Proposta Russa per abbandonare l'Europa

La politica in Ucraina.

Re: Proposta Russa per abbandonare l'Europa

Messaggiodi andbod il martedì 12 aprile 2011, 23:04

Assolutamente vero: in questo caso la politica "dualista" non funzionera', lo ha detto chiaramente ieri l'Ambasciatore Tedesco il quale ha tagliato corto e ha detto chiaramente che l'Unione Doganle non e' compatibile con l'area di libero scambio con la UE e, qualsiasi trattato in questo senso, provochera' l'immediata interruzione di tutte le trattative in corso.

Per tutte le trattative in corso ovviamente non si riferiva esclusivamente all'area di libero scambio con la UE ma anche a tutti i programmi attualmente in essere con l'Ucraina (molti dei quali sono effettivamente gia' stati congelati per via della politica ambigua dell'Ucraina, come ad esempio il finanziamento per la ristrutturazione del sistema di trasporto del gas), ivi compreso l'accordo di adesione alla UE (simile a quello che ha la Svizzera) e, molti dicono, anche del regime visa-free.

Se da un lato Polonia, Ungheria, Estonia, promuovono l'integrazione dell'Ucraina, la Germania da tempo e' molto fredda nei confronti dell'Ucraina, e ha piu' volte posto come pregiudiziale a qualsiasi progresso nei rapporti con l'Ucraina il ripristino della liberta' di stampa, dei diritti di manifestare, della liberta' dell'opposizione, dell'indipendenza della Giustizia. La stessa posizione e' condivisa da molti Stati Europei che vedono poca chiarezza nella politica Ucraina.

Oggi l'Ucraina deve prendere, non solo a parole, ma anche nei fatti, una posizione chiara che vada verso Est o verso Ovest e che sia chiara; il rischio concreto e' quello di rimanere isolata, visto che entro pochi anni perdera' (perche' venduto alla Gazprom o perche' superato dai gasodotti in costruzione) anche l'unica arma politica che ha : il sistema di trasporto del gas.
Avatar utente
andbod
Admin
Admin
 
Messaggi: 7232
Iscritto il: domenica 7 dicembre 2008, 1:40
Residenza: Lviv Ucraina
Anti-spam: 56


Re: Proposta Russa per abbandonare l'Europa

Messaggiodi flydream il mercoledì 13 aprile 2011, 9:03

l'ucraina IMHO non potrà mai essere completamente ad est o ad ovest. Sarà sempre una via di mezzo perchè geograficamente la è. Dipende che si voglia o no dalla Russia e vorrebbe entrare nella UE. E' quindi giusto che rimanga un po' di qua un po' di la.Poi la sua economia è mezza disastrata e da parte della UE (visto che non ne fa parte) non arriveranno mai i soldi mentre la Russia, in cambio di certi "favori", elargisce denaro. Che piaccia o meno la russia tiene l'Ucraina in mano.
Avatar utente
flydream
ESPLORATORE
ESPLORATORE
 
Messaggi: 291
Iscritto il: venerdì 15 gennaio 2010, 12:08
Residenza: genova
Anti-spam: 56

Re: Proposta Russa per abbandonare l'Europa

Messaggiodi flydream il mercoledì 13 aprile 2011, 12:16

articolo pubblicato giusto pochi minuti fa
http://www.legnostorto.com/index.php?op ... w&id=31778
Avatar utente
flydream
ESPLORATORE
ESPLORATORE
 
Messaggi: 291
Iscritto il: venerdì 15 gennaio 2010, 12:08
Residenza: genova
Anti-spam: 56

Re: Proposta Russa per abbandonare l'Europa

Messaggiodi robert374 il mercoledì 13 aprile 2011, 18:50

Andbod,Andrea...che belle notizie nel tuo ultimo post. Ohhhhhhhhhh finalmente l'Europa si è desta!!!!
Speriamo che questi non siano cosi OTTUSI da non vedere oltre il naso e pensare sempre all'uovo oggi.
Io non credo per niente che l'ucarina sia GEOGRAFICAMENTE vicina alla Russia.

Forse come tradizioni, come storia etc etc...ma cosa si scambiano coi Russi,quali business per il futuro?
Gas Kalashikov e poi? Forse ancora missili e legno?
Non credo proprio! hanno bisogno di molto altro. poi da Kiev in treno o in aereo arrivi subito in tutta l'europa.
Non dimentichiamoci del treno superveloce che parte dal Portogallo o Spagna e arriverà a Kiev in 20 ore.
Da kiev poi con 1,5 ore arrivi in tutta l'Europa.

A proposito non ho letto più niente di quel treno superveloce che trovava tanti ostacoli in Italia a causa della contrarietà dei Verdi.
Si sta ancora costruendo?
Ciao a tutti
robert374
 

Re: Proposta Russa per abbandonare l'Europa

Messaggiodi robert374 il martedì 10 maggio 2011, 20:06

Leggete questo articolo, in cui il presidente ucraino assieme al presidente della Rada dicono che considerano una priorità entrare a far parte dell' Europa.
Non so come interpretare queste dichiarazioni in contraddizioni con i fatti e la vita quotidiana che noi stranieri e gli stessi ucraini viviamo tutti i giorni. Belle parole...ma poi..

Anche su Tigipko mi sono un pò ricreduto dopo aver parlato e pensato bene di lui. Andbod scrive ,in un altro blog che gli stipendi stanno aumentando, c'è anche abbastanza lavoro e poca disoccupazione nella zona di Lviv.

Io qui a Chernigov ho sentito di gente obbligata a lavorare sabato,domenica in Privat bank per poi avere 300Grivna dopo tanti e tanti straordinari. Mi hanno detto anche che Tigipko non è stato solo il fondatore di questa banca ,ma ancora attualmente ha le mani dentro questa banca come proprietario.

Ha diminuito gli stipendi del 30% 2 anni fa ed attualmente sono ancora li come allora.
Ed io contento ho pubblicato su questo blog un suo intervento in cui l'uomo mi sembrava elevarsi dalla mediocrità della politica ucraina,dichiarando che l'Europa segue attentamente i progressi e le promesse dell'Ucraina dettasi disposta a combattere la corruzione,dare leggi snelle a questo paese,eliminare tanta burocrazia e potere discrezionale a vassalli e vassallini.
Ho solo dubbi e speranze.

Spero che Andrea si sbagli quando dice che l'Europa ha smesso di interessarsi dell'Ucraina e che noi siamo interessati solo ad ottenere buoni prezzi sul costo del gas etc dalla Russia.
L'Europa purtroppo adesso è una sola nazione; la Germania(loro e da soli decidono sulle quote di immigrazione,sul costo al dettaglio anche dei pomodori italiani all'ingrosso etc etc) e se è vero che questi hanno dichiarato che se l'Ucraina fa un'intesa con Bielorussia,Russia etc ...il suo futuro non potrà certamente contare su un'integrazione con l'Europa.

I giochini e le speranze che gli ucraini ripongono nei lituani o polacchi sono troppo deboli rispetto al potere della Germania.
Spero che Andrea (andbod) abbia tempo per rispondere.
Trovo i suoi post molto importanti ed istruttivi.

KYIV, May 10 /UKRINFORM/. Ukraine considers the European Union as an optimal model of social development of economy, public institutions, and in the future - as our common home, Verkhovna Rada Speaker Volodymyr Lytvyn said in Strasbourg at a meeting of the Bureau of the Interparliamentary Assembly of the Verkhovna Rada of Ukraine, the Seimas of the Republic of Lithuania, the Sejm and Senate of the Republic of Poland.

"Today we're talking about our final and conscious choice - integration into the European family of nations, said the speaker. European integration is a key priority of Ukrainian foreign policy, which provides for systemic reforms in all spheres of life in accordance with EU norms and standards. The ultimate goal of European integration is Ukraine's membership in the European Union".

"That is why Ukraine attaches a priority importance to the development of mutually beneficial and constructive cooperation with the states of Central and Eastern Europe," Lytvyn said noting that the European integration experience of Poland and Lithuania in reforming their economies, political systems, adapting legislation to European norms is at the present stage extremely important for Ukraine.

The chairman of the Ukrainian parliament also said in 2010 a dialogue between Ukraine and the EU intensified.

Among the priorities for the current year, he called the conclusion of the negotiations and signing an Association Agreement, including the creation of deep and comprehensive free trade area, the implementation of first phase of the Action Plan on visa liberalization.

Lytvyn also emphasized that Ukraine counts on active support to its European integration aspirations during the Polish presidency of the European Union in the second half of 2011.
robert374
 

Re: Proposta Russa per abbandonare l'Europa

Messaggiodi robert374 il martedì 10 maggio 2011, 20:09

Ancora una volta chiedo scusa. ho dimenticato di mettere spazi ed andare d'accapo dopo le 4-5 righe.

Ci pensa babbino :D :D :D
robert374
 

Re: Proposta Russa per abbandonare l'Europa

Messaggiodi andbod il giovedì 12 maggio 2011, 1:08

Alcune realta' particolari : banche e industria pesante sono ancora nel pieno della crisi e, in molti casi, gli stipendi sono effettivamente fermi a due anni fa. In generale pero', almeno qui a Lviv, ma anche a Kyiv gli stipendi sono tornati ai livelli del 2008, se non leggermente sopra.

Questo non vuol necessariamente dire che si viva meglio : i prezzi rispetto al 2008 sono aumentati (almeno per i prodotti che consumo io e per il gas e la corrente elettrica del 50%), cosi come sono aumentati i "contributi obbligatori" richiesti dai pubblici ufficiali Ucraini.

In sostanza il lavoro c'e', gli stipendi sono un po' piu' alti ma chi vive meglio sono sempre i soliti noti.

E Tigipko e' uno di questi : fa parte degli oligarchi creati dal vecchio apparato sovietico. E' stato per anni alleato di Kuchma (che in molti dicono abbia permesso alla Privatbank di passare da essere una piccola banca locale alla piu' grande del Paese), per poi passare con la Timoshenko e quindi con Yanykovich : insomma sara' anche un capace economista ma come coerenza politica....

Purtroppo gli annunci sul regime visa-free, e la free-trade zone con l'Europa li leggo ormai da 3 anni e tutti gli anni entro fine anno promettono un accordo, la verita' e' che tutto e' legato alla free-trade zone e non c'e' alcun interesse da parte Ucraina fino a che non ci sara' l'abolizione delle quote alimentari in modo da poter continuare a vendere i prodotti in Europa e reimportarli (avendo anche un credito IVA) ad un prezzo maggiore.

Il resto per gli oligarchi e' potenzialmente un rischio : senza tasse di importazione non potrebbero piu' organizzare l'importazione illegale e il commercio delle auto, dei prodotti aliminentari di produzione estera venduti al triplo del valore di mercato, etc.

Un esempio eclatante di quanto i politici Ucraini tengano al proprio popolo e' la recente riforma fiscale: le tasse (in un periodo di crisi in cui tutti gli Stati le abbassano) sono aumentate a dismisura e la conferma viene dal rapporto della Banca Centrale Ucraina che sostiene che nei primi 3 mesi dell'anno (periodo in cui le disposizioni piu' punitive del nuovo Codice Fiscale non erano ancora entrate in vigore) il gettito fiscale e' aumentato del 45%! Dico il 45% non il 2 o il 3%.

In qualunque Stato un aumento del gettito di tale portata porterebbe a investire in infrastrutture (e sappiamo bene quanto l'Ucraina ne abbia bisogno), nell'estrazione del gas shale (se ne sono accorti anche gli USA che hanno stimato che l'Ucraina ha i depositi di gas piu' importanti d'Europa dopo la Polonia e potrebbe cambiare la realta' geopolitica del vecchio continente, essendone anche uno dei principali produttori aliminentari), nella modernizzazione della pubblica amministrazione e della Sanita'.

Invece l'Ucraina cosa fa: rilascia poco piu' di 100 licenze che permettono di avere il rimborso automatico dell'IVA (esclusivamente alle aziende dei grandi oligarchi tutte le altre sono bloccate tra procedure a autorizzazioni) e utilizza praticamente tutto l'avanzo di bilancio per regalare a questi "poveri" diversi miliardi di UAH.

Mi ero ripromesso di non parlare piu' in modo cosi esplicito di politica e di economica e un po' mi sto mordendo la lingua.

Spero anche che qualcuno pubblichi le notizie (non quelle della stampa ufficiale Ucraina o Russa ma quelle dei testimoni oculari, compresi i veterani Ucraini) sugli eventi recenti di Lviv per la manifestazione del 9 Maggio e sull'estromissione della Procura di Lviv sull'inchiesta, sostituita da un "imparaziale" Procuratore ex KGB inviato appositamente da Kyiv.

Ho gia' scritto troppo e non vorrei che qualcuno venga a "suonarmi" e non solo alla porta, visto l'andazzo degli ultimi giorni.
Avatar utente
andbod
Admin
Admin
 
Messaggi: 7232
Iscritto il: domenica 7 dicembre 2008, 1:40
Residenza: Lviv Ucraina
Anti-spam: 56

Re: Proposta Russa per abbandonare l'Europa

Messaggiodi robert374 il giovedì 12 maggio 2011, 9:21

Hai ragione,forse non bisogna piu riportare di articoli di stampa locale. Se non scrivi piu` di cose come queste capiro`. Avevo gia` ringraziato in precedenza te ed altri per il vostro coraggio. Credo che posso fare da solo dopo tante informazioni.
robert374
 

Re: Proposta Russa per abbandonare l'Europa

Messaggiodi alandd2001 il venerdì 13 maggio 2011, 11:09

Visto che si sta parlando di situazione politico-economica, posso parlare di Kiev, visto che ci vivo:

Una cosa strana sta succedendo da almeno 1 anno, almeno 1 o 2 volte alla settimana viene fuori la notizia di un qualche Chynovnyk (tipo burocrate) che viene arrestato per mazzette. Qui pero' ci sono tante cose che noi poveri cittadini non sappiamo; ad esempio non sappiamo se questo e' veramente un tentativo di far rispettare la legge, oppure e' un regolamento di conti per mettere in quei posti vacanti gente di fiducia.

Uno cosa positiva posso dire: da quando e' andata via la Timoshenko, i lavoro pubblici si sono velocizzati di molto e si stanno tutti ultimando. Qualche gola profonda mi ha detto che un bel giorno Azarov e Yanukovich hanno riunito tutti i presidenti delle ditte edili responsabili e hanno detto "o finite in tempo o vi mettiamo a tutti in galera", prendetela con le pinze questa, anche se pero' e' stata data da una persona che tutta la vita ha lavorato nei ministeri e reputo molto seria e poco sborona.

Per il discorso economico: si' posso dire che gli stipendi sono ritornati al livello pre-crisi, ad esempio un impiegato semplice lo puoi pagare dai 3000 ai 3500 grn, il problema e' che nel 2008 mi facevo la spesa col carrello stracolmo a 400 grn, ora ce ne vogliono almeno 700.

Vi giuro che non esagero, provate a farvi una spesona per 2 persone che duri un 10-15 giorni, meno non spendete.

Per il resto stiamo tutti in attesa di capire come si mettera' il settore immobiliare, poiche' tutte le agenzie immobiliari ovviamente dicono di comprare perche' i prezzi si alzeranno, io non ne sono cosi' sicuro.
Prima di tutto perche' solo poche banche incominceranno a dare mutui sulla casa da settembre, e non so quanto basti a far rialzare il mercato sino ai livelli pre-crisi.

Come secondo motivo, e' che qualsiasi turista che e' stato qui prima della crisi avra' notato che di gente per strade, locali, bar, ce ne e' infinitamente di meno di prima, perche' di soldi se ne spendono di meno.

Insomma, non si riesce ancora a capire se effettivamente sto governo riesca a fare qualcosa di veramente utile con la popolazione, a livello economico (le beghe ideologiche sul comunismo e Bandera mi hanno veramente rotto, poiche' sono piu' una scusa, da una parte e dall'altra, per non mostrare il fallimento sia della politica di Yanukovich -governo centrale-, sia della politica di partiti di Svoboda -governi locali-).
Avatar utente
alandd2001
ESPERTO
ESPERTO
 
Messaggi: 646
Iscritto il: mercoledì 10 giugno 2009, 9:39
Località: Hamburg
Residenza: Hamburg
Anti-spam: 42

Precedente

Torna a Attualita' politica





Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti