Nuova follia in banca

Il sitema economico, monetario e bancario.

Nuova follia in banca

Messaggiodi andbod il giovedì 24 novembre 2011, 18:46

Da qualche giorno a questa parte le banche hanno iniziato a raccogliere i questionari richiesti dall'Agenzie delle Entrate Ucraina.

Questi questionari sono assolutamente lesivi della privacy e pare che siano utilizzati, ancora una volta, per creare le basi per un'estorsione nei confronti dei cittadini. Viene infatti richiesto di indicare in modo dettagliato quali sono i propri depositi, le proprie proprieta' mobili e immobili, i propri redditi in Ucraina e all'estero.

C'e' da scommettere che per chi ha conti/depositi sostanziosi arrivera' solerte e immediato il controllo da parte degli ispettori delle tasse, come sta avvenendo ormai nei confronti di moltissimi imprenditori.

Considerando che in Ucraina gli ispettori delle tasse hanno poteri spropositati e, senza neppure l'avvallo di un Giudice, possono mettere sotto sequestro proprieta' o disporre l'arresto di chi e' sospettato di evasione c'e' da avere davvero paura.

Senza la compilazione di questi questionari ci si puo' trovare addirittura con il conto bloccato.
Avatar utente
andbod
Admin
Admin
 
Messaggi: 7186
Iscritto il: domenica 7 dicembre 2008, 1:40
Residenza: Lviv Ucraina
Anti-spam: 56


Re: Nuova follia in banca

Messaggiodi marcoxx il giovedì 24 novembre 2011, 19:59

problema spinoso.....purtroppo spesso la privacy e la legalità (specialmente fiscale) fanno un pò a cazzotti

perchè con lo scudo della privacy si compiono tante,troppe illegalità.
privacy che è un diritto sacrosanto,ma che secondo me dovrebbe riguardare solo determinati aspetti della nostra vita privata,meno quelli che riguardano la nostra vita economica. ma ovviamente,ci sono pro e contro,come in ogni cosa

detto ciò,va da sè che se gli ispettori ucraini se ne approfittano di questa cosa semplicemente per minacciare ed estorcere tangenti,non ci siamo affatto.
se invece tutto ciò servisse a scovare e far pagare (allo stato e non agli ispettori) gli evasori,beh io sarei disposto anche a perdere un pò della mia privacy (visto che non ho nulla da nascondere) a vantaggio della comunità.

perchè sappiamo bene,in Ukr ma anche altrove (in Italia non ne parliamo) quanto gli evasori siano dannosi per l'intera comunità. se le finanze vanno a rotoli,le strade sono rotte,i mezzi pubblici non funzionano,e tutto il resto,è anche perchè c'è tanta gente che non paga le tasse. facendo inoltre pagare di più gli onesti
Avatar utente
marcoxx
MASTER
MASTER
 
Messaggi: 513
Iscritto il: sabato 24 aprile 2010, 1:22
Residenza: Napoli
Anti-spam: 56

Re: Nuova follia in banca

Messaggiodi Forrest Gump il giovedì 24 novembre 2011, 20:36

andbod ha scritto:Senza la compilazione di questi questionari ci si puo' trovare addirittura con il conto bloccato.

Non ho ricevuto alcuna comunicazione.
Magari perchè non sono a Kiev e forse è rimasta nella buca delle lettere.
Spero solo di non di dovere andare appositamente in Ucraina solo per compilare un modulo o, peggio, di scoprire un giorno di avere un conto "surgelato" :mrgreen: .

Tienici al corrente, speriamo che sia un fuoco di paglia :?:
"L'uomo saggio aspetta il momento giusto, il pazzo lo anticipa, l'imbecille lo lascia passare". (tratto dal film "Mai arrendersi")
Avatar utente
Forrest Gump
Admin
Admin
 
Messaggi: 6254
Iscritto il: sabato 5 luglio 2008, 18:04
Località: Puerto Banùs (Spain)
Residenza: Kiev Ucraina
Anti-spam: 56

Re: Nuova follia in banca

Messaggiodi baloo il venerdì 25 novembre 2011, 11:02

andbod ha scritto:Da qualche giorno a questa parte le banche hanno iniziato a raccogliere i questionari richiesti dall'Agenzie delle Entrate Ucraina.

Questi questionari sono assolutamente lesivi della privacy e pare che siano utilizzati, ancora una volta, per creare le basi per un'estorsione nei confronti dei cittadini. Viene infatti richiesto di indicare in modo dettagliato quali sono i propri depositi, le proprie proprieta' mobili e immobili, i propri redditi in Ucraina e all'estero.

C'e' da scommettere che per chi ha conti/depositi sostanziosi arrivera' solerte e immediato il controllo da parte degli ispettori delle tasse, come sta avvenendo ormai nei confronti di moltissimi imprenditori.

Considerando che in Ucraina gli ispettori delle tasse hanno poteri spropositati e, senza neppure l'avvallo di un Giudice, possono mettere sotto sequestro proprieta' o disporre l'arresto di chi e' sospettato di evasione c'e' da avere davvero paura.

Senza la compilazione di questi questionari ci si puo' trovare addirittura con il conto bloccato.


Si solito sarei solerte nel dar ragione a chi attacca le istituzioni Ucraine tacciandole di comportamenti lesivi verso la popolazione, le imprese e gli stranieri.

Questa volta non me la sento di farlo, non vedo cosa ci sia di male in questo controllo che, togliendo il questionario, è simile a quello che può disporre l'agenzia delle entrate italiana.

Non entro nel merito dei controlli effettuai in quanto vorrei saperne di più, ma non vedo nulla, in quello che ho letto nel topic, di così diverso o vessante, rispetto alla situazione italiana.

Saluti
Avatar utente
baloo
ESCURSIONISTA
ESCURSIONISTA
 
Messaggi: 59
Iscritto il: martedì 22 luglio 2008, 17:28
Località: Padova

Re: Nuova follia in banca

Messaggiodi andbod il venerdì 25 novembre 2011, 13:58

L'Ucraina purtroppo e' un paese a se stante. Questi controlli non sono assolutamente pensati per controlli di natura fiscale che in Ucraina funzionano piu' come in Russia che non in Europa o negli USA.

Qui in Ucraina l'evasione bancaria e' impossibile, semplicemente perche' la banca e' sostituto d'imposta : se non pagate le tasse, le stesse vengono direttamente prelevate dalla banca, l'IVA viene trattenuta direttamente dalle banche, le imposte sulle transazioni finanziarie lo stesso.

Inoltre la maggior parte delle aziende (fino all'anno scorso era la quasi totalita') ha un regime fiscale semplificato che prevede il pagamento delle imposte sulla base del proprio volume d'affari e non sugli utili, quindi anche in questo caso i controlli non servirebbero assolutamente a nulla.

Chi evade (soggetto giuridico) e' solo chi utilizza strutture offshore (e che non viene controllato in quanto generalmente siede in Parlamento o nelle strutture regionali) o chi (molti) non e' neppure registrato o esegue tutte le proprie operazioni in contanti (cosa permessa in Ucraina, visto che poche aziende/privati hanno un conto corrente).

Chi evade (persona fisica) lo fa in contanti e non va di certo a mettere i propri soldi in banca, considerato che e' la banca stessa (gia' oggi) a comunicare automaticamente i saldi delle transazioni "sospette".

Il vero problema e' che questo questionario non si concentra su metodi del tipo "redditometro" ma semplicemente richiede al correntista di dare informazioni personali e sulla propria famiglia che verranno quasi certamente utilizzate ai fini estorsivi.

Non dimenticatevi inoltre che qui in Ucraina gli ispettori delle tasse, per avere il proprio posto di lavoro, pagano cifre ingenti (non ci si arriva per concorso o per merito) e quindi devono "rientrare" di queste cifre in tutti i modi possibili. Gisuto per capire come funzionano le cose qui, provate ad entrare nell'ufficio dell'agenzia delle Entrate : all'ingresso troverete un negozio di gioielleria, un negozio di elettrodomestici, un negozio di liquori, la filiale di una banca.

Presentarsi da un ispettore delle tasse senza avere 100 dollari in mano o un regalo anche piu' sostanzioso non solo e' considerata come una forma di offesa, ma non vi ricevono neppure.

x Forrest : il modulo te lo fanno compilare in banca nel momento in cui fai una qualsiasi operazione. Fino a che non ti presenti in banca non ti fanno firmare nulla.... non e' chiaro se devono terminare il compilazione di questi moduli entro una data prefissata o meno.
Avatar utente
andbod
Admin
Admin
 
Messaggi: 7186
Iscritto il: domenica 7 dicembre 2008, 1:40
Residenza: Lviv Ucraina
Anti-spam: 56

Re: Nuova follia in banca

Messaggiodi jcaloe il venerdì 25 novembre 2011, 21:09

Ciao a tutti.

A seguito degli interventi in merito a tale argomento ho inviato una email ad un mio amico Ucraino, Direttore di una filiale di un importante gruppo bancario a Kiev. , chiedendo spiegazioni in merito. Ho ricevuto oggi la risposta:

Allego la copia della missiva, depurata delle parti personali che potrebbero violare la privacy :

Concerning our news you have heard: we really have some new options concerning questionnaires to be filled by our customers.

In ********* this application form is not new at all, because we started to work with them more than 1Y before (this application is part of every contract you sign with**********). During this time our forms were modified many times as instructions of national bank were changed.

For all this time most of another banks did not start with this application. That’s why some of them were punished by law. Only after that all banks began to correct their mistakes as quicker as possible.

This is the reason why noise around all this situation is so high. A lot of people received messages, mails and letters from their bank with requests to visit their branch asap and to fill in some forms and applications.



So, don’t care about this, you’re good client of good bank and we care about our customers. As the rule we ask all our customers to update info by filling of application once a year.

In this moment I can’t check about do you really need to fill in this application, but even if it is true – don’t care about this, especially because you’re abroad.

We can wait for you for a long time )))

And one more – this is not tax administration’s initiative. This is National Bank’s rules related to anti- money laundering and terrorism financing.


Stando a quanto sopra c'è da sottolineare innanzitutto che l'iniziativa viene dalla banca centrale Ucraina e non dall'Agenzia delle entrate:

Secondariamente questi questionari, curati dal management bancario, devono essre compilati una volta all'anno ed il controllo di tali procedure e' in mano alle banche, le quali hanno tutto l'interesse a tutelare i loro clienti.

In ultimo vorrei tranquillizzare Forrest in quanto ritengo che gli stranieri che operano in Ucraina, essendo per essi più rigida la procedura di controllo delle somme versate in banca, abbiano poco a temere, sopratutto se non residenti, in quanto oggni somma depositata deve avere una documentazione ben definita , sopratutto se in contanti.

Vi immaginate quale shock per l'Economia ucraina se venissero a mancare gli investimenti a qualsiasi titolo in valuta estera o peggio se tutti gli stranieri ritirassero tutte le somme dai loro conto ucrainai?
Avatar utente
jcaloe
MASTER
MASTER
 
Messaggi: 1034
Iscritto il: martedì 22 giugno 2010, 13:10
Residenza: Kiev
Anti-spam: 42

Re: Nuova follia in banca

Messaggiodi andbod il venerdì 25 novembre 2011, 21:38

Scusate, una cosa importante che effettivamente ho dimenticato di evidenziare e' che questi dati sono obbligatori solo per i residenti permanenti in Ucraina (a quanto mi risulta peraltro Forrest lo e' ancora).

E' vero che il modulo e' predisposto e richiesto a cura della Banca Centrale Ucraina ma sul questionario e' chiaramente indicato che i dati forniti sono usati ai fini della nuova normativa che ne prevede la comunicazione agli organi preposti al controllo della corruzione e fiscali.

Certo le banche tendono a minimizzare la natura del problema e rassicurare i propri clienti, ed e' anche vero che in Ucraina l'applicazione delle normative varia da citta' a citta' e, a volte, anche da ufficio a ufficio ma, a quanto mi risulta, questi questionari finiscono direttamente sui tavoli degli ispettori delle tasse.

In questi giorni l'associazione degli imprenditori privati e alcune ONG, nonche' l'associazione delle banche Ucraine hanno protestato energicamente contro questa pratica sostenendo l'utilizzo improprio dei dati.
Avatar utente
andbod
Admin
Admin
 
Messaggi: 7186
Iscritto il: domenica 7 dicembre 2008, 1:40
Residenza: Lviv Ucraina
Anti-spam: 56


Torna a Economia e finanza in Ucraina





Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite