il mio primo viaggio in Ucraina con L'auto

Racconta i tuoi viaggi i Ucraina

Re: il mio primo viaggio in Ucraina con L'auto

Messaggiodi biggmat il martedì 22 agosto 2017, 9:21

Segnalo, inoltre, in uscita dall'Ungheria, dove ci sono pochi chilometri senza autostrada, presenza fissa di pattuglia con telelaser.....
Avatar utente
biggmat
VIAGGIATORE
VIAGGIATORE
 
Messaggi: 33
Iscritto il: venerdì 23 giugno 2017, 16:09
Residenza: Barletta-Andria-Trani
Anti-spam: 42


Re: il mio primo viaggio in Ucraina con L'auto

Messaggiodi dreamcatcher il martedì 22 agosto 2017, 12:29

completamente OT, ma giusto per precisare.

Quanto scritto da Ciorni non fa una piega, tanto più che l'eternit uccide molto più lentamente che mille altre cose, soprattutto in ucraina.
In questo ultimo viaggio in campagna ho avuto la sensazione di un alcolismo se possibile ancora più diffuso ed incisivo, siccome sono convinto che la stragrande maggioranza della popolazione del Paese viva nelle campagne, ritengo che nelle grandi città il problema possa essere percepito solo marginalmente, il che dice tutto.

Però a proposito di lastre

Ciorni.voran ha scritto:[...]Una lastra di ardesia che sta li e non fa nulla se non la spacchi a martellate viene demonizzata come fosse il più grande pericolo esistente sulla terra.[...]


ecco come vengono utilizzate e non è un caso isolato:

Immagine

queste mio suocero le ha ricavate da un vecchio edificio abbandonato e gli serviranno per ricoprire quello che prima o poi riuscirà a costruire come garage per l'auto.
Dico solo che lastre identiche vengono utilizzate come recinto per la porcilaia e i maiali le rosicchiano di continuo.

Altrove magari parlerò di altre imprudenze se così le vogliamo chiamare.
Riguardo l'eternit, viaggiando in auto fino a Chisinau ho visto che a parità di condizioni, in molte campagne moltave i tetti in eternit sono stati sostituiti da lastre colorate, apparentemente metalliche ma posso sbagliare. Di certo non è eternit. Probabilmente le rimesse di chi lavora all'estero vengono utilizzate anche per ristrutturazioni e a quanto pare i Moldavi sono sempre un passo avanti rispetto agli Ucraini. E pensare che nella campagna dei miei si dice 'sciocco come un Moldavo' #-o

fine OT
Avatar utente
dreamcatcher
MODERATORE
MODERATORE
 
Messaggi: 7746
Iscritto il: giovedì 1 luglio 2010, 10:38
Residenza: Como
Anti-spam: 56

Re: il mio primo viaggio in Ucraina con L'auto

Messaggiodi dreamcatcher il martedì 22 agosto 2017, 12:40

biggmat ha scritto:Mi viene il sospetto che i lunghi tempi di attesa a Cop siano deliberatamente voluti per contrastare il contrabbando di sigarette. Infatti ho notato che troppe persone in coda si conoscevano e anche con le auto provenienti in senso opposto..pensandoci bene come se fosse un carosello organizzato a tal fine...mi sbaglierò?


Chop è semplicemente trafficata.
In Ucraina dire che si contrasta il contrabbando non ha alcun senso. Da quelle parti di recente sono state pubblicizzate operazioni contro il contrabbando di ambra, ma appunto pubblicizzate. Passa di tutto, le dogane sono dei colabrodo e le operazioni di controllo sono lente ed esasperanti perchè non c'è alcun tipo di organizzazione logica, oltre che una grande strafottenza.

Se vogliono le pratiche le sbrigano in cinque minuti, si tratta di strisciare due passaporti e compilare due moduli riguardanti la macchina.
La mia bella con suo padre sono passati quattro volte in una settimana dalla dogana di mirnoe, conoscono le guardie una a una, e viceversa. Se hanno voglia, come è stato ieri mattina, in dieci minuti ci hanno fatto passare oltre la dogana, non siamo nemmeno dovuti scendere dall'auto. Se invece non hanno voglia, come dieci giorni fa, possono tenerti lì due ore. Mirnoe è una dogana minore, non passano bus, non passano camion... gente che va in moldavia e viceversa per lo più a trovare parenti che sono rimasti qualche chilometro oltre il confine quando si è dissolta l'unione sovietica. L'anno scorso l'ho attraversata a piedi.
Mio suocero nel furgoncino ieri ha caricato un orto intero da portare a sua sorella in transnistria, altro che sigarette.
Avatar utente
dreamcatcher
MODERATORE
MODERATORE
 
Messaggi: 7746
Iscritto il: giovedì 1 luglio 2010, 10:38
Residenza: Como
Anti-spam: 56

Re: il mio primo viaggio in Ucraina con L'auto

Messaggiodi biggmat il martedì 22 agosto 2017, 18:01

E' vero non volevo dirlo ma sono d'accordo che ovviamente alla dogana dipende anche da un minimo di organizzazione logica che manca e anche dalla voglia degli addetti ai lavori...che almeno dovrebbero avere un minimo di sensibilità per chi è in coda per ore al sole cocente. Per ritornare al discorso dell'amianto, in Ucraina, al pari di quasi tutti i paesi dell'est, al benessere di chi ha avuto successo e vive da occidentale nelle grandi città si contrappone la povertà arretrata di coloro che ancora vivono in campagna (tantissimi) con i ritmi vecchi dell'agricoltura di epoca sovietica ai quali nessuno ha spiegato i rischi di vivere a contatto con questo materiale pericolosissimo....
Avatar utente
biggmat
VIAGGIATORE
VIAGGIATORE
 
Messaggi: 33
Iscritto il: venerdì 23 giugno 2017, 16:09
Residenza: Barletta-Andria-Trani
Anti-spam: 42

Re: il mio primo viaggio in Ucraina con L'auto

Messaggiodi Barry il martedì 22 agosto 2017, 18:22

Io però ci andrei cauto con queste affermazioni.
La vita di campagna è comunque e sempre la più salutare possibile.
Io sono nato in campagna ed i miei tempi da bambino in Italia sono paragonabili ancora alla vita che si fa acnora in qualche campagna ucraina. Lastre di eternit comprese.

I danni gravi l'amianto li ha fatti dove le lastre venivano prodotte , vedi Casale Monferrato.
Il pericolo dell'amianto sono le fibre volatili durante la lavorazione.
Le lastre sui tetti non hanno mai ammazzato nessuno dai retta a me ...
:wink:
Avatar utente
Barry
MASTER
MASTER
 
Messaggi: 501
Iscritto il: lunedì 28 luglio 2008, 9:36
Località: Poltava
Residenza: Savona
Anti-spam: 42

Re: il mio primo viaggio in Ucraina con L'auto

Messaggiodi dreamcatcher il martedì 22 agosto 2017, 19:43

Barry ha scritto:La vita di campagna è comunque e sempre la più salutare possibile.

Questo è indiscutibile.

Però, come dice la mia bella, in campagna si muore nel modo più salutare possibile :mrgreen: .
L'aspettativa di vita è inferiore alla media del Paese, che già di suo è a livelli inammissibili nel 2017.
E' anche vero che praticamente non esistono casi di persone agganciate alle macchine per vent'anni, e non mi riferisco a quegli sfortunati che si trovano purtroppo in stato vegetativo, ma ai normalissimi e comunissimi vecchietti che magari faticano a nutrirsi o a muoversi.

Sono stato in visita al cimitero del villaggio, è quasi una tradizione ormai. Tra l'altro mi hanno fatto notare come gli ultimi defunti si siano fatti fare (o gli abbiano fatto) delle lapidi un po' più carine, perfino interessanti, rispetto alle pietre grezze di chi li ha preceduti nel mondo dei più. Su queste lapidi sono incise o dipinte immagini che li ritraggono in vita durante la loro attività lavorativa: chi con la zappa, chi su un camion, chi con la fisarmonica.
poi chiedi come sono morti, ti rispondono che uno beveva troppo, un altro l'hanno trovato addormentato nella neve, un altro è finito fuori strada col carretto trainato dal cavallo...
Ma a parte questo, ho potuto notare di nuovo che a parte alcuni quasi centenari (diciamo settantenni :lol: ), la maggioranza di loro sono passati a miglior vita tra venti e quaranta anni.
Non c'entra l'eternit, nemmeno l'aviaria, nemmeno l'acqua del pozzo contaminato dalla latrina che gli sta accanto... di sicuro non c'entrano i pesticidi che lì non si usano, nè lo smog, nè altre diavolerie moderne.
Muoiono sani, giovani e forti. Boh.
Avatar utente
dreamcatcher
MODERATORE
MODERATORE
 
Messaggi: 7746
Iscritto il: giovedì 1 luglio 2010, 10:38
Residenza: Como
Anti-spam: 56

Re: il mio primo viaggio in Ucraina con L'auto

Messaggiodi valkrav il martedì 22 agosto 2017, 19:49

dreamcatcher ha scritto:Muoiono sani, giovani e forti. Boh.

nei incidenti stradali ogni anno muoiono piu che in guerra ad est
e non parla nessuno, e "narmalna" :cry:
Миром правит не тайная ложа, а явная лажа
Avatar utente
valkrav
MASTER
MASTER
 
Messaggi: 913
Iscritto il: venerdì 30 dicembre 2011, 22:55
Residenza: Lucca
Anti-spam: 56

Re: il mio primo viaggio in Ucraina con L'auto

Messaggiodi dreamcatcher il martedì 22 agosto 2017, 20:09

Vero, purtroppo. Sono veramente tanti, tra strade dissestate e auto che circolano per miracolo. Illuminazione zero, segnaletica assente, patenti comprate o inesistenti... peggio di una guerra, hai ragione.

La cosa strana però è fare un incidente stradale senza avere nè l'auto, nè la strada.
Ma è normalna anche quello. #-o
Avatar utente
dreamcatcher
MODERATORE
MODERATORE
 
Messaggi: 7746
Iscritto il: giovedì 1 luglio 2010, 10:38
Residenza: Como
Anti-spam: 56

Re: il mio primo viaggio in Ucraina con L'auto

Messaggiodi Forrest Gump il martedì 22 agosto 2017, 20:56

A proposito degli incidenti stradali però parlerei di "rischio sociale", nel senso che spostarsi con l'auto è un qualcosa che, in relazione al numero esiguo di incidenti mortali, ha un enorme vantaggio per l'umanità rappresentato dal non andare più col carretto o a cavallo e dall'accorciare i tempi e le distanze.
E' chiaro che si eliminerebbero i morti eliminando le auto, ma nessuno vuole farlo perché i vantaggi sono superiori ai rischi di morte.

Mettere invece il tetto in eternit, quando hai altri 100 materiali per coprire un tetto, è un pò come fumare. Utilità zero, rischio informato ed accettato. Amen :D :mrgreen:
"L'uomo saggio aspetta il momento giusto, il pazzo lo anticipa, l'imbecille lo lascia passare". (tratto dal film "Mai arrendersi")
Avatar utente
Forrest Gump
Admin
Admin
 
Messaggi: 6443
Iscritto il: sabato 5 luglio 2008, 18:04
Località: Tra Marbella e Kiev
Residenza: Kiev Ucraina
Anti-spam: 42

Re: il mio primo viaggio in Ucraina con L'auto

Messaggiodi valkrav il martedì 22 agosto 2017, 21:08

Forrest Gump ha scritto:E' chiaro che si eliminerebbero i morti eliminando le auto, ma nessuno vuole farlo perché i vantaggi sono superiori ai rischi di morte

il problema e che in UA questi rischi molto piu alti rispetto la stessa Italia (che al suo turno messa abastanza male)
Миром правит не тайная ложа, а явная лажа
Avatar utente
valkrav
MASTER
MASTER
 
Messaggi: 913
Iscritto il: venerdì 30 dicembre 2011, 22:55
Residenza: Lucca
Anti-spam: 56

Re: il mio primo viaggio in Ucraina con L'auto

Messaggiodi Barry il martedì 22 agosto 2017, 22:09

Forrest Gump ha scritto:Mettere invece il tetto in eternit, quando hai altri 100 materiali per coprire un tetto, è un pò come fumare. Utilità zero, rischio informato ed accettato. Amen :D :mrgreen:



Da noi finchè non era proibito si sono continuati a fare tetti in eternit fino agli anni 90.
Perchè? Perchè erano i più economici e perchè non c'era ancora alcuna legge che lo vietava.

In Ucraina c'è qualche legge che attualmente vieta l'uso di lastre in fibrocemento?
Se rimangono ancora le più economiche e non sono vietate stanno solo facendo come facevamo noi ...
Avatar utente
Barry
MASTER
MASTER
 
Messaggi: 501
Iscritto il: lunedì 28 luglio 2008, 9:36
Località: Poltava
Residenza: Savona
Anti-spam: 42

Re: il mio primo viaggio in Ucraina con L'auto

Messaggiodi biggmat il martedì 22 agosto 2017, 23:13

rispondo a Barry,forse mi hai frainteso è fuori discussione che vivere in campagna sia comunque più salutare e aggiungo bello...io stesso ho la fortuna di avere una casa in campagna in centro Italia dove mi rifugio appena posso. Ma non sarei proprio tranquillo ad avere sulla testa un vecchio tetto in eternit..perlomeno lo tratterei con una resina adatta con poca spesa. Per quanto riguarda ancora Cop gli amici ucraini dicono anche che ci sono molti che hanno acquistato auto usate all'estero che pur di non pagare una salatissima tassa di importazione sono costretti a passare la frontiera ogni dieci giorni.
Avatar utente
biggmat
VIAGGIATORE
VIAGGIATORE
 
Messaggi: 33
Iscritto il: venerdì 23 giugno 2017, 16:09
Residenza: Barletta-Andria-Trani
Anti-spam: 42

Re: il mio primo viaggio in Ucraina con L'auto

Messaggiodi Barry il martedì 22 agosto 2017, 23:19

biggmat ha scritto:rispondo a Barry...
un vecchio tetto in eternit...perlomeno lo tratterei con una resina adatta con poca spesa.


Certo certo,
siamo d'accordo al 100%.
Avatar utente
Barry
MASTER
MASTER
 
Messaggi: 501
Iscritto il: lunedì 28 luglio 2008, 9:36
Località: Poltava
Residenza: Savona
Anti-spam: 42

Re: il mio primo viaggio in Ucraina con L'auto

Messaggiodi Forrest Gump il mercoledì 23 agosto 2017, 10:23

Barry ha scritto:Da noi finchè non era proibito si sono continuati a fare tetti in eternit fino agli anni 90.
Perchè? Perchè erano i più economici e perchè non c'era ancora alcuna legge che lo vietava.

In Ucraina c'è qualche legge che attualmente vieta l'uso di lastre in fibrocemento?
Se rimangono ancora le più economiche e non sono vietate stanno solo facendo come facevamo noi ...

Secondo me, lo si usava perché non se ne conoscevano ancora i rischi.
"L'uomo saggio aspetta il momento giusto, il pazzo lo anticipa, l'imbecille lo lascia passare". (tratto dal film "Mai arrendersi")
Avatar utente
Forrest Gump
Admin
Admin
 
Messaggi: 6443
Iscritto il: sabato 5 luglio 2008, 18:04
Località: Tra Marbella e Kiev
Residenza: Kiev Ucraina
Anti-spam: 42

Re: il mio primo viaggio in Ucraina con L'auto

Messaggiodi vittorio_guido il mercoledì 23 agosto 2017, 14:56

Comunque il grosso del rischio si ha nella lavorazione e nella movimentazione dei pannelli di eternith.
Quando si muovono rilasciano le polveri che respirate son cancerogene. Idem per la lavorazione.
Appena sono andato a vivere a casa dei miei nonni l'ho rimosso subito... ma i miei nonni sono morti a 85 anni uno e 91 l'altra... ci metterei la firma :D
Soltanto gli stupidi non sbagliano mai.....
Odessa Mama
Avatar utente
vittorio_guido
ESPERTO
ESPERTO
 
Messaggi: 6002
Iscritto il: domenica 7 febbraio 2010, 22:09
Residenza: viareggio (Odessa vacanza)
Anti-spam: 56

PrecedenteProssimo

Torna a Racconti di viaggio





Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti