Hyundai, treno veloce ucraino

Video che trattano l'argomento turistico e culturale ucraino. Leggere attentamente il regolamento di sezione.

Re: Hyundai, treno veloce ucraino

Messaggiodi peterthegreat il giovedì 20 dicembre 2012, 16:52

dreamcatcher ha scritto: Mi spiego: nella campagna della mia bella non mancano ipad ipod e i qualsiasi cosa che sia stata inventata 5 minuti fa. Però internet va a 3 k al giorno, non c'è il gas in casa e se va via la corrente torna dopo due o tre giorni. Ma di questo non si preoccuperà nessuno.


Ma dove vive la tua donna?
Dove son gli impiccatori degli Eroi che non scordiamo?
Dove son gli infoibatori della nostra gente sola?
Ruggirà per noi il leone, di là raglio di somaro.
Eia, carne del Quarnaro! Eja Eja Alalà
G. D'Annunzio
Avatar utente
peterthegreat
ESPERTO
ESPERTO
 
Messaggi: 6408
Iscritto il: martedì 29 gennaio 2008, 18:11
Residenza: Savona
Anti-spam: 42


Re: Hyundai, treno veloce ucraino

Messaggiodi dreamcatcher il venerdì 21 dicembre 2012, 13:26

maurik69 ha scritto:L'unica soluzione sarebbe chiederlo a quelli che c'erano dentro a quei treni
cosa ne pensano,dipende sempre dalle prospettive con cui si guardano i fatti
che cosa si intende "per medio-a ucraina"


No beh, non intendevo dire che quei malcapitati si siano divertiti a star fermi nel nulla a congelare! Ci mancherebbe...
la mia riflessione era solo per dire che di situazioni simili e peggiori in certe zone se ne verificano quotidianamente e senza tutta questa risonanza mediatica, anzi, secondo me si tende a nasconderle.

peterthegreat ha scritto:Ma dove vive la tua donna?

Eheh Pietro...
Quando mi capita qualche foto sottomano la posto, col permesso del Capo.

In questo forum spesso si fa riferimento alla "campagna", ora io non so se tutti intendiamo la stessa cosa parlando di campagna.
Di persona io ho visto solo la zona dove è cresciuta la mia ragazza, il resto dell'Ucraina che ho visitato è fatti di città, piccole ma pur sempre città.
So però che questa zona è rimasta fortemente penalizzata sotto molti punti di vista, il che ha avuto ripercussioni evidenti nel corso degli ani. Eppure è una zona ricca di risorse (anche gas), c'è un grande pescosissimo lago... ma tutto è lasciato andare da ormai troppi anni. A pochi km di distanza, altri villaggi vivono in condizioni decisamente migliori, ad esempio hanno il gas in casa.

Credo che questo faccia moltissima differenza... l'asfalto manca lì come altrove, ma il gas in casa cambia radicalmente le abitudini di vita. Idem per l'elettricità... questi sono impianti fai da te, privi di manutenzione da quando è crollata l'Urss, vedi cavi volanti ovunque utili a rubacchiare corrente... ecco, è un esempio di corrente alternata a uso domestico: ora c'è, fra un'ora no :D
la maggior parte delle famiglia ha due pozzi in giardino, uno per l'acqua potabile e l'altro per l'acqua da usare per irrigare ecc ecc. L'acqua potabile è portata lì con le autobotti... in pratica i pozzi sono solo cisterne.

Il treno, per tornare quasi in tema, passa poco lontano. in prossimità del passaggio a livello viaggia a una velocità ridicola, se gli fai una foto non viene nemmeno mossa :D .

Però è un posto che a me affascina, amor odio... a piccole dosi fa solo bene!
Avatar utente
dreamcatcher
MODERATORE
MODERATORE
 
Messaggi: 8103
Iscritto il: giovedì 1 luglio 2010, 10:38
Residenza: Como
Anti-spam: 56

Re: Hyundai, treno veloce ucraino

Messaggiodi Arcovia il venerdì 11 gennaio 2013, 14:32

andbod ha scritto:Il problema non e' tanto relativo al treno in se ma al fatto che la rete elettrificata Ucraina, per usare un eufemismo, non e' il massimo dell'avanguardia e quindi in caso di condizioni meteo come quelle di questi giorni (in questo momento fuori da casa mia ci sono -17 con temperatura percepita di -22) le linee si interrompono e devono intervenire le vecchie locomotrici diesel a trainare. Anche in un paese dove la neve e' la norma come l'Ucraina, queste temperature sono assolutamente straordinarie, soprattutto per essere dicembre.

Gli “Espressi della capitale” ad alimentazione elettrica prodotti in Ucraina (che precedevano gli Hyundai) non hanno mai avuto tanti problemi nemmeno negli inverni più severi. E anche oggi, dopo aver sostituito alcuni dei treni coreani, funzionano abbastanza bene.

andbod ha scritto:Per chi ha avuto modo di seguire i dibattiti in TV sui treni Hyundai nei giorni scorsi (ce ne sono stati almeno 2 o 3 solo nelle ultime 2 settimane) ha potuto apprezzare la proverbiale "liberta' di stampa" Ucraina con commentatori che sostenevano che la differenza tra i vecchi treni e i nuovi e' solo di 20 minuti (in realta' sulla tratta di Lviv che e' la piu' breve parliamo di oltre un'ora), dei treni europei piu' veloci, i TGV che raggiungono punte di 270Km/h (in realta' in esercizio fanno i 350km/h) e sono i piu' veloci d'Europa e gli unici in tutta Europa che viaggiano oltre i 250Km/h (peccato che questa velocita' sia superata anche dalla nostrana Trenitalia con 300km/h e dalle ferrovie Spagnole con 310km/h, dalle Tedesche con 280Km/h e cosi via), fino ad arrivare alla conclusione che i nuovi treni della Kriukov Railway sono i concorrenti del TGV!!!!! in quanto arrivano a velocita' di esercizio di quasi 250km/h con un comfort migliore.

Quei commentatori avevano ragione, devi leggere un po’ più attentamente il proprio link. Si tratta di treni bicorrenti (two-system trains), cioè quelli coreani (e il nuovo treno ucraino), questa loro capacità di usare la corrente continua e quella alternata è infatti l’unica differenza principale tra essi e i treni vecchi ucraini che sono più economici e, come si è rivelato, anche più sicuri (le velocità massime sono praticamente le stesse). Per esempio, un tratto della ferrovia tra Kharkiv e Kyiv è alimentato con la corrente continua, mentre il resto con la corrente alternata e così gli espressi ucraini dovevano perdere ca. 20 minuti a Poltava a cambiare la locomotiva. Questi 20 minuti sono l’unico ritardo principale, perché gli altri 60 minuti ca. di differenza (itinerario Kharkiv-Kyiv) possono essere superati anche dai treni ucraini, non c’è bisogno di comprare i cari Hyundai per farlo.

Per quanto riguarda i TGV, dal materiale mi risulta che l’idea della giovane giornalista era di evidenziare la differenza tra i treni davvero veloci (come i TGV) e quelli che lo sono solo nella propaganda del Governo (costando tanto per questa loro ‘velocità’) ma in realtà si distinguono poco dai treni ucraini (molto più economici). Così le velocità di oltre i 300 km/h le andrebbero anche meglio per fare il paragone. ;)

andbod ha scritto:Una raccolta di questo "giornalismo indipendente" si puo' trovare in questo articolo che si spinge addirittura a dire che in realta' le Kriukov Railway sono svantaggiate dal Governo e che per questo (e non per mettere una buona ipoteca sulla nuova fornitura da 2,5 miliardi di USD) Tighipko avrebbe venduto una parte delle sue quote : http://www.kyivpost.com/content/busines ... 09440.html

Sono d’accordo con la giornalista, il Governo fino a poco tempo fa ha favorito evidentemente il progetto Hyundai ignorando assolutamente la fabbrica di Kriukov, basta leggere che cosa ne usava dire Boris Kolesnikov (p. es., che i manager della Kriukov debbano costruire le proprie ferrovie se vogliono che i suoi treni siano mai usati in Ucraina), egli odia la fabbrica con tutto il cuore e non perde mai l’occasione per punzecchiarla.
Avatar utente
Arcovia
ESPERTO
ESPERTO
 
Messaggi: 224
Iscritto il: mercoledì 5 settembre 2007, 15:22
Località: Ucraina

Re: Hyundai, treno veloce ucraino

Messaggiodi dreamcatcher il martedì 28 aprile 2015, 23:50

Oggi è deragliato lo Hyundai che collega Karhiv a Kiev.
Nessun problema fisico per i passeggeri.

h**p://espreso.tv/news/2015/04/28/hyundai_kharkiv_kyyiv_ziyshov_z_reyok_foto
Avatar utente
dreamcatcher
MODERATORE
MODERATORE
 
Messaggi: 8103
Iscritto il: giovedì 1 luglio 2010, 10:38
Residenza: Como
Anti-spam: 56

Precedente

Torna a Video sull'Ucraina





Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti