Resistenza informativa

La politica in Ucraina.

Re: Resistenza informativa

Messaggiodi dreamcatcher il martedì 26 agosto 2014, 22:59

Domani sera partirò per Kiev, dove resterò poche ore giovedì.

Ho già visitato maidan e istitutskaya, penso che non potrò dimenticarlo.

Xcredo che ci sia bisognodi un monumento oqualcosa di moltorappresentativo che ricordi queste persone che hanno dato la vita per un ideale. Nondiscuto qui quanto sia giusto questo ideale, solo credo che dare la vita sia un gesto estremo e non si compie per qualcosa che non ha valore.

So0no rimasto male a vedere fiori secchi in kreshatik, fotografie scolorite dalla pioggia.. la mia ragaza era sta ta lì a luglio e ancora c'erano le tende le barricate e i sampietrini rimossi... ok con la ricorstruzione ma c'è chi ancora pensa che a kiev ci sia 'guerra', penso sia giustocreare qualcosa che ricordi maidan, lo scorso inverno e la gente che ha dfato la vita.

Forse kiev è negozi e night clubs, io non lo so ci engo solo per prendere l'aereo.... però un monumento, qualcosa che ricordi un pezzi di storia di cui siaomo stati testimoi, ci vuole.

Scusate lortografia. Slava ukraini!
Avatar utente
dreamcatcher
MODERATORE
MODERATORE
 
Messaggi: 8194
Iscritto il: giovedì 1 luglio 2010, 10:38
Residenza: Como
Anti-spam: 56


Re: Resistenza informativa

Messaggiodi dreamcatcher il martedì 26 agosto 2014, 23:06

Aggiungonacora,scusate se il thread non è corretto, a Odessa un agrande bandiera sul porto ' Odessa eto Ukraina' la scritta, e poi a Izmail, 'slava Berkutu' in rosso sui muri. Due facce della stessa ucraina, della stessa nazione.

Faccio fatica ad allinearmi al pensiero di pravi sektor e simili lasciamo il donbass al suo destino capiranno da soli se vorranno capire...
Facciofatica perchè in sei anni ancora nopn l'ho vista tutta questa nazione che considero una e indivisibile. Non riesco a imaginarla senza donetsk e lygansk, senza crimea.

Ieri andando a Primorske passavo fa Shevchenkoe... piccolo èpaeino nel nulla. Eppure hanno costruito un parco curatissimo pieno di fuori, il mjiniglf e le fontane, e uj cafè-ristorante quasi di lusso. Nel deserto. Sopra il giardino unha grande bandiera dipinta sul muro e la scrita 'edina kraina'. Qui dove non interessa a nessuno.

Grazie mille a chi l'ha fatto. Per il coraggio di costruire qualcosa nel nulla, per il coraggio di dire che sta con l'Ucraina, una e unita.
Avatar utente
dreamcatcher
MODERATORE
MODERATORE
 
Messaggi: 8194
Iscritto il: giovedì 1 luglio 2010, 10:38
Residenza: Como
Anti-spam: 56

Re: Resistenza informativa

Messaggiodi andrey il martedì 26 agosto 2014, 23:11

Radiosvoboda
Diffondeva questa notizia che trasmette un po di ottimismo
Ma leggendo di cosa si lamenta il nano
Termini per un solo inizio di accordo non la vedo a breve....


PRESIDENTE POROSHENKO: "IL DESTINO DELL'UCRAINA E DELL'EUROPA SI DECIDE OGGI A MINSK".
La pace di Minsk per il Donbas ucraino.

Nella capitale bielorussa sono in corso le trattative multilaterali per la risoluzione del conflitto armato in Donetsk e per discutere le conseguenze dell'integrazione ucraina con l'Unione Europea per i Paesi post sovietici. 
Il padrone di casa, presidente Lukashenko, ha sottolineato che fosse stata già preparata una bozza dell'accordo di pace accetabile per tutte le parti sul tavolo delle trattative. Ma per ora non sono noti i termini di questo accordo. Lukashenko ha detto anche di aver organizzato il summit sulla richiesta del presidente ucraino.

Il presidente dell'Ucraina Poroshenko non ha nascosto di arrivare a Minsk per discutere la pace e ha sottolineato di essere pronto a discutere diverse soluzioni della risoluzione della situazione nell'Ucraina Orientale.
Ma prima di tutto Poroshenko ha chiesto di stabilizzare la situazione sul confine russo-ucraino, fermare le forniture delle armi ai terroristi, liberare tutti i prigionieri ucraini sia nelle mani dei terroristi sia quelli detenuti sul territorio della Federazione Russa e muoversi nella direzione della risoluzione pacifica del conflitto e della ricostruzione del Donbas. 
"Capisco che tutti i giocatori coinvolti vogliano uscire dalla situazione con la dignità. Sono pronto a discutere diverse soluzioni che garantiscano una strategia certa par raggiungere la futura pace dell'Ucraina e la futura pace dell'Europa" - ha sottolineato Poroshenko.
Poroshenko ha invitato la Russia, la Bielorussia e il Kasakistan a partecipare a una conferenza per istituire un Fondo per le donazioni per la ricostruzione dell'Donbas.

Il presidente Putin - arrivato a Minsk con un'ora di ritardo - ha dedicato la gran parte del suo discorso alle potenziali perdite economiche della Federazione Russa dovute, secondo lui , agli accordi di associazione dell'Ucraina con l'UE. "Secondo solo i calcoli approssimativi, le perdite dell'economia russa possono raggiungere la cifra di 3 miliardi di dollari" - si è lamentato Putin.

Il presidente Nazarbaev, poco fiducioso che a Minsk si ragiunga subito un accordo, ha proposto subito di organizzare il.prossimo incontro a casa sua, ad Astana.
«Lottate e vincerete!»,Taras Ševčenko ai popoli soggetti al dominio imperiale di Mosca "QUANDO TRA IL PANE E LA LIBERTÀ IL POPOLO SCEGLIE IL PANE, PRIMO O POI SI PERDERÀ TUTTO, COMPRESO IL PANE" Stepan Bandera
СЛАВА УКРАЇНІ CON IL CUORE VIVA UCRAINA
Avatar utente
andrey
MODERATORE
MODERATORE
 
Messaggi: 6036
Iscritto il: lunedì 7 maggio 2007, 7:59
Residenza: firenze,lviv(resistenza)
Anti-spam: 42

Re: Resistenza informativa

Messaggiodi andrey il martedì 26 agosto 2014, 23:24

Dream
Raccontaci quello che vedrai e sentirai a Kiev od ovunque tu vada
Slava ucraini!!
«Lottate e vincerete!»,Taras Ševčenko ai popoli soggetti al dominio imperiale di Mosca "QUANDO TRA IL PANE E LA LIBERTÀ IL POPOLO SCEGLIE IL PANE, PRIMO O POI SI PERDERÀ TUTTO, COMPRESO IL PANE" Stepan Bandera
СЛАВА УКРАЇНІ CON IL CUORE VIVA UCRAINA
Avatar utente
andrey
MODERATORE
MODERATORE
 
Messaggi: 6036
Iscritto il: lunedì 7 maggio 2007, 7:59
Residenza: firenze,lviv(resistenza)
Anti-spam: 42

Re: Resistenza informativa

Messaggiodi andrey il giovedì 28 agosto 2014, 15:38

L’Ucraina chiede all’UE di convocare la sessione straordinaria del consiglio D’Europa il 30 agosto. La sessione avrebbe come scopo l’implementazione delle ulteriori sanzioni contro la Russia oltre il rifornimento degli aiuti militari e tecnici per confrontare l’aggressione russa.
L’ambasciatore ucraino in UE Eliseev: “L’Ucraina e l’UE devono fermare questa guerra. Aspettiamo la massima solidarietà. Basta le concessioni e pacificazioni! E’ arrivato il momento quando le parole vanno sostituite con i fatti”
L’ambasciatore ha fatto notare che da febbraio 2014 ad oggi il Consiglio D’Europa ha fatto ben 11 dichiarazioni che riguardano la situazione in Ucraina e il Parlamento Europeo ha adottato quattro risoluzioni chiedendo alla Russia di rispettare l’integrità territoriale dell’Ucraina.
“Era sufficiente per capire che le parole non significano nulla per la Russia?” chiede l’ambasciatore

http:/censor.net.ua/news/300025/ukraina_prosit_u_es_shirokomasshtabnoyi_voennoyi_pomoschi
«Lottate e vincerete!»,Taras Ševčenko ai popoli soggetti al dominio imperiale di Mosca "QUANDO TRA IL PANE E LA LIBERTÀ IL POPOLO SCEGLIE IL PANE, PRIMO O POI SI PERDERÀ TUTTO, COMPRESO IL PANE" Stepan Bandera
СЛАВА УКРАЇНІ CON IL CUORE VIVA UCRAINA
Avatar utente
andrey
MODERATORE
MODERATORE
 
Messaggi: 6036
Iscritto il: lunedì 7 maggio 2007, 7:59
Residenza: firenze,lviv(resistenza)
Anti-spam: 42

Re: Resistenza informativa

Messaggiodi andrey il giovedì 28 agosto 2014, 15:40

Stanotte è stata occupata la città di Novoazovsk, nell'estremo sud-est della Regione di Donetsk,presa nel doppio accherchiamento da 30 carri armati e 500 uomini di fanteria e dai veicoli blindati. Alla popolazione viene impedito di lasciare la città. Le forze ucraine hanno dovuto arretrare a causa di non essere in grado di contrastare tale attacco, non essendo dotati di mezzi adeguati e sufficienti per tale compito. 
Oltre a Novoazovsk, stanotte le truppe russe hanno occupato una decina dei piccoli comuni lungo il confine nel sud-est del Donbas.
Le forze nemiche, formate dei gruppi terroristici e dalle unità regolari, stanno unendosi in una potente formazione allo scopo di iniziare un'offenssiva nella direzione Shakhtjorsk-Ilovaisk.
Attualmente, i combattimenti più intensi si svolgono attorno a Luhansk, Novosvetovka, Khrjashevatoje, Donetsk, Ilovaisk, Mar'inka, Starobeshevo, e Jelenovka.
La cittá di Ilovaisk è in accerchiamento da 6 giorni. Dentro si trovano bloccati 5 battaglioni di volontari e alcune unità delle forze regolari ucraine. Da giorni loro chiedono i rinforzi che stentano ad arrivare. 
La citta di Luhansk da 26 giorni è sottoposta a continui bombardamenti. Ci sono vittime tra la popolazione civile. Mancano gas, acqua e luce. Ai convoglio umanitari e ai volontari viene impedito di portare soccorsi e di evacuare le persone
«Lottate e vincerete!»,Taras Ševčenko ai popoli soggetti al dominio imperiale di Mosca "QUANDO TRA IL PANE E LA LIBERTÀ IL POPOLO SCEGLIE IL PANE, PRIMO O POI SI PERDERÀ TUTTO, COMPRESO IL PANE" Stepan Bandera
СЛАВА УКРАЇНІ CON IL CUORE VIVA UCRAINA
Avatar utente
andrey
MODERATORE
MODERATORE
 
Messaggi: 6036
Iscritto il: lunedì 7 maggio 2007, 7:59
Residenza: firenze,lviv(resistenza)
Anti-spam: 42

Re: Resistenza informativa

Messaggiodi andrey il domenica 31 agosto 2014, 21:10

Avevo scritto tempo fa del modus operandi russo e il loro concetto di patriottismo
E difesa propri cittadini:

Aprendo il fuoco contro la colonna dei militari ucraini che cercavano di uscire da Ilovaysk usando "il corridoio umanitario" concordato, le truppe russe hanno anche ucciso le decine dei propri connazionali prigionieri

A Starobeshevo (la provincia di Lugansk) i militari russi hanno rastrellato in ospedale 50 soldati ucraini feriti della guardia nazionale. Insieme a loro hanno ucciso tutti i medici e le infermiere.
«Lottate e vincerete!»,Taras Ševčenko ai popoli soggetti al dominio imperiale di Mosca "QUANDO TRA IL PANE E LA LIBERTÀ IL POPOLO SCEGLIE IL PANE, PRIMO O POI SI PERDERÀ TUTTO, COMPRESO IL PANE" Stepan Bandera
СЛАВА УКРАЇНІ CON IL CUORE VIVA UCRAINA
Avatar utente
andrey
MODERATORE
MODERATORE
 
Messaggi: 6036
Iscritto il: lunedì 7 maggio 2007, 7:59
Residenza: firenze,lviv(resistenza)
Anti-spam: 42

Re: Resistenza informativa

Messaggiodi andrey il domenica 31 agosto 2014, 22:12

Il Consiglio di sicurezza ucraino conferma: a Novoazovsk occupata i russi distribuiscono i volantini che spiegano come comportarsi con le "forze di pace":
Ecco alcuni punti:
- non impedire in alcun modo l'avanzamento delle truppe;
- siate cordiali con i militari. Ricordate che sono venuti per difendervi dai terroristi ucraini;
- sui territori liberati parlate soltanto in russo per evitare il malintendimento con le truppe russe;
- preparate gli elenchi degli attivisti ucraini che sono stati a maidan e collaboravano con i militari ucraini in modo tale che FSB possa occuparsi di loro;
- siate pronti a liberare il vostro appartamento/la vostra casa per i bisogni dei militari russi;
- i cittadini che collaborano riceveranno i vari benefici e i generi alimentari;
- credete: il Ministero della Difesa della Federazione Russa vi garantisce che nessuno verra' rastrellato senza un valido motivo;

http:/www.pravda.com.ua/news/2014/08/31/7036319/
«Lottate e vincerete!»,Taras Ševčenko ai popoli soggetti al dominio imperiale di Mosca "QUANDO TRA IL PANE E LA LIBERTÀ IL POPOLO SCEGLIE IL PANE, PRIMO O POI SI PERDERÀ TUTTO, COMPRESO IL PANE" Stepan Bandera
СЛАВА УКРАЇНІ CON IL CUORE VIVA UCRAINA
Avatar utente
andrey
MODERATORE
MODERATORE
 
Messaggi: 6036
Iscritto il: lunedì 7 maggio 2007, 7:59
Residenza: firenze,lviv(resistenza)
Anti-spam: 42

Re: Resistenza informativa

Messaggiodi andrey il mercoledì 3 settembre 2014, 17:33

Finalmente un giornalista sul campo
Con molto coraggio bisogna dirlo
Tedesco ma lo stesso tristemente interessante

Weltspiegel extra: Fuga da Ilovajsk 
Un team tedesco ha accompagnato per una settimana il battaglione l'ucraino volontari "Mirotworetz". Il filmato documenta come gli uomini siano circondati nella piccola Ilowajsk e mostra la lotta disperata e come vivano sotto attacco da parte di separatisti russofili. La troupe tedesca è poi riuscita a fuggire.

http:/www.ardmediathek.de/tv/Weltspiegel/Weltspiegel-extra-M%C3%B6rderischer-Ukraine-/Das-Erste/Video?documentId=23272236&bcastId=329478
«Lottate e vincerete!»,Taras Ševčenko ai popoli soggetti al dominio imperiale di Mosca "QUANDO TRA IL PANE E LA LIBERTÀ IL POPOLO SCEGLIE IL PANE, PRIMO O POI SI PERDERÀ TUTTO, COMPRESO IL PANE" Stepan Bandera
СЛАВА УКРАЇНІ CON IL CUORE VIVA UCRAINA
Avatar utente
andrey
MODERATORE
MODERATORE
 
Messaggi: 6036
Iscritto il: lunedì 7 maggio 2007, 7:59
Residenza: firenze,lviv(resistenza)
Anti-spam: 42

Re: Resistenza informativa

Messaggiodi andrey il giovedì 4 settembre 2014, 10:33

Settore pubblico di Maidan, L'viv: Gentili colleghi!

Quando nel 1938 la Gran Bretagna e la Francia hanno ceduto la Cecoslovacchia a Hitler, hanno trovato la guerra, non la pace. Quando nel 1941 gli Stati Uniti credevano che la guerra fosse lontano, da qualche parte in Europa, Pearl Harbor ha ricordato loro che la guerra era in casa loro. Quando nel 2008 l'Europa e l'America non hanno sostenuto la Georgia, la guerra si è avvicinata più di prima a Parigi e Berlino – in Ucraina. Nel 2014 l'Europa e l'America non osano sostenere l'Ucraina e la guerra sta coinvolgendo le loro famiglie – olandesi, inglesi, belga, tedesche, australiane. Non si può fuggire da una guerra, da un'aggressione sfrenata; questa avanzerà ancora se non ci si oppone con la massima determinazione.

3 settembre – L'Ucraina inizia l'erezione di costruzioni al confine con la Russia nel quadro del progetto "Stina" (Il Muro), – ha detto il Primo Ministro Arsenii Iatseniuk.

3 settembre – Il Primo Ministro Arsenii Iatseniuk ritiene che sia necessario riconoscere la Russia come Paese aggressore nella nuova dottrina di difesa dell'Ucraina.

3 settembre – Siccome le miniere del Donbas non sono funzionanti, il governo ucraino ha firmato un accordo per l'acquisto di 1 milione di tonnellate di carbone in Sud Africa, – ha dichiarato il Primo Ministro dell'Ucraina Arsenii Iatseniuk.

3 settembre – Il presidente russo Vladimir Putin ha concordato con il presidente dell'Ucraina Petro Poroshenko il piano d'azione per risolvere la situazione in Ucraina orientale. Come primo provvedimento egli ha proposto la "cessazione delle operazioni offensive delle forze armate in Ucraina sud-orientale, nelle zone di Donets'k e Luhans'k". Secondo questo piano dunque Putin sta congelando il conflitto nel Donbas per una decina d'anni, come ha fatto in Georgia e in Moldova. Ovviamente, la questione della Crimea non può essere richiamata.

3 settembre – I "sette punti" del presidente russo assomigliano di più ad un piano di salvataggio per i terroristi russi e sono diretti a congelare il conflitto, – ha detto il Primo Ministro Arsenii Iatseniuk. – "Questo ennesimo "piano" è un tentativo di rendersi buoni agli occhi della comunità mondiale prima del vertice NATO e un tentativo di evitare l'inevitabile decisione dell'UE sull'introduzione di una nuova ondata di sanzioni".

3 settembre – Il commissario europeo Günther Oettinger ha incolpato il presidente Vladimir Putin di aver fatto uso di bugie ed armi: "Il fatto che il Signor Putin potesse agire attraverso i suoi messaggi falsi, le sue bugie ed armi, era oltre la mia immaginazione. Per questo non escludo scenari peggiori nello sviluppo della situazione".

3 settembre – È possibile che nella nuova dottrina militare della Russia vengano inseriti i termini di un "attacco nucleare preventivo" contro gli Stati Uniti, – comunica il Coordinatore dell'Ufficio degli Ispettori Generali del Ministero della Difesa della Federazione russa, il generale dell'esercito Iurii Iakubov.
«Lottate e vincerete!»,Taras Ševčenko ai popoli soggetti al dominio imperiale di Mosca "QUANDO TRA IL PANE E LA LIBERTÀ IL POPOLO SCEGLIE IL PANE, PRIMO O POI SI PERDERÀ TUTTO, COMPRESO IL PANE" Stepan Bandera
СЛАВА УКРАЇНІ CON IL CUORE VIVA UCRAINA
Avatar utente
andrey
MODERATORE
MODERATORE
 
Messaggi: 6036
Iscritto il: lunedì 7 maggio 2007, 7:59
Residenza: firenze,lviv(resistenza)
Anti-spam: 42

Re: Resistenza informativa

Messaggiodi andrey il venerdì 5 settembre 2014, 12:48

Tetyana Chornovol combatte per la città di Mariupol’ come membro del battaglione “Azov”
05 settembre 2014 10:17
La giornalista Tetyana Chornovol combatte per Mariupol’ insieme al battaglione “Azov”.
Questa notizia è stata diffusa dal giornalista Vojzek Boyanovsky sul suo Twitter.
Chornovol era il membro attivo dell’EuroMaidan, successivamente era diventata la responsabile della politica anticorruzione del Consiglio dei Ministri.
Giorni prima Chornovol è stata nominata il consigliere del Ministro degli affari Interni.
Il notiziario podrobnosti.ua aveva già comunicato che il marito della giornalista Tetyana Chornovol è morto tragicamente sul campo di battaglia mentre cercava di soccorrere un soldato ferito.
Da ricordare che era la giornalista selvaggiamente pestata da sconosciuti durante le proteste del Maidan
«Lottate e vincerete!»,Taras Ševčenko ai popoli soggetti al dominio imperiale di Mosca "QUANDO TRA IL PANE E LA LIBERTÀ IL POPOLO SCEGLIE IL PANE, PRIMO O POI SI PERDERÀ TUTTO, COMPRESO IL PANE" Stepan Bandera
СЛАВА УКРАЇНІ CON IL CUORE VIVA UCRAINA
Avatar utente
andrey
MODERATORE
MODERATORE
 
Messaggi: 6036
Iscritto il: lunedì 7 maggio 2007, 7:59
Residenza: firenze,lviv(resistenza)
Anti-spam: 42

Re: Resistenza informativa

Messaggiodi andrey il venerdì 5 settembre 2014, 12:50

russi hanno uccisi circa 20 soldati di regione di Sumy con i sistemi “ Smerch”
Sono stati uccisi da 15 a 18 militari della 27ma divisione dell’artiglieria reattiva di Sumy da spari provenienti dal territorio russo.
Il 3 settembre alle 22:30 circa il campo di base della 27ma divisione dell’artiglieria reattiva di Sumy, situata nella regione di Lugansk nei pressi di città Starobilska, è stato attaccato a colpi di fuoco di sistemi multipli di lancio razzi “ Smerch” provenienti dal territorio della Federazione Russa.
Questo fatto è stato comunicato dal Municipio della città di Sumy – segnala il notiziario Gazeta.UA.
Il vice comandante della divisione responsabile del personale Dmytro Gorba racconta, che sono stati sotterrati il riparo di campo dai gusci e il deposito di attrezzature dove in quel momento si trovavano i militari.
Il numero di morti non è ancora stabilito di preciso e varia da 15 a 18 persone. Sono in corso i lavori di sgombero del riparo da campo. Sono stati trovati i resti brucciati di corpi di sei nostri soldati, adesso bisogna identificarli.
Questo è un primo comunicato, successivamente verranno date le informazioni più precise.
La 27ma divisione dell’artiglieria reattiva era composta dai militari provenienti da 2 regioni : di Sumy e di Poltava.

Dati operativi del gruppo Resistenza informativa.
Nella zona degli scontri militari al Donbas la situazione più tesa è al nord della regione di Luhansk (località Stanytsia Luhanska), nella zona di Donetsk e Debaltsevo e nella zona meridionale della regione di Donetsk (Novoazovsk-Mariupol).
Le truppe russo-terroristiche continuano l'offensiva nella regione di Luhansk. Lo svolgimento parallelo dell'operazione di ricognizione con il fuoco nella zona di Mariupol significa, che il nemico cerca di scoprire le posizioni delle truppe ucraine in questa zona per assicurare le loro ulteriori azioni offensive.
Nel frattempo il nemico continua ad accumulare una parte delle unità dei gruppi di occupanti in Crimea, nelle zone settentrionali della penisola. Gli elicotteri vengono trasferiti all'aerodromo di Dzhankoi. Nell'ultimo giorno è stato osservato lo spostamento delle parti delle unità di fanteria motorizzata e unità di artiglieria dalla Crimea attraverso lo stretto di Kerch, sul territorio della Russia, secondo i dati preventivi queste unità verranno trasferite al confine con l'Ucraina nella regione di Rostov della Russia.
La notte scorsa le truppe ucraine hanno colpito il campo base del nemico nella zona di località Vesele. Sono stati distrutti tre obici D-30 da 122 mm e la forza viva del nemico.
Ci sono gli scontri nella zona di Debaltseve.
Il nemico ha eseguito gli attacchi nei confronti dei posti di blocco delle truppe ucraine nella zona di Stanytsia Luhanska, Luhanske, Nykyshyno, Stukalova Balka.
Dal territorio della Russia sono state bombardate le postazioni dell'esercito ucraino nella zone di Makareve (Da lanciarazzi multiplo BM-21 "Grad"), e Nyzhnii Menchenok (da lanciarazzi multiplo BM-30 "Smerch")
«Lottate e vincerete!»,Taras Ševčenko ai popoli soggetti al dominio imperiale di Mosca "QUANDO TRA IL PANE E LA LIBERTÀ IL POPOLO SCEGLIE IL PANE, PRIMO O POI SI PERDERÀ TUTTO, COMPRESO IL PANE" Stepan Bandera
СЛАВА УКРАЇНІ CON IL CUORE VIVA UCRAINA
Avatar utente
andrey
MODERATORE
MODERATORE
 
Messaggi: 6036
Iscritto il: lunedì 7 maggio 2007, 7:59
Residenza: firenze,lviv(resistenza)
Anti-spam: 42

Re: Resistenza informativa

Messaggiodi andrey il domenica 7 settembre 2014, 21:09

I profughi dal Donbas, che si trovano in Russia, non vogliono trasferirsi in Siberia
Secondo i volontari, migranti temporanei capiscono che poi il ritorno sarà più difficile, e aspettano che la situazione nel Donbas si stabilizza
I cittadini dell’Ucraina, che a causa del conflitto armato nel Donbas si sono spostati nella regione di Rostov della Russia, rifiutano le proposte delle autorità russe di trasferirsi in altre regioni russe, lontano dalla loro patria. Questo è stato segnalato da rappresentanti delle autorità e dei volontari locali.
Le autorità della regione di Rostov hanno deciso di trasferire i nuovi sfollati in altre regioni della Russia con transito senza fermarsi nei punti di alloggi temporanei nella regione.

UN INSIGNE RUSSISTA OLANDESE RIFIUTA IL PRESTIGIOSO PREMIO PUSHKIN
L’olandese Hans Bolland, traduttore delle opere di Pushkin, Akhmatova e Dostojevskiy, ha rifiutato a ricevere il prestigioso premio Pushkin dalle mani di Vladimir Putin.
Questa notizia è apparsa oggi sul giornale russo progressista “Novoja gazeta”.
“Essendo un apostolo fervente di Anna Akhnatova, per la quale nutro un immenso rispetto, devo essere fermo quando la verità lo richieda. Avrei gradito con un grande apprezzamento questo onore concessomi , se non ci fosse il vostro Presidente, cui comportamenti e modo di pensare rifiuto e disprezzo. Egli rappresenta un grande pericolo per la libertà e per la pace sul nostro pianeta. Dio voglia che i suoi “ideali” siano distrutti completamente nel futuro prossimo. Qualsiasi collegamento tra me e lui, tra il suo nome e il nome di Pushkin mi è disgustoso e inaccettabile” - ha scritto Bolland nella sua lettera all’Attache culturale dell’Ambasciata Russa in Olanda.
La cerimonia della premiazione sarebbe dovuta svolgersi il 4 novembre, quando la Russia festeggia la Giornata dell’Unità nazionale.

Hasn Bolland è il primo olandese che si è aggiudicato il Premio Pushkin ancora nel 1969. Il Premio Pushkin viene consegnato per “ straordinario lavoro scientifico nel campo della critica letteraria, teoria e storia della letteratura”.
Bolland è uno dei maggiori russisti olandesi. “L’opera della mia vita” così ha chiamato Bolland la traduzione delle opere di Aleksandr Pushkin.
Ha tradotto anche Anna Akhmatova, Lermontov, Mendelstam, Gumilev, Dostojevskiy.
P.S. Tutti gli autori che sono stati nella vita e nelle opere ardenti difensori della libertà e tutti, nessun escluso, sono stati perseguitati dal regime o zarista o sovietico! .
fonte:http:/www.novayagazeta.ru/news/1686693.html
«Lottate e vincerete!»,Taras Ševčenko ai popoli soggetti al dominio imperiale di Mosca "QUANDO TRA IL PANE E LA LIBERTÀ IL POPOLO SCEGLIE IL PANE, PRIMO O POI SI PERDERÀ TUTTO, COMPRESO IL PANE" Stepan Bandera
СЛАВА УКРАЇНІ CON IL CUORE VIVA UCRAINA
Avatar utente
andrey
MODERATORE
MODERATORE
 
Messaggi: 6036
Iscritto il: lunedì 7 maggio 2007, 7:59
Residenza: firenze,lviv(resistenza)
Anti-spam: 42

Re: Resistenza informativa

Messaggiodi andrey il domenica 7 settembre 2014, 21:13

Aggiornamenti al 6 Settembre sulla crisi in Ucraina di Taras Voznyak, esperto di cultura ucraina, politologo, caporedattore e fondatore dell'Independent Cultural Journal "

Settore pubblico di Maidan, L'viv: Gentili colleghi!

Quando nel 1938 la Gran Bretagna e la Francia hanno ceduto la Cecoslovacchia a Hitler, hanno trovato la guerra, non la pace. Quando nel 1941 gli Stati Uniti credevano che la guerra fosse lontano, da qualche parte in Europa, Pearl Harbor ha ricordato loro che la guerra era in casa loro. Quando nel 2008 l'Europa e l'America non hanno sostenuto la Georgia, la guerra si è avvicinata più di prima a Parigi e Berlino – in Ucraina. Nel 2014 l'Europa e l'America non osano sostenere l'Ucraina e la guerra sta coinvolgendo le loro famiglie – olandesi, inglesi, belga, tedesche, australiane. Non si può fuggire da una guerra, da un'aggressione sfrenata; questa avanzerà ancora se non ci si oppone con la massima determinazione.

6 settembre – Lunedì 8 settembre saranno implementate nuove restrizioni nei confronti della Russia secondo una procedura d'urgenza, – ha detto il Presidente del Consiglio europeo Herman Van Rompuy e il Presidente della Commissione europea Jose Manuel Barroso.

6 settembre – I social network VKontakte, Yandex e Mail.ru hanno iniziato a fornire alla FSB i dati sui propri utenti.

6 settembre – Tregua "alla russa": l'esercito e i terroristi russi hanno sparato ben 10 volte all'esercito ucraino.

6 agosto – Il Capo dell'Amministrazione di Donets'k Serhii Taruta ha raccontato che nella giornata della Festa dell'Indipendenza dell'Ucraina il 24 agosto l'esercito russo ha introdotto in Ucraina 25 carri armati, 18 BTR e un centinaio di soldati.

6 settembre – La Russia mantiene il silenzio riguardo al suo secondo "convoglio umanitario" di un centinaio di camion, – ha detto il portavoce del Consiglio di Sicurezza e di Difesa Nazionale Andrii Lysenko. – "Non ci è giunto alcun rapporto sul percorso o sul contenuto del convoglio umanitario". Staranno forse preparando un altro attacco massiccio?

6 settembre – La Russia continua ad ammassare le sue forze armate nel Nord dell'occupata Crimea ed effettua la sostituzione delle forze e delle attrezzature. Le unità delle Forze Armate si stanno raccogliendo nei pressi del confine amministrativo tra la regione di Kherson e la Crimea. Si tratta già di 15 mila soldati. Vorranno colpire da dietro l'esercito ucraino? – ha detto il portavoce del Consiglio di Sicurezza e di Difesa Nazionale Andrii Lysenko.
«Lottate e vincerete!»,Taras Ševčenko ai popoli soggetti al dominio imperiale di Mosca "QUANDO TRA IL PANE E LA LIBERTÀ IL POPOLO SCEGLIE IL PANE, PRIMO O POI SI PERDERÀ TUTTO, COMPRESO IL PANE" Stepan Bandera
СЛАВА УКРАЇНІ CON IL CUORE VIVA UCRAINA
Avatar utente
andrey
MODERATORE
MODERATORE
 
Messaggi: 6036
Iscritto il: lunedì 7 maggio 2007, 7:59
Residenza: firenze,lviv(resistenza)
Anti-spam: 42

Re: Resistenza informativa

Messaggiodi andrey il lunedì 8 settembre 2014, 22:24

Il presidente ucraino Petro Poroshenko oggi è arrivato a Mariupol: "Questa è la nostra terra e non la concediamo a nessuno!"
Appena è stato reso noto il fatto del suo arrivo i posti di blocco ucraini vicino a Mariupol sono stati bombardati dall'artiglieria russa. 
Durante la sua visita Poroshenko incontrerà gli operai del stabilimenti metallurgici e farà una serie degli incontri con gli attivisti.
«Lottate e vincerete!»,Taras Ševčenko ai popoli soggetti al dominio imperiale di Mosca "QUANDO TRA IL PANE E LA LIBERTÀ IL POPOLO SCEGLIE IL PANE, PRIMO O POI SI PERDERÀ TUTTO, COMPRESO IL PANE" Stepan Bandera
СЛАВА УКРАЇНІ CON IL CUORE VIVA UCRAINA
Avatar utente
andrey
MODERATORE
MODERATORE
 
Messaggi: 6036
Iscritto il: lunedì 7 maggio 2007, 7:59
Residenza: firenze,lviv(resistenza)
Anti-spam: 42

PrecedenteProssimo

Torna a Attualita' politica





Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti