Problemi di convivenza

Esperienze e confronti, le storie d'amore le delusioni e il carattere delle ragazze ucraine.

Re: Problemi di convivenza

Messaggiodi Mauroest il mercoledì 27 marzo 2013, 16:14

ci sono dei figli e quindi c'e' anche un padre che contribuisce...oppure quando c'e' da mettere mano al portafoglio fa finta di non averli?
Se quest'ultima ipotesi è reale,tu invierai in UA una maggiore quantità di denaro a svantaggio del tuo compagno italiano.

--

Dalle numerose conversazioni avute con coniugi conviventi di nazionalità mista russa/straniero (nel nostro caso italiano), la tendenza è che l'uomo contribuisca in toto al sostentamento economico della famiglia mentre la donna russa svolga un ruolo minore o nullo nel contribuire con il denaro.
Oggi c'e' anche una obiettiva difficoltà nel trovare un lavoro in Italia mediamente retribuito .
In genere la donna ha anche situazioni economiche precarie in UA e spesso con figli a carico e/o gestione allegra del denaro (leggi altri post), ne consegue che il futuro compagno/marito si accollerà le spese di tutti.

...ora voglio sentire un coro: "NO la mia non lo fa" ecc ecc
Avatar utente
Mauroest
MASTER
MASTER
 
Messaggi: 398
Iscritto il: lunedì 19 aprile 2010, 9:44
Residenza: trieste-Ві́нниця
Anti-spam: 42


Re: Problemi di convivenza

Messaggiodi Gambado il mercoledì 27 marzo 2013, 17:25

Scusami , ma che tu stia costruendo casa per i tuoi figli in Ucraina non vuol dire proprio niente .
Quanti anni hanno questi "figli" ? Con chi vivono , chi si prende cira di loro ?
Se tu è il tuo uomo vi amate così tanto , perché non provate a farli venire in Italia ?

Sicuramente il padre naturale non contribuisce per niente ...
Non voglio generalizzare , ma per gli uomini Ucraini e' molto facile mettere al mondo dèi figli per poi lavarsene le mani.

Ma poi , non vi è dubbio che per costruire questa casa tu è il tuo compagno fate dei sacrifici in Italia ( piu che altro il tuo compagno) .
Ma poi questa casa a chi sarà intestata ?
A te ?
I tuoi figli ?

Scusami , ma la mia opinione su di te ( per ora ) non cambia .
Attento a quel che desideri , potrebbe avverarsi
Avatar utente
Gambado
MASTER
MASTER
 
Messaggi: 568
Iscritto il: venerdì 27 gennaio 2012, 12:43
Residenza: Piacenza e Kiev
Anti-spam: 42

Re: Problemi di convivenza

Messaggiodi Forrest Gump il giovedì 28 marzo 2013, 12:05

Non sono sposati, non hanno intenzione di farlo, convivono da meno di un anno, non hanno fatto figli.
Lei ha i suoi di figli in altra terra.

Per me sono come dei fidanzatini, oggi ci sono e domani no. Ognuno per la sua strada.
E' normale che ciascuno guardi al suo.

Voi contribuireste alla casa a Londra del fidanzato straniero di vostra figlia con la quale sta insieme da soli 6 - 7 - 8 mesi? Io no [-X
Perchè domani la casa resta (a lui) e dopodomani, ammesso che vivano ancora nella stessa nazione, magari non si saluteranno neanche più. :D

Diverso il discorso se parliamo del presente, di contribuzione alle spese della vita quotidiana. Va fatto.
Ma a volte, specie quando i rapporti non sono profondi, il do ut des avviene in cento altri modi.
Su, non fate finta di non capire perchè siete tutti adulti.

Se due persone stanno insieme un motivo ci deve essere e non è detto che la risposta sia sempre: Amore!
Ognuno ha il suo tornaconto, sia esso un tetto ed due pasti, sia esso la compagnia di una bella e giovane donna, giusto per fare il più classico degli esempi.

Secondo me sono equilibri di coppia e situazioni impossibili da sviscerare dall'esterno.

Per questo non condannerei chi aprioristicamente, invischiata in situazioni senza passato e forse anche senza futuro, in assenza di piani comuni (matrimonio, figli ecc.), non si sente pronta a contribuire ad una spesa più che straordinaria.
"L'uomo saggio aspetta il momento giusto, il pazzo lo anticipa, l'imbecille lo lascia passare". (tratto dal film "Mai arrendersi")
Avatar utente
Forrest Gump
Admin
Admin
 
Messaggi: 6416
Iscritto il: sabato 5 luglio 2008, 18:04
Località: Puerto Banùs (Spain)
Residenza: Kiev Ucraina
Anti-spam: 56

Re: Problemi di convivenza

Messaggiodi gnagota il giovedì 28 marzo 2013, 15:29

Ciao,
il mio ex non contribuisce,poi se contribuisce dice che la casa è sua.

Il mio attuale uomo mi aiuta in tutto,mi ha anche prestato soldi che voglio rendere.
Mi ha dato tante cose da mandare in Ukraina,mi ha trovato il lavoro.

Io non voglio un euro per la mia casa in Ukraina.

Solo che mi spaventa dover contribuire,qui facendo tutto a metà sono tanti soldi.
Ma se devo farlo,lo farò,ho solo chiesto come si usa in Italia.
Saluti
Avatar utente
gnagota
DISATTIVATO
 
Messaggi: 41
Iscritto il: lunedì 4 febbraio 2013, 20:59
Residenza: cantù
Anti-spam: 42

Re: Problemi di convivenza

Messaggiodi miki1960 il giovedì 28 marzo 2013, 15:45

Sono completamente d'accordo con Forrest, l'importante è essere chiari e pretendere chiarezza anche dall'altra parte.
Poi è normale che convivendo due persone contribuiscano alle spese così come agli eventuali risparmi
Gli amici sono quelle rare persone che ti chiedono come stai e poi ascoltano perfino la risposta
Avatar utente
miki1960
ESPLORATORE
ESPLORATORE
 
Messaggi: 295
Iscritto il: venerdì 20 luglio 2012, 13:42
Residenza: novara
Anti-spam: 42

Re: Problemi di convivenza

Messaggiodi Mauroest il giovedì 28 marzo 2013, 19:01

Forrest Gump ha scritto:Per me sono come dei fidanzatini, oggi ci sono e domani no. Ognuno per la sua strada.
E' normale che ciascuno guardi al suo.


vivono sotto lo stesso tetto? mangiano insieme? consumano gas/luce/acqua ecc ecc insieme? Anche se sono fidanzatini ognuno deve contribuire in misura del suo reddito e non ci si puo' esimere se non per CHIARI accordi,pena il fallimento della relazione.
Avatar utente
Mauroest
MASTER
MASTER
 
Messaggi: 398
Iscritto il: lunedì 19 aprile 2010, 9:44
Residenza: trieste-Ві́нниця
Anti-spam: 42

Re: Problemi di convivenza

Messaggiodi franco3000 il giovedì 28 marzo 2013, 23:20

e' giusto a metà.Per le spese comuni.Gas acqua luce gas affitto ecc,mi pare il minimo.
Avatar utente
franco3000
ESCURSIONISTA
ESCURSIONISTA
 
Messaggi: 71
Iscritto il: domenica 3 marzo 2013, 14:46
Residenza: cantù
Anti-spam: 42

Re: Problemi di convivenza

Messaggiodi Sicomoro il venerdì 29 marzo 2013, 0:21

Neo ha scritto:Boh...a me sa tanto di Troll... :roll:

Comunque, qui in Italia si collabora.



mi sà anche a me, come dire butta il sasso e sparisce, e si diverte bontà sua a vedere cosa scrivono gli altri.
mah, spero di sbagliarmi.


poka poka
Avatar utente
Sicomoro
MASTER
MASTER
 
Messaggi: 386
Iscritto il: domenica 12 giugno 2011, 23:42
Residenza: Pordenone - Sevastopoli (Krym-Rus)
Anti-spam: 42

Re: Problemi di convivenza

Messaggiodi andrey il venerdì 29 marzo 2013, 1:03

TRA MOGLIE E MARITO NON METTERE IL DITO...... :D
ma..ormai partecipo anche io

ogni coppia trova al suo interno i suoi equilibri
compresa la mia intorno a me ce ne sono altre
considero in questo caso solo quelle italo/UA perche' possono avere delle peculiarita'.

le disposizioni di legge e il buon senso comunque dicono che tutti e due dovete contribuire.
a mio avviso se i redditi sono uguali o simili
siete due operai impiegati o simili.. euro piu' euro meno trovate un accordo
pero' se lui e' un benstante
in questo caso ha un reddito superiore non puo' secondo me dividere 50 a 50

non puo' ingnorare che tu hai dei doveri verso i tuoi figli che sono superiori a quelli che hai verso di lui
anzi anche lui dovrebbe contribuire al loro mantenimento(volontariamente di cuore si spera)
questa cosa e' da chiarire prima di un eventuale matrimonio
«Lottate e vincerete!»,Taras Ševčenko ai popoli soggetti al dominio imperiale di Mosca "QUANDO TRA IL PANE E LA LIBERTÀ IL POPOLO SCEGLIE IL PANE, PRIMO O POI SI PERDERÀ TUTTO, COMPRESO IL PANE" Stepan Bandera
СЛАВА УКРАЇНІ CON IL CUORE VIVA UCRAINA
Avatar utente
andrey
MODERATORE
MODERATORE
 
Messaggi: 5875
Iscritto il: lunedì 7 maggio 2007, 7:59
Residenza: firenze,lviv(resistenza)
Anti-spam: 42

Re: Problemi di convivenza

Messaggiodi gastone il venerdì 29 marzo 2013, 1:06

uvdonbairo ha scritto:Se stai insieme per convenienza allora vergognati.

Se stai insieme per amore non avrai alcun peso a lasciare tutti i soldi che guadagni a lui.

Secidi tu cosa sei e cosa vuoi essere

parole sacrosante
Avatar utente
gastone
ESPLORATORE
ESPLORATORE
 
Messaggi: 106
Iscritto il: giovedì 14 febbraio 2013, 19:30
Residenza: germania francoforte
Anti-spam: 42

Re: Problemi di convivenza

Messaggiodi claudio.r il venerdì 29 marzo 2013, 8:11

Dissento.
Se stanno insieme seriamente e per amore, con intenzioni di un futuro in comune
La risposta di andrey e' la più giusta e corretta...se ha figli, l'uomo non può pretendere che la donna pensi più a lui che hai figli.
Piccola provocazione. Come le vogliamo?????
Se sono come le italiane attuali (non come le nostre madri) non va bene, perché l' uomo non si riconosce più nel suo ruolo, allora si cerca in paesi dove ancora si presume, la donna abbia ancora quelle caratteristiche tanto ambite....

Signori..se vogliamo la donna un pochino, dei tempi andati.....i ruoli erano chiari.
L' uomo era il capo famiglia....ma non gratis!!! Sua era la responsabilità economica di tutto la donna pensava hai figli e alla casa...

Ora i tempi son cambiati, ma se un filo di questo si desidera...heeeeeee...non si può pretendere la massima condivisione di tutto, e poi magari quando c e da stirare, pulire il bagno ecc.... Pretendere che lo faccia lei.
Naturalmente se si cercano queste caratteristiche, altrimenti , meglio un americana esempio..ho tedesca..
P.s. Chiaro che se ci sta insieme solo per interesse si deve vergognare.
Avatar utente
claudio.r
MASTER
MASTER
 
Messaggi: 390
Iscritto il: lunedì 1 marzo 2010, 19:26
Residenza: firenze
Anti-spam: 56

Re: Problemi di convivenza

Messaggiodi Ciorni.voran il venerdì 29 marzo 2013, 10:37

Anch'io sono d'accordo con Andrea al mille per cento.Si contribuisce a seconda delle proprie possibilità e non al 50%.Anche questo non sarebbe giusto.Ma ribadisco che le cose si risolvono molto facilmente con il buon senso.Purtroppo la latitanza degli ex coniugi ucraini fa si che molti in Italia debbano accollarsi le spese di figli che non sono i suoi.Molti li accettano come propri,altri fanno più fatica.Sono comprensibili entrambi gli atteggiamenti per me.E' difficile dare dei suggerimenti in questi casi.Bisogna cercare un equilibrio tutt'altro che facile da trovare.

Le questioni proprietarie si possono risolvere comodamente anche se la coppia non ha intenzione di convolare a nozze.Il compagno può farsi donare parte della casa di cui usufruisce anche lui (se ho capito bene) e contribuire ad edificarla e ad arredarla.Poi un domani quando si dovrà alienare il bene si vedrà.Ma intanto ci sono buone possibilità che i lavori vadano a termine non in tempi biblici.
Il Mondo alla rovescia, quello del male, della follia distruttiva e dell’assurdo è difeso e costruito da un esercito di “medici pietosi”, di anime belle allo specchio, di persone che vanno dove le porta il cuore avendo lasciato la testa a casa.
Avatar utente
Ciorni.voran
MODERATORE
MODERATORE
 
Messaggi: 3217
Iscritto il: venerdì 13 novembre 2009, 23:43
Residenza: Territori di steppa
Anti-spam: 42

Re: Problemi di convivenza

Messaggiodi gastone il venerdì 29 marzo 2013, 11:58

claudio.r ha scritto:Signori..se vogliamo la donna un pochino, dei tempi andati.....i ruoli erano chiari.
L' uomo era il capo famiglia....ma non gratis!!! Sua era la responsabilità economica di tutto la donna pensava hai figli e alla casa....

Nei tempi andati una donna arrivava vergine al matrimonio. Altro che figli ....
Avatar utente
gastone
ESPLORATORE
ESPLORATORE
 
Messaggi: 106
Iscritto il: giovedì 14 febbraio 2013, 19:30
Residenza: germania francoforte
Anti-spam: 42

Re: Problemi di convivenza

Messaggiodi claudio.r il venerdì 29 marzo 2013, 14:18

:D heeeeeeee!!!!! gastone!!!!!!!!
questo credo non interessi piu' a nessuno.
Avatar utente
claudio.r
MASTER
MASTER
 
Messaggi: 390
Iscritto il: lunedì 1 marzo 2010, 19:26
Residenza: firenze
Anti-spam: 56

Re: Problemi di convivenza

Messaggiodi gastone il venerdì 29 marzo 2013, 15:22

claudio.r ha scritto::D heeeeeeee!!!!! gastone!!!!!!!!
questo credo non interessi piu' a nessuno.

e allora che la signora vada a lavorare e contribuisca
e ancora una volta ribadisco che condivido al 100% quanto detto da alibrando
Avatar utente
gastone
ESPLORATORE
ESPLORATORE
 
Messaggi: 106
Iscritto il: giovedì 14 febbraio 2013, 19:30
Residenza: germania francoforte
Anti-spam: 42

PrecedenteProssimo

Torna a In Ucraina per amore





Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti