Nuove regole da 23 Giugno

Visto di ingresso per l'Italia

Re: Nuove regole da 23 Giugno

Messaggiodi andbod il venerdì 24 luglio 2015, 11:55

Qui a Lviv è sempre uguale, anche se hanno cambiato l'indirizzo. E' possibile che sia capitato un impiegato più rigido o con una giornata storta.
Avatar utente
andbod
Admin
Admin
 
Messaggi: 7192
Iscritto il: domenica 7 dicembre 2008, 1:40
Residenza: Lviv Ucraina
Anti-spam: 56


Re: Nuove regole da 23 Giugno

Messaggiodi dreamcatcher il venerdì 24 luglio 2015, 12:43

Mi sembra strano ciò che vi è capitato, le ultime esperienze recentissime in fatto di visti testimoniano una certa coerenza con la linea degli ultimi anni: visti concessi in presenza dei requisiti richiesti senza cercare il classico pelo nell'uovo e senza esagerare nei giorni richiesti.
Come Andbod penso che abbiate beccato la giornata sbagliata dell'impiegato sbagliato.

Riguardo la stampa dell'estratto della carta (e qui non vorrei scrivere un'inesattezza, quindi correggetemi voi esperti!) dubito fortemente che sia possibile averlo da un bancomat diverso da quello della banca che ha emesso la carta.
I miei suoceri avevano una carta emessa da Ukreksimbank e a Odessa hanno dovuto stampare il saldo in una filiale Ukreksimbank.
Se lo sportello presente nel centro visti è di una banca diversa (mi sembra che sia Pravexbank) al masimo darà quella che è la disponibilità giornaliera di prelievo, non certo il saldo.
Avatar utente
dreamcatcher
MODERATORE
MODERATORE
 
Messaggi: 7627
Iscritto il: giovedì 1 luglio 2010, 10:38
Residenza: Como
Anti-spam: 56

Re: Nuove regole da 23 Giugno

Messaggiodi Dave il venerdì 24 luglio 2015, 13:24

In effetti, anch'io ho pensato al classico impiegato che vuol darsi importanza. Nelle cancellerie dei Tribunali mi capitano continuamente personaggi del genere.
In ogni caso, mi confermate che il centro visti funge solo da centro di raccolta della documentazione e non ha alcun potere decisionale in merito al rilascio dei visti? Non vorrei che questo impiegato si mettesse di traverso per qualche ragione personale.
Avatar utente
Dave
ESPLORATORE
ESPLORATORE
 
Messaggi: 161
Iscritto il: venerdì 20 marzo 2015, 13:02
Residenza: Prato
Anti-spam: 42

Re: Nuove regole da 23 Giugno

Messaggiodi dreamcatcher il venerdì 24 luglio 2015, 13:53

Il centro visti non ha alcun potere decisionale.

Ha la funzione (che dovrebbe essere esclusivamente a vantaggio dell'utente) di poter visionare la documentazione PRIMA che questa venga passata al Consolato e quindi, in caso di documentazione incompleta o errata, avvisare l'utente e dargli la possibilità di integrare o correggere ciò che sta presentando.
A ulteriore prova di questo, il centro visti si occupa anche di tradurre la documentazione, di stipulare le assicurazioni sanitarie e (se non sbaglio) ora anche di prendere le impronte digitali.

E' un intermediario. Chiaramente in Consolato una domanda fatta pervenire tramite il VMS viene considerata se non altro completa dal punto di vista della documentazione allegata, poi la valutazione è cosa a parte.
Se ti presenti in consolato per chiedere il visto, il funzionario non ha alcun obbligo di correggerti o suggerirti, non ha funzioni di consulenza. Il VMS sì.
Avatar utente
dreamcatcher
MODERATORE
MODERATORE
 
Messaggi: 7627
Iscritto il: giovedì 1 luglio 2010, 10:38
Residenza: Como
Anti-spam: 56

Re: Nuove regole da 23 Giugno

Messaggiodi vittorio_guido il venerdì 24 luglio 2015, 14:55

Dave ha scritto:In effetti, anch'io ho pensato al classico impiegato che vuol darsi importanza. Nelle cancellerie dei Tribunali mi capitano continuamente personaggi del genere.
In ogni caso, mi confermate che il centro visti funge solo da centro di raccolta della documentazione e non ha alcun potere decisionale in merito al rilascio dei visti? Non vorrei che questo impiegato si mettesse di traverso per qualche ragione personale.


Come ti ha risposto beppe. I VMS NON hanno facoltà decisionale.
Ma preparano la documentazione in maniera tale che, una volta spedita la documentazione all'ambasciata, sia tutto in regola e pronto per la stampa del visto.
vedi quella ragazza che ha ricevuto il visto italiano in 3 giorni lavorativi. ......
e loro che volevano fare il polacco. .... :)
Per esperienza diretta quelli del VMS cercano di far partire la documentazione in maniera tale che il visto venga concesso.
se chiedono un documento in più è per il bene del richiedente. Non per cattiveria.
Poi io li lodero' troppo ma averli ad Odessa sotto casa è stata una manna dal cielo!
Soltanto gli stupidi non sbagliano mai.....
Odessa Mama
Avatar utente
vittorio_guido
ESPERTO
ESPERTO
 
Messaggi: 5831
Iscritto il: domenica 7 febbraio 2010, 22:09
Residenza: viareggio (Odessa vacanza)
Anti-spam: 56

Re: Nuove regole da 23 Giugno

Messaggiodi Dave il venerdì 24 luglio 2015, 16:09

Ma infatti, devo dire che le due precedenti volte non abbiamo avuto nulla da rimproverare agli impiegati del visa centre che, anzi, sono stati molto disponibili. Le mie perplessità sono legate a quest'ultimo impiegato che ha tenuto un comportamento piuttosto sgradevole, oltre a far delle domande di carattere personale che non so che rilevanza possano avere sul rilascio del visto, tipo: dove vi siete conosciuti, che lavoro fa lui in Italia, è stato anche lui in Ucraina e per quali motivi, etc...
Avatar utente
Dave
ESPLORATORE
ESPLORATORE
 
Messaggi: 161
Iscritto il: venerdì 20 marzo 2015, 13:02
Residenza: Prato
Anti-spam: 42

Precedente

Torna a Visto di ingresso





Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti