Interventi chirurgici in ospedale pubblico

La gestione della sanità pubblica e privata.

Interventi chirurgici in ospedale pubblico

Messaggiodi stem70 il domenica 6 settembre 2009, 9:11

Forse non tutti sanno che esiste in Ucraina un "tariffario" dove se sei in ospedale pubblico e vuoi farti operare devi chiedere "quanto costa" a chi dovrebbe operarti...
La mia ragazza per un appendicite ha dovuto sborsare 3000 UAH.. e la sua famiglia non è che se la passi proprio bene.. il compenso viene pattuito tra il malcapitato e il chirurgo ed elargito direttamente a quest'ultimo.. ovviamente non esistono ricevute..
Stefano
_______________________________________________
"Essere saggio e amare eccede le capacità dell'uomo."
William Shakespeare
Avatar utente
stem70
ESCURSIONISTA
ESCURSIONISTA
 
Messaggi: 64
Iscritto il: lunedì 19 novembre 2007, 17:03
Residenza: Roma - Italia
Anti-spam: 56


Re: Interventi chirurgici in ospedale pubblico

Messaggiodi andbod il domenica 6 settembre 2009, 18:30

Come gia' detto in un altro post purtroppo molto spesso sono gli Ucraini stessi a proporre ai chirurghi il pagamento di somme piu' o meno elevate perche' ritengono di essere trattati meglio, cosa assolutamente non vera!

Non esiste alcun tariffario perche' la sanita' pubblica in Ucraina e' gratuita (tranne le medicine, bende, garze che vanno pagate).

Minacciate di denuncia chi vi richiede di pagare somme di denaro. L'SBU e' particolarmente attento a questi fenomeni di corruzione (che con la crisi sono diventati intollerabili) e a volta basta fare il nome di un alto ufficiale SBU dicendo che lo farete intervenire in caso di problemi per risolvere immediatamente la situazione.

L'intervento analogo in regime di day ospital in una clinica privata Ucraina con tecnologie di riduzione piu' avanzate rispetto a quelle che si possono generalmente avere in un ospedale pubblico costerebbe meno.
Avatar utente
andbod
Admin
Admin
 
Messaggi: 7222
Iscritto il: domenica 7 dicembre 2008, 1:40
Residenza: Lviv Ucraina
Anti-spam: 56

Re: Interventi chirurgici in ospedale pubblico

Messaggiodi stem70 il domenica 6 settembre 2009, 19:16

Nel caso della mia ragazza.. il chirurgo ha dichiarato il prezzo per l'intervento al momento dell'arrivo al pronto soccorso.. comunque io non mi farei mai operare da un chirurgo che ho appena denunciato..

saluto
Stefano
_______________________________________________
"Essere saggio e amare eccede le capacità dell'uomo."
William Shakespeare
Avatar utente
stem70
ESCURSIONISTA
ESCURSIONISTA
 
Messaggi: 64
Iscritto il: lunedì 19 novembre 2007, 17:03
Residenza: Roma - Italia
Anti-spam: 56

Re: Interventi chirurgici in ospedale pubblico

Messaggiodi andbod il domenica 6 settembre 2009, 21:35

Non intendevo dire di denunciare (onde evitare di avere anche problemi con la milizia) ma solo di minacciare di farlo o comunque richiedere una giustificazione per la richiesta di denaro (legge/tariffario/ricevuta dell'opspedale o simile) in modo da poi farsi rimborsare visto che stanno commettendo un illecito sia civile che penale.

Certo che se e' arrivata al pronto soccorso (quindi presumo in una situazione di urgenza) e' difficile riuscire a far valere i propri diritti e questo rende ancora piu' inqualificabile il comportamento del medico curante.
Avatar utente
andbod
Admin
Admin
 
Messaggi: 7222
Iscritto il: domenica 7 dicembre 2008, 1:40
Residenza: Lviv Ucraina
Anti-spam: 56

Re: Interventi chirurgici in ospedale pubblico

Messaggiodi andrey il domenica 6 settembre 2009, 21:46

Come già scivevo in altro post anche se la questione "mance"è più che nota,quello negli ospedali ormai è una prassi ben nota e conosciuta.Non so' come sarà risolta...o meglio migliorata.
Io ho avuto a me vicino purtroppo due casi di tumore,mance per varie serie di visite mance per la chemio,.
un'altra conoscente se il figlio è stato curato per un arto gravemete fratturato ha dovuto pagare se no una fasciatura e a casa.
Mi raccontavano amiche che non hanno pietà per i moribondi neanche per i neonati e i parti...pagare... :oops: :shock:

credo serva a poco l'assicurazione che faccio quando vado in UA...tanto si paga a vista!! a chi si denucia???al gatto o alla volpe??
ps non esistono ricevute perchè sono........mance???
«Lottate e vincerete!»,Taras Ševčenko ai popoli soggetti al dominio imperiale di Mosca "QUANDO TRA IL PANE E LA LIBERTÀ IL POPOLO SCEGLIE IL PANE, PRIMO O POI SI PERDERÀ TUTTO, COMPRESO IL PANE" Stepan Bandera
СЛАВА УКРАЇНІ CON IL CUORE VIVA UCRAINA
Avatar utente
andrey
MODERATORE
MODERATORE
 
Messaggi: 5920
Iscritto il: lunedì 7 maggio 2007, 7:59
Residenza: firenze,lviv(resistenza)
Anti-spam: 42

Re: Interventi chirurgici in ospedale pubblico

Messaggiodi andbod il lunedì 7 settembre 2009, 11:19

Il problema delle "mance" in Ucraina e' un problema che si sta aggravando a dismisura perche' molti ritengono che sia necessario fare "scorte" per via della crisi e altri che, a seconda di vincera' le Presidenziali, il fenomeno della corruzione diventera' ancora piu' diffuso e impunito.

A mio avviso questo fenomeno di corruzione diffusa ha nei primi artefici gli Ucraini stessi che non protestano, denunciano e anzi sono quasi sempre i primi a proporre la corruzione credendo di ottenerne un vantaggio.

E' vero che denunciare serve a poco (come dicevo se si denuncia spesso ci si trova a dover pagare anche la milizia), ma e' anche vero che esistono valide forme per ridurre il fenomeno come richiedere sempre il motivo per cui si sta pagando e le ricevute relative, registrare quello che il medico dice, minacciare la denuncia.

Non funziona sempre, ma io ho gia' sperimentato in due occasioni che tirando fuori il registratore e il nome e il numero di telefono del responsabile locale dell'SBU l'atteggiamento cambia immediatamente. Ovvio e' che se si tratta di una procedura d'urgenza o delicata il buon senso dice che e' meglio evitare.

Il metodo certamente migliore resta comunque (per chi se lo possa permettere) quello di assicurarsi e comunque andare in strutture private.

Nelle strutture private sia paga esclusivamente quanto previsto dal tariffario pubblicizzato senza alcuna "mancia" e spesso (anzi direi praticamente sempre) il prezzo e la qualita' del servizio sono superiori rispetto alla struttura pubblica.

Le assicurazioni valgono nelle strutture convenzionate (quasi sempre private), basta informarsi in anticipo.

Io ho ricevuto un paio di trattamenti minori, tutti regolarmente pagati dall'assicurazione.
Avatar utente
andbod
Admin
Admin
 
Messaggi: 7222
Iscritto il: domenica 7 dicembre 2008, 1:40
Residenza: Lviv Ucraina
Anti-spam: 56

Re: Interventi chirurgici in ospedale pubblico

Messaggiodi Luca il lunedì 7 settembre 2009, 13:32

Francamente a me pare che la gratuità della sanità in Ucraina sia solo un miraggio.
Mi sono trovato diverse volte in un ospedale ucraino (Kharkov) non per problemi miei, ma sempre in visita ed ho potuto constatare che, vengono chiesti soldi per tutto: medicinali, garze, flebo... Addirittura il medico ha chiesto alla madre della mia fidanzata i soldi per l'anestetico utilizzato per l'effettuazione di un piccolo intervento chirurgico. Taccio poi sulle condizioni in cui versano le strutture ospedaliere. Probabilmente solo chi come me le ha viste può capire.
Quanto alla corruzione sono assolutamente d'accordo con anbod. Si scarica la colpa sul politico, ma sono gli stessi ucraini (non tutti per fortuna) ad utilizzare la micro fetta di potere che in una determinata circostanza gestiscono per approfittarne.
Se ad esempio a qualcuno capiterà di prendere il tram assieme alla propria ragazza, si sentirà, molto spesso, proporre dal bigliettaio un "simpatico accordo": anche se siete in due potete pagare per uno solo, naturalmente senza ricevere alcun biglietto. In tal modo il bigliettaio potrà intascare la somma. Naturalmente ho sempre rifiutato, ma tantissime persone accettavano di buon grado.
Questo è solo un esempio, ma se ne potrebbero fare altri.
E' ovvio, per concludere, che i soldi intascati dal singolo in questo modo producono spesso un danno alla collettività.
Tornando all'esempio fatto, i tram che ho visto a Kharkov sono davvero vecchi e malandati, ma purtroppo il mancato introito non consentirà a chi li gestisce (i comuni) di acquistarne di nuovi. A discapito di chi sui mezzi pubblici circola tutti i giorni.
Avatar utente
Luca
MODERATORE
MODERATORE
 
Messaggi: 1464
Iscritto il: sabato 30 maggio 2009, 19:57
Località: Chieti
Residenza: Chieti
Anti-spam: 56

Re: Interventi chirurgici in ospedale pubblico

Messaggiodi Forrest Gump il mercoledì 9 settembre 2009, 19:28

E' tutto un fenomeno ambientale/culturale.

Tutto è collegato.
Non si protesta perchè non avrebbe effetto, non si denuncia perchè la controparte può comprare la militia ed anche il giudice.

Il singolo non può essere il paladino della giustizia, sebbene nel suo piccolo possa moralmente sentirsi a posto, ma non potrà cambiare mai il sistema.

Occorre una sollevazione popolare, leggi già esistenti da farsi rispettare ad ogni costo e soprattutto nei confronti di chiunque, nuovi politici non corrotti, militia e tribunali non corrotti.
La certezza della pena e della applicazione sempre e comunque della legge.

Non so se sono stato chiaro, intendo dire che se denuncio per estorsione ( di questo si tratta quando la mancia diventa obbligatoria ma non sarebbe dovuta) in Svizzera o in Inghilterra, il tipo andrà in galera certamente.

In altre parti del mondo, Italia compresa, non ci andrebbe, in altre nazioni ancora, rischio io che ho denunciato di finire nei guai.

Rinnovata fiducia nelle NUOVE istituzioni o sommossa popolare.
Non vedo altre vie d'uscita
"L'uomo saggio aspetta il momento giusto, il pazzo lo anticipa, l'imbecille lo lascia passare". (tratto dal film "Mai arrendersi")
Avatar utente
Forrest Gump
Admin
Admin
 
Messaggi: 6479
Iscritto il: sabato 5 luglio 2008, 18:04
Località: Tra Marbella e Kiev
Residenza: Kiev Ucraina
Anti-spam: 42

Re: Interventi chirurgici in ospedale pubblico

Messaggiodi peterthegreat il giovedì 10 settembre 2009, 0:49

Scusate il fuori tema,
sono 600 anni che rimbalzano da un granducato ad una confederazione, che Polacchi, Lituani e Russi spostano i confini e loro piacimento,
gli zar gli hanno tolto pure la lingua,hanno fatto sparire i cosacchi,
avevano l'oppurtunita' di diventare indipendenti dopo la 1 guerra mondiale, ma erano troppo intenti a litigate tra di loro, che l'urss l'ha inglobata, tolto usi, costumi e lingua, poi Stalin ha fatto il resto (10 milioni di morti),
la chiesa russa di mosca non riconosce quella di kiev, e vuoi che facciano una sommossa popolare per un appendicite a 1000 grive?
Puo' accompagnare solo!
Avatar utente
peterthegreat
ESPERTO
ESPERTO
 
Messaggi: 5972
Iscritto il: martedì 29 gennaio 2008, 18:11
Residenza: Savona
Anti-spam: 42

Re: Interventi chirurgici in ospedale pubblico

Messaggiodi magma-x il giovedì 10 settembre 2009, 9:21

...mah, effettivamente, come al solito, Pietro ha ragione. Che non ci sia speranza per questo popolo?
I templari erano a guardia della verità. - Baietti
Avatar utente
magma-x
ESPERTO
ESPERTO
 
Messaggi: 1504
Iscritto il: lunedì 31 dicembre 2007, 16:05
Residenza: Via Lattea
Anti-spam: 56

Re: Interventi chirurgici in ospedale pubblico

Messaggiodi bancorex il venerdì 11 settembre 2009, 9:01

@andbod

SBU NON E' PROPRIO L'ESEMPIO DELLA LEGALITA', come i tribunali, la polizia, la dogana, gli ospedali ecc ecc. Se qualcosa si muove e' perche si e' pestato il "piedino" a qualche politico o si tratta di lotte tra bande, ma non di certo di ricerca della "giustizia" o di episodi di corruzione.

Un Ufficiale dell' SBU guadagna circa 250 DOLLARI mensili .....


Edit: ci sono mille modi di scrivere i concetti che hanno gli stessi significati ma che rispettano il regolamento ( qualsiasi cosa può essere scritta purché vi siano documenti comprovanti e indiscutibili in originale ).
bancorex
 

Re: Interventi chirurgici in ospedale pubblico

Messaggiodi Arcovia il venerdì 11 settembre 2009, 18:27

peterthegreat ha scritto:Scusate il fuori tema,
sono 600 anni che rimbalzano da un granducato ad una confederazione, che Polacchi, Lituani e Russi spostano i confini e loro piacimento,
gli zar gli hanno tolto pure la lingua,hanno fatto sparire i cosacchi,
avevano l'oppurtunita' di diventare indipendenti dopo la 1 guerra mondiale, ma erano troppo intenti a litigate tra di loro, che l'urss l'ha inglobata, tolto usi, costumi e lingua, poi Stalin ha fatto il resto (10 milioni di morti),
la chiesa russa di mosca non riconosce quella di kiev, e vuoi che facciano una sommossa popolare per un appendicite a 1000 grive?

Pietro, hai una visione molto semplificata della storia ucraina, non credi? Insurrezioni in Ucraina non mancavano mai, tutto il 17 secolo passò in guerre (che fra l’altro diedero inizio alla caduta della Rzeczpospolita che agli inizi del Seicento controllava Mosca), la seconda parte del 17 secolo risultò così devastante che ha ottenuto il nome di ‘Rovina’ nella storiografia ucraina. Il secolo seguente ricorda la ribellione di Mazepa e di cosacchi e una grandissima insurrezione detta ‘Kolijivshchyna’. Poi le scommosse di contadini e la prima rivoluzione del 1905. Dopo la terza rivoluzione si scoppia la guerra civile che era molto intensa proprio sul territorio ucraino (e può essere divisa in 12 guerre separate). Per sconfiggere l’armata di Makhno fu adottato un nuovo metodo - carestia artificiale: i contadini che costituivano l’esercito erano costretti a tornare a case perché il territorio dove agivano si trasfromò in un deserto e non potevano più procurarsi del cibo, le loro famiglie in campagna morivano di fame. La seconda carestia degli anni 1930 aveva come scopo lo sterminio degli ‘elementi antisovietici’ che avrebbero potuto portare a scommosse in futuro. In Ucraina Occidentale la lotta armata contro il potere sovietico contiuava fino ai primi 1960, eccetera, eccetera...
Avatar utente
Arcovia
ESPERTO
ESPERTO
 
Messaggi: 224
Iscritto il: mercoledì 5 settembre 2007, 15:22
Località: Ucraina

Re: Interventi chirurgici in ospedale pubblico

Messaggiodi peterthegreat il venerdì 11 settembre 2009, 19:22

Ciao Arcovia,
forse tu non hai capito cosa volevo dire io.
Non ho detto che non ci siamo mai state rivolte, conosco benissimo le rivolte dei kulaki, il tentativo degli zar e poi di lenin di reprimere la nazionalita' ucraina ecc ecc,
Quello che voglio dire e che alla fine hanno subito.
Puo' accompagnare solo!
Avatar utente
peterthegreat
ESPERTO
ESPERTO
 
Messaggi: 5972
Iscritto il: martedì 29 gennaio 2008, 18:11
Residenza: Savona
Anti-spam: 42

Re: Interventi chirurgici in ospedale pubblico

Messaggiodi peterthegreat il venerdì 11 settembre 2009, 19:45

Dimentivavo:
Quando leggo e vedo queste cose di un popolo che ha un forse senso di nazionalismo, non mi fa piacere.
Puo' accompagnare solo!
Avatar utente
peterthegreat
ESPERTO
ESPERTO
 
Messaggi: 5972
Iscritto il: martedì 29 gennaio 2008, 18:11
Residenza: Savona
Anti-spam: 42

Re: Interventi chirurgici in ospedale pubblico

Messaggiodi lampo il martedì 13 luglio 2010, 4:17

Salve a tutti,una cara amica della mia lei deve essere operata,per un aneurisma al cervello(almeno cosi ho capito) .ma è possibile che l intrrvento costi ,65000€ ?

E un esegerazione gia da noi .da loro mi pare una sentenza di morte,puo essere una cifra reale o ho capito male e la cifra è in grivne??

Questo forum è un autentico miracolo,una miniera di informazioni,grazie a tutti quelli che lo rendono così =D> =D>
Avatar utente
lampo
ESPERTO
ESPERTO
 
Messaggi: 1212
Iscritto il: venerdì 16 gennaio 2009, 14:51
Residenza: rimini
Anti-spam: 56

Prossimo

Torna a Sistema sanitario ucraino





Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti