IL MIO MATRIMONIO IN PIEMONTE - 2013

Tutti i documenti e le procedure per sposarsi con un cittadino ucraino.

IL MIO MATRIMONIO IN PIEMONTE - 2013

Messaggiodi Legione il sabato 22 giugno 2013, 15:56

Ciao a tutti.
Come spiegato nella mia presentazione sul forum, sono qui per riportare la mia esperienza in merito al matrimonio in Italia (zona nord-ovest) con cittadina ucraina. Riporterò la mia esperienza punto per punto in modo da poter (mi auguro) aiutare chi prossimamente si troverà in una situazione simile alla mia (e di Tetiana, la mia dolce metà).
Eccoci qua:

PREMESSA
Io e Tetiana abbiamo deciso di sposarci in Italia perchè la nostra idea è quella di vivere in Italia. Ci sembrava quindi più semplice e diretto sposarci direttamente qui. Anche a livello di costi e soprattutto di tempi la soluzione era più vantaggiosa.
Io vivo a Cuneo, circa 250 km da Milano dove ha sede l'Ambasciata Ucraina di competenza.


1) 4 febbraio 2013

Tetiana arriva in Italia con visto turistico di lunga durata, quindi nel periodo a nostra disposizione (3 mesi) dobbiamo cercare di sposarci. Per velocizzare il tutto appena arriva in Italia tramite aereoporto di Malpensa, ci fermiamo a Milano per richiedere il Nulla Osta al matrimonio presso l'Ambasciata Ucraina in Italia. Ovviamente prima di partire dall'Ucraina, lei ha preparato tutti i documenti di cui avremmo poi avuto bisogno per richiedere il Nulla Osta. Andiamo adesso a vedere il tutto:

AMBASCIATA UCRAINA A MILANO
Via Ludovico di Breme 11
ORARIO:
LUN – MAR – GIO – VEN dalle 9,00 alle 13,00 e dalle 14,00 alle 16,00
mattino ricevimento al pomeriggio rilascio documenti

DOCUMENTI NECESSARI:
Tetiana
passaporto ucraino per viaggiare all'estero (originale + copia);
certificato di nascita in Ucraina (originale + copia) >>non valido quello URSS!!!<<
certificato di residenza in Ucraina (originale + copia)
dichiarazione di stato civile (autocertificato in Ambasciata)

Simone
carta d'identità (originale + copia)
certificato che il mio nome può essere citato sui documenti (autocertificato in Ambasciata)

In Ambasciata funziona così: il primo che arriva deve portare con se carta, penna e nastro adesivo. Scrive sul foglio il proprio nome e cognome e la ragione della sua visita in Ambasciata, a quel punto attacca tutto sulla porta di ingresso. Man mano che arriveranno le altre persone aggiungono il loro nome sulla lista. Va da se che chi tardi arriva male alloggia. Considerate che l'Ambasciata apre non prima delle 9.30, io e Tetiana siamo arrivati alle 8 e c'erano già 15 nominativi prima del nostro. Fate attenzione se non siete di Milano, vi conviene prendere una camera in hotel la notte prima, ed essere tra i primi l'indomani, perchè purtroppo i tempi di gestione delle pratiche sono quantomeno "lentini".
Intorno alle 9.00 arriverà un inserviente (tenetelo a mente) che chiamerà in ordine le persone della lista e le indirizzerà verso lo sportello adibito alla loro pratica. Se non siete nella prima parte della lista, mettete in conto una lunga attesa in piedi sul marciapiede adiacente l'Ambasciata (sotto il sole d'estate e al freddo d'inverno).
Una volta entrati (e dopo altrettanta lunga coda all'interno) e arrivati allo sportello vi verranno chiesti i documenti sopra citati, verranno rapidamente controllati e, se corretti, vi verranno forniti i moduli per le autocertificazioni e un bollettino per il versamento di € 60.00 necessario per ricevere il nulla osta. A questo punto dovete uscire dall'Ambasciata e dirigervi alla vicina:

BANCA POPOLARE DI MILANO
Piazzale Accursio

dove dovrete pagare quanto indicato.
Fatto ciò tornerete in Ambasciata, potrete rientrare immediatamente senza rifare code varie, e approssimarvi allo sportello dove riconsegnerete le autocertificazioni e la ricevuta di versamento.
A questo punto, per chi non è di Milano, le cattive notizie... la Signora dello sportello ci dice che il Nulla osta sarà pronto tra 15 giorni e potrà essere ritirato solo presso l'Ambasciata (non viene spedito), alle nostre lamentele (ma non solo le nostre, c'era una coppia di Venezia con lo stesso problema) la Signora dello sportello è stata irremovibile dicendo che la procedura era questa.
A questo punto, se vi ricordate dell'inserviente, bene, cercatelo e spiegategli il vostro problema, lui troverà sicuramente una soluzione :wink: .
Così, dopo aver parlato con l'inserviente (che ci ha tranquillizzato sui tempi), siamo andati a pranzare e siamo ritornati alle 14.30 presso l'Ambasciata. Nel pomeriggio vengono solamente consegnati i documenti, per questo ci sarà molta meno ressa e soprattutto nessuna coda da fare.
Entrati abbiamo cercato l'inserviente che ci ha indirizzato allo sportello dove ritirare il nostro Nulla Osta che era già pronto.
Consiglio di leggerlo bene il Nulla Osta prima di uscire dall'Ambasciata. Nel nostro caso riportava dei dati errati, che abbiamo segnalato, e che sono stati immediatamente corretti.
Stanchi ma felici siamo tornati a Cuneo.

!!nota importante!! è davvero importante che nei primi 3 giorni della presenza della cittadina straniera in Italia, tanto più se intendete sposarla, recarvi presso il Comune di residenza e sottoscrivere la dichiarazione di ospitalità (art.7) che vi verrà poi richiesta in Questura per il rilascio della Carta di Soggiorno.


2) 6 febbraio 2013

Ci siamo recati presso la Prefettura di competenza territoriale (nel nostro caso sita a Cuneo) dove ci è stato legalizzato (in un paio d'ore) il nostro Nulla Osta al Matrimonio (serve solo una marca da bollo da 14.62).


3) 8 febbraio 2013

Ci siamo recati presso il Comune di residenza dove abbiamo fatto richiesta di matrimonio. Abbiamo esibito i nostri documenti (lei: passaporto internazionale, io :carta d'identità) e consegnato il Nulla Osta Legalizzato.
Ci è stato richiesto di tornare dopo una decina di giorni per verificare che tutto fosse corretto e decidere la data di matrimonio. Così il 18 febbraio mi sono recato in Comune dove mi hanno confermato la correttezza dei documenti consegnati (ma dubito che abbiano effettivamente controllato qualcosa) e chiesto la data in cui volevamo sposarci.
Abbiamo scelto il 4 marzo perchè ci sono 10 giorni "di buco" in cui devono essere affisse in Comune le richieste di matrimonio.


4) 4 marzo 2013

=D> MATRIMONIO


5) 7 marzo 2013

Ci siamo recati presso la Questura di Cuneo a richiedere la Carta di soggiorno per familiari cittadini U.E.
Portate con voi documenti, certificato di matrimonio e dichiarazione di ospitalità.
A questo punto (almeno a Cuneo) vi verrà dato l'elenco dei documenti necessari per il rilascio della Carta di soggiorno e una data di presentazione che nel nostro caso era il 4 aprile.


6) 4 aprile 2013

Ci siamo presentati in Questura con i documenti richiesti che sono:

- Certificato di matrimonio (orifinale + copia)
- x Tetiana passaporto in corso di validità e fotocopie di tutte le pagine
- x me carta di indentità + fotocopiata
- 5 foto formato tessera di Tetiana
- 1 marca da bollo da 14.62
- Dichiarazione di ospitalità (originale + copia)
- mie ultime 3 buste paga + dichiarazione dei redditi 2012

Dopo ennesima lunga, interminabile, attesa siamo stati ricevuti e abbiamo consegnato il tutto.
Le hanno preso le impronte digitali (senza inchiostro ma con uno scanner speciale).
Ci è stata rilasciata la ricevuta per la richiesta della Carta di soggiorno, timbrata dalla Questura, che permetteva a Tetiana di non preoccuparsi più della scadenza del suo visto.
Siamo stati informati che indicativamente i tempi per l'elaborazione della Carta di soggiorno e la consegna sarebbero stati di circa 50 giorni. Sul sito della polizia di stato era possibile monitorare lo stato della pratica.


7) ...durante l'attesa...

Con la ricevuta della Carta di soggiorno, abbiamo provveduto a richiedere la Carta d'identità per Tetiana in Comune (ma mi è stato detto che non tutti i Comuni procedono in questo modo... è possibile che alcuni di essi richiedano la Carta di Soggiorno in originale!), il codice fiscale presso l'Agenzia delle entrate e successivamente siamo stati presso l'ASL a richiedere il medico di famiglia. Tutto è stato eseguito senza problemi.


8) 30 maggio 2013

Dopo quasi 2 mesi, finalmente, la Carta di soggiorno di Tetiana era pronta. Altra lunga coda e ritiro in Questura.
Non abbiamo pagato nulla se non la marca da bollo, le foto e il parcheggio della Questura 8) .


9) 3 giugno 2013

Ci siamo recati presso il Comune e presso l'ASL con la Carta di soggiorno originale, dove si sono fatti le fotocopie: in Comune per poter archiviare la pratica finita, in ASL per prolungare la durata del medico di famiglia (da 3 mesi temporanei a 5 anni, cioè la durata della Carta).


Ecco la mia esperienza.
Se avete dubbi o curiosità sono a vostra disposizione.


Ciao a tutti!

Simone 8)
Avatar utente
Legione
MASTER
MASTER
 
Messaggi: 333
Iscritto il: domenica 16 giugno 2013, 18:38
Residenza: Cuneo
Anti-spam: 42


Re: IL MIO MATRIMONIO IN PIEMONTE - 2013

Messaggiodi lampo il sabato 22 giugno 2013, 21:29

Complimenti ,tutto chiaro e ben fatto!!

Mi lascia perplesso la richiesta di tre buste paga e la dichiarazione dei redditi 2012, sarò "tardo" ma non capisco il significato, che se non avevi un lavoro, ti avrebbero fatto divorziare o rispedito Tetiana in Ucraina.

Ma ,misteri della burocrazia italiana........ :?:
Avatar utente
lampo
ESPERTO
ESPERTO
 
Messaggi: 1209
Iscritto il: venerdì 16 gennaio 2009, 14:51
Residenza: rimini
Anti-spam: 56

Re: IL MIO MATRIMONIO IN PIEMONTE - 2013

Messaggiodi miki1960 il domenica 23 giugno 2013, 7:13

In effetti non capisco come mai ti abbiano chiesto le ultime buste paga e la dichiarazione dei redditi, io ho fatto lo stesso alla questura di Novara per mia moglie e sua figlia che vive con noi ma non ho presentato il 730.
Misteri della italica burocrazia #-o #-o #-o #-o
Gli amici sono quelle rare persone che ti chiedono come stai e poi ascoltano perfino la risposta
Avatar utente
miki1960
ESPLORATORE
ESPLORATORE
 
Messaggi: 295
Iscritto il: venerdì 20 luglio 2012, 13:42
Residenza: novara
Anti-spam: 42

Re: IL MIO MATRIMONIO IN PIEMONTE - 2013

Messaggiodi gios74 il domenica 23 giugno 2013, 11:48

In effetti per la CDS non sono necessarie nè le buste paga nè la dichiarazione dei redditi... (Dlg 30/2007).
Come ha detto lampo se il lavoro non lo avevi?? che avrebbero fatto?? richiedevano il divorzio?? :lol:
Comunque dopo quello che ho passato io non mi meraviglio più di niente... ognuno fa quello che vuole, questa è la nuda e cruda realtà purtroppo...
"Meglio aggiungere vita ai giorni, che giorni alla vita.." Rita Levi Montalcini
Meglio una fine disperata che una disperazione senza fine! Jim Morrison
Avatar utente
gios74
ESPERTO
ESPERTO
 
Messaggi: 952
Iscritto il: venerdì 14 agosto 2009, 20:06
Località: Lucca
Residenza: Reggio Calabria
Anti-spam: 42

Re: IL MIO MATRIMONIO IN PIEMONTE - 2013

Messaggiodi beppino il domenica 23 giugno 2013, 17:21

Anche a me hanno chiesto la dichiarazione dei redditi nella lista dei documenti da consegnare. Le buste paga no. Misteri delle questure...
Avatar utente
beppino
ESPERTO
ESPERTO
 
Messaggi: 946
Iscritto il: lunedì 22 novembre 2010, 13:51
Residenza: bergamo - italia
Anti-spam: 56

Re: IL MIO MATRIMONIO IN PIEMONTE - 2013

Messaggiodi uvdonbairo il martedì 25 giugno 2013, 20:42

Grazie Legione, bel resoconto :)
Avatar utente
uvdonbairo
Admin
Admin
 
Messaggi: 4654
Iscritto il: martedì 29 agosto 2006, 14:02
Località: Lucca
Residenza: Lucca
Anti-spam: 56

Re: IL MIO MATRIMONIO IN PIEMONTE - 2013

Messaggiodi gianfrancesco il mercoledì 3 luglio 2013, 16:22

salve vorrei aggiungere del mio al perfettoresoconto di legione , ero a milano i primi di giugno e confermo tutto quello detto.
aggiungo per chi non lo sapesse che se si devono fare fotocopie (in ambasciata non le fanno) c'e' un ufficio di fronte che fa angolo con vialecertosa \dott.ssa krvchuk.traduzioni legalizzazioni ecc.ecc.se volete do n. di tel. e mail qui non so se si puo'.
altra cosa , io ero l'i per nulla osta! =P~ attenti hai cognomi volevno un certificato dove risultasse il cognome originale della mia signora .lo sapete che li si prendono i cognomi che vogliono nei vari matrimoni.
mi hanno detto che potevo spedire anche per fax il certificato mancante e preso appuntamento dopo 8 giorni. spedito il certificato il giorno dopo (mandato a me x maile rispedito subito ) non e' mai arrivato :mrgreen: .
comunque presentatomi dopo 8 giorni col documento ho fatto tutto.
altra cosa se interessa c'e li attorno un trafficone (io lo definisco cosi )che si interesa per fare i documenti vari , a me e' stato utile per riaccompagnarmi alla stazione centrale(sono riuscito a prendere un treno prima) senza chiamare un taxie mi hadetto che va a prendere gente alla stazione controlla documenti prepara lo chiamano prima e dice cosa fare insomma traffica cosi quando arrivano le persone hanno tutto pronto,(MANCIA A LUI E MANCE A QUELLI DELLA AMBASCIATA come ha detto legione.)
se ineressa do vari n. di telefono suoi.
io sono arrivato alle 8,40 circa 2 volte e ero circa il 40esimo ! ma se dite che dovete solo ritirare non si aspetta il turno solitamente :D
spero cio' sia utile.
1
gianbologna
Avatar utente
gianfrancesco
MASTER
MASTER
 
Messaggi: 396
Iscritto il: sabato 19 gennaio 2008, 7:13
Località: bologna\ternopil
Residenza: Bologna\ternopil
Anti-spam: 56

Re: IL MIO MATRIMONIO IN PIEMONTE - 2013

Messaggiodi Legione il mercoledì 3 luglio 2013, 20:18

io non ho detto nulla 8)
Avatar utente
Legione
MASTER
MASTER
 
Messaggi: 333
Iscritto il: domenica 16 giugno 2013, 18:38
Residenza: Cuneo
Anti-spam: 42

Re: IL MIO MATRIMONIO IN PIEMONTE - 2013

Messaggiodi MrTrinita79 il venerdì 5 luglio 2013, 21:26

9) 3 giugno 2013
Ci siamo recati presso il Comune e presso l'ASL con la Carta di soggiorno originale, dove si sono fatti le fotocopie: in Comune per poter archiviare la pratica finita, in ASL per prolungare la durata del medico di famiglia (da 3 mesi temporanei a 5 anni, cioè la durata della Carta).


Ciao Legioni,
inanzitutto complimenti per aver riportato la tua esperienza, mi sarà utilissima :)

volevo però chiederti riiguardante l ASL.
nel punto 9 dici che parli di 3 mesi temporanei di ASL, ma questi 3 mesi vengono assegnati solo dopo il matrimonio o anche con il VistoTuristico ?
Grazie
Avatar utente
MrTrinita79
DISATTIVATO
 
Messaggi: 52
Iscritto il: giovedì 4 luglio 2013, 11:09
Località: Italia
Residenza: Milano - Kiev
Anti-spam: 42

Re: IL MIO MATRIMONIO IN PIEMONTE - 2013

Messaggiodi Legione il sabato 6 luglio 2013, 12:45

Ciao.
Per richiedere il medico devi/deve avere carta d'identità italiana e codice fiscale. E per avere questi, devi avere ALMENO la ricevuta della carta di soggiorno. Con visto turistico non puoi accedere al medico "di famiglia".
Avatar utente
Legione
MASTER
MASTER
 
Messaggi: 333
Iscritto il: domenica 16 giugno 2013, 18:38
Residenza: Cuneo
Anti-spam: 42

Re: IL MIO MATRIMONIO IN PIEMONTE - 2013

Messaggiodi MrTrinita79 il lunedì 16 settembre 2013, 17:34

Legione ha scritto:Ciao.
Per richiedere il medico devi/deve avere carta d'identità italiana e codice fiscale. E per avere questi, devi avere ALMENO la ricevuta della carta di soggiorno. Con visto turistico non puoi accedere al medico "di famiglia".


tutto chiaro.
Grazie della risposta
Avatar utente
MrTrinita79
DISATTIVATO
 
Messaggi: 52
Iscritto il: giovedì 4 luglio 2013, 11:09
Località: Italia
Residenza: Milano - Kiev
Anti-spam: 42

Re: IL MIO MATRIMONIO IN PIEMONTE - 2013

Messaggiodi Teo76 il lunedì 16 settembre 2013, 18:40

Saluti a tutti, forse giovedì chiuderò (per solo circa 2 anni con il rilascio del permesso di soggiorno di mia moglie) il mio piccolo calvario tra documenti e richieste assurde prive di riscontro giuridico... per scaramanzia aspetto a scrivere il resoconto! Qualche particolare che spero sia utile per tutti dovrei poterlo aggiungere.
Avatar utente
Teo76
TURISTA
TURISTA
 
Messaggi: 3
Iscritto il: mercoledì 28 dicembre 2011, 12:54
Residenza: Castelletto Sopra Ticino
Anti-spam: 56

Re: IL MIO MATRIMONIO IN PIEMONTE - 2013

Messaggiodi ezekiele il martedì 17 settembre 2013, 11:02

Ciao Legione, ci sono passato 1 anno prima di te e confermo tutta la tua trafila
Una domanda, hai pensato a trascrivere il matrimonio in Ucraina? Io non sono riuscito a trovare una risposta. Al consolato dicono che bisogna farlo direttamente in UA, ma lì non sanno come procedere.
Se riesci a scoprirlo rendici partecipi
Grazie
Avatar utente
ezekiele
ESPLORATORE
ESPLORATORE
 
Messaggi: 112
Iscritto il: martedì 26 aprile 2011, 21:51
Residenza: Torino
Anti-spam: 56

Re: IL MIO MATRIMONIO IN PIEMONTE - 2013

Messaggiodi Legione il martedì 17 settembre 2013, 13:48

Ciao Ezekiele.
Al momento trascrivere il matrimonio in Ucraina non è una delle nostre priorità, lei vive qui in Italia con me, ci interessa principalmente che la situazione sia a posto qua. Ma certamente in futuro lo faremo.
Mi preme di più la cittadinanza italiana :)
Avatar utente
Legione
MASTER
MASTER
 
Messaggi: 333
Iscritto il: domenica 16 giugno 2013, 18:38
Residenza: Cuneo
Anti-spam: 42

Re: IL MIO MATRIMONIO IN PIEMONTE - 2013

Messaggiodi MrTrinita79 il martedì 17 settembre 2013, 15:38

Teo76 ha scritto:Saluti a tutti, forse giovedì chiuderò (per solo circa 2 anni con il rilascio del permesso di soggiorno di mia moglie) il mio piccolo calvario tra documenti e richieste assurde prive di riscontro giuridico... per scaramanzia aspetto a scrivere il resoconto! Qualche particolare che spero sia utile per tutti dovrei poterlo aggiungere.


in bocca al lupo e a presto per il tuo resoconto
Avatar utente
MrTrinita79
DISATTIVATO
 
Messaggi: 52
Iscritto il: giovedì 4 luglio 2013, 11:09
Località: Italia
Residenza: Milano - Kiev
Anti-spam: 42

Prossimo

Torna a Matrimonio con cittadini ucraini.





Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti