Invito in Italia per i miei suoceri (21 giorni)

Visto di ingresso per l'Italia

Re: Invito in Italia per i miei suoceri (21 giorni)

Messaggiodi andbod il mercoledì 7 marzo 2012, 19:08

L'accordo tra UE e Ucraina estende in effetti il diritto al visto gratuito previsto dal DL 30/2007 fino al IV grado di parentela. Come pero' precisa giustamente Andrey fino al II grado sono sempre stati gratuiti.

Diverso invece il discorso sulla trattazione prioritaria delle domande che non viene modificato dall'accordo tra UE e Ucraina.
Avatar utente
andbod
Admin
Admin
 
Messaggi: 7232
Iscritto il: domenica 7 dicembre 2008, 1:40
Residenza: Lviv Ucraina
Anti-spam: 56


Re: Invito in Italia per i miei suoceri (21 giorni)

Messaggiodi andrey il mercoledì 7 marzo 2012, 20:39

ho fatto bingo =D> =D>
scusate ogni tanto faccio qualche ricerca ma fino ad ora non avevo trovato un maledetto decreto o circolare in merito al semplice ragionamento sul perchè a mia suocera/o devono chiedere un pacco di documenti inutili e immotivati visto che potrei fare ricongiungimento quando faccio domanda di semplice visto breve

ecco forse un decreto interessante

http://www.interno.it/mininterno/export ... 52011.html

19. Visto per "turismo" (V.S.U.)
Il visto per turismo consente l'ingresso, per un soggiorno di breve durata in Italia e negli altri Paesi dello spazio Schengen, al cittadino straniero che intenda viaggiare per motivi turistici.
I requisiti e le condizioni per l'ottenimento del visto sono:
a) adeguati mezzi finanziari di sostentamento, non inferiori all'importo stabilito dal Ministero dell'interno con la direttiva di cui all'art. 4, comma 3, del testo unico n. 286/1998 e successive modifiche ed integrazioni;
b) il titolo di viaggio di andata e ritorno (o prenotazione), ovvero la disponibilità di autonomi mezzi di viaggio;
c) la disponibilità di un alloggio: prenotazione alberghiera o dichiarazione di ospitalità, prestata da cittadino italiano o straniero regolarmente residente in Italia. Questa, che dovrà riportare la disponibilità del dichiarante ad offrire un alloggio in territorio nazionale al richiedente il visto, riveste valore esclusivamente ai fini della dimostrazione del possesso del requisito della disponibilità di un alloggio;
d) assicurazione sanitaria, di cui alla Decisione del Consiglio del 22 dicembre 2003.
In presenza di richiesta di visto avanzata dal cittadino italiano o di un altro Paese dell'Unione Europea residente in Italia, in favore di parenti entro il II grado, in possesso dei requisiti previsti, il visto per turismo è rilasciato prescindendo dalla valutazione di cui all'art. 4 del presente decreto.
Il visto per turismo può essere concesso, in presenza dei requisiti sopra descritti e su esplicito invito di società sportive italiane, anche per brevi periodi di allenamento.


Art. 4

1. Secondo quanto previsto dal Reg. (CE) N. 810/2009 del Parlamento Europeo e del Consiglio del 13 luglio 2009 che istituisce un codice comunitario dei visti, nell'esame delle richieste di visto di breve durata è richiesto alle rappresentanze diplomatico-consolari di prestare particolare attenzione alla valutazione se il richiedente presenti un rischio di immigrazione illegale ed offra adeguate garanzie sull'uscita dal territorio degli Stati membri alla scadenza del visto richiesto.
2. Ai fini di tale valutazione, di esclusiva competenza della rappresentanza diplomatica o consolare, può essere richiesta l'esibizione di apposita documentazione, relativa anche allo scopo del viaggio ed alla condizione socio-economica del richiedente.
Fondamentale rilevanza riveste altresì il colloquio con il richiedente il visto.
L'analisi di tali elementi viene effettuata anche per i visti di lunga durata, limitatamente allo studio.
In caso di negativo riscontro sull'autenticità e sull'affidabilità della documentazione presentata, nonchè sulla veridicità e sull'attendibilità delle dichiarazioni rese, la rappresentanza diplomatico-consolare si asterrà dal rilascio del visto.
Il presente decreto sarà pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana.
Roma, 11 maggio 2011
b) il titolo di viaggio di andata e ritorno (o prenotazione), ovvero la disponibilità di autonomi mezzi di viaggio;
c) la disponibilità di un alloggio: prenotazione alberghiera o dichiarazione di ospitalità, prestata da cittadino italiano o straniero regolarmente residente in Italia. Questa, che dovrà riportare la disponibilità del dichiarante ad offrire un alloggio in territorio nazionale al richiedente il visto, riveste valore esclusivamente ai fini della dimostrazione del possesso del requisito della disponibilità di un alloggio;
d) assicurazione sanitaria, di cui alla Decisione del Consiglio del 22 dicembre 2003.
In presenza di richiesta di visto avanzata dal cittadino italiano o di un altro Paese dell'Unione Europea residente in Italia, in favore di parenti entro il II grado, in possesso dei requisiti previsti, il visto per turismo è rilasciato prescindendo dalla valutazione di cui all'art. 4 del presente decreto.
Il visto per turismo può essere concesso, in presenza dei requisiti sopra descritti e su esplicito invito di società sportive italiane, anche per brevi periodi di allenamento.
«Lottate e vincerete!»,Taras Ševčenko ai popoli soggetti al dominio imperiale di Mosca "QUANDO TRA IL PANE E LA LIBERTÀ IL POPOLO SCEGLIE IL PANE, PRIMO O POI SI PERDERÀ TUTTO, COMPRESO IL PANE" Stepan Bandera
СЛАВА УКРАЇНІ CON IL CUORE VIVA UCRAINA
Avatar utente
andrey
MODERATORE
MODERATORE
 
Messaggi: 6036
Iscritto il: lunedì 7 maggio 2007, 7:59
Residenza: firenze,lviv(resistenza)
Anti-spam: 42

Re: Invito in Italia per i miei suoceri (21 giorni)

Messaggiodi pcamilla il giovedì 8 marzo 2012, 11:54

Come sempre allora fanno tutto ed il contrario di tutto :lol:
Certo che è assurda questa cosa.

Comunque per quanto riguarda il costo del Visa , non capisco perchè l'anno scorso hanno dovuto pagare.
Sicuramente una svista loro , pero 70€ per i 2 suoceri se li sono intascati.

Per l'esattezza , mia suocera ha DOVUTO consegnare oltre la mia lettera di invito , certificato di matrimonio nostro , certificato di nascita di mia moglie etc etc (documenti che ritengo giusti) :

Estratto conto corrente bancario con dimostrazione dell'accredito dello stipendio.
Lettera del datore di lavoro.
Libretto della pensione.
Foglio del Fondo Pensioni Ucraino con l'importo degli ultimi 6 mesi di pensione.
Beni immobili posseduti!
Carta di credito internazionale (VISA o Mastercard)

Non ho parole! La prossima volta la faccio venire con un gommone!
E' solo un affermazione polemica , pero' questo fa molta rabbia che mi porta a criticare chi inizia a fare domande sul matrimonio o altro con la prefazione "la mia fidanzata è irregolare clandestina , oppure , mia moglia non ha il PDS\CDS , etc etc.

Ancora un po' sanno quante volte mia suocera va in bagno , hanno un appoggio in Italia dove sanno da CHI ,COME e DOVE va in Italia , sanno chi andare a prendere se facesse la "farbetta" ( ovvero me ) ......

non aggiungo altro perchè sto diventando solo polemico e non va bene.

Comunque documentazione consegnata, vi faro' sapere quando e se arriverà il visto e per quanti giorni.

:evil: :twisted:
Due cose sono infinite: l’universo e la stupidità umana, ma riguardo l’universo ho ancora dei dubbi.
Albert Einstein
Avatar utente
pcamilla
ESPERTO
ESPERTO
 
Messaggi: 1312
Iscritto il: giovedì 4 dicembre 2008, 22:30
Località: Savona
Residenza: Savona
Anti-spam: 56

Re: Invito in Italia per i miei suoceri (21 giorni)

Messaggiodi Mauroest il giovedì 8 marzo 2012, 12:50

ma perchè queste difficoltà di rilascio visto per i cittadini ucraini ?
Con tutti i problemi che abbiamo con i profughi del Nord Africa.
La nostra amica russa ha piu' volte ottenuto il visto turistico multientry PER UN ANNO mostrando solo la lettera d'invito, un conto in banca ed il biglietto aereo.
Avatar utente
Mauroest
MASTER
MASTER
 
Messaggi: 398
Iscritto il: lunedì 19 aprile 2010, 9:44
Residenza: trieste-Ві́нниця
Anti-spam: 42

Re: Invito in Italia per i miei suoceri (21 giorni)

Messaggiodi vittorio_guido il giovedì 8 marzo 2012, 14:55

Russia è Russia
Ucraina è Ucraina
Vittò
Soltanto gli stupidi non sbagliano mai.....
Odessa Mama
Avatar utente
vittorio_guido
ESPERTO
ESPERTO
 
Messaggi: 6358
Iscritto il: domenica 7 febbraio 2010, 22:09
Residenza: viareggio (Odessa vacanza)
Anti-spam: 56

Re: Invito in Italia per i miei suoceri (21 giorni)

Messaggiodi andrey il giovedì 8 marzo 2012, 19:39

a dire il vero i documenti per un visto ai propri suoceri
dovrebbero essere questi consigliati anche da esperti,e dal buon senso
ma onde evitare battaglie dall'esito incerto...
ognuno deve scegliere la strada che ritiene piu giusta

occorre far riferimento al DL 30/2007. In base a questo occorreranno solo:
- domanda,
- foto,
- certificato di matrimonio,
- certificato di nascita della moglie con nomi genitori,
- lettera di invito di entrambi i coniugi,
- assicurazione sanitaria (consiglio quelle sul posto, ma valide per Schengen e con min 30.000 euro di massimale),


[i]Fonte: MAE
Documenti richiesti per TURISMO

1. formulario per la domanda del visto d'ingresso (cliccare qui)
2. fotografia recente in formato tessera
3. documento di viaggio in corso di validità con scadenza superiore di almeno tre mesi a quella del visto richiesto
4. prenotazione di andata e ritorno o biglietto o dimostrazione della disponibilità di mezzi di trasporto personali
5. dimostrazione della disponibilità in Italia di un alloggio: vouchers turistici, prenotazione alberghiera, dichiarazione di ospitalità (cliccare qui)
6. dimostrazione del possesso di mezzi economici di sostentamento, nella misura prevista dalla Direttiva del Ministero dell'Interno 1.3.2000 (cliccare qui)
7. documentazione giustificativa della propria condizione socio-professionale
8. assicurazione sanitaria avente una copertura minima di €30.000 per le spese per il ricovero ospedaliero d'urgenza e le spese di rimpatrio

* Avvertenza: la Rappresentanza Diplomatica o Consolare si riserva di richiedere ulteriore documentazione



quindi a detta di esperti in legislazione su immigrazione
nel caso di familiari di comunitari/italiani i punti 4, 6, 7, 8 NON sono richiesti e non sono da presentare
«Lottate e vincerete!»,Taras Ševčenko ai popoli soggetti al dominio imperiale di Mosca "QUANDO TRA IL PANE E LA LIBERTÀ IL POPOLO SCEGLIE IL PANE, PRIMO O POI SI PERDERÀ TUTTO, COMPRESO IL PANE" Stepan Bandera
СЛАВА УКРАЇНІ CON IL CUORE VIVA UCRAINA
Avatar utente
andrey
MODERATORE
MODERATORE
 
Messaggi: 6036
Iscritto il: lunedì 7 maggio 2007, 7:59
Residenza: firenze,lviv(resistenza)
Anti-spam: 42

Re: Invito in Italia per i miei suoceri (21 giorni)

Messaggiodi pcamilla il giovedì 8 marzo 2012, 21:39

quindi a detta di esperti in legislazione su immigrazione
nel caso di familiari di comunitari/italiani i punti 4, 6, 7, 8 NON sono richiesti e non sono da presentare


APPUNTO!!!!! GRRRRRRRRRRRRRRRRR :evil:
Due cose sono infinite: l’universo e la stupidità umana, ma riguardo l’universo ho ancora dei dubbi.
Albert Einstein
Avatar utente
pcamilla
ESPERTO
ESPERTO
 
Messaggi: 1312
Iscritto il: giovedì 4 dicembre 2008, 22:30
Località: Savona
Residenza: Savona
Anti-spam: 56

Re: Invito in Italia per i miei suoceri (21 giorni)

Messaggiodi pcamilla il mercoledì 21 marzo 2012, 22:23

Aggiornamento :

Data consegna documenti al nuovo VAC : 7/3/12
Ritiro Passaporto con visto approvato : 21/3/12 (era pronto dal 20/3/12)
Giorni richiesti 42 , giorni concessi 43.

Contratto di assicurazione stipulato direttamente al VAC .

Direi che tutto è andato per il meglio , anche se i documenti richiesti , a mio parere sono esagerati.
Sulla lettera di invito mia , ho semplicemente scritto "invito per nascita prima nipote" .

=D>
Due cose sono infinite: l’universo e la stupidità umana, ma riguardo l’universo ho ancora dei dubbi.
Albert Einstein
Avatar utente
pcamilla
ESPERTO
ESPERTO
 
Messaggi: 1312
Iscritto il: giovedì 4 dicembre 2008, 22:30
Località: Savona
Residenza: Savona
Anti-spam: 56

Re: Invito in Italia per i miei suoceri (21 giorni)

Messaggiodi andrey il giovedì 22 marzo 2012, 0:15

dobre douge dobre
l'importante è raggiungere l'obbiettivo
si spera sempre in un futuro migliore

=D> =D>
«Lottate e vincerete!»,Taras Ševčenko ai popoli soggetti al dominio imperiale di Mosca "QUANDO TRA IL PANE E LA LIBERTÀ IL POPOLO SCEGLIE IL PANE, PRIMO O POI SI PERDERÀ TUTTO, COMPRESO IL PANE" Stepan Bandera
СЛАВА УКРАЇНІ CON IL CUORE VIVA UCRAINA
Avatar utente
andrey
MODERATORE
MODERATORE
 
Messaggi: 6036
Iscritto il: lunedì 7 maggio 2007, 7:59
Residenza: firenze,lviv(resistenza)
Anti-spam: 42

Re: Invito in Italia per i miei suoceri (21 giorni)

Messaggiodi davide72 il lunedì 2 aprile 2012, 18:32

Ciao a tutti ragazzi,

anche io mi trovo nella situazione di preparare (o meglio, ho preparato) i documenti per far aprire un visto ai genitori di mia moglie e il fratello per poter venire in Italia e conoscere i miei familiari.

Come ho gia detto in un altro post, mia moglie è arrivata ad Odessa via Timisoara-Chisinau con tutti i documenti pronti per poter chiedere il visto e prenotare al VAC.
Ordunque, sia io che lei abbiamo esperienza nell'aprire un visto turistico, dato che l'ho fatto per due volte per lei quando eravamo "fidanzati", ora vi chiedo un parere a voi esperti.

Ci piacerebbe aprire un visto di circa 14 giorni a Giugno per padre e madre di mia moglie assieme al fratello di 15 anni e abbiamo preparato i seguenti documenti:
-Lettera di invito
-Fidejussione
-Trascrizione certificato di matrimonio rilasciato dal nostro comune di residenza
-Copia della carta di identità sia mia (invitante) che di mia moglie
-Copia della Carta di Soggiorno di mia moglie
-5 fotografie relative al nostro matrimonio ad Odessa
-Prenotazione aerea

Poi ovviamente i documenti da preparare in Ucraina, per i quelli ci pensa mia moglie che conosce la trafila:
-Certificato di nascita
-Certificato rilasciato dalla scuola dove studia il fratello a riguardo della iscrizione e per le vacanze
-Assicurazione sanitaria
-Documentazione a riguardo della situazione socio-professionale e dei beni immobili in possesso

Il nostro dubbio è relativo alla situazione lavorativa: mi spiego, il padre ingegnere lavora presso una ditta locale, ma la madre è casalinga e il fratello studia. E’ alquanto probabile che il visto non possa essere concesso, non dico che venga rifiutato a tutti e tre contemporaneamente, ma che visto che solo il capofamiglia lavora l’addetto al rilascio visto lo può interpretare come “fuga” piuttosto che di una visita nel luogo dove è andata a vivere la figlia e conoscere i miei familiari?

Nella lettera di invito, alla seconda pagina quando si scrive la professione dell’invitato, lo studente/casalinga viene interpretato come “professione lavorativa” oppure dovrebbe essere indicato “non svolge attività lavorativa e trae i mezzi di sussistenza da …………………(es. STIPENDIO DEL CAPOFAMIGLIA)”.

Chiedo solo un parere, ovviamente nessuno ha la sfera magica, magari se mi è sfuggito qualcosa oppure posso far qualcosa meglio, accetto ogni consiglio.

Quando ero nella loro casa nel villaggio, avevo promesso alla famiglia di mia moglie di far conoscere i miei familiari in Italia. Loro realisticamente sanno che non è una passeggiata aprire il visto con tanti documenti e burocrazia varia, ma voglio sperare bene e farò tutto quanto è possibile per vedere realizzato il nostro sogno: loro seduti a casa mia assieme ai miei familiari.

Mi scuso per essermi dilungato e se ho scritto in un post forse non appropriato al titolo ma coerente con la discussione.

Un saluto
Davide
Avatar utente
davide72
ESCURSIONISTA
ESCURSIONISTA
 
Messaggi: 71
Iscritto il: lunedì 17 ottobre 2011, 14:04
Residenza: Ancona
Anti-spam: 56

Re: Invito in Italia per i miei suoceri (21 giorni)

Messaggiodi uvdonbairo il lunedì 2 aprile 2012, 22:03

Troppi, tutta la famiglia non la passeranno mai, prima fai venire i genitori poi il fratello insieme credo che avrai grosse delusioni.

Parere personale.

Saluti
Avatar utente
uvdonbairo
Admin
Admin
 
Messaggi: 4671
Iscritto il: martedì 29 agosto 2006, 14:02
Località: Lucca
Residenza: Lucca
Anti-spam: 56

Re: Invito in Italia per i miei suoceri (21 giorni)

Messaggiodi Mauroest il martedì 3 aprile 2012, 11:59

visto molto difficile :oops: Ottieni la fiducia del consolato dividendo questo gruppo e poi ritenta in futuro.
Per i mezzi di sostentamento, puoi scrivere "a carico di..."
Avatar utente
Mauroest
MASTER
MASTER
 
Messaggi: 398
Iscritto il: lunedì 19 aprile 2010, 9:44
Residenza: trieste-Ві́нниця
Anti-spam: 42

Re: Invito in Italia per i miei suoceri (21 giorni)

Messaggiodi pcamilla il martedì 3 aprile 2012, 19:07

Secondo il mio parere è meglio chiedere solo per i suoceri al momento.
Per il ragazzo , se in quei giorni , c'è qualcuno che puo' accuparsene sarebbe meglio.
Due cose sono infinite: l’universo e la stupidità umana, ma riguardo l’universo ho ancora dei dubbi.
Albert Einstein
Avatar utente
pcamilla
ESPERTO
ESPERTO
 
Messaggi: 1312
Iscritto il: giovedì 4 dicembre 2008, 22:30
Località: Savona
Residenza: Savona
Anti-spam: 56

Re: Invito in Italia per i miei suoceri (21 giorni)

Messaggiodi gabrielcik17 il venerdì 10 ottobre 2014, 16:48

Ciao,

Vi scrivo per avere consulenza sui documenti richiesti per un visto (presumo turistico) per mia suocera... ho letto i post precedenti (che però sono un po' datati) e vorrei avere conferma da chi ha richiesto questo visto negli ultimi mesi.

Inizio sottolineando la mamma di mia moglie si trova a Donetsk, quindi non ha possibilità di andare e venire fino a Kiev quando e come vuole... per questo vorremmo fare tutto a colpo sicuro senza dimenticare nulla.

Documenti:
1 Lettere di invito (fortunatamente le ha già lei sul posto...)
2 Passaporto internazionale
3 fototessere
4 assicurazione per il viaggio
5 biglietti aerei
6 formulari da compilare sul posto
7 copia dei nostri documenti di identità... CDS, certificato di matrimonio

Servono anche il certificato di nascita della mamma di mia moglie o altri suoi certificati?
(considerando che adesso è DNR non so neanche se li daranno... o le daranno qualcosa con timbro della DNR)

Documenti che riguardano la sua posizione da pensionata?
Conto corrente? (le banche neanche funzionano a Donetsk!)

In generale i documenti in lingua ucraina (o magari adesso russa) li dobbiamo tradurre in lingua italiana? (devono essere autenticati?)

In teoria non credo sia necessario produrre garanzie finanziarie essendo un parente... ma ditemi voi cosa vi hanno chiesto...

ultima domanda il visto è a pagamento o gratuito?

Grazie:)

P.s.
Spero... spero che l'ambasciata considerando la situazione con la DNR non rilasci un visto di un mese ma almeno annuale... (per questo alleghero un richiesta scritta alla documentazione... magari non serve a nulla ma comunque ci provo... chiederò anche informazioni alla Farnesina di solito via email rispondono).
Avatar utente
gabrielcik17
MASTER
MASTER
 
Messaggi: 313
Iscritto il: mercoledì 31 agosto 2011, 10:30
Residenza: Genova - Donetsk
Anti-spam: 42

Re: Invito in Italia per i miei suoceri (21 giorni)

Messaggiodi lucasx8 il sabato 11 ottobre 2014, 9:27

Ciao
A questo link puoi trovare tutti i documenti richiesti per la domanda di visto
-http://italy-vms.com.ua/i-documenti-per-il-visto-turistico/
La durata massima è 90 giorni"fruibili"nell'arco di 365
Poi appena finiscono(moglie,suocera e cognata)di chiacchierare tra loro :amici: vedo se sanno qualcos'altro
Avatar utente
lucasx8
MASTER
MASTER
 
Messaggi: 450
Iscritto il: domenica 7 settembre 2008, 22:03
Residenza: Vicenza
Anti-spam: 42

PrecedenteProssimo

Torna a Visto di ingresso





Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti