Mia suocera in Italia come fare.

Ricongiungimento con il figlio o la figlia maggiorenni.

Re: Mia suocera in Italia come fare.

Messaggiodi rossiivan il martedì 3 novembre 2009, 12:41

A proposito dimenticavo di dirvi che ci vogliono anche 4 foto di mia suocera.
Mia suocera ha un visto turistico della polonia, mi hanno confermato che va bene, si fa lo stesso.
Saluti Ivan.
ivan
Avatar utente
rossiivan
VIAGGIATORE
VIAGGIATORE
 
Messaggi: 32
Iscritto il: domenica 2 dicembre 2007, 0:44
Località: cesena
Residenza: rimini
Anti-spam: 56


Re: Mia suocera in Italia come fare.

Messaggiodi uvdonbairo il martedì 3 novembre 2009, 12:51

Meglio così
questo è un caso che andrebbe analizzato per bene, aspettiamo gli sviluppi.

Ciao :D
Avatar utente
uvdonbairo
Admin
Admin
 
Messaggi: 4668
Iscritto il: martedì 29 agosto 2006, 14:02
Località: Lucca
Residenza: Lucca
Anti-spam: 56

Re: Mia suocera in Italia come fare.

Messaggiodi andrey il martedì 3 novembre 2009, 12:53

=D> :ok:
purtroppo non tutte le questure agiscono nel solito modo anche se da qualche anno noto miglioramenti.attraverso contatti.
Sono contento che per una volta abbiano applicato la norma estendendo gli aventi diritto(nonna di cittadino italiano). #-o #-o
di solito fanno storie per i familiari non compresi nell'art 2 o 3,che comunque devono essere esclusi figli fino a 21 anni e il coniuge,a carico o conviventi nel paese di origine.
Conosco situazioni in cui è stato chiesto come fà una neonata a mantenere la nonna?
ma non voglio rovinarti la bella notizia =D>

per opportuna conoscenza art 2 e 3 dls 30/2007
Art. 2.
Definizioni

1. Ai fini del presente decreto legislativo, si intende per:
a) «cittadino dell'Unione»: qualsiasi persona avente la cittadinanza di uno Stato membro;
b) «familiare»:
1) il coniuge;
2) il partner che abbia contratto con il cittadino dell'Unione un'unione registrata sulla base della legislazione di uno Stato membro, qualora la legislazione dello Stato membro ospitante equipari l'unione registrata al matrimonio e nel rispetto delle condizioni previste dalla pertinente legislazione dello Stato membro ospitante;
3) i discendenti diretti di età inferiore a 21 anni o a carico e quelli del coniuge o partner di cui alla lettera b);
4) gli ascendenti diretti a carico e quelli del coniuge o partner di cui alla lettera b);
c) «Stato membro ospitante»: lo Stato membro nel quale il cittadino dell'Unione si reca al fine di esercitare il diritto di libera circolazione o di soggiorno.

Art. 3.
Aventi diritto

1. Il presente decreto legislativo si applica a qualsiasi cittadino dell'Unione che si rechi o soggiorni in uno Stato membro diverso da quello di cui ha la cittadinanza, nonche' ai suoi familiari ai sensi dell'articolo 2, comma 1, lettera b), che accompagnino o raggiungano il cittadino medesimo.

2. Senza pregiudizio del diritto personale di libera circolazione e di soggiorno dell'interessato, lo Stato membro ospitante, conformemente alla sua legislazione nazionale, agevola l'ingresso e il soggiorno delle seguenti persone:
a) ogni altro familiare, qualunque sia la sua cittadinanza, non definito all'articolo 2, comma 1, lettera b), se e' a carico o convive, nel paese di provenienza, con il cittadino dell'Unione titolare del diritto di soggiorno a titolo principale o se gravi motivi di salute impongono che il cittadino dell'Unione lo assista personalmente;
b) il partner con cui il cittadino dell'Unione abbia una relazione stabile debitamente attestata dallo Stato del cittadino dell'Unione.

3. Lo Stato membro ospitante effettua un esame approfondito della situazione personale e giustifica l'eventuale rifiuto del loro ingresso o soggiorno.
«Lottate e vincerete!»,Taras Ševčenko ai popoli soggetti al dominio imperiale di Mosca "QUANDO TRA IL PANE E LA LIBERTÀ IL POPOLO SCEGLIE IL PANE, PRIMO O POI SI PERDERÀ TUTTO, COMPRESO IL PANE" Stepan Bandera
СЛАВА УКРАЇНІ CON IL CUORE VIVA UCRAINA
Avatar utente
andrey
MODERATORE
MODERATORE
 
Messaggi: 6026
Iscritto il: lunedì 7 maggio 2007, 7:59
Residenza: firenze,lviv(resistenza)
Anti-spam: 42

Re: Mia suocera in Italia come fare.

Messaggiodi rossiivan il martedì 3 novembre 2009, 13:16

A proposito ragazzi all'ufficio non mi hanno chiesto di portare la documentazione a riguardo di chi è a carico la suocera, io lo anche chiesto ma mi hanno detto che non serve.
Vediamo!!!!!!!!!!!!!
Ciao Ivan.
ivan
Avatar utente
rossiivan
VIAGGIATORE
VIAGGIATORE
 
Messaggi: 32
Iscritto il: domenica 2 dicembre 2007, 0:44
Località: cesena
Residenza: rimini
Anti-spam: 56

Re: Mia suocera in Italia come fare.

Messaggiodi andrey il martedì 3 novembre 2009, 13:48

p.s. 8-[ mi correggo a parte l'essere a carico anche i nonni sono ascendenti del cittadino italiano/UE previsti dall'art 2
«Lottate e vincerete!»,Taras Ševčenko ai popoli soggetti al dominio imperiale di Mosca "QUANDO TRA IL PANE E LA LIBERTÀ IL POPOLO SCEGLIE IL PANE, PRIMO O POI SI PERDERÀ TUTTO, COMPRESO IL PANE" Stepan Bandera
СЛАВА УКРАЇНІ CON IL CUORE VIVA UCRAINA
Avatar utente
andrey
MODERATORE
MODERATORE
 
Messaggi: 6026
Iscritto il: lunedì 7 maggio 2007, 7:59
Residenza: firenze,lviv(resistenza)
Anti-spam: 42

Re: Mia suocera in Italia come fare.

Messaggiodi rossiivan il martedì 22 dicembre 2009, 13:40

Ciao ragazzi sono Ivan, vi confermo quanto detto tempo fà.
Questa mattina mia moglie è andata all'ufficio stranieri con mia suocera e la bimba per richiedere il permesso di soggiorno.
Vi comunico quì di seguito i documenti necessari:
1) 4 foto formato cm. 3,5x4,5
2) passaporto + fotocopie
3) marca da bollo da 14,62
4) cessione di fabbricato (fotocopia)
5) certificato di nascita di mia moglie tradotto legalizzato e apostillato
6) certificato di cambio cognome di mia moglie (perchè lei era sposata in ucraina e aveva preso il cognome del marito) tradotto legalizzato e apostillato
7) estratto di nascita di nostra figlia
8) certificato di cittadinanza di nostra figlia (a questo documento ci vuole il bollo).
Vi confermo che non ci vuole che facciate vedere che il marito italiano mantenga la suocera in italia.
Il permesso di soggiorno lo fanno a mia suocera per 5 anni, lo hanno fatto tramite la bimba come vi dicevo tempo fà
pechè essendo la nonna a tutti gli effetti è la strada più semplice.
Quando andate alla questura vogliono che ci sia presente anche la bimba.
Il passaporto di mia suocera con il relativo visto era già scaduto da metà ottobre, ma non hanno detto niente, come vi dicevo tempo fà loro dicono che il problema è se viene presa fuori per un controllo, per il resto non interessa niente all'ufficio stranieri.
Per adesso vi saluto e vi auguro un buon natale e felice anno nuovo a tutti voi del forum.
ivan
Avatar utente
rossiivan
VIAGGIATORE
VIAGGIATORE
 
Messaggi: 32
Iscritto il: domenica 2 dicembre 2007, 0:44
Località: cesena
Residenza: rimini
Anti-spam: 56

Re: Mia suocera in Italia come fare.

Messaggiodi rossiivan il martedì 22 dicembre 2009, 13:44

Dimenticavo di dirvi che i tempi di attesa sono all'incirca da 2 a 3 mesi.
Finalmente è fatta.
Ciao ciao.
ivan
Avatar utente
rossiivan
VIAGGIATORE
VIAGGIATORE
 
Messaggi: 32
Iscritto il: domenica 2 dicembre 2007, 0:44
Località: cesena
Residenza: rimini
Anti-spam: 56

Re: Mia suocera in Italia come fare.

Messaggiodi andrey il martedì 22 dicembre 2009, 15:38

:D :polizia: :ok:
felice per te ma non tutte le questure hanno le solite prassi.

Anche se come ho già detto in base al dls 30/2007 è sufficiente il regolare visto di ingresso per coniuge,figli, genitori e nonni,per avere anche la cds .
e in base al testo unico immigrazione(bossi-fini) c'è il divieto di espulsione di parenti entro il 2 grado di cittadino italiano.

quando va tutto liscio e la legge è applicata non resta che \:D/ :viaggio:
«Lottate e vincerete!»,Taras Ševčenko ai popoli soggetti al dominio imperiale di Mosca "QUANDO TRA IL PANE E LA LIBERTÀ IL POPOLO SCEGLIE IL PANE, PRIMO O POI SI PERDERÀ TUTTO, COMPRESO IL PANE" Stepan Bandera
СЛАВА УКРАЇНІ CON IL CUORE VIVA UCRAINA
Avatar utente
andrey
MODERATORE
MODERATORE
 
Messaggi: 6026
Iscritto il: lunedì 7 maggio 2007, 7:59
Residenza: firenze,lviv(resistenza)
Anti-spam: 42

Re: Mia suocera in Italia come fare.

Messaggiodi spazzaneve il venerdì 7 ottobre 2011, 15:02

Salve, anche io e mia moglie abbiamo lo stesso problema. Abbiamo chiesto il permesso di soggiorno per cittadino non UE (nonna) parente di cittadino UE, mio figlio. In questura abbiamo portato questi documenti:
1) passaporto di mia suocera
2)4 foto tessera
3)certificato di nascita di mia moglie tradotto e apostillato
4)certificato di nascita di mio figlio con maternità e paternità
5)certificato di matrimonio
6)stato di famiglia

le hanno già fatto le foto segnaletiche e preso le impronte digitali però sono necessari altri documenti:

1)atto di proprietà della mia casa
2)certificato comunale di idoneità dell'alloggio
3)richiesta di residenza al comune

Quindi per avere la residenza è necessario il codice fiscale, da richiedere all'agenzia delle entrate con la ricevuta rilasciata dalla questura dove si dice "motivi familiari, cittadino non UE familiare di cittadino UE (mio figlio)
Per il certificato comunale si presenta regolare domanda al comune al costo di circa 15 euro di marca da bollo, però è necessario pure una verifica di idoneità sanitaria della casa che deve essere richiesta alla ASL territoriale. Tale accertamento costa circa 25 euro. Se tutto va bene i documenti sono pronti in 10 giorni, dipende dal comune.
Il problema potrebbe essere l'atto di proprietà della casa: io non sarei il proprietario bensì il possessore, ossia non è mai stato fatto l'atto del terreno dove io ho successivamente costruito casa. Quindi l'unico documento sarebbe la concessione edilizia o il certificato di accatastamento della casa, sempre che per loro sia sufficiente.
Vi terrò aggiornati su come va avanti la pratica.
Avatar utente
spazzaneve
VIAGGIATORE
VIAGGIATORE
 
Messaggi: 33
Iscritto il: lunedì 15 settembre 2008, 17:58
Località: Cagliari

Re: Mia suocera in Italia come fare.

Messaggiodi andrey il venerdì 7 ottobre 2011, 22:40

negativo almeno per il dls 30/2007
1)tua suocera è anche tua familiare art 2
2)se hai fatto ricongiungimento hai gia' dimostrato che è a tuo carico
3)devi solo eventualmente confermare le tue possibilità economiche per mantenerla redditi ma non è scritto da nessuna parte ti è solo richiesto di confermare che è a tuo carico....E'TUA SUOCERA LA MAMMA DI TUA MOGLIE
so' che non è facile a molti nel 2007 rifiutavano la domanda di cds in questura..qualcosa è migliorato ma ancora ce ne è da fare.

Confondono il Testo unico Immigrazione (bossi Fini)che si applica agli strnairi al 100% per semplificare
Ai familiari extra ue di cittadino UE/italiano(art 23)si applica il dls 30/2007
dovrebbero capire che anche se non comunitari sono sempre nostri familiari di fatto e di legge

ART 2
1. Ai fini del presente decreto legislativo, si intende per:
a) «cittadino dell'Unione»: qualsiasi persona avente la cittadinanza di uno Stato membro;
b) «familiare»:
1) il coniuge;
2) il partner che abbia contratto con il cittadino dell'Unione un'unione registrata sulla base della legislazione di uno Stato membro, qualora la legislazione dello Stato membro ospitante equipari l'unione registrata al matrimonio e nel rispetto delle condizioni previste dalla pertinente legislazione dello Stato membro ospitante;
3) i discendenti diretti di età inferiore a 21 anni o a carico e quelli del coniuge o partner di cui alla lettera b);
4) gli ascendenti diretti a carico e quelli del coniuge o partner di cui alla lettera b);
c) «Stato membro ospitante»: lo Stato membro nel quale il cittadino dell'Unione si reca al fine di esercitare il diritto di libera circolazione o di soggiorno.

art 10 dls 30/2007
Carta di soggiorno per i familiari del cittadino comunitario non aventi la cittadinanza di uno Stato membro dell'Unione europea

1. I familiari del cittadino dell'Unione non aventi la cittadinanza di uno Stato membro, di cui all'articolo 2, trascorsi tre mesi dall'ingresso nel territorio nazionale, richiedono alla questura competente per territorio di residenza la «Carta di soggiorno di familiare di un cittadino dell'Unione», redatta su modello conforme a quello stabilito con decreto del Ministro dell'interno da emanarsi entro sei mesi dalla data di entrata in vigore del presente decreto legislativo. Fino alla data di entrata in vigore del predetto decreto, e' rilasciato il titolo di soggiorno previsto dalla normativa vigente alla data di entrata in vigore del presente decreto.

2. Al momento della richiesta di rilascio della carta di soggiorno, al familiare del cittadino dell'Unione e' rilasciata una ricevuta secondo il modello definito con decreto del Ministro dell'interno di cui al comma 1.

3. Per il rilascio della Carta di soggiorno, e' richiesta la presentazione:
a) del passaporto o documento equivalente, in corso di validità, nonche' del visto di ingresso, qualora richiesto;
b) di un documento che attesti la qualità di familiare e, qualora richiesto, di familiare a carico;
c) dell'attestato della richiesta d'iscrizione anagrafica del familiare cittadino dell'Unione;
d) della fotografia dell'interessato, in formato tessera, in quattro esemplari.

4. La carta di soggiorno di familiare di un cittadino dell'Unione ha una validità di cinque anni dalla data del rilascio.

5. La carta di soggiorno mantiene la propria validità anche in caso di assenze temporanee del titolare non superiori a sei mesi l'anno, nonche' di assenze di durata superiore per l'assolvimento di obblighi militari ovvero di assenze fino a dodici mesi consecutivi per rilevanti motivi, quali la gravidanza e la maternità, malattia grave, studi o formazione professionale o distacco per motivi di lavoro in un altro Stato; e' onere dell'interessato esibire la documentazione atta a dimostrare i fatti che consentono la perduranza di validità.

6. Il rilascio della carta di soggiorno di cui al comma 1 e' gratuito, salvo il rimborso del costo degli stampati e del materiale usato per il documento.


vedendo il sito della questura di Cagliari non credo che sia una questura molto "aperta"
«Lottate e vincerete!»,Taras Ševčenko ai popoli soggetti al dominio imperiale di Mosca "QUANDO TRA IL PANE E LA LIBERTÀ IL POPOLO SCEGLIE IL PANE, PRIMO O POI SI PERDERÀ TUTTO, COMPRESO IL PANE" Stepan Bandera
СЛАВА УКРАЇНІ CON IL CUORE VIVA UCRAINA
Avatar utente
andrey
MODERATORE
MODERATORE
 
Messaggi: 6026
Iscritto il: lunedì 7 maggio 2007, 7:59
Residenza: firenze,lviv(resistenza)
Anti-spam: 42

Re: Mia suocera in Italia come fare.

Messaggiodi spazzaneve il sabato 8 ottobre 2011, 10:08

forse nel mio caso c'è da specificare che mia suocera vive e lavora in Ucraina, a Odessa. Lei non ha alcuna intenzione di vivere qui, ne di lavorare qui. Per ora lei ha sempre fatto domanda per visto turistico per soggiorni di brevi durata e lo ha sempre ottenuto. Però il tutto le costa quanto lo stipendio di un intero mese, circa 300euro (lei è ingegnere in una grossa fabbrica ci cavi elettrici). Se avesse il PDS non avrebbe più questa spesa per almeno 5 anni. Le condizioni ci dovrebbero essere, la casa mi dicono sia sufficiente per 7 persone e noi siamo 4. Speriamo che il tutto sia pronto prima che lei parta, a metà novembre.....
Avatar utente
spazzaneve
VIAGGIATORE
VIAGGIATORE
 
Messaggi: 33
Iscritto il: lunedì 15 settembre 2008, 17:58
Località: Cagliari

Re: Mia suocera in Italia come fare.

Messaggiodi andrey il sabato 8 ottobre 2011, 21:47

oltre che per te il risparmio sarebbe anche per i "Nostri"uffici della pubblica amministrazione
purtroppo non si riesce a far applicare neanche gli accordi che sottoscrivono i nostri rappresentanti
infatti tua suocera avrebbe diritto ad un visto di 5 anni per farti visita.

in bocca al lupo ma i tempi sono stretti
«Lottate e vincerete!»,Taras Ševčenko ai popoli soggetti al dominio imperiale di Mosca "QUANDO TRA IL PANE E LA LIBERTÀ IL POPOLO SCEGLIE IL PANE, PRIMO O POI SI PERDERÀ TUTTO, COMPRESO IL PANE" Stepan Bandera
СЛАВА УКРАЇНІ CON IL CUORE VIVA UCRAINA
Avatar utente
andrey
MODERATORE
MODERATORE
 
Messaggi: 6026
Iscritto il: lunedì 7 maggio 2007, 7:59
Residenza: firenze,lviv(resistenza)
Anti-spam: 42

Re: Mia suocera in Italia come fare.

Messaggiodi spazzaneve il lunedì 10 ottobre 2011, 20:49

troppi problemi e leggendo bene mi sa che non siamo proprio in regola nel richiedere il permesso proprio perchè mia suocera lavora. Mi sa che se possibile andremo nuovamente in questura e ritireremo tutta la documentazione presentata e chiederemo l'annullamento della domanda. Putroppo ci sarà da ritirare anche la richiesta di residenza e le altre domande già presentate. speriamo bene. Leggendo i vari post e il sito della polizia ho capito che ciò che servirebbe a noi è solo un visto di lunga durata per motivi di visita familiare, che al momento non esiste.
Avatar utente
spazzaneve
VIAGGIATORE
VIAGGIATORE
 
Messaggi: 33
Iscritto il: lunedì 15 settembre 2008, 17:58
Località: Cagliari

Re: Mia suocera in Italia come fare.

Messaggiodi Piè75 il martedì 11 ottobre 2011, 7:34

peccato, la tua esperienza sarebbe servita a molti
Avatar utente
Piè75
ESPLORATORE
ESPLORATORE
 
Messaggi: 205
Iscritto il: sabato 5 dicembre 2009, 13:48
Residenza: Lecce
Anti-spam: 56

Re: Mia suocera in Italia come fare.

Messaggiodi andrey il martedì 11 ottobre 2011, 8:50

qui si entra nel campo delle interpretazioni
possono essere giuste le piu' ampie e le piu' restrittive

il dls 30/2007 parla di ingresso con visto non specifica tipo di visto e non ce ne sarebe neppure bisogno secondo la direttiva in questione,parla di tre mesi dopo ingresso in territorio UE
ma per genitori di familiare a carico non come il coniuge e figli fino a 21 anni.

c'è poi l'art 19 del testo unico immigrazione sono inespellibili i parenti fino al 2 grado ma devono essere conviventiel cittadino italiano
mentre nel dls 30/2007 questa condizione non c'è ma tanti non lo sanno o fano finta di non saperlo.
«Lottate e vincerete!»,Taras Ševčenko ai popoli soggetti al dominio imperiale di Mosca "QUANDO TRA IL PANE E LA LIBERTÀ IL POPOLO SCEGLIE IL PANE, PRIMO O POI SI PERDERÀ TUTTO, COMPRESO IL PANE" Stepan Bandera
СЛАВА УКРАЇНІ CON IL CUORE VIVA UCRAINA
Avatar utente
andrey
MODERATORE
MODERATORE
 
Messaggi: 6026
Iscritto il: lunedì 7 maggio 2007, 7:59
Residenza: firenze,lviv(resistenza)
Anti-spam: 42

PrecedenteProssimo

Torna a Ricongiungimento familiare





Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti