La moglie dell'est.

Esperienze e confronti, le storie d'amore le delusioni e il carattere delle ragazze ucraine.

Re: La moglie dell'est.

Messaggiodi filclems il lunedì 5 ottobre 2009, 21:56

Mi chiedo come sia possibile dire..."le donne Ucraine sono..." o peggio ancora " le donne dell'est o gli uomini dell'est..."

Oh inauguriamo il festival delle generalizzazioni.
Sono 11 anni che conosco, vado e vivo con l'ucraina :mrgreen: tra viaggi, moglie, suocera, zii, cugini e tutti gli amici .....ormai 2 giorni a settimana li dedico a un volontariato rivolto ai russofoni.......ma tutte ste generalizzazioni credetemi sono ...ingrate. 8-[
LA TRIBU' DELLE PICCOLE DONNE
Entre nous soit dit, bonnes gens,
Pour reconnaître
Que l'on n'est pas intelligent,
Il faudrait l'être.
Avatar utente
filclems
MASTER
MASTER
 
Messaggi: 595
Iscritto il: martedì 12 giugno 2007, 22:39
Località: Gubbio


Re: La moglie dell'est.

Messaggiodi verdeamore il martedì 6 ottobre 2009, 1:25

matthiasb23 ha scritto:vivo da 10 anni a milano
in 10 anni ho due amici
e molte volte come questa domenica me ne resto a casa
a pensare : ma perchè in una città come milano una persona
puo' sentirsi cosi' sola.

in ucraina ci vado da un anno e mezzo , ho la mia donna
e decine e decine di amici , che cercano la compagnia mia come io cerco la loro
a cui non interessa che lavoro faccio ( molti neanche lo sanno)
e a cui non interessa il colore della mia parte politica, il colore della mia giacca
o la marca dei miei calzini, ma siamo amici per il gusto di esserlo.
Per la grigliata nel parco, per la gita in furgone, o semplicemente perchè le nostre rispettive donne
si conoscono dall' infanzia.
Qui a milano , alla fine i legami hanno sempre un retrogusto di interesse, un sapore di business. Tutti etichetti non tanto per chi siamo come persone , ma cosa facciamo, e quanto successo siamo in grado di esibire. Tutti in divisa con i colletti bianchi , chiusi in un mondo virtuale di apparenza, fatto di chiacchiere e debiti, per mantenere uno standard che impoverisce tutti di personalità.

Sei un amico, grazie per il contatto, l'amicizia serve per allargare le mie possibilità ,
sei tanto amico quanto piu' gente che conta conosci e che puoi presentarmi

questo è il concetto.

mi ricordi molto la croazia di una 10ina d'anni fa', ci andavo spesso
Avatar utente
verdeamore
Banned
 
Messaggi: 17
Iscritto il: martedì 29 settembre 2009, 1:29
Residenza: ANCONA
Anti-spam: 56

Re: La moglie dell'est.

Messaggiodi verdeamore il martedì 6 ottobre 2009, 2:46

generalizzare generalizzare, certo si deve generalizzare, ci sono delle differenza da zona a zona, questo e indubbio...in inghilterra si beve troppo, in germania c'e' troppa meccanicita', in sudamerica troppi ladri beh si e' vero, poi certo in quei luogi ci sono soggetti molto diversi, ma E' giusto generalizzare, perche' no??!!!
Avatar utente
verdeamore
Banned
 
Messaggi: 17
Iscritto il: martedì 29 settembre 2009, 1:29
Residenza: ANCONA
Anti-spam: 56

Re: La moglie dell'est.

Messaggiodi Forrest Gump il martedì 6 ottobre 2009, 9:46

Questo il mio pensiero:
se per generalizzare si intende:

a) "catalogare" una persona, senza considerare la possibilità che possa essere diversa da quello che crediamo, allora è sbagliato. Parlerei di Stereotipi.

b) se invece intendiamo indicare dei "tratti comuni alla maggioranza di quella gente", credo che questi "tratti comuni" esistano pur se smentiti da clamorose e numerose eccezioni.

Per esempio, provo a generalizare sugli italiani, così ci capiamo meglio.
Sono alti e biondi, amano la vodka e la birra che bevono a fiumi sin dal mattino, non sono mai vestiti alla moda, non si curano delle donne quando passano per la strada, sono sempre molto composti quando discutono tra loro e non gesticolano o alzano la voce mai, sono molto difficili da individuare perchè si mescolano facilmente tra la gente e finiscono per passare inosservati, non bevono caffè e non amano il cibo di qualità ecc. ecc.

Siete d'accordo con questa disamina????
Probabilmente no, ma sono sicuro che se cerchiamo ci sarà qualche italiano che sarà proprio come descritto sopra.
Di solito però, siamo completamente diversi, ecco i "tratti comuni" di cui parlavo sopra.

Senza di questi, le distinzioni tra popoli e tra culture non esisterebbero, eppure ci sono, sono scritte nelle guide turistiche, come sui libri.
"L'uomo saggio aspetta il momento giusto, il pazzo lo anticipa, l'imbecille lo lascia passare". (tratto dal film "Mai arrendersi")
Avatar utente
Forrest Gump
Admin
Admin
 
Messaggi: 6221
Iscritto il: sabato 5 luglio 2008, 18:04
Località: Puerto Banùs (Spain)
Residenza: Kiev Ucraina
Anti-spam: 56

Re: La moglie dell'est.

Messaggiodi filclems il martedì 6 ottobre 2009, 11:25

I tratti comuni sono d'accordo se si parla di usanze e costumi, ma non di certo di moralità - educazione - sentimenti, quelle sono caratteristiche prettamente personali e non si può Catalagore ad ampio raggio una nazione in quel senso.
LA TRIBU' DELLE PICCOLE DONNE
Entre nous soit dit, bonnes gens,
Pour reconnaître
Que l'on n'est pas intelligent,
Il faudrait l'être.
Avatar utente
filclems
MASTER
MASTER
 
Messaggi: 595
Iscritto il: martedì 12 giugno 2007, 22:39
Località: Gubbio

Re: La moglie dell'est.

Messaggiodi filclems il martedì 6 ottobre 2009, 11:30

Scusate ma ...sopratutto non è giusto definire milioni di persone in un modo, mai anche quando la stragrande maggioranza si comporta nello stesso modo...io tutte ste definizioni....se vogliamo andare proprio alla radice delle cose ditemi chi sono "gli ucraini" ? di cui parlate? quelli del ceppo polacco ? russo? romeno ? i cosacchi ? o i discendenti di migliaia e migliaia di ebrei russi ? .....ma dai...
LA TRIBU' DELLE PICCOLE DONNE
Entre nous soit dit, bonnes gens,
Pour reconnaître
Que l'on n'est pas intelligent,
Il faudrait l'être.
Avatar utente
filclems
MASTER
MASTER
 
Messaggi: 595
Iscritto il: martedì 12 giugno 2007, 22:39
Località: Gubbio

Re: La moglie dell'est.

Messaggiodi magma-x il martedì 6 ottobre 2009, 12:00

...avrei giurato che quello fosse il tipico ragazzo ukr!!! :lol:

Purtroppo, volendo o nolendo, tratti comuni tra i popoli esistono. Ad esempio, prendiamo i catanesi ed i palermitani. La cosa che balza più all'occhi è il diverso accento o "cadenza" che hanno, senza parlare delle differenze di base, nel carattere (io sono catanese, e la diff. con i palermitani è evidente, così come lo sarà per un palermitano nei confronti del cataniese); tutto questo a pochi km di distanza. Se poi esaminiamo più supreficialmente, i siciliani in generale, hanno dei tratti comuni al carattere che li associa.

Tutti sanno anche le differenze che esistono tra una persona del nord italia, ed una del sud...o tra tedeschi e francesi.
Le differenze sono evidenti, per me, tra popoli dello stesso continente europeo. Palesi tra europei, americani, asiatici e africani, e questo non include solo "la lingua" ma anche lo stile di vita ed i rapporti interculturali (prendasi ad esempio l'inchino "infinito" giapponese, o il salutarsi per la strada tipico "americano").

Avere delle differenze, ed avendo, all'interno di un popolo, un leit motiv, è solo un motivo di arricchimento, più in generale, è un dato di fatto...certo, qualche pecularità a noi piace, e qualche piace meno...ma sapete, non sempre si può avere "la botte piena, e la moglie ubriaca".

Le differenze "essenziali", io le ho riscontrate nella vita quotidiana, nel modo di rapportarsi, così come in tutti quei dettagli, più o meno importanti, della vita di tutti i giorni, sopprattutto tra noi italiani.

Infine, qui nessuno è un onniscente, e si sta solo "parlando", per alcuni, un dato tratto è comune ad un popolo, per altri no...non vedo nessun motivo di offesa nel "prononciarsi".

Saluti
Giorgio
I templari erano a guardia della verità. - Baietti
Avatar utente
magma-x
ESPERTO
ESPERTO
 
Messaggi: 1504
Iscritto il: lunedì 31 dicembre 2007, 16:05
Residenza: Via Lattea
Anti-spam: 56

Re: La moglie dell'est.

Messaggiodi fabri il martedì 6 ottobre 2009, 13:59

=D> ....bravo magma-x, hai centrato un punto importante.

Le differenze caratteriali,come gli atteggiamenti, sono personali,e come dice filclems non generalizzabili. Ma le differenze culturali, storiche e di tradizioni ci sono eccome. Sta a noi,tornando al tema centrale del topic, nell´ambito della coppia capire e smussare queste differenze per venirsi incontro. Certo, un sentimento forte facilita questo "duro lavoro"... :D
Avatar utente
fabri
MASTER
MASTER
 
Messaggi: 338
Iscritto il: lunedì 1 settembre 2008, 13:06
Località: BOLZANO

Re: La moglie dell'est.

Messaggiodi moromoretti il martedì 6 ottobre 2009, 16:01

Concordo con magma, ma vedendo il fuoco incrociato che si leva ogni qual volta una persona tenta di estendere un concetto a più di tre persone mi sono permesso un piccolo ragionamento.

Pensando a me stesso, che mi avvicino al mondo ucraino, ho pensanto che forse per me è un po' naturale (probabilmente non legittimo) cercare di dividere questa per me infinita varità in sottogruppi (non potendo permettermi di vistare l'ucraina porta porta e conoscerne tutti gli abitanti prima di poter emettere un giudizio).
Questo non fa della generalizzazione un bene, ma forse solo un meccanismo di difesa inconscio. In ogni caso non pienamente giustificabile.

Riallacciandomi al discorso di magma. Io sono romagnolo. Viaggiando l'italia per lavoro molti mi hanno detto che uno stereotipo sui romagnoli è che noi mangiamo sempre. Questo stereoptipo è assolutamente vero!! Per noi romagnoli l'evento di socializzazione è inscindibile (non in tutti i casi ma abbondantemente nella maggior parte) dal cibo. Questo perchè? Non ne ho la più pallida idea. Probabilmete perchè mio padre fa così, mio nonno faceva così ed il mio bisnonno pure.

Un individuo nasce, cresce, forma il suo carattere e matura in un determinato tessuto sociale preformato. E' ovvio che questo tessuto sociale condizioni la persona nel carattere, nel modo di vivere la quotidianità e nei rapporti interpersonali. Alcuni più altri meno, in ogni caso un po' tutti. E' quindi naturale che alcune generalizzazioni abbiano realmente un fondo di verità. Probabilmente questo è vero solo per le generalizzazioni più blande. Ho detto alcune non tutte.

Io credo che come al solito la verità stia nel mezzo. Generalizzare a prescindere è sbagliato ma negare che un determinato insieme di persone che condividono lo stesso tessuto sociale abbiano caratteristiche e peculiarià simili lo è altrettanto
Avatar utente
moromoretti
VIAGGIATORE
VIAGGIATORE
 
Messaggi: 29
Iscritto il: domenica 27 settembre 2009, 9:30
Residenza: Где-то
Anti-spam: 56

Re: La moglie dell'est.

Messaggiodi uvdonbairo il martedì 6 ottobre 2009, 16:12

Ci sono differenze enormi tra le popolazioni ucraine del nord ovest, nord est, sud ovest e sud est.

Se ci fossilizza a valutare l'abitante di Kiev come modello si prende delle grandi cantonate.

Solo tra nord e sud vi posso assicurare che è come se fossero due nazioni diverse.


Saluti :D
Avatar utente
uvdonbairo
Admin
Admin
 
Messaggi: 4653
Iscritto il: martedì 29 agosto 2006, 14:02
Località: Lucca
Residenza: Lucca
Anti-spam: 56

Re: La moglie dell'est.

Messaggiodi filippo il martedì 6 ottobre 2009, 18:22

Ma basta con i luoghi comuni.....la donna dell'est è una Donna!!!
Avatar utente
filippo
TURISTA
TURISTA
 
Messaggi: 3
Iscritto il: mercoledì 8 aprile 2009, 13:17
Residenza: San Severo (FG)
Anti-spam: 56

Re: La moglie dell'est.

Messaggiodi johannes100 il martedì 6 ottobre 2009, 18:51

X moromoretti:

Ostrega, hai fatto un'analisi quasi antropologica dell'idea di generalizzazione... =D> .

Concordo quasi in tutto, a parte forse il vittimismo che menzioni quasi sempre nei tuoi post...sindrome da Giovanna D'Arco bruciata sul rogo ???...ovviamente è solo una battuta... :lol: .

Il problema come per tutte le cose è poi l'applicazione, ossia come applicare la generalizzazione...voglio dire se il generalizzare può anche avere un fondamento logico, come tu affermi e con cui concordo...se al mio dire 'Sono italiano'...mi rispondono 'Mafia'...bè allora non ci siamo e la generalizzazione diventa luogo comune ed offensiva.

Certo che se parliamo di generalizzazioni come quella dei romagnoli sempre a tavola, non porta conseguenze negative...ma quando si tratta di generalizzazioni offensive o negative ??

Il questo forum per esempio, se, disgraziatamente, si fanno delle generalizzazioni sul proprio paese o area del paese o propria città...apriti cielo...è un coro di 'Come ti permetti' e di 'Vergogna'...quando si fanno generalizzazioni offensive e battute da osteria sugli ucraini...tutti a ridere della battuta e a dare del 'mitico' all'autore della stessa.

Come chiamaresti tale atteggiamento ?? provinciale ?? immaturo ?? forse la più giusta definizione è ipocrita.
Perciocché l'invidioso si rallegra ed é lieto del male, e dolente d'ogni bene altrui; e per questo va sempre cercando come possa CALUNNIARE. (Domenico Cavalca, sec. XIV, 'Disciplina degli Spirituali col Trattato delle trenta stoltizie', cap. 9, pag. 69.8).
Avatar utente
johannes100
ESPERTO
ESPERTO
 
Messaggi: 1328
Iscritto il: sabato 27 ottobre 2007, 11:48
Località: Roma

Re: La moglie dell'est.

Messaggiodi moromoretti il mercoledì 7 ottobre 2009, 11:45

johannes100 ha scritto:X moromoretti:

Concordo quasi in tutto, a parte forse il vittimismo che menzioni quasi sempre nei tuoi post...sindrome da Giovanna D'Arco bruciata sul rogo ???...ovviamente è solo una battuta... :lol: .



Vittimismo? Si hai ragione!! :lol:

A dire il vero generalizzazioni "cattive" da italiani verso italiani in questo forum non ne ho ancora viste. Leggerò post vecchi e controllerò. Purtroppo il contrario l'ho visto. Un generalizzazione offensiva è condannabile in ogni caso, ma a me sembra che si esageri un po'. Qualsiasi generalizzazione sul popolo ucraino (vera o meno che sia) genera indignazione pololare.

Anche io mi sono molto stupito quando una mia amica russa, che intrattiene da tempo una relazione sentimentale con un uomo italiano (non io), mi ha candidamente raccontato che lei se ne va in giro per forum russi che parlano del popolo italiano con topic del tipo "Italiani egocentrici" oppure "Gli italiani fanno pochi regali" (lei mi ha parlato solo di questi due). Subito ero molto stupito ma poi pensando ho capito che non è poi così strano, anche noi facciamo lo stesso.

Mi chiedo, perchè se loro generalizzano su di noi allora va bene, se noi generalizzamo su di loro allora si solleva un polverone e si grida "offesa","immaturità","intolleranza" ?
Ora sono curioso e chiederò alla mia amica quali sono le reazioni dei russi quando qualcuno generalizza sugli italiani :)

Direi che le mie considerazioni sulla generalizzazione finiscono qui. Se qualcuno vuole continuare a discutere su questo tema (io non rifiuto il confronto come non rifiuto il fatto di avere torto) possiamo farlo in separata sede. Qui sono fin troppo off-topic :)
Avatar utente
moromoretti
VIAGGIATORE
VIAGGIATORE
 
Messaggi: 29
Iscritto il: domenica 27 settembre 2009, 9:30
Residenza: Где-то
Anti-spam: 56

Re: La moglie dell'est.

Messaggiodi RobyUA il mercoledì 7 ottobre 2009, 12:54

moromoretti ha scritto:...... lei se ne va in giro per forum russi che parlano del popolo italiano con topic del tipo "Italiani egocentrici" oppure "Gli italiani fanno pochi regali" (lei mi ha parlato solo di questi due).

Ciò che accade su altri forum rimane circoscritto a quei contesti
e non ha nessun collegamento con questo che è IL FORUM non
un forum.
Se scendessimo a quel livello scrivendo topic tipo "ucraine opportuniste"
o "russe furbette" potremmo anche chiudere baracca e burattini poichè
non sarebbe di nessuna utilità.

Alibrando per natura e per modestia non lo dice ma lo dico io e spero
che non me ne voglia ma questo sito è stato lincato da portali istituzionali
ed indicato come il portale ufficiale sull'argomento Ucraina . . . .un motivo
ci deve essere [sicuramente per l'alto numero di informazioni e per il loro
grado di attendibilità ed approfondimento ma anche perchè nel forum non si
lascia spazio a racconti da bar di periferia più o meno veritieri su scorribande
di ragazzotti italiani in preda a tempeste ormonali in terra russa o ucraina
o peggio, "chiamate alle armi per spedizioni punitive all'Est"].

Lasciatemelo dire, meno male che ciò che viene scritto in altri
forum qui non venga riportato poichè sono post veramente
squallidi [mio pensiero].

RobyUA !!!
Se a ciascun l'interno affanno si leggesse in fronte scritto,
quanti mai che l'invidia fanno, ci farebbero pietà !!!

никто не стоит спрашиваю ?
нет, я нормальный водила !
Avatar utente
RobyUA
MODERATORE
MODERATORE
 
Messaggi: 986
Iscritto il: martedì 10 giugno 2008, 21:45
Località: Rimini

Re: La moglie dell'est.

Messaggiodi johannes100 il mercoledì 7 ottobre 2009, 13:53

RobyUA ha scritto:Lasciatemelo dire, meno male che ciò che viene scritto in altri
forum qui non venga riportato poichè sono post veramente
squallidi [mio pensiero].


+1 =D>
Perciocché l'invidioso si rallegra ed é lieto del male, e dolente d'ogni bene altrui; e per questo va sempre cercando come possa CALUNNIARE. (Domenico Cavalca, sec. XIV, 'Disciplina degli Spirituali col Trattato delle trenta stoltizie', cap. 9, pag. 69.8).
Avatar utente
johannes100
ESPERTO
ESPERTO
 
Messaggi: 1328
Iscritto il: sabato 27 ottobre 2007, 11:48
Località: Roma

PrecedenteProssimo

Torna a In Ucraina per amore





Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti