La mia storia finita male

Esperienze e confronti, le storie d'amore le delusioni e il carattere delle ragazze ucraine.

La mia storia finita male

Messaggiodi matteino il lunedì 17 febbraio 2014, 19:33

Ciao, mi sono appena registrato. Scrivo la mia storia, sperando di trovare un aiuto tramite voi. E mi scuso se sarà lunga.

2 anni fa mi sposto in Germania per lavoro e qua conosco una ragazza ucraina di Kiev di 24 anni, che ha lasciato Kiev a 20 anni, per prendere una seconda laurea qua, trovando poi lavoro qua. Io di anni ne ho 28. Lei è molto ricca di famiglia, molto, e con i suoi ha girato mezzo mondo, questo per sfatare eventuali pensieri sui soldi (che poi magari c'entrano lo stesso).

Detto questo la conosco in una libreria caffè, dove la vedo seduta da sola, e me ne innamoro in seduta stante, un super colpo di fulmine, tanto da trovare tutto il coraggio per andare a conoscerla. Le parlo, mi presento, le lascio il mio numero, e poi ci scriviamo tanto, nonostante fosse fidanzata con un ragazzo svizzero da 4 anni(poi saputo essere molto ricco anche lui, da alcuni discorsi fatti da lei).

La incontro qualche volta, nonostante abbia il ragazzo, per un caffè, e mi innamoro, al di là dell'aspetto, del suo modo di fare, di parlare, di stare bene con lei, e di come sono io con lei, e per la prima volta in vita mia (e sono stato fidanzato 4 anni) penso "questa è la ragazza della mia vita".

Lo so, pensate sia pazzo, ma non lo sono. Non mi era mai capitato. E sono discorsi sentiti mille volte, ma è vero. Non sapevo nemmeno di dove fosse quando la ho vista. Mi gioco tutte le carte possibili nonostante lei fosse impegnata (ma si lamentasse che lui fosse menefreghista), in amore non si guarda in faccia a nessuno, faccio il massimo dei massimi, do sfogo alla mia italianità romantica, al savoir fair, e lei cede, inizia a tradire il suo lui con me per circa 3 settimane, poi si decide e lo lascia, e iniziamo una storia insieme che dura 5 mesi.

La migliore della mia vita. E capisco perché dicono che le ragazze dell'est hanno una marcia in più, è vero, lei è stata la prima est europea per me, ma è vero allora che sono diverse! Non si puó descrivere il perché, va vissuto.
Lei è contenta, mi dice che nessuno aveva mai fatto tanto per lei, che sono carino, che ho saputo come ottenerla, che sono stato paziente, che si diverte con me. Nonostante ciò la storia, ahimè, inizia a scricchiolare, lei non si sente a suo agio perché dice che la tratto troppo bene, che sono troppo gentile con lei, che le do troppe attenzioni.

Mi dice che dovrei trattarla male, essere duro, non considerarla, non risponderle ai messaggi quando mi scrive, lei dovrebbe essere l'ultimo mio pensiero del giorno, e io dovrei essere duro come gli uomini ucraini, che stanno "sempre tra di loro a bere" e vedono la donna ogni tanto, dandole poca importanza. "Trattami male, così devo lottare per averti, sii duro con me, frequenta altre ragazze davanti ai miei occhi" ma io non ci riesco. Non riesco in niente di tutto ciò. Perché sono innamorato. Ahimè. Che caos.

Una volta arriva quasi a lasciarmi e mi dice "sento che non ho avuto abbastanza dalla vita, ho fatto sesso con 10 ragazzi, ci pensi? voglio scop**e in giro (mi scuso ma ha detto così) voglio essere libera, e se non ora quando? Ho 24 anni ormai, sono vecchia".

Alla fine desiste e resta con me. Io dovevo mandarla a quel paese, ma ero accecato e le ho solo urlato contro. Poi si rimangia tutto, dicendo che era per farsi odiare, così non mi sarebbe più piaciuta e l'avrei lasciata andare. Ma resta con me. Una volta per il suo compleanno la invito a cena da me, cucinando io, le faccio un regalo molto semplice e le scrivo un biglietto che dice pressapoco "tanti auguri, sono felice di averti incontrata", spalanca gli occhi, esclama qualcosa, e mi dice che è troppo, sono stato troppo romantico a cucinare la cena per lei, che "un uomo non cucina e non scrive biglietti. Nessuno mi aveva mai scritto un biglietto.

È la donna che le scrive e si prende cura dell'uomo. Fai l'uomo e non scriverli più". Rimango di sasso. Mi sento disorientato. Nessuno mi aveva mai detto che non ero uomo. Fatico a capire questa figura dell'uomo che mette in crisi i miei 28 anni. Mi dice che per lei ho fatto troppo, che il suo ex non ha mai cucinato, che non la chiamava mai, che faceva tutto lei per lui, incluso portagli la colazione a letto, comprargli i regali (lei a lui) ed era una sfida continua per piacergli.

Parte una grossa lite, poi mi pianta tra le lacrime (questo 3 mesi fa) ed esce di casa (non convivevamo, ognuno a casa sua, ma ovvio il week dormiva da me). Sparisce, sparisco. Ci risentiamo, ma niente di che. Non c'è modo di recuperare. Provo ma niente. Provo in tutti i modi. Dopo 2 mesi ritorna con l'ex che a detta sua "è più simile alla mia cultura,lui non mi mostra mai sentimenti, ma so che ce li ha, lui non fa niente per me, è distaccato, e io sono cresciuta con questo prototipo di uomo. Devo lottare per lui ogni giorno. Mi avevano avvertita le mie amiche quando gli ho detto di te, stai attenta agli italiani, danno importanza alla donna e la mettono su un piedistallo, e a me non piace stare su un piedistallo".

Ed è andata così. Male. Ma quante sono così? È veramente così la loro cultura, e sono così i loro uomini? Forse sono sbagliato io. Ma voi italiani che avete una compagna ucraina, siete così "superuomini" che non mostrate e non fate niente? Non parlo di strafare, io non ho strafatto. Ho trattato in maniera umana una persona che amavo mostrando me stesso, e sono stato trafitto da una spada.

Non posso fare più niente, forse è una barriera culturale? Mi aveva preso cosí tanto che mi ero messo a studiare l'ucraino, imparando un po' di cose, mi ero affascinato all'Ucraina, seguendo la rivoluzione, affascinandomi alla loro cultura, agli usi e ai costumi, sognavo di andare là con lei, e vedere dove era cresciuta, le case sovietiche e il resto, ma adesso la odio, odio l'Ucraina, odio il giallo, odio il blu, odio tutto profondamente, odio odio odio, odio le donne, odio tutti, e non è giusto perché non me lo meritavo, e mi ero lasciato andare dopo tanti anni. Ma forse è quello che ci si merita a essere troppo buoni.
Avatar utente
matteino
TURISTA
TURISTA
 
Messaggi: 5
Iscritto il: domenica 16 febbraio 2014, 17:55
Residenza: Dortmund
Anti-spam: 42


Re: La mia storia finita male

Messaggiodi peterthegreat il lunedì 17 febbraio 2014, 20:25

Potevi darle un paio di schiaffoni al giorno, 2 al mattino e 2 prima di coricarsi, così la facevi sentire a casa.
Ma questa non e' mica normale ha dei seri problemi di mente.
Meno male che te ne sei liberato.
Anche se tutti noi no!
La radici profonde non gelano!
Avatar utente
peterthegreat
ESPERTO
ESPERTO
 
Messaggi: 5639
Iscritto il: martedì 29 gennaio 2008, 18:11
Residenza: Savona
Anti-spam: 42

Re: La mia storia finita male

Messaggiodi Oioioi il lunedì 17 febbraio 2014, 20:41

Sei quello che sei. Perche' devi far finta di essere un'altra persona? Se non accetta il tuo modo di amare, lascia perdere. Penso che quel tipo di ragazza esiste in ogni cultura, in ogni paese. Basta con l'odio :)
Avatar utente
Oioioi
ESPLORATORE
ESPLORATORE
 
Messaggi: 110
Iscritto il: martedì 22 maggio 2012, 1:14
Residenza: Uzhhorod
Anti-spam: 56

Re: La mia storia finita male

Messaggiodi gianlazzurro il lunedì 17 febbraio 2014, 21:01

Non so sotto quale tuo punto di vista c'entrino i soldi in questa storia, ma forse hai ragione. Lei mi è sembrata semplicemente una ragazzina straviziata in cerca di nuove emozioni.
Lascia perdere, qui non è questione di cultura... che' se il suo riferimento fosse davvero quello della tradizione ucraina mica se lo sarebbe fatto scappare un ragazzo con la testa sulle spalle.
Sarebbe stato più onesto dire da parte sua che non gli piacevi più senza tirare in ballo prototipi nazionali.
Avatar utente
gianlazzurro
VIAGGIATORE
VIAGGIATORE
 
Messaggi: 12
Iscritto il: mercoledì 30 ottobre 2013, 21:13
Residenza: Villafranca Tirrena
Anti-spam: 42

Re: La mia storia finita male

Messaggiodi Forrest Gump il lunedì 17 febbraio 2014, 21:40

Lei è la classica persona ucraina con tanti soldi che pensa di essere per questo un dio vivente in terra.
Straviziata e straegocentrica, forse immatura!

Detto questo, ti ha detto esattamente come vanno le cose nella sua cultura tra uomo e donna.
Non si è inventata assolutamente niente.

Tante donne ucraine, PIÙ MATURE di lei anche per età, notano quello che ha notato lei in te.
La differenza è che, a differenza della tua lei, di solito gradiscono. Troppo giovane?? Troppo immatura? #-o

Non voglio parlare di "botte" o di altri casi estremi anche se non troppo isolati, ma a me sembra innegabile che l'equilibrio del rapporto di coppia sia molto diverso nei due paesi. Direi antitetico.

Sarà un caso - io non credo affatto che lo sia - però ogni volta che vado in Italia sento piangere un uomo "abbandonato" (e tu ne sei la conferma), ogni volta che vado in Ucraina sento piangere una donna.
Ditemi che sarà stato un caso, ditemi che generalizzo e faccio male, ma in 4 anni vissuti a Kiev, non ho mai visto un solo uomo "piagnucolare" per una donna. MAI !!!
Donne??? Non si contano, decine e decine di racconti e piagnistei!!

Italia?
Le amiche che in una vita mi sono venute a piangere per un uomo le conto sulle dita di una mano.
Uomini? Avete il pallottoliere? Se vado per una settimana, almeno uno lo becco!!! 100%!!!

L'unica cosa che in questa storia mi lascia meravigliato è che una ragazza che ha viaggiato e vissuto in diverse culture, sia ancora fortemente legata alla figura sovietica dell'uomo macho che non deve chiedere mai e che fa ancora riferimento a questa figura.
Se vedessi le russe/ucraine che vivono in Spagna, sono diventate caratterialmente più spagnole delle spagnole veraci.

Se non è come dico io, spiegatemi almeno il perché di certi numeri che fanno statistica.
Come mai su 100 matrimoni italo/ucraini, 99 coppie sono costituite da donne ucraine ed uomini italiani e solo una riguarda una donna italiana ed un uomo ucraino?
Ditemi che non è un altro caso.
"L'uomo saggio aspetta il momento giusto, il pazzo lo anticipa, l'imbecille lo lascia passare". (tratto dal film "Mai arrendersi")
Avatar utente
Forrest Gump
Admin
Admin
 
Messaggi: 6254
Iscritto il: sabato 5 luglio 2008, 18:04
Località: Puerto Banùs (Spain)
Residenza: Kiev Ucraina
Anti-spam: 56

Re: La mia storia finita male

Messaggiodi matteino il lunedì 17 febbraio 2014, 22:02

Avevo scritto il post ma mi si è cancellato.
Non so se c'entrano i soldi, ma mi rimase impresso quando mi disse che il suo tipo investiva in borsa, ma ancora di più impresso quando mi mostrò le foto di casa sua a Kiev, una villa con giardino, televisioni lcd, parquet, spazi immensi, cose che per l'Ucraina, ma bé anche per l'Italia sono lusso. iPhone lei, la sorella, il padre, lei che ha viaggiato in america, canada, cina e altre decine di stati. Forse è viziata, non ha mai mostrato capricci con me, anche se si è sempre comprata qualsiasi cosa volesse, chiamando il padre e facendosi fare il bonifico il giorno dopo.

Sì esatto Forrest, ora che ci penso, una volta mi chiese se avessi mai pianto nella mia vita, e io dissi "Sì, ovvio" e lei disse seriamente "davvero? ma gli uomini non piangono, forse gli uomini italiani, ma non quelli a cui sono abituata io" poi mi chiese quando, e io le dissi,"quando succede qualcosa di brutto, per esempio ho pianto, quando ho perso mia cugina, anni fa" e lei disse "mmmm non lo so se in quel caso ci può stare di piangere, ma forse in quel caso sì, ma un uomo non deve mai piangere".

Ecco perché mi sono fatto adesso questo "film" degli uomini ucraini. Dei robot senza emozioni. Duri a morire. E sono anche in difficoltà a capire come voi potete "reggere" questo confronto, perché sì essere uomo, chi è più e chi è meno, ma questo è pesante. Ma non sono tutte così immagino, lei è la prima che ho conosciuto. Ma mi è bastata per come mi ha lasciato dentro. A volte penso che se lei ha questo metro di giudizio degli uomini, pensate che valore mi ha dato ai suoi occhi. Meno di zero.
Avatar utente
matteino
TURISTA
TURISTA
 
Messaggi: 5
Iscritto il: domenica 16 febbraio 2014, 17:55
Residenza: Dortmund
Anti-spam: 42

Re: La mia storia finita male

Messaggiodi Forrest Gump il lunedì 17 febbraio 2014, 23:26

matteino ha scritto:A volte penso che se lei ha questo metro di giudizio degli uomini, pensate che valore mi ha dato ai suoi occhi. Meno di zero.

Qui si parlava di "attenzioni, di essere un romanticone" e di solito questo piace (la tua lei è forse un'eccezione alla regola), se però sconfiniamo nella "debolezza" allora posso dirti che è visto come un GROSSISSIMO difetto per un uomo. Per carità, lo è anche per le nostre donne, ma da noi forse è molto più tollerato.

mattino ha scritto:......lei disse "mmmm non lo so se in quel caso ci può stare di piangere, ma forse in quel caso sì, ma un uomo non deve mai piangere".
Ecco perché mi sono fatto adesso questo "film" degli uomini ucraini. Dei robot senza emozioni. Duri a morire. E sono anche in difficoltà a capire come voi potete "reggere" questo confronto.

A mia precisa domanda sulle eventuali differenze tra uomini italiani ed ucraini, una ragazza ucraina vissuta da sempre in Italia, mi rispose con mille giri di parole che mi crearono solo più confusione.

Poi, vedendomi perso e sapendo che amavo da sempre i cani, mi disse:" Ti piacciono i Rottwailer?".
Le risposi "si, molto!".
E lei: "pensi che questi cani non provino emozioni o che siano peggiori di altri?".
"No, assolutamente" le risposi.
Lei: "allora ci siamo! Loro sono dei Rottwailer e voi dei cani da caccia, loro sono più duri, voi più eleganti, loro abbaiano poco o mai ma mordono spesso, voi abbaiate tanto e solo se strettamente necessario mordete".
"L'uomo saggio aspetta il momento giusto, il pazzo lo anticipa, l'imbecille lo lascia passare". (tratto dal film "Mai arrendersi")
Avatar utente
Forrest Gump
Admin
Admin
 
Messaggi: 6254
Iscritto il: sabato 5 luglio 2008, 18:04
Località: Puerto Banùs (Spain)
Residenza: Kiev Ucraina
Anti-spam: 56

Re: La mia storia finita male

Messaggiodi Luca70 il martedì 18 febbraio 2014, 9:48

Ciao Matteino,
mi dispiace per come sia andata ma così hai fatto un'esperienza di vita fondamentale che ti insegnerà molto!
Si impara molto di più facendosi male e affrontando le difficoltà, perchè poi si è in grado di pensare e attuare strategie che evitino il ripetersi di brutte situazioni.

Non entro nel merito della tua storia perchè, fondamentalmente, hai incontrato una persona con cui non potevi stare..stai certo che il tenore di vita, se è troppo diverso, prima o poi entra in gioco e quasi sempre fa la differenza..a meno che non si abbia già entrambi quella maturità, prima che intellettuale, emozionale e sentimentale per cui si da molta più importanza agli aspetti "sottili" dell'esistenza rispetto a quelli materiali.

Quel che è stato è stato ma ora devi far tesoro di questa esperienza, tramutare l'energia negativa (l'odio) in energia positiva e "caricarti" di buone intenzioni in vista del prossimo incontro...

Comunque è vero, l'ho capito molto bene anche io, che le donne dell'Est sono abituate a trattare con uomini duri, poco inclini al romanticismo, cioè all'esternazione dei propri sentimenti.
Ma se ci pensi bene questo è un vantaggio tattico enorme per noi, basta riuscire a dosare qualità e quantità dei propri atteggiamenti nei confronti della donna che, se attratta da noi, dovrebbe legarsi a noi tenacemente.
Questa non è solo teoria, per spiegarmi meglio: la donna dell'Est vuole che, prima di tutto, l'uomo sappia fare l'uomo, cioè sappia occuparsi di lei per gli aspetti materiali della vita (e qui si fermano quasi tutti i loro connazionali...) ma poi apprezza, corrisponde e si "lega" se l'uomo coltiva anche i sentimenti e le emozioni (e qui noi italiani sbaragliamo tutta la concorrenza..).
Avatar utente
Luca70
MASTER
MASTER
 
Messaggi: 302
Iscritto il: martedì 6 settembre 2011, 10:46
Residenza: Treviso
Anti-spam: 56

Re: La mia storia finita male

Messaggiodi Ciorni.voran il martedì 18 febbraio 2014, 10:41

Ciao Matteino,prima di tutto impara a scrivere paragrafando il testo.Per questa volta lo faccio io.

Luca ha ragione ma purtroppo non e' cosi' semplice violentare la propria natura.Se uno e' abituato ad esternare i sentimenti in un certo modo difficilmente riuscira' a farlo <come strategia>.Puoi riuscirci momentaneamente ma poi la tua <essenza> prendera' il sopravvento.Semplicemente non e' una persona adatta a te.

Pur se in modo estremo,quasi patologico, purtroppo questa ragazza ha i tratti caratteristici di un numero considerevole di donne di questo paese.Se poi hanno anche delle possibilita' economiche fidelizzarle (a quell'eta') e' estremamente complesso.

Chi proviene da realta' cosi' <grigie>, povere di stimoli e si affaccia a stili di vita piu' ricchi e dinamici,avendo ancora molte carte da spendere in termini di seduzione,cerchera' di arraffare tutto cio' che gli passa per le mani,come una persona che non mangia da una settimana e si trova improvvisamente davanti a una tavola imbandita con ogni ben di Dio.
Il Mondo alla rovescia, quello del male, della follia distruttiva e dell’assurdo è difeso e costruito da un esercito di “medici pietosi”, di anime belle allo specchio, di persone che vanno dove le porta il cuore avendo lasciato la testa a casa.
Avatar utente
Ciorni.voran
MODERATORE
MODERATORE
 
Messaggi: 3172
Iscritto il: venerdì 13 novembre 2009, 23:43
Residenza: Territori di steppa
Anti-spam: 42

Re: La mia storia finita male

Messaggiodi jcaloe il martedì 18 febbraio 2014, 11:15

Non bisogna fare di ogni erba un fascio.

In Ucraina ci sono tante donne sensibili che darebbero l'anima pur di avere un uomo che presti loro molte attenzioni e le faccia sentire veramente donne.

La ragazza incontrata da Matteino, a mio parere, non solo è straviziata, ma anche priva di valori reali. non compensabili con i soldi del paparino.

Ed è un bene (per Matteino), che la storia sia finita, perchè se fosse continuata sarebbe stata infernale.

Certamente, ricordando il vecchio e mai tramontato proverbio
donne e buoi dei paesi tuoi
coniugare due culture e mentalità differenti, l'una (ndr ucraina) in grado di interagire con le altre da poco più di venti anni e, pertanto, più chiusa ed ostica, non è semplice, ma tanti di noi ci sono riusciti.

Ma perchè ciò avvenga con successo occorre che alla base del rapporto ci siano valori forti e condivisi.

Io ho vissuto molti anni da solo in Nord America e ho mangiato sempre nei ristoranti: la cucina di casa a Toronto era sempre pulita perchè non la usavo mai.

Oggi, dopo sei anni di convivenza con la moglie ucraina, sono diventato un buon cuoco, anche in relazione alla cucina ucraina. Evidentemente è riuscita a tirare fuori da me passioni che io stesso ignoravo.

In ultima analisi non ritengo assolutamente vero che le donne ucraine preferiscono i modi e la mentalità dei loro uomini, altrimenti non ci sarebbe una altissima percentuale di divorzi in Ucraina e le donne Ucraine non preferirebbero uomini occidentali.

Evidentemente le attenzioni amorevoli che questi prestano loro hanno una grande importanza.
Avatar utente
jcaloe
MASTER
MASTER
 
Messaggi: 1034
Iscritto il: martedì 22 giugno 2010, 13:10
Residenza: Kiev
Anti-spam: 42

Re: La mia storia finita male

Messaggiodi dreamcatcher il martedì 18 febbraio 2014, 11:32

Mi spiace ogni volta che sento una storia che lascia dietro sofferenza (cosa spesso inevitabile) e soprattutto un senso di delusione "generale" verso questo o quello stereotipo di persona.

Non do giudizi né su ciò che hai raccontato, né sul vostro rapporto, né altro... semplicemente scrivo due cose che ritengo (ragionevolmente) vere perché vengono dalla mia esperienza personale.

Primo, di donne che amano farsi trattare male, o se preferisci che sono attratte dal tipo di uomo che fa il duro/che è pieno di soldi, ne conosco tantissime e la maggior parte di esse non sono Ucraine ma italiane.

Secondo, conosco moltissimi uomini che a causa di donne si sono rovinati una buona parte della loro esistenza, e molti di questi uomini sono ucraini. Si potrebbe dire che "se la sono cercata" col loro atteggiamento da "macho" come dite voi, ma se è quello l'atteggiamento che piace, spiegatemi le corna ramificate che vedo sulla testa di molti (ex)mariti lontani dalle loro mogli impegnate a "farsi coccolare/mettersi sotto i piedi" uomini italiani, greci, spagnoli ecc ecc.

Che la tua storia abbia molte delle caratteristiche che si possono incontrare in situazioni simili (lei giovane, ricca viziata ecc ecc; tu forse un po' ingenuo, troppo coinvolto, inesperto... non ti offendere, sono solo esempi) sarà anche vero; ma io parto dal presupposto che italiana o ucraina, bella o brutta, ricca o povera, si trattava sempre di una donna che MENTRE era fidanzata era disposta a cornificare il suo uomo.

Ora, su quali basi tu possa fidarti di una persona che con molta disinvoltura vive i propri sentimenti e le proprie storie, io non lo so; avrai fatto le tue valutazioni. Mia nonna diceva che "chi nasce tondo non muore quadrato", il che è vero ma per fortuna non sempre. Ho davanti a me proprio ora in ufficio una signorina che potrebbe essere l'Ucraina in questione, ma è italiana al 100%. Sta con un tizio che la tratta male suo dire, e quindi ha la necessità di "rilassarsi" con un collega che "si prende cura di lei" durante la pausa pranzo.
Ecco... così a occhio direi che delle due una: o a questo collega spezzerà il cuore lei stessa (scegliendo alla fine il "macho" che la fa piangere), o a questo collega spezzerà il collo lui (il "macho" che sembra non interessarsi della sua bella).
Tutti italiani eh... l'unico con la dolce metà ucraina qua sono io, e ho beccato una a cui piacciono le attenzioni e che ha sistemato per le feste l'ex marito "macho" :mrgreen:
ma è solo questione di fortuna...
Avatar utente
dreamcatcher
MODERATORE
MODERATORE
 
Messaggi: 7525
Iscritto il: giovedì 1 luglio 2010, 10:38
Residenza: Como
Anti-spam: 56

Re: La mia storia finita male

Messaggiodi Pier Andrea il martedì 18 febbraio 2014, 12:31

Qualche giorno fà parlavo con una amica che vive quì a Rivne, Ucraina, e si lamentava del fatto che il suo fidanzato fosse sempre pronto a fare tutto per lei.
Le ho fatto notare che evidentemente lui ne è innamorato e per questo la riempie di attenzioni.
Si, mi risponde lei, ma l' uomo deve essere uomo, non deve avere tutte queste premure ...
La avrei presa a calci in cu..

Che dire ? ... sono donne e in più hanno una mentalità ovviamente diversa da quella italiana.
Baciati i gomiti per essertene liberato.
Avatar utente
Pier Andrea
ESCURSIONISTA
ESCURSIONISTA
 
Messaggi: 79
Iscritto il: martedì 13 dicembre 2011, 11:14
Residenza: Anzola Emilia (BO)/UA Rivne
Anti-spam: 56

Re: La mia storia finita male

Messaggiodi toto il martedì 18 febbraio 2014, 12:45

:lol: Ma quella giocava con te come il gatto e il topo!!

Appunto te devi essere carino ma non troppo ossessionato delle belle donne!!

Lei si sara accorta che hai visto lei come una bambola!!
Matura ancora cosi che ti fa bene!!
Avatar utente
toto
ESPERTO
ESPERTO
 
Messaggi: 921
Iscritto il: sabato 21 novembre 2009, 10:43
Residenza: Nikolaev
Anti-spam: 56

Re: La mia storia finita male

Messaggiodi Forrest Gump il martedì 18 febbraio 2014, 15:14

[quote=dreamcatcher"] io parto dal presupposto che italiana o ucraina, bella o brutta, ricca o povera, si trattava sempre di una donna che MENTRE era fidanzata era disposta a cornificare il suo uomo.
Ora, su quali basi tu possa fidarti di una persona che con molta disinvoltura vive i propri sentimenti ...[/quote]

Si, lo avevo pensato anche io! Poi ho dimenticato di sottolinearlo.

Tutte le volte che sento ......"ha lasciato il suo ragazzo/marito per stare con me", la prima cosa che mi viene in mente (e che non chiedo solo perché mi faccio gli affaroni miei) è: "cosa ti fa pensare che non ripeta il tutto con te fra x anni, mesi?".

Voglio dire, per giocare a letto vanno bene in tante, per sposarle, cerchiamo di trovare qualcuna con il curriculum un po' più lindo.
"L'uomo saggio aspetta il momento giusto, il pazzo lo anticipa, l'imbecille lo lascia passare". (tratto dal film "Mai arrendersi")
Avatar utente
Forrest Gump
Admin
Admin
 
Messaggi: 6254
Iscritto il: sabato 5 luglio 2008, 18:04
Località: Puerto Banùs (Spain)
Residenza: Kiev Ucraina
Anti-spam: 56

Re: La mia storia finita male

Messaggiodi peterthegreat il martedì 18 febbraio 2014, 15:22

Forrest Gump ha scritto:Voglio dire, per giocare a letto vanno bene in tante, per sposarle, cerchiamo di trovare qualcuna con il curriculum un po' più lindo.


:lol: :lol: :lol: bella questa!!!
Anche se tutti noi no!
La radici profonde non gelano!
Avatar utente
peterthegreat
ESPERTO
ESPERTO
 
Messaggi: 5639
Iscritto il: martedì 29 gennaio 2008, 18:11
Residenza: Savona
Anti-spam: 42

Prossimo

Torna a In Ucraina per amore





Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti