La mia esperienza burrascosa con una "russa" Ucraina

Esperienze e confronti, le storie d'amore le delusioni e il carattere delle ragazze ucraine.

Re: La mia esperienza burrascosa con una "russa" Ucraina

Messaggiodi andrey il lunedì 25 luglio 2016, 5:17

Quando si discute di opinioni su rapporti di coppia
ognuno ha sue esperienze opinioni prefenze affinita'
come in ogni altro paese.
Le culture legate al territorio rimangono
come quelle legate alle esperienze di vita di ognuno donna o uomo che sia
Nel caso dell'Ucraina territorio tempo fa'doppio dell'Italia...adesso purtroppo un po meno..
e sopratutto giovane di una Indipendenza un po'speciale
Nessuno in questo detiene patenti di esclusivita'
E'ovvio che da quello che si puo desumere dalla esperienza della signora russa
ci sono problemi di identita'evidenziati dalla lei stessa.
anche le ragazze di Odessa sono diversamente Ucraine come quelle di Kiev o di Dnipro
se si prosegue con il metodo di confronto...


Se la battuta umoristica, sul separatismo(io la prendo come tale)
fosse venuta su un altro paese ci avrei riso sopra anche io
ma viste le nuove liste di caduti che difendono il loro paese da persone a cui sembra non piacere venute anche da altro Stato....
la trovo un po sarcastica...forse lo scritto cambia un po il tono.....
comunque solo in passato una societa'ha cercato di eliminare le diversita'
«Lottate e vincerete!»,Taras Ševčenko ai popoli soggetti al dominio imperiale di Mosca "QUANDO TRA IL PANE E LA LIBERTÀ IL POPOLO SCEGLIE IL PANE, PRIMO O POI SI PERDERÀ TUTTO, COMPRESO IL PANE" Stepan Bandera
СЛАВА УКРАЇНІ CON IL CUORE VIVA UCRAINA
Avatar utente
andrey
MODERATORE
MODERATORE
 
Messaggi: 5711
Iscritto il: lunedì 7 maggio 2007, 7:59
Residenza: firenze,lviv(resistenza)
Anti-spam: 42


Re: La mia esperienza burrascosa con una "russa" Ucraina

Messaggiodi francesco73 il lunedì 25 luglio 2016, 9:02

Grazie a tutti per la comprensione e un ringraziamento speciale a Marcus perché se non fosse stato per lui l’anno scorso non sarei mai potuto arrivare a Nikolayev e nonostante l’epilogo è stato un bel viaggio e un esperienza molto bella che mi ha fatto conoscere una nuova cultura (è stato il mio primo viaggio in un paese dell est)

In effetti da come voi dite il rifiuto della mia ex per la nostra cultura era palese (anche se non aveva avversione verso di noi) ma per me era assurda , lei è venuta a vivere in italia quando aveva solo 24 anni e ora ne ha quasi 40 , sono ben 16 anni che è qui … e comunque capirei un difficile adattamento per una donna che arriva a 60 anni ma non una che arriva a 24

Figuratevi che lei mangiava solo piatti del suo paese , mai pasta o risotto ad esempio, amava solo la pizza e il vino italiano (Ovviamente) , in macchina pretendeva di ascoltare solo musica russa (musica neanche moderna ma anni 80/90) e guardava solo film e programmi russi ( iprimi mesi ogni tanto guardava qualche film con me , ma nell ultimo periodo si rifiutava categoricamente di guardare la tv con me) . non aveva amici italiani e ha preteso che io lasciassi tutti i miei amici in nome del nostro amore .

Ovviamente non voglio dipingere un mostro, aveva mille altri pregi: era una donna che amava stare in famiglia , era molto legata a me , mi trattava come un principe sotto diversi aspetti , ma per lei io non dovevo avere una vita al di fuori della relazione , dovevo sotto un certo aspetto anche abbandonare la mia famiglia e mia figlia per lei …e questo per me è stato assurdo .

Comunque ormai mi sono lasciato alle spalle questa storia , ma ovviamente mi resta l’amaro e il timore di riprovarci.. ora mi butto in questa avventura magari molto diversa che apparentemente sembra più difficile :

Questa donna di Lviv , ovviamente è bellissima ma davvero bella credetemi , molto più giovane dell altra 34 anni , ha gia una figlia (che magari sotto un certo aspetto è forse meglio perché l’altra mi allontanava da mia figlia proprio perché lei non aveva figli), ma la difficoltà maggiore è che non parla una parola di italiano e parla malissimo in inglese , quindi difficile comunicabilità .

Però nonostante questa difficoltà passiamo ore e ore a parlarci nei modi più assurdi e lei ha gia prenotato tutto per me a Lviv : ha preso un piccolo appartamento (ha detto che l’hotel costa troppo) , ha prenotato finanche il taxi per venirmi a prendere in aeroporto alle 3 del mattino e si è liberata dal lavoro per una settimana per stare con me …
Io apprezzo tutto questo , anche se ovviamente ho mille dubbi, ho avuto tante volte a che fare con donne apparentemente interessate che volevano solo farsi portare fuori a cena o volevano sistemarsi, quindi sono vaccinato e credo di aver “occhio” ormai .
Scusate se sono andato un po’ OT ma volevo condividere con voi questa mia nuova esperienza, non vi nascondo che sono molto attratto da questa persona , o magari dall idea che mi sono fatto di questa persona e non so neanche in una settimana con lei se veramente riuscirò a capire com’è .. intanto la prendo come una bella avventura e come un nuovo viaggio verso una città completamente diversa da quella gia vista .. ovviamente al ritorno vi racconterò tutto
Avatar utente
francesco73
ESPLORATORE
ESPLORATORE
 
Messaggi: 101
Iscritto il: lunedì 27 luglio 2015, 8:04
Residenza: Padova
Anti-spam: 42

Re: La mia esperienza burrascosa con una "russa" Ucraina

Messaggiodi vittorio_guido il lunedì 25 luglio 2016, 10:31

Me la mandi la tua ex che la tengo in casa almeno (forse) i miei figli imparano un po' di Russo....

Hai avuto sfiga basta.

Auguri per il futuro anche se ci vuole del coraggio ad intraprendere una relazione con entrambi parlanti lingue differenti.... :shock:

Nessun separatismo da parte mia...
Leggo molto il nostro forum...
E trovo differenze tra chi vive a Lviv con il resto del paese enormi
Soltanto gli stupidi non sbagliano mai.....
Odessa Mama
Avatar utente
vittorio_guido
ESPERTO
ESPERTO
 
Messaggi: 5737
Iscritto il: domenica 7 febbraio 2010, 22:09
Residenza: viareggio (Odessa vacanza)
Anti-spam: 56

Re: La mia esperienza burrascosa con una "russa" Ucraina

Messaggiodi Gianmarco58 il lunedì 25 luglio 2016, 11:28

Vedi Vittorio, forse due settimane all'anno e non di più in Ucraina (parole tue), non so se siano sufficienti per fare delle valutazioni e riscontrare delle differenze enormi tra un posto e l'altro, a meno che uno si basa sulle esperienze altrui o sul sentito dire.
Io, che non sono mai stato a Lviv, non posso fare un raffronto con questa città, ma se uno dovesse chiedermi come si vive a Lviv io risponderei che, per sentito dire, dovrebbe essere la città che più si avvicina agli standars europei sia come modernità che come usi e costumi.
Se diversità ci sono sono senz'altro enormi (ma non troppo) tra campagna e città.
Comunque per arricchire il mio "sentito dire" mi piacerebbe che, magari in un'altra sezione del forum per non andare OT, tu mi alencassi le enormi differenze di cui parlavi (a parte il clima perché fino a li ci arrivo anch'io.
Se Maometto non va alla montagna, la montagna va da Maometto.
Avatar utente
Gianmarco58
ESPERTO
ESPERTO
 
Messaggi: 2234
Iscritto il: martedì 11 settembre 2012, 9:32
Località: Milano e Odessa
Residenza: Milano e Odessa
Anti-spam: 42

Re: La mia esperienza burrascosa con una "russa" Ucraina

Messaggiodi francesco73 il lunedì 25 luglio 2016, 12:03

Vittorio fidati che se ti mando la mia ex non solo i tuoi figli impareranno il russo ma anche tutti i vicini … ehehe

Sono ben consapevole di andare in una realtà molto diversa da Nikolayev anche perché sinceramente se avessi avuto lo stesso contesto geografico e culturale non solo non ci sarei andato ma neanche avrei preso in considerazione di conoscere questa persona .

Sinceramente non sono disperato e credo di essere un bel uomo e conosco tante donne anche italiane quindi volendo potrei comunque conoscere e intraprendere una relazione con una nostra compatriota , ma di carattere amo comunque viaggiare e conoscere nuove culture e sono molto affascinato dalle donne straniere a prescindere dalla loro bellezza .. credo che soprattutto in questo forum molti di voi comprenderanno cosa voglio dire


Per la differenza di lingua non so quanto questo possa creare problemi , proprio un amica della mia ex 15 anni fa conobbe un uomo Norvegese tramite un agenzia (allora non c’era internet) , be si sono conosciuti senza che lei parlasse ne il norvegese (ovviamente) e neanche l’inglese , ora le vive li da tantissimi anni e da quello che so vivono felici e hanno una figlia di 12 anni .

Ovviamente ogni caso è a sé ma questo dimostra che se c’è un reale interesse si trova comunque il modo di riuscire a trovare una soluzione , e credo che soprattutto in questo forum potrei trovare tante storie simili finite tutte positivamente .
Avatar utente
francesco73
ESPLORATORE
ESPLORATORE
 
Messaggi: 101
Iscritto il: lunedì 27 luglio 2015, 8:04
Residenza: Padova
Anti-spam: 42

Re: La mia esperienza burrascosa con una "russa" Ucraina

Messaggiodi giupe61 il lunedì 25 luglio 2016, 14:28

eheheh,quanta suscettibilita'!la mia innocente frase su l'viv diversamente ucraina ha scatenato un putiferio non voluto...calma ragazzi,calma.Nessuno si e'preso la briga di pensare che io mi riferissi all'architettura?ebbene si,l'viv e' la citta' meno distrutta dalla II guerra mondiale,ed e' rimasta un piccolo gioiellino,con il suo centro storico di chiare origini polacche,i suoi giardini ed i suoi bistrot.Detto questo e' altrettanto vero che e' anche la culla di un certo ultranazionalismo che la rende "piu' sensibile"alle problematiche che l'ucraina vive oggigiorno,ma parliamo pur sempre di una citta' ucraina.
Altro non c'e' e niente altro voleva esserci,per il resto Francesco,goditela,girala e divertiti...buona settimana a tutti! =D>
Avatar utente
giupe61
ESCURSIONISTA
ESCURSIONISTA
 
Messaggi: 56
Iscritto il: martedì 5 febbraio 2013, 19:06
Località: bologna/rivne
Residenza: casalecchio di reno (bo)
Anti-spam: 42

Re: La mia esperienza burrascosa con una "russa" Ucraina

Messaggiodi Gianmarco58 il lunedì 25 luglio 2016, 16:08

Si, in effetti mi hanno detto che il centro è molto bello e caratteristico e che indubbiamente vale la pena visitare la città, visto che c'è il treno diretto da Odessa mi sa che prima o poi ci andrò.
Se Maometto non va alla montagna, la montagna va da Maometto.
Avatar utente
Gianmarco58
ESPERTO
ESPERTO
 
Messaggi: 2234
Iscritto il: martedì 11 settembre 2012, 9:32
Località: Milano e Odessa
Residenza: Milano e Odessa
Anti-spam: 42

Re: La mia esperienza burrascosa con una "russa" Ucraina

Messaggiodi giupe61 il martedì 26 luglio 2016, 15:27

caro Gianmarco,e' una visita che consiglio a tutti,inoltre e' abbastanza piccola da poter essere girata a piedi e con i tram.peraltro e' una citta' piena di giovani e di turisti europei,quindi anche se non si parla in ucraino(o meglio lo slang locale)e' sempre possibile conversare...anche coi camerieri!
io invece da napoletano avrrei voglia di visitare odessa,fondata da un concittadino e vedermi un tramonto ispiratore di "o' sole mio"
saluti
Avatar utente
giupe61
ESCURSIONISTA
ESCURSIONISTA
 
Messaggi: 56
Iscritto il: martedì 5 febbraio 2013, 19:06
Località: bologna/rivne
Residenza: casalecchio di reno (bo)
Anti-spam: 42

Re: La mia esperienza burrascosa con una "russa" Ucraina

Messaggiodi Gianmarco58 il martedì 26 luglio 2016, 17:03

E Odessa ti aspetta a braccia aperte, qui si parla russo ma cominciano a capire anche un po' d'inglese.
Da buon milanese, da quando ho saputo lo storia di "O sole mio", ispirata appunto da un'alba sul mare odessita, mi piace raccontarlo a tutti quanti, e l'ultima volta che l'ho raccontata al ceck-in di Milano Malpensa mi sono guadagnato uno sconto sul posto in buisniss class offertomi da una gentilissima hostess napoletana.
Arriva se puoi a Odessa in treno, di solito alla mattina intorno alle 8.00 e ti sembrerà di arrivare in una città del nostro splendido sud. (ovviamente in estate)
Il mio è stato amore a prima vista, se la ami, lei ti ama se la snobbi, lei ti fa scappare.
Se Maometto non va alla montagna, la montagna va da Maometto.
Avatar utente
Gianmarco58
ESPERTO
ESPERTO
 
Messaggi: 2234
Iscritto il: martedì 11 settembre 2012, 9:32
Località: Milano e Odessa
Residenza: Milano e Odessa
Anti-spam: 42

Re: La mia esperienza burrascosa con una "russa" Ucraina

Messaggiodi vittorio_guido il martedì 26 luglio 2016, 17:08

Fare raffronti tra due città è assurdo.
Sopratutto perché lviv la conosco solo tramite Andrey e Andbod.....

Le città di mare sono da sempre qualcosa di diverso...
Che si parli di odessa Napoli o viareggio... :)

Certo odessa accoglie tutti da anni...
Non importa che tu parli russo ucraino napoletano i milanese...
Tra l'altro l'italiano agli albori di odessa era una delle lingue più parlate....
Ed il tuo paesano fondatore.... era il figlio di un diplomatico spagnolo a Napoli...
Quindi Napoletano d'adozione.
Comunque legatissimo a Napoli ed Odessa
Soltanto gli stupidi non sbagliano mai.....
Odessa Mama
Avatar utente
vittorio_guido
ESPERTO
ESPERTO
 
Messaggi: 5737
Iscritto il: domenica 7 febbraio 2010, 22:09
Residenza: viareggio (Odessa vacanza)
Anti-spam: 56

Re: La mia esperienza burrascosa con una "russa" Ucraina

Messaggiodi andrey il martedì 26 luglio 2016, 21:35

giupe61 ha scritto:caro Gianmarco,e' una visita che consiglio a tutti,inoltre e' abbastanza piccola da poter essere girata a piedi e con i tram.peraltro e' una citta' piena di giovani e di turisti europei,quindi anche se non si parla in ucraino(o meglio lo slang locale)e' sempre possibile conversare...anche coi camerieri!
io invece da napoletano avrrei voglia di visitare odessa,fondata da un concittadino e vedermi un tramonto ispiratore di "o' sole mio"
saluti


:D credo sia ben conosciuto dai vecchi di forum
che ho visitato solo in piccolissima parte l'Ucraina
Kiev,e Lviv e dintorni...

ognuno e'libero di esprimersi come vuole
ma chiamare slang l'Ucraino...
#-o
e'vero che,parlo per Lviv ma credo in molta parte dell'Ucraina
a parte il Russo e Ucraino corretto si parli anche varie sfumature di dialetti
come tra Toscani il fiorentino,viareggino :D lucchese ecc..
come anche lingue di altre minoranze etnico linguistiche

ma a Lviv si parla Ucraino...
](*,) :leggere: come in giro per locali e negozi si puo trovare chi parla russo inglese ed anche italiano..
nei sottopassaggi vicino a piazza Svoboda un piccolo angolo di caffe'anche all'italiana
con barista che ha vissuto qualche annno in Italia..
«Lottate e vincerete!»,Taras Ševčenko ai popoli soggetti al dominio imperiale di Mosca "QUANDO TRA IL PANE E LA LIBERTÀ IL POPOLO SCEGLIE IL PANE, PRIMO O POI SI PERDERÀ TUTTO, COMPRESO IL PANE" Stepan Bandera
СЛАВА УКРАЇНІ CON IL CUORE VIVA UCRAINA
Avatar utente
andrey
MODERATORE
MODERATORE
 
Messaggi: 5711
Iscritto il: lunedì 7 maggio 2007, 7:59
Residenza: firenze,lviv(resistenza)
Anti-spam: 42

Re: La mia esperienza burrascosa con una "russa" Ucraina

Messaggiodi giupe61 il giovedì 4 agosto 2016, 9:18

Buongiorno Andrev,

slang e' la definizione che ha dato mia moglie all'ucraino parlato a L'viv,lungi da me asserire il contrario!
in ucraina per la mia esperienza pero',ho notato che si parlino all'interno della stessa lingua,vari dialetti o con accenti diversi che per noi sono difficili da individuare,ma innegabilmente negli zakarpati parlano in modo ben diverso da come parlano a rivne,e lo stesso posso dire che l'ucraino che si parla a l'viv e' diverso da quello che sono abituato ad ascoltare.poi ovviamente ognuno la pensa come intende,ma i nostri dialetti sono diversi perche' radicati e perche' espressione anche di culture e tradizioni diverse vedi firenze e prato per esempio.
Gianmarco,accolgo con immenso piacere il tuo invito,spero di riuscirci oramai l'anno prossimo,poiche' sono in procinto di trasferirmi proprio in quella l'viv di cui abbiamo parlato in precedenza,e cavandomela anche col russo...
in definitiva posso dire che l'ucraina e' un paese multirazziale,diversificato,anche le donne si distinuguono da altre di citta' diverse,ma il fattore comune della cultura imposta in epoca soviet,le porta ad essere pilastri delle esistenze,a volte ingombranti e pedanti,ma in grado di regalare grandi emozioni e sostegno,poi come appunto scriveva il ns amico ci sono le eccezioni
Avatar utente
giupe61
ESCURSIONISTA
ESCURSIONISTA
 
Messaggi: 56
Iscritto il: martedì 5 febbraio 2013, 19:06
Località: bologna/rivne
Residenza: casalecchio di reno (bo)
Anti-spam: 42

Re: La mia esperienza burrascosa con una "russa" Ucraina

Messaggiodi milos il domenica 21 agosto 2016, 13:48

Grande tema quello dell'integrazione e ci stiamo rendendo conto che non e' cosi automatica.
Spesso emigrare e' per bisogno e non per paicere e noia e studio come per me e altri della mia generazione che hanno avuto la fortuna di nascere nella parte piu' "libera" di sto mondo.
Anche io ho avuto relazioni con donne dell'est e di piu' paesi e devo putroppo dire che si assomiliano in molti aspetti.
L'attaccamento alla famiglia che e' personalmente esagerata sopratutto quando parliamo di donne gia' quarantenni e senza la mamma non fanno un passo.
L'alcool e' abbastanza comune, non tutte certamente e non voglio generalizzare ma ho notato che solo chi ha avuto casi di alcoolismo in famiglia neanche ci si avvicina, altrimenti tutte erano belle ubriache e contente ad ogni occasione.
Un certo patriottismo che si trascina anche dopo essersi accomodati e magari raggiunto una vita piu' bella di quella che avrebbero avuto restando a casa propia.
Tanti amarcord incomprensibili per me forse perche io non lo sono.
Poi altro aspetto che vedo importante e' la generazione, non ce niente da fare ma se sei cresciuto , periodo formativo e adolescenza, nel pieno del sistema socialista o comunista ti tieni quella mentalita', che puo' migliorare quando emigri ma quello che abbiamo da piccoli non si cancella. Guisto cosi che appartiene alla cultura personale
Moglie e buoi ai paesi tuoi???..Mai... ma con giudizio
buona fortuna
Avatar utente
milos
TURISTA
TURISTA
 
Messaggi: 10
Iscritto il: lunedì 29 febbraio 2016, 21:28
Residenza: bolzano
Anti-spam: 42

Re: La mia esperienza burrascosa con una "russa" Ucraina

Messaggiodi RomaLviv il domenica 21 agosto 2016, 15:30

C'e' una canzone di Raf si intitola NON E' MAI UN ERRORE.
Magari da senso un po' a tutto, tutto in generale sull'argomento amore. BUON ASCOLTO a chi l'ascoltera'.
E quando pensi che sia finita e' proprio allora che comincia la salita.
Avatar utente
RomaLviv
MASTER
MASTER
 
Messaggi: 936
Iscritto il: sabato 15 novembre 2014, 18:00
Residenza: Roma
Anti-spam: 42

Re: La mia esperienza burrascosa con una "russa" Ucraina

Messaggiodi RobyUA il mercoledì 28 settembre 2016, 0:08

Ciao francesco73

francesco73 ha scritto:..... io amo discutere verificare le mie idee e se mi viene dimostrato il contrario sono anche pronto a rivedere le mie convinzioni .


Basandomi sulla sola mia esperienza personale
posso dirti che tale tipo di apertura mentale non
è capita ne in Russia ne in Ucraina (salvo rare
eccezioni). L'uomo deve fare l'uomo ed imporsi.
Se desideri un rapporto paritario ti consiglio
vivamente le donne americane (da questo punto
di vista sono fantastiche anche come amiche).

Non ho mai visto o sentito un uomo russo o ucraino
ammettere di avere torto o pronto a mettersi in
discussione davanti alla propria donna (forse lo è
con gli amici o sul lavoro in un rapporto subordinato
ma non negli affetti). Anche davanti all'evidenza più
chiara ed incontrovertibile, gli uomini non accettano
di mettersi in duscussione.

Devo però ammettere che le cose stanno cambiando.
Il vecchio retaggio culturale sta lasciando sempre più
il posto a comportamenti più "umani" e bisogna stare
attenti a fare di tutta l'erba un fascio poichè molti
uomini ucraini hanno una mentalità molto aperta,
conoscono sempre di più le lingue, l'economia e i modi
di fare internazionali. Bisogna capire chi si ha difronte
altrimenti si rischiano figuracce incredibili.

Lo avete visto l'ultimo video di Poroshenko intervistato
in USA da un giornalista americano in americano ?
Parlava un inglese quasi perfetto ... utilizzava anche lo
slang ..... iniziava le risposte con "look" neanche fosse
di Chicago.

Molte volte il nostro modo di fare è visto come debolezza.
Per raccontartene una: un mio amico mi è venuto a trovare
a Kiev e gli ho presentato una amica della mia ex.
Al momento della presentazione lui le ha chiesto dove e cosa
lei avesse preferito mangiare ... la risposta è stata
"tu sei l'uomo tu devi decidere" ... penso che non ci sia bisogno
di spiegazioni.

francesco73 ha scritto:Per lei questo non era assolutamente possibile : per lei esisteva la Russia vista come paese dei sogni (considerate che lei non era mai stata in Russia quindi l’aveva idealizzata) Putin era visto come un semidio infallibile e indiscutibile e gli ucraini visti come nazisti invasori e assassini di bambini nel Dombass…...


Questo è il frutto di qualche lavaggio di testa fatto
da qualche sua amica o conoscente poichè lo ritrovi
esattamente uguale in moltissime donne russe.
Sempre gli stessi nazisti ucraini, sempre il solito infallibile
Putin, sempre gli stessi massacri nel Donbass (magari non
sanno nemmeno dove si trova).

Hai presente quando i contadini dicono che con i muli non
si parla ? Ecco, la stessa cosa.
Qualche calcio nel "didietro" e li infili nella stalla volenti o nolenti.

Credimi hai solo avuto sfortuna.
Se a ciascun l'interno affanno si leggesse in fronte scritto,
quanti mai che l'invidia fanno, ci farebbero pietà !!!

никто не стоит спрашиваю ?
нет, я нормальный водила !
Avatar utente
RobyUA
MODERATORE
MODERATORE
 
Messaggi: 986
Iscritto il: martedì 10 giugno 2008, 21:45
Località: Rimini

Precedente

Torna a In Ucraina per amore





Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti