Resistenza informativa

La politica in Ucraina.

Re: Resistenza informativa

Messaggiodi gioviale1956 il sabato 9 novembre 2019, 11:22

peterthegreat ha scritto:In Russia arrestano gli ottantenni, in Italia diamo la scorta ai novantenni !


Si, ma la scorta serve come badante...e per coprire le altre magagne.
Avatar utente
gioviale1956
ESPLORATORE
ESPLORATORE
 
Messaggi: 249
Iscritto il: lunedì 2 maggio 2016, 13:41
Residenza: tenerife spagna
Anti-spam: 42


Re: Resistenza informativa

Messaggiodi vittorio_guido il sabato 9 novembre 2019, 15:08

peterthegreat ha scritto:In Russia arrestano gli ottantenni, in Italia diamo la scorta ai novantenni !


Tutta scena...
Non si danno scorte ai magistrati ma una nonna che nessuno tocca si..
Ma fa notizia...
La nonna aveva doppio passaporto andava arrestata già dagli ucraini...che però non fanno MAI il loro mestiere... :lol:
Soltanto gli stupidi non sbagliano mai.....
Odessa Mama
Avatar utente
vittorio_guido
ESPERTO
ESPERTO
 
Messaggi: 6322
Iscritto il: domenica 7 febbraio 2010, 22:09
Residenza: viareggio (Odessa vacanza)
Anti-spam: 56

Re: Resistenza informativa

Messaggiodi andrey il sabato 9 novembre 2019, 21:33

per quanto riguarda Ayshe Seitmuratova, se qualcuno vuole approfondire può fare una ricerca su google inserendo il nome

per quanto riguarda i confronti con l'Italia
come si può benissimo capire delle due donne
si la Signora Ucraina/Usa
che della Signora Italiana
non é rilevante l'età anagrafica
di doppi passaporti ce ne tanti e la legge sui passaporti era una sorta di autodifesa dai russi inclini ad invadere per difendere loro presunti connazionali.

ma l'impegno pubblico su fronti diversi
ma che vanno ad urtare contro una società
che con l'aiuto di una certa politica ben nota sia russa che italiana
favorisce intolleranza e violenta verbalmente o negli atti

ci sono forze che fino a quando avranno voce
cercheranno di combattere per impedire che la storia si ripeta
«Lottate e vincerete!»,Taras Ševčenko ai popoli soggetti al dominio imperiale di Mosca "QUANDO TRA IL PANE E LA LIBERTÀ IL POPOLO SCEGLIE IL PANE, PRIMO O POI SI PERDERÀ TUTTO, COMPRESO IL PANE" Stepan Bandera
СЛАВА УКРАЇНІ CON IL CUORE VIVA UCRAINA
Avatar utente
andrey
MODERATORE
MODERATORE
 
Messaggi: 6026
Iscritto il: lunedì 7 maggio 2007, 7:59
Residenza: firenze,lviv(resistenza)
Anti-spam: 42

Re: Resistenza informativa

Messaggiodi andrey il domenica 10 novembre 2019, 11:25

Mentre il presidente Zelensky si fa riprendere nei servizi propagandistici, si rallegra per le visite ai suoi fast food preferiti e racconta della "tranquillità" che, secondo lui, regna nella cosiddetta "zona grigia", mentre lo stesso Zelensky annuncia altri ritiri delle truppe ucraine dalla propria terra, senza alcuna vera ragione e in presenza di un'escalation e diverse perdite tra i militari ucraini. Mentre il presidente mira ad accontentare il Cremlino nella speranza di aumentare il proprio peso politico attraverso un eventuale incontro in formato normanno, la vera situazione nell'area abbandonata dall'esercito ucraino è molto preoccupante.
Come racconta Natalya Zhurbenko, abitante del villaggio di Stanytsia Luhanska (Donbas), nella zona abbandonata sono rimaste 100 persone e 74 abitazioni e non c'è più nessuno capace di assicurare veramente il benessere di quelle persone. Per di più, il clima creatosi da quelle parti è opprimente. Come racconta Natalya, i patrioti ucraini vengono costretti ad abbandonare l'area, mentre prima non succedeva niente del genere.
Natalya Zhurbenko: "Si, questa pressione la sento anche su di me. Spesso mi mostrano un palo e mi raccontano che è proprio lì che sarò impiccata entro breve. E io rispondo: Ok, va bene, allora vado a comprare un po' di vernice gialla e blue almeno per renderlo più allegro, come piace a me, così mi potrò divertire..."

Non c'è alcun dubbio che il ritiro delle truppe ucraine dal proprio territorio vuol dire la continuazione dell'invasione russa, vuol dire altre vite umane perse, case distrutte e abbandonate, caos e la fine di tutto ciò che era ucraino fino a poco tempo fa. Non ci può essere alcuna giustificazione per queste azioni, perché mentre negli anni precedenti si mirava a restituire il controllo ucraino su tutti i territori, si pensava alla sovranità e indipendenza ucraina, ora si mira ad accontentare l'aggressore.
La nuova onda di odio verso tutto ciò che è ucraino la si può sentire anche nelle città che per il momento si trovano lontano dal fronte. Ma gli agenti russi si stanno dando da fare per influenzare quelle masse popolari che sono molto vulnerabili davanti al bombardamento propagandistico e si rivelano sempre molto utili nel momento in cui arriva l'ordine di Mosca di iniziare i disordini, occupare gli edifici amministrativi e bruciare le bandiere ucraine con le grida "uccidiamo i nazisti-banderivtsi". I moscoviti, come abbiamo già visto, sanno preparare l'humus necessario prima di passare alle vere azioni militari.
Naturalmente, si tratta di alto tradimento da parte della leadership ucraina attuale e le persone colpevoli di questo crimine lo sanno, lo sanno anche quando raccontano agli "utili idioti" della "pace" che stanno portando nel Paese e ripetono le invenzioni della propaganda del nemico sulla "guerra civile" o "colpa dei politici ucraini precedenti che volevano la guerra". Parlando in questa maniera gli ometti verdi di oggi sperano solo che entro breve non ci sarà più nessuno in Ucraina (se esisterà ancora sotto qualche forma) in grado di processarli e condannarli come meritano.

_https://espreso.tv/news/2019/11/08/quotmeni_pokazuyut_stovp_na_yakomu_vysitymuquot_zhinka_zi_stanyci_luganskoyi_rozpovila_pro_pogrozy_proukrayinskym_zhytelyam
«Lottate e vincerete!»,Taras Ševčenko ai popoli soggetti al dominio imperiale di Mosca "QUANDO TRA IL PANE E LA LIBERTÀ IL POPOLO SCEGLIE IL PANE, PRIMO O POI SI PERDERÀ TUTTO, COMPRESO IL PANE" Stepan Bandera
СЛАВА УКРАЇНІ CON IL CUORE VIVA UCRAINA
Avatar utente
andrey
MODERATORE
MODERATORE
 
Messaggi: 6026
Iscritto il: lunedì 7 maggio 2007, 7:59
Residenza: firenze,lviv(resistenza)
Anti-spam: 42

Re: Resistenza informativa

Messaggiodi andrey il lunedì 11 novembre 2019, 11:49

MUORE IN OSPEDALE UN MILITARE UCRAINO GRAVEMENTE FERITO IERI. La 92° Brigata perde due dei suoi uomini nell'attacco delle forze russe ieri sul fronte del Donbas, mentre l'Ucraina si prepara a retrocedere dalle posizioni a Bohdanivka-Petrivske.
Ieri,7 novembre, attorno alle 12:20 due missili anticarro sparati dal territorio occupato dalle forze ibride russe hanno centrato un camion del Genio militare con 4 soldati che scaricavano la legna necessaria per la fortificazione delle posizioni .
Herman Brodnikov, un giovanissimo soldato semplice di 23 anni, è stato ucciso sul colpo. Altri 3 uomini sono rimasti gravemente ferito dalle schegge. Lottando tra la morte e la vita, il cuore di uno di loro si è fermato oggi, a causa delle ferite incompatibili con la vita. Si tratta del 36 sminatore Hennadij Motorin.
Alla 92° Brigata meccanizzata Herman Brodnikov, natio della regione di Kharkiv, prestava servizio dal 2016. Hennadij Motorin , di Kramatorsk, prestava servizio dall'agosto del 2019.
Sulla pagina Fb della 92°brigata sono state scritte queste parole: " Preghiamo per loro. È difficile crederci, a meno che non si conosca quei demoni degli occupanti russi. Perché per il nemico non esiste nessun accordo di Minsk . Continuando a violare il cessate il fuoco i terroristi russi sparano sui nostri fratelli".
Pace alle anime loro!
Eterna memoria ai nostri uomini e donne migliori che con immenso coraggio e enorme sacrificio, donando la propria vita, lottano per l'indipendenza del nostro Paese!
Gloria agli Eroi! Slava Herojam!

-https://www.facebook.com/92OMBr/photos/a.158778591414291/457246431567504/?type=3&theater
-https://www.facebook.com/92OMBr/photos/a.158778591414291/457705884854892/?type=3&theater

Euromaidanpr italia
«Lottate e vincerete!»,Taras Ševčenko ai popoli soggetti al dominio imperiale di Mosca "QUANDO TRA IL PANE E LA LIBERTÀ IL POPOLO SCEGLIE IL PANE, PRIMO O POI SI PERDERÀ TUTTO, COMPRESO IL PANE" Stepan Bandera
СЛАВА УКРАЇНІ CON IL CUORE VIVA UCRAINA
Avatar utente
andrey
MODERATORE
MODERATORE
 
Messaggi: 6026
Iscritto il: lunedì 7 maggio 2007, 7:59
Residenza: firenze,lviv(resistenza)
Anti-spam: 42

Re: Resistenza informativa

Messaggiodi andrey il mercoledì 13 novembre 2019, 23:04

In un'intervista con il New York Times, Igor Kolomojsky, socio, mentore e sponsor di Zelensky, ha parlato di come sarebbe giusto e bello se l'Ucraina si rifiutasse di collaborare con il Fondo Monetario Internazionale e tornasse a prendere i prestiti dalla Russia...

Kolomojsky: "Prenderemo $ 100 miliardi dai russi. Penso che ce li daranno volentieri oggi. Qual è il modo più veloce per risolvere i problemi e ricostruire le relazioni? Solo soldi".

Nel 2014 a Kolomojsky sembrava utile far finta di sostenere la causa ucraina, ora gli sembra più vantaggioso tornare nell'orbita russa, anche perché è pieno di rancore personale nei confronti della squadra di Poroshenko e sogna una vendetta. Quindi si è messo d'accordo con i russi di vendere l'Ucraina a putin e spinge il suo clown verde ad essere più veloce ed energico nel seguire il piano ben elaborato prima delle elezioni. Così, ora Kolomojsky racconta ai quattro venti che l'Ucraina non sarà mai accettata nell'Unione europea e non sarà mai membro della NATO, mentre la Russia accoglierebbe l'Ucraina in un nuovo Patto di Varsavia con tanto piacere...

~https://www.radiosvoboda.org/a/news-koloomoysky-mvf/30269379.html?fbclid=IwAR1kZ96BW06E6D8_4daBSZyFZavfn93KmkRtHfXxsXsWtmgpRpEi06pCSSY

fonte Euromaidanpr italia
«Lottate e vincerete!»,Taras Ševčenko ai popoli soggetti al dominio imperiale di Mosca "QUANDO TRA IL PANE E LA LIBERTÀ IL POPOLO SCEGLIE IL PANE, PRIMO O POI SI PERDERÀ TUTTO, COMPRESO IL PANE" Stepan Bandera
СЛАВА УКРАЇНІ CON IL CUORE VIVA UCRAINA
Avatar utente
andrey
MODERATORE
MODERATORE
 
Messaggi: 6026
Iscritto il: lunedì 7 maggio 2007, 7:59
Residenza: firenze,lviv(resistenza)
Anti-spam: 42

Precedente

Torna a Attualita' politica





Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti

cron