Kiev da turista, dopo la lunga residenza

Racconta i tuoi viaggi i Ucraina

Re: Kiev da turista, dopo la lunga residenza

Messaggiodi karayuschij il lunedì 6 settembre 2010, 14:15

"e nessuno che correva o spingeva per superare. Forse perchè era sabato mattina?"
Neanche in settimana :D
Prova tu a farle di corsa… Io ci ho provato, mi sono fermato dopo la prima… e sono allenato (un po')
Если не знаешь куда идти, иди вперед
Avatar utente
karayuschij
MASTER
MASTER
 
Messaggi: 398
Iscritto il: martedì 10 febbraio 2009, 10:13
Residenza: Ukraina - Kiev
Anti-spam: 56


Re: Kiev da turista, dopo la lunga residenza

Messaggiodi Forrest Gump il lunedì 6 settembre 2010, 21:30

karayuschij ha scritto:Ora vi dico tutta la verità!

Se dobbiamo dirla tutta, possiamo confessare che stavolta abbiamo giocato a parti invertite??
Correggimi se sbaglio, ma si potrebbe sintetizzare il tuo pensiero in un..."voglio andare via"??
Anche per me è sempre un piacere rivederti!!

Ciao Magma, ciao Luca e ciao J100 :D

CHIUSA LA PARENTESI RIPRENDO IL MIO RACCONTO DA TURISTA.

BANCA.
Ragazzi, incredibile!!! Questa è una novità assoluta, positiva, oltre che più unica che rara. Almeno per me.

Ieri sera sono uscito per godermi con mia moglie (anche lei prima volta a Kiev :D ) la città.
Non avevo grivne e cercavo un cambio.

In Khresciathyk, sul marciapiede opposto al Double Coffe (a proposito l'hanno chiuso, ma tanto io non sapevo neanche che fosse mai stato aperto) o, se preferite di fronte al Mc Donald, c'è la banca VAB, aperta 24 ore su 24, 7 giorni su 7, 365 giorni all'anno.

Il cambio è......perfetto, nel senso che non si approfittano del fatto che sia tardi.
Unico neo, la "pausa tecnica" dalle 20.30 alle 21.30.

Potrebbe essere utile a tutti quelli che, arrivando a Kiev in piena notte, magari vogliono uscire la sera o, semplicemente, pagare l'hotel o l'appartamento.

Visto che sono in vena di aiutini, vi dico anche che l'autista che faceva il servizio di taxi con una nuovissima Mitzubisci (lo so che non si scrive così, ma non fatemelo cercare), parla benissimo italiano e inglese, è educato ed applica prezzi normali.

Fra l'altro mi dicono che conosca anche Alibrando, anche se non si sono mai incontrati, e tale Forrest Gump (ma non ditegli così perchè lo conosce sotto altre spoglie).
continua...
"L'uomo saggio aspetta il momento giusto, il pazzo lo anticipa, l'imbecille lo lascia passare". (tratto dal film "Mai arrendersi")
Avatar utente
Forrest Gump
Admin
Admin
 
Messaggi: 6478
Iscritto il: sabato 5 luglio 2008, 18:04
Località: Tra Marbella e Kiev
Residenza: Kiev Ucraina
Anti-spam: 42

Re: Kiev da turista, dopo la lunga residenza

Messaggiodi Forrest Gump il lunedì 6 settembre 2010, 21:47

IMMIGRATION CARD (parte II).
Ho chiesto ed incontrato l'amico che è atterrato ieri a Borispol e mi ha confermato che anche lui è senza timbro e con le due parti della carta dentro il passaporto.

Aspettiamo Alibrando, ma su Borispol ormai siamo in 3.

FILE e CODE.
Beh, questa è una stranezza, ma una di quelle che ti lasciano indifferente, nel senso che non è niente in positivo o in negativo.
Bisogna saperla e basta.

Tutte le file che ho visto, non erano in senso perpendicolare alla cassa, allo sportello della banca, al botteghino, per intenderci uno dietro l'altro di spalle, ma si sviluppano lateralmente, di solito da sinistra verso destra, nel senso che il primo sta pagando alla cassa, il secondo è alla sua destra, il terzo alla destra del secondo e così via.

ALCOOL
Ho letto sul forum ed ho anche sentito dire in giro, prima della mia partenza, una delle più classiche generalizzazioni.
Del tipo: italiani = pizza, maccheroni e mandolino; ucraini = bevono come spugne.

Non posso dire molto se non, che in due giorni sulle "marsciutke", nel percorso di ritorno, ovvero oltre le 18, in entrambi i casi, la puzza di alcool di qualche vicino (forse troppo vicino), era davvero evidente.
Vi terrò aggiornati ancora.

TRAFFICO
Dopo tanti giorni sui mezzi pubblici, oggi mi sono concesso di fare il "signore" :) . Vado in taxi.
Non l'avessi mai fatto.

Abito lontano dal centro di Kiev, ma partenza ore 11.00 ed arrivo in Khresciathyk a passo d'uomo alle 12.30, è davvero troppo.

Questo dato, sarà pure in comune con tutte le altre città "cosmopolite" ed affollate, ma ve lo riporto lo stesso.
Il traffico è davvero spaventoso.
Mai più con la macchina di giorno.
"L'uomo saggio aspetta il momento giusto, il pazzo lo anticipa, l'imbecille lo lascia passare". (tratto dal film "Mai arrendersi")
Avatar utente
Forrest Gump
Admin
Admin
 
Messaggi: 6478
Iscritto il: sabato 5 luglio 2008, 18:04
Località: Tra Marbella e Kiev
Residenza: Kiev Ucraina
Anti-spam: 42

Re: Kiev da turista, dopo la lunga residenza

Messaggiodi gios74 il martedì 7 settembre 2010, 2:41

Intervengo solo per dirti che è sempre un piacere leggere i tuoi racconti.... :D
Spero che un giorno ci sia davvero la possibilità di poterci incontrare tutti...
"Meglio aggiungere vita ai giorni, che giorni alla vita.." Rita Levi Montalcini
Meglio una fine disperata che una disperazione senza fine! Jim Morrison
Avatar utente
gios74
ESPERTO
ESPERTO
 
Messaggi: 952
Iscritto il: venerdì 14 agosto 2009, 20:06
Località: Lucca
Residenza: Reggio Calabria
Anti-spam: 42

Re: Kiev da turista, dopo la lunga residenza

Messaggiodi magma-x il mercoledì 8 settembre 2010, 10:22

...purtroppo Kiev di giorno è terribile...più di una volta, essendo tremendamente in ritardo, sono sceso dal taxi, e l'ho fatta a piedi...meglio la metro!

p.s.: immigration card...il mistero si infittisce.
p.p.s.:non dire a nessuno che il tassinaro ero io! :lol:
I templari erano a guardia della verità. - Baietti
Avatar utente
magma-x
ESPERTO
ESPERTO
 
Messaggi: 1504
Iscritto il: lunedì 31 dicembre 2007, 16:05
Residenza: Via Lattea
Anti-spam: 56

Re: Kiev da turista, dopo la lunga residenza

Messaggiodi Forrest Gump il mercoledì 8 settembre 2010, 19:47

Sulla immigration card sembra esserci anche una conferma di Alandd2001, residente a Kiev, che ha aperto un apposito post nella sez. riservata ai visti di ingresso.

Parlerei quindi di abolizione!
"L'uomo saggio aspetta il momento giusto, il pazzo lo anticipa, l'imbecille lo lascia passare". (tratto dal film "Mai arrendersi")
Avatar utente
Forrest Gump
Admin
Admin
 
Messaggi: 6478
Iscritto il: sabato 5 luglio 2008, 18:04
Località: Tra Marbella e Kiev
Residenza: Kiev Ucraina
Anti-spam: 42

Re: Kiev da turista, dopo la lunga residenza

Messaggiodi Forrest Gump il giovedì 9 settembre 2010, 11:09

continua il mio racconto da "prima visita a Kiev".

ITALIANI ALL'ESTERO
Questo aspetto è quello che più di tutti mi colpisce, perchè rappresenta una vera e propria eccezione.
Viaggiando, ho incontrato spesso connazionali che, per un motivo o per un altro, hanno deciso di troncare con la madrepatria, per cercare fortuna all'estero.

Sarà perchè nessuno vuole ammettere i propri errori, sarà per una forma di orgoglio personale, sarà perchè è davvero così, nel senso che qualcuno ha davvero fatto fortuna, ma tutti, dalla Thailandia, all'Inghilterra, dalla Germania agli USA, dal Messico all'Australia, mi hanno sempre risposto alla stessa maniera:
"Sto benissimo qui, non tornerei mai indietro se non per vacanza".

Lo stesso è avvenuto pochi mesi fà in Spagna, quando ho incontrato un paio di nostri "connazionali" .

Nella mia visita a Kiev da turista, ho conosciuto un paio di italiani (molti dei quali presentatimi da Forrest :( ), in nettisisma controtendenza con la regola generale sopra enunciata.

Ebbene si, dagli umori percepiti, la grandissima parte, vuole andare via o sta pensando di farlo prima possibile e.....non lo nascondono con giri di parole :shock:

Si va da qualche utente del forum, al famosissimo pizzaiolo di successo, all'amico che....."come mai il telefono è sempre spento?", fino ad arrivare ai...diplomatici, (proprio loro che sono da sempre abituati ad adattarsi) che, per il ruolo che occupano, si erano solo timidamente "sbilanciati":"preferisco andarmene!".

A questo proposito: è arrivato a Kiev un nuovo console!!

SICUREZZA:
Non mi sono mai sentito in pericolo in questi giorni, eppure ho camminato come mai (forrest aveva l'auto), preso taxi, marsciutke, metro, di mattina, di giorno, di sera.

Mai, ripeto, mai, ho avuto la sensazione di essere in pericolo.
Non è poco per una città di quasi 3 milioni di abitanti.

Una nota però devo farla.
Mi ritrovo davanti il periodico Kiev Post.
Non posso non notare la foto in prima pagina della Timoschenko, con un titolo inquietante che aleggia sulle sue treccine: "Sarà lei la prossima?".

Approfondendo l'articolo, scopro che rischia di andare in galera per reati legati alla corruzione.
Lei si difende parlando di persecuzione politica da parte del suo avversario principale: Yanukovic.

Poco sotto, le foto di altri parlamentari, tutti uniti tristemente da alcune etichette: "fuggitivo", "Wanted", "già giudicato e latitante".
Non stiamo parlando di "Pinchipallini", ma dell'ex Ministro dell'Economia, del capo della dogana, del capo della Naftogas, ecc. ecc..
In pratica, le pietre miliari della nazione. La giudicherei una "debacle" di massa.

Può accadere, ed è accaduto, in tanti paesi (Italia compresa), ma ve lo riporto lo stesso, considerato che sicurezza e legalità sono da sempre argomenti che vanno "a braccetto" tra loro.
A voi, prenderla come buona notizia: stanno combattendo la corruzione, o semplicemente pensare che sono tutti corrotti.
continua...
"L'uomo saggio aspetta il momento giusto, il pazzo lo anticipa, l'imbecille lo lascia passare". (tratto dal film "Mai arrendersi")
Avatar utente
Forrest Gump
Admin
Admin
 
Messaggi: 6478
Iscritto il: sabato 5 luglio 2008, 18:04
Località: Tra Marbella e Kiev
Residenza: Kiev Ucraina
Anti-spam: 42

Re: Kiev da turista, dopo la lunga residenza

Messaggiodi Forrest Gump il giovedì 9 settembre 2010, 19:42

continua....
SICUREZZA (parte II)
Se cambiamo giornale, scusate il gioco di parole, poco cambia!
In prima pagina, la foto del sindaco (o ex sindaco) di Kiev, indagato per corruzione.

A pochi passi da casa di mia moglie, da sempre una villa maestosa, residenza di un importante parlamentare, "perennemente scortato" dal almeno un paio di jeeps dai vetri scurissimi, illuminava il viale.

Da un pò c'è buio pesto.
Dopo alcuni giorni arriva la spiegazione: risulta ricercato dall'Interpol.
Il reato non ve lo dico, perchè lo capite da soli.

BAMBINI PICCOLI
Questa volta è una "novità" positiva.
Volete essere riveriti?? Portate con voi un bimbo piccolo.

Il rispetto per queste forme di vita, appena sbarcate sul pianeta terra, o pronte per l'atterraggio (donne in cinta), è massimo ed onnipresente.

Potrei parlarvi degli anziani di casa nostra, ma è qualcosa di più sentito e più forte.
In metro, nella marsciutka, al cinema, in aereoporto al controllo passaporti, al ristorante, ovunque vi troverete, vi si apriranno le porte.

Tutti si alzeranno per fare sedere il/la bimba nei mezzi pubblici, salterete ogni genere di fila, al ristorante il "regalo" (di solito i colori ed un album) è quasi garantito.

TELEFONIA:
Incredibile quanto poco costa telefonare col cellulare.
Basti pensare che la ricarica media è di circa 3 euro, la massima è di 10 euro (al cambio di oggi).

Se questo vi sembrerà poco, o addirittura ovvio per un paese povero, provate a fare la spesa in un supermercato, a comprare un paio di scarpe o un oggetto di elettronica, riconsidererete il tutto.
"L'uomo saggio aspetta il momento giusto, il pazzo lo anticipa, l'imbecille lo lascia passare". (tratto dal film "Mai arrendersi")
Avatar utente
Forrest Gump
Admin
Admin
 
Messaggi: 6478
Iscritto il: sabato 5 luglio 2008, 18:04
Località: Tra Marbella e Kiev
Residenza: Kiev Ucraina
Anti-spam: 42

Re: Kiev da turista, dopo la lunga residenza

Messaggiodi uvdonbairo il giovedì 9 settembre 2010, 21:11

La carta di immigrazione non è più richiesta ne necessaria.
Fa fede il timbro sul passaporto e di dove state andando non gli frega assolutamente niente tanto non era mai vero...
Avatar utente
uvdonbairo
Admin
Admin
 
Messaggi: 4658
Iscritto il: martedì 29 agosto 2006, 14:02
Località: Lucca
Residenza: Lucca
Anti-spam: 56

Re: Kiev da turista, dopo la lunga residenza

Messaggiodi andbod il giovedì 9 settembre 2010, 22:57

Per il capitolo sicurezza ti rispondo con le mie impressioni in un post nella sezione nella politica, avevo deciso di non scrivere piu' sull'argomento ma e' giusto che si sappia come sta "evolvendo" la situazione locale.
Avatar utente
andbod
Admin
Admin
 
Messaggi: 7222
Iscritto il: domenica 7 dicembre 2008, 1:40
Residenza: Lviv Ucraina
Anti-spam: 56

Re: Kiev da turista, dopo la lunga residenza

Messaggiodi Luca il venerdì 10 settembre 2010, 15:04

Grande Alibrando, non saresti potuto essere più chiaro.
Avatar utente
Luca
MODERATORE
MODERATORE
 
Messaggi: 1464
Iscritto il: sabato 30 maggio 2009, 19:57
Località: Chieti
Residenza: Chieti
Anti-spam: 56

Re: Kiev da turista, dopo la lunga residenza

Messaggiodi Forrest Gump il domenica 12 settembre 2010, 17:03

L'ALCOOL (parte II)
Sarà stato l'arrivo del week-end, o non so cosa, ma sabato, dalla "partita di calcetto", fino alla "marsciutka" che mi riportava a casa, la puzza di alcool era quasi onnipresente.

Ragazzi, come dicono a Roma, se beve, se beve e se beve pure tanto !!!! :drinkers:

CLASSI SOCIALI, DEMOCRAZIA e dintorni.
Domanda per gli utenti esperti.
Qualcuno di voi è in grado di spiegare, ad un turista alle prime armi, il significato delle 2 seguenti frasi, entrambe rivolte a me, da "quasi sconosciuti"??

1) "Non pensavo che tu potessi andare in metro e marsciutka";
2) "Quel locale non è per te, si paga carissimo, 100 euro, forse più".

Poniamo che io sia "l'uomo medio", perchè non posso andare in metro e poi nel locale che costa 100 euro??
O forse è disdicevole per un ricco andare in metrò con la plebe??
E perchè non posso entrare in quel ristorante ????

Si, questa Forrest la sapeva :D

LA NORMALITA'.
Altro indovinello.
Pensate di essere a bordo di una Ferrari, o al fianco di una modella da urlo, passa un amico ed, a vostra precisa domanda: "Che ne pensi?", risponde: "Normale!!!".

Come vi sentireste?? Io quasi offeso :mrgreen:
In italia, qualcosa "normale" è normale e basta. Non brutta, nè bella.
Gli inglesi parlano di "normal" ed attibuiscono alla parola un identico significato.

In Ucraina invece, se una cosa è "normalna", allora va bene, anzi a volte benissimo.
Quindi se siete su una gran macchina o al fianco di una bella donna e vi dicono "normalna", vi stanno facendo i complimenti.

Imparate bene il significato di questa parola, perchè vi tornerà spesso utile e la sentirete spesso con quest'altra accezione.
"normalna cilavieck", Vso normalna ecc. significano rispetivamente: persona a posto, brava, tutto normale, ossia tutto bene.

Non voglio dilungarmi troppo sull'etimologia della parola, ma sembra quasi che, da queste parti, i problemi siano talmente frequenti e la "normalità" talmente rara, che quando la cose vanno "normalna" sia il massimo che ci si possa augurare.
"L'uomo saggio aspetta il momento giusto, il pazzo lo anticipa, l'imbecille lo lascia passare". (tratto dal film "Mai arrendersi")
Avatar utente
Forrest Gump
Admin
Admin
 
Messaggi: 6478
Iscritto il: sabato 5 luglio 2008, 18:04
Località: Tra Marbella e Kiev
Residenza: Kiev Ucraina
Anti-spam: 42

Re: Kiev da turista, dopo la lunga residenza

Messaggiodi Arcovia il domenica 12 settembre 2010, 21:32

Forrest Gump ha scritto:LA NORMALITA'.
Altro indovinello.
Pensate di essere a bordo di una Ferrari, o al fianco di una modella da urlo, passa un amico ed, a vostra precisa domanda: "Che ne pensi?", risponde: "Normale!!!".

Come vi sentireste?? Io quasi offeso :mrgreen:
In italia, qualcosa "normale" è normale e basta. Non brutta, nè bella.
Gli inglesi parlano di "normal" ed attibuiscono alla parola un identico significato.

In Ucraina invece, se una cosa è "normalna", allora va bene, anzi a volte benissimo.
Quindi se siete su una gran macchina o al fianco di una bella donna e vi dicono "normalna", vi stanno facendo i complimenti.

Imparate bene il significato di questa parola, perchè vi tornerà spesso utile e la sentirete spesso con quest'altra accezione.
"normalna cilavieck", Vso normalna ecc. significano rispetivamente: persona a posto, brava, tutto normale, ossia tutto bene.

Non voglio dilungarmi troppo sull'etimologia della parola, ma sembra quasi che, da queste parti, i problemi siano talmente frequenti e la "normalità" talmente rara, che quando la cose vanno "normalna" sia il massimo che ci si possa augurare.

OMG, e se uno sente che la sua ragazza/macchina/ecc. è ‘nichego’ (‘nicigo’ :wink:), cioè ‘nulla’, che conclusione filosofica deve fare?? :)

Infatti l’etimologia di ‘normale’ e tutt’altra, la persona che usa la parola vuol dire così che quello che si crede super non è più che normale per lui, anche se oggi pochi lo capiscono e usano la parola solo perché gli altri la usano...

P.S. Mi sorprende molto che tutti qui chiamano ‘marsciutka’ quello che è in realtà ‘marshrutka’, la ‘r’ non si omette e l’orecchio ucraino la sente! (forse l’errore è dovuto al fatto che la ‘r’ ucraina/russa è un po’ diversa da quella italiana).
Avatar utente
Arcovia
ESPERTO
ESPERTO
 
Messaggi: 224
Iscritto il: mercoledì 5 settembre 2007, 15:22
Località: Ucraina

Re: Kiev da turista, dopo la lunga residenza

Messaggiodi marcoxx il lunedì 13 settembre 2010, 6:04

eh si,chissà perchè si usa "normalno" nel senso di buono se non ottimo (ma non sempre,ho sentito diversi casi in cui "normalno " vuol dire proprio normale,ma in genere si preferisce la parola "srednyj" cioè medio)

per la cronaca,questa parola ha la stessa accezione anche in Russia,nei baltici,e ovunque si parli il russo,cioè riguarda proprio la lingua russa

altra parola strana e da tenere in conto ,visto che siamo in tema: la parola "simpatichnyj" ,femminile "simpatichnaja" : non è come da noi "simpatico" cioè nel senso di carattere,persona socievole,divertente,ecc. ma si usa in senso fisico

quindi simpatichnaja (devushka) vuol dire ragazza carina,o anche bona :wink: :mrgreen:

infine un simpatico aneddoto: ci sono diversi aggettivi ,più o meno internazionali,che in russo assumono semplicemente il suffisso -icheskij- , come in italiano -ico-
ad esempio storico-istoricheskij,romantico-romanticheskij,pratico-prakticheskij,ecc.

ma non è sempre così: infatti sulla costiera amalfitana,mi lanciai in un (per me) ovvio "panoramicheskij"
peccato però che si dica "panoramnyj" :mrgreen:

mi sono sorbito le prese in giro della mia amica per tutto il giorno.....e ancora adesso non la smette :lol:
Avatar utente
marcoxx
MASTER
MASTER
 
Messaggi: 513
Iscritto il: sabato 24 aprile 2010, 1:22
Residenza: Napoli
Anti-spam: 56

Re: Kiev da turista, dopo la lunga residenza

Messaggiodi Forrest Gump il lunedì 13 settembre 2010, 16:01

Arcovia ha scritto:Mi sorprende molto che tutti qui chiamano ‘marsciutka’ quello che è in realtà ‘marshrutka’, la ‘r’ non si omette

Infatti, non lo sapevo.
Il mio russo viene dalla "strada" ed ho ancora molta strada davanti.
Non ho mai preso lezioni di lingua russa (dedicate da sempre all'inglese) e quindi spesso scrivo la parola come penso di averla sentita.

In questo caso, il mio orecchio non è mai stato tanto sensibile da riconoscere la mancanza della r.

Non è il primo caso, comunque.
Mi è capitato tempo fà anche con la parola "sconto", che avrei giurato si dovesse scrivere più o meno "skitku" e poi me la sono per caso ritrovata sulla vetrina di un negozio, scritta in modo completamente diverso.

Lo so per un russo, o per un ucraino che ha studiato russo dalla scuola è disgustoso "leggermi".
Una cosa simile mi è capitata "al contrario", quando ho letto una mail di un amico che viveva da anni negli States e che, secondo me, parlava l'inglese/americano benissimo (slang compreso).
Gli errori nella scrittura non si contavano e riguardavano "l'abc" della grammatica, ma sentendolo parlare era perfetto (non è il mio caso col russo).


Quanto al "simpaticnii muscina", riportato da marcoxxx, confermo di averlo sentito spesso accostato alla descrizone fisica di un giovane uomo (non brutto esteriormente).

P. S. sono tornato a casa ...alla prossima
"L'uomo saggio aspetta il momento giusto, il pazzo lo anticipa, l'imbecille lo lascia passare". (tratto dal film "Mai arrendersi")
Avatar utente
Forrest Gump
Admin
Admin
 
Messaggi: 6478
Iscritto il: sabato 5 luglio 2008, 18:04
Località: Tra Marbella e Kiev
Residenza: Kiev Ucraina
Anti-spam: 42

PrecedenteProssimo

Torna a Racconti di viaggio





Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti