info su questione cittadinanze

Il permesso di soggiorno e la carta di soggiorno.

info su questione cittadinanze

Messaggiodi giuseppe2000 il martedì 4 aprile 2017, 0:27

Ciao a tutti,
avrei un quesito da porvi un pò particolare.

La mia futura moglie è intenzionata a prendere la cittadinanza Italiana.
Ma non vuole lasciare l'Ucraina,come fanno in tanti.

Avendo la cittadinanza Italiana ovviamente il permesso di soggiorno non serve più (credo).

Può andare in Ucraina col passaporto Italiano senza dover rifiutare la cittadinanza Ucraina?
Magari appena arriva in Ucraina la registrerebbero come Italiana?

Se dovesse tornare col passaporto Ucraino,ovviamente avrebbe il visto scaduto dato che siamo sposati qui in Italia e la bloccherebbero in Ucraina?

Sono un pò confuso.
Schiaritemi un pò le idee.
Grazie
Avatar utente
giuseppe2000
ESPLORATORE
ESPLORATORE
 
Messaggi: 100
Iscritto il: domenica 29 novembre 2015, 22:09
Residenza: meda
Anti-spam: 42


Re: info su questione cittadinanze

Messaggiodi peterthegreat il martedì 4 aprile 2017, 1:02

Non sei nemmeno sposato e pensi gia' alla cittadinanza, si richiede dopo 2 anni e la prende dopo altri 2, quindi tra 4 anni può' pensarci.
Dove son gli impiccatori degli Eroi che non scordiamo?
Dove son gli infoibatori della nostra gente sola?
Ruggirà per noi il leone, di là raglio di somaro.
Eia, carne del Quarnaro! Eja Eja Alalà
G. D'Annunzio
Avatar utente
peterthegreat
ESPERTO
ESPERTO
 
Messaggi: 6402
Iscritto il: martedì 29 gennaio 2008, 18:11
Residenza: Savona
Anti-spam: 42

Re: info su questione cittadinanze

Messaggiodi vittorio_guido il martedì 4 aprile 2017, 7:40

Tra 4 anni L'ucraina sarà tutta russia...e le regole sono diverse...... :lol:

Se entra ed esce dall'ucraina con il passaporto ucraino, quando arriva all'aereoporto in italia all'ingresso mostra quello italiano.
Ma dipende sempre da quel che vuole fare nella vita....
Mia moglie per esempio non rinnova più il passaporto ucraino ed entra ed esce con il passaporto italiano.
Soltanto gli stupidi non sbagliano mai.....
Odessa Mama
Avatar utente
vittorio_guido
ESPERTO
ESPERTO
 
Messaggi: 6322
Iscritto il: domenica 7 febbraio 2010, 22:09
Residenza: viareggio (Odessa vacanza)
Anti-spam: 56

Re: info su questione cittadinanze

Messaggiodi andbod il martedì 4 aprile 2017, 7:48

Il tema è stato discusso più volte sul forum. La doppia cittadinanza in Ucraina non è ammessa e quindi dal punto di vista legale dopo aver ottenuto quella Italiana bisogna rinunciare (entro un determinato periodo di tempo) a quella Ucraina. In questo caso se si vuole comunque vivere in Ucraina si può richiedere il permesso di soggiorno Ucraino a tempo indeterminato in qualità di ex cittadini Ucraini utilizzando il passaporto Italiano.

Rimanendo in una zona grigia (che peraltro dovrebbe essere risolta dalla nuova normativa in discussione alla Rada) sarebbe possibile ottenere la cittadinanza Italiana e mantenere quella Ucraina qualora nel territorio Ucraino la cittadinanza Italiana non venga mai utilizzata. Secondo la normativa attuale questo non è concesso esplicitamente ma neppure vietato. In questo caso, come spiegato da Vittorio, bisognerebbe uscire dall'Ucraina con passaporto Ucraino e rientrare con passaporto Ucraino e non usare e neppure portare mai il passaporto Italiano in Ucraina. Questa soluzione però non è attualmente praticabile in quanto per gli accordi presi con la UE circa 2 anni fa le Guardie di Frontiera Ucraine controllano la presenza di visto o permesso di soggiorno Schengen e qualora non si presente non consento l'accesso. Questa soluzione potrebbe essere nuovamente praticabile nel momento in cui verrà approvato il regime visa-free con l'area Schengen.

Peraltro l'Ucraina è già virtualmente in grado di controllare la doppia cittadinanza utilizzando i dati di chi richiede un passaporto biometrico visto che interscambia i dati con Interpol e UE e quindi è sempre più rischioso.
Avatar utente
andbod
Admin
Admin
 
Messaggi: 7232
Iscritto il: domenica 7 dicembre 2008, 1:40
Residenza: Lviv Ucraina
Anti-spam: 56

Re: info su questione cittadinanze

Messaggiodi giuseppe2000 il martedì 4 aprile 2017, 8:47

Ciao,
Andbod,grazie della riposta esauriente.
Una domanda a Vittorio Guido,
tua moglie entra e esce col passaporto Itaiano avendo fatto scadere l'Ucraino.
Puoi farlo senza fare domanda di rinuncia di cittadinanza?

Poi se si entra e esce con fassaporto Ucraino ci vuole sempre la Visa.
Grazie a tutti,sempre molto gentili.
Giuseppe
Avatar utente
giuseppe2000
ESPLORATORE
ESPLORATORE
 
Messaggi: 100
Iscritto il: domenica 29 novembre 2015, 22:09
Residenza: meda
Anti-spam: 42

Re: info su questione cittadinanze

Messaggiodi peterthegreat il martedì 4 aprile 2017, 8:51

Si entra e si esce con lo stesso passaporto.
Se prendi la cittadinanza italiana ti ritirano il pds, quindi come fai ad uscire con quello Ucraino?
Dove son gli impiccatori degli Eroi che non scordiamo?
Dove son gli infoibatori della nostra gente sola?
Ruggirà per noi il leone, di là raglio di somaro.
Eia, carne del Quarnaro! Eja Eja Alalà
G. D'Annunzio
Avatar utente
peterthegreat
ESPERTO
ESPERTO
 
Messaggi: 6402
Iscritto il: martedì 29 gennaio 2008, 18:11
Residenza: Savona
Anti-spam: 42

Re: info su questione cittadinanze

Messaggiodi vittorio_guido il martedì 4 aprile 2017, 12:34

A mia moglie è scaduto da tempo il passaporto ucraino.

Entra ed esce con quello italiano.
Noi in ucraina stiamo al massimo 20 giorni.
Quindi non ha o abbiamo interesse ad utilizzare passaporti interni ucraini o passaporti internazionali ucraini.
Se non eserciti le due cittadinanze problemi non ne hai.
Diverso il discorso: entro ed esco con passaporto italiano, poi una volta in ucraina compri case con documenti interni ucraini ecc ecc...
Mia moglie non ne ha mai avuto il tempo per la rinuncia.
L'unica volta che chiese nessuno sapeva rispondere.. :shock: e allora per il momento nulla.
Ultimamente rinuncerebbe senza tanti problemi..
Soltanto gli stupidi non sbagliano mai.....
Odessa Mama
Avatar utente
vittorio_guido
ESPERTO
ESPERTO
 
Messaggi: 6322
Iscritto il: domenica 7 febbraio 2010, 22:09
Residenza: viareggio (Odessa vacanza)
Anti-spam: 56

Re: info su questione cittadinanze

Messaggiodi andrea.ua.83 il martedì 4 aprile 2017, 12:42

andbod ha scritto:Il tema è stato discusso più volte sul forum. La doppia cittadinanza in Ucraina non è ammessa e quindi dal punto di vista legale dopo aver ottenuto quella Italiana bisogna rinunciare (entro un determinato periodo di tempo) a quella Ucraina.


Secondo me non esiste alcun obbligo per chi acquista la cittadinanza italiana di rinunciare alla cittadinanza ucraina.
La legge ( e la prassi...) sul punto e' chiarissima, laddove parla sempre e comunque di "obbligo a rinunciare alla cittadinanza straniera" (зобов'язання припинити іноземне громадянство) , ma mai di "obbligo di rinunciare alla cittadinanza ucraina". Ne' esistono nel codice degli illecitimi amministrativi o nel codice penale sanzioni.

E' vero che l'acquisto della cittadinanza italiano puo' essere causa per essere "privati" della cittadinanza ucraina" si tratta pero' di un caso di scuola (almeno per il comune cittadino).

La "privazione" della cittadinanza ucraina (cioe' la perdita della cittadinanza ucraina in mancanza di una espressa richiesta dell'interessato) puo' essere disposta solo attraverso atto del Presidente Ucraino, con una procedura lunga, alla quale partecipano diversi organi ( (a sottolineare come non c'e' nessun automatismo, ma si debba tener conto dei casi concreti...). Atto che ha la forma dell'Ukaz, cioe' di atto per definizione a carattere politico e a contenuto discrezionale.

Al fine di evidenziare come debole sia lo sfavore verso la doppia cittadinanza, faccio notare un caso curioso, forse sconosciuto ai piu': ad oggi il cittadino italiano che vuole acquistare la cittadinanza ucraina puo' assolutamente farlo senza rinunciare alla cittadinanza italiana.

La legge vigente prevede infatti che l'obbligo di rinunciare alla cittadinanza italiana venga meno quando detta rinuncia costi piu' della meta' dello stipendio minimo legale ucraina. Ora non ricordo la cifra esatta, ma la rinuncia alla cittadinanza italiana costa sicuramente piu di 1600 uah (1/2 dello stipendio medio ucraino). Conosco diversi casi a tal riguardo.
Dico' cio' per evidenziare come lo stesso legislatore ritiente prevalente l'interesse del comune cittadino a non spendere piu' di 1600 uah rispetto all'interesse pubblico tutelato dal presunto divieto di doppia cittadinanza :D

Questo ad oggi, poi vedremo che fara' il progetto di legge attualmente all'esame della Rada.
Progetto di legge che - anche se presentato da Poroshenko - secondo me non andra' avanti.
imho
"В гибридной войне основная битва ведется не за территорию, а за нескольких кубических сантиметров в вашем черепе".
Avatar utente
andrea.ua.83
ESPERTO
ESPERTO
 
Messaggi: 700
Iscritto il: mercoledì 27 maggio 2015, 15:05
Residenza: Kiev
Anti-spam: 42

Re: info su questione cittadinanze

Messaggiodi vittorio_guido il martedì 4 aprile 2017, 16:29

Grazie andrea ;)
Soltanto gli stupidi non sbagliano mai.....
Odessa Mama
Avatar utente
vittorio_guido
ESPERTO
ESPERTO
 
Messaggi: 6322
Iscritto il: domenica 7 febbraio 2010, 22:09
Residenza: viareggio (Odessa vacanza)
Anti-spam: 56

Re: info su questione cittadinanze

Messaggiodi Ciorni.voran il giovedì 6 aprile 2017, 7:47

Diciamo che il trattato costituzionale è scritto male e si presta a delle ambiguità dove i furbi si infilano subito.La volontà del legislatore era quella di proibire la doppia cittadinanza.Comunque "de facto" esiste già da tempo la doppia cittadinanza in Ucraina.Ovviamente andrebbe proibita per chi occupa incarichi costituzionali.Bisogna pensare poi cosa farne degli stati nazionali perché così non funziona, si alimenta il caos e basta.
Il Mondo alla rovescia, quello del male, della follia distruttiva e dell’assurdo è difeso e costruito da un esercito di “medici pietosi”, di anime belle allo specchio, di persone che vanno dove le porta il cuore avendo lasciato la testa a casa.
Avatar utente
Ciorni.voran
MODERATORE
MODERATORE
 
Messaggi: 3331
Iscritto il: venerdì 13 novembre 2009, 23:43
Residenza: Territori di steppa
Anti-spam: 42

Re: info su questione cittadinanze

Messaggiodi andrea.ua.83 il giovedì 6 aprile 2017, 9:01

Ciorni.voran ha scritto:Diciamo che il trattato costituzionale è scritto male e si presta a delle ambiguità dove i furbi si infilano subito.La volontà del legislatore era quella di proibire la doppia cittadinanza.Comunque "de facto" esiste già da tempo la doppia cittadinanza in Ucraina.Ovviamente andrebbe proibita per chi occupa incarichi costituzionali.Bisogna pensare poi cosa farne degli stati nazionali perché così non funziona, si alimenta il caos e basta.


Ciorni, l'art 4 della Costituzione recita "В Україні існує єдине громадянство" (trad. "In Ucraina una cittadinanza unica"). Edine significa una cosa abbastanza chiara.

E non e' che l'espressione "єдине громадянство" cada dal cielo. Analoga formula era stata gia' impiegata nella legge sulla cittadinanza del 1991.
Stessa formula, a livello comparatistico, viene usata nella Costituzione Russa: "Гражданство Российской Федерации ..является единым) (La Cittadinanza della Federazione Russa.. e unica).
Stessa formula la ritroviamo gia' nel trattato costitutivo dell'URSS del 1922: il punto 21 recita "21. Для граждан союзных республик устанавливается единое союзное гражданство."', laddove lo scopo della norma era quello di far si' che i cittadini delle diverse repubbliche socialiste sovietiche (Russia, Ucraina, ecc) avessero una unica cittadinanza a livello di URSS.

Da un punto di vista esegetico la norma e' meno ambigua di quello che sembra: se si leggono i lavori preparatori - sia della costituzione russa che ucraina -, se si tiene conto del contesto storico nel quale queste costituzioni sono state adottate (disgregazioni di Stati con rivendicazioni di sovranita' e distinta cittadinanza da parte di entita' territoriali - in Ucraina in particolare la Crimea, in Russia da parte delle Repubbliche Autonome, in primo luogo Cecenia e Tatarstan...rivendicazioni tanto frequenti che si e' parlato nello spazio post sovietico di "parata delle sovranita"), dell'innegabile influenza che sui costituenti ha avuto il dibattitto giuridico sovietico sulla cittadinanza, francamente mi pare evidente come la norma sia stata pensata per evitare la proclamazione di cittadinanza da parte delle diverse regioni.
Ti invito poi a riflettere sulla collacazione della norma: il principio della cittadinanza unica e' sancito dall'art 4. all'art 5 segue
Україна є республікою. Носієм суверенітету і єдиним джерелом влади в Україні є народ (l'Ucraina e' una Repubblica. Titolare della sovranita' ed unica fonte del potere in Ucraina e' il popolo). parliamo cioe' di disposizioni riguardanti la forma di Stato, i rapporti tra popolo e sovranità, tra governanti e governati, di organizzazione dei rapporti tra territorio e sovranità e non di profili di diritto internazionale.

Purtroppo i politici, funzionari interessati solo a vietare, il degrado totale della scienza giuridica, interpretazioni strumentali e congiunturali dettate dal potere di turno, rendono tutto vago e nebuloso in questo Paese...ma dire che la Costituzione preveda un divieto di cittadinanza per me non e' corretto. imho
"В гибридной войне основная битва ведется не за территорию, а за нескольких кубических сантиметров в вашем черепе".
Avatar utente
andrea.ua.83
ESPERTO
ESPERTO
 
Messaggi: 700
Iscritto il: mercoledì 27 maggio 2015, 15:05
Residenza: Kiev
Anti-spam: 42

Re: info su questione cittadinanze

Messaggiodi andrea.ua.83 il giovedì 6 aprile 2017, 10:23

Ciorni.voran ha scritto:La volontà del legislatore era quella di proibire la doppia cittadinanza.Comunque "de facto" esiste già da tempo la doppia cittadinanza in Ucraina.Ovviamente andrebbe proibita per chi occupa incarichi costituzionali.Bisogna pensare poi cosa farne degli stati nazionali perché così non funziona, si alimenta il caos e basta.


lasciando a margine il tema costituzione e guardando alla legge ordinaria. l'art 20 della legge sulla cittadinanza del 1991 individuava nell'acquisto di altra cittadinanza su base volontaria una delle cause di perdita automatica della cittadinanza ucraina.
L'art 20 recitava: "Громадянство України втрачається: "1) якщо громадянин України добровільно набув громадянства іншої держави;
2).." ovvero "La cittadinanza ucraina si perde: 1) se il cittadino ucraino su base volontaria ha acquisito la cittadinanza di altro Stato.

L'art 20 e' stato pero 'ABROGATO dalla nuova legge sulla cittadinanza entrata in vigore dal 2001, legge che sul punto e' chiara, esclude ogni automatismo e subordina - a differenza del passato - la perdita della cittadinanza ucraina alla emanazione di ukaz del Presidente.

A livello di legislazione ordinaria esistono dunque due regimi giuridici distinti: uno pre 2001 ed uno post 2001.

Il resto e' folklore ucraino.

Che negli uffici pubblici, alla Rada continuassero pure a fare folklore, ma per cortesia non si appellassero a costituzioni, a leggi, alla sovranita' internazionale, al diritto internazionale, a UE, Russia, ecc per giustificare, nascondere e distrarre l'atttenzione delle loro condotte, volte solo a vietare, a comprimere i diritti delle persone, a ricattare e rendere deboli i cittadini-sudditi ed ovviamente - non sapendo far altro - a monetizzare (ad ogni divieto, vero e presunto, corrisponde l'arricchimento dei soliti noti). imho
"В гибридной войне основная битва ведется не за территорию, а за нескольких кубических сантиметров в вашем черепе".
Avatar utente
andrea.ua.83
ESPERTO
ESPERTO
 
Messaggi: 700
Iscritto il: mercoledì 27 maggio 2015, 15:05
Residenza: Kiev
Anti-spam: 42

Re: info su questione cittadinanze

Messaggiodi valkrav il giovedì 6 aprile 2017, 10:58

andrea.ua.83 ha scritto:Il resto e' folklore ucraino.

purtroppo nella legislazione ucraina e piu folklore che l'altro

la parola "единое" ruguarda non cosi "unica" ma piu "solida"
cio - non esiste cittadinanza Kiev/Crimea/Leopoli/ecc
ma solamente cittadinanza ucraina

come nei tempi di USSR esisteva solo cittadinanza sovietica
e non ucraina/bielorussa/georgiana/ecc insieme con quella sovietica

anche in russia moderna stessa cosa - non esiste cittadinanza cecena/yacuta/osezia/ecc
insieme con quellq russa
pero
la russia stessa non vieta ai suoi cittadini di avere la cittadinanza di un altro stato sovrano
USA/Italia/Ucraina/ecc, solo che cittadino in poseso di un alytra cittadinanza deve informare lo stato russo su questa cosa
Миром правит не тайная ложа, а явная лажа
Avatar utente
valkrav
MASTER
MASTER
 
Messaggi: 941
Iscritto il: venerdì 30 dicembre 2011, 22:55
Residenza: Lucca
Anti-spam: 56

Re: info su questione cittadinanze

Messaggiodi andrea.ua.83 il giovedì 6 aprile 2017, 12:11

valkrav ha scritto:
andrea.ua.83 ha scritto:Il resto e' folklore ucraino.

purtroppo nella legislazione ucraina e piu folklore che l'altro

la parola "единое" ruguarda non cosi "unica" ma piu "solida"
cio - non esiste cittadinanza Kiev/Crimea/Leopoli/ecc
ma solamente cittadinanza ucraina

come nei tempi di USSR esisteva solo cittadinanza sovietica
e non ucraina/bielorussa/georgiana/ecc insieme con quella sovietica


Molto difficile tradurre edinoe in italiano: nella traduzione qualcosa si perde sempre.
Se riferito alla cittadinanza forse la migliore traduzione di edinoe e' "unitario".

Comunque, sia...unico, unitario, solido od unito...di quello parliamo :D
Si trattava di tenere uniti e di garantire un medesimo status giuridico a tutti i cittadini, da Kharkova Lviv, da Kiev alla Crimea, non certo di vietare al cittadino ucraino di acquisire la cittadinanza italiana...
"В гибридной войне основная битва ведется не за территорию, а за нескольких кубических сантиметров в вашем черепе".
Avatar utente
andrea.ua.83
ESPERTO
ESPERTO
 
Messaggi: 700
Iscritto il: mercoledì 27 maggio 2015, 15:05
Residenza: Kiev
Anti-spam: 42

Re: info su questione cittadinanze

Messaggiodi markus il giovedì 6 aprile 2017, 12:14

valkrav ha scritto:come nei tempi di USSR esisteva solo cittadinanza sovietica
e non ucraina/bielorussa/georgiana/ecc insieme con quella sovietica


La mia compagna è nata ai tempi dell'URSS a Chisinau. Madre cittadina ex-URSS (moldava) e padre bulgaro (suo padre si era trasferito dalla Bulgaria a Chisinau più di 80 anni fà).

La mia compagna ha passaporto interno ed internazionale moldavo. Sul certificato di nascita moldavo delle nostre due figlie è menzionato il mio nome quale padre e la mia nazionalità.

È menzionato il nome della madre però quale sua nazionalità figura bulgara e non moldava (lei ne ha il diritto ma non ha mai chiesto la cittadinanza bulgara).

Solo una curiosità ma suppongo che ai tempi dell'URSS, se il padre era cittadino di un'altra nazione, questo comunque veniva preso in considerazione e praticamente si riconosceva un diritto alla doppia nazionalità.
Avatar utente
markus
ESPERTO
ESPERTO
 
Messaggi: 2228
Iscritto il: giovedì 13 marzo 2014, 12:18
Residenza: Basarabia
Anti-spam: 42

Prossimo

Torna a PDS e CDS





Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti