Occhio alla penna ! ovvero: Tentativo di truffa a Kiev

Racconta i tuoi viaggi i Ucraina

Re: Occhio alla penna ! ovvero: Tentativo di truffa a Kiev

Messaggiodi johannes100 il sabato 5 novembre 2011, 16:23

La considerazione che mi viene da fare a questo aggiornamento della ' truffa del portafoglio' è questa:

Avevo messo in guardia di questa truffa nel 2007, data del mio primo post sull'argomento, perchè era capitata a me e poi, sempre nello stesso periodo, era capitata all' amico con cui eravamo insieme li per ben due volte.

Tutt'e tre le volte era successo a Kreshiatik, in pieno centro.

Nel 2009, durante il mio soggiorno di 5 mesi a Kiev mi era capitata una sola volta vicino il teatro dell'Opera, quindi in una zona sempre vicino al centro ma con una presenza di turisti (vittime) molto meno numerosa.
Quella volta, sfruttando la mia conoscenza della lingua, gli avevo dato un consiglio gratis. Gli avevo infatti detto, testuale: è vecchia, dovete inventare qualcosa di nuovo.

Ora leggo che si sono spostati nella zona dell'aeroporto.

Ne traggo la riflessione che ormai il centro, a motivo di presenza di polizia molto più rigoroso di prima, è off limits per questo genere di truffe e sono dovuti andare addirittura in aeroporto che è l'unico posto con una presenza di turisti paragonabile al centro città (anzi direi maggiore), ma dovendo correre molti più rischi visto che gli aeroporti sono luoghi sensibili e le misure di sicurezza sono molto strette.

Probabilmente stanno giocando con il fuoco e come la loro presenza arriverà alle orecchie della polizia, appena il primo capoccione di polizia riceverà una lavata di capo perchè gli stranieri o le ambasciate si sono lamentate di questi giochini (vista anche l' imminenza dei Campionati Europei e della molta poca voglia delle autorità di fare figure barbine) che avvengono in un luogo che dovrebbe essere altamente sorvegliato e sicuro, credo proprio che verranno beccati e passeranno dei quarti d'ora veramente brutti.

In Ucraina le porte delle banche sono le stesse di quelle dei negozi...ed il motivo, a chi non è capace solo di notare se, offesa gravissima, gli dicono ne snaiu quando chiede al supermarket dov'è il detersivo, ma anche qualcos'altro, è facile da capire.
Li, ed a mio avviso molto giustamente, con i delinquenti beccati non scherzano affatto ed è assolutamente sconsigliato provare a compiere crimini che qui sono ormai normali.
Perciocché l'invidioso si rallegra ed é lieto del male, e dolente d'ogni bene altrui; e per questo va sempre cercando come possa CALUNNIARE. (Domenico Cavalca, sec. XIV, 'Disciplina degli Spirituali col Trattato delle trenta stoltizie', cap. 9, pag. 69.8).
Avatar utente
johannes100
ESPERTO
ESPERTO
 
Messaggi: 1328
Iscritto il: sabato 27 ottobre 2007, 11:48
Località: Roma


Precedente

Torna a Racconti di viaggio





Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti