Nuovo sistema fiscale

Come aprire una attivita' di lavoro ucraina, la burocrazia, le problematiche, i consigli, i settori di commercio...

Re: Nuovo sistema fiscale

Messaggiodi alandd2001 il martedì 16 novembre 2010, 18:34

Che dire, è un ennesimo tentativo di porre sotto ricatto continuo le imprese.

Non c'è niente da fare, bisogna mostrarsi il minimo indispensabile agli occhi dell'amministrazione, sennò non vivi più.

Una domanda: ma alla fine è confermato che abbassano la tassa sui profitti e danno le Podatvoki Kanikuly (periodo esentasse)?

Se sì ne sai i dettagli?

Oppure puoi fornire un link dove c'è scritto il testo della legge senza emendamenti?
Io ieri ho cercato sul web ma non ho trovato granchè...
Avatar utente
alandd2001
ESPERTO
ESPERTO
 
Messaggi: 646
Iscritto il: mercoledì 10 giugno 2009, 9:39
Località: Hamburg
Residenza: Hamburg
Anti-spam: 42


Re: Nuovo sistema fiscale

Messaggiodi andbod il martedì 16 novembre 2010, 21:13

Nella versione attuale purtroppo non e' previsto nessun periodo esentasse mentre l'abbassamento delle tasse e' previsto in un periodo di 4 anni (invece che subito come previsto inizialmente). Questo e' il testo sia originale, sia con gli emendamenti proposti, pero' temo non sia molto utile perche' una parte delle cose non sono state approvate :

http://portal.rada.gov.ua/rada/control/ ... t_id=37486

Il testo definitivo dovrebbe essere disponibile a breve visto che, 10 minuti fa, hanno definitivamente approvato il testo anche della seconda parte.

Peraltro spero che abbiano almeno corretto gli errori di grammatica, probabilmente chi lo ha scritto non conosce molto l'Ucraino :)

Da quello che mi dicono la situazione a Lviv e' ancora peggio che a Kyiv : oggi tutti i bazar e gran parte dei piccoli negozi erano chiusi (non quelli del centro che sono tutti i oligarchi), gran parte delle marshutka non hanno lavorato, i taxi sono praticamente tutti fermi. La chiusura e' prevista ad oltranza e molti imprenditori che conosco al momento della probabile firma del Presidente che dara' il via libera alla legge restituiranno la licenza. Gli altri inizieranno a lavorare in nero.

La risposta del Governo alla protesta pare essere chiara : in questi minuti la polizia sta procedento all'arresto di molti rappresentati delle organizzazioni dei piccoli imprenditori Ucraini e degli oragnizzatori della protesta.
Avatar utente
andbod
Admin
Admin
 
Messaggi: 7232
Iscritto il: domenica 7 dicembre 2008, 1:40
Residenza: Lviv Ucraina
Anti-spam: 56

Re: Nuovo sistema fiscale

Messaggiodi Forrest Gump il martedì 16 novembre 2010, 22:33

Anche a me è arrivata notizia della nuova riforma fiscale e chi me ne ha riferito (impresa ucraina) non era per niente contento dei cambiamenti.

Al momento, da lontano, non sono in grado di dire altro, so veramente pochissimo.
Vedremo quali saranno gli effetti "pratici" dopo l'entrata in vigore della legge.
"L'uomo saggio aspetta il momento giusto, il pazzo lo anticipa, l'imbecille lo lascia passare". (tratto dal film "Mai arrendersi")
Avatar utente
Forrest Gump
Admin
Admin
 
Messaggi: 6960
Iscritto il: sabato 5 luglio 2008, 18:04
Località: Tra Marbella e Kiev
Residenza: Kiev Ucraina
Anti-spam: 42

Re: Nuovo sistema fiscale

Messaggiodi andbod il mercoledì 17 novembre 2010, 3:09

Scusatemi in anticipo se scrivero' un post un po' lungo ma penso che sia utile per chi si affaccia a fare affari in Ucraina.

Fino ad oggi in Ucraina esistavano (esisteranno fino alla fine del 2010) due categorie di pagatori di tasse "privilegiati": i piccoli imprenditori personali con un fatturato fino a 500.000 UAH l'anno e le aziende con un fatturato fino a 1 milione di UAH l'anno.

I primi pagavano una cifra fissa di 20 Euro al mese e nessun contributo pensionistico. Da qualche mese a questa parte ai 20 Euro al mese e' stato aggiunto un contributo pensionistico pari a 30 Euro al mese.

I secondi, soggetti giuridici, una tassa fissa pari al 10% del proprio fatturato in sostituzione di IVA, contributi pensionistici (una parte) e tasse sugli utili.

Ora effettivamente e' impensabile che alcune attivita' tipo avvocati, notai, dentisti, taxisti, medici, commercialisti, etc possano pagare una tassa da 50 Euro al mese (e so per conoscenza diretta di molti di loro che ne sono ben consapevoli e sono d'accordo a pagare di piu'/il giusto).

Il problema e' che il nuovo codice fiscale fa passare queste categorie di aziende e altre categorie molto piu' fragili, come le vecchiette che vendono fiori o frutta e verdura al bazar, al sistema di tassazione generale che, lo ricordo, e' il terzo peggiore e piu' complesso al mondo.

A detta di molti il sistema generale e' ulteriormente peggiorato, tranne ovviamente che per le grandi aziende chimiche, del gas e petrolifere che si sono viste riconoscere sgravi, riduzione delle tasse, eliminazione delle licenze e di molti controlli ambientali, la restituzione immediata dei crediti IVA (per inciso ricordo che i crediti IVA sono il sistema per eccellenza usato da molti degli attuali oligarchi per arricchirsi : tramite l'acquisto di opere d'arte o operazioni di beneficenza fatte per importi molto piu' elevati rispetto al valore reale della transazione spostano i loro capitali a Cirpo e in piu' ottengono enormi rimborsi IVA da parte dello Stato).

L'essere nel sistema a tassazione generale significa non solo pagare piu' tasse ma significa di fatto avere una serie di obblighi fiscali che non hanno uguali al mondo e sottostare ad una serie di regole che rendono il lavoro impossibile a meno di non avere una struttura di un certo tipo : consulente fiscale e legale sono il minimo indispensabile.

Al contempo a pochissimi "privilegiati" (come i programmatori) e' stato consentito di restare nel sistema "a tassazione semplificata" passando pero' l'importo fisso da 50 Euro al mese a una cifra variabile tra i 150 e 700 Euro al mese (sulla base delle entrate ai fini del calcolo dei contributi pensionistici). Di fatto un prezzo impensabile considerato che il massimo che possono fatturare passera' a circa 2000 Euro al mese (parliamo di fatturato e tasse dirette, quindi senza considerare tutte le spese).

Oltre alle complicazioni di natura fiscale c'e' un fatto ben piu' grave, che e' quello che ha portato le persone in piazza : i poteri assegnati agli ispettori del fisco.

Vivessimo in un paese di diritto potrebbero essere normali diritti ma in Ucraina sono una follia pura: alcune delle nuove disposizioni permettono agli ispettori di controllare quando e come vogliono, senza avviso, le attivita' anche presso le abitazioni dei proprietari e dei direttori (di fatto possono venire ogni notte alle 4 del mattino e siete obbligati a mostrare loro tutta la documentazione e restare fino a quando credono/vogliono).

Quello che pero' mi ha lasciato veramente estereffatto e' la norma numero 94 del secondo capitolo del codice delle tasse. Speravo di non aver letto bene per la stanchezza, poi ho sperato fosse colpa del mio Ucraino claudicante, poi del fatto che il testo e' scritto in Ukraino (mi perdoni Alibrando ma ho messo apposta la k per dire che e' scrittto in un linguaggio maccheronico) ma poi ho fatto leggere anche alla mia compagna che ha confermato il mio timore: di fatto un qualsiasi ispettore del fisco puo' contestarvi che avete effettuato una qualsisi violazione e, senza alcun ordine di una corte, di un giudice, di un organo super-parters, puo' imporre il sequestro di tutti i vostri beni, compresi i vostri depositi e la casa in cui vivete, buttandovi di fatto in strada.

Sappiamo perfettamente tutti come funzionano le cose in Ucraina e questo diventera' un ulteriore strumento di vessazione : proprieta' e conti correnti sequestrati con l'aiuto di un giudice compiacente, ripicche contro aziende concorrenti e la certezza di pagare un obolo costante agli ispettori delle tasse per evitare di essere cacciati da casa propria.

Certo ci sono sistemi per proteggere le proprie proprieta' immobiliare e c'e' anche il materasso ma veramente e' necessario che un cittadino debba difendersi dal proprio Stato ?
Avatar utente
andbod
Admin
Admin
 
Messaggi: 7232
Iscritto il: domenica 7 dicembre 2008, 1:40
Residenza: Lviv Ucraina
Anti-spam: 56

Re: Nuovo sistema fiscale

Messaggiodi Forrest Gump il mercoledì 17 novembre 2010, 10:09

Pazzesco :shock:
Grazie del resoconto.

Spudoratamente, senza dignità, a favore di pochi.
Vuoi vedere che gli ispettori fiscali diventeranno presto potentissimi, intoccabili, passeranno, dal vivere in casette di 50 mq, a grandi ville a 3 piani ed andranno anche loro in Bentley.

Scommetto anche che saranno molto amici dei politici, giusto per chiudere il cerchio della casta.
E....se qualcuno osa fare informazione "contro"(giornalisti in primis e ci vuole coraggio a farlo), verrà represso con le cattive, in pochi minuti e senza contraddittorio.

Lo sanno tutti come funzionano le cose in Ucraina, anche i politici.
La buona fede non può esistere, ma a loro della "forma" (cosa pensa il popolo) non gliene frega assolutamente niente, hanno delle belle bistecche in arrivo.

Altro che Europa, qui si va verso l'Afganistan e nessuno li toccherà mai, perchè ci sono gli amici russi a proteggerli.
"L'uomo saggio aspetta il momento giusto, il pazzo lo anticipa, l'imbecille lo lascia passare". (tratto dal film "Mai arrendersi")
Avatar utente
Forrest Gump
Admin
Admin
 
Messaggi: 6960
Iscritto il: sabato 5 luglio 2008, 18:04
Località: Tra Marbella e Kiev
Residenza: Kiev Ucraina
Anti-spam: 42

Re: Nuovo sistema fiscale

Messaggiodi dreamcatcher il mercoledì 17 novembre 2010, 12:17

Vengono i brividi a leggere tutto questo, e a pensare che non è afganistan, ma siamo a due passi da qui!
Faccio fatica a rendermi conto, un po' come facevo fatica a capire cosa intendesse la mia ragazza quando mi parlava di "campagna", di "affittare un appartamento a Odessa", di "feste e matrimoni" o "pullman alle 3 del mattino"...
Ora questi aspetti della quotidianità più o ,meno li ho fatti anche miei, come il sapore delle bevande alcoliche prima di mangiare, o il tonfo delle ruote dentro i buchi sulle strade.
La parte economica e burocratica mi resta ancora sconosciuta e non sembra nemmeno avere quel fascino a metà tra l'incredulità e la curiosità che avevano le cose di cui parlavo prima.

Mi sembra di capire, dall'analisi di voi esperti, che la strada imboccata dall'Ucraina sia piuttosto segnata, a meno di improbabili sorprese, e che gli effetti non tarderanno a diventare visibili.
Vi chiedo allora, c'è una qualche possibilità, magari anche sull'esperienza della storia passata di questo Paese, che prima del disastro totale si verifichi un'inversione di rotta? I movimenti di protesta sono davvero così irrilevanti? Gli appoggi esterni, internazionali, sono così indifferenti alle scelte interne dell'Ucraina? Da quel che so, quando la spaccatura tra la classe dirigente e il resto della società diventa troppo grande, quando la società stessa è praticamente tutta inclusa nella classe più povera e con meno diritti, a un'ultima stretta degli oligarchi fa seguito un crollo definitivo... ecco, io ho come l'impressione (da grande ignorante) che si stia rasentando questo: con l'europa (e il mondo) che arrancano, l'Ucraina al posto di ridurre le distanze fungendo da mercato per dare respiro alle economie in crisi, si arrocca su se stessa, anzi, sempre più sotto la Russia, quasi consapevole che sia la scelta peggiore, ma tant'è... finchè la barca va...
Avatar utente
dreamcatcher
MODERATORE
MODERATORE
 
Messaggi: 8200
Iscritto il: giovedì 1 luglio 2010, 10:38
Residenza: Como
Anti-spam: 56

Re: Nuovo sistema fiscale

Messaggiodi andbod il mercoledì 17 novembre 2010, 12:46

Il percorso indicato da Francesco e' purtroppo gia' iniziato : almeno qui a Lviv da qualche mese a questa parte tutte le persone nella stanza dei bottoni dell'amministrazione finanziaria sono state cambiate nel corso degli ultimi mesi e da un po' di tempo gli ispettori fanno il giro dei bazar e dei negozi per accordarsi sulle cifre da pagare in nero per mettersi al riparo dalle nuove regole e per spiegare senza mezzi termini cosa accadra' a chi non e' in "regola".

A differenza del passato molti si ribellano, denunciano ma il problema e' dove denunciare... fanno manifestazioni, scrivono, si riuniscono ma quando il capo dei servizi di sicurezza e' il secondo uomo piu' ricco del paese e proprietario del piu' grande gruppo di informazione del paese e i suoi compagni di partito sono proprietari di tutto il resto dell'informazione, la speranza e' veramente poca.

Riguardo alla speranza sinceramente ne vedo poca. Hanno gia' fatto una rivoluzione e non hanno ottenuto praticamente nulla, tante belle parole ma nei fatti e' solo cambiato chi mungeva le casse dello Stato e cercava di arricchirsi. L'altro lato della medaglia e' il nazionalismo estremo che ogni giorno diventa piu' forte e che, in uno Stato per meta' Ucraino e per meta' Russo, non potrebbe che portare a conflitti sociali ancora piu' marcati e forse fino alla guerra civile.

Io l'ho gia' detto in altri interventi piu' generali sull'Ucraina : di questo i primi colpevoli sono gli Ucraini stessi, la loro mentalita'. Tranne i piu' giovani (almeno una parte di loro) la stragrande maggioranza della popolazione se fosse al potere farebbe esattamente le stesse cose: utilizzerebbe il potere per scopi personali calpestando e ignorando il resto delle persone. E' un problema di mancanza di senso civico, di mancanza di rispetto per gli altri, di sudditanza nei confronti del Dio denaro, ma questo e' piu' un argomento da forum sulla politica che sull'economia. Se vogliamo apriamo una discussione li.

Per quel che riguarda l'avvicinamento alla Russia da un certo punto di vista (quello economico) potrebbe anche non essere cosi negativo, purtroppo la strada percorsa dall'attuale classe dirigente (che non e' solo filo-russa ma in molti casi e' proprio russa di passaporto) e' quella di cedere cio' che era rimasto dell'Ucraina alla Russia (compagnie aeree, societa' del gas, societa' di produzione elettrica, compagnie telefoniche, etc) e adottare il modello-Putin nell'organizzazione dello Stato : messa al bando dell'opposizione (chi non ci sta va in galera), controllo diretto di polizia e magistratura, potere assoluto per i servizi di sicurezza, controllo dei media, potere assoluto agli oligarchi e mantenimento della popolazione al minimo della sussistenza.

Per quel che riguarda gli organi internazionali o sono in mala fede o semplicemente l'unico interesse che hanno e' "limitare i danni" in un momento di crisi economica come l'attuale. L'IMF ha dato il via libera a questa riforma pensando che' fara' entrare piu' soldi nelle casse dello Stato. Ma veramente credono che sara' cosi' ? E' possibile che veramente queste istituzioni non sappiano nulla dell'Ucraina ? Veramente non sanno che in realta' questa legge non cambiera' le entrate dello Stato (anzi abbassera' gli introiti delle amministrazioni locali che prima erano le beneficiare della tassa unica rendendo lo Stato centrale ancora piu' potente), solo rendera' piu' poveri milioni di persone (si stima che siano 6 milioni i soggetti toccati da questa riforma) a vantaggio della corruzione ?
Avatar utente
andbod
Admin
Admin
 
Messaggi: 7232
Iscritto il: domenica 7 dicembre 2008, 1:40
Residenza: Lviv Ucraina
Anti-spam: 56

Re: Nuovo sistema fiscale

Messaggiodi Forrest Gump il mercoledì 17 novembre 2010, 15:15

andbod ha scritto:E' un problema di mancanza di senso civico, di mancanza di rispetto per gli altri, di sudditanza nei confronti del Dio denaro

Sul rispetto per le persone ci sarebbe da aprire non un thread, ma un forum apposito.


In Ucraina, il rispetto per le persone, a mio modesto parere, non esiste.
Il rispetto per i soldi, non può essere capito da un occidentale, non è rispetto, è beatificazione.

Vi potrei raccontare di camerieri insultati dai clienti o tirati per la camicetta per richiamare la loro attenzione, ma anche di tanto tanto altro.

Alcune volte sono dovuto intervenire personalmente, anche se c'entravo molto marginalmente o niente, davanti a situazioni di umiliazione paradossali per il mondo in cui viviamo, che prescindevano da torti o ragioni.
"L'uomo saggio aspetta il momento giusto, il pazzo lo anticipa, l'imbecille lo lascia passare". (tratto dal film "Mai arrendersi")
Avatar utente
Forrest Gump
Admin
Admin
 
Messaggi: 6960
Iscritto il: sabato 5 luglio 2008, 18:04
Località: Tra Marbella e Kiev
Residenza: Kiev Ucraina
Anti-spam: 42

Re: Nuovo sistema fiscale

Messaggiodi bancorex il mercoledì 17 novembre 2010, 15:22

la gente protesta, qua stanno accadendo fatti inenarrabili ! ritengo che la corruzione ha raggiunto % elevate, per quanto, notate bene che, esistono persone oneste, che non hanno come valore il denaro; Se discutiamo in generale, e' una vera emergenza, ma ricordiamoci che, esistono certamente persone oneste, per quanto in % risibile.

Il WEb pullula di siti di protesta, certi erano in hosting ucraini, sono stati chiusi, ma sono ricomparsi dopo pochi giorni, in "server" offshore, per esempio:
http://sword-ua.org/
spiega chiaramente chi sono i corrotti, i criminali, con una chiarezza che probabilmente, e' assente in nazioni ritenute "piu civili" dell' Ucraina.

Altro sito di protesta, abbastanza noto, e':
http://pro-test.org.ua/
scrive di tutto, anche contro il governo, il Presidente, e' sempre online, percio ritengo che comunque, esista una certa democrazia, probabilmente differente dai nostri standard, ma esiste.

Il sistema fiscale precedente, era scandaloso, non e' possibile pagare circa ZERO tasse e lamentarsi per i servizi offerti dallo stato, nell' istruzione, sanita, pensioni ecc ecc. Io ritengo che mai nessun ispettore fiscale visitera di notte la "babuska" che vende sigarette oppure il signore che ha un box al mercato, con 200 euro di valore in merce.

Differente il discorso per altre attivita, che acquistano la merce in "nero", la rivendono in mancanza di qualsiasi traccia fiscale, incamerano tutto, guadagno, iva, tasse ... e non pagano niente.
Sono inoltre ben note le truffe fiscali attuate con le societa con personalita giuridica, che lavorano un paio di anni, non pagano niente e poi, sono cedute tramite compenso "per il servizio reso", a qualche vecchietto o studente di passaggio, allo lo stato Ucraino rimane .. il credito di iva e le tasse, inesigibili.

cio scritto, e' certo che il sistema fiscale ucraino, e' una corsa ad ostacoli, dove e' impossibile arrivare al traguardo "integri" dato che le norme sono contradditorie e favoriscono indubbiamente i funzionari del fisco corrotti.

Per concludere, che desidera stare e lavorare in Ucraina, deve "turarsi il naso" per evitare i miasmi presenti in ogni dove e usufruire dell' illegalita generale, in ogni settore, per razzolare quanto piu possibile (e si portano a casa dei bei soldini), diversamente .. si fanno le valige e si va via, questa nazione non e' un posto ameno, per "orfani o vedove".
bancorex
 

Re: Nuovo sistema fiscale

Messaggiodi andrey il mercoledì 17 novembre 2010, 16:29

sembra che oltre al web si comincia ad andare in piazza

Ucraina: imprenditori Pmi in piazza
Per protestare contro la riforma fiscale
16 novembre, 19:03

Ucraina: imprenditori Pmi in piazza (ANSA) - MOSCA, 16 NOV - Imprenditori in piazza in varie citta' dell'Ucraina per protestare contro la possibile approvazione della riforma fiscale. Migliaia di manifestanti si sono radunati davanti alla sede del Parlamento a Kiev, riunito per votare la riforma che prevede, tra l'altro, imposte sugli interessi bancari. Secondo i piccoli e medi imprenditori la riforma aumentera' la pressione fiscale sulle Pmi a favore delle grandi aziende di cui numerosi dirigenti sono presenti nel partito del presidente Ianukovich.

Immagine
«Lottate e vincerete!»,Taras Ševčenko ai popoli soggetti al dominio imperiale di Mosca "QUANDO TRA IL PANE E LA LIBERTÀ IL POPOLO SCEGLIE IL PANE, PRIMO O POI SI PERDERÀ TUTTO, COMPRESO IL PANE" Stepan Bandera
СЛАВА УКРАЇНІ CON IL CUORE VIVA UCRAINA
Avatar utente
andrey
MODERATORE
MODERATORE
 
Messaggi: 6036
Iscritto il: lunedì 7 maggio 2007, 7:59
Residenza: firenze,lviv(resistenza)
Anti-spam: 42

Re: Nuovo sistema fiscale

Messaggiodi Forrest Gump il mercoledì 17 novembre 2010, 16:35

bancorex ha scritto:ricordiamoci che, esistono certamente persone oneste,

Non intendevo dire che non ci sono persone oneste, bensì che ci sono persone che beatificano il denaro, considerandolo non solo essenziale, ma sopra ogni altra cosa.
Parlerei proprio di DIo denaro o venerazione del denaro.

Per spiegarmi meglio, ricorro al "fastidio" di un esempio vissuto da me.

Spagna: una donna del nostro palazzo, ci presenta una coppia appena arrivata.
Dopo avere scambiato qualche parola di circostanza, la coppia si allontana.

Di solito a questo punto di dice: "Simpatici" oppure "antipatici" ecc. ecc.

Invece, la donna che ce li ha presentati, si gira verso mia moglie e dice:
"Lui è pieno di soldi!!!!! :mrgreen:

Indovinate di che nazionalità è la donna ???? Inizia con la U

Ecco cosa intendevo
"L'uomo saggio aspetta il momento giusto, il pazzo lo anticipa, l'imbecille lo lascia passare". (tratto dal film "Mai arrendersi")
Avatar utente
Forrest Gump
Admin
Admin
 
Messaggi: 6960
Iscritto il: sabato 5 luglio 2008, 18:04
Località: Tra Marbella e Kiev
Residenza: Kiev Ucraina
Anti-spam: 42

Re: Nuovo sistema fiscale

Messaggiodi alandd2001 il mercoledì 17 novembre 2010, 17:48

Forrest ha ragione
Avatar utente
alandd2001
ESPERTO
ESPERTO
 
Messaggi: 646
Iscritto il: mercoledì 10 giugno 2009, 9:39
Località: Hamburg
Residenza: Hamburg
Anti-spam: 42

Re: Nuovo sistema fiscale

Messaggiodi Luca il mercoledì 17 novembre 2010, 18:17

Quoto pienamente le considerazioni di Bancorex.
A me sembra che la questione vada scissa.
Da un lato ci sono le valutazioni in merito alla riforma fiscale e dall'altro quelle relative alla corruzione, che, purtroppo, in UA, tocca punte altissime (le recentissime statistiche degli organismi internazionali stanno a comprovarlo).

Quanto al primo problema leggendo le spiegazioni di andbod sono sobbalzato dalla sedia.
Ma come poteva reggersi un Paese nel quale una larghissima fetta di imprenditori versava al fisco la miseria di 20 euro al mese, per giunta senza contributi pensionistici?

Io credo che una riforma fiscale che improntasse il sistema a reali criteri di progressività fosse non solo indispensabile economicamente, ma eticamente e moralmente sacrosanta.

Le valutazionI di merito, purtroppo, non possono essere slegate da quella che è la realtà ucraina, anche se bisogna cercare di fare un sforzo in tal senso.

La complessità del sistema fiscale (adempimenti da parte dei contribuenti, normative oscure e contraddittorie ecc.), non è un'esclusiva dell'UA.

Noi in Italia ne sappiamo qualcosa.

Quanto all'impatto che le misure assunte avranno sull'aumento dei livelli di corruzione, le considerazioni svolte sono tutte prognostiche, anche se, non voglio nascondermi dietro ad un dito; i timori di andbod, del resto ben argomentati, appaiono più che fondati.

Ma se ciò è vero allora più che il merito della riforma fiscale (più o meno opinabile) è l'intollerabile livello di corruzione a renderla odiosa e particolarmente temuta.

Tuttavia anchea mio avviso la corruzione non la si può soltanto contrastare con strumenti repressivi (che pure restano indispensabili).

Deve crescere nei cittadini ucraini un diverso senso dello Stato.

La conspevolezza cioè che depredare le risorse di tutti a proprio esclusivo vantaggio alla fine produrrà problemi e guasti che condizioneranno in peggio anche la vita di chi ruba (che non è solo l'oligarca che può andarsene tranquillamente all'estero).

La corruzione è ovviamente solo una parte del problema.
Chi vive in UA ha più volte sottolineato i problemi enormi che "l'uomo della strada" incontra nel far valere i propri diritti, magari davanti ad un giudice.

Io forse ragiono da avvocato, ma a me pare sia proprio questo il cuore del problema.

L'inesistenza di una qualunque certezza giuridica, con la conseguente impossibilità di far valere qualsivoglia diritto è una cosa inaccettabile per qualunque società.

Forse si dovrebbe partire da qui.
Saluti.
Luca
Avatar utente
Luca
MODERATORE
MODERATORE
 
Messaggi: 1509
Iscritto il: sabato 30 maggio 2009, 19:57
Località: Chieti
Residenza: Chieti
Anti-spam: 56

Re: Nuovo sistema fiscale

Messaggiodi toto il mercoledì 17 novembre 2010, 21:17

Le tasse si pagano,la legge ci vuole.Io mi ricordo che anche in italia alcuni titolari di ditte si lamentavano.
Loro dicevano meglio lavorare in nero.Ma che io sappia poi si rifacevano con i clienti con prezzi salati.


In Nikolaev si dice tutto bene,che pagano tutti.Chi ha licenza deve pagare e chi non c'e' l'ha non deve avere -
possibilita' di lavorare.Se lavora in nero e una truffa allo stato,quindi un danno.

Le buche nelle strade e altri servizi che non esistono,dove attingono,se non vi sono leggi;anche se io non trovo tanto male in alcune cose.

Controlli severi a chi si arricchisce,troppe auto di lusso e tanti padroni ricchi che hanno marshrut in quantita.
nel mio sito fb ho messo una foto di un tizio che ha la macchina argentata,questo ha i mezzi citati.Paga le tasse???
Avatar utente
toto
ESPERTO
ESPERTO
 
Messaggi: 925
Iscritto il: sabato 21 novembre 2009, 10:43
Residenza: Nikolaev
Anti-spam: 56

Re: Nuovo sistema fiscale

Messaggiodi andbod il giovedì 18 novembre 2010, 4:03

Temo che dal mio intervento sia trapelata la convinzione che gran parte delle imprese in Ucraina paga (o meglio pagava a inizio anno) 20 Euro al mese (attualmente 50 Euro e da 150 a 700 Euro per il 2010) o che l'Ucraina sia un paradiso fiscale. In realta' non e' cosi : solo una parte degli imprenditori privati (che sono circa 1 milione contro un totale di circa 4 milioni di aziende) paga 50 Euro al mese, mentre la stragrande maggioranza il 25+15% sugli utili distribuiti + una tassa fissa pari al 10% dell'intero fatturato.

Stiamo parlando esclusivamente di tassazione degli utili di impresa per un limite di fatturato massimo di poco piu' di 26.000 Euro l'anno. Nella quasi totalita' degli Stati Europei, Italia compresa (fino a 30.000 Euro) con il regime dei minimi, con questa soglia di fatturato non si paga nessuna imposta sui redditi, neppure 50 Euro al mese.

Il resto delle imprese paga il invece 25+15% (25+30% per gli stranieri) di tasse sui dividendi piu' una serie di altre imposte, autorizzazioni, spese che portano la pressione fiscale media a livelli altissimi, tanto che l'Ucraina e' considerato uno dei paesi dove si pagano piu' tasse in Europa (ovviamente sulla carta visto che la maggior parte degli imprenditori preferisce pagare gli ispettori delle tasse o il giudice di turno) in modo non solo da pagare meno tasse ma poter fare quello che vuole all'interno della propria azienda.

Riguardo alla parte previdenziale gia' ora tutte le categorie di imprenditori pagano il contributo pensionistico con la differenza che gli imprenditori privati "privilegiati" non hanno diritto a ricevere la pensione sulla base delle proprie contribuzioni ma, una volta in pensione, riceveranno solo la pensione sociale, garantita a chiunque.

Nonostante questa situazione le proteste di questi giorni non sono pero' incentrate sul fatto che si debba pagare di piu' (gli imprenditori privati piu' volte hanno detto di essere disponibili a pagare di piu', vista la crisi attuale) ma sul fatto che diventi impossibile accedere al sistema fiscale semplificato (sia delle tasse fisse che del 10% sul fatturato) per la maggior parte dei piccoli imprenditori che significa per molti non poter piu' lavorare (vi immaginate la vecchietta del bazar che tiene decine di libri contabili, con il timbro, il conto in banca e una contabile dipendente ?) e per gli altri che resteranno aperti essere alla completa merce' degli ispettori delle tasse (il sistema giudiziario e fiscale Ucraino e' classificato come uno dei piu' corrotti al mondo).

In sostanza queste persone preferiscono pagare anche 5-10 volte tanto rispetto a quanto pagano ora piuttosto di evitare di dover pagare tutti i giorni un ispettore delle tasse diverso. La stampa e l'amministrazione pubblica stanno invece cercando di far passare questa protesta come una protesta che ha esclusivamente risvolti di natura economica e questa e' un'altra componente del problema.
Avatar utente
andbod
Admin
Admin
 
Messaggi: 7232
Iscritto il: domenica 7 dicembre 2008, 1:40
Residenza: Lviv Ucraina
Anti-spam: 56

PrecedenteProssimo

Torna a Aprire una attivita' in Ucraina





Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti