Matrimonio a Kiev, rientro in Italia e Coesione Familiare

Ricongiungimento con la moglie sposata in Ucraina

Re: Matrimonio a Kiev, rientro in Italia e Coesione Familiare

Messaggiodi TomSmith il martedì 14 luglio 2015, 18:12

Ciao!

ZAGs centrale di Kiev prenotato, tutto semplice come previsto.
Documenti richiesti: solo il mio passaporto tradotto in Ucraino e legalizzato, più il passaporto della mia compagna e il suo certificato di divorzio (senza apostille o altro). Si paga una tassa, circa 80 UAH, direttamente allo ZAGs. Tengono loro la fotocopia del passaporto tradotto e legalizzato, rilasciano un promemoria con data e ora nozze e un bollettino di 155 UAH da pagare prima di ripresentarsi allo ZAGs. Deve essere pagato in una banca qualsiasi ma a Kiev, sconsigliano di farlo in altre città.

Attenzione a due cose:
- se siete divorziati il certificato cumulativo (o stato libero) NON è sufficiente. Richiedono l’estratto completo dell’atto di matrimonio e divorzio (apostillato in Italia in Prefettura – uff. legalizzazione, tradotto in Ucraino dal traduttore ufficiale Ambasciata e legalizzato dal Notaio)
- a meno che la vostra futura moglie non sia in dolce attesa (ma dovete dimostrarlo), NON vi prenotano prima di un mese dalla data di presentazione dei documenti.


Abbiamo iniziato a preparare i documenti per i visti di mia moglie e sua figlia, per ora abbiamo fatto:
- Certificato di nascita della bambina
- Certificato cambio cognome di mia moglie (non richiesto per i visti)
Manca il certificato NOTARILE di assenso all’espatrio del padre della bimba, ma sarà fatto a breve. (è in realtà un doppio atto notarile, comprende anche l’affidamento del minore alla madre)

Abbiamo fatto legalizzare i documenti allo ZAGs regionale di Kharkiv, poi Apostillati a Kiev al Ministero di Giustizia in Via Maryny Raskovoy 15, infine tradotti in Italiano da un traduttore autorizzato dell’Ambasciata Italiana.

Per il centro Visti:
- Certificato di nascita della bambina
- Atto notarile di assenso all’espatrio DEFINITVO del padre della bimba (più affidamento del minore alla madre)

NON devono essere legalizzati, solo tradotti in Italiano e consegnati insieme ad una copia dell’originale di entrambi. Mi sembrava strano non servisse legalizzarli, specie il consenso del padre x espatrio, ma ho chiesto al VMS ed è così.

Ho una domanda: mi hanno riferito che per poter portare i citati documenti in Italia è ancora necessario:

1. Legalizzare entrambe le traduzioni in Italiano dal Notaio;
2. Apostillare i documenti (tradotti e legalizzati dal Notaio) presso il Ministero di Giustizia, ma stavolta nella sede di Via Artioma, NON più in Via Maryny Raskovoy 15.

Cosa ne pensate? L’ultima Apostilla in via Artioma, è davvero necessaria? (sarebbero due apostille su ciascun documento, prima e dopo la traduzione legalizzata)

In pratica i passaggi sono questi per i documenti:

1) Validazione uff. regionale (per noi a Kharkiv)
2) Apostilla a Kiev al Ministero di Giustizia:
- Via Maryny Raskovoy, 15: per documenti rilasciati dallo ZAGs; certificato matrimonio, certificati di nascita, certificato cambio cognome….etc
- Via Artioma: per atti Notarili (assenso padre espatrio, traduzioni legalizzate dal Notaio)
3) Traduzione Italiano
4) Notaio per legalizzare le traduzioni
5) Ulteriore apostilla (Min. Giustizia, via Artioma) per poter portare il documento in Italia

Grazie mille!
ciao
Avatar utente
TomSmith
ESPLORATORE
ESPLORATORE
 
Messaggi: 264
Iscritto il: mercoledì 11 aprile 2012, 23:31
Residenza: Torino
Anti-spam: 56


Re: Matrimonio a Kiev, rientro in Italia e Coesione Familiare

Messaggiodi Maxmarcomundi il venerdì 17 luglio 2015, 11:40

Mi riallaccio al tuo post Tom, a differenza di te io e mia moglie (che attualmente vive in Ucraina con 2 bimbi di 6 e 8 anni) abbiamo dovuto ricorrere al tribunale per ottenere il permesso all ' espatrio. Il giorno 24 Luglio avremo l udienza e molto probabilmente otterremo questo benedetto permesso per i bambini a venire in Italia.

Ora devo dire la verita'... Ho riletto tutti i passaggi in questa discussione, ho capito che una volta in Italia faro' la richiesta di coesione familiare per ottenere la CDS per moglie figli. L' unica cosa che mi chiedo e' questa, essendomi sposato a Novembre dell' anno scorso a Kiev (mia moglie vive a Nikolaev) in quell' occasione abbiamo fatto apostillare e tradurre anche i certificati di nascita dei bambini, sentenza di divorzio ecc. Ma a questo punto sono passati piu' di 6 mesi.

Mia moglie mi sta disintegrando di mail (giustamente si intende!) per sapere quali documenti dovra' avere al seguito una volta in Italia, io sono sincero, sto cercando di seguire tutti i passaggi ma mi sono incasinato e mi ritrovo in una situazione di limbo totale [-o<

Il permesso e' stato richiesto al giudice a decorrere dal 20 di Agosto, e se la sentenza sara' a nostro favore io avro' a disposizione un mese di tempo per organizzare tutto.

Vi garantisco che ho una gran fifa di aver dimenticato qualche passaggio e nel caso mi ritroverei nella peggiore delle situazioni. Prendo spunto da quanto ha scritto Tom, ma nel caso, mi potreste anche solo dire in quale discussione trovo le indicazioni precise di tutti i passaggi da seguire per far venire mia moglie con i bimbi?

Vi prego non insultatemi tutti insieme... Dicono che errare e' umano... Ma ormai sono due anni che aspettavo questo momento e se tutto andra' bene finalmente riusciremo nella nostra impresa. Non vorrei essere proprio io la causa di passi sbagliati.

Grazie della comprensione [-o<
Avatar utente
Maxmarcomundi
ESCURSIONISTA
ESCURSIONISTA
 
Messaggi: 82
Iscritto il: mercoledì 11 dicembre 2013, 13:14
Residenza: Modena
Anti-spam: 42

Re: Matrimonio a Kiev, rientro in Italia e Coesione Familiare

Messaggiodi dreamcatcher il venerdì 17 luglio 2015, 12:05

Ti rispondo brevemente con una specie di riassunto per punti, la questione è molto più semplice di quanto ti sembri.

1. siete sposati, quindi tua moglie in qualsiasi momento può richiedere un visto per l'italia, che non verrà negato in quanto famigliare di cittadino UE. I documenti sono minimi (ovviamente quelli riguardanti il matromionio, il passaporto internazionale, le foto, le impronte digitali... in una decina di giorni ottiene il visto.

2. i bambini necessitano del permesso del padre, volontario o imposto da un tribunale fa poca differenza.
SENZA questo permesso, come ben sai, da lì i bambini non escono.

3. il permesso va apostillato e tradotto e presentato al vms per una richiesta di visto turistico per l'Italia, corredato dai documenti di viaggio (passaporto per i minori... ce l'hanno già? ), i certificati di nascita, eventuali certificati di cambio di cognome della madre / padre... insomma si deve capire chiaramente che sono i figli di tua moglie e che chi dà il permesso è il padre

4. i biglietti aerei... l'elenco lo trovi sul sito del vms.

Una volta in Italia comincia subito la procedura per il PDS di lunga durata per tua moglie, e quindi la coesione famigliare per i due bambini.
ti serviranno i documenti che attestino il legame di parentela, quindi nuovamente certificato di nascita, copia tradotta del passaporto interno della madre (di solito lì sono segnati i figli)... fai tutto in duplice copia quando sei in Ucraina, meglio una scartoffia in più che una in meno.

Tieni conto che i bambini non possono essere espulsi, tuttavia quando torneranno (se) in Ucraina, coesione o non coesione, avranno sempre bisogno di un permesso all'espatrio dato dal padre/giudice.
Fatene una copia e portatela sempre con voi.

Spero di non aver dimenticato nulla, scrivo di fretta... e soprattutto di non aver scritto inesattezze.

Non ricordo se è stato detto altrove, comunque i bambini (quindi anche nel tuo caso Tomsmith :wink: ) devono essere iscritti a scuola e la scuola potrebbe chiedere un 'nulla osta' dalla scuola ucraina e un eventuale resoconto dei programmi didattici svolti lì.
Basta una traduzione semplice che potete fare voi stessi di un documento che non dovreste aver difficoltà a ottenere dalla segreteria della scuola che frequentano i bambini.

All'asl viene richiesto, se possibile, anche l'elenco delle vaccinazioni già ricevute dai bambini.
Avatar utente
dreamcatcher
MODERATORE
MODERATORE
 
Messaggi: 7560
Iscritto il: giovedì 1 luglio 2010, 10:38
Residenza: Como
Anti-spam: 56

Re: Matrimonio a Kiev, rientro in Italia e Coesione Familiare

Messaggiodi Maxmarcomundi il venerdì 17 luglio 2015, 12:25

Grazie mille Dream, ti spiego brevemente la mia situazione... Io sono in Italia, sara' quindi mia moglie a fare tutti i documenti per raggiungermi con i bambini, dovra' anche andare a Kiev.

Quindi vorrei capire... Io dovro' mandare a lei la lettera d' invito (per lei e i bambini giusto?)
Mia moglie HA GIA' il VISA in quanto per lavoro viaggia spesso ed e' tuttora valido.

I bambini NON HANNO IL PASSAPORTO e mia moglie mi dice che hanno inserito le loro foto nel suo passaporto. O dovra' farne uno a parte per ognuno dei due?

Riguardo al VMS parliamo di quello di Kiev giusto? Del quale Tom ha scritto gli indirizzi sopra...
Avatar utente
Maxmarcomundi
ESCURSIONISTA
ESCURSIONISTA
 
Messaggi: 82
Iscritto il: mercoledì 11 dicembre 2013, 13:14
Residenza: Modena
Anti-spam: 42

Re: Matrimonio a Kiev, rientro in Italia e Coesione Familiare

Messaggiodi andrey il venerdì 17 luglio 2015, 12:26

I certificati di nascita apostillati e tradotti non hanno scadenza

gli altri tranne differente disposizione valgono 6 mesi
«Lottate e vincerete!»,Taras Ševčenko ai popoli soggetti al dominio imperiale di Mosca "QUANDO TRA IL PANE E LA LIBERTÀ IL POPOLO SCEGLIE IL PANE, PRIMO O POI SI PERDERÀ TUTTO, COMPRESO IL PANE" Stepan Bandera
СЛАВА УКРАЇНІ CON IL CUORE VIVA UCRAINA
Avatar utente
andrey
MODERATORE
MODERATORE
 
Messaggi: 5751
Iscritto il: lunedì 7 maggio 2007, 7:59
Residenza: firenze,lviv(resistenza)
Anti-spam: 42

Re: Matrimonio a Kiev, rientro in Italia e Coesione Familiare

Messaggiodi Maxmarcomundi il venerdì 17 luglio 2015, 12:33

Grazie Andrey, quindi sentenza di divorzio e tutti gli altri documenti al di fuori dei certificati di nascita dovra' di nuovo farli apostillare e tradurre ( [-o< li avevamo gia' fatti a Novembre).
Avatar utente
Maxmarcomundi
ESCURSIONISTA
ESCURSIONISTA
 
Messaggi: 82
Iscritto il: mercoledì 11 dicembre 2013, 13:14
Residenza: Modena
Anti-spam: 42

Re: Matrimonio a Kiev, rientro in Italia e Coesione Familiare

Messaggiodi andrey il venerdì 17 luglio 2015, 12:34

leggi ed impara piu' possibile del dls 30/2007

art 2 art 3 art 10
http://www.camera.it/parlam/leggi/deleghe/07030dl.htm

i figli del coniuge sono tuoi familiare e dimostrata la parentela con tua moglie
ed avendo il permesso del padre per espario definitivo possono chiedere il visto senza appuntamento in consolato
e e gli altri documenti passaporto domanda di visto anketa ecc..

http://www.ambkiev.esteri.it/Ambasciata ... izi/Visti/

Le richieste di visto per Adozione, Cure Mediche e Motivi Familiari con cittadini dell’UE, che beneficiano di particolare attenzione, possono essere presentate senza necessità di appuntamento ed in qualunque momento nell’orario di apertura al pubblico.

COMUNICAZIONE CONCERNENTE IL RICONGIUNGIMENTO FAMIGLIARE CON CITTADINI UE

L’Ufficio Visti dell’Ambasciata d’Italia a Kiev ha informato il Centro Visti VMS che e’ stato abrogato l’obbligo del visto nazionale tipo D per motivi famigliari di cittadini UE indicati nell’art.2 comma 1, lettera B del DL 30/2007. Pertanto le suddette categorie potranno richiedere il rilascio del visto di breve durata fino a 90 giorni tipo C Multiplo. Sara’ a cura del famigliare del cittadino UE per i soggiorni superiori ai 3 mesi di fare richiesta alle Questure di competenza della carta di soggiorno, presentando la documentazione prevista dall’art.10 del DL 2007 ed adempiere le formalita’ amministrative d’iscrizione anagrafica presso il Comune.

http://italy-vms.com.ua/cittadini-minor ... familiari/
somo qui descritti
RICORDA CHE TU E TUA MOGLIE NON AVETE BISOGNO DI NULLAOSTA
«Lottate e vincerete!»,Taras Ševčenko ai popoli soggetti al dominio imperiale di Mosca "QUANDO TRA IL PANE E LA LIBERTÀ IL POPOLO SCEGLIE IL PANE, PRIMO O POI SI PERDERÀ TUTTO, COMPRESO IL PANE" Stepan Bandera
СЛАВА УКРАЇНІ CON IL CUORE VIVA UCRAINA
Avatar utente
andrey
MODERATORE
MODERATORE
 
Messaggi: 5751
Iscritto il: lunedì 7 maggio 2007, 7:59
Residenza: firenze,lviv(resistenza)
Anti-spam: 42

Re: Matrimonio a Kiev, rientro in Italia e Coesione Familiare

Messaggiodi andrey il venerdì 17 luglio 2015, 12:38

il certificato di divorzio non vedo a cosa vi serva

certificato di matrimonio se sei registrato in Italia
autocertificalo in quanto tra Pubbliche amministrazioni sono vietati emissione di certificati
quindi tra Comune ed Ambasciata dovrebbe essere sufficiente
o fatti rilasciare dla comune quello multilingue e gratis
«Lottate e vincerete!»,Taras Ševčenko ai popoli soggetti al dominio imperiale di Mosca "QUANDO TRA IL PANE E LA LIBERTÀ IL POPOLO SCEGLIE IL PANE, PRIMO O POI SI PERDERÀ TUTTO, COMPRESO IL PANE" Stepan Bandera
СЛАВА УКРАЇНІ CON IL CUORE VIVA UCRAINA
Avatar utente
andrey
MODERATORE
MODERATORE
 
Messaggi: 5751
Iscritto il: lunedì 7 maggio 2007, 7:59
Residenza: firenze,lviv(resistenza)
Anti-spam: 42

Re: Matrimonio a Kiev, rientro in Italia e Coesione Familiare

Messaggiodi andrey il venerdì 17 luglio 2015, 12:39

s stai togliendo la patria potesta'
sentenza del tribunale tradotta e apostillata

ricorda che la documentazione presentata dovra' accompagnare moglie e figli in Frontiera
«Lottate e vincerete!»,Taras Ševčenko ai popoli soggetti al dominio imperiale di Mosca "QUANDO TRA IL PANE E LA LIBERTÀ IL POPOLO SCEGLIE IL PANE, PRIMO O POI SI PERDERÀ TUTTO, COMPRESO IL PANE" Stepan Bandera
СЛАВА УКРАЇНІ CON IL CUORE VIVA UCRAINA
Avatar utente
andrey
MODERATORE
MODERATORE
 
Messaggi: 5751
Iscritto il: lunedì 7 maggio 2007, 7:59
Residenza: firenze,lviv(resistenza)
Anti-spam: 42

Re: Matrimonio a Kiev, rientro in Italia e Coesione Familiare

Messaggiodi dreamcatcher il venerdì 17 luglio 2015, 12:43

a quanto detto da Andrey aggiungo solo che nel vostro caso si tratterà di COESIONE e non ricongiungimento, quindi i bambini saranno già su territorio italiano e dovranno solo dimostrare di essere i figli di tua moglie, quindi certificati di nascita (che non scadono) e traduzione del passaporto interno (o di dove sono registrati).

Se stai togliendo la patria potestà, come diceva Andrey, la sentenza sarà definitiva e il documento apostillato e tradotto va sempre portato con sè!

Maxmarcomundi ha scritto:I bambini NON HANNO IL PASSAPORTO e mia moglie mi dice che hanno inserito le loro foto nel suo passaporto. O dovra' farne uno a parte per ognuno dei due?

I bambini necessitano di un loro documento di viaggio
Non è più sufficiente inserire i figli nel passaporto di uno dei genitori, e ti dico per esperienza personale che i tempi di rilascio di un passaporto per i minori non sono brevi.
Senza il loro passaporto personale i bambini non potranno venire in Italia, quindi dì a tua moglie di recarsi al più presto per fare domanda!
Avatar utente
dreamcatcher
MODERATORE
MODERATORE
 
Messaggi: 7560
Iscritto il: giovedì 1 luglio 2010, 10:38
Residenza: Como
Anti-spam: 56

Re: Matrimonio a Kiev, rientro in Italia e Coesione Familiare

Messaggiodi Maxmarcomundi il venerdì 17 luglio 2015, 12:47

Perfetto, mi sto rileggendo tutto e le cose cominciano a quadrare, quindi il visto che mia moglie ha gia' in poche parole non serve e ne necessita di uno nuovo per motivi familiari. Riguardo ai minori DEVONO avere il loro passaporto.
Avatar utente
Maxmarcomundi
ESCURSIONISTA
ESCURSIONISTA
 
Messaggi: 82
Iscritto il: mercoledì 11 dicembre 2013, 13:14
Residenza: Modena
Anti-spam: 42

Re: Matrimonio a Kiev, rientro in Italia e Coesione Familiare

Messaggiodi dreamcatcher il venerdì 17 luglio 2015, 12:55

No, se ho capito bene non stanno esattamente così le cose.
Il visto che ha tua moglie, se le permette di viaggiare in Shengen serve eccome. Se ha già un visto aperto, multi ingresso da quanto deduco, nessuno le vieta di utilizzarlo. Fosse da sola, si risparmierebbe la 'gita' al vms o in Consolato.

Il punto è che serve il visto per i bambini, quindi dovrà andarci comunque al consolato.
Non esistono visti 'per motivi famigliari'. Sarà un visto turistico di tot giorni, nelle motivazioni potrà barrare turismo/visita parenti dato che allegherai le prove del matrimonio e quindi i bambini diventano famigliari di cittadino ue.

Una volta in Italia procedi alla coesione.

E' corretto invece che il passaporto per i bambini serve eccome.
I tempi di rilascio sarebbero quelli di legge, ma due volte l'ho dovuto richiedere per il mio bambino, due volte ci sono voluti mesi per mille motivi assurdi. Muovetevi per tempo.
Avatar utente
dreamcatcher
MODERATORE
MODERATORE
 
Messaggi: 7560
Iscritto il: giovedì 1 luglio 2010, 10:38
Residenza: Como
Anti-spam: 56

Re: Matrimonio a Kiev, rientro in Italia e Coesione Familiare

Messaggiodi Maxmarcomundi il venerdì 17 luglio 2015, 13:01

Perfetto, proprio perche adesso mia moglie mi diceva di aver gia' chiesto in ambasciata per il visto dei bimbi (lei ha gia' un VISA multientry come dicevi tu) e le avrebbero detto che il loro visto sarebbe stato "implementato" al suo. Riguardo al passaporto invece questa cosa spero non ci faccia saltare tutto...
Avatar utente
Maxmarcomundi
ESCURSIONISTA
ESCURSIONISTA
 
Messaggi: 82
Iscritto il: mercoledì 11 dicembre 2013, 13:14
Residenza: Modena
Anti-spam: 42

Re: Matrimonio a Kiev, rientro in Italia e Coesione Familiare

Messaggiodi andrey il venerdì 17 luglio 2015, 13:04

non sono aggiornato sul passaporto minori
vedi se trovi qui magari fallo leggere a tua moglie perche' la traduzione on line non e' perfetta

-ttp://www.gazetaukrainska.com/2009-12-17-14-46-56/2011-04-04-12-30-03/4926-2015-02-26-14-01-22.html
«Lottate e vincerete!»,Taras Ševčenko ai popoli soggetti al dominio imperiale di Mosca "QUANDO TRA IL PANE E LA LIBERTÀ IL POPOLO SCEGLIE IL PANE, PRIMO O POI SI PERDERÀ TUTTO, COMPRESO IL PANE" Stepan Bandera
СЛАВА УКРАЇНІ CON IL CUORE VIVA UCRAINA
Avatar utente
andrey
MODERATORE
MODERATORE
 
Messaggi: 5751
Iscritto il: lunedì 7 maggio 2007, 7:59
Residenza: firenze,lviv(resistenza)
Anti-spam: 42

Re: Matrimonio a Kiev, rientro in Italia e Coesione Familiare

Messaggiodi Maxmarcomundi il venerdì 17 luglio 2015, 13:16

Ok .... Filo diretto con la mia dolce meta'.... In ambasciata ci e' stato detto che le opzioni per l uscita dall' Ucraina dei bambini sono tre:

Passaporto
Regolare documento di viaggio
Inserire i bambini nel proprio passaporto

Ognuna di queste tre condizioni e' valida.. Vi dico esattamente quello che hanno detto a noi non piu' tardi di 20 giorni fa.
La mia domanda e'... Potrebbero necessitare del passaporto proprio una volta in Italia?
Avatar utente
Maxmarcomundi
ESCURSIONISTA
ESCURSIONISTA
 
Messaggi: 82
Iscritto il: mercoledì 11 dicembre 2013, 13:14
Residenza: Modena
Anti-spam: 42

PrecedenteProssimo

Torna a Ricongiungimento per matrimonio





Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti