Resistenza informativa

La politica in Ucraina.

Re: Resistenza informativa

Messaggiodi andrey il domenica 20 ottobre 2019, 18:50

In Ucraina altro ragionamento semplice
Invasione fisica russa
Se non ci fosse questo ci sarebbe da pensare e criticare
Difficile anche la scelta per chi votare
Se non ci fosse questa guerra
«Lottate e vincerete!»,Taras Ševčenko ai popoli soggetti al dominio imperiale di Mosca "QUANDO TRA IL PANE E LA LIBERTÀ IL POPOLO SCEGLIE IL PANE, PRIMO O POI SI PERDERÀ TUTTO, COMPRESO IL PANE" Stepan Bandera
СЛАВА УКРАЇНІ CON IL CUORE VIVA UCRAINA
Avatar utente
andrey
MODERATORE
MODERATORE
 
Messaggi: 6026
Iscritto il: lunedì 7 maggio 2007, 7:59
Residenza: firenze,lviv(resistenza)
Anti-spam: 42


Re: Resistenza informativa

Messaggiodi andrey il mercoledì 23 ottobre 2019, 7:49

-https://www.facebook.com/132227413735/posts/10157088053253736/?sfnsn=mo&d=n&vh=e

Pubblicato oggi non ancora su youtube
Ecco cosa sono i russi in Georgia
«Lottate e vincerete!»,Taras Ševčenko ai popoli soggetti al dominio imperiale di Mosca "QUANDO TRA IL PANE E LA LIBERTÀ IL POPOLO SCEGLIE IL PANE, PRIMO O POI SI PERDERÀ TUTTO, COMPRESO IL PANE" Stepan Bandera
СЛАВА УКРАЇНІ CON IL CUORE VIVA UCRAINA
Avatar utente
andrey
MODERATORE
MODERATORE
 
Messaggi: 6026
Iscritto il: lunedì 7 maggio 2007, 7:59
Residenza: firenze,lviv(resistenza)
Anti-spam: 42

Re: Resistenza informativa

Messaggiodi vittorio_guido il mercoledì 23 ottobre 2019, 9:24

Da Ucraina viaggi a caccia al russo cattivo..
Ieri un auto targata Russia andava sui 45km/h davanti casa mia, mentre su quella via ci sono segnalati i 40 km/h.
Soltanto gli stupidi non sbagliano mai.....
Odessa Mama
Avatar utente
vittorio_guido
ESPERTO
ESPERTO
 
Messaggi: 6322
Iscritto il: domenica 7 febbraio 2010, 22:09
Residenza: viareggio (Odessa vacanza)
Anti-spam: 56

Re: Resistenza informativa

Messaggiodi andrey il mercoledì 23 ottobre 2019, 9:45

notizia da argomento:Notizie curiose
La Georgia ci ha solo preceduto
nessuna caccia al russo se i russi stanno a casa propria o se coloro che si sentono perseguitati ci fanno ritorno
il report di estovest conferma un modo di fare russo che non é legato secondo me al sistema economico o politico del paese ma a scelte ormai ripetute nella storia

lo stesso lo posso analizzare per ogni paese naturalmente mi riferisco a comportamenti che differiscono
per storia e cultura da quella russa
Usa o Italia la stessa Ucraina

mia modesta opinione
con tutti i suoi limiti preferisco stare tra le Democrazie Europee e comunque lontano da influenze o alleanze con l'attuale e passata russia

nulla di etnico
come diceva Yarosh
nei primi anni di invasione armata del Donbas
con me combattono uomini e donne
cristiani ebrei musulmani
di lingua Ucraina Russa e altre
«Lottate e vincerete!»,Taras Ševčenko ai popoli soggetti al dominio imperiale di Mosca "QUANDO TRA IL PANE E LA LIBERTÀ IL POPOLO SCEGLIE IL PANE, PRIMO O POI SI PERDERÀ TUTTO, COMPRESO IL PANE" Stepan Bandera
СЛАВА УКРАЇНІ CON IL CUORE VIVA UCRAINA
Avatar utente
andrey
MODERATORE
MODERATORE
 
Messaggi: 6026
Iscritto il: lunedì 7 maggio 2007, 7:59
Residenza: firenze,lviv(resistenza)
Anti-spam: 42

Re: Resistenza informativa

Messaggiodi peterthegreat il mercoledì 23 ottobre 2019, 12:14

vittorio_guido ha scritto:Da Ucraina viaggi a caccia al russo cattivo..
Ieri un auto targata Russia andava sui 45km/h davanti casa mia, mentre su quella via ci sono segnalati i 40 km/h.


Io, solitamente, quando vedo una macchina russa parcheggia, gli faccio un paio di righe con le chiavi, se sono di Mosca sgonfio le gomme.
Dove son gli impiccatori degli Eroi che non scordiamo?
Dove son gli infoibatori della nostra gente sola?
Ruggirà per noi il leone, di là raglio di somaro.
Eia, carne del Quarnaro! Eja Eja Alalà
G. D'Annunzio
Avatar utente
peterthegreat
ESPERTO
ESPERTO
 
Messaggi: 6406
Iscritto il: martedì 29 gennaio 2008, 18:11
Residenza: Savona
Anti-spam: 42

Re: Resistenza informativa

Messaggiodi Gianmarco58 il mercoledì 23 ottobre 2019, 13:42

Io di solito lo faccio con quelle targate SV e quelle degli italiani in cenere!
W l'INTER
Avatar utente
Gianmarco58
ESPERTO
ESPERTO
 
Messaggi: 2700
Iscritto il: martedì 11 settembre 2012, 9:32
Località: Milano e Odessa
Residenza: Milano e Odessa
Anti-spam: 42

Re: Resistenza informativa

Messaggiodi peterthegreat il mercoledì 23 ottobre 2019, 16:44

Era una battuta.
Dove son gli impiccatori degli Eroi che non scordiamo?
Dove son gli infoibatori della nostra gente sola?
Ruggirà per noi il leone, di là raglio di somaro.
Eia, carne del Quarnaro! Eja Eja Alalà
G. D'Annunzio
Avatar utente
peterthegreat
ESPERTO
ESPERTO
 
Messaggi: 6406
Iscritto il: martedì 29 gennaio 2008, 18:11
Residenza: Savona
Anti-spam: 42

Re: Resistenza informativa

Messaggiodi Gianmarco58 il mercoledì 23 ottobre 2019, 16:58

Scusami l'ho presa dalle parte sbagliata, oggi non è giornata!
W l'INTER
Avatar utente
Gianmarco58
ESPERTO
ESPERTO
 
Messaggi: 2700
Iscritto il: martedì 11 settembre 2012, 9:32
Località: Milano e Odessa
Residenza: Milano e Odessa
Anti-spam: 42

Re: Resistenza informativa

Messaggiodi andrey il mercoledì 30 ottobre 2019, 9:42

L'Ucraina si ritira su tutti i fronti...

Le truppe ucraine stanno lasciando il proprio territorio, mentre le forze armate della Federazione Russa e i suoi mercenari continuano a violare il regime del cessate il fuoco nel Donbas. Così, ci sono state nove violazioni del cessate il fuoco da parte dei russi nelle ultime 24 ore, il nemico ha usato ogni tipo di armi senza preoccuparsi degli accordi: mitragliatrici di grandi dimensioni, lanciagranate, mortai da 82 mm, ecc. -

-https://www.ukrinform.ua/rubric-ato/2808387-okupanti-obstrilali-iz-zaboronenih-minometiv-pozicii-zsu-pid-krimskim.html

Zelensky è impaziente di vedere Putin, le parole "incontro in formato normanno" sono diventate un mantra con cui si spiega ogni mossa, chiaramente dannosa per l'Ucraina e senza senso, compiuta ora dai funzionari di Zelensky per accontentare il Cremlino. Ma la domanda che viene spontaneamente a tutti gli ucraini non indifferenti è questa: Perché mai l'Ucraina deve pagare per un'eventuale incontro tra Putin e Zelensky con il proprio territorio, dove ogni centimetro, riconquistato negli ultimi cinque anni, è stato innaffiato con il sangue dei militari ucraini? In nome di cosa bisogna ritirarsi? Mentre i cecchini russi ottengono il permesso di sparare sui militari ucraini, quando gli pare e piace, senza ricevere ormai neanche gli ordini specifici? -

-https://myrotvorets.news/boiovykam-dozvolyly-obstriliuvaty-vi/?fbclid=IwAR2B6TaJ_L_PJHxfZ0S7N8Lb_Z5bKC1CGsy7Rdi49ulMwcns3Blwp0Ouj0Q

Non è stata rispettata neanche la condizione, tanto pubblicizzata sia dai rappresentanti russi che quelli ucraini, sui sette giorni di tregua e silenzio obbligatorio nella zona del ritiro delle truppe dalla linea di demarcazione. Nulla... La squadra di Zelensky ha scelto una resa completa ed è impaziente di soddisfare ogni capriccio di Putin.
Sulla scena mondiale, come rivelano diverse pubblicazioni straniere, ma anche nei media ucraini, Il discorso sull'aggressione russa nel Donbas è abilmente trasformato in una questione di conflitto civile (niente di più falso). La gita a Zolote (Donbas) di Zelensky è stata utilizzata (ma forse anche organizzata consapevolmente) per mettere in cattiva luce i patrioti ucraini e volontari che si sono, giustamente, opposti alla capitolazione. Ora si capisce che il tanto aspettato incontro in formato normanno non sarà altro che uno stupro dell'Ucraina da parte di Putin in presenza dei suoi amici e compagni di merenda (Macron e Merkel) che avranno il compito di confermare per iscritto l'avvenuta capitolazione di un Paese che ha lavorato sodo negli ultimi cinque anni e lottato per la propria sovranità e indipendenza come non mai.
Con il pretesto della pace, l'Ucraina sarà costretta a "perdonare" l'aggressore, che utilizzerà l'operato e l'atteggiamento della squadra verde per poter abolire le sanzioni internazionali che si sono rivelate comunque dolorose per il regime di Putin negli ultimi anni, nonostante il loro carattere abbastanza superficiale. - -https://tverezo.info/post/105462?fbclid=IwAR1Iri4nVP6UKPRc20JxWGwl4Q1KrNkU5SxWZhhpbUHbUK_p6y4tM5nZTj4

Intanto, nelle reti sociali in generale e in FB in particolare, continuano le persecuzioni dei patrioti ucraini: vengono bloccate sia le pagine e i gruppi che cercano di far luce in maniera veritiera sulla guerra russo-ucraina che semplici cittadini indignati.

I blogger che scrivono commenti critici verso la squadra di Zelensky o le azioni dei rappresentanti russi vengono rimproverati per la "violazione degli standard della comunità". A questo proposito, è appropriato citare ciò che scrivono i blogger della pagina ucraina "Nasha Mova": Facebook standards are not always applied to Ukrainians in an adequate and proportionate manner. It is clear, that moderation is carried out by people who, because of their personal cultural and ideological affiliation with the so-called «Russian World» deliberately act to hide or deny the fact of the Russian aggression against Ukraine and its criminal nature.
The invasion perpetrated by Russia in Ukraine has caused the death of more than 10,000 Ukrainian citizens, the vast majority of whom are civilians. The aggressors coming from Russia kidnap, torture and kill people both for political gain by the leadership of the Russian Federation, led by Vladimir Putin, and simply to demand ransom for leaving the hostages alive and release them. This all is described in details in the reports of the Prosecutor of the International Criminal Tribunal in Hague, the OSCE Special Mission and human rights protection organizations.
People that help the aggressor by deliberately hiding all the information regarding the war between Russia and Ukraine often are directly affiliated with the Government of the Russian Federation and its secret services, who are known for conducting the so-called «hybrid war» not only against Ukraine, but also against the entire civilized world.
traduzione
Gli standard di Facebook non sono sempre applicati agli ucraini in modo adeguato e proporzionato. È chiaro che la moderazione è esercitata da persone che, a causa della loro personale appartenenza culturale e ideologica al cosiddetto «mondo russo», agiscono deliberatamente per nascondere o negare il fatto dell'aggressione russa contro l'Ucraina e la sua natura criminale.
L'invasione perpetrata dalla Russia in Ucraina ha causato la morte di oltre 10.000 cittadini ucraini, la maggior parte dei quali civili. Gli aggressori provenienti dalla Russia rapiscono, torturano e uccidono le persone sia per guadagno politico da parte della leadership della Federazione Russa, guidata da Vladimir Putin, sia semplicemente per chiedere il riscatto per aver lasciato in vita gli ostaggi e rilasciarli. Tutto ciò è descritto in dettaglio nelle relazioni del procuratore del Tribunale penale internazionale dell'Aia, della Missione speciale dell'OSCE e delle organizzazioni per la protezione dei diritti umani.
Le persone che aiutano l'aggressore nascondendo deliberatamente tutte le informazioni sulla guerra tra Russia e Ucraina spesso sono direttamente affiliate al governo della Federazione Russa e ai suoi servizi segreti, noti per aver condotto la cosiddetta "guerra ibrida" non solo contro Ucraina, ma anche contro l'intero mondo civile.

Da notare anche ciò che sta succedendo al parlamento ucraino in questi giorni. I "servi del popolo" ormai non nascondono più di tanto la loro natura e si scagliano contro i deputati che combattono contro la resa del loro Paese, come è successo alla deputata e Eroe dell'Ucraina, Yana Zinkevych.
Gli "ometti verdi" di Zelensky, fischiano agli Eroi come Jana e li insultano.... Perché lo fanno? Perché nei piani dei "servi del popolo" non c'è mai stato alcun vero percorso verso la pace.

L'unico percorso verso la pace è il ritiro di tutte le truppe russe (!) dal territorio ucraino, la liberazione della Crimea e del Donbas e le riparazioni, insieme alle scuse ufficiali a livello internazionale, per tutti i danni che la Russia ha causato all'Ucraina in questi cinque anni di guerra.

Non c'è altro e tutti gli interessati lo capiscono perfettamente, tutte le insulse "formule", proposte dal Cremlino e gli incontri in formato normanno in questo momento (mentre si pretende dall'Ucraina il ritiro delle sue truppe dal proprio territorio), servono solo per umiliare ancora di più gli ucraini e preparare il terreno per un'invasione russa su larga scala.

I "servi del popolo" sono servi di putin e rappresentano un pericolo immenso per il futuro dell'Ucraina. Se gli ucraini non si svegliano e non mandano via la banda attualmente al potere, le conseguenze di ciò che avviene in questi giorni saranno difficilissime da aggiustare.... Si tratta della perdita dell'indipendenza e delle fondamenta dello Stato.

euromaidanpr italia
«Lottate e vincerete!»,Taras Ševčenko ai popoli soggetti al dominio imperiale di Mosca "QUANDO TRA IL PANE E LA LIBERTÀ IL POPOLO SCEGLIE IL PANE, PRIMO O POI SI PERDERÀ TUTTO, COMPRESO IL PANE" Stepan Bandera
СЛАВА УКРАЇНІ CON IL CUORE VIVA UCRAINA
Avatar utente
andrey
MODERATORE
MODERATORE
 
Messaggi: 6026
Iscritto il: lunedì 7 maggio 2007, 7:59
Residenza: firenze,lviv(resistenza)
Anti-spam: 42

Re: Resistenza informativa

Messaggiodi andrey il mercoledì 30 ottobre 2019, 9:54

La deputata della Solidarietà Europea Sofia Fedina che ha criticato la conversazione di Zelensky con il volontario a Zolote, ha detto che riceve minacce, in cui le promettono "la fine di Gandzyuk".
«Lottate e vincerete!»,Taras Ševčenko ai popoli soggetti al dominio imperiale di Mosca "QUANDO TRA IL PANE E LA LIBERTÀ IL POPOLO SCEGLIE IL PANE, PRIMO O POI SI PERDERÀ TUTTO, COMPRESO IL PANE" Stepan Bandera
СЛАВА УКРАЇНІ CON IL CUORE VIVA UCRAINA
Avatar utente
andrey
MODERATORE
MODERATORE
 
Messaggi: 6026
Iscritto il: lunedì 7 maggio 2007, 7:59
Residenza: firenze,lviv(resistenza)
Anti-spam: 42

Re: Resistenza informativa

Messaggiodi andrey il lunedì 4 novembre 2019, 11:37

Le ultime 24 ore nella zona di guerra nel Donbas. 411.2019
Le forze ibride russe lanciano 15 attacchi contro le posizioni ucraine nei settori di Donec'k, Luhansk e Mariupol', utilizzando anche artiglieria pesante e i mortai proibiti dai protocolli di Minsk.
Un militare ucraino è rimasto ferito. Lo riferisce il Comando dell'Operazione delle Forze Congiunte ucraine oggi 4 nov 2019.
In particolare gli attacchi delle forze russe si sono verificati nei pressi di Zolote, ma "fuori il perimetro della zona del ritiro" secondo quanto è scritto nel comunicato. Ricordiamo che il 30 ottobre scorso nel sito Zolote-4 nel pressi della cittadina di Zolote nella regione di Luhansk è iniziato l'arretramento di 2 km (che dovrebbe essere "bilaterale contemporaneo" ) della linea del contatto. Ieri il Comando ucraino ha annunciato che il ritiro delle truppe e mezzi ucraini a Zolote4 è terminato e da oggi inizia la fase dello sminamento. La Missione OSCE ha confermato l'avvenuto ritiro.
~https://www.facebook.com/pressjfo.news/photos/a.364697644022858/703539860138633/?type=3&theater

L’arretramento delle unità ucraine dalla linea del contatto nel sito [ndt: del ritiro concordato) n.3 " Petrivske" previsto per 4 novembre è stato rimandato a causa di continui attacchi contro le posizioni ucraine. Stamattina la parte ucraina nel Centro Congiunto sul Controllo e Coordinamento del Cessate il Fuoco( SCKK) ha dichiarato che gli annunci degli occupanti di iniziare lunedì 4 novembre il ritiro a Petrivske, diffusi ieri da alcuni media, è da considerare come provocatori in quanto il regime del cessate il fuoco non è stato rispettato dalle forze ibride russe. Il Comando ucraino ancora
una volta ha avvisato che il ritiro a Petrivske viene rimandato a causa delle violazioni da parte delle autorità di occupazione dei protocolli di Minsk e degli obblighi assunti nell'ambito del Gruppo Trilaterale di Contatto che prevede il regime stabile del cessate il fuoco su tutta la linea del contatto. Secondo i dati del Gruppo di Monitoraggio dell'OSCE l'ultima violazione da parte delle forze ibride russe a Petrivske è stata monitorata il 30 ottobre 2019.
Ricordiamo che secondo i protocolli di Minsk per iniziare il ritiro è necessario che la Missione OSCE verifichi il rispetto del regime di cessate il fuoco nell'arco di 7 giorni prima della data concordata per il ritiro.
L'Ufficio dell'UNHRC in Ucraina parla di oltre 3.330 civili uccisi, più di 9 mila feriti , più di 1,3 milioni di sfollati interni, 3,5 milioni necessitano un'assistenza umanitaria lungo il 427 km della "linea del contatto" , dall'inizio dell'aggressione russa nel Donbas.

fonte euromaidanpr italia
«Lottate e vincerete!»,Taras Ševčenko ai popoli soggetti al dominio imperiale di Mosca "QUANDO TRA IL PANE E LA LIBERTÀ IL POPOLO SCEGLIE IL PANE, PRIMO O POI SI PERDERÀ TUTTO, COMPRESO IL PANE" Stepan Bandera
СЛАВА УКРАЇНІ CON IL CUORE VIVA UCRAINA
Avatar utente
andrey
MODERATORE
MODERATORE
 
Messaggi: 6026
Iscritto il: lunedì 7 maggio 2007, 7:59
Residenza: firenze,lviv(resistenza)
Anti-spam: 42

Re: Resistenza informativa

Messaggiodi andrey il venerdì 8 novembre 2019, 0:39

Zelensky: "Non possiamo risolvere il problema della guerra, non possiamo porre fine alla guerra senza parlare con le persone. Almeno in formato normanno..."

E' molto difficile rimanere tranquilli ed imparziali e non imprecare riportando certe notizie o certe affermazioni, specialmente, quando si tratta di un presidente come Zelensky che parla dei nuovi ritiri delle truppe ucraine (per Zelensky "non è capitolazione"), mentre gli invasori aumentano i loro attacchi nel Donbas e non rispettano affatto gli accordi usando armi proibite: oggi è stato ucciso Il 23enne soldato ucraino, German Brodnikov, che prestava servizio nella 92a brigata meccanizzata. Altri tre soldati hanno subito ferite multiple di varia gravità, uno dei soldati è in gravi condizioni.
~https://espreso.tv/news/2019/11/07/nazvano_imya_zagyblogo_v_zoni_oos_biycya_92_yi_brygady

Il 4 novembre, il ministro degli Esteri ucraino, Vadim Prystayko, ha dichiarato che la Russia aveva avanzato altre richieste per l'incontro in formato normanno come, per esempio, di preparare un documento di cui non si è parlato prima, da esaminare dai leader dei quattro paesi, prima dell'incontro. Poi il press segretario di putin, Peskov, è uscito con le dichiarazioni sulla poca probabilità di questo incontro nei prossimi tempi.
E così Mosca si sta divertendo umiliando gli ucraini, aumentando l'escalation e tradendo le aspettative di Zelensky, che sembra completamente inadeguato e lontano dalla comprensione di qualsiasi cosa, incluso la natura del suo ruolo in questa triste farsa. Oppure, semplicemente, fa la propria parte in questo gioco presentandosi consapevolmente come un ingenuo che crede nel suo peso politico e nelle sue capacità di convincere putin a lasciar in pace l'Ucraina, sapendo benissimo che le sue azioni in realtà aiutano Mosca nel suo piano di inghiottire poco alla volta tutto il Paese.

In ogni caso, con un presidente così c'è da preoccuparsi sempre di più...

-https://www.ukrinform.ua/rubric-ato/2814047-zelenskij-govoritime-na-normandskomu-samiti-pro-novi-misca-rozvedenna-vijsk.html

fonte E.italia
«Lottate e vincerete!»,Taras Ševčenko ai popoli soggetti al dominio imperiale di Mosca "QUANDO TRA IL PANE E LA LIBERTÀ IL POPOLO SCEGLIE IL PANE, PRIMO O POI SI PERDERÀ TUTTO, COMPRESO IL PANE" Stepan Bandera
СЛАВА УКРАЇНІ CON IL CUORE VIVA UCRAINA
Avatar utente
andrey
MODERATORE
MODERATORE
 
Messaggi: 6026
Iscritto il: lunedì 7 maggio 2007, 7:59
Residenza: firenze,lviv(resistenza)
Anti-spam: 42

Re: Resistenza informativa

Messaggiodi andrey il sabato 9 novembre 2019, 0:18

MUORE IN OSPEDALE UN MILITARE UCRAINO GRAVEMENTE FERITO IERI. La 92° Brigata perde due dei suoi uomini nell'attacco delle forze russe ieri sul fronte del Donbas, mentre l'Ucraina si prepara a retrocedere dalle posizioni a Bohdanivka-Petrivske.
Ieri,7 novembre, attorno alle 12:20 due missili anticarro sparati dal territorio occupato dalle forze ibride russe hanno centrato un camion del Genio militare con 4 soldati che scaricavano la legna necessaria per la fortificazione delle posizioni .
Herman Brodnikov, un giovanissimo soldato semplice di 23 anni, è stato ucciso sul colpo. Altri 3 uomini sono rimasti gravemente ferito dalle schegge. Lottando tra la morte e la vita, il cuore di uno di loro si è fermato oggi, a causa delle ferite incompatibili con la vita. Si tratta del 36 sminatore Hennadij Motorin.
Alla 92° Brigata meccanizzata Herman Brodnikov, natio della regione di Kharkiv, prestava servizio dal 2016. Hennadij Motorin , di Kramatorsk, prestava servizio dall'agosto del 2019.
Sulla pagina Fb della 92°brigata sono state scritte queste parole: " Preghiamo per loro. È difficile crederci, a meno che non si conosca quei demoni degli occupanti russi. Perché per il nemico non esiste nessun accordo di Minsk . Continuando a violare il cessate il fuoco i terroristi russi sparano sui nostri fratelli".
Pace alle anime loro!
Eterna memoria ai nostri uomini e donne migliori che con immenso coraggio e enorme sacrificio, donando la propria vita, lottano per l'indipendenza del nostro Paese!
Gloria agli Eroi! Slava Herojam!

-https://www.facebook.com/92OMBr/photos/a.158778591414291/457246431567504/?type=3&theater
-https://www.facebook.com/92OMBr/photos/a.158778591414291/457705884854892/?type=3&theater
«Lottate e vincerete!»,Taras Ševčenko ai popoli soggetti al dominio imperiale di Mosca "QUANDO TRA IL PANE E LA LIBERTÀ IL POPOLO SCEGLIE IL PANE, PRIMO O POI SI PERDERÀ TUTTO, COMPRESO IL PANE" Stepan Bandera
СЛАВА УКРАЇНІ CON IL CUORE VIVA UCRAINA
Avatar utente
andrey
MODERATORE
MODERATORE
 
Messaggi: 6026
Iscritto il: lunedì 7 maggio 2007, 7:59
Residenza: firenze,lviv(resistenza)
Anti-spam: 42

Re: Resistenza informativa

Messaggiodi andrey il sabato 9 novembre 2019, 3:39

stasera circa due ore in Crimea le autorità di occupazione russa hanno arrestata 82enne Ayshe Seitmuratova, tatara di Crimea, ex-dissidente sovietica , storica, giornalista e leggendaria attivista del movimento nazionale dei tatari di Crimea. La Seitmuratova è stata fermata al valico di passaggio Ciaplynka sul confine amministrativo tra la parte continentale dell'Ucraina e la penisola di Crimea temporaneamente occupata dalla Russia.
La signora è la cittadina americana dal 1978, dopo la sua espulsione dall'URSS a causa dell'attività per la difesa dei diritti dei tatari di Crimea.
Ayshe Seitmuratova vive stabilmente in Crimea. Ha sempre rifiutato di lasciare la penisola dopo l'occupazione russa nel 2014.
Il Medzhelis , assemblea tradizionale dei Tatari, sta ora facendo tutto per mettersi in contatto con la signora e organizzare e aiutarla.
La notizia è stata diffusa da Rafat Chubarov, deputato e politico ucraino, membro del Medzhelis , uno degli ex prigionieri politici ucraini del Cremlino.

p.s
attenzione a toccare i cittadini Usa..
il detto dei marines non si abbandona mai uno dei nostri
«Lottate e vincerete!»,Taras Ševčenko ai popoli soggetti al dominio imperiale di Mosca "QUANDO TRA IL PANE E LA LIBERTÀ IL POPOLO SCEGLIE IL PANE, PRIMO O POI SI PERDERÀ TUTTO, COMPRESO IL PANE" Stepan Bandera
СЛАВА УКРАЇНІ CON IL CUORE VIVA UCRAINA
Avatar utente
andrey
MODERATORE
MODERATORE
 
Messaggi: 6026
Iscritto il: lunedì 7 maggio 2007, 7:59
Residenza: firenze,lviv(resistenza)
Anti-spam: 42

Re: Resistenza informativa

Messaggiodi peterthegreat il sabato 9 novembre 2019, 11:07

In Russia arrestano gli ottantenni, in Italia diamo la scorta ai novantenni !
Dove son gli impiccatori degli Eroi che non scordiamo?
Dove son gli infoibatori della nostra gente sola?
Ruggirà per noi il leone, di là raglio di somaro.
Eia, carne del Quarnaro! Eja Eja Alalà
G. D'Annunzio
Avatar utente
peterthegreat
ESPERTO
ESPERTO
 
Messaggi: 6406
Iscritto il: martedì 29 gennaio 2008, 18:11
Residenza: Savona
Anti-spam: 42

PrecedenteProssimo

Torna a Attualita' politica





Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti