Nuove normative su lavoro e permessi di soggiorno

Come aprire una attivita' di lavoro ucraina, la burocrazia, le problematiche, i consigli, i settori di commercio...

Nuove normative su lavoro e permessi di soggiorno

Messaggiodi andbod il martedì 14 agosto 2018, 18:29

Sono recentemente cambiate molte normative legate al mondo del lavoro che semplificano notevolmente le procedure necessarie per fare impresa o lavorare in Ucraina.

Da pochissimo sono inoltre entrate in vigore novità normative legate all'ottenimento e al rinnovo dei permessi di soggiorno.

Andiamo con ordine per dire che ora per lavorare in Ucraina viene semplificata in maniera radicale la procedura: ora bastano i seguenti documenti :
- passaporto
- domanda
- foto tessera
- contratto di lavoro, certificato dal datore di lavoro
- delega da parte del datore di lavoro

Cadono tutte le limitazioni esistenti ed entro 10 giorni viene data risposta alla domanda.

Cambia anche la durata dei permessi di lavoro che potranno essere di 3 anni per chi lavora nel settore IT, chi fa parte dei consigli di amministrazioni aziendali o è socio, chi dispone di un diploma da parte delle 100 migliori Università, chi ha titoli o competenze di alta specializzazione, chi lavora nell'ambito di un progetto di joint venture.

L'unica limitazione è quella che prevede che la retribuzione minima mensile sia pari a 5 (oggi circa 20.000 UAH, per chi lavora in ONG o come volontario) o 10 (circa 40.000 UAH tutti gli altri casi) stipendi minimi Ucraini. Restano esclusi da questa norma i lavoratori altamente specializzati, i soci di imprese (ammesso che abbiano versato in toto il capitale), i lavoratori del settore IT e chi all'estero dispone già di uno stipendio o rendita di almeno 50 stipendi minimi Ucraini (circa 200.000 UAH).

Riguardo i permessi di soggiorno verranno in futuro (per ora mancano ancora i sistemi necessari) emessi sotto forma di "carta con microchip" contenente i dati biometrici. Nel caso di permessi di soggiorno temporanei gli stessi non si potranno più rinnovare ma scadranno e dovranno essere richiesti nuovamente alla scadenza, mentre quelli permanenti scadranno ogni 10 anni. Restano invariati i tempi di validità dei documenti di chi possiede già oggi un permesso.

I permessi di soggiorno dovranno essere sostituiti nel corso dei prossimi mesi anche se non è ancora stato definito un preciso processo temporale, andando di persona presso gli uffici preposti (State Migration Service) e pagando circa 900 UAH (660 UAH per i permessi a tempo indeterminato che andranno rinnovati ogni 10 anni).

Si allungano anche i tempi per valutare le nuove richieste : da 10 a 15 giorni il termine per i permessi temporanei, da 6 mesi a 1 anno per quelli permanenti.
Avatar utente
andbod
Admin
Admin
 
Messaggi: 7232
Iscritto il: domenica 7 dicembre 2008, 1:40
Residenza: Lviv Ucraina
Anti-spam: 56


Re: Nuove normative su lavoro e permessi di soggiorno

Messaggiodi Forrest Gump il martedì 14 agosto 2018, 20:40

andbod ha scritto: Restano invariati i tempi di validità dei documenti di chi possiede già oggi un permesso.

Superati i 45 anni di età, se non erro il permesso di soggiorno non ha più scadenza. Confermi che non è cambiato nulla?
Con la vecchia normativa infatti, credo di ricordare che i permessi di soggiorno non avevano una scadenza in tot anni dal loro rilascio, ma quando il titolare compiva 25 o 45 anni.
"L'uomo saggio aspetta il momento giusto, il pazzo lo anticipa, l'imbecille lo lascia passare". (tratto dal film "Mai arrendersi")
Avatar utente
Forrest Gump
Admin
Admin
 
Messaggi: 6845
Iscritto il: sabato 5 luglio 2008, 18:04
Località: Tra Marbella e Kiev
Residenza: Kiev Ucraina
Anti-spam: 42

Re: Nuove normative su lavoro e permessi di soggiorno

Messaggiodi andbod il mercoledì 15 agosto 2018, 5:53

A 25 e 45 anni andavano aggiornate le fotografie ma la validità era e resta illimitata.

Resta da capire se, in ogni caso, andrà rinnovata la carta ogni 10 anni o meno. Per ora non c'è una indicazione chiara sul quando andranno rifatti i vecchi permessi cartacei visto che si è in attesa della fornitura degli apparati necessari (per ora disponibili solo nei centri regionali di alcune Oblast). L’unica certezza è che al raggiungimento dei 25 e 45 anni sarà necessario cambiare il documento cartaceo nella terrasera con microchip.
Avatar utente
andbod
Admin
Admin
 
Messaggi: 7232
Iscritto il: domenica 7 dicembre 2008, 1:40
Residenza: Lviv Ucraina
Anti-spam: 56

Re: Nuove normative su lavoro e permessi di soggiorno

Messaggiodi andrea.ua.83 il mercoledì 15 agosto 2018, 7:47

andbod ha scritto:
L'unica limitazione è quella che prevede che la retribuzione minima mensile sia pari a 5 (oggi circa 20.000 UAH, per chi lavora in ONG o come volontario) o 10 (circa 40.000 UAH tutti gli altri casi) stipendi minimi Ucraini.


Una limitazione da niente :D
Di fatto si subordina la possibilita' per lo straniero di ottenere permesso di soggiorno al riconoscimento di uno stipendio che e' superiore 4 volte (4 volte!) lo stipendio medio nel Paese.

Non credo esiste al mondo Paese simile: tutti i Paesi - soprattutto quelli con popolazione anziana e con riduzione della forza lavoro - fanno la lotta per accaparrarsi forza lavoro a basso costo. gli Ucraini no, sono speciali :D

Bravi, continuate cosi.
"В гибридной войне основная битва ведется не за территорию, а за нескольких кубических сантиметров в вашем черепе".
Avatar utente
andrea.ua.83
ESPERTO
ESPERTO
 
Messaggi: 700
Iscritto il: mercoledì 27 maggio 2015, 15:05
Residenza: Kiev
Anti-spam: 42

Re: Nuove normative su lavoro e permessi di soggiorno

Messaggiodi andrea.ua.83 il mercoledì 15 agosto 2018, 7:48

andrea.ua.83 ha scritto:Di fatto si subordina la possibilita' per lo straniero di ottenere permesso di soggiorno al riconoscimento di uno stipendio che e' superiore 4 volte (4 volte!) lo stipendio medio nel Paese.


permesso di lavoro, ovviamente...
"В гибридной войне основная битва ведется не за территорию, а за нескольких кубических сантиметров в вашем черепе".
Avatar utente
andrea.ua.83
ESPERTO
ESPERTO
 
Messaggi: 700
Iscritto il: mercoledì 27 maggio 2015, 15:05
Residenza: Kiev
Anti-spam: 42

Re: Nuove normative su lavoro e permessi di soggiorno

Messaggiodi andbod il giovedì 16 agosto 2018, 7:51

In realtà l’Ucraina non è l’unico Paese al mondo dove per gli stranieri esiste la necessità di percepire uno stipendio molto più elevato rispetto alla media della popolazione.

In due di questi : Thailandia e Filippine ho lavorato a lungo e lo “spread” è ancora più ampio che in Ucraina. Entrambe i Paesi condividono con l’Ucraina la presenza di oligarchi e corruzione endemica.

Le motivazioni, a mio avviso, sono prevalentemente legate al limitare fortemente l’accesso a risorse poco specializzate da un lato e a creare un introito fiscale certo dall’altro. In Ucraina non bisogna dimenticare che era alquando diffusa la pratica di avviare un’impresa e lavorare con il minimo dello stipendio percependo anticipo sui profitti tassati in quantità decisamente inferiore. Ovvio che si tratti di una soluzione discriminatoria e che non risolve alla radice un problema ben più diffuso.
Avatar utente
andbod
Admin
Admin
 
Messaggi: 7232
Iscritto il: domenica 7 dicembre 2008, 1:40
Residenza: Lviv Ucraina
Anti-spam: 56

Re: Nuove normative su lavoro e permessi di soggiorno

Messaggiodi RomaLviv il giovedì 16 agosto 2018, 12:00

Interessante la modifica , anche se é difficile immaginare qualcuno che si sposti per andare a lavorare in UA, piuttosto sembra una legge che impedisce a qualsiasi africano sbarcato in Europa di accedere in Ucraina per lavorare, visto che forse sono i pochi se non gli unici che occorrerebbero per le paghe ucraine, di fatto limitano l'accesso .
E quando pensi che sia finita e' proprio allora che comincia la salita.
Avatar utente
RomaLviv
MASTER
MASTER
 
Messaggi: 1109
Iscritto il: sabato 15 novembre 2014, 18:00
Residenza: Roma
Anti-spam: 42

Re: Nuove normative su lavoro e permessi di soggiorno

Messaggiodi RomaLviv il giovedì 16 agosto 2018, 12:05

Per quanto riguarda il permesso di soggiorno, É possibile richiederne uno solo con il requisito di esser sposato con donna ucraina?continuando a mantenere la residenza italiana?
E quando pensi che sia finita e' proprio allora che comincia la salita.
Avatar utente
RomaLviv
MASTER
MASTER
 
Messaggi: 1109
Iscritto il: sabato 15 novembre 2014, 18:00
Residenza: Roma
Anti-spam: 42

Re: Nuove normative su lavoro e permessi di soggiorno

Messaggiodi andrea.ua.83 il giovedì 16 agosto 2018, 13:47

andbod ha scritto:In realtà l’Ucraina non è l’unico Paese al mondo dove per gli stranieri esiste la necessità di percepire uno stipendio molto più elevato rispetto alla media della popolazione.

In due di questi : Thailandia e Filippine ho lavorato a lungo e lo “spread” è ancora più ampio che in Ucraina. Entrambe i Paesi condividono con l’Ucraina la presenza di oligarchi e corruzione endemica.


Thailandia e Filippine sono paesi completamente diversi dall'Ucraina sotto il profilo demografico e della forza lavoro: sono Paesi con popolazione in crescita. Popolazione molto giovanie, soprattutto le Filippine dove l'eta' mediana e' 24 anni. Non c'e' un problema di potenziale forza lavoro.

L'ucraina e' un Paese dal punto di visto demografico molto europeo, con popolazione anziana e popolazione in eta' lavorativa destinata nei prossimi anni a diminuire significativamente.

Abbiamo parlato nell'altra discussione di quanti ucraini lavorino all'estero: ai fine dell'economia nel suo complesso e' necessario che al posto degli ucraini che se ne vanno, arrivi qualcuno. Prevedere che lo straniero che voglia lavorare legalmente in Ucraina debba avere uno stipendio 4 volte superiore a quello medio nel Paese significa creare una barriera all'accesso di stranieri evidente.

Le norme in questione, come sai sono entrate in vigore nella seconda meta' del 2017.
Non si puo' dire che essa abbiano favorito e reso piu' agevole il rilascio di permessi di lavoro. Mi sembra un dato abbastanzi oggettivo confermato dalla matematica.

I permessi di lavoro rilasciati da gennaio 2017 a fine giugno 2017 (quando era in vigore la vecchia disciplina) sono stati 5.400, nel periodo analogo del 2018 - con le nuove norme - 3600. Si tratta di una diminuzione del 33%. Alla faccia della normativa che facilitava il rilascio dei permessi di soggiorno per stranieri!
"В гибридной войне основная битва ведется не за территорию, а за нескольких кубических сантиметров в вашем черепе".
Avatar utente
andrea.ua.83
ESPERTO
ESPERTO
 
Messaggi: 700
Iscritto il: mercoledì 27 maggio 2015, 15:05
Residenza: Kiev
Anti-spam: 42

Re: Nuove normative su lavoro e permessi di soggiorno

Messaggiodi andrea.ua.83 il giovedì 16 agosto 2018, 15:34

andbod ha scritto:In due di questi : Thailandia e Filippine ho lavorato a lungo e lo “spread” è ancora più ampio che in Ucraina. Entrambe i Paesi condividono con l’Ucraina la presenza di oligarchi e corruzione endemica.


Per inciso, In ucraina lo stipendio medio e' ad oggi 9141 uah (ca 300 euro). Lo stipendio minimo che un lavoratore straniero - non altamente specializzato - deve ottenere per conseguire un permesso di lavoro e' 32.000 uah (ca 1050 euro). Spread 32.000:9.000= 3,55

In thailandia lo stipendio minimo per i lavoratori provenienti da Cambodia, Myanmar, Laos e Vietnam e' 25.000 baht, ovvero ca 650 euro. Applichiamo lo spread ucraino (3,55) 650:3,55 = 183 eur
Francamente non credo che lo stipendio medio in Thailandia sia 183 euro mensili.
"В гибридной войне основная битва ведется не за территорию, а за нескольких кубических сантиметров в вашем черепе".
Avatar utente
andrea.ua.83
ESPERTO
ESPERTO
 
Messaggi: 700
Iscritto il: mercoledì 27 maggio 2015, 15:05
Residenza: Kiev
Anti-spam: 42

Re: Nuove normative su lavoro e permessi di soggiorno

Messaggiodi Guido il giovedì 16 agosto 2018, 17:18

La domanda a questo punto è: ci sono big del settore IT a Kiev che mi potrebbero ipoteticamente pagare quello stipendio?
Avatar utente
Guido
ESCURSIONISTA
ESCURSIONISTA
 
Messaggi: 88
Iscritto il: giovedì 5 ottobre 2017, 18:44
Località: Milano / Zurich
Residenza: Milano / Zurich
Anti-spam: 42

Re: Nuove normative su lavoro e permessi di soggiorno

Messaggiodi peterthegreat il giovedì 16 agosto 2018, 18:49

Non conosco nessuno che porta a casa 9000 grivne al mese in busta paga.
In compenso ci sono un sacco di dipendenti amministrativi e politici che rubano un sacco di soldi.
Dove son gli impiccatori degli Eroi che non scordiamo?
Dove son gli infoibatori della nostra gente sola?
Ruggirà per noi il leone, di là raglio di somaro.
Eia, carne del Quarnaro! Eja Eja Alalà
G. D'Annunzio
Avatar utente
peterthegreat
ESPERTO
ESPERTO
 
Messaggi: 6406
Iscritto il: martedì 29 gennaio 2008, 18:11
Residenza: Savona
Anti-spam: 42

Re: Nuove normative su lavoro e permessi di soggiorno

Messaggiodi andbod il venerdì 17 agosto 2018, 19:52

andrea.ua.83 ha scritto:Per inciso, In ucraina lo stipendio medio e' ad oggi 9141 uah (ca 300 euro). Lo stipendio minimo che un lavoratore straniero - non altamente specializzato - deve ottenere per conseguire un permesso di lavoro e' 32.000 uah (ca 1050 euro). Spread 32.000:9.000= 3,55

In thailandia lo stipendio minimo per i lavoratori provenienti da Cambodia, Myanmar, Laos e Vietnam e' 25.000 baht, ovvero ca 650 euro. Applichiamo lo spread ucraino (3,55) 650:3,55 = 183 eur
Francamente non credo che lo stipendio medio in Thailandia sia 183 euro mensili.


In Thailandia lo stipendio medio è pari a 9000 baht (circa 230 eur). Lo stipendio minimo per tutti i lavoratiri del mondo (esclusi i Paesi ASEAN per i quali è stato tolto anche il limite dei 25.000 baht) è in una forchetta tra i 50.000 e i 75.000 baht al mese. Anche prendendo la soglia più bassa parliamo di un rapporto di 5.5 a 1. Valori analoghi per le Filippine ma regole analoghe esistono (a seconda della provenienza anche a Dubai, Qatar e in molti altri Paesi).

Concordo sul fatto che ci sia una grande differenza tra i singoii mercati ma esistono anche delle similitudini legate alla completa mancanza di forza lavoro con alta specializzazione. Tutte queste economie emergenti non vogliono importare forza lavoro “bruta” ma esclusivamente eccellenze.

È vero che dal punto di vista economico i requisiti sono certamente elevati ma, onestamente, conosco un solo straniero in Icraina che prenda meno di 650 eur al mese mentre ne conosco tantissimi (quasi tutti) che portano a casa 2000-3000 eur al mese e pagano (pagavano 500 uah al mese di tasse). Personalmente preferisco che si paghi di più ma che sia immediato ottenere il permesso, senza le draconiane norme di prima che comunque obbligavano (quasi sempre) a pagare 1000-2000 usd in nero (che è poi lo stesso che si paga oggi di tasse in più).

Questa norma non riguarda i lavoratori IT che comunque guadagnano infinitamente di più. Oggi per un neolaureato junior (Ucraino) lo stipendio medio è sulle 20.000 UAH e per un senior si arriva tranquillamente sopra le 60.000 UAH al mese, fino alle 90-100.000 in posti di prestigio presso Softserve o altre strutture che lavorano molto con l’estero.

Per Pietro: a Lviv, ad esempio, gli stipendi reali sono quasi sempre sopra le 9.000 UAH, forse giusto nelle poche imprese manifatturiere rimaste e per il pubblico impiego arrivano a 7000-8000. Un cameriere, ad esempio, non prende meno di 9.000 UAH oltre alle mance (che ovviamente non risultano in busta). A Lviv (che è nella media Ucraina) gli unici che conosco che hanno meno di 9000 uah al mese di stipendio vero sono i professori (non tutti).
Avatar utente
andbod
Admin
Admin
 
Messaggi: 7232
Iscritto il: domenica 7 dicembre 2008, 1:40
Residenza: Lviv Ucraina
Anti-spam: 56

Re: Nuove normative su lavoro e permessi di soggiorno

Messaggiodi andrea.ua.83 il venerdì 17 agosto 2018, 20:19

andbod ha scritto:In Thailandia lo stipendio medio è pari a 9000 baht (circa 230 eur). Lo stipendio minimo per tutti i lavoratiri del mondo (esclusi i Paesi ASEAN per i quali è stato tolto anche il limite dei 25.000 baht) è in una forchetta tra i 50.000 e i 75.000 baht al mese. Anche prendendo la soglia più bassa parliamo di un rapporto di 5.5 a 1. Valori analoghi per le Filippine ma regole analoghe esistono (a seconda della provenienza anche a Dubai, Qatar e in molti altri Paesi).


Scusami Andbod, ma i Paesi ASEAN non sono bruscolini. Tra Filippine, indonesia, malesia, vietnam, cambogia laosm fanno quasi il 10% della popolazione mondiale!
"В гибридной войне основная битва ведется не за территорию, а за нескольких кубических сантиметров в вашем черепе".
Avatar utente
andrea.ua.83
ESPERTO
ESPERTO
 
Messaggi: 700
Iscritto il: mercoledì 27 maggio 2015, 15:05
Residenza: Kiev
Anti-spam: 42

Re: Nuove normative su lavoro e permessi di soggiorno

Messaggiodi andrea.ua.83 il venerdì 17 agosto 2018, 20:23

andbod ha scritto:È vero che dal punto di vista economico i requisiti sono certamente elevati ma, onestamente, conosco un solo straniero in Icraina che prenda meno di 650 eur al mese mentre ne conosco tantissimi (quasi tutti) che portano a casa 2000-3000 eur al mese e pagano (pagavano 500 uah al mese di tasse).

Io invece ne conosco molti che ne prendono meno di 650 eur.
"В гибридной войне основная битва ведется не за территорию, а за нескольких кубических сантиметров в вашем черепе".
Avatar utente
andrea.ua.83
ESPERTO
ESPERTO
 
Messaggi: 700
Iscritto il: mercoledì 27 maggio 2015, 15:05
Residenza: Kiev
Anti-spam: 42

Prossimo

Torna a Aprire una attivita' in Ucraina





Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti