HOLODOMOR (Golodomor)

Tutti i problemi nascosti o seminascosti, tutto quello che è fuori dalla sfera della vacanza e del viaggio di piacere.

Messaggiodi Arcovia il martedì 1 aprile 2008, 19:22

viaggiatore ha scritto: ”...Le stragi di ebrei della Galizia ( 200.000 persone) furono fatte principalmente dai nazionalisti dell'OUN. L' OUN e l’ UIA, vale a dire le organizzazioni politiche e militari dei nazionalisti ucraini che, schieratesi al fianco delle truppe di occupazione nazista durante il conflitto, si macchiarono di crimini di efferatezza inaudita, di cui furono vittime le popolazioni civili di città e villaggi dell’Ucraina e, in particolare, i cittadini di religione ebraica che, quando non vennero massacrati senza pietà a decine di migliaia, furono costretti alla deportazione nei campi di sterminio nazisti, da cui, in gran parte, non fecero ritorno...”
Gli ucraini ricordano molto bene Holodomor....chissa perchè altri episodi come questi non ricordano altrettando bene.

La citazione riportata è del giornalista italiano Gad Lerner e, a mio parere, corrisponda poco alla opinione complessiva degli storici sull’argomento. Da noi questo tema è stato studiato in largo e in lungo, sono scritte tonnellate di libri e articoli, i forum ucraini sono pieni zeppi dei threads corrispondenti, in altre parole il problema non è taciuto. Oggi è ben conosciuto che le accuse dell’OUN e UIA del terror antisemitico sono in gran parte falsificate dalla propaganda sovietica, visto che a partire degli anni 1940 e fino agli inizi dei 1960 l’esercito sovietico combatteva contro le truppe dell’UIA nell’Ucraina Occidentale, ciò ufficialmente si spiegava come la lotta contro i ‘collaborazionisti e terroristi’, nonostante il fatto che al processo di Norimberga non c’era nessuna accusa provata contro l’OUN o l’UPA. Le stragi degli ebrei (e di tanti altri gruppi etnici, inclusi gli ucraini) furono effetuatti quasi sempre dagli Einsatzkommandos che erano composti dai tedeschi. I collaborazionisti ucraini (purtroppo pochissimi paesi europei possono vantare di non avere il collaborazionismo come tale) partecipavano alla cosidetta ‘polizia ausiliaria’ che, a dire la verità, veniva composta per lo più da ex-miliziani sovietici, vari criminali e da feccia di ogni genere (a proposito, c’era anche polizia ausiliaria composta da ebrei!). La polizia faceva anche le stragi, ma il suo scopo principale era radunare e convogliare la gente destinata a morte. L’OUN e l’UIA non facevano mai parte di quella polizia. E poi, non si deve dimenticare che molti ebrei erano membri dell’UIA (p.es., Haim Sigal era il capo di un distaccamento), c’erano molti ebrei ufficiali dell’UIA, moltissimi erano ebrei nelle sezioni mediche dell’UIA. Per quanto riguarda la strage a Babij Jar (ossia Babyn Jar in ucraino), gli ebrei costituivano un terzo degli 100.000 uccisi, gli altri due terzi erano ucraini e russi, tra cui, fra l’altro, 600 membri dell’OUN. Naturalmente, l’UIA come qualsiasi esercito di insurrezione era poco uniforme e abbastanza spontaneo, non sempre ben controllato dal comando centrale, c’erano dei membri dell’UIA che uccidevano gli ebrei (tanto più che l’antisemitismo era presente sul territorio ucraino, come anche in tanti altri paesi, per secoli), questo non è negato da nessuno, ma loro erano solo una piccola frazione che non rispecchiava la politica generale dell’organizzazione, anche questo è la verità da non negare. Senza nessun dubbio, tutti i delinquenti della querra devono essere puniti, ma il loro colpa dev’essere stata provata. Purtroppo, ai tempi sovietici fu punita tanta gente innocente: ‘Between February 1944 and May 1946, 110,825 nationalists were killed within a territory inhabited by less than 9 million ethnic Ukrainians. NKVD reports on individual clashes with nationalist detachments repeatedly failed to mention prisoners taken alive, emphasizing almost total annihilation. Deportations reached their climax between 1939 and 1953, when some 570,826 people were deported from Ukraine without permission to return. A close look at the deportation figures, however, highlights the exterminatory character of the anti-nationalism campaign in the field. Between February 1944 and January 1946, the NKVD claimed to have detained 110,785 bandits (50,058 were convicted), but only 8,370 people were arrested as members of the Organization of Ukrainian Nationalists and 15,959 as active insurgents. The 182,543 nationalists deported from the seven western regions between 1944 and 1952 included family members of OUN or the Ukrainian Insurgent Army (UPA) and their supporters, non-adults, and families of those killed in clashes.
viaggiatore ha scritto: In Ucraina il presidente Juschenko riabilita i criminali che hanno collaborato con il nazismo... Per decreto, con l’attribuzione del titolo di “veterani della Seconda guerra mondiale”, egli ha sancito la riabilitazione ufficiale della OUN e dell’UIA, vale a dire le organizzazioni politiche e militari dei nazionalisti ucraini...

Credo che Jushchenko cerchi di assolvere quella gente che ai tempi sovietici era munita dell’etichetta ‘fascista’ e accusata di antisemitismo perché combatteva contro il regime sovietico. Non so se questa sia una decisione corretta, ci sono ancora tanti stereotipi, ma per certo questo non riguarda quelli che erano in colpa della morte di tanti ebrei e non solo, ma riguarda tutti gli altri che erano creduti ‘fascisti’, non lo essendo. Spero che non ci saranno errori. Jushchenko mi sembra un politico assai prudente, credo che valuterà tutti i pro e i contro prima di assolvere qualcuno per non assolvere i veri delinquenti. Durante la sua visita in Israele egli ha detto (spero che non senza ragione): ‘No archive can today attest to any punitive action in which the fighters of the UPA and other similar organizations participated. I understand how stereotypical the stength of Soviet-like propaganda is, however we have the right to state, that there is another truth…’ On December 12 2007, Yushchenko met with the director of the National Institute "Yad Vashem" Avner Shalev and announced formal contacts to develop a number of initiatives for the study of relationships between the Ukrainian and Jewish peoples particularly during the tragic years of WWII. Senza dubbio, il dialogo è il migliore modo di risolvere tutti i difficili momenti della storia. E finalmente una correzione: Jushchenko non può attribuire il titolo di ‘veterani della guerra’, questo è la prerogativa del Parlamento e il titolo non è attribuito al livello nazionale.
ficlems ha scritto: e anche in quel caso pagarono dazio non solo gli Ebrei, ma anche gli zingari, gli omosessuali, gli anarchci, i contestatori politici e chi non volle partecipare alla guerra come i testimoni di Geova.

Ma hai dimenticato gli ucraini e i russi... e questo mi sembra già sintomatico. Non dico di te, ma di Occidente in generale, siamo già abituati al fatto che la tragedia di Baij Jar vi è associata quasi esclusivamente con gli ebrei, ogni tanto si menzionano anche gli zingari. Ma infatti, come ho già detto, dei 100.000 uccisi (secondo i dati del processo di Noremberga), gli ebrei ne costituivano un terzo, gli altri due terzi erano ucraini e russi... ma di questo non se ne dice quasi niente (un buon esempio è la Wikipedia italiana)...
viaggiatore ha scritto: Comoda la storia così...è comodo per gli ucraini far credere che sono dei martiri che hanno sempre e solo subito da tutti...meglio se la responsabilità è sempre non loro..

Sei molto felice di poter ragionare così e di non sapere cosa significa perdere 3-5 milioni di tuoi compatrioti in una carestia artificiale e altri 7 milioni in una guerra... Negli anni 1930-1931 sul territorio dell’Uraina odierna vivevano 40,9 milioni di abitanti (a proposito, nel 1931 la popolazione d’Italia era di 41,7 milioni), ma 20 anni dopo (1950) c’erano già solo 36,6 milioni (l’Italia ne aveva 46,9). Non si tratta di martirio, si commemorano semplicemente alcuni milioni di persone morte in quella terribile carestia di cui non si diceva nemmeno una parola per quasi 60 anni, mi dispiace se non lo capisci...
Avatar utente
Arcovia
ESPERTO
ESPERTO
 
Messaggi: 224
Iscritto il: mercoledì 5 settembre 2007, 15:22
Località: Ucraina


Messaggiodi viaggiatore il martedì 1 aprile 2008, 20:34

Ciao Arcovia,
si dice che la storia la scrivano i vincitori;
Non sono felice di ragionar in un modo o in un altro,, tutti i libri che io ho letto sull argomento dicono cose contrastanti su quello che tu dici, ho già detto in precedenza che golodomor è stata una tragedia inumana.
ti rinnovo i miei complimenti per il tuo modo di scrivere in italiano e la padronanza di questa nostra lingua.
Avatar utente
viaggiatore
MASTER
MASTER
 
Messaggi: 332
Iscritto il: venerdì 25 maggio 2007, 23:37
Località: italia

Messaggiodi filclems il lunedì 7 aprile 2008, 15:11

Acorvia che è una gara a chi ha più morti da vantare?

Io ho solo e unicamente riportato dei dati REALI su un evento Reale......come al solito.
Ho mai detto che gli ucraini non hanno mai sofferto o altro? e allora....oppure ho detto che SOLO tizio e caio pagò dazio......non mi pare.

Che poi sia un argomento ultramegadiscusso....forse per te ma non per il 99% degli ucraini che conosco e che nemmeno mi credono quando parlo di certe cose......
LA TRIBU' DELLE PICCOLE DONNE
Entre nous soit dit, bonnes gens,
Pour reconnaître
Que l'on n'est pas intelligent,
Il faudrait l'être.
Avatar utente
filclems
MASTER
MASTER
 
Messaggi: 595
Iscritto il: martedì 12 giugno 2007, 22:39
Località: Gubbio

Messaggiodi viaggiatore il lunedì 7 aprile 2008, 23:00

Ciao Arcovia,
io sono quasi sempre in Ucraina, la giro molto per lavoro, tu in che zona o città ti trovi? magari si potrebbe prendere un caffè insieme se passo dalle tue parti e fare quattro chiacchiere, se ci sono anche altre persone del forum che sono in ucraina, ci si potrebbe incontrare.
Avatar utente
viaggiatore
MASTER
MASTER
 
Messaggi: 332
Iscritto il: venerdì 25 maggio 2007, 23:37
Località: italia

Messaggiodi Arcovia il martedì 8 aprile 2008, 18:35

filclems ha scritto:Acorvia che è una gara a chi ha più morti da vantare?

Io ho solo e unicamente riportato dei dati REALI su un evento Reale......come al solito.
Ho mai detto che gli ucraini non hanno mai sofferto o altro? e allora....oppure ho detto che SOLO tizio e caio pagò dazio......non mi pare.

Che poi sia un argomento ultramegadiscusso....forse per te ma non per il 99% degli ucraini che conosco e che nemmeno mi credono quando parlo di certe cose......

Ok, mi è sembrato solo che avessi dimenticato tanti semproni (non meno reali dei tizi e cai)... e poi c’era la frase ‘non dico di te’, dicevo del fatto che ho notato già da tempo leggendo i libri e l’internet italiani...

Proprio perché in Italia l’argomento non è ‘ultramegadiscusso’ ho riportato qualche cifra (non per ‘vantare’, come dici, - scusa, questa tua ironia mi sembra fuori luogo). Per quanto riguarda gli ucraini che conosci, ho sempre pensato che basta finire la scuola per sapere certe cose... (voglio dire l’Holodomor e l’Olocausto)
Avatar utente
Arcovia
ESPERTO
ESPERTO
 
Messaggi: 224
Iscritto il: mercoledì 5 settembre 2007, 15:22
Località: Ucraina

Precedente

Torna a Problemi dell'Ucraina.





Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti