Resistenza informativa

La politica in Ucraina.

Resistenza informativa

Messaggiodi andrey il mercoledì 16 luglio 2014, 0:28

Dmytro Tymchuk, Resistenza informativa.
Fratelli e sorelle, ecco il riassunto del 15 luglio.
Brutte notizie:
1. I successi delle forze dell’ATO, che ci rallegravano così tanto subito dopo la fine della “tregua”, sono stati sostituiti da qualche “guerra posizionale”. Il motivo principale, è che salvando i propri terroristi dalla sconfitta totale, Mosca commette tutti generi dei crimini internazionali concepibili o meno. Questi crimini sono: il trasferimento in Ucraina degli armamenti pesanti (oggi sempre più spesso mandano anche gli equipaggi e le squadre, che servono questi armamenti), ed anche il diretto sostegno di fuoco dal territorio russo, contro le posizioni delle nostre guardie di frontiera e le Forze Armate ucraine. Io no so, perché noi ci vergogniamo di chiamare le cose con i loro nomi e in via ufficiale non constatiamo, che la Russia sta conducendo la guerra contro l’Ucraina. Perché si raggiunge l’assurdità. Ad esempio, oggi il Consiglio Nazionale di Sicurezza e Difesa (CNSD) ha proposto un rompicapo. Il comune di Snizhne è stato bombardato dall’aviazione. La nostra aviazione non si è alzata in volo oggi. I specialisti al comando dell’ATO riferiscono, che i terroristi non possono avere nessun’aviazione a priori. La domanda è, chi avrebbe potuto svolgere il bombardamento aereo? Il CNSD ha inventato un termine – “un aereo sconosciuto”. Ok, allora di chi potrebbe essere questo aereo, visto che non può essere né di Forze dell’ATO nè di terroristi, ci sono tante varianti? Tra l’altro, sono morti 11 abitanti… Finché noi non diremo che il nero è nero, e la guerra è la guerra, questo teatro di assurdità continuerà.
2. Parliamo sempre dello stesso problema. Continuano le danze intorno alle vendite da parte della Francia a Putin i portaelicotteri “Mistral”. La posizione di Parigi: ma tra l’Ucraina e la Russia i rapporti vanno benissimo, carissima marchesa, perché dovremmo rinunciare al contratto? L’essenza del problema è, che l’Occidente non può fornire le armi all’Ucraina, perché l’Ucraina è la zona di un conflitto, quindi è vietato la fornitura delle armi. Invece la Russia, che ha iniziato e sta conducendo questa guerra, dal punto di vista della legislazione internazionale, non ha niente a che fare con questo conflitto! Se dovessimo costringere la comunità internazionale di riconoscere, che la Russia sta conducendo la guerra contro l’Ucraina, la questione del divieto delle consegne di prodotti militari e di doppio scopo da parte dei paesi civili alla Russia, si risolverebbe da sola. In queste condizioni, appena qualcuno venderà a Putin almeno un bossolo, verrà subito considerato un criminale.
3. Nelle città russe, le autorità locali organizzano già apertamente le cerimonie della spedizione dei “volontari” alla guerra con l’Ucraina, assoldati dagli uffici di reclutamento sempre apertamente, dietro un compenso niente male. Oggi una simile cerimonia è stata organizzata a Samara. Spero tanto, che tutti i mercenari, applauditi oggi dai bastardi a Samara, tutti fino all’ultimo torneranno a casa, dentro delle belle casse di zinco. Anche se saranno non del tutto integri.
Buone notizie:
1. Il Ministero degli interni oggi ha riferito, che la parte ucraina conta sul fatto, che domani il Consiglio dell’Europa prende la decisione di imporre il terzo livello delle sanzioni contro la Russia. Sinceramente, ci sono poche speranze. Però le nostri fonti al livello diplomatico testimoniano, che praticamente nell’ultima settimana la retorica di tanti diplomatici europei è cambiata a favore dell’Ucraina. Spero, che domani noi potremmo dire un “grazie” di tutto il cuore all’Europa.
2. Quattro membri dell’equipaggio, dell’abbattuto ieri An-26 delle forze dell’antiterrorismo, sono stati salvati. Speriamo, che gli altri ragazzi stiano bene, inclusi quelli che sono caduti prigionieri. Oggi i media russi hanno trasmetto un video dell’interrogatorio di uno dei nostri ragazzi. “Io ho giurato, e faccio gli atti, dopo quali la mia coscienza mi permetterà di vivere”, - ha detto lui. Non so, a quale scopo gli stupidi propagandisti russi hanno trasmesso questo video. Volevano dimostrare, che “i militari dell’esercito ucraino hanno subito il lavaggio di cervello con la propaganda di Kyiv”. Invece hanno dimostrato un eroe e patriota, che rimane sempre fedele al giuramento. Ucraina, che tutti, su questo pianeta, siano invidiosi dei tuoi figli del genere.
3. La Cancelliera tedesca, Angela Merkel, si è messa a convincere tutti, che è stata “fraintesa”, riguardo il sostegno delle trattative dirette con i terroristi. Dice di non aver mai detto questo, e che è innocente. Mi piacciono i paesi democratici. L’Ucraina ha fatto un po’ di trolling nei confronti di Angela su Facebook, pubblicando la frase “Danke, Frau Ribbentrop”, e subito è arrivata la reazione. Se dopo le parole di Merkel seguissero anche i fatti e il rifiuto delle simpatie lobbiste verso Putin, lei non avrebbe prezzo. Altrimenti, sembra, che la signora Cancelliera ha deciso di diventare una pensionata personale di Gazprom. Tra l’altro, lo stesso riguarda anche il Presidente francese, che per le vendite di Mistral, oggi ha subito il trolling, ed è giusto così
«Lottate e vincerete!»,Taras Ševčenko ai popoli soggetti al dominio imperiale di Mosca "QUANDO TRA IL PANE E LA LIBERTÀ IL POPOLO SCEGLIE IL PANE, PRIMO O POI SI PERDERÀ TUTTO, COMPRESO IL PANE" Stepan Bandera
СЛАВА УКРАЇНІ CON IL CUORE VIVA UCRAINA
Avatar utente
andrey
MODERATORE
MODERATORE
 
Messaggi: 6026
Iscritto il: lunedì 7 maggio 2007, 7:59
Residenza: firenze,lviv(resistenza)
Anti-spam: 42


Re: Resistenza informativa

Messaggiodi maurokolombo il mercoledì 16 luglio 2014, 13:57

ottima idea, grazie Andrey !
Avatar utente
maurokolombo
ESPLORATORE
ESPLORATORE
 
Messaggi: 213
Iscritto il: domenica 17 marzo 2013, 21:19
Residenza: milano
Anti-spam: 42

Re: Resistenza informativa

Messaggiodi andrey il mercoledì 16 luglio 2014, 19:34

Secondo i dati operativi del gruppo Resistenza informativa, la Russia continua l’invasione militare nascosta al Donbas.
In particolare, oltre agli armamenti pesanti e i mezzi da combattimento, sul territorio ucraino vengono trasferiti anche i mercenari (di solito sono i militari riservisti, assoldati dagli uffici di reclutamento in Russia). Oltretutto, dal territorio russo al Donbas vengono infiltrati anche i militari russi, delle unità regolari delle Forze Armate russe.
Per quel che riguarda i militari professionisti russi, sul territorio ucraino, a giorno d’oggi, agiscono non meno di 300 persone. La maggioranza di loro, hanno le specializzazioni tecnico-militari. Il luogo di servizio permanente, nella maggioranza dei casi, è nel distretto militare Meridionale della Russia.
Questi militari vengono trasferiti in Ucraina senza documenti, indossando le divise senza i segni di riconoscimento (il format degli “omini verdi”).
Oltretutto, sul territorio dell’Ucraina agiscono anche i gruppi dello spetsnaz russo.
Come abbiamo comunicato prima, i gruppi di sabotaggio delle unità dello spetsnaz di GRU della forze armate russe, trasferiti nella regione di Rostov, verso il confine con l’Ucraina, erano orientanti all’infiltrazione sul territorio ucraino il 15 luglio.
Al mattino, del 16 luglio, noi notiamo come minimo due di questi gruppi, che agiscono sul territorio ucraino, nelle zone di confine della regione di Luhansk.
Sono stati confermati anche i dati, che i bombardamenti d’artiglieria del territorio della Federazione Russa, vengono svolti dai terroristi sull’ordine dei capi delle organizzazioni terroristiche, che agiscono al Donbas.
«Lottate e vincerete!»,Taras Ševčenko ai popoli soggetti al dominio imperiale di Mosca "QUANDO TRA IL PANE E LA LIBERTÀ IL POPOLO SCEGLIE IL PANE, PRIMO O POI SI PERDERÀ TUTTO, COMPRESO IL PANE" Stepan Bandera
СЛАВА УКРАЇНІ CON IL CUORE VIVA UCRAINA
Avatar utente
andrey
MODERATORE
MODERATORE
 
Messaggi: 6026
Iscritto il: lunedì 7 maggio 2007, 7:59
Residenza: firenze,lviv(resistenza)
Anti-spam: 42

Re: Resistenza informativa

Messaggiodi andrey il mercoledì 16 luglio 2014, 19:49

Immagine

scusate il flash back
quando postavo questa immagine e giustamente mi si faceva notare che era ripresa dal conflitto in Palestina
ho finalmente trovato il capolavoro di putin che l'ha provocata made in Ucraina

L'intervista di Putin al canale TV russo "Россия 24" del 4 marzo, quando c'era già in corso l'invasione della Crimea da parte di "omini verdi" russi. Dice tutto su questo odioso personaggio!
... " se la nostra armata entrerà sul territorio Ucraino sarà solo per difendere popolo Ucraino e i nostri militari saranno dietro donne e bambini ! Voglio vedere chi dei militari ucraini avrà coraggio di sparare a loro".

https:/www.youtube.com/watch?v=Wab2lQ4Dp_g

vero statista una persona di cui aver fiducia nelle trattative impegni e parola data
ricordando tutte le segnalazioni che arrivano da zone Donetsk e Lugansk,in merito ad ostaggi civili e bambini usati come segnalatori di presidi ATO con le dovute violenze e ricatti
«Lottate e vincerete!»,Taras Ševčenko ai popoli soggetti al dominio imperiale di Mosca "QUANDO TRA IL PANE E LA LIBERTÀ IL POPOLO SCEGLIE IL PANE, PRIMO O POI SI PERDERÀ TUTTO, COMPRESO IL PANE" Stepan Bandera
СЛАВА УКРАЇНІ CON IL CUORE VIVA UCRAINA
Avatar utente
andrey
MODERATORE
MODERATORE
 
Messaggi: 6026
Iscritto il: lunedì 7 maggio 2007, 7:59
Residenza: firenze,lviv(resistenza)
Anti-spam: 42

Re: Resistenza informativa

Messaggiodi andrey il mercoledì 16 luglio 2014, 22:37

Gukovo-il territorio russo e da li partono i spari di "Grad" verso territorio ucraino

http:/www.youtube.com/watch?v=fzdlhazOk-0&feature=youtu.be

http:/by24.org/2014/07/16/stupid_russian_vatnik_filmed_grad_shooting_to_ukrainian_territoty/
«Lottate e vincerete!»,Taras Ševčenko ai popoli soggetti al dominio imperiale di Mosca "QUANDO TRA IL PANE E LA LIBERTÀ IL POPOLO SCEGLIE IL PANE, PRIMO O POI SI PERDERÀ TUTTO, COMPRESO IL PANE" Stepan Bandera
СЛАВА УКРАЇНІ CON IL CUORE VIVA UCRAINA
Avatar utente
andrey
MODERATORE
MODERATORE
 
Messaggi: 6026
Iscritto il: lunedì 7 maggio 2007, 7:59
Residenza: firenze,lviv(resistenza)
Anti-spam: 42

Re: Resistenza informativa

Messaggiodi andrey il giovedì 17 luglio 2014, 0:39

Dmytro Tymchuk, Resistenza informativa.
Fratelli e sorelle, ecco il riassunto del 16 luglio.
Brutte notizie:
1. Nella zona dell’operazione antiterrorismo stanno conducendo i combattimenti pesanti, oggi nei pressi di Amvrosiivka, Marynivka e Izvaryno e gli altri comuni. Il Consiglio Nazionale di Sicurezza e Difesa (CNSD) oggi ha dichiarato, che nessuna città, prima liberata dai terroristi, è stata abbandonata dai militari ucraini. “I nostri militari non si sono spostati di un metro” – ha detto riguardo a questo lo speaker del centro informativo del CNSD A.Lysenko. Aggiungo da parte mia, che le battaglie più grosse di oggi si svolgono nelle zone di frontiera. La Russia aiuta i terroristi da parte sua in tutti modi, con le armi, con i militari, e con i bombardamenti dal proprio territorio. Putin sa, se il “collegamento terrestre” con la Russia dovesse interrompersi, sarebbe la fine del conflitto al Donbas. Lui cercherà di non permetterlo a qualsiasi costo.
2. Noi, il gruppo Resistenza Informativa, siamo allarmati della nuova fase dell’invasione nascosta della Russia nell’Ucraina. Anche se la cifra di 300 militari russi, che oggi abbiamo contato, non sembrasse molto grande, però, realmente, loro diventato lo scheletro dei gruppi terroristici, ed è proprio la professionalità dei militari russi, il motivo per cui oggi al Donbas continua il macello. I “ribelli” locali, nella loro maggioranza fanno parte della criminalità, sono i drogati e i rifiuti vari, perciò gli armamenti e i mezzi da combattimento, che arrivano dalla Russia, non potrebbero mai usare. Questa situazione è chiara anche a Cremlino, che infiltra i suoi militari al Donbas. All’inizio di aprile, noi, il gruppo RI, abbiamo comunicato dell’ingresso dei gruppi di sabotatori al Donbas (a proposito, a quell’epoca non mancavano gli scettici, che non credevano al fatto dell’invasione). Qualche giorno dopo è “scoppiata” Sloviansk. All’inizio di maggio i militari russi sono svaniti, e sono stati sostituiti con i mercenari. Quindi nella nuova apparizione dei soldati russi non vediamo nulla di buono. …A proposito, la Russia non ha ancora spiegato presentati dai media fatti del ritorno nella Russia dall’Ucraina dei cadaveri dei proprio soldati, ad esempio, dal 45-o regimento dello spetsnaz delle truppe aviotrasportate. Sarei curioso di sentire la versione di Kiselev.
3. A Luhansk i terroristi stanno organizzando le posizioni nei quartieri abitativi. È la loro tattica standard, di coprirsi con lo scudo umano, costituito dai civili. E questa tattica funziona. Lo svolgimento delle operazioni con la minaccia minima alle vite della popolazione, in queste condizione, è un mal di testa delle forze dell’ATO. Dai terroristi tutto è come prima, come ha detto Vladimir Vladimirovich, bisogna agire, nascondendosi dietro le spalle di donne, bambini e anziani. Penso, che gli avi di Putin si rigirano dentro le tombe, con una velocità di ventilatore, dalla vergogna per il loro discendente talentuoso.
Buone notizie:
1. Nelle ultime 24 ore, l’aviazione militare ha eseguito 29 voli. Tutto il giorno si svolgevano i colpi aerei sulle posizioni dei terroristi, consfegnavano i carichi umanitari, eseguivano le operazioni di ricerca-salvataggio. Ogni volo dell’aereo da combattimento è un altro passo verso la pulizia totale del Donbas. Ogni volo dell’aereo di trasporti sono le vite salvate e gli aiuti alla popolazione civile. Allora come dicono gli aviatori, che la quantità di decolli sia uguale alla quantità di atterraggi.
2. Presidente ucraino P.Poroshenko ha firmato la legge dell’assegnazione ai partecipanti dell’ATO il titolo del partecipante delle azioni militari. Questo è il minimo che l’Ucraina deve ai suoi eroi. Però, proprio questo tema, giustamente, ha suscitato a lungo una risonanza nella società ucraina. La giustizia ha vinto. La legge delega al Gabinetto dei Ministri le autorità di definizione dell’ordine dell’assegnazione del titolo a coloro, che combattono al Donbas. Speriamo, che il meccanismo elaborato dal governo non permetta di assegnare tale titolo ai tantissimi funzionari militari, che sono stati 2 giorni nel viaggio di lavoro al comando dell’ATO.
3. Il Leader del popolo tataro di Crimea M.Dzhemilev oggi ha riferito, che la Procura di Turchia ha iniziato l’indagine sulla violazione da parte della nave da crociera turca del divieto dell’Ucraina d’ingresso nei porti della Crimea occupata. Sarebbe un passo molto giusto e anche logico delle autorità turche. La Turchia, avendo una grande diaspora dei tatari di Crimea, oggi è un alleato naturale dell’Ucraina. Almeno in questo modo noi vediamo questo Stato. Qualsiasi passo dei turchi, che ha il sapore del tradimento, viene percepito dolorosamente dagli ucraini. Speriamo, che Ankara sia dalla nostra parte. Però, anche no abbiamo i doveri nei confronti dei tatari di Crimea, come anche nei confronti dei nostri connazionale in Crimea. Non possiamo dimenticare di ciò.
«Lottate e vincerete!»,Taras Ševčenko ai popoli soggetti al dominio imperiale di Mosca "QUANDO TRA IL PANE E LA LIBERTÀ IL POPOLO SCEGLIE IL PANE, PRIMO O POI SI PERDERÀ TUTTO, COMPRESO IL PANE" Stepan Bandera
СЛАВА УКРАЇНІ CON IL CUORE VIVA UCRAINA
Avatar utente
andrey
MODERATORE
MODERATORE
 
Messaggi: 6026
Iscritto il: lunedì 7 maggio 2007, 7:59
Residenza: firenze,lviv(resistenza)
Anti-spam: 42

Re: Resistenza informativa

Messaggiodi andrey il giovedì 17 luglio 2014, 18:30

Vista la drammatica notizia
che rende forse molto molto improbabile l'incidente

ecco alcune notizie che erano state pubblicate nell'immediato
naturalmente attendiamo eventuali specifiche ma purtroppo questo non cambia la triste e drammatica notizia della morte di 300 persone
Украина Торез Сбит транспортный АН-26
В Донецкой Республике в ходе боевых действий ополченцам удалось сбить самолет Украинской Армии
trad.Ucraina Torez Tiro AN 26-trasporti
Nella Repubblica Donetsk durante le milizie che combattono riusciti ad abbattere aerei ucraina Esercito

«Lottate e vincerete!»,Taras Ševčenko ai popoli soggetti al dominio imperiale di Mosca "QUANDO TRA IL PANE E LA LIBERTÀ IL POPOLO SCEGLIE IL PANE, PRIMO O POI SI PERDERÀ TUTTO, COMPRESO IL PANE" Stepan Bandera
СЛАВА УКРАЇНІ CON IL CUORE VIVA UCRAINA
Avatar utente
andrey
MODERATORE
MODERATORE
 
Messaggi: 6026
Iscritto il: lunedì 7 maggio 2007, 7:59
Residenza: firenze,lviv(resistenza)
Anti-spam: 42

Re: Resistenza informativa

Messaggiodi andrey il giovedì 17 luglio 2014, 18:43

questo e' il twit di strelko russo capo dei filo e no russi

Immagine

gia' nella notte si aveva notizia di attacchi missilistici russi

http:/www.milanofinanza.it/news/ucraina-kiev-caccia-russo-ha-abbattuto-jet-forze-armate-stampa-201407171400001774
«Lottate e vincerete!»,Taras Ševčenko ai popoli soggetti al dominio imperiale di Mosca "QUANDO TRA IL PANE E LA LIBERTÀ IL POPOLO SCEGLIE IL PANE, PRIMO O POI SI PERDERÀ TUTTO, COMPRESO IL PANE" Stepan Bandera
СЛАВА УКРАЇНІ CON IL CUORE VIVA UCRAINA
Avatar utente
andrey
MODERATORE
MODERATORE
 
Messaggi: 6026
Iscritto il: lunedì 7 maggio 2007, 7:59
Residenza: firenze,lviv(resistenza)
Anti-spam: 42

Re: Resistenza informativa

Messaggiodi andrey il giovedì 17 luglio 2014, 18:50

anche se ormai datate anche se sono di ieri alcuni aggiornamenti

Aggiornamenti al 16 luglio sulla crisi in Ucraina di Taras Voznyak, esperto di cultura ucraina, politologo, caporedattore e fondatore dell'Independent Cultural Journal "Ї ,,


La Russia, annettendo la Crimea, ha effettuato un atto di aggressione nei confronti dell'Ucraina. Ora essa ha introdotto gruppi terroristici e sovversivi in Ucraina orientale. In questo modo la vita in Ucraina orientale si è trasformata in un incubo nel cuore dell'Europa. Davanti ai nostri occhi viene distrutto il nostro Paese. Per questo, ci prendiamo la responsabilità di informarvi riguardo agli eventi in Ucraina. Si tratta di un altro punto di vista. Cercheremo di essere obiettivi.

16 luglio – Il Primo Ministro dell'Ucraina Arsenii Iatseniuk ha detto che all'Ucraina è stata dichiarata la guerra: "Quello di Putin è un intento chiaro – distruggere l'Ucraina e ristabilire la sua influenza sull'ex Unione Sovietica". Oggi, secondo le parole di Iatseniuk, il piano del Cremlino per la destabilizzazione politica è stato sostituito dal piano per la destabilizzazione sociale ed economica.

16 luglio – Nei pressi del checkpoint di frontiera Marynivka (nella regione di Luhans'k), nel corso di tutta la giornata ci sono stati continui attacchi da parte dei terroristi russi. Si tratta di battaglie per il controllo della frontiera attraverso la quale la Russia trasferisce armamenti e terroristi sul suolo ucraino. Nel corso della scorsa giornata sono morti 11 militari ucraini.

16 luglio – L'estrazione del gas da parte di "Gazprom" è sceso al di sotto dei record minimi. Quest'estate l'estrazione giornaliera di gas è scesa al livello minimo degli ultimi dieci anni a causa dell'interruzione delle forniture di gas in Ucraina e della diminuzione delle esportazioni. Come si sa, l'esportazione di gas e petrolio è la principale fonte delle entrate del bilancio russo.

16 luglio – Il console ucraino a Rostov (Russia) è riuscito dopo dieci tentativi a vedere Nadiia Savchenko, pilota militare ucraina, presa in ostaggio dai terroristi è trasportata illegalmente in Russia. Prima essa era stata portata a Luhans'k. Da lì è stata trasferita a Krasnyi Luch e poi a Bohuchar nella regione di Voronezh in Russia. In segno di protesta, Nadiia non ha mangiato per 8 giorni, chiedendo un incontro con il console. La Corte europea dei Diritti dell'Uomo il 15 luglio ha avviato una procedura contro la Russia.
«Lottate e vincerete!»,Taras Ševčenko ai popoli soggetti al dominio imperiale di Mosca "QUANDO TRA IL PANE E LA LIBERTÀ IL POPOLO SCEGLIE IL PANE, PRIMO O POI SI PERDERÀ TUTTO, COMPRESO IL PANE" Stepan Bandera
СЛАВА УКРАЇНІ CON IL CUORE VIVA UCRAINA
Avatar utente
andrey
MODERATORE
MODERATORE
 
Messaggi: 6026
Iscritto il: lunedì 7 maggio 2007, 7:59
Residenza: firenze,lviv(resistenza)
Anti-spam: 42

Re: Resistenza informativa

Messaggiodi andrey il giovedì 17 luglio 2014, 18:57

Un po' al nord della località Torez (oblast' di Donetsk) caduto l'aereo malesiano di linea.
Alle ore 16.20 (ora ucraina) è stato perso il contatto con l'aereo di linea della compagnia Malaysia Airlines.
Le forze militari ucraine non hanno nella zona alcuna arma contraerea. Invece le armi contraerei nella zona interessata vengono utilizzate costantemente dai terroristi prorussi e dalle forze militari russe.
Dmitry Tymchuk

Dmytro Tymchuk
Oggi il Consiglio nazionale della Sicurezza e Difesa ha confermato il fatto, di cui noi abbiamo comunicato prima, e che ha suscitato una grande risonanza. La Russia di nuovo sta svolgendo l’invasione militare nascosta nell’Ucraina.
Come è stato dichiarato dal CNSD (e poi anche dal Servizio di Frontiera di Stato), sul territorio di Donbas sono stati notati i militari russi, con indosso delle divise delle Forze Armate della Federazione Russa, però senza i segni di riconoscimento (famosi, dal periodo dell’invasione in Crimea, “ometti verdi”, utilizzando quali Putin ha svolto l’annessione della penisola).
“Notati” è una parola, che non descrive bene la situazione. Noi abbiamo contato circa 300 “ometti verdi”. Però, oggi durante le consultazioni con i rappresentati dei servizi speciali ucraini, abbiamo ottenuto l’informazione, che in base ai loro dati, la quantità dei militari russi al Donbas potrebbe superare la cifra di 400 persone.
Non vogliamo scommettere, il problema non è il numero, ma il fatto dell’invasione che va a gonfie vele.
Questi inviati russi non hanno i documenti. E sono stati avvisati dai propri comandanti, che se dovessero cadere prigionieri e essere identificati, sarebbero licenziati d’urgenza dalle file delle Forze Armate Russe con effetto retroattivo (con la data del licenziamento a giugno o maggio).
E chiedo ai nostri giornalisti di notare, che i militari russi non “aiutano” ai terroristi, come scrivono certi giornalisti. Loro sono i professionisti, e tutti gli insuccessi delle forze dell’ATO degli ultimi giorni, sono sulla loro coscienza. Loro svolgono il lavoro più complicato e più sanguinoso. Invece i terroristi locali sono i loro “aiutanti”, ma non il contrario.
Allo stesso tempo, noi prevediamo, che solo i successi delle forze dell’ATO possono costringere la Russia di ritirare i propri militari. Invece, il freno delle azioni dell’ATO continueranno a provocare Putin di infiltrare le loro unità al Donbas.
«Lottate e vincerete!»,Taras Ševčenko ai popoli soggetti al dominio imperiale di Mosca "QUANDO TRA IL PANE E LA LIBERTÀ IL POPOLO SCEGLIE IL PANE, PRIMO O POI SI PERDERÀ TUTTO, COMPRESO IL PANE" Stepan Bandera
СЛАВА УКРАЇНІ CON IL CUORE VIVA UCRAINA
Avatar utente
andrey
MODERATORE
MODERATORE
 
Messaggi: 6026
Iscritto il: lunedì 7 maggio 2007, 7:59
Residenza: firenze,lviv(resistenza)
Anti-spam: 42

Re: Resistenza informativa

Messaggiodi andrey il giovedì 17 luglio 2014, 23:08

Dmytro Tymchuk, Resistenza informativa.
Fratelli e sorelle, ecco il riassunto del 17 luglio.
Brutte notizie:
1. Oggi, sopra la regione di Donetsk, i terroristi hanno abbattuto l’aereo civile di Malaysia Airlines. Sono morti quasi 300 cittadini stranieri, inclusi i bambini. Il deficiente Girkin-Strelkov (e insieme a lui anche i media russi) subito hanno iniziato a saltellare dalla gioia, gridando felicemente: “noi abbiamo abbattuto un aereo!”. L’ora e il luogo della tragedia coincide completamente. Dopo aver saputo, che al posto dell’aereo ucraino hanno abbattuto un aereo malese, gli oligofrenici della “repubblica popolare di Donetsk” e i loro fratelli di cervello di Mosca subito hanno cominciato a strillare, che non sono stati loro, e hanno cercato di incolpare le forze dell’ATO (non hanno nemmeno acceso il cervello: a che servono le armi antiaereo alle forze dell’ATO, quando i terroristi non hanno neanche l’aviazione?). I bastardi bugiardi e stupidi adesso sono impegnati a cancellare le tracce di questo crimine atroce. …Ricordiamo, che stamattina Mosca minacciava di rispondere alle sanzioni applicate nei suoi confronti da parte dell’Occidente. Considerando, che l’aereo è stato abbattuto solo qualche ora dopo queste minacce, esse sono percepite sotto una nuova luce…
2. Ciò, che dico da lunedì, oggi è stato confermato anche dalle Forze Armate ucraine. La Russia sta conducendo un’invasione nascosta nell’Ucraina. Al Donbas agiscono i militari russi. Non sono più gli “aiuti ai terroristi”, ora è una guerra russo-ucraina vera e propria, anche se nascosta. Il Consiglio Nazionale di Sicurezza e Difesa (CNSD) ha anche confermato, che il nostro aereo Su-25 è stato abbattuto da un aereo russo. Questo è un altro fatto della guerra della Russia contro di noi. Putin non si ferma davanti a nulla, pur di distruggere l’Ucraina. No so, quando questa bestia sarà sazia del sangue ucraino. Però lui dimentica, che gli incendiari non finiscono mai bene. E Putin non farà un’esclusione di questa regola.
3. Noi continuiamo a perdere i nostri ragazzi. Le forze armate hanno confermato l’informazione del ritrovamento dei due corpi dei piloti dell’aereo abbattuto An-26. Ogni giorno le Forze Armate subiscono le perdite in prima linea. Periscono le guardie di frontiera coraggiosi, che oggi agiscono con i metodi dei partigiani, sul territorio di confine farcito con i terroristi e gli aggressori russi, stabilendo il controllo della frontiera statale. Perisco i militari della Guardia Nazionale e i volontari. Qui non ci sono gli attacchi aperti. I nostri ragazzi, versando il sangue per l’Ucraina unita e indipendente, molto spesso non vedono i volti dei propri nemici. È una guerra nascosta. Però questo fatto non indebolisce il dolore al cuore per la morte di ogni nostro eroe…
Buone notizie:
1. Gli USA possono diventare un’alleato dell’Ucraina. Al Congresso degli USA è stato presentato l’atto 2277, con il titolo Russian Aggression Prevention Act 2014 (Atto sulla prevenzione dell’aggressione della Russia). Questa alleanza per noi non è solo una dichiarazione di amicizia. Essa potrebbe diventare la nostra salvezza dall’invasione russa. …xxxxx miseria, quando studiavo al college militare, mi preparavano alla guerra con la NATO, e io non potevo nemmeno immaginare di gioire per un’alleanza con gli USA, affinché mio paese non diventasse la vittima dell’aggressione della Russia? Oh Signore, le tue vie sono infinite.
2. Nelle ultime 24 ore, sul fronte internazionale abbiamo avuto successo. Gli USA e l’UE dopo una lunga preparazione hanno deciso di rafforzare le sanzioni contro l’aggressore, la Russia. Gli americani non solo hanno allargato la lista delle sanzioni “personali”, ma hanno anche colpito duramente l’economia della Federazione Russa. In particolare, nella lista delle sanzioni sono entrate praticamente tutte le aziende della difesa (tipo “Kalshnikov” e “Almaz-Antey”, “Bazalt” ecc. ecc.), e poi le aziende “Gazprombank”, Novatek, “Rosneft” e Vneshekonombank. E questo è già molto serio. L’Ue continua a far finta di “combattere”, usando più le parole che le azioni. Durante il summit a Bruxelles gli europei “si sono messi d’accordo di spartire le misure punitive” contro Mosca. La liste delle aziende, che dovrebbero essere colpite dalle sanzioni, la Commissione Europea dovrebbe “partorire” entro la fine di luglio (non hanno specifica di che anno). Dopo aver ottenuto la lista, evidentemente l’UE continua il suo vecchio gioco, che si chiama “la masticazione geopolitica di moccio”. Putin subito ha reagito alle sanzioni americane. Pulendo le mani dal sangue ucraino, lui ha accusato gli USA di essere “i provocatori della guerra fratricida” nell’Ucraina. Mi devono scusare le signore, ma questo personaggio io possono chiamare con uno solo nome: ipocrita figlio di xxxx. Ma se lui reagisce così, allora la sfida americana ha raggiunto lo scopo.
3. Presidente ucraino P.Poroshenko ha dato l’incarico al comando di elaborare una nuova tattica delle azioni dell’ATO. Ha anche incaricato CNSD di fare di tutto il possibile per assicurare l’efficienza massima delle azioni militari del nostro esercito. Il conflitto è passato ad altro livello, ha constatato il Presidente. Vedremo, se i nostri generali saranno in grado di reagire adeguatamente a questi cambiamenti. Però intanto, è stata dimostrata la comprensione, e gli incarichi sono stati distribuiti. Aspettiamo i risultati.
«Lottate e vincerete!»,Taras Ševčenko ai popoli soggetti al dominio imperiale di Mosca "QUANDO TRA IL PANE E LA LIBERTÀ IL POPOLO SCEGLIE IL PANE, PRIMO O POI SI PERDERÀ TUTTO, COMPRESO IL PANE" Stepan Bandera
СЛАВА УКРАЇНІ CON IL CUORE VIVA UCRAINA
Avatar utente
andrey
MODERATORE
MODERATORE
 
Messaggi: 6026
Iscritto il: lunedì 7 maggio 2007, 7:59
Residenza: firenze,lviv(resistenza)
Anti-spam: 42

Re: Resistenza informativa

Messaggiodi andrey il giovedì 17 luglio 2014, 23:41

TRADUZIONE COMUNICAZIONI terroristi filo e russi
Su aereo civile abbattuto

I Servizi dI Sicurezza Nazionale ucraino SBU hanno reso pubbliche le intercettazioni che dimostrano chiaramente la responsabilità delle autorità militari russi dell'abbattimento del Boeing777. Di seguito la traduzione di una delle intercettazioni:

il 17.07.2014, alle 16.20, i terroristi del gruppo di “Bes” (cittadino russo I.Bezler) utilizzando il sistema missilistico hanno abbattuto l’aereo di linea Boeing 777 della compagnia aerea malese “Malaysia Airlines” (volo Amsterdam-Kuala Lumpur)

1. Alle 16.40 “Bes” ha rapportato dell’aereo abbattuto al suo superiore , colonello di GRU del comando delle Forze Armate Russe, Geranin Vasiliy Nikolaevich.

Bes: il gruppo di “Minior” ha appena abbattuto un aereo. È caduto dietro Ienakievo.
Geranin: e i piloti? Dove sono i piloti?
Bes: sono andati a cercarli e fotografare l’aereo abbattuto. C’è fumo…
Gerarnin: quanti minuti fa?
Bes: più o meno 30 minuti fa.

2. Dopo aver esaminato il luogo del disastro aereo, i terroristi hanno realizzato di aver abbattuto un aereo civile. La conversazione tra “Maior” (maggiore) e “Grek” (greco):

Grek: sì, Maior!
Maior: Allora, sono stati quelli di Chernukhino ad abbattere l’aereo.
Grek: chi?
Maior: Dal posto di blocco di Chernukhino. I cosacchi, che stanno a Chernukhino.
Grek: ….
Maior: l’aereo si è disfatto nell’aria, nella zone della miniera Petropavlovska. C’è un primo “duecentesimo” (morto), hanno trovato il primo “duecentesimo”. È civile.
….
Grek: allora, come vanno le cose da voi?
Maior: in breve, al 100% è un aereo civile.
Grek: c’era tanta gente lì?
Maior: eh x....x! I detriti cadevano proprio nei cortili.
Grek: qual è l’aereo?
Maior: non ho capito ancora. Non sono ancora stato vicino alla parte principale. Io guardo solo là dove hanno iniziato a cadere i primi corpi. La ci sono i resti dei supporti interni, i sedili, corpi.
Grek: capito, c’è qualcosa degli armamenti?
Maior: assolutamente nulla. solo roba civile, pezzi di medicinali, asciugamani, carta igienica.
Grek: ci sono i documenti?
Maior: sì, ci sono i documenti di uno studente indonesiano. Dall’università Thompson.

3. La conversazione tra M.Kozitsyn e un terrorista.

Terrorista: riguardo questo aereo, abbattuto nei pressi di Snizhne-Torez. È un aereo civile. È caduto nella zona di Grabovo, la c’è una marea dei cadaveri di donne e bambini. Ora i cosacchi stanno guardano tutto ciò. … In tv dicono, che sembra sia An-26, ucraino, cargo, però dicono che c’è scritto sopra “Malaysia Airlines”. Cosa ci faceva sul territorio dell’Ucraina?
Kozitsyn: vuol dire che portavano le spie. Che x....x volano, c’è guerra adesso….
«Lottate e vincerete!»,Taras Ševčenko ai popoli soggetti al dominio imperiale di Mosca "QUANDO TRA IL PANE E LA LIBERTÀ IL POPOLO SCEGLIE IL PANE, PRIMO O POI SI PERDERÀ TUTTO, COMPRESO IL PANE" Stepan Bandera
СЛАВА УКРАЇНІ CON IL CUORE VIVA UCRAINA
Avatar utente
andrey
MODERATORE
MODERATORE
 
Messaggi: 6026
Iscritto il: lunedì 7 maggio 2007, 7:59
Residenza: firenze,lviv(resistenza)
Anti-spam: 42

Re: Resistenza informativa

Messaggiodi dreamcatcher il venerdì 18 luglio 2014, 0:25

andrey ha scritto:Che x....x volano, c’è guerra adesso….

questo qua è più intelligente di tutti i capi dell'ICAO. :evil:
Avatar utente
dreamcatcher
MODERATORE
MODERATORE
 
Messaggi: 8100
Iscritto il: giovedì 1 luglio 2010, 10:38
Residenza: Como
Anti-spam: 56

Re: Resistenza informativa

Messaggiodi andrey il venerdì 18 luglio 2014, 23:03

Dmitry Tymchuk, Resistenza informativa.
Fratelli e sorelle, ecco il riassunto del 18 luglio.
Brutte notizie:
1. Il Cremlino, e i suoi cani obedienti al Donbas, non hanno intenzione di riconoscere la propria responsabilità per l’aereo civile malese abbattuto. Cercano di difendersi, come un pervertito durante la visita dal sessuologo. Il capo del Ministero degli esteri russo, Lavrov, ha chiamato la dichiarazione, che l’aereo Boeing 777 è stato abbattuto in seguito ad un attacco terroristico, un “tentativo di mettere sotto pressione l’indagine”. Come mai, tu, Vasiliy Viktorovich, sei così onesto e di principio, e difendi in questo modo i terroristi, che ieri hanno gridato davanti al tutto il mondo, che hanno abbattuto un aereo, e poi hanno dimostrato anche un video? E i media russi, queste grida trasmettevano felicemente al grato spettatore russo. Il fatto è, che Mosca cercherà di sviare fino all’ultimo, ora (è l’apice del cinismo) cercando pure di accusare l’Ucraina nelle sue azioni omicide. Non senza ragione, i militanti oggi saltavano fuori dalla pelle, per impedire ai soccorritori di raccogliere le prove dalla scena del crimine. E poi, alll’apice del cinismo è stato tutto il discorso, falso fino all’ultima parola, di rappresentante permanente della Russia all’ONU, Churkin. Il famigerato Ribbentrop nei confronti dei propagandisti diplomatici russi sembra solo un bambino, che legge le poesie durante la festa dell’8 marzo.
2. A proposito di Ribbentrop. Frau Merkel oggi ha dimostrato la sua natura ambigua (neanche prima la nascondeva più di tanto). Il mondo sotto shock, piangeva i morti, mentre la Cancelliera tedesca subito si è affrettata di accendere il suo grammofono filorusso, che suona la vecchia canzone “Non ci sono i motivi per le sanzioni contro la Russia”. Però, ovviamente, dimostrando anche i gesti di condanna nei confronti di Cremlino, facendo il richiamo verso la Francia di non fornire i “Mistral” alla Russia. Gioca per noi e per voi. Sembra, che Berlino non riesca a fare una scelta tra i bonus appetitosi di Gazprom, e i valori democratici. Ci si spezza in due. Per fortuna, in Europa, finora, non ci sono gli altri ipocriti furbi di questo genere, che sono pronti insieme a Merkel a difendere il terrorista, che si chiama la Russia, nel frattempo facendo finta di condannarlo.
3. Il Consiglio Nazionale di Sicurezza e Difesa (CNSD) oggi ha presentato le ampie prove del fatto, che l’aereo ucraino SU-25, altro ieri, il 16 luglio, è stato abbattuto dal cacciabombardiere russo Mig-29, del 19-imo regimento dei caccia. Ieri il Ministero della difesa russo strillava, che l’Ucraina non aveva le prove dell’aggressione russa. Le prove presentate oggi, questi urlatori per qualche ragione non commentano. Si vede, che Dima Kiseliov non riesce a trovare la specie giusta dei funghetti nei pressi di Mosca, per riuscire a scrivere il testo della risposta.
4. I tentativi di nascondere il proprio crimine con il Boeing, i terroristi hanno trasformato nei crimini ancora più atroci. Oggi a Luhansk i terroristi mitragliavano gli abitanti pacifici in mezzo le strade, e non permettevano di portar via i corpi senza vita, aspettando, quando arrivano i giornalisti russi, per far passare gli uccisi per le vittime dell’ATO. Lo stesso scenario abbiamo visto anche a Torez, dove prima è stato abbattuto l’aereo. Loro pensano, che in questo modo distolgono l’attenzione del mondo dalla tragedia con aereo di linea. È difficile dire qualcosa a riguardo. Non sono gli umani. Sono le bestie.
Buone notizie:
1. Con tutti gli scontri sanguinosi al Donbas, il grado del conflitto oggi si è abbassato nella regione di Donetsk. È stato constatato dall’amministrazione regionale di Donetsk, noi possiamo confermare questa osservazione. Noi prevediamo, che la Russia comincia a ritirare i suoi militari (“ometti verdi”) dal territorio dell’Ucraina, ci sono le ragione per credere. Penso, un giorno la nostra ricognizione racconterà, quanto eravamo vicini all’invasione massiccia della Russia nell’Ucraina ieri, il 17 luglio. Oggi la minaccia non si è allontanata del tutto, però si è ritirata chiaramente. Se la comunità internazionale non dovesse prendere le misure della pressione sulla Russia, questa minaccia ritornerebbe.
2. Dopo una pausa incomprensibile ed eccessivamente lunga, oggi finalmente sono stati inviati i rinforzi alle certe nostre unità, che sono rimaste senza sostegno (prima di tutto nelle zone di confine). Non possiamo parlare dei dettagli, possiamo solo dire, che gli odierni raggruppamenti delle nostre truppe, si stanno svolgendo nelle condizioni molto complicate. Speriamo, che vedremo i risultati positivi molto presto.
3. Mi è piaciuto, il modo in cui internet-media della città di Omsk hanno raccontato del soldato russo (ometto verde), catturato ieri in Ucraina. Dicono, che il ragazzino passeggiava tranquillamento tra i villaggi Marynivka della regione di Donetsk (Ucraina) e Kuybyshevo della regione di Rostov (Russia), dove le sue tracce sono state perse (perché questi deficienti non sanno dell’esistenza della frontiera statale tra l’Ucraina e la Russia). I parenti del ragazzino piangono, dicono, che l’hanno rapito i militari ucraini e l’hanno portato nell’Ucraina. Chissà, a chi servirebbe questo militare moccioso? Con questa storiella i media russi hanno solo confermato, che la Russia ha inviato al Donbas i propri militari. Ma la verità non può essere nascosta, signori putiniani fedeli.
«Lottate e vincerete!»,Taras Ševčenko ai popoli soggetti al dominio imperiale di Mosca "QUANDO TRA IL PANE E LA LIBERTÀ IL POPOLO SCEGLIE IL PANE, PRIMO O POI SI PERDERÀ TUTTO, COMPRESO IL PANE" Stepan Bandera
СЛАВА УКРАЇНІ CON IL CUORE VIVA UCRAINA
Avatar utente
andrey
MODERATORE
MODERATORE
 
Messaggi: 6026
Iscritto il: lunedì 7 maggio 2007, 7:59
Residenza: firenze,lviv(resistenza)
Anti-spam: 42

Re: Resistenza informativa

Messaggiodi andrey il domenica 20 luglio 2014, 11:08

Aggiornamenti al 19 luglio sulla crisi in Ucraina di Taras Voznyak, esperto di cultura ucraina, politologo, caporedattore e fondatore dell'Independent Cultural Journal

Quando nel 1938 la Gran Bretagna e la Francia hanno ceduto la Cecoslovacchia a Hitler, hanno trovato la guerra, non la pace. Quando nel 1941 gli Stati Uniti credevano che la guerra fosse lontano, da qualche parte in Europa, Pearl Harbor ha ricordato loro che la guerra era in casa loro. Quando nel 2008 l'Europa e l'America non hanno sostenuto la Georgia, la guerra si è avvicinata più di prima a Parigi e Berlino – in Ucraina. Nel 2014 l'Europa e l'America non osano sostenere l'Ucraina e la guerra sta coinvolgendo le loro famiglie – olandesi, inglesi, belga, tedesche, australiane. Non si può fuggire da una guerra, da un'aggressione sfrenata; questa avanzerà ancora se non ci si oppone con la massima determinazione.

19 luglio – Le unità delle Forze Armate dell'Ucraina stanno sbloccando l'aeroporto "Luhans'k" e una parte della città di Luhans'k. A Luhans'k, in una giornata sono morti 16 ucraini. I terroristi russi stanno sparando contro le truppe ucraine dai loro sistemi BM-21 "Grad". Secondo la comunicazione del portavoce dell'ATO Vladyslav Selezniov, i militanti continuano ad opporsi ostinatamente.

19 luglio – Le forze dell'ATO hanno occupato l'aeroporto di Donets'k.

19 luglio – Col sostegno della Russia, i terroristi stanno cercando di distruggere le prove del crimine internazionale, – si dice nella dichiarazione del governo ucraino. I terroristi hanno portato 38 cadaveri all'obitorio di Donets'k, dove specialisti con un forte accento russo hanno dichiarato che si occuperanno loro dell'autopsia. I terroristi guidati dalla Russia non permettono alle autorità competenti ucraine di avviare l'inchiesta e si rifiutano di dare ai rappresentanti della comunità internazionale e dei governi esteri l'accesso alla zona in cui è precipitato l'aereo di Malaysian Airlines. I terroristi stanno anche cercando dei mezzi di trasporto di dimensioni abbastanza grandi per trasportare pezzi dell'aereo in Russia. Non si sa che fine hanno fatto le "scatole nere", cadute in mano ai terroristi – non è escluso che siano semplicemente state distrutte.

19 luglio – La Russia non si ferma: questa notte dalla Russia nella regione di Luhans'k sono pervenuti 15 unità di armamenti e materiale militare.

19 luglio – Il Sevizio di Sicurezza dell'Ucraina ha stabilito con esattezza da dove e da chi è stato abbattuto l'aereo di linea Malaysian Airlines. L'aereo è stato abbattuto da militari russi da un sistema missilistico "Buk" portato in Ucraina dalla Russia e riportato indietro subito dopo l'attentato. Quattro sistemi di questo genere sono stati portati in Ucraina e frettolosamente riportati indietro, – comunica il capo del Dipartimento di controspionaggio della SBU Vitalii Najda.

19 luglio – Non i terroristi, ma di nuovo l'esercito russo stesso ha sparato contro l'esercito ucraino dai sistemi "Grad" e dai mortai stanziati in Russia.
«Lottate e vincerete!»,Taras Ševčenko ai popoli soggetti al dominio imperiale di Mosca "QUANDO TRA IL PANE E LA LIBERTÀ IL POPOLO SCEGLIE IL PANE, PRIMO O POI SI PERDERÀ TUTTO, COMPRESO IL PANE" Stepan Bandera
СЛАВА УКРАЇНІ CON IL CUORE VIVA UCRAINA
Avatar utente
andrey
MODERATORE
MODERATORE
 
Messaggi: 6026
Iscritto il: lunedì 7 maggio 2007, 7:59
Residenza: firenze,lviv(resistenza)
Anti-spam: 42

Prossimo

Torna a Attualita' politica





Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti