il mio primo viaggio in Ucraina con L'auto

Racconta i tuoi viaggi i Ucraina

il mio primo viaggio in Ucraina con L'auto

Messaggiodi biggmat il domenica 20 agosto 2017, 19:38

Un Saluto a tutti. Allora come annunciato e dopo i preziosi consigli sulla viabilità avuti da Barry , sono partito il 9 agosto dalla Puglia e tutta una tirata arrivo verso le 20 al confine con l'Ungheria dove pernotto per ripartire il giorno dopo aver attraversato l'Ungheria senza problemi arrivo alla frontiera di Berehove (come consigliato da Valkrav)...ci sono solo 8 auto prima della mia...ma malgrado tutto perdo 2 ore e quindi decido di cambiare itinerario e di andare prima a Leopoli e poi in un paese nella zona carbonifera a nord. Trovo molto traffico pesante che mi fa rallentare molto il viaggio e così capita ciò che non dovrebbe capitare...mi perdo nel buio delle stra a nord di Leopoli....segnaletica con doppia scrittura inesistente o cartelli molto sbiaditi. Chiamo i miei amici con scheda ucraina che si offrono di venirmi incontro ( 150 km a/r) ma non voglio dare questo grande disturbo e dopo inutili richieste di informazioni in inglese (non ho trovato nessuno che lo parlasse) ho la fortuna di incrociare un taxi che per poche grivne mi accompagna all'imbocco della strada (senza alcuna segnalazione), così continuo nel buio della notte...la strada peggiora il pericolo di pedoni e biciclette senza alcuna luce è costante.....ma finalmente a mezzanotte arrivo. I paesi in questa zona sono in relatà tutti nuovi creati appunto in funzione delle numerose miniere di carbone...ora quasi tutte abbandonate. Rilevo in queste zone una massiccia presenza di tetti con oramai vecchie lastre in eternit...grave problema da risolvere ! Quindi dopo un breve soggiorno andiamo a Lviv, stupenda città connotati tipicamente austro ungarici, tantissima palazzi antichi nobiliari purtroppo in pessime condizioni. Segnalo un bellissimo ristorante di grande atmosfera il Baczewski in pieno centro storico che oltre all'ottimo cibo ha per noi prezzi molto accessibili. Per il resto soggiorno magnifico e molto interessante con visite ai tanti monumenti e musei. Per il rientro ripercorro la stessa strada ma decido purtroppo di provare ad uscire dalla frontiera di Cop...ebbene devo constatare che malgrado sia molto più grande di Berehove in realtà i varchi doganali di uscita sono ugualmente 2 ma il traffico molto maggiore con l'aggiunta dei pulman che comunque saltano la fila ed entrano dall'unico varco per ritirare il famoso bigliettino. Risultato 5 ore di estenuante coda sotto un sole cocente e senza la benchè minima assistenza di qualcuno. Non credo sia molto umano e civile una cosa del genere e invito l' Avvocato Graziano che se in contatto con qualche autorità di porre il problema poichè leggo che questa situazione e quasi la prassi da troppo tempo e non dà certo una buona immagine del paese che dovrebbe porre più attenzione al turismo . Spero di aver dato il mio modesto contributo.....alla prossima da biggmat
Avatar utente
biggmat
VIAGGIATORE
VIAGGIATORE
 
Messaggi: 33
Iscritto il: venerdì 23 giugno 2017, 16:09
Residenza: Barletta-Andria-Trani
Anti-spam: 42


Re: il mio primo viaggio in Ucraina con L'auto

Messaggiodi Gianmarco58 il domenica 20 agosto 2017, 20:02

Immagine del Paese? :lol: :lol: :lol: :lol: :lol:
Prima dovrebbe esistere il Paese!
Comunque ben venuto in Ucraina, ci farai l'abitudine.
Gli uomini sono sanguinari, NON le Ideologie! (Peterthegreat)
Avatar utente
Gianmarco58
ESPERTO
ESPERTO
 
Messaggi: 2344
Iscritto il: martedì 11 settembre 2012, 9:32
Località: Milano e Odessa
Residenza: Milano e Odessa
Anti-spam: 42

Re: il mio primo viaggio in Ucraina con L'auto

Messaggiodi markus il domenica 20 agosto 2017, 20:47

biggmat ha scritto:Non credo sia molto umano e civile una cosa del genere e invito l' Avvocato Graziano che se in contatto con qualche autorità di porre il problema poichè leggo che questa situazione e quasi la prassi da troppo tempo e non dà certo una buona immagine del paese che dovrebbe porre più attenzione al turismo .


L'avv. Graziano sembra sparito. Forse lo hanno preso quelli della SBU :D
Avatar utente
markus
ESPERTO
ESPERTO
 
Messaggi: 1896
Iscritto il: giovedì 13 marzo 2014, 12:18
Residenza: Basarabia
Anti-spam: 42

Re: il mio primo viaggio in Ucraina con L'auto

Messaggiodi Barry il domenica 20 agosto 2017, 22:12

Biggmat però onestamente te lo avevamo detto in parecchi di evitare Chop!! :wink:
Avatar utente
Barry
MASTER
MASTER
 
Messaggi: 501
Iscritto il: lunedì 28 luglio 2008, 9:36
Località: Poltava
Residenza: Savona
Anti-spam: 42

Re: il mio primo viaggio in Ucraina con L'auto

Messaggiodi peterthegreat il domenica 20 agosto 2017, 22:59

Da Chop transitano almeno 8000 pulmini a settimana, un migliaio di bus, camion ad auto, la sosta più' breve non va sotto le 2 ore.

Cosa c'entra il turismo, Chop e' una delle la frontiere più' grandi tra l' UE e l'Ucraina ( un paese con 40 mln di abitanti), ad agosto, cosa pensavi di passare in 10 minuti?

Alla domenica sera per andare da XXmiglia a Milano ci vogliono 6/7 ore, e non ci sono frontiere.
Anche se tutti noi no!
La radici profonde non gelano!
Avatar utente
peterthegreat
ESPERTO
ESPERTO
 
Messaggi: 5736
Iscritto il: martedì 29 gennaio 2008, 18:11
Residenza: Savona
Anti-spam: 42

Re: il mio primo viaggio in Ucraina con L'auto

Messaggiodi biggmat il lunedì 21 agosto 2017, 0:04

E' vero mi avevate avvisato....ma ho voluto comunque provare una delle frontiere piu' grandi d' Europa ...ma, ripeto con solo due corsie per i controlli !! E poiche' avevo constatato miglioramenti rispetto ad altri racconti di viaggio come ad esempio non ho mai visto pattuglie della stradale in circa 1000 chilometri percorsi o come parecchi cantieri aperti per riasfaltare le strade mi auguravo miglioramenti anche in frontiera.....
Avatar utente
biggmat
VIAGGIATORE
VIAGGIATORE
 
Messaggi: 33
Iscritto il: venerdì 23 giugno 2017, 16:09
Residenza: Barletta-Andria-Trani
Anti-spam: 42

Re: il mio primo viaggio in Ucraina con L'auto

Messaggiodi RomaLviv il lunedì 21 agosto 2017, 7:58

Tassativo evitare la frontiera di Cop :D
E quando pensi che sia finita e' proprio allora che comincia la salita.
Avatar utente
RomaLviv
MASTER
MASTER
 
Messaggi: 953
Iscritto il: sabato 15 novembre 2014, 18:00
Residenza: Roma
Anti-spam: 42

Re: il mio primo viaggio in Ucraina con L'auto

Messaggiodi Ciorni.voran il lunedì 21 agosto 2017, 8:34

Devono costare qualcosa quei viaggi tra autostrade, bollini da pagare, carburante,alberghi,inconvenienti vari possibili multe e deperimento del mezzo su quelle strade orribili....Una volta nella vita comunque voglio farlo anch'io per curiosità.Recupero Pietro e Vittorio poi andiamo.Per il gusto di viaggiare in libertà.

Dal 2008 al 2016 sono state importate 556.000 tonnellate di asbesto crisolito da Russia e Khazakistan.Il 90% delle coperture dei tetti sono in ardesia- amianto.Ci sarebbe da fare per mille anni...Tra l'altro ancora non è chiarissima la pericolosità dei crisoliti rispetto agli anfiboli sulla quale non vi sono dubbi.La cosa più pericolosa forse è proprio rimuoverli soprattutto li dove possono andare a mani nude e poi infilare i rottami dentro a una buca accanto alla strada o in una mucchia sotto casa.Dovrebbe esserci una moria in Ucraina per mesotelioma paragonabile alla guerra in corso se consideriamo il livello di sicurezza sul lavoro e la diffusione del fibro-cemento.

E' stata varata da poco una nuova normativa "in materia di sicurezza e protezione dei lavoratori dagli effetti nocivi dell'amianto e dei materiali e prodotti contenenti amianto" in Ucraina. h**p://zakon2.rada.gov.ua/laws/show/z0702-17

Anche in queste cose si celano enormi interessi commerciali.L' alcool che è un carcinogeno del 1° Gruppo come il benzene o appunto l'asbesto fa infinitamente più vittime dell'amianto.Quello va benissimo.Il vinazzo o la birretta vengono pubblicizzati ovunque.Eppure se guardiamo nei siti delle associazioni che fanno la ricerca oncologica si trovano studi che accertano come faccia male in qualsiasi quantità.Una lastra di ardesia che sta li e non fa nulla se non la spacchi a martellate viene demonizzata come fosse il più grande pericolo esistente sulla terra.Poi promuovono la vendita dei tabacchi che fanno centinaia di miglia di vittime accertate direttamente o indirettamente più tutta una serie di danni collaterali con costi sociali abnormi.Questo è il mondo pervertito in cui viviamo.
Il Mondo alla rovescia, quello del male, della follia distruttiva e dell’assurdo è difeso e costruito da un esercito di “medici pietosi”, di anime belle allo specchio, di persone che vanno dove le porta il cuore avendo lasciato la testa a casa.
Avatar utente
Ciorni.voran
MODERATORE
MODERATORE
 
Messaggi: 3207
Iscritto il: venerdì 13 novembre 2009, 23:43
Residenza: Territori di steppa
Anti-spam: 42

Re: il mio primo viaggio in Ucraina con L'auto

Messaggiodi biggmat il lunedì 21 agosto 2017, 9:36

Sono perfettamente d'accordo con la tua precisa analisi...sta di fatto che è comunque un problema in piu la presenza massiccia di lastre contenenti amianto. Mi hanno raccontato gli amici che all'epoca fu enfatizzato dal regime come
una grande scoperta ......Sono ugualmente d'accordo poi per la tua osservazione circa l'utilizzo dell'auto per raggiungere l'Ucraina ma come già espresso viaggiare in questo modo ha per me il suo fascino e libertà di movimento anche se a costi elevati, fortunatamente la mia auto che tra l'altro ha l'assetto ribassato non ha subito danni, tranne la scheggiatura del parabrezza riparato molto bene da una ditta specializzata a Lviv ad costo irrisorio...ma ovviamente questo mi poteva accadere anche in Italia. Aggiungo che avevo trovato anche un comodissimo volo Pescara Cracovia ma ho poi scoperto che non mi avrebbero fatto entrare in UA con l'auto noleggiata !
Avatar utente
biggmat
VIAGGIATORE
VIAGGIATORE
 
Messaggi: 33
Iscritto il: venerdì 23 giugno 2017, 16:09
Residenza: Barletta-Andria-Trani
Anti-spam: 42

Re: il mio primo viaggio in Ucraina con L'auto

Messaggiodi biggmat il lunedì 21 agosto 2017, 9:40

Mi viene il sospetto che i lunghi tempi di attesa a Cop siano deliberatamente voluti per contrastare il contrabbando di sigarette. Infatti ho notato che troppe persone in coda si conoscevano e anche con le auto provenienti in senso opposto..pensandoci bene come se fosse un carosello organizzato a tal fine...mi sbaglierò?
Avatar utente
biggmat
VIAGGIATORE
VIAGGIATORE
 
Messaggi: 33
Iscritto il: venerdì 23 giugno 2017, 16:09
Residenza: Barletta-Andria-Trani
Anti-spam: 42

Re: il mio primo viaggio in Ucraina con L'auto

Messaggiodi valkrav il lunedì 21 agosto 2017, 10:08

biggmat ha scritto: sono partito il 9 agosto dalla Puglia

ma perche non hai optato variante con tragheto verso Grecia/Montenegro e dopo via terra?
immagino attraversare l'Italia ti costava piu di tutto il resto
Миром правит не тайная ложа, а явная лажа
Avatar utente
valkrav
MASTER
MASTER
 
Messaggi: 885
Iscritto il: venerdì 30 dicembre 2011, 22:55
Residenza: Lucca
Anti-spam: 56

Re: il mio primo viaggio in Ucraina con L'auto

Messaggiodi RomaLviv il lunedì 21 agosto 2017, 10:28

Per quanto ne so, per mettere in sicurezza l'eternit basta verniciato con della guaina liquida, che serve a fissare lo spolveramento dovuto dal consumo è una cosa economica e oltretutto darebbe un Po di colore a quel grigio cemento che non si può guardare.
Giorno Voran ha esposto chiaramente la situazione. Sono d'accordo.
E quando pensi che sia finita e' proprio allora che comincia la salita.
Avatar utente
RomaLviv
MASTER
MASTER
 
Messaggi: 953
Iscritto il: sabato 15 novembre 2014, 18:00
Residenza: Roma
Anti-spam: 42

Re: il mio primo viaggio in Ucraina con L'auto

Messaggiodi biggmat il lunedì 21 agosto 2017, 11:06

Dovevo necessariamente passare per Ancona e per Cesena per delle faccende personali....
Avatar utente
biggmat
VIAGGIATORE
VIAGGIATORE
 
Messaggi: 33
Iscritto il: venerdì 23 giugno 2017, 16:09
Residenza: Barletta-Andria-Trani
Anti-spam: 42

Re: il mio primo viaggio in Ucraina con L'auto

Messaggiodi Ciorni.voran il lunedì 21 agosto 2017, 11:25

valkrav ha scritto:
biggmat ha scritto: sono partito il 9 agosto dalla Puglia

ma perche non hai optato variante con tragheto verso Grecia/Montenegro e dopo via terra?
immagino attraversare l'Italia ti costava piu di tutto il resto


Se uno è già in Puglia e vuole farsi un viaggio/vacanza/deportazione non è una brutta idea , meglio ancora se non è agosto quando il traghetto costa poco.Forse più che il Montenegro meglio Igumenitza.Da li a Odessa sono 1550 km facendo Salonicco, Sofia, Bucarest e Palanca con 665 km di autostrade.Da Bar sono 1475, quasi uguale, però l'itinerario più corto prevede l'attraversamento del Kosovo e pochissima autostrada.
Il Mondo alla rovescia, quello del male, della follia distruttiva e dell’assurdo è difeso e costruito da un esercito di “medici pietosi”, di anime belle allo specchio, di persone che vanno dove le porta il cuore avendo lasciato la testa a casa.
Avatar utente
Ciorni.voran
MODERATORE
MODERATORE
 
Messaggi: 3207
Iscritto il: venerdì 13 novembre 2009, 23:43
Residenza: Territori di steppa
Anti-spam: 42

Re: il mio primo viaggio in Ucraina con L'auto

Messaggiodi Barry il lunedì 21 agosto 2017, 11:38

Ciorni.voran ha scritto:Se uno è già in Puglia e vuole farsi un viaggio/vacanza/deportazione non è una brutta idea , meglio ancora se non è agosto quando il traghetto costa poco.Forse più che il Montenegro meglio Igumenitza.Da li a Odessa sono 1550 km facendo Salonicco, Sofia, Bucarest e Palanca con 665 km di autostrade.Da Bar sono 1475, quasi uguale, però l'itinerario più corto prevede l'attraversamento del Kosovo e pochissima autostrada.


La mia idea una volta era di raggiungere Burgas dalla Grecia e poi fare tutta la costa della Bulgaria e della Romania fino ad arrivare in Ucraina. Ma è rimasto un sogno. Non so neanche se sia facilmente realizzabile come percorso.
Avatar utente
Barry
MASTER
MASTER
 
Messaggi: 501
Iscritto il: lunedì 28 luglio 2008, 9:36
Località: Poltava
Residenza: Savona
Anti-spam: 42

Prossimo

Torna a Racconti di viaggio





Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti