Lavorare dipendenti di azienda Ucraina in UA

Viaggio in Ucraina con aereo, treno, automobile o la moto; informazioni, orari, agenzie, tappe, dritte, racconti di viaggio e consigli.

Lavorare dipendenti di azienda Ucraina in UA

Messaggiodi uvdonbairo il martedì 13 settembre 2011, 11:14

Questa guida molto importante è opera del moderatore andbod (Andrea) che si trova in pianta stabile a Lviv.
La guida percorre i tortuosi meandri per riuscire a lavorare come dipendente in Ucraina:


L'assunzione e' una strada certamente percorribile ma, ve lo dico per esperienza personale, avendo vissuto i primi anni qui seguendo questa via, estramemente complessa.

Certamente ci vuole il supporto di un legale che sia introdotto negli uffici giusti perche' altrimenti e' praticamente impossibile da avere (almeno a Lviv e Odessa e' cosi, non so in altre Oblast). Mi scuso per l'incredibile lunghezza del post, spero possa essere utile.

Avevo gia' pubblicato delle informazioni in questo senso ma visto che sono cambiate di recente cerchero' di aggiornarle un po' !

Perche' uno straniero non residente possa essere assunto da una ditta Ucraina e' necessario che lo stesso ottenga il famigerato permesso di lavoro. Prima di tutto l'azienda che vuole assumere deve registrarsi all'OVIR (e gia' qui iniziano i problemi perche' l'OVIR fa di tutto per evitare questa registrazione), una volta registratasi deve pubblicare un'inserzione in cui richiedere di assumere una persona Ucraina con determinate caratteristiche e, solo ed esclusivamente se non trovano nessuno, potra' iniziare le pratiche per la vostra assunzione, almeno un mese dopo aver pubblicato l'annuncio.

Questo punto e' uno dei piu' complessi in quanto il centro del lavoro Ucraino semplicemente mandera' 2-3 persone che non hanno assolutamente le qualifiche richieste e poi dira' all'azienda che, avendole rifiutate, non puo' assumere nessuno straniero. La soluzione a questo problema e' la solita Ucraina : conoscenze e/o mattezze, altro modo non esiste (di solito l'avvocato include i costi delle mazzette nella sua parcella).

Passato questo scoglio ecco che inizia il vero calvario in quanto dovrete presentare la seguente documentazione:
- copia del passaporto internazionale tradotto
- due fotografie 3,5x4,5cm
- diploma Universitario o di Scuola Superiore con Apostille (se non siete in Italia dovete tornarci per farlo)
- codice fiscale Ucraino (di solito chi fa avanti e indietro ha gia' questo documento)
- certificato da parte della polizia di assenza di carichi pendenti (su questo punto ogni Oblast la pensa a modo suo, alcuni vogliono il certificato della polizia Ucraina, altri il certificato del Paese di residenza). Nel caso in cui vogliano quella della polizia Ucraina basta andare al commissariato centrale con una copia tradotta del passaporto internazionale e in qualche giorno si ottiene
- curriculum vitae, tradotto in Ucraino, meglio se con referenze scritte dei lavori precedenti, pubblicazioni su giornali, riviste, etc

Passiamo ora ai documenti che deve presentare l'azienda :
- richiesta del permesso di lavoro (e' un modulo che si prende all'ufficio del lavoro)
- descrizione dettagliata dalla tipologia delle mansioni da svolgere con l'indicazione esatta delle reali esigenze di assumere uno straniero e contestuale dichiarazione che l'azienda si fara' carico di dare alloggio, se necessario, al dipendente
- estratto dello Statuto aziendale e del libro di protocollo che dimostrino la qualifica della persona che sta effettuando la richiesta
- certificato da parte dell'ufficio delle tasse che l'azienda e' in regola con tutti i pagamenti delle tasse (molte aziende hanno difficolta' ad avere questo certificato perche' spesso le amministrazioni Ucraine iscrivono dei debiti senza notificarli)
- certificato da parte dell'ufficio del lavoro, dell'assenza di debiti da parte dell'azienda
- copia del contratto proposto allo straniero
- una dichiarazione, su carta intestata dell'azienda, e firmata e timbrata, fatta dal direttore dell'azienda, in cui si assume la responsabilita' che il tipo di lavoro svolto non dara' accesso a segreti di Stato Ucraini e non richiede la cittadinanza Ucraina
- certificato di registrazione dell'azienda (ora sostituito dall'estratto del registro delle imprese)
- statuto dell'azienda
- pagamento delle tasse previste per depositare la richiesta

Dati tutti questi documenti si riunira', una volta al mese, una commissione fatta da 3 persone che esaminera' la vostra richiesta (o meglio quella dell'azienda) e dara' una decisione. Attenzione perche' intanto passano i giorni (dal momento in cui avrete la documentazione pronta alla risposta saranno passati almeno due mesi).

Se l'esito e' positivo vi verra' consegnato il certificato di lavoro!

A questo punto "l'orologio" del permesso di lavoro (massimo un anno ma spesso viene rilasciato solo per 6 mesi, la prima volta) inizia a scorrere. Di solito il permesso di lavoro sara' nelle vostre mani solo 3-4 giorni dopo la data di rilascio.

Con il certificato, una foto 3x4 (quindi di formato diverso rispetto alle altre gia' fatte), il passaporto e una lettera su carta intestata dell'azienda invitante in cui conferma l'accettazione della vostra candidatura per il posto di lavoro, vi rivolgete ad un Consolato Ucraino per il visto D. In teoria nella nazione di residenza ma io l'ho chiesto senza problemi in Polonia. Se volete avere il visto in giornata pagate uno sproposito, altrimenti aspettate un'altra settimana.

Con il visto in mano pensate sia tutto finito ? Invece no..... non potete ancora iniziare a lavorare e, entro 7 giorni dall'arrivo in Ucraina, dovrete richiedere il permesso di soggiorno temporaneo.

Per farlo avrete bisogno di predisporre una serie lunghissima di documenti :
- copia del passaporto tradotto
- copia del permesso di lavoro certificata da un notaio
- copia del visto D
- copia del codice fiscale ucraino
- 6 foto in bianco e nero (alcuni OVIR le vogliono a colori) 3x4cm
- un nuovo cerfiticato da parte della polizia (quello vecchio non va bene) che dice che siete esenti da carichi pendenti
- test HIV, tubercolosi, assenza dall'uso di droghe e alcool
- certificato di assicurazione sanitaria (di solito lo fanno direttamente all'OVIR) per la durata del visto
- certificato, confermato da parte dello ZHEK, in cui tutti i residenti nel palazzo dove andrete ad abitare, dichiarano di non avere nulla in contrario alla vostra presenza
- copia del contratto di affitto, per l'esatta durata della vostra permanenza, registrato presso lo ZHEK
- copia dell'estratto del registro delle imprese dell'azienda che via ha assunto
- copia del certificato dell'iscrizione dell'azienda al regime fiscale ordinario o semplificato
- un nuovo certificato (dura solo un mese) che mostri che l'azienda non ha debiti nei confronti dell'ufficio delle tasse
- copia della certificazione dell'esistenza del conto corrente bancario dell'impresa
- pagamento delle varie tasse

Nel frattempo la vostra azienda, entro 3 giorni da quando siete entrati in Ucraina, dovra' andare presso l'OVIR e comunicare che inizierete a lavorare. Attenzione perche' il termine e' perentorio, non contano Sabati, Domeniche, feste varie... quindi organizzate perfettamente il vostro arrivo, altrimenti l'azienda si prendera' una bella multa da 12.500 UAH e voi verrete deportati!

Molto spesso sia il contratto d'affitto che le firme di chi abita nel palazzo sono una cosa difficilissima da avere : quasi nessuno vuole registrare un contratto d'affitto perche' le tasse sono altissime, anche avere una casa di proprieta' non serve a nulla perche' come stranieri non vi ci potete registrare. Nei palazzi moltissime persone registrate in realta' abitano altrove (e dovrete rintracciarle) e poi gli impiegati dello ZHEK sono molto restii a fare il giro dei residenti per conferamre le loro firme. Personalmente questa cosa mi e' costata 2 settimane di visite allo ZHEK e un contratto d'affitto fatto da amici in una casa individuale (in modo da dover solo verificare le firme delle 4 persone ivi registrate).

Il certificato dell'HIV e tubercolosi invece l'ho dovuto fare due volte in quanto il primo ospedale non era il punto "ufficiale" in cui farle.... non vi dico come era l'ospedale "ufficiale", ho fatto un terzo esame dopo qualche mese per paura di aver preso l'HIV e la tubercolosi!

Altri documenti richiederanno tempi variabili di attesa tra le 2-3 settimane, oltre a circa 2 settimane per avere il permesso da parte dell'OVIR.

Ottenuto il certificato dall'OVIR l'azienda, entro 5 giorni, dovra' comunicare all'ufficio del lavoro che avete ottenuto il certificato di residenza temporanea e voi dovrete andare, entro 10 giorni, presso lo ZHEK per registrare l'indirizzo di residenza temporanea.

Finito l'anno di lavoro (in realta' se vi andra' bene saranno 10 mesi) dovrete rifare tutta la procedura esattamente da zero, ripresentando tutti documenti nuovi e rifacendo avanti e indietro per l'Europa!

Prima di rifarla ricordatevi di consegnare a chi vi ha garantito l'affitto il documento di cancellazione della vostra registrazione (altrimenti non potra' piu' vendere/dare in affitto/mettere ipoteche sulla casa) e, entro 5 giorni dalla scadenza del permesso di lavoro, restituirlo all'OVIR e comunicare all'ufficio del lavoro il termine del vostro periodo di lavoro (questo lo fara' l'azienda per cui lavorate). Anche qui attenzione a festivita' varie perche' il termine e' perentorio.

Controllate che lo facciano perche' altrimenti l'anno successivo non vi verra' concesso nulla e rischierete di essere deportati. Ricordatevi anche che quando la registrazione scade dovrete uscire dall'Ucraina, meglio farlo il giorno precedente per non avere discussioni/problemi.

Altro potenziale rischio e' che l'azienda non paghi (o paghi in ritardo) i contributi dei vostri stipendi. Anche in questo caso rischiate di essere deportati, misteri della Legge Ucraina.

Il costo del permesso di lavoro e' di circa 800 Euro (esclusa la parcella dell'avvocato), a cui va aggiunto il costo del Visto D e 12 mesi di stipendio (e relative tasse). L'azienda non potra' inoltre assumervi ad uno stipendio superiore a quello del proprio direttore, quindi dovrete lavorare (e vi assicuro che periodicamente vengono a controllare che siate in ufficio e se non lo siete deve essere registrato nell'apposito registro come malattia o trasferta o ferie) ad uno stipendio ridicolo oppure per un'azienda molto importante.

Premesso tutto questo, da quest'anno esiste una via relativamente piu' facile : se fate parte di un'azienda che ha una joint venture in Ucraina o per una banca o per una multinazionale, potete richiedere un visto senza il permesso di lavoro e registrarvi regolarmente. Ovviamente questa possibilita' e' riservata per chi fa investimenti di un certo rilievo o ha conoscenze di un certo rilievo o paga cifre di un certo rilievo. Un modo in piu' per prendere la solita mazzetta, senza neppure dover perdere il tempo di vedere/trattare i vari documenti. Ovviamente dovrete comunque seguire tutta la procedura per il visto D e la registrazione all'OVIR tutti gli anni, cosa non da poco!
Avatar utente
uvdonbairo
Admin
Admin
 
Messaggi: 4654
Iscritto il: martedì 29 agosto 2006, 14:02
Località: Lucca
Residenza: Lucca
Anti-spam: 56


Torna a Ucraina in Aereo, Treno, Auto e Moto





Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti