoledì 27 ottobre 2010, 11:45

Anche se il mio caso è diverso, posso dirti che, vedendo che risulta dal mio passaporto che ho una bambina nata a Kiev, quando non sono con mia moglie ed anche qualche volta quando sono solo, senza moglie e figlia, mi hanno chiesto: "Dov'è la mamma?? Dov'è la bambina??" oppure: "la mamma sa che la bambina sta uscendo dall'Ucraina?".
"L'uomo saggio aspetta il momento giusto, il pazzo lo anticipa, l'imbecille lo lascia passare". (tratto dal film "Mai arrendersi")
Avatar utente
Forrest Gump
Admin
Admin
 
Messaggi: 6853
Iscritto il: sabato 5 luglio 2008, 18:04
Località: Tra Marbella e Kiev
Residenza: Kiev Ucraina
Anti-spam: 42

Re: STRANO FERMO IN AEREOPORTO KIEV

Messaggiodi vincenzo il mercoledì 27 ottobre 2010, 11:59

Il documento che Sabrina non ha padre c'e', visto che Zoya risulta ragazza madre...o no?
Riguardo al cds , sabrina e' dichiarata su tale documento ed abbiamo anche fatto un atto notarile che dichiara tale posizione...La cosa strana e' che in italia l'ambasciata ucraina dice che e' tutto in regola, nell'aereoporto di kiev danno sempre problemi, forse dovrei rivolgermi direttamente a qualche ente in ucraina...non so' piu' come risolvere il problema!!
L'anno prossimo cercheremo di sposarci, dico cercheremo perche' non so' che problemi avremo, cosi' forse la questione sara' risolta , prendendo anche la paternita' di Sabrina!
Forrest, quelle domande che ci vengono fatte e' per una questione di sicurezza, ma credo che anche tu provi la mia stessa sensazione...
Avatar utente
vincenzo
VIAGGIATORE
VIAGGIATORE
 
Messaggi: 18
Iscritto il: giovedì 16 settembre 2010, 23:11
Residenza: napoli
Anti-spam: 56

Re: STRANO FERMO IN AEREOPORTO KIEV

Messaggiodi Forrest Gump il mercoledì 27 ottobre 2010, 15:12

E' chiaro, lo fanno per evitare fughe di minorenni ucraini all'estero senza il consenso di entrambi i genitori.
Niente da ridire.
"L'uomo saggio aspetta il momento giusto, il pazzo lo anticipa, l'imbecille lo lascia passare". (tratto dal film "Mai arrendersi")
Avatar utente
Forrest Gump
Admin
Admin
 
Messaggi: 6853
Iscritto il: sabato 5 luglio 2008, 18:04
Località: Tra Marbella e Kiev
Residenza: Kiev Ucraina
Anti-spam: 42


Torna a Ricongiungimento familiare





Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti