Occhio alla penna ! ovvero: Tentativo di truffa a Kiev

Racconta i tuoi viaggi i Ucraina

Occhio alla penna ! ovvero: Tentativo di truffa a Kiev

Messaggiodi johannes100 il mercoledì 31 ottobre 2007, 13:02

Scrivo queste righe onde avvertire di un tentativo di truffa nei confronti dello straniero (tentativo abbastanza strutturato ma non pericoloso per l'incolumitá fisica intendiamoci) che puó succedere a Kiev.

Poiché a me é successo nella via principale della cittá (Kreshiatik) e si é risolta senza problemi per me visto che ne ero stato informato da un'utente di un'altro forum, credo sia utile per chi non lo sa di avere il quadro della situazione. Io non ho avuto problemi grazie alla mia prudenza ed al fatto che ho realizzato subito la situazione descritta da quell'utente, ma un mio collega di lavoro non é stato altrettanto fortunato ed ha avuto qualche problema.

Parliamo di luglio 2006, il luogo é la via principale di Kiev (Kreshiatik), che di solito é sorvegliata dalla polizia, ma forse il fatto che era lunedí mattina presto ha fatto si che la presenza della polizia sia minore.

Mentre cammino tranquillamente, l'uomo che passeggia accanto a me si china a raccogliere una busta persa dalla persona che cammina 10 metri davanti a me ed al mio sconosciuto vicino di passeggiata e comincia a chiamare la persona che ha perso la busta, visto che non si gira anche io mi unisco a chiamarla. Ad un certo punto quella si gira, prende la busta e ringrazia il tipo che ha raccolto la busta ed anche me. La busta contiene dei dollari. La prende, ringrazia e tutto sembra finire lí.

Tutti riprendono a camminare per i fatti loro ma dopo qualche secondo la persona che aveva perso la busta ritorna verso di me e l'altro complice e dice che ha contato i soldi e ne mancano alcuni, per cui chiede se magari non li abbiamo presi noi.
A quel punto arriva uno che sembra un poliziotto (sicuramente all'osservazione di qualche persona locale é facile capire come non sia assolutamente vestito come un poliziotto, ma per un turista magari appena arrivato sembra che sia vestito da poliziotto e che il distintivo che mostri sia vero). Il falso poliziotto domanda che succede, esamina i passaporti e poi chiede di esaminare il portafogli per controllare che non ci siano i dollari mancanti dentro.
In quel momento il turista viene distratto ed il portafoglio viene esaminato alla ricerca di denaro/carte di credito.
Il finto poliziotto poi restituisce il portafogli alla persona (anche all'altro complice fa finta di controllarlo ovviamente) e poi tutti vanno per la loro strada. Appena la persona riapre il portafogli avrá probabilmente una 'bella' sorpresa.

Io sono stato fortunato perché quel giorno avevo lasciato la carta di credito a casa (non porto mai la carta di credito se non so di certo che mi serve) e non avevo nemmeno gli spicci dentro al portafogli perché dovevo cambiare 100 euro in valuta locale che tenevo dentro la tasca interna dei pantaloni (in generale porto pochissimo contante nel portafogli, meglio in tasche interne meno appariscenti). Grazie alle info che avevo letto in un'altro sito su questo genere di truffe, mi sono quasi subito reso conto della situazione, e non avendo nel portafogli né contante né carta di credito ho solo aspettato che la scena di teatro terminasse, cercando di stare in campana se la situazione fosse diventata pericolosa....ma cosí non é stato...alla fine dell'infruttuoso controllo da parte del 'poliziotto' del mio portafoglio sono andato tranquillamente via senza problemi.

Qualche mese dopo ho invece scoperto che ad un mio collega di lavoro con lo stesso sistema avevano rubato la carta di credito. Appena accortosi del fatto aveva bloccato la carta ma ahilui dopo meno di 2 ore giá una somma considerevole gli era stata sottratta. Ha dovuto presentare la denuncia fatta a Kiev alla sua banca e dopo qualche discussione la banca gli ha rimesso la somma sottratta sul conto. Quindi non ha avuto alla fine nessun danno, ma tante scocciature si...immagino quando é dovuto andare al commissariato ucraino a fare la denuncia, meno male che una persona lo ha aiutato.

Invece non piú tardi di luglio 2007 ben 2 persone che ho conosciuto a Kiev entrambi stranieri hanno subito lo stesso tentativo, uno di loro addirittura due volte (che mancanza di professionalitá !!). Entrambi loro hanno solamente continuato a camminare senza fermarsi e non dando retta all'ambaradam creato dai truffatori e non hanno avuto problemi (quello che lo ha subito 2 volte alla seconda ha dato un calcione alla busta per terra urlando le peggio offese in inglese...:-)). Dal che capisco che non é una situazione pericolosa.

Peró visto che succede ancora é meglio esserne informati. La cosa migliore é continuare a camminare e spostarsi verso il lato opposto della strada (il marciapiede é larghissimo) oppure cominciare a chiamare la polizia...basta un'urlo 'police police' e quelli a rigor di logica subito spariscono perché di solito all'inizio (piazza Bessarabksa) ed alla fine di quella via (Piazza Maidan Nezalezhnosti) ci sono sempre poliziotti veri da cui recarsi in caso di problemi.

Quindi tranquilli che Kiev é una cittá sicura...ma sempre occhio alla penna...come in qualsiasi altro luogo del mondo che non si conosce.
Avatar utente
johannes100
ESPERTO
ESPERTO
 
Messaggi: 1328
Iscritto il: sabato 27 ottobre 2007, 11:48
Località: Roma


Messaggiodi filclems il venerdì 2 novembre 2007, 12:10

Grazie per la segnalazione, anche se con mia moglie Ucraina cresciuta con il commissario di polizia del posto non rischio ste truffe, e cmq non darei mai il portafoglio in mano a qualcuno, gli do un doc. e stop. Mi preoccupa più l'eventuale reazione rabbiosa dell'ingannatore in caso di non riuscita che altro....

Cmq grazie proverò a farlo anche io con qualche turista :lol: :razz:
LA TRIBU' DELLE PICCOLE DONNE
Entre nous soit dit, bonnes gens,
Pour reconnaître
Que l'on n'est pas intelligent,
Il faudrait l'être.
Avatar utente
filclems
MASTER
MASTER
 
Messaggi: 595
Iscritto il: martedì 12 giugno 2007, 22:39
Località: Gubbio

Messaggiodi johannes100 il sabato 3 novembre 2007, 19:10

' Cmq grazie proverò a farlo anche io con qualche turista '

Buona idea...potrebbe essere una buona maniera per 'guadagnarsi qualche lira in più che non fa mai male.... :D .

Anche io mi aspettavo qualche problema dovuto alla delusione...ma così non è stato...forse lo sanno che ogni tanto capita qualcuno senza manco un copeco nel portafogli...oppure il fatto che sono gigantesco li ha fatti desistere dal reagire aggressivamente....ma ripeto che anche a quel turista che ho conosciuto quest' estate e che per due volte ha visto la scenetta (la seconda però era preparato perchè gli avevo spiegato tutto io) e che ha preso a calci la busta con i dollari, non è successo nulla...nessuna reazione...per cui occhio alla penna ma non è una situazione pericolosa.
Avatar utente
johannes100
ESPERTO
ESPERTO
 
Messaggi: 1328
Iscritto il: sabato 27 ottobre 2007, 11:48
Località: Roma

Messaggiodi Forrest Gump il domenica 6 luglio 2008, 11:55

CONFERMO ATTENTI ALLA BUSTA di Kiev.
Negli ultimi giorni, in particolare nei pressi di Kresciatik, è diffusissimo il trucco della busta trasparente piena di dollari.

Nel solo mese di Giugno 2008, l'hanno provato almeno tre - quattro volte, ma erano italiani residenti (tranne uno) che conoscevano il trucchetto.

Se fanno cadere una busta con dei soldi davanti ai vostri occhi, ridetegli in faccia e fategli capire che è una storia vecchia.

P.S. Kiev è generalmente tranquilla, non vanno di moda i furti con violenza (per intenderci scippi), ma quelli di destrezza (mano morta per intenderci).
State attenti soprattutto davanti agli spettacolini tipo break dance, nella metro ecc. ecc.
Avatar utente
Forrest Gump
Admin
Admin
 
Messaggi: 6856
Iscritto il: sabato 5 luglio 2008, 18:04
Località: Tra Marbella e Kiev
Residenza: Kiev Ucraina
Anti-spam: 42

Messaggiodi magma-x il lunedì 7 luglio 2008, 0:41

Successo anche a me...ma nn avevo un becco di un quattrino!!!

:lol:
I templari erano a guardia della verità. - Baietti
Avatar utente
magma-x
ESPERTO
ESPERTO
 
Messaggi: 1504
Iscritto il: lunedì 31 dicembre 2007, 16:05
Residenza: Via Lattea
Anti-spam: 56

Messaggiodi RobyUA il lunedì 7 luglio 2008, 3:56

L'alternativa alla busta è il classico rotolo di dollari fermati con
un elastico che, se tolto, rivela che sotto i primi dollari ci sono Grivne !!!
Per chi avesse nel portafoglio soldi . . . mai darlo in mano a nessuno
piuttosto è meglio cercare di spostarsi il più vicino alla strada dove poliziotti
in divisa ce ne sono quasi sempre !!!

I truffatori non reagiscono (nel 99% dei casi) perchè sanno benissimo
che se vengono presi a picchiare un turista (obiettivo di spennamento collettivo)
poi se la devono vedere con i poliziotti alla centrale (che non sono affatto
teneri) non come da noi che se uno si ubriaca, investe ed uccide 2 persone
poi lo mettono in albergo e gli offrono 200.000 euro per scrivere un libro o
per firmare una nuova marca di jeans !!!

RobyUA !!!
Avatar utente
RobyUA
MODERATORE
MODERATORE
 
Messaggi: 986
Iscritto il: martedì 10 giugno 2008, 21:45
Località: Rimini

Messaggiodi GIOVEBOY il sabato 30 agosto 2008, 13:43

ciao, mai avuto problemi in Kiev e tantomeno in Krischiatic, a qualsiasi ora della notte....forse i miei bicipiti mi aiutano :D
Avatar utente
GIOVEBOY
ESPLORATORE
ESPLORATORE
 
Messaggi: 118
Iscritto il: giovedì 30 agosto 2007, 15:27
Località: Prato

Messaggiodi scorpio il giovedì 11 settembre 2008, 14:56

il rischio fregature, a Kiev e non solo, è sempre in agguato!

Un'altra cosa che vi può capitare è un finto poliziotto che suona a casa.
NB: le casa affittate ai turisti son sempre quelle.

Non rispondete, nè aprite, e se sapete il russo mandateli a quel paese con un
"sto takoi?" " ni nada"!

Purtroppo, vi può capitare il poliziotto vero ma corrotto.

Ne abbiamo trovati 4 in zona Akadia di Odessa.

Ci hanno subito fermati, credo causa appariscente "italianità" del mio compare.
Non avevamo il passaporto dietro ma avrebbero trovato un'altra scusa.
Comunque, la prima volta è bastato dargli 40 grivne.

La seconda, ci hanno riprovato ma ci siam scusati e non hanno insistito perchè era già il giorno successivo.

Invece, è andata male al mio compare!!
Sabato sera, uscendo dalla disco Ibiza, si ritrova 4 di cui 2 conosciuti che gli richiedono $ !

Non aveva na grivna e infatti stava cercando un bancomat.

Gli hanno minacciato il sequestro del passaporto e/o della carta bianca d'ingresso (la metà che ti lasciano quando entri).

Lui, parlando discretamente in russo, li ha minacciati di andar in consolato e farne i nomi e circostanza..

Per concludere, è riuscito a seminarli causa intervanto di una fanciulla conosciuta da poco.

Insomma, l'Ucraina non è il Venezuela ma posso solo consigliare di evitare situazioni ambigue e avere qualche soldo in tasca da spendere in casi del genere.
Avatar utente
scorpio
ESCURSIONISTA
ESCURSIONISTA
 
Messaggi: 99
Iscritto il: martedì 5 agosto 2008, 16:39
Località: Torino
Residenza: Torino
Anti-spam: 56

Messaggiodi viaggiatore il giovedì 11 settembre 2008, 15:10

ma i poliziotti locali non erano umani e gentili, e il loro atteggiamento era da comprendere?
Avatar utente
viaggiatore
MASTER
MASTER
 
Messaggi: 332
Iscritto il: venerdì 25 maggio 2007, 23:37
Località: italia

Messaggiodi Luka il giovedì 11 settembre 2008, 17:50

Complimenti alla Polizia, invece di aiutare ti deruba...
Mah?! Senza parole... :oops:

La mia ragazza mi ha raccontato di queste storie comunque...
***!!! ZIPO & ZIPA !!!***
Avatar utente
Luka
MASTER
MASTER
 
Messaggi: 477
Iscritto il: martedì 22 aprile 2008, 15:24
Località: BOLOGNA
Residenza: ITALIA
Anti-spam: 56

Messaggiodi RobyUA il giovedì 11 settembre 2008, 18:28

Generalizzare è sempre sbagliato (sia parlando dell'UA che di ogni altro
paese).
Personalmente sono stato aiutato da due poliziotti giovanissimi che si
sono prodigati a farmi riavere la mia carta bancomat che si era incastrata
in uno sportello di Kreshatik a causa, credo, dell'eccessivo freddo (-20 °C).
I due poliziotti hanno fatto telefonate su telefonate finchè non è arrivato
un tizio della banca che ha sbloccato la carta !!!
Girando in macchina fuori Kiev mi è capitato di essere fermato da
poliziotti che mi hanno solo controllato i documenti e mi hanno lasciato
proseguire senza chiedermi nulla.
Come sempre è l'esperienza personale che conta e non le generalizzazioni.
Avendo avuto solo esperienze positive mi guardo bene dall'affermare che
tutta la polizia ucraina è come quei due poliziotti che ho incontrato io come
penso che chi ha avuto solo esperienze negative non può affatto dire che
siano tutti corrotti !!!

RobyUA !!!
Avatar utente
RobyUA
MODERATORE
MODERATORE
 
Messaggi: 986
Iscritto il: martedì 10 giugno 2008, 21:45
Località: Rimini

Messaggiodi Forrest Gump il giovedì 11 settembre 2008, 19:15

Premetto di non essere un ricercato e di avere un ottimo rapporto con le forze dell'ordine italiane.

Per la mia esperienza diretta e per le tantissime brutte storie sentite, posso tranquillamente affermare che il mio peggior nemico a Kiev è la "Militia" e ripeto, non sono ricercato e non ho mai fatto nulla di illegale.
Non mi sognerei mai di chiedere aiuto (ne tantomeno informazioni) alla Polizia locale, a meno di essere in una grande piazza con una ventina di testimoni, possibilmente ucraini, al mio fianco.
Le storie di corruzione, sentite ai danni di nostri connazionali che hanno aperto attività commerciali non si contano, quelle più modeste che mi hanno coinvolto direttamente non si contano neppure.
Alcuni esempi dei miei 20 mesi di soggiorno:
- 2 volte alla dogana di Borispil (si proprio lì, con tanto di telecamere),
- una ventina di volte per strada, alla guida di una vettura con targa Ucraina;
- decine di volte la militia ha colpito l'azienda per cui lavoro, inventando pretesti e motivazioni inesistenti al solo scopo di..........;
- una volta il tassista che trasportava me e mia moglie, ha deciso di scazzottarsi per strada con un altro collega per questioni "relative al codice della strada".
Mia moglie chiama la Militia, che.....udite udite, decideva di chiudere il telefono perchè di "poca rilevanza".
- tantissimi tentativi "sventati" grazie alla conoscenza di un minimo di russo che ha fatto capire "ai più facinorosi" che non ero il turista sbarcato da 24 ore in città.

Sono nato a Palermo e so cosa significa la parola Mafia.
Da noi, anche se non lo condivido, ma purtroppo è la storia, i commercianti pagano la mafia per "protezione", qui i commercianti pagano la Militia.
Con un'unica differenza, a Palermo ho vissuto fino a 30 anni, non ero commerciante, ma mai nessuno mi ha chiesto niente.
Il bilancio di 20 mesi a kiev (non sono commerciante neanche qui) è scritto sopra.

No, la nostra Polizia italiana è per me sinonimo di Garanzia di legalità, Sicurezza del cittadino e rispetto delle regole.
Se chiami, ti rispondono e magari sono sotto casa tua in 10 minuti.

Insomma stiamo accostando l'oro al piombo
Avatar utente
Forrest Gump
Admin
Admin
 
Messaggi: 6856
Iscritto il: sabato 5 luglio 2008, 18:04
Località: Tra Marbella e Kiev
Residenza: Kiev Ucraina
Anti-spam: 42

Messaggiodi viaggiatore il giovedì 11 settembre 2008, 22:31

Forrest Gump ha scritto:Premetto di non essere un ricercato e di avere un ottimo rapporto con le forze dell'ordine italiane.

Per la mia esperienza diretta e per le tantissime brutte storie sentite, posso tranquillamente affermare che il mio peggior nemico a Kiev è la "Militia" e ripeto, non sono ricercato e non ho mai fatto nulla di illegale.
Non mi sognerei mai di chiedere aiuto (ne tantomeno informazioni) alla Polizia locale, a meno di essere in una grande piazza con una ventina di testimoni, possibilmente ucraini, al mio fianco.


Ciao Forrest,
tempo fa scrissi questo post nel forum " sicurezza a kiev " rispondendo all'utente new83 :
Io fossi in te, oltre che ai delinquenti comuni, starei attento alla polizia..che a differenza dei malavitosi sono quelli che sono vestiti tutti uguali con una divisa..porta con te sempre il numero dell'ambasciata italiana..

Dunque due persone che vivono e lavorano in Ucraina, hanno scritto la medesima cosa o sbaglio?

al mio post è stata data questa risposta:
.....Quindi credo che tu abbia dei problemi, sicuramente dettati dalla tua diffidenza nei confronti della milizia.

Evidentemente ci sono problemi perchè sappiamo tutti come si comportano ma questo questo succede più che altro a te quindi cerca di fare una analisi dei tuoi comportamenti....

Che ne dici Forrest la facciamo insieme questa analisi dei nostri comportamenti anche se ora mi sento un po' rinfrancato, perchè leggo che non sono l'unico con cui la polizia si comporta in un certo modo? :lol: :lol:
Avatar utente
viaggiatore
MASTER
MASTER
 
Messaggi: 332
Iscritto il: venerdì 25 maggio 2007, 23:37
Località: italia

Messaggiodi scorpio il venerdì 12 settembre 2008, 10:03

a onor del vero, devo anche citare un caso in cui invece ero in torto e il poliziotto non ci ha fatto finir in casini peggiori, chiudendo un occhio e senza ricompense!

Stavamo andando a Kiev dalla Polonia, nella notte di Dic.05 (-15 circa).
Il mio amico alla guida del Mercedes nuovo di pacca fà un sorpasso sbagliato, anche se non pericoloso, proprio in un punto a cui succede un posto di blocco.

Paletta!! Ci fermiamo e il poliziotto ci invita nel gabbiotto per il controllo dei documenti.
Immaginate il nostro disappunto...
Ci dice che avrebbe dovuto trattenereci la patente, portarci al commissariato, far la multa e ci avrebbero lasciati andare.
Però lui per primo si rendeva conto della situazione; insomma, era una perdita di tempo, sonno e salute.

Dunque, ci fece la ramanzina, pregandoci di far attenzione.

era un ragazzone dalla faccia buona e decidemmo ugualmente di lasciargli una mancia di 15€ ma lui rifiutò!!!
Incredibile...

Lasciammo lo stesso i soldi sul tavolo, anche se lui non li toccò.

Come mai?
Forse il ragazzone, semplicemente, non voleva casini, non voleva lavorare.
chilosà, cmq, non posso parlarne male, visto che eravamo pure in torto.

Ha rifiutato pure i soldi !

Dimenticavo un fattore importante; in Bielorussia ne son sicuro, in Ucraina forse, da qualche anno, le multe son registrate come da noi!

Come disse una mia amica bielo, una volta, c'era la storiella della moglie del poliziotto che si lamentava degli stivali rotti che costringevano il marito a far multe, mentre con l'informatizzazione, il poliziotto non ha nemmeno interesse perchè non ci guadagna nulla.
Avatar utente
scorpio
ESCURSIONISTA
ESCURSIONISTA
 
Messaggi: 99
Iscritto il: martedì 5 agosto 2008, 16:39
Località: Torino
Residenza: Torino
Anti-spam: 56

Messaggiodi RobyUA il sabato 13 settembre 2008, 0:15

scorpio ha scritto:Dunque, ci fece la romanzina, pregandoci di far attenzione.
Era un ragazzone dalla faccia buona e decidemmo ugualmente di lasciargli una mancia di 15€ ma lui rifiutò!!!
Incredibile...
Lasciammo lo stesso i soldi sul tavolo, anche se lui non li toccò. . . .

Anche questo contributo di scorpio non fa altro che dimostrare che non
si può fare di tutta l'erba un fascio. In nessun paese del mondo la polizia
può essere etichettata come totalemente ligia a propri doveri o totalmente
corrotta.

RobyUA !!!
Avatar utente
RobyUA
MODERATORE
MODERATORE
 
Messaggi: 986
Iscritto il: martedì 10 giugno 2008, 21:45
Località: Rimini

Prossimo

Torna a Racconti di viaggio





Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti

cron