Holodomor 4°sabato novembre

Tutti i problemi nascosti o seminascosti, tutto quello che è fuori dalla sfera della vacanza e del viaggio di piacere.

Re: 4°sabato novembre

Messaggiodi uvdonbairo il lunedì 29 novembre 2010, 12:53

Giustamente ricordato.
Grazie Andrey
Avatar utente
uvdonbairo
Admin
Admin
 
Messaggi: 4653
Iscritto il: martedì 29 agosto 2006, 14:02
Località: Lucca
Residenza: Lucca
Anti-spam: 56


Re: 4°sabato novembre

Messaggiodi andrey il sabato 26 novembre 2011, 12:46

credo sia giusto ricordare
Holodomor, sfida per la memoria

Non chiedono soldi, nè risarcimenti, ma solo che il mondo si ricordi di loro. Gli ucraini discendenti delle vittime dell’Holodomor, la carestia indotta da Stalin che negli anni Trenta porto' alla morte oltre sette milioni di persone, da anni si battono affinchè la loro tragedia sia riconosciuta come uno dei grandi genocidi del Novecento.

in un momento di grave crisi e di difficoltà è richiesto a tutti i popoli di essere uniti e di ritrovare un unità di intenti per superare molti questo momento.
a chi non c'è piu' questo giorno è il giorno del loro ricordo

una artista Ucraina Oksana Bilozir ha dedicato a loro una canzone ecco uno dei video originali


http:/www.mfa.gov.ua/italy/itl/17215.htm

http:/memorial.kiev.ua/expo/eng/dates.html
«Lottate e vincerete!»,Taras Ševčenko ai popoli soggetti al dominio imperiale di Mosca "QUANDO TRA IL PANE E LA LIBERTÀ IL POPOLO SCEGLIE IL PANE, PRIMO O POI SI PERDERÀ TUTTO, COMPRESO IL PANE" Stepan Bandera
СЛАВА УКРАЇНІ CON IL CUORE VIVA UCRAINA
Avatar utente
andrey
MODERATORE
MODERATORE
 
Messaggi: 5525
Iscritto il: lunedì 7 maggio 2007, 7:59
Residenza: firenze,lviv(resistenza)
Anti-spam: 42

Re: 4°sabato novembre

Messaggiodi frannates il venerdì 20 aprile 2012, 14:56

Confermo che il dramma dell'holodomor è sconosciuto a quasi tutti gli italiani e, direi, a gran parte del mondo.
Anch'io lo ignoravo fino all'estate del 2009 quando, per puro caso, mi trovai di fronte al monumento dell'holodomor di Kiev. Guardandolo avvertii dei brividi dietro la schiena, un'aria mistica!
Fu la mia compagna a parlarmi della carestia imposta da stalin nel 1932-1933 ai danni del popolo ucraino.
Nel mio piccolo, ho pubblicato questo drammatico genocidio sul web raccontando le mie emozioni che hanno trovato sfogo nella mia poesia "Holodomor" che trovo anche qui pubblicata da Andrey.
Avrei voluto tradurla in ucraino ma, oltre che non conoscerlo (potrebbe farlo la mia compagna), non ho neppure la tastiera adatta.
Se qualche lettore volesse può tradurla e pubblicarla: l'unica mia richiesta, quella prevista dalla Legge sulla proprietà intellettuale, è che venga citato il nome dell'autore Francesco Testa allias francescodel51.
Glory Ucraine!
Avatar utente
frannates
TURISTA
TURISTA
 
Messaggi: 1
Iscritto il: venerdì 9 febbraio 2007, 12:35
Località: Milano

Re: 4°sabato novembre

Messaggiodi andrey il lunedì 18 novembre 2013, 15:56

Sta' arrivando anche questo anno il mese della memoria

queste le iniziative

SETTIMANA DELLA MEMORIA DELL‟HOLODOMOR

La comunità ucraina in Italia e in tutto il mondo nel mese di novembre per la commemorazione dell‟80° anniversario dell‟Holodomor, dedicherà alla tragica ricorrenza numerosi eventi. L‟Holodomor noto come Genocidio ucraino o Olocausto ucraino, è il nome attribuito alla carestia, di origine dolosa, che fu provocata dal regime sovietico di Stalin sul territorio dell’Ucraina negli anni dal 1932-1933 e che causò milioni di morti, si stima tra i 7 e i 10 milioni di vittime. Il termine Holodomor significa “infliggere la morte attraverso la fame”. In Ucraina, il giorno ufficiale di commemorazione dell’Holodomor è il quarto sabato di novembre.
Il governo centrale dell‟Unione Sovietica decise di annientare gli ucraini contrari alla sua politica e alla „russificazione‟ spirituale (religiosa e culturale), privandoli di mezzi di sostentamento, soprattutto di cibo, nonché con la distruzione del patrimonio religioso, culturale e scientifico ucraino.
Nel libro “Il cielo e la terra” di Jorge Mario Bergoglio, Papa Francesco riconosce l‟Holodomor come uno dei più crudeli genocidi del secolo scorso. “Le persone che hanno subito massacri e persecuzioni, come durante i tre più grandi genocidi del secolo scorso, armeni, ebrei e ucraini hanno combattuto per la loro libertà”
Questo fatto storico poco conosciuto è stato celebrato ormai da sette anni dalla comunità ucraina presente a Roma. Infatti sia la Consigliera Aggiunta che l‟Associazione Cristiana degli Ucraini in Italia insieme con l‟Ambasciata di Ucraina in Italia e la Chiesa Greco-Cattolica Ucraina hanno organizzato in questi anni per l‟Holodomor delle manifestazioni in sedi istituzionali.
Quest‟anno proprio in occasione dell‟80° anniversario dell‟Holodomor lo si vuole celebrare realizzando momenti istituzionali, storico-culturali e religiosi per riflettere su questo tragico evento che ha colpito il popolo ucraino, pertanto verrà celebrato in momenti e con strumenti di sensibilizzazione e conoscitivi diversi.
Il Comitato Organizzativo di cui fa parte l‟Ambasciata dell‟Ucraina in Italia, la Consigliera Aggiunta Tetyana Kuzyk, l‟Associazione Cristiana degli ucraini in Italia, i rappresentanti della Chiesa Greco-Cattolica Ucraina e del associazionismo ucraino in Italia per l‟occasione ha previsto il seguente programma:
1. 11 novembre – Casa della Memoria e della Storia – “ Settimana della memoria dell‟Holodomor”- ore 12,00-16,00
2. 19-27 novembre – Palazzo Valentini – Provincia di Roma – Sala Egon von Fürstenberg, mostra dedicata all‟Holodomor “Sterminati dalla fame: genocidio degli ucraini sconosciuto” autore Olesia Stasyuk – Fondazione “Ukraina 3000” di Kateryna Yuchenko, presentata dal Comitato Civile Ucraino (Kyiv, Ucraina) insieme con l‟Associazione Cristiana degli Ucraini in Italia.
Inaugurazione della mostra giorno 21 novembre ore 16,00.
3. 19 novembre – Casa della Memoria e della Storia. Presentazione del libro a fumetti di Igort “Quaderni Ucraini” frutto della permanenza dell‟autore per due anni tra l‟Ucraina e la Federazione russa per raccogliere le testimonianza dei sopravvissuti al genocidi – ore 17,00-20,00
4. 21 novembre – sala del Carroccio- Convegno scientifico internazionale “Holodomor, 80 anni di memoria del Genocidio Ucraino ”. Illustrazione del profilo storico e sociale in cui si è consumato il genocidio – ore 10.00-13,00
5. 23 novembre – La Santa Messa in memoria delle vittime di Holodomor, celebrata da Sua Beatitudine Sviatoslav, con i vescovi del Sinodo Ucraino nella Basilica di Santa Sofia a Roma, via Boccea 478. Ore 16.00
6. 24 novembre –
ore 12,00, la comunità ucraina di Roma partecipa all‟Angelus. Preghiera del Santo Padre dedicato alle vittime dell‟Holodomor;
ore 18,00 – Piazza della Repubblica, Commemorazione pubblica delle vittime dell‟Holomodor; segue concerto “Requiem” nella Chiesa Santa Maria degli Angeli e Martiri.
7. Mozione sull‟Holodomor che verrà presentata in Assemblea Capitolina dalla Consigliera Aggiunta nella prima Assemblea del mese di novembre e
richiesta al Presidente del Consiglio di onorare le vittime dell‟Holodomor con un minuto di silenzio.
«Lottate e vincerete!»,Taras Ševčenko ai popoli soggetti al dominio imperiale di Mosca "QUANDO TRA IL PANE E LA LIBERTÀ IL POPOLO SCEGLIE IL PANE, PRIMO O POI SI PERDERÀ TUTTO, COMPRESO IL PANE" Stepan Bandera
СЛАВА УКРАЇНІ CON IL CUORE VIVA UCRAINA
Avatar utente
andrey
MODERATORE
MODERATORE
 
Messaggi: 5525
Iscritto il: lunedì 7 maggio 2007, 7:59
Residenza: firenze,lviv(resistenza)
Anti-spam: 42

Re: 4°sabato novembre

Messaggiodi andrey il martedì 18 novembre 2014, 0:42

La commemorazione delle vittime delHolodomor, il genocidio del popolo ucraino perpetrato da Stalin nel 1932-1933
Domenica 23 novembre, ore 10.00
Basilica di Santa Sofia , Roma, via Boccea, 480
«Lottate e vincerete!»,Taras Ševčenko ai popoli soggetti al dominio imperiale di Mosca "QUANDO TRA IL PANE E LA LIBERTÀ IL POPOLO SCEGLIE IL PANE, PRIMO O POI SI PERDERÀ TUTTO, COMPRESO IL PANE" Stepan Bandera
СЛАВА УКРАЇНІ CON IL CUORE VIVA UCRAINA
Avatar utente
andrey
MODERATORE
MODERATORE
 
Messaggi: 5525
Iscritto il: lunedì 7 maggio 2007, 7:59
Residenza: firenze,lviv(resistenza)
Anti-spam: 42

Re: 4°sabato novembre

Messaggiodi andrey il sabato 22 novembre 2014, 23:00

«Lottate e vincerete!»,Taras Ševčenko ai popoli soggetti al dominio imperiale di Mosca "QUANDO TRA IL PANE E LA LIBERTÀ IL POPOLO SCEGLIE IL PANE, PRIMO O POI SI PERDERÀ TUTTO, COMPRESO IL PANE" Stepan Bandera
СЛАВА УКРАЇНІ CON IL CUORE VIVA UCRAINA
Avatar utente
andrey
MODERATORE
MODERATORE
 
Messaggi: 5525
Iscritto il: lunedì 7 maggio 2007, 7:59
Residenza: firenze,lviv(resistenza)
Anti-spam: 42

Re: 4°sabato novembre

Messaggiodi andrey il domenica 23 novembre 2014, 0:01

Immagine

importante non dimenticare
«Lottate e vincerete!»,Taras Ševčenko ai popoli soggetti al dominio imperiale di Mosca "QUANDO TRA IL PANE E LA LIBERTÀ IL POPOLO SCEGLIE IL PANE, PRIMO O POI SI PERDERÀ TUTTO, COMPRESO IL PANE" Stepan Bandera
СЛАВА УКРАЇНІ CON IL CUORE VIVA UCRAINA
Avatar utente
andrey
MODERATORE
MODERATORE
 
Messaggi: 5525
Iscritto il: lunedì 7 maggio 2007, 7:59
Residenza: firenze,lviv(resistenza)
Anti-spam: 42

Re: 4°sabato novembre

Messaggiodi Forrest Gump il domenica 23 novembre 2014, 11:05

Grazie Andrey, storie di ingiustizie estreme, di ultimi, di dittatori malvagi, di cinismo per la sopravvivenza.
Al limite della credibilità. :mrgreen:
Believe in yourself, focus on your goals, cut out negative people and keep moving forward
Avatar utente
Forrest Gump
Admin
Admin
 
Messaggi: 6198
Iscritto il: sabato 5 luglio 2008, 18:04
Località: Puerto Banùs (Spain)
Residenza: Kiev Ucraina
Anti-spam: 56

Re: 4°sabato novembre

Messaggiodi andrey il lunedì 9 novembre 2015, 6:49

Mentre si avvicina la data del Ricordo

Inaugurato a Washington il monumento in memoria dell'Holodomor nel giorno commemorativo del 7 Novembre per la celebrazione del ricordo del genocidio commesso dal regime di Stalin contro la popolazione ed i ceti agrari, in particolare in Ucraina. Uno sterminio negato per decenni dall'Unione Sovietica come tuttora dalla Russia di Putin.

-http://www.baltimoresun.com/news/maryland/bs-md-ukraine-holodomor-memorial-20151107-story.html
«Lottate e vincerete!»,Taras Ševčenko ai popoli soggetti al dominio imperiale di Mosca "QUANDO TRA IL PANE E LA LIBERTÀ IL POPOLO SCEGLIE IL PANE, PRIMO O POI SI PERDERÀ TUTTO, COMPRESO IL PANE" Stepan Bandera
СЛАВА УКРАЇНІ CON IL CUORE VIVA UCRAINA
Avatar utente
andrey
MODERATORE
MODERATORE
 
Messaggi: 5525
Iscritto il: lunedì 7 maggio 2007, 7:59
Residenza: firenze,lviv(resistenza)
Anti-spam: 42

Re: 4°sabato novembre

Messaggiodi andrey il venerdì 27 novembre 2015, 19:43

chiedo scusa ma sto per andare al lavoro
non posso far a meno di anticipare il Ricordo
che da quando sono stato adottato culturalmente da questo meraviglio Paese

l'Holodomor
«Lottate e vincerete!»,Taras Ševčenko ai popoli soggetti al dominio imperiale di Mosca "QUANDO TRA IL PANE E LA LIBERTÀ IL POPOLO SCEGLIE IL PANE, PRIMO O POI SI PERDERÀ TUTTO, COMPRESO IL PANE" Stepan Bandera
СЛАВА УКРАЇНІ CON IL CUORE VIVA UCRAINA
Avatar utente
andrey
MODERATORE
MODERATORE
 
Messaggi: 5525
Iscritto il: lunedì 7 maggio 2007, 7:59
Residenza: firenze,lviv(resistenza)
Anti-spam: 42

Re: 4°sabato novembre

Messaggiodi andrey il venerdì 27 novembre 2015, 19:50

Immagine
«Lottate e vincerete!»,Taras Ševčenko ai popoli soggetti al dominio imperiale di Mosca "QUANDO TRA IL PANE E LA LIBERTÀ IL POPOLO SCEGLIE IL PANE, PRIMO O POI SI PERDERÀ TUTTO, COMPRESO IL PANE" Stepan Bandera
СЛАВА УКРАЇНІ CON IL CUORE VIVA UCRAINA
Avatar utente
andrey
MODERATORE
MODERATORE
 
Messaggi: 5525
Iscritto il: lunedì 7 maggio 2007, 7:59
Residenza: firenze,lviv(resistenza)
Anti-spam: 42

Re: 4°sabato novembre

Messaggiodi andrey il sabato 28 novembre 2015, 13:21

-http://ucraina-ucraini-in-italia.webnode.com.ua/news/cause-e-conseguenze-dellholodomor/
una racconto ben fatto della Storia dell'Holodomor
«Lottate e vincerete!»,Taras Ševčenko ai popoli soggetti al dominio imperiale di Mosca "QUANDO TRA IL PANE E LA LIBERTÀ IL POPOLO SCEGLIE IL PANE, PRIMO O POI SI PERDERÀ TUTTO, COMPRESO IL PANE" Stepan Bandera
СЛАВА УКРАЇНІ CON IL CUORE VIVA UCRAINA
Avatar utente
andrey
MODERATORE
MODERATORE
 
Messaggi: 5525
Iscritto il: lunedì 7 maggio 2007, 7:59
Residenza: firenze,lviv(resistenza)
Anti-spam: 42

Re: 4°sabato novembre

Messaggiodi andrey il sabato 28 novembre 2015, 16:59

Immagine

Monumento in Ricordo a Kiev
«Lottate e vincerete!»,Taras Ševčenko ai popoli soggetti al dominio imperiale di Mosca "QUANDO TRA IL PANE E LA LIBERTÀ IL POPOLO SCEGLIE IL PANE, PRIMO O POI SI PERDERÀ TUTTO, COMPRESO IL PANE" Stepan Bandera
СЛАВА УКРАЇНІ CON IL CUORE VIVA UCRAINA
Avatar utente
andrey
MODERATORE
MODERATORE
 
Messaggi: 5525
Iscritto il: lunedì 7 maggio 2007, 7:59
Residenza: firenze,lviv(resistenza)
Anti-spam: 42

Re: 4°sabato novembre

Messaggiodi andrey il sabato 28 novembre 2015, 17:06

Insediamento forzato di contadini russi nelle regioni sud-orientali dell'Ucraina dopo il Holodomor del 1932-1933
Al Memoriale delle vittime di Holodomor a Kyiv si è aperta la mostra dedicata all’insediamento forzato di contadini russi e bielorussi nel Donbas negli anni successivi alla grande carestia terroristica [ndT: così definiva il Holodomor grande Robert Conquest], pianificata e attuata durante la collettivizzazione sovietica nel 1932-1933. Al Memoriale vengono esposti documenti del Partito comunista sovietico, fino a poco tempo fa segretati negli archivi, che descrivono dettagliatamente come è avvenuto questo reinsediamento. Ricercatori del Museo sono convinti che queste informazioni circa l’assimilazione forzata dei russi in Ucraina possano spiegare in parte il separatismo in alcune zone dell’Ucraina Orientale.
Il insediamento e assimilazione forzati dei russi hanno avuto inizio subito dopo la carestia artificiale del 1932-1933. La parte più attiva della popolazione ucraina è stata annientata, ma le terre dovevano essere coltivate; così i vertici sovietici hanno pensato di spostare nelle zone dell’Ucraina Orientale, diventate quasi deserte, i nuovi abitanti. Già nel 1939 il Censimento nazionale ha rilevato il cambiamento della composizione etnica della popolazione. Questo cambiamento in base etnica ha comportato la perdita della memoria della carestia da parte dei discendenti dei nuovi arrivati. Difatti gli storici delle carestie molto spesso si sentivano rispondere che “non c’era qui nessuna carestia” .
I contadini russi dalla Regione di Gorkij, [attualmente Niznij Novgorod, Russia Centrale], e dalle Regioni di Kursk, Voronezh e Tambov sono arrivati nelle regioni di Dnipropetrivsk, Kharkiv, Odessa, Donetsk. In totale sono giunti 329 convogli ferroviari, circa 23 mila persone.
Secondo le direttive del Comitato Centrale del Partito comunista sovietico, gli organi locali dovevano pensare ad organizzare tutto il necessario per ricevere i coloni. I contadini ucraini esausti e affamati dovevano ripulire le case e cortili deserti, portando via i cadaveri, imbiancare le case, rimettere a posto il mobilio e attrezzi e fornire tutto occorrente affinché i nuovi arrivati potessero subito cominciare a lavorare la terra. Ai coloni sono stati concessi degli incentivi come, ad esempio, l’esenzione dalle tasse per due anni. Dalla Russia venivano spostati non solo le singole famiglie , ma interi kolkhos. Ai coloni veniva consegnato il grano che prima era espropriato agli contadini ucraini durante la carestia. Tra gli abitanti locali e i coloni spesso nascevano i conflitti, anche perché la popolazione autoctona era obbligata, invece, pagare tutte le tasse. Uno dei documenti esposti alla mostra parla di un ordine di “ acquistare i fonografi per i coloni russi con le risorse delle aziende agricole locali”. Nelle scuole ucraine sono state aperte le classi russe, venivano portati giornali e libri in lingua russa per le biblioteche e le case della cultura. Inoltre,molti contadini ucraini che erano fuggiti prima, ora, dopo essere ritornati, trovavano le loro case occupate dai coloni. Una norma vietava restituirle agli abitanti locali.
“Questa mostra è una continuazione logica delle precedenti iniziative del Memoriale delle vittime di Holodomor- racconta la curatrice Yana Grinko- è fa parte di un ciclo “ I crimini del totalitarismo sovietico. L’esposizione precedente è stata dedicata alla lotta per la liberazione degli anni 20 del secolo scorso in Ucraina. Dopo la prima carestia 1919-1920 sono state più di 4 mila sollevazioni contadine in Ucraina contro il potere bolshevico. Il genocidio è una risposta a qualsiasi opposizione. Il Holodomor è stato un colpo potente all’indipendenza ucraina. Qui si tratta della politica ben progettata dell’assimilazione violenta : prima far morire per fame la popolazione ucraina e poi impiantare una nuova popolazione senza un’idea nazionale da combattere” .
Tutti i materiali esposti alla mostra provengono dall’Archivio Centrale di Stato e dall’Archivio centrale del Servizio nazionale della sicurezza, SBU.
fonte Euromaidanpr per Italia
«Lottate e vincerete!»,Taras Ševčenko ai popoli soggetti al dominio imperiale di Mosca "QUANDO TRA IL PANE E LA LIBERTÀ IL POPOLO SCEGLIE IL PANE, PRIMO O POI SI PERDERÀ TUTTO, COMPRESO IL PANE" Stepan Bandera
СЛАВА УКРАЇНІ CON IL CUORE VIVA UCRAINA
Avatar utente
andrey
MODERATORE
MODERATORE
 
Messaggi: 5525
Iscritto il: lunedì 7 maggio 2007, 7:59
Residenza: firenze,lviv(resistenza)
Anti-spam: 42

Re: 4°sabato novembre Holodomor

Messaggiodi andrey il domenica 29 novembre 2015, 13:23

qui un altra discussione

holodomor-t2121.html
«Lottate e vincerete!»,Taras Ševčenko ai popoli soggetti al dominio imperiale di Mosca "QUANDO TRA IL PANE E LA LIBERTÀ IL POPOLO SCEGLIE IL PANE, PRIMO O POI SI PERDERÀ TUTTO, COMPRESO IL PANE" Stepan Bandera
СЛАВА УКРАЇНІ CON IL CUORE VIVA UCRAINA
Avatar utente
andrey
MODERATORE
MODERATORE
 
Messaggi: 5525
Iscritto il: lunedì 7 maggio 2007, 7:59
Residenza: firenze,lviv(resistenza)
Anti-spam: 42

PrecedenteProssimo

Torna a Problemi dell'Ucraina.





Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti