Ricongiung. madre UA sposata in IT e figlia (28enn) ucraina

Ricongiungimento con il figlio o la figlia maggiorenni.

Ricongiung. madre UA sposata in IT e figlia (28enn) ucraina

Messaggiodi RobyUA il venerdì 6 marzo 2015, 22:33

Salve a tutti,

premetto che prima di postare ho cercato nel forum altrimenti Alibrando
mi avrebbe tagliati le gambine.

PROBLEMA:
Una signora ucraina, sposata con uomo italiano ed abitanti vicino a Rimini,
ha fatto venire qui in Italia sua figlia di 28 anni che, a sua volta ha un figlio
di 10 anni.
La ragazza è arrivata ad Agosto 2014 ed è ancora in Italia; il figlio di 10
anni va a scuola (non so come abbiano fatto ad iscriverlo ma sta di fatto che
frequenta regolarmente).

La scorsa settimana i poliziotti hanno fermato la ragazza ed hanno provveduto
a controllare i documenti che lei non ha.

Questa sera la ragazza mi ha detto che la rimandano in Ucraina (non mi ha voluto
dire altro poichè era in lacrime).

Madre e figlia non sanno quasi nulla delle leggi italiane ed il marito italiano ha grandissime
difficoltà con la burocrazia in generale.

DOMANDA:
Esiste la possibilità di fare un ricongiungimento famigliare tra madre e figlia
in modo che quest'ultima possa stare in IT e tenere con se anche il figlio di 10 anni?

Visto che adesso c'è la guerra, non si potrebbe tentare anche una richiesta di asilo politico
o ricongiungimento temporaneo causa conflitto ???


Grazie a tutti per le eventuali risposte.

RobyUA !!!
Se a ciascun l'interno affanno si leggesse in fronte scritto,
quanti mai che l'invidia fanno, ci farebbero pietà !!!

никто не стоит спрашиваю ?
нет, я нормальный водила !
Avatar utente
RobyUA
MODERATORE
MODERATORE
 
Messaggi: 986
Iscritto il: martedì 10 giugno 2008, 21:45
Località: Rimini


Re: Ricongiung. madre UA sposata in IT e figlia (28enn) ucraina

Messaggiodi andrey il venerdì 6 marzo 2015, 22:54

Se non ho capito male da una info trovata
possono tentare l'asilo come rifugiati solo i residenti nelle zone occupate

i figli di familiare Ue dls 30/2007 art 2
sono anche i figli maggiorenni ma se sono a carico

si potrebbe tentare una coesione se ha almeno certificato di nascita per dimostrare la parentela
ma se ha avuto l'espulsione si potrebbe complicare la situazione gia'molto difficile da un punto di vista burocratico
e da quelle zone rimini ecc...o' di questure molto restrittive

Ma s ormai e'da tempo in Italia credo si possa percorrere
la coesione ovvero con il familiare arrivato in Italia
ha almeno passaporto ed un visto di ingresso??
«Lottate e vincerete!»,Taras Ševčenko ai popoli soggetti al dominio imperiale di Mosca "QUANDO TRA IL PANE E LA LIBERTÀ IL POPOLO SCEGLIE IL PANE, PRIMO O POI SI PERDERÀ TUTTO, COMPRESO IL PANE" Stepan Bandera
СЛАВА УКРАЇНІ CON IL CUORE VIVA UCRAINA
Avatar utente
andrey
MODERATORE
MODERATORE
 
Messaggi: 5724
Iscritto il: lunedì 7 maggio 2007, 7:59
Residenza: firenze,lviv(resistenza)
Anti-spam: 42

Re: Ricongiung. madre UA sposata in IT e figlia (28enn) ucraina

Messaggiodi RobyUA il venerdì 6 marzo 2015, 22:59

Grazie mille Andrey,
non credo che abbia avuto l'espulsione.

La ragazza ha il passaporto ucraino e, credo, il permesso turistico con il quale è entrata

Per procurarsi il certificato di nasciata basterebbe mandare qualche
parente a farlo e poi riceverlo per posta ?
Mi sapresti dire qualcosina in più sulla coesione ?
Grazie mille.
P.S. Sto cercando di combattere contro il tempo per far rimanere
Irina qui in IT (non perchè io abbia qualche interesse particolare,
non è la mia ragazza, ma solo perchè conosco Marica (la signora sposata
qui in IT) e vorrei veramente porterle aiutare).
Se a ciascun l'interno affanno si leggesse in fronte scritto,
quanti mai che l'invidia fanno, ci farebbero pietà !!!

никто не стоит спрашиваю ?
нет, я нормальный водила !
Avatar utente
RobyUA
MODERATORE
MODERATORE
 
Messaggi: 986
Iscritto il: martedì 10 giugno 2008, 21:45
Località: Rimini

Re: Ricongiung. madre UA sposata in IT e figlia (28enn) ucraina

Messaggiodi vittorio_guido il sabato 7 marzo 2015, 0:11

Siete così occupati con l'ucraina che a volte vi scordate che siamo in Italia.... :lol:
non mandano a casa nessuno.
Ti danno il foglio di via con il quale dovresti lasciare il paese.... chiedete al primo extracomunitario che trovate quanti ne ha.....
l'espulsione avviene credo al terzo foglio di via.....
lei è mantenuta da loro?
Nel qual caso...
Soltanto gli stupidi non sbagliano mai.....
Odessa Mama
Avatar utente
vittorio_guido
ESPERTO
ESPERTO
 
Messaggi: 5744
Iscritto il: domenica 7 febbraio 2010, 22:09
Residenza: viareggio (Odessa vacanza)
Anti-spam: 56

Re: Ricongiung. madre UA sposata in IT e figlia (28enn) ucraina

Messaggiodi Luca il sabato 7 marzo 2015, 0:29

Ciao Roby, francamente non capisco come sia potuta venire in Italia con un semplice visto turistico, se riteneva di dover rimanere.

La situazione è abbastanza complicata: a questa ragazza non si applica il D.lgs. 30/2007 in quanto non ha rapporti di parentela con cittadini comunitari, nè appare proponibile allo stato una procedura di ricongiungimento familiare ai sensi del T.U. sull'immigrazione, in quanto la ragazza si trova attualmente in Italia e non in Ua.

Mi spiego il ricongiungimento con la madre ucraina sarebbe stato possibile in presenza di dererminati presupposti (titolarità di pds di almeno un anno in capo al richiedente il ricongiungimento, determinato reddito, alloggio, ecc.); in presenza dei presupposti di legge si ottiene un nulla osta e successivamente il soggetto da ricongiungere deve presentare alla rappresentanza diplomatica italiana nel proprio Paese documentazione debitamente tradotta ed apostillata attestante il rapporto di parentela.

Nel nostro caso, ottenuto i nulla osta dalla madre, la figlia di 28 anni doveva presentare presso l'ambasciata italiana a Kiev o qualche consolato la documentazione attestante il proprio rapporto di parentela con la richiedente il ricongiungimento.

La ragazza, purtroppo, sulla base dell'attuale normativa italiana è attualmente in Italia senza un titolo di soggiorno; la conseguenza è l'espulsione comminata ai sensi dell'art. 13, comma 2, lett. b del T.U. sull'immigrazione.

Ci sarebbe l'art. 19 del T.U., ma nel tuo caso non mi pare ricorrano i presupposti per la sua applicazione.
Ah il bambino non può essere espulso, ma ha il diritto di seguire la madre in Ucraina.
Mi spiace.
Avatar utente
Luca
MODERATORE
MODERATORE
 
Messaggi: 1442
Iscritto il: sabato 30 maggio 2009, 19:57
Località: Chieti
Residenza: Chieti
Anti-spam: 56

Re: Ricongiung. madre UA sposata in IT e figlia (28enn) ucraina

Messaggiodi andrey il sabato 7 marzo 2015, 0:50

Luca ha scritto:Ciao Roby, francamente non capisco come sia potuta venire in Italia con un semplice visto turistico, se riteneva di dover rimanere.
La situazione è abbastanza complicata: a questa ragazza non si applica il D.lgs. 30/2007 in quanto non ha rapporti di parentela con cittadini comunitari,
.


PROBLEMA:
Una signora ucraina, sposata con uomo italiano

quindi si applica il dls 30/2007

Scusa luca ma non sono daccordo
Art. 2.
Definizioni

1. Ai fini del presente decreto legislativo, si intende per:
a) «cittadino dell'Unione»: qualsiasi persona avente la cittadinanza di uno Stato membro;
b) «familiare»:
1) il coniuge;
2) il partner che abbia contratto con il cittadino dell'Unione un'unione registrata sulla base della legislazione di uno Stato membro, qualora la legislazione dello Stato membro ospitante equipari l'unione registrata al matrimonio e nel rispetto delle condizioni previste dalla pertinente legislazione dello Stato membro ospitante;
3) i discendenti diretti di età inferiore a 21 anni o a carico e quelli del coniuge o partner di cui alla lettera b);
4) gli ascendenti diretti a carico e quelli del coniuge o partner di cui alla lettera b);
c) «Stato membro ospitante»: lo Stato membro nel quale il cittadino dell'Unione si reca al fine di esercitare il diritto di libera circolazione o di soggiorno.
«Lottate e vincerete!»,Taras Ševčenko ai popoli soggetti al dominio imperiale di Mosca "QUANDO TRA IL PANE E LA LIBERTÀ IL POPOLO SCEGLIE IL PANE, PRIMO O POI SI PERDERÀ TUTTO, COMPRESO IL PANE" Stepan Bandera
СЛАВА УКРАЇНІ CON IL CUORE VIVA UCRAINA
Avatar utente
andrey
MODERATORE
MODERATORE
 
Messaggi: 5724
Iscritto il: lunedì 7 maggio 2007, 7:59
Residenza: firenze,lviv(resistenza)
Anti-spam: 42

Re: Ricongiung. madre UA sposata in IT e figlia (28enn) ucraina

Messaggiodi andrey il sabato 7 marzo 2015, 0:58

sempre del dls 30/2007
Art. 7.
Diritto di soggiorno per un periodo superiore a tre mesi

1. Il cittadino dell'Unione ha diritto di soggiornare nel territorio nazionale per un periodo superiore a tre mesi quando:
................
d) e' familiare, come definito dall'articolo 2, che accompagna o raggiunge un cittadino dell'Unione che ha diritto di soggiornare ai sensi delle lettere a), b) o c).

2. Il diritto di soggiorno di cui al comma 1 e' esteso ai familiari non aventi la cittadinanza di uno Stato membro quando accompagnano o raggiungono nel territorio nazionale il cittadino dell'Unione, purche' questi risponda alle condizioni di cui al comma 1, lettere a), b) o c).

Art. 10.
Carta di soggiorno per i familiari del cittadino comunitario non aventi la cittadinanza di uno Stato membro dell'Unione europea

1. I familiari del cittadino dell'Unione non aventi la cittadinanza di uno Stato membro, di cui all'articolo 2, trascorsi tre mesi dall'ingresso nel territorio nazionale, richiedono alla questura competente per territorio di residenza la «Carta di soggiorno di familiare di un cittadino dell'Unione», ..........
2. Al momento della richiesta di rilascio della carta di soggiorno, al familiare del cittadino dell'Unione e' rilasciata una ricevuta secondo il modello definito con decreto del Ministro dell'interno di cui al comma 1.

3. Per il rilascio della Carta di soggiorno, e' richiesta la presentazione:
a) del passaporto o documento equivalente, in corso di validità, nonche' del visto di ingresso, qualora richiesto;
b) di un documento che attesti la qualità di familiare e, qualora richiesto, di familiare a carico;
c) dell'attestato della richiesta d'iscrizione anagrafica del familiare cittadino dell'Unione;
d) della fotografia dell'interessato, in formato tessera, in quattro esemplari.
.......................
«Lottate e vincerete!»,Taras Ševčenko ai popoli soggetti al dominio imperiale di Mosca "QUANDO TRA IL PANE E LA LIBERTÀ IL POPOLO SCEGLIE IL PANE, PRIMO O POI SI PERDERÀ TUTTO, COMPRESO IL PANE" Stepan Bandera
СЛАВА УКРАЇНІ CON IL CUORE VIVA UCRAINA
Avatar utente
andrey
MODERATORE
MODERATORE
 
Messaggi: 5724
Iscritto il: lunedì 7 maggio 2007, 7:59
Residenza: firenze,lviv(resistenza)
Anti-spam: 42

Re: Ricongiung. madre UA sposata in IT e figlia (28enn) ucraina

Messaggiodi andrey il sabato 7 marzo 2015, 1:22

Giusto per riassumere
i figli di coniuge di cittadino italiano sono familiari in base al dls 30/2007
fino a 21 anni non c'e' bisogno di dimostrare che sono a carico
dai 22 si...

ormai dovrebbe molto dovrebbe...
essere acquisito che i familiari art2 del dls 30/2007
che raggiungono con in Italia con qualsiasi visto il familiare Ue
dopo o entro 3 mesi chiedono la cds
dovrebbero dimostrare che sono a carico...
credo che non dovrebbe troppo difficile..
anche se la,prassi sempre applicando il dls 30/2007 poteva essere fatto in ambasciata
senza nullaosta in quanto familiare di cittadino italiano/ue
naturalmente il certificato di nascita almeno apostillato
la traduzione la puo' far autenticare presso il tribunale
o presso ambasciata e traduttori accreditati

questo in via teorica dipende anche dalla questura applicare o meno cio ' che e ' previsto
il bambino non so se ha un padre che puo'reclamarne la presenza in Ucraina
«Lottate e vincerete!»,Taras Ševčenko ai popoli soggetti al dominio imperiale di Mosca "QUANDO TRA IL PANE E LA LIBERTÀ IL POPOLO SCEGLIE IL PANE, PRIMO O POI SI PERDERÀ TUTTO, COMPRESO IL PANE" Stepan Bandera
СЛАВА УКРАЇНІ CON IL CUORE VIVA UCRAINA
Avatar utente
andrey
MODERATORE
MODERATORE
 
Messaggi: 5724
Iscritto il: lunedì 7 maggio 2007, 7:59
Residenza: firenze,lviv(resistenza)
Anti-spam: 42

Re: Ricongiung. madre UA sposata in IT e figlia (28enn) ucraina

Messaggiodi andrey il sabato 7 marzo 2015, 1:28

I trentini sono molto precisi anche se in un altro punto
hanno commesso un errore ma e' un altra storia

Attento che purtroppo in burocrazia in italiana vige il "federalismo discrezionale" :twisted:

-http://www.cinformi.it/index.php/it/guide_pratiche/macrobisogni/permesso_di_soggiorno/permesso_familiari_cittadino_comunitario_incluso_italiano/coesione_con_cittadino_italiano_o_comunitario_degli_ascendenti_e_discendenti_diretti_stranieri_a_carico
«Lottate e vincerete!»,Taras Ševčenko ai popoli soggetti al dominio imperiale di Mosca "QUANDO TRA IL PANE E LA LIBERTÀ IL POPOLO SCEGLIE IL PANE, PRIMO O POI SI PERDERÀ TUTTO, COMPRESO IL PANE" Stepan Bandera
СЛАВА УКРАЇНІ CON IL CUORE VIVA UCRAINA
Avatar utente
andrey
MODERATORE
MODERATORE
 
Messaggi: 5724
Iscritto il: lunedì 7 maggio 2007, 7:59
Residenza: firenze,lviv(resistenza)
Anti-spam: 42

Re: Ricongiung. madre UA sposata in IT e figlia (28enn) ucraina

Messaggiodi Luca il sabato 7 marzo 2015, 1:39

Si applicherebbe il D.lgs. 30/2007 se fosse a carico della signora ucraina, ma Roby sul punto non ci ha detto nulla.

E peraltro come previsto dalla norma citata tale circostanza dovrebbe essere attestata dalle autorità ucraine (art. 10, comma 3, lett. b, nella versione novellata).

E poi c'è il problema che al momento la ragazza è in Italia senza titolo.

Se a carico della madre sarebbe stato sufficiente farselo attestare li in Ucraina, così da risultare familiare di cittadino dell'Unione, come correttamente sottolineato da Andrey.

Poi avrebbe potuto richiedere il classico visto per ricongiungimento ed una volta in Italia la carta di soggiorno.
Avatar utente
Luca
MODERATORE
MODERATORE
 
Messaggi: 1442
Iscritto il: sabato 30 maggio 2009, 19:57
Località: Chieti
Residenza: Chieti
Anti-spam: 56

Re: Ricongiung. madre UA sposata in IT e figlia (28enn) ucraina

Messaggiodi andrey il sabato 7 marzo 2015, 2:16

Il carico in ambasciata e' dimostrato con invio denaro e che non ci sono altri che possono mantenerla specie un marito
non conosco neasuna attestazione di autorita' ucraine che abbiano titolo per attestare questo in una ambasciata
per l'arrivo in italia e' sufficiente un visto regolare
come gia specificato ed applicato in casi piu frequenti come i figli minori o genitori
e come detto nel decreto legislativo

Conosco anche io appliicazione nel caso di stranieri al 100% coesione piu diffusa
meno quella per figli maggiori di 21 anni per familiari cittadini ue/italiani
sicuramente avvenute in ambasciata naturalmente previa dimostrazione del carico
ho casistiche personali con visto turistico per figli minori di 21 anni cds senza problemi
mi mancano esperienze su maggiori di 21 fatte in italia

mi sembra che anche il link degli stranieri trentini conosca la prassi
«Lottate e vincerete!»,Taras Ševčenko ai popoli soggetti al dominio imperiale di Mosca "QUANDO TRA IL PANE E LA LIBERTÀ IL POPOLO SCEGLIE IL PANE, PRIMO O POI SI PERDERÀ TUTTO, COMPRESO IL PANE" Stepan Bandera
СЛАВА УКРАЇНІ CON IL CUORE VIVA UCRAINA
Avatar utente
andrey
MODERATORE
MODERATORE
 
Messaggi: 5724
Iscritto il: lunedì 7 maggio 2007, 7:59
Residenza: firenze,lviv(resistenza)
Anti-spam: 42

Re: Ricongiung. madre UA sposata in IT e figlia (28enn) ucraina

Messaggiodi andrey il sabato 7 marzo 2015, 2:17

Quella di cinformi e' applicazione del dls 30/2007

Procedura per la richiesta di:
Coesione degli ascendenti diretti stranieri a carico (anche del coniuge) e discendenti diretti stranieri maggiori di anni 21 a carico (anche del coniuge) con cittadino italiano o comunitario

Genitore nonno e bisnonno stranieri a carico (anche del coniuge), figli,nipoti, pronipoti maggiori di anni 21 a carico (anche del coniuge) di cittadino italiano o comunitario presentano domanda di coesione direttamente in Questura fissando un appuntamento presso il Cinformi della Provincia autonoma di Trento ad esclusione di coloro che vivono nella zona dell'Alto Garda e Ledro i quali dovranno presentarsi direttamente al commissariato di Polizia di Riva del Garda. A loro verranno rilasciato un permesso cartaceo con la validità di 5 anni.

Documenti necessari per il rilascio (permesso cartaceo):

• 1 marca da bollo 16 euro
• 5 foto tessera
• passaporto (originale + fotocopia delle pagine con visti e timbri)
• eventuale permesso di soggiorno o dichiarazione di presenza in possesso del cittadino straniero (originale + fotocopia)
• Comunicazione di ospitalità (cessione di fabbricato) - la comunicazione scritta ai sensi dell'art. 7 del D. Lgs. 286/1998, si deve effettuare entro quarantotto ore, all'autorità locale di pubblica sicurezza: per il comune di Trento alla Questura, per quelli di Rovereto e Riva del Garda ai rispettivi Commissariati di Polizia. (originale + fotocopia)
• dichiarazione di mantenimento da parte del cittadino italiano o comunitario
• carta identità o passaporto del cittadino italiano o attestato di soggiorno se cittadino UE (originale + fotocopia)
• in caso di suocero/a bisogna anche della fotocopia del permesso di soggiorno della moglie/marito di cittadino italiano
• redditi di chi garantisce mantenimento per il familiare a carico:- se lavoratore subordinato bisogna presentare la dichiarazione dei redditi (CUD, 730, UNICO…..) - se lavoratore autonomo bisogna presentare il modello Unico dell’anno in corso + impegno alla trasmissione telematica + il modello Unico dell’anno precedente o il modello Unico con avvenuta trasmissione telematica o se non c’è il modello Unico si deve presentare il bilancino + il modello Unico dell’anno precedente
• certificati che attestano il legame di parentela
- in originale + la fotocopia se rilasciati da un comune italiano
- se prodotti all’estero, i certificati di parentela devono essere tradotti in italiano e apostillati o legalizzati dall’ambasciata italiana, salvo accordi internazionali diversi. La traduzione del certificato legalizzato o apostillato nel paese d’origine si può fare anche in Italia e asseverare poi presso il Giudice di Pace. (originale + fotocopia)
- se richiesti al consolato del paese d’origine in Italia (no traduzioni) devono essere legalizzati dal Commissariato del governo per la provincia di Trento salvo accordi internazionali diversi (originale + fotocopia)
• nel caso in cui la coesione avviene con il figlio di cittadino italiano è necessaria l’autocertificazione di cittadinanza;
«Lottate e vincerete!»,Taras Ševčenko ai popoli soggetti al dominio imperiale di Mosca "QUANDO TRA IL PANE E LA LIBERTÀ IL POPOLO SCEGLIE IL PANE, PRIMO O POI SI PERDERÀ TUTTO, COMPRESO IL PANE" Stepan Bandera
СЛАВА УКРАЇНІ CON IL CUORE VIVA UCRAINA
Avatar utente
andrey
MODERATORE
MODERATORE
 
Messaggi: 5724
Iscritto il: lunedì 7 maggio 2007, 7:59
Residenza: firenze,lviv(resistenza)
Anti-spam: 42

Re: Ricongiung. madre UA sposata in IT e figlia (28enn) ucraina

Messaggiodi RobyUA il sabato 7 marzo 2015, 4:12

Mamma mia quante leggi !!!

Per le precisazioni che chiedevate:

La signora ucraina è sposata con un italiano ma non ha ancora la cittadinanza italiana.
La figlia di 28 anni è entrata in italia con il turistico. Abita con la madre ed il marito di questa
ed è mantenuta dalla madre a cui passa i soldi il marito italiano.
Hanno provveduto ad iscrivere a scuola il bambino di 10 anni e frequenta regolarmente.

Tutto questo casino sembra essere stasto generato da una denuncia (chi sia stato non si sa) che
ha mosso la prefettura. Forse una moglie o fidanzata italiana troppo gelosa o preoccupatissima.
O qualche pretendente respinto (purtroppo esistono anche queste persone)

In base a quanto scritto da Andrey ho capito quanto segue:

SOLUZIONE 1

- la signora ucraina che ha sposato un uomo italiano e che ancora non ha la cittadinanza italiana
è considerata familiare di cittadino italiano (in base alla lettera b delle definizioni del dls 30/2007);

- anche la figlia della signora è considerata familiare in base al punto 3 delle definizioni
del dls 30/2007 (i figli di coniuge di cittadino italiano sono familiari in base al dls 30/2007).

secondo quanto detto sopra, la figlia dovrebbe andare in questura e richiedere la CDS
(carta di soggiorno) dimostrando di essere realmente la figlia della signora producendo
un certificato di nascita almeno apostillato e dimostrando (non so in che modo) di essere
a carico della madre e del patrigno italiano

SOLUZIONE 2
La ragazza non lascia l'Italia (prende in affitto un appartamentino pagato dal marito
della madre) ed il bambino potrebbe rimanere con la nonna e continuare a frequentare la scuola.


COESIONE
Si fa solo al Cinformi della Provincia autonoma di Trento ?
La signora e la figlia abitano a 20 km da Rimini quindi con Trento non c'entrano nulla
e non possono usufruire di questa possibilità.

Ho capito bene o ho fatto confusione ???

Avevo anche pensato allo status di rifugiata politico poichè si potrebbe produrre un contratto
d'affitto di casa sita in zona di guerra che dimostrerebbe la provenienza da posti estemamente
pericolosi. Il problema, in questo caso, è che la ragazza perderebbe la proprietà dell'appartamento
che ha a Ternopil (così le è stato detto).

Secondo altre fonti, invece, la proprietà della casa non la perderebbe ma perde i documenti ucraini
che potrebbe rifare in futuro presso un'ambasciata ucraina in Italia.

Prima della perdita della proprietà della casa a fronte dello status di rifugiata politica, la ragazza
potrebbe cedere tale proprietà alla nonna che si trova a Ternopil.

Non ultimo si era pensato al permesso per studio.

Lo so che è un vero casino però sto cercando in tutti i modi di aiutarli poichè sono bravissime
persone.

Grazie a tutti per il tempo che dedicate a questa bega burocratica ma se riusciamo a fare qualcosa offro a tutti i contributori una cena di pesce qui a Rimini
Se a ciascun l'interno affanno si leggesse in fronte scritto,
quanti mai che l'invidia fanno, ci farebbero pietà !!!

никто не стоит спрашиваю ?
нет, я нормальный водила !
Avatar utente
RobyUA
MODERATORE
MODERATORE
 
Messaggi: 986
Iscritto il: martedì 10 giugno 2008, 21:45
Località: Rimini

Re: Ricongiung. madre UA sposata in IT e figlia (28enn) ucraina

Messaggiodi andrey il sabato 7 marzo 2015, 8:46

No cinformi ha solo messo chiaro per iscritto cio che prevede il dls 30/2007
per ora le leggi dello Stato sono valide in egual misura in tutto il territorio

cio non toglie che nella pubblica amministrazione qualcuno inserisce
interpretazioni personali
vedi la richiesta di cud per moglie e figli di cittadino iitaliano
anche la logica oltre che la legge ti fa capire che per questi soggetti non si devono dimostrare redditi
ma se pensi che anni fa cio era anche giustificato presso resp.immigrazione di sindacati...
ti puoi immaginare le difficolta nel far passare diritti ulteriori

purtroppo anche se non seguo piu molto on line le vicende
rimini ravenna come firenze ed altre sono restrittive nelle applicasioni delle leggi sul'immigrazione
cerca di leggere il dls 30/2007 art 2 art10 art 5, 6 ,7

Non ti assicuro che tutto vada tranquillamente a buon fine
per il discorso rifugiato avevo postato su forum notizia avuta tramite tam tam Ucraino
della possibilita dei residenti zona Ato, tutta da scoprire
ma se non lo e'lascerei perdere
«Lottate e vincerete!»,Taras Ševčenko ai popoli soggetti al dominio imperiale di Mosca "QUANDO TRA IL PANE E LA LIBERTÀ IL POPOLO SCEGLIE IL PANE, PRIMO O POI SI PERDERÀ TUTTO, COMPRESO IL PANE" Stepan Bandera
СЛАВА УКРАЇНІ CON IL CUORE VIVA UCRAINA
Avatar utente
andrey
MODERATORE
MODERATORE
 
Messaggi: 5724
Iscritto il: lunedì 7 maggio 2007, 7:59
Residenza: firenze,lviv(resistenza)
Anti-spam: 42

Re: Ricongiung. madre UA sposata in IT e figlia (28enn) ucraina

Messaggiodi andrey il sabato 7 marzo 2015, 8:50

Il comune di modena e'piu sintetico
tu come interpreti cio che scrive
-http://www.comune.modena.it/servizidemografici/cittadini-immigrati/cittadini-comunitari/diritto-di-ingresso-e-soggiorno-dei-cittadini-dellunione-e-loro-familiari-richiesta-di-residenza-ed-attestazione-di-soggiorno-permanente
«Lottate e vincerete!»,Taras Ševčenko ai popoli soggetti al dominio imperiale di Mosca "QUANDO TRA IL PANE E LA LIBERTÀ IL POPOLO SCEGLIE IL PANE, PRIMO O POI SI PERDERÀ TUTTO, COMPRESO IL PANE" Stepan Bandera
СЛАВА УКРАЇНІ CON IL CUORE VIVA UCRAINA
Avatar utente
andrey
MODERATORE
MODERATORE
 
Messaggi: 5724
Iscritto il: lunedì 7 maggio 2007, 7:59
Residenza: firenze,lviv(resistenza)
Anti-spam: 42

Prossimo

Torna a Ricongiungimento familiare





Chi c’è in linea

Visitano il forum: Google [Bot] e 0 ospiti