L'altra parte della barricata

La politica in Ucraina.

Re: L'altra parte della barricata

Messaggiodi vittorio_guido il venerdì 6 febbraio 2015, 1:10

dgta67 ha scritto:Davvero basterebbe che l'Ucraina rinunciasse alla NATO per avere in cambio la pace ?
E magari la restituzione del Dombass e della Crimea ?


No
E dopo di ciò Putin chiederà anche la restituzione di Odessa.. perchè vi si parla Russo..

Ma io spero che a questo punto qualche antenato del Duca di Richelieu ne rivendichi la proprietà e fondazione...
Così annettiamo Odessa alla Francia e per quel che mi riguarda la finiamo qui.. Tiè ;)

Si continua a parlare di chi è dietro e di chi manovra..
Odessa ha più di un Milione di abitanti... e la gente parla russo........
Ma al momento non accade niente...........................................
Magari quando arriveranno i tank di Mosca a quel punto anche ad Odessa ci saranno rivoltosi filo russi? (o Russofoni come piace ai giornalisti)
Ed adesso dove sono? tutti a vedere in tv ballando con le stelle???
Questo si dovrebbero chiedere tutti, fatti una domanda e datti una risposta..
possibile? Rivoltosi ad Odessa zero assoluto e poi di colpo lancia missili e armi di ogni genere???
Non è che ad Odessa non c'è (ancora) la guerra semplicemente perchè lo zio non c'è ancora arrivato???
La risposta è che non ci sono russofoni o filo russi in Ucraina, ma gente che parla o una o l'altra lingua, se non tutte e due.
I russofoni li ha creati qualcuno ad arte.
Sicuramente ci sarà qualche genio che crede nella novorossia.. Se c'è chi crede nella padania... :lol:

Il tutto nato come affari economici russi,sta evolvendo in ripicche personali, quella di Putin attuale è una ripicca, non vuol ammettere che le perdite e le spese sono state enormi e non può tornare indietro.. (sennò che figura ci fà, vi ricordo che i Russi sono convinti di essere una specie di super eroi con super poteri :) )
Adesso ha rispolverato la vecchia storia degli americani molto cara in verità al popolo russo, rispolverarla è stato diciamo un asso nella manica..
Non poteva dire, siamo in Ucraina per liberare gli Ucraini.. altrimenti il dubbio poteva anche venire..
Ma come, siamo in Ucraina a liberare chi???
Al tg possono dire quel che vogliono, ma scene oceaniche nelle varie città che richiedono l'intervento russo dove sono?, non se ne vedono...
Il colpo di genio.. ma è colpa dell'america..
io credevo che fosse colpa di Yanu e co. che hanno distrutto e mangiato tutto quello che potevano... tanto da far girare i maroni ai 4 angoli del paese.... Tanto da esasperare anche chi li aveva votati in massa...
Ma forse l'europa e l'america ai tempi suggerivano ad yanu cosa fare..
Aha adesso ho capito tutto :)
Soltanto gli stupidi non sbagliano mai.....
Odessa Mama
Avatar utente
vittorio_guido
ESPERTO
ESPERTO
 
Messaggi: 5924
Iscritto il: domenica 7 febbraio 2010, 22:09
Residenza: viareggio (Odessa vacanza)
Anti-spam: 56


Re: L'altra parte della barricata

Messaggiodi Gianmarco58 il venerdì 6 febbraio 2015, 1:23

Si, Dream, mi sento un privilegiato, perché posso parlare di cose che ho vissuto in prima persona e sorridere quando ne sento altre del tipo " si viveva col KGB sotto la finestra," oppure "si beveva tutti in un solo bicchiere" e altre sciocchezze del genere.
Io c'ero, e non dico che erano tutte rose e fiori, ma io non mi sono trovato male.
Ma questo è un discorso troppo serio e importante per essere affrontato qui, se capiterà sarò felice di parlarne di persona e ti dirò le cose che ho vissuto io e non altri.
Come in tutte le cose ci sono i lati positivi e quelli negativi, io ho usato la bilancia ed ho fatto la mia scelta.
Pace e bene a tutti.
Avatar utente
Gianmarco58
ESPERTO
ESPERTO
 
Messaggi: 2375
Iscritto il: martedì 11 settembre 2012, 9:32
Località: Milano e Odessa
Residenza: Milano e Odessa
Anti-spam: 42

Re: L'altra parte della barricata

Messaggiodi dreamcatcher il venerdì 6 febbraio 2015, 1:35

Gianmarco58 ha scritto:Ma questo è un discorso troppo serio e importante per essere affrontato qui, se capiterà sarò felice di parlarne di persona e ti dirò le cose che ho vissuto io e non altri.

Concordo.

Da qui nasceva la mia perplessità quando ho visto che hai aperto una discussione simile.
Forse l'intenzione era quella di affrontare un tema importante partendo dall'esperienza personale, tua e di altri... il rischio concreto era invece quello di dare il via a una discussione in cui si contrappongono opinioni, spesso preconfezionate, che non sposta di una virgola le posizioni di ciascuno e soprattutto non aggiunge granchè a chi desidera conoscere meglio l'Ucraina e la sua gente.

Alla fine qua chi è convinto che ha il kgb sotto la finestra resta di quell'idea, e idem per chi si sogna la cia di notte mimetizzata sotto le coperte.

Penso che questo forum dia modo a ciascuno di raccontare la 'sua Ucraina' in mille modi: penso al 'lasciatemi sfogare' di Forrest, alle peripezie di Lampo, ai vari racconti di matrimoni, amori, viaggi e purtroppo anche di guerra.
Quei racconti, quegli interventi, dicono molto di più che una discussione teorica su 'cosa c'è dietro'.

dai che prima o poi ci si incontra a Odessa!
Avatar utente
dreamcatcher
MODERATORE
MODERATORE
 
Messaggi: 7693
Iscritto il: giovedì 1 luglio 2010, 10:38
Residenza: Como
Anti-spam: 56

Re: L'altra parte della barricata

Messaggiodi vittorio_guido il venerdì 6 febbraio 2015, 8:37

Gianmarco Tanto sciocchezze non sono.
altrimenti probabilmente adesso in a ucraina o russia saremmo di nuovo con il sistema comunista attivo.
invece mi par bene che la gente se ne sta alla larga.
forse nell'82 facevi bella vita a Minsk, son contento per te.
Chi faceva parte del partito non stava male aveva anche la macchina. (Così mi disse mia moglie)
Mia suocera nell'82 doveva rubare la colla a scuola per incollare le scarpe perché non avevano i soldi per comprarne di nuove.
Io ho sempre pensato che non è bello ciò che è bello ma ciò che piace.
Contento te contento tutti.
più che il comunismo in Ucraina manca l'unità ed il senso di aiuto comune che avevano ai tempi dell'URSS, questo negli anni l ho sentito spesso.
La cosa (per fortuna) non è in programma, ma di sicuro l'ingresso in europa non è la soluzione giusta per loro. Se è alla frutta la grecia figuriamoci l'ucraina che fine farà.....
Soltanto gli stupidi non sbagliano mai.....
Odessa Mama
Avatar utente
vittorio_guido
ESPERTO
ESPERTO
 
Messaggi: 5924
Iscritto il: domenica 7 febbraio 2010, 22:09
Residenza: viareggio (Odessa vacanza)
Anti-spam: 56

Re: L'altra parte della barricata

Messaggiodi Thomas il venerdì 6 febbraio 2015, 9:58

Capisco il buon Peppone negli anni 50, che pensava che Urss e Stalin fossero il paradiso comunista, ma pensare oggi che entrare nella federazione Russa sia tornare a quel bel modello mi lascia basito, senza entrare nel merito se bene , male o semplicemente utopico. è ora la Crimea il paradiso dell'uguaglianza?

Una guerra è sempre un'inutile carneficina e deve finire il prima possibile. Pace immediata a qualunque costo e con delle truppe di terzi stati a controllare la pace, spero si arrivi il prima possibile a questo. L'ucraina nel cercare di fermare l'avanzata di Putin deve usare le armi, e posso capire che chi si trova sotto il tiro di Kiev possa arrivare a qualunque considerazione.

Penso che chi è concretamente nella zona di guerra sia libero di fare la propria scelta e la rispetto, ma chi vive fuori nel 2014 tra un popolo aggredito militarmente perchè vuole semplicemente avere un futuro migliore o comunque farsi i fatti suoi a casa sua ed un pazzo che manda al macello migliaia di persone per una politica di potenza 900esca... be non devo neanche dire da parte si debba stare usando un minimo di ragione.

io la penso così.
Avatar utente
Thomas
VIAGGIATORE
VIAGGIATORE
 
Messaggi: 32
Iscritto il: lunedì 29 settembre 2014, 14:08
Residenza: Milano
Anti-spam: 42

Re: L'altra parte della barricata

Messaggiodi Gianmarco58 il venerdì 6 febbraio 2015, 11:36

Ciao, Vittorio, prendo solo questa piccola parte del tuo intervento: "più che il comunismo in Ucraina manca l'unità ed il senso di aiuto comune che avevano ai tempi dell'URSS, questo negli anni l ho sentito spesso."
Pensa che questo senso io l'ho trovato ancora ed è uno dei valori di cui io non posso fare a meno ed è uno di quei valori sul quale si costruisce un mondo migliore.
Anche a te voglio dire che ne parleremo di persona, magari a Odessa e magari con Dream.
Sono certo che sarà una discussione molto piacevole e interessante.
Ciao
Pace e bene a tutti.
Avatar utente
Gianmarco58
ESPERTO
ESPERTO
 
Messaggi: 2375
Iscritto il: martedì 11 settembre 2012, 9:32
Località: Milano e Odessa
Residenza: Milano e Odessa
Anti-spam: 42

Re: L'altra parte della barricata

Messaggiodi vittorio_guido il venerdì 6 febbraio 2015, 13:08

Ok per l'incontro.
La mia paura è che sta guerra stia creando divisioni che in passato non esistevano.
Soltanto gli stupidi non sbagliano mai.....
Odessa Mama
Avatar utente
vittorio_guido
ESPERTO
ESPERTO
 
Messaggi: 5924
Iscritto il: domenica 7 febbraio 2010, 22:09
Residenza: viareggio (Odessa vacanza)
Anti-spam: 56

Re: L'altra parte della barricata

Messaggiodi andbod il venerdì 6 febbraio 2015, 13:22

Questa è la cosa che personalmente mi spiace di più. Quando chiedo ad un Ucraino perchè c'è questo odio dei Russi verso di loro non ricevo quasi mai la risposta perchè siamo diversi, perchè ci odiamo, perchè economicamente ci hanno fatto questo, ma la risposta : "e come fai a vedere se uno è Ucraino o Russo ? siamo tutti la stessa gente, come lo sono i Bielorussi, noi siamo in guerra con Putin non con i Russi" e penso che questo si veda benissimo all'estero: Ucraini e Russi non parlano della guerra e continuano ad andare a bracceto. Non so se sia giusto o meno ma è cosi.

Io onestamente, almeno nella campagna, quel sentimento di aiuto recipro e fratellanza lo vedo ancora oggi in Ucraina e l'ho visto tantissimo per Maidan prima e per la guerra oggi. Ci sono moltissimi Ucraini che non arrivano al 15 del mese (non a fine mese) eppure mandano coperte, maglioni e quello che possono al fronte. Manca certamente questo sentimento tra i popoli diversi dell'ex-URSS e, probabilmente, a livello nazionale, funziona di più a livello locale.
Avatar utente
andbod
Admin
Admin
 
Messaggi: 7215
Iscritto il: domenica 7 dicembre 2008, 1:40
Residenza: Lviv Ucraina
Anti-spam: 56

Re: L'altra parte della barricata

Messaggiodi Gianmarco58 il venerdì 6 febbraio 2015, 13:51

Bene ragazzi, questa discussione sta prendendo una piega che mi piace molto.
Grazie a tutti.
Pace e bene a tutti.
Avatar utente
Gianmarco58
ESPERTO
ESPERTO
 
Messaggi: 2375
Iscritto il: martedì 11 settembre 2012, 9:32
Località: Milano e Odessa
Residenza: Milano e Odessa
Anti-spam: 42

Re: L'altra parte della barricata

Messaggiodi vittorio_guido il venerdì 6 febbraio 2015, 14:04

Però tutta questa fratellanza va anche distinta un pò.
Nel palazzo di mia suocera si salutano a mala pena nello stesso pianerottolo.
Mentre alla moldovanka (antico quartiere di Odessa), molto particolare, le case sono tutte riunite in cortili, dove vi si affacciano più abitazioni, ho visto veramente la gente vivere come se fosse una famiglia unica ed aiutarsi.
Soltanto gli stupidi non sbagliano mai.....
Odessa Mama
Avatar utente
vittorio_guido
ESPERTO
ESPERTO
 
Messaggi: 5924
Iscritto il: domenica 7 febbraio 2010, 22:09
Residenza: viareggio (Odessa vacanza)
Anti-spam: 56

Re: L'altra parte della barricata

Messaggiodi Gianmarco58 il venerdì 6 febbraio 2015, 14:36

si, è vero Vittorio, quando ho deciso di acquistare la casa ad Odessa ho cercato una soluzione abitativa come quella che hai descritto tu con le abitazioni che si affacciano tutte sullo stesso cortile, dove tutti si conoscono, anche troppo bene :D e dove se hai bisogno, nessuno ti dice di no, non ho neanche dovuto mettere l'antifurto, ci sono cento occhi che vedono e cento orecchie che ascoltano...
Poi magari come in tutte le comunità, qualche problemino di convivenza può anche insorgere, ma poi se si usa il buon senso e il rispetto reciproco tutto si risolve, comunque non si scende mai sotto il minimo sindacale del "buongiorno e buonasera".
Te l'immagini quando sono arrivato? "Un Italiano qui? Cosa vuole, che ci fa, come sarà?
Un cinema tipo il Cortile dei Legnanesi.
Ciao
Pace e bene a tutti.
Avatar utente
Gianmarco58
ESPERTO
ESPERTO
 
Messaggi: 2375
Iscritto il: martedì 11 settembre 2012, 9:32
Località: Milano e Odessa
Residenza: Milano e Odessa
Anti-spam: 42

Re: L'altra parte della barricata

Messaggiodi andrey il venerdì 6 febbraio 2015, 17:26

quando leggo che i media italiani hanno demonizzato putin
mi vengono parlocce e imprecazioni ....da buon filoucraino come ci hanno definito
senza mai parlare del reale intervento di putin in tutta la vicenda
parlando di guerra civile tra fazioni ecc...

"RADIO RAI 3: "I miliziani filorussi stanno organizzando cordoni umanitari" dice Tatiana Santi, una corrispondente da Mosca per La Voce della Russia, stamattina (ieri mattina). " E aggiunge c'è una guerra civile".
Una chiosa finale di Sergio Romano su Radio Rai 3. "Putin deve difendersi dalla Nato quindi ha le sue ragioni. Gli americani sono russofobici".
Continua la disinformazia a livelli vergognosi sui mezzi d'informazione di Stato italiano e senza mai offrire un contraddittorio"


la solidarieta'che viene un o'nostalgicamente ricordata tra Ucraini con cui ho parlato,mi sembra che si parli anche di esperienze personali,
e' proprio legata ad avere non tante ricchezze ma poco e garantito dal socialismo
Sanita' diritto allo studio,lavoro nella vita quotidiana serenita'tra paesani con modi di divertirsi molto piu' semplici e sociali...

non perdiamo di vista il sangue che ha versato per colpa ddi russi questa terra con l'Holodomor e le angherie degli invasori russi..perche' se un certo astio e'rimasto prima di questa guerra,non tanto nei confronti del comunismo...ma dei russi...che lo hanno rappresentato in questa terra...
ricordo che dico questo da ex comunista italiano...con una punta di dolore e rabbia perche'a nome di questa ideologia si e' fatto cosi' tanto male...

per un post piu' dietro sul Papa
Maxrm
mi trovi daccordo anche se come direbbe Indro
mi tappo il naso
dico la stessa cosa,vista la delusione di molti Ucraini in quella dichiarazione di Francesco
Pio XII e' stato criticato per non aver detto
qualcuno potrebbe fare un confronto
e concordo che dire pane al pane e vino al vino
da parte sua sarebbe gettare benzina sul fuoco
forse poco chiaro ma dico la stessa cosa evocando la chiesa di putin
che invece di richiamare alla pace ed ai valori cristiani,ha incitato piu' volte alla guerra nei confronti dei nemici del popolo russo

ps e' arrivato il ringraziamento chiesa russa
Patriarca di Mosca: "Grazie a Vaticano per posizione equilibrata su crisi ucraina"
Kirill rimarca "la dinamica positiva" nei rapporti con la Santa Sede. Non risparmia tuttavia critiche ai greco-cattolici "troppo politicizzati"

Roma, 04 Febbraio 2015 (Zenit.org) |

Per la prima volta il patriarca di Mosca ha ringraziato la Santa Sede per l'approccio equilibrato nei confronti della crisi nell'ex repubblica sovietica. "Oggi i conflitti in Ucraina, alla luce degli ultimi eventi politici nel Paese, sono causa di preoccupazione nelle nostre relazioni con la Chiesa cattolica di Roma", ha detto il Patriarca citato da Interfax e da Asia News.

la metto per intero su euromaidanitalia
«Lottate e vincerete!»,Taras Ševčenko ai popoli soggetti al dominio imperiale di Mosca "QUANDO TRA IL PANE E LA LIBERTÀ IL POPOLO SCEGLIE IL PANE, PRIMO O POI SI PERDERÀ TUTTO, COMPRESO IL PANE" Stepan Bandera
СЛАВА УКРАЇНІ CON IL CUORE VIVA UCRAINA
Avatar utente
andrey
MODERATORE
MODERATORE
 
Messaggi: 5869
Iscritto il: lunedì 7 maggio 2007, 7:59
Residenza: firenze,lviv(resistenza)
Anti-spam: 42

Re: L'altra parte della barricata

Messaggiodi Gianmarco58 il venerdì 6 febbraio 2015, 22:38

Segnalo, per chi fosse interessato, la trasmissione TV "Otto e mezzo" che è possibile rivedere sul sito LA7.it dove Lilli Gruber intervista Mario Monti insieme a un generale e a un giornalista sulla questione Ucraina e più in generale
sul coinvolgimento di Europa ed America con una visione globale della situazione.
Tra l'altro ci sono state alcune risposte a delle mie perplessità che avevo esposto in un mio post precedente.
Per chi lo desidera, buona visione.
Pace e bene a tutti.
Avatar utente
Gianmarco58
ESPERTO
ESPERTO
 
Messaggi: 2375
Iscritto il: martedì 11 settembre 2012, 9:32
Località: Milano e Odessa
Residenza: Milano e Odessa
Anti-spam: 42

Re: L'altra parte della barricata

Messaggiodi vittorio_guido il venerdì 6 febbraio 2015, 23:37

Sto guardando adesso il video,
io sono e resterò sempre dubbioso, sulla spinta iniziale americana.
la guerra è scoppiata su spinta americana?....
Lo stesso maidan? Maidan è stato creato ad arte dal mongoloide di Yanukovic (chiedo scusa per il termine correggetelo con inetto se lo trovate più adatto)
Per il resto,a me risulta che hanno invaso i russi..
la situazione in Ucraina era tale che servisse l'intervento russo??
La verità (probabilmente) è che gli ex oligarchi e il popolo del donbass (dirigenti ex berkrut ecc ecc), che avevano dominato negli ultimi anni, si siano visti emarginati, fuori dal potere...
Non serviva un intervento per salvare nessun popolo oppresso.
ad Odessa (e tu ci vivi) parliamo russo... La gente sta aspettando l'arrivo di Putin? per esser salvata da qualche oppressione??? (quale?)
Hanno fatto diventare la situazione Ucraina simile a quella nei balcani, dove in verità non era ...
A parer mio se qualcuno ha manipolato il tutto a proprio favore è stato proprio lo zar....
E chi nel donbass si sta aggrappando alla novarussia come forma di potere momentaneamente perso.
Nel mezzo qualche povero cristo che perde casa e vita...
Ora continuo nella visione
Soltanto gli stupidi non sbagliano mai.....
Odessa Mama
Avatar utente
vittorio_guido
ESPERTO
ESPERTO
 
Messaggi: 5924
Iscritto il: domenica 7 febbraio 2010, 22:09
Residenza: viareggio (Odessa vacanza)
Anti-spam: 56

Re: L'altra parte della barricata

Messaggiodi Gianmarco58 il sabato 7 febbraio 2015, 13:07

Ciao, Vittorio come avrai visto seguendo la trasmissione che ho segnalato, si è parlato di Nuova Europa (formata dai paesi baltici e da parte dei paesi scandinavi).
Allora, uno vuole la Novarossia, altri vedono già la Nuova Europa, ci aspetta un futuro pieno di novità.
Pace e bene a tutti.
Avatar utente
Gianmarco58
ESPERTO
ESPERTO
 
Messaggi: 2375
Iscritto il: martedì 11 settembre 2012, 9:32
Località: Milano e Odessa
Residenza: Milano e Odessa
Anti-spam: 42

PrecedenteProssimo

Torna a Attualita' politica





Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti