Matrimonio in Italia con solo visto turistico

Tutti i documenti e le procedure per sposarsi con un cittadino ucraino.

Matrimonio in Italia con solo visto turistico

Messaggiodi alekos il mercoledì 27 agosto 2008, 11:55

Ebbene si, io ci sono riuscito nei venti giorni del visto turistico concesso alla mia ragazza, non senza difficolta’, per questo voglio cercare di mettere le cose in chiaro, un po’ per me ed un po’ per fare chiarezza in generale, cerchero’ di essere il piu’ limpido possibile, anche se si sa che le cose che traumatizzano si dimenticano presto :D .
Per prima cosa mi sono recato al mio comune di residenza per informarmi quali erano i documenti richiesti alla mia ragazza: “passaporto e nulla osta al matrimonio”.
Quest’ultimo, va richiesto alle rappresentanze consolari ucraine in Italia a seconda di dove abitate, io mi sono rivolto al consolato di Milano.
Ma che documenti servono al consolato per redigere il nulla osta?? Che ci crediate o no non sono riuscito ad avere informazioni certe, il sito dell’ambasciata di Roma lascia un po’ a desiderare, il consolato a Milano e’ totalmente isolato telematicamente e telefonicamente, comunque qui di seguito riporto i documenti esatti da fornire al consolato:

1.passaporto per l’estero e fotocopia
2.certificato di nascita e fotocopia
3.certificato di residenza in Ucraina e fotocopia
4.carta’ di identita’ del futuro marito e fotocopia
5.dichiarazione dell’assenza di impedimenti legislativi a contrarre matrimonio(rilasciata da un qualsiasi notaio in ucraina)
6.consenso del futuro coniuge all’inserimento dei propri dati personali sul nulla osta
7.certificato di divorzio oppure certificato del decesso dell’ ex-marito e fotocopia


A questo punto siamo partiti alla volta di Milano alla ricerca di via privata Maria Teresa, dopo un’estenuante caccia al tesoro abbiamo trovato quello che hai miei occhi piu’ che un consolato sembrava un normale condominio, nessuna bandiera ucraina sventolava ad indicare il posto ma solo uno scarno A4 con su scritto consolato ucraino e gli orari.
Bene, la notte milanese scorre velocemente, e alle 5:45 siamo gia’ a prendere il posto, essendo il primo prendo un foglio bianco e scrivo il mio nome.

All’apertura dei cancelli alle 9.00 si e’ gia’ radunata una piccola folla, si prende il biglietto e si viene indirizzati a seconda del documento richiesto, ad uno dei tre sportelli.
A questo punto ansiosi ma allo stesso tempo fiduciosi, aspettiamo il nostro turno tra l’afa ed i pianti dei bambini, finalmente tocca a noi, veniamo trattati dalla funzionaria come animali sin dalla prima parola, con un po’ di confusione consegnamo tutto e chiediamo se e’ possibile avere il nulla osta in giornata, il NO e’ tassativo, dopo un bel litigio riesco ad ottenerlo in cinque giorni, pagando il tutto 145 euro in contanti alla vicina banca di Roma.

Cinque giorni dopo, ci ripresentiamo ad un’ora piu’ normale, con la nostra ricevuta, senza fare la fila entriamo ed una ormai ammaensuita funzionaria ci consegna il nulla osta con il mio cognome sbagliato, lo faccio cambiare, ed usciamo di corsa perche’ ormai ho l’allergia alla sola vista di questo posto, ritorno dalle mie parti, faccio legalizzare il documento in prefettura e finalmente posso andare al mio comune di residenza per esporre le pubblicazioni, appena in tempo...possiamo sposarci!
Il resto ormai e’ un bellissimo ricordo.. spero di non essermi dilungato troppo. Un saluto
Avatar utente
alekos
ESPLORATORE
ESPLORATORE
 
Messaggi: 106
Iscritto il: martedì 11 dicembre 2007, 15:04
Località: Mondo


Messaggiodi uvdonbairo il venerdì 29 agosto 2008, 11:22

Ciao Alekos

questo deve essere considerato un manuale più che un resoconto (per questo ho editato il titolo), sei stato dettagliato ed esaustivo, è sicuramente una valida guida per chi vuole sposarsi in Italia avendo solo un visto turistico.

Grazie e un bacio alla sposa :D
Avatar utente
uvdonbairo
Admin
Admin
 
Messaggi: 4656
Iscritto il: martedì 29 agosto 2006, 14:02
Località: Lucca
Residenza: Lucca
Anti-spam: 56

Messaggiodi mekflat il mercoledì 24 settembre 2008, 10:42

Buongiorno! La mia compagna sta preparando tutti i documenti per il matrimonio,sperando che riesca ad ottenere il visto per l'Italia una volta quì ci sposeremo.La mia domanda è : i documenti che la mia compagna porta con se vanno lasciati in lingua originale e poi consegnati al consolato o vanno tradotti in lingua Italiana e poi consegnati al consolato?
Avatar utente
mekflat
TURISTA
TURISTA
 
Messaggi: 7
Iscritto il: martedì 23 settembre 2008, 18:42
Località: VARESE

Messaggiodi Luka il mercoledì 24 settembre 2008, 11:01

Pensavo fosse più facile sposarsi con una cittadina ukraina :?

Una volta sposati essa diventa automaticamente cittadina italiana e può rimanere senza problemi sul suolo Italico o dovrà rinnovare il visto???
***!!! ZIPO & ZIPA !!!***
Avatar utente
Luka
MASTER
MASTER
 
Messaggi: 477
Iscritto il: martedì 22 aprile 2008, 15:24
Località: BOLOGNA
Residenza: ITALIA
Anti-spam: 56

Messaggiodi uvdonbairo il mercoledì 24 settembre 2008, 11:23

Luka

una volta sposati cominciano i problemi burocratici, non è così facile ma nel forum trovi tutto.

Saluti :)
Avatar utente
uvdonbairo
Admin
Admin
 
Messaggi: 4656
Iscritto il: martedì 29 agosto 2006, 14:02
Località: Lucca
Residenza: Lucca
Anti-spam: 56

Messaggiodi Luka il mercoledì 24 settembre 2008, 12:31

mi linkate dove leggere cosa bisogna fare dopo il matrimonio??
Thanks
***!!! ZIPO & ZIPA !!!***
Avatar utente
Luka
MASTER
MASTER
 
Messaggi: 477
Iscritto il: martedì 22 aprile 2008, 15:24
Località: BOLOGNA
Residenza: ITALIA
Anti-spam: 56

Messaggiodi uvdonbairo il mercoledì 24 settembre 2008, 13:29

Dopo il matrimonio devi divorziare altrimenti finisce il gioco.

Forse sono ironico :D :D :D

Comunque è Pietro l'esperto nel dopo matrimonio, io l'ho fatto quattro anni fa con tanto di querela all'ufficio immigrazione, adesso le procedure sono più snelle ma aspettiamo il suo intervento.
Avatar utente
uvdonbairo
Admin
Admin
 
Messaggi: 4656
Iscritto il: martedì 29 agosto 2006, 14:02
Località: Lucca
Residenza: Lucca
Anti-spam: 56

Messaggiodi Luka il mercoledì 24 settembre 2008, 13:37

Accidennti! addirittura querela...??!! :?
Ho letto che si sono snellite le pratiche ma anche su internet pare regni il caos su tutti i documenti...
La cosa che mi interessa sapere è se, una volta sposati, tutti i problemi relativi all' essere extracomunitario si debellano e se cessa immediatamente l' obbligo di ritornare in Ukraina terminato il visto per studio...
Grazieeeeeeeeeeeee
***!!! ZIPO & ZIPA !!!***
Avatar utente
Luka
MASTER
MASTER
 
Messaggi: 477
Iscritto il: martedì 22 aprile 2008, 15:24
Località: BOLOGNA
Residenza: ITALIA
Anti-spam: 56

Messaggiodi peterthegreat il mercoledì 24 settembre 2008, 18:19

Ciao a tutti,
dal sito della Polizia di Stato:
"'Ai cittadini stranieri in possesso di regolare permesso di soggiorno per turismo che abbiano contratto matrimonio nel territorio dello Stato con cittadini Italiani viene rilasciato un permesso di soggiorno per motivi di famiglia ( Decreto Legislativo 25 luglio 1998 n.286, art.30). Il permesso di soggiorno per motivi familiari consente l'accesso ai servizi assistenziali, l'iscrizione a corsi di studio o di formazione professionale, l'iscrizione nelle liste di collocamento, lo svolgimento di lavoro subordinato o autonomo (fermi i requisiti minimi di eta' per lo svolgimento di attivita' di lavoro), nonche' la possibilita' di richiedere il ricongiungimento familiare con congiunti residenti all'estero. Inoltre, secondo l' attuale normativa ( art.5 Legge 5.2.1992, n.91), il coniuge straniero di un cittadino Italiano puo' chiedere, quando siano trascorsi sei mesi dal matrimonio ed altrettanti sei mesi di residenza legale in Italia il conferimento della cittadinanza Italiana presentandone la relativa istanza al Prefetto competente per il territorio del Comune di residenza''
Avatar utente
peterthegreat
ESPERTO
ESPERTO
 
Messaggi: 5828
Iscritto il: martedì 29 gennaio 2008, 18:11
Residenza: Savona
Anti-spam: 42

Messaggiodi peterthegreat il mercoledì 24 settembre 2008, 18:25

Scusate ho fatto casino e non ho finito.
Praticamente si va in questura con i documenti richiesti e si fa il permesso di soggiorno cittadini congiunti U.E. normalissimo.

Vorrei aggiungere un altra cosa:
IMPARATE A USARE I SITI DELLA POLIZIA DI STATO, DELLA PREFETTURA E DEI MINISTERI(ESTERI ED INTERNI) CHE SONO TUTTI MOLTO CHIARI ED ESPLICATIVI!!

CIAO PIETRO
Avatar utente
peterthegreat
ESPERTO
ESPERTO
 
Messaggi: 5828
Iscritto il: martedì 29 gennaio 2008, 18:11
Residenza: Savona
Anti-spam: 42

Messaggiodi uvdonbairo il mercoledì 24 settembre 2008, 19:09

@Mekflat

I documenti, per essere validi in Italia, vanno tradotti con traduttore ufficiale e apostillati.
Non devono essere consegnarli al Consolato se vuoi sposarti in Italia, la tua ragazza deve portarli con se ricordando che ogni documento non deve essere più vecchio di 180 giorni (6 mesi).

EDIT: intendevo il Consolato italiano di Kiev

Saluti
Ultima modifica di uvdonbairo su giovedì 25 settembre 2008, 11:29, modificato 1 volte in totale.
Avatar utente
uvdonbairo
Admin
Admin
 
Messaggi: 4656
Iscritto il: martedì 29 agosto 2006, 14:02
Località: Lucca
Residenza: Lucca
Anti-spam: 56

Messaggiodi mekflat il mercoledì 24 settembre 2008, 19:35

uvdonbairo ha scritto:@Mekflat

I documenti, per essere validi in Italia, vanno tradotti con traduttore ufficiale e apostillati.
Non devono essere consegnarli al Consolato se vuoi sposarti in Italia, la tua ragazza deve portarli con se ricordando che ogni documento non deve essere più vecchio di 180 giorni (6 mesi).

Saluti

Ma come non devono essere consegnati al consolato ? Se non consegno i documenti non mi rilasciano il nulla osta!!

Sul sito consolatoucraina.com dice che non occorre tradurre i documenti

spiegatemi bene.
Avatar utente
mekflat
TURISTA
TURISTA
 
Messaggi: 7
Iscritto il: martedì 23 settembre 2008, 18:42
Località: VARESE

Messaggiodi peterthegreat il mercoledì 24 settembre 2008, 20:32

Ciao,
leggi bene il resoconto di alekos, mi sembra tutto chiaro.
Via al consolato con i documenti(non necessariamente tradotti) ti danno il nulla osta (tradotto da loro), vai in prefettura lo fai apostillare e lo presenti in comune per le pubblicazioni.
Ciao Pietro
Avatar utente
peterthegreat
ESPERTO
ESPERTO
 
Messaggi: 5828
Iscritto il: martedì 29 gennaio 2008, 18:11
Residenza: Savona
Anti-spam: 42

Messaggiodi Luka il giovedì 25 settembre 2008, 8:32

peterthegreat ha scritto:Ciao,
leggi bene il resoconto di alekos, mi sembra tutto chiaro.
Via al consolato con i documenti(non necessariamente tradotti) ti danno il nulla osta (tradotto da loro), vai in prefettura lo fai apostillare e lo presenti in comune per le pubblicazioni.
Ciao Pietro


Quindi non vanno tradotti??????
EVVVVVAAAAAAAAAAAAAIIIIIIIIIIIIIIIIIII
:tanti:
La mia ragazza aveva paura per queste traduzioni che richiedono a Kiev un mucchio di tempo e denaro!!!
***!!! ZIPO & ZIPA !!!***
Avatar utente
Luka
MASTER
MASTER
 
Messaggi: 477
Iscritto il: martedì 22 aprile 2008, 15:24
Località: BOLOGNA
Residenza: ITALIA
Anti-spam: 56

Messaggiodi alekos il giovedì 25 settembre 2008, 10:45

una volta sposati cominciano i problemi burocratici, non è così facile ma nel forum trovi tutto.

una volta sposati cominciano i problemi, non solo burocratici :lol: , a parte gli scherzi i documenti da consegnare al consolato ucraino in Italia non vanno tradotti se qualcosa non e' chiaro, postate pure io sono qui, fresco fresco di nozze.. :wink:
Avatar utente
alekos
ESPLORATORE
ESPLORATORE
 
Messaggi: 106
Iscritto il: martedì 11 dicembre 2007, 15:04
Località: Mondo

Prossimo

Torna a Matrimonio con cittadini ucraini.





Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti