Ospedali rionali o di quartiere

La gestione della sanità pubblica e privata.

Ospedali rionali o di quartiere

Messaggiodi uvdonbairo il martedì 16 settembre 2008, 11:37

Nell'unica struttura in cui sono entrato per una visita e questa è solo la descrizione (cercherò di documentare con foto ma non so se sarà possibile).

L'ospedale di quartiere e per la popolazione che lavora (in questo caso parlo di Mariupol).

Un casermone come nei nostri ospedali negli anni 50/60.

Lenzuola e federa di cuscino si portano da casa.
Mangiare si fa portare da parenti e/o conoscenti
Le medicine si comprano personalmente
L'assistenza non esiste, o parenti o signore pagate 30 grivne il giorno.
Pulizia accettabile

Il medico (un medico) fa il giro dei degenti nella mattina.

Questa la mia conoscenza personale ma ripeto che sono strutture di quartiere.
Avatar utente
uvdonbairo
Admin
Admin
 
Messaggi: 4668
Iscritto il: martedì 29 agosto 2006, 14:02
Località: Lucca
Residenza: Lucca
Anti-spam: 56


Messaggiodi alsu il martedì 21 ottobre 2008, 12:20

Vi auguro di non avere i problemi della salute in Ucraina.Il sistema sanitario del mio paese ha tanti difetti e lascia parecchio desiderare... :evil: In ospedale si paga tutto anche la medicina :evil: :evil:
Avatar utente
alsu
VIAGGIATORE
VIAGGIATORE
 
Messaggi: 20
Iscritto il: sabato 18 ottobre 2008, 23:54
Località: Napoli

Messaggiodi peterthegreat il sabato 25 ottobre 2008, 23:23

ciao a tutti!
sono la moglie di Pietro,
non lo so come in vostro paese, ma dove abitavo io in Ucraina, sono stata in ospedale, e no ho pagato mai, tutti servizi (certo non di lusso) ci sono.
Le lenzuola c'erano, dato mangiare, e anche medicina... e i risultati delle analisi danno subito, in Italia aspettato 2 settimane.

In Italia dottori non visitano, scrivono solo medicine, solo antibiotici.
Una mia amica, che abita in Napoli, che aspetta bambino, va via dall'Italia, perchè non è contenta per dottori e spendere tanti soldi per niente.

Anche altra volta visto in farmacia uomo con brutto tosse e temperatura 40 (sentito quando parlato con dottore) che ospedale fatto uscire e dato ricetta per comprare medicine. :evil:
Avatar utente
peterthegreat
ESPERTO
ESPERTO
 
Messaggi: 6408
Iscritto il: martedì 29 gennaio 2008, 18:11
Residenza: Savona
Anti-spam: 42

Messaggiodi RobyUA il domenica 26 ottobre 2008, 0:25

peterthegreat ha scritto:. . . . . in Italia aspettato 2 settimane.

Come credo non si debba generalizzare parlando dell'Ucraina, lo stesso lo
credo per l'Italia. Non so in che ospedale/clinica tu sia stata a fare le analisi
ma io, per i miei moltissimi problemi agli occhi (oggi finalmente risolti) ho
girato numerosissimi ospedali (tra cui Bologna, Pavia, Milano, Parma e
ovviamente Rimini) in nessuno di questi ho mai aspettato più di due giorni
per avere gli esisti degli esami (salvo quelli in cui il tempo necessario è
maggiore). Anche parlando dei laboratori di analisi (quelli in cui ci si reca
per le analisi di routine: sangue, feci, urine) non impiegano mai più di 4 gg.
peterthegreat ha scritto:In Italia dottori non visitano, ..............................
Una mia amica, che abita in Napoli, che aspetta bambino, va via dall'Italia, perchè non è contenta per dottori e spendere tanti soldi per niente.

Anche qui prima di generalizzare e parlare dell'Italia intera
ci penserei . . . qui a Rimini abbiamo il reparto di ostetricia completamente
nuovo e funziona benissimo (l'ultimo test effettuato 14 mesi fa per la
nascita della mia meravigliosa seconda nipotina Sofia).
peterthegreat ha scritto:Anche altra volta visto in farmacia uomo con brutto tosse e temperatura 40 (sentito quando parlato con dottore) che ospedale fatto uscire e dato ricetta per comprare medicine. :evil:

Beh non è che in ospedale gli avrebbero potuto fare più di quello che
avrebbe potuto fare da solo a casa ovvero stare riguardato e prendere
la solita tachipirina poichè la febbre aveva oltrepassato i 38° (l'influenza
ce la becchiamo tutti almeno una volta nell'arco dell'anno).
Non lo hanno trattenuto poichè, credo, non hanno riscontrato patologie tali da
rendere necessario il ricovero.

RobyUA !!!
Avatar utente
RobyUA
MODERATORE
MODERATORE
 
Messaggi: 986
Iscritto il: martedì 10 giugno 2008, 21:45
Località: Rimini

Messaggiodi peterthegreat il domenica 26 ottobre 2008, 11:24

Ciao tutti,
i laboratori di analisi publici in Liguria per urina, sangue ecc. i tempi sono media 10/14 giorni, per fare risonanza 3 mesi.
Se tu volere subito devi pagare dai privati in Liguria.
Io vedo tutti giorni in televisore brutti storie di cattivi ospedali in napoli, bari, genoa.
Paka Paka.
P.S.
Avete scatenato le ire di mia moglie.......cavoli vostri!!!!!!
:lol: :lol: :lol: :lol: :lol:
Avatar utente
peterthegreat
ESPERTO
ESPERTO
 
Messaggi: 6408
Iscritto il: martedì 29 gennaio 2008, 18:11
Residenza: Savona
Anti-spam: 42

Messaggiodi uvdonbairo il domenica 26 ottobre 2008, 13:42

Non tutta l'Ucraina è uguale io ho descritto la mia esperienza perchè ero li e ho visto, ho girato quasi tutta l'Ucraina e tutto quello che è sul forum e sul sito sono frutto di mie esperienze viste con i miei occhi, io ho descritto quello, forse non tutti sono così ma io non ho scritto che sono tutti così.

Saluti
Avatar utente
uvdonbairo
Admin
Admin
 
Messaggi: 4668
Iscritto il: martedì 29 agosto 2006, 14:02
Località: Lucca
Residenza: Lucca
Anti-spam: 56

Messaggiodi alsu il domenica 26 ottobre 2008, 22:40

Lavoravo per il lungo periodo in Ucraina presso un ospedale pubblico e la situazione era cosi come ho descritto sopra.Va bene diciamo sono passati otto anni...mio padre è stato ricovera in una clinica (in Ucraina)nel maggio abbiamo pagato tutto e mi sono arrabbiata perchè vendevano la medicina i dottori.Il mio medico di famigli in Italia dà la medicina per il mio padre, e la dà gratis (campioncini che lo portano rappresentanti)e gia da tre anni il mio padre, che ha l'asma bronchiale, vivo grazie a questa medicina.Non voglio parlare proprio. :evil: :evil:
E due parole per il laboratorio italiano. A Napoli il laboratorio consegna la risposta di un prelievo di sangue(routine) tra un giorno o privato o pubblico,se urgente ti possono dare anche tra du o tre ore,se si tratta di un esame specifico qualcosa come ormoni oppure prove allergiche si occore la settimana o di più dipende.Ma l'esame d'urine non mi fate a ridere che 10 giorni, tra un giorno ma che possono fare con l'urina, ci sono l'esami particolari anche per l'urina che occore tempo( per esemp. l'urinocoltura e antibiogramma) pero l'esame normale si fa tra un giorno o massimo due .Allora vi conviene venire da Liguria e fare un l'esame d'urine e di sangue a Napoli.
:)
Avatar utente
alsu
VIAGGIATORE
VIAGGIATORE
 
Messaggi: 20
Iscritto il: sabato 18 ottobre 2008, 23:54
Località: Napoli

Re: Ospedali rionali o di quartiere

Messaggiodi franco50 il venerdì 21 novembre 2008, 22:05

Non so dove inserire questo mio post che mi auguro abbia una divulgazione su questo sito.Si tratta della nuova campagna sociale dell'associazione " Soleterre" a favore dei bambini ucraini ammalati di cancro.


Andando sul sito www.soleterre.it si potranno avere maggiori informazioni circa le modalita' di aiuto che puo' avvenire anche tramite sms.Spero diate la giusta attenzione ,grazie
Avatar utente
franco50
VIAGGIATORE
VIAGGIATORE
 
Messaggi: 44
Iscritto il: domenica 17 febbraio 2008, 13:43
Località: agrigento

Re: Ospedali rionali o di quartiere

Messaggiodi ksiusha il sabato 22 novembre 2008, 13:50

Franco50, ringrazio te di aver sollevato questo argomento. E grazie di cuore a tutti che con il suo contributo aderiscono a questa iniziativa.
Avatar utente
ksiusha
ESCURSIONISTA
ESCURSIONISTA
 
Messaggi: 79
Iscritto il: mercoledì 29 ottobre 2008, 18:47
Residenza: Cosenza
Anti-spam: 56

Re: Ospedali rionali o di quartiere

Messaggiodi massinani il domenica 23 novembre 2008, 9:06

..tutto il mondo è paese purtroppo..comunque, esperienza diretta, purtroppo attuale, in Italia mio padre e mia moglie e in Ucraina la sorella di mia moglie.
Seriate, Prov. Bergamo, esami del sangue di mia moglie , prelievo alle 7.30, richiesta urgenza (senza supplemneti), consegna esiti stesso giorno alle 14.35. Senza richiesta d'urgenza li avremmo avuti dopo 48 ore.Mio padre, (caso più serio), ricovero per capogiri e sordità improvvisa ad un orecchio, accertamenti svolti in una settimana, TAC, risonanza magnetica, esami audiometrici ogni giorno, elettrocardiogramma un giorno si e uno no, esami del sangue. Tutto gratis ovviamente (per modo di dire visto che siamo tassati fortunatamente).
Kharkiv, sorella di mia moglie, ricovero per prolungato mal di gola, tachicardia e pressione fuori norma. 2 Settimane passate in ospedale, iniezioni acquistate dai genitori e portate in loco, idem per il cibo, esami fatti 1 elettrocardiogramma e 2 visite generiche ?!?, risultato, dopo 2 settimane dimissioni dall'ospedale con referto 'depressione emotiva'.... 2 giorni a casa e ricovero in un'altro ospedale, rifatti esami al cuore, risontrata valvola cardiaca non funzionante al 100% probabilmente dalla nascita...

..come dicono gli altri meglio non generalizzare e fare di tutta l'erba un fascio, le poche volte che ho visitato gli ospedali ucraini non mi hanno dato una buona impressione, però ripeto, non è detto che siano tutti cosi.
Massimiliano, Natasha, Marianna e Veronica
Avatar utente
massinani
ESPLORATORE
ESPLORATORE
 
Messaggi: 261
Iscritto il: venerdì 28 settembre 2007, 13:40
Località: Bergamo
Residenza: Bergamo
Anti-spam: 56

Re: Ospedali rionali o di quartiere

Messaggiodi GIANNIB il domenica 23 novembre 2008, 18:02

Scusate se mi intrometto in questa discussione ma ho potuto vedere( da tecnico) e toccare con mano diverse situazioni in ambito ospedaliero.
Kiev gennaio 2008 Nuova clinica cardiovascolare .
Struttura completamente privata efficiente e funzionale dal punto di vista alberghiero. Angio TC ed angiografo assolutamente nuovi e moderni.Buone capacità chirurgiche dei colleghi .Assoluta carenza ed impreparazione nei confronti di nuove tecniche endovascolari (stents, endoprotesi per aneurismi)

Odessa giugno ed agosto 2008 ospedale regionale militare.
Struttura albergiera accettabile, ma cameroni a 6 letti medicine prescritte ed acquistate da parenti -veramente scarsa pulizia perfino in sala operatoria- ottima capacità chirurgica dei colleghi anche in condizioni disagiate.Impossibilità ad effettuare trattamenti endovascolari.

Izmail giugno ed agosto 2008 ospedale cittadino.
Struttura alberghiera da terzo mondo!! Cameroni da 20 letti .Cibo, lenzuola e medicine da casa.1 medico di guardia per 50 letti. personale infermieristico assolutamente demotivato ed impreparato. Colleghi umanamente eccezionali con veramente poche possibilità diagnostiche e terapeutiche.

Ho effettuato una domanda ad un collega di Izmail circa il tasso di mortalità in caso di rottura di aneurisma dell'aorta presso il loro ospedale e mi ha risposto : circa il 100 % ;-((((

.So che ci sono problemi e casi di malasanità anche da noi ma :
la cura e la prevenzione delle malattie è gratuita in tutto l'ambito nazionale ( e in molte regioni con standard invidiabili a livello mondiale) (l'organizzazione mondiale della sanità pone quella italiana al secondo posto nel mondo!).
In Italia un paziente effettua un trapianto di cuore o di fegato senza pagare un euro, Un infarto cardiaco in genere viene stentato in 45 minuti con immediato ripristino dell'emodinamica e della funzionalità miocardica.Si effettuano quotidianamente trapianti di midollo in bambini leucemici etc etc .

Fareste mai operare al cuore vostro padre in una qualsiasi città ucraina ???
Avatar utente
GIANNIB
TURISTA
TURISTA
 
Messaggi: 7
Iscritto il: domenica 13 gennaio 2008, 18:30
Località: pavia

Re: Ospedali rionali o di quartiere

Messaggiodi magma-x il lunedì 24 novembre 2008, 18:14

...mi sa che non farei operare neanche il mio ex professore di Macchine in UA...grazie mille, ora so qualcosa in più...
I templari erano a guardia della verità. - Baietti
Avatar utente
magma-x
ESPERTO
ESPERTO
 
Messaggi: 1504
Iscritto il: lunedì 31 dicembre 2007, 16:05
Residenza: Via Lattea
Anti-spam: 56

Re: Ospedali rionali o di quartiere

Messaggiodi andbod il domenica 7 dicembre 2008, 15:22

Il post di GianniB fotografa in modo esemplare la situazione italiaca ed Ucraina.

Nonostante noi Italiani abbiamo l'abitudine di lamentarci delle nostre strutture ospedialiere abbiamo un sistema di assistenza pubblica d'eccellenza. Ovvio che non si possa generalizzare e che i casi di malasanita' esistono ma la sanita' pubblica (soprattutto per livello di copertura delle prestazioni gratuite) in Italia non credo abbia eguali (e lo dico per esperienza avendo vissuto per anni tra Stati Uniti, Spagna, Francia, Ucraina, Filippine, Montecarlo).

Cio' premesso qui in Ucraina esiste una differenza incredibile tra la sanita' pubblica e quella privata. Le prestazioni ospedaliere in strutture pubbliche in Ucraina sono assolutamente gratuite sia per i cittadini Ucraini che per i residenti permanenti ma in moltissimi ospedali e' "d'obbligo" pagare dottori, infermiere e persino le medicine.

Queste situazioni andrebbero denunciate e rese pubbliche invece gli stessi Ucraini preferiscono cosi e pagano pensando (a torto) che pagando un medico o un'infermiera si riescano ad ottenere prestazioni migliori o una maggiore attenzione. Tutto questo fa parte di una cultura endemica di "corruzione". Metto la parola corruzione volutamente tra virgolette perche' non e' la stessa cosa che intendiamo noi in Italia. Penso che ci vive qui da anni possa confermare che in Ucraina e' intrinseco che per vedere "facilitate" delle pratiche amministrative o per riuscire ad ottenere delle cose in maniera piu' veloce o fatte in maniera piu' accurata sia necessario pagare qualcuno.

Essendo la macchina burocratica locale mastodontica esiste un'ampia schiera di "facilitatori" di professione, siano essi impiegati pubblici o privati.
La semplicita' o meno nell'ottenere documenti, autorizzazioni o prestazioni pubbliche dipende molto spesso dalla rete di conoscenze che si e' riusciti a creare o che i professionisti a cui ci si affida hanno.

Tornando alle strutture ospedialiere la qualita' degli operatori (soprattutto i medici chirurghi) in Ucraina e' discretamente buone, il vero problema sono gli ospedali pubblici spesso fatiscenti, ma di norma in buone condizioni igeniche.
Le cliniche private al contrario sono spesso a livello di un grand hotel (anche come ristorazione) ma difettano dei sistemi di diagnostica e di intervento avanzati presenti nelle strutture di avanguardia in Europa.

In conclusione per un piccolo intervento una clinica ucraina puo' andare piu' che bene ma se avete bisogno di un grande intervento vi consiglio vivamente di farlo in Italia.
Avatar utente
andbod
Admin
Admin
 
Messaggi: 7232
Iscritto il: domenica 7 dicembre 2008, 1:40
Residenza: Lviv Ucraina
Anti-spam: 56

Re: Ospedali rionali o di quartiere

Messaggiodi lampo il martedì 12 maggio 2009, 10:46

Salve a tutti forse non è il post giusto,ma non sapevo dove inserirlo,ieri hanno operato la madre della mia eterna fidanzata,penso si tratti di calcoli renali,o alla cistifelia.Siccome mi aspetto una richiesta di aiuto "economico" e visto i precedenti ,ampiamente docomentati nel post"aiutare la mia lei";sa qualcuno del forum per sue esperienze a quanto può ammontare la spesa dell'intervento?? Non mi dite che sono venale,ha anche un altra figlia,che quando si tratta di comprare,videocamere,plasma, Pc,le grivne le ha sempre,per aiutare mamma,mai ,già successo più volte.Ma in ospedale da loro è proprio vero che bisogna pagare tutto,anche per i pensionati?????
Avatar utente
lampo
ESPERTO
ESPERTO
 
Messaggi: 1217
Iscritto il: venerdì 16 gennaio 2009, 14:51
Residenza: rimini
Anti-spam: 56

Re: Ospedali rionali o di quartiere

Messaggiodi magma-x il martedì 12 maggio 2009, 15:47

Una operazione all'appendice in ukr ad una amica mia è costata 3000 hrv, e lei, praticamente, ha dovuto portare tutto da casa.

Saluti 8)

p.s.: gli ukr le hrv le trovano sempre per comprare i plasma, mai per il resto...è per quello che esistono i "fidanzati" italiani :lol:
I templari erano a guardia della verità. - Baietti
Avatar utente
magma-x
ESPERTO
ESPERTO
 
Messaggi: 1504
Iscritto il: lunedì 31 dicembre 2007, 16:05
Residenza: Via Lattea
Anti-spam: 56

Prossimo

Torna a Sistema sanitario ucraino





Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite