Guerra del gas

Tutti i problemi nascosti o seminascosti, tutto quello che è fuori dalla sfera della vacanza e del viaggio di piacere.

Re: Guerra del gas

Messaggiodi sasa il martedì 6 dicembre 2016, 8:51

Tutto quello che non ti uccide, ti rende piu forte!
Io credo che se l ucraina avesse avuto vita facile dopo Maidan, sarebbe ritornata come prima se non peggio
Invece la NBU è ben capitalizzata, il paese paga i debiti, migliora la competitività, produce al posto di importare, ed ha l esercito piu potente in europa ( e produce ottimi armamenti che potra esportare) anche se non è difficile visti i vicini
Tutto questo la fa diventare forte, sempre piu forte
Crea una classe dirigente ed una classe media che si contrappone agli oligarchi,la fa crescere
Soldi ed aiuti sarebbero andati solo a favore di alcuni!!
Price is what you pay, value is what you get
Avatar utente
sasa
MASTER
MASTER
 
Messaggi: 530
Iscritto il: domenica 26 ottobre 2014, 5:31
Residenza: kiev
Anti-spam: 42


Re: Guerra del gas

Messaggiodi sasa il martedì 6 dicembre 2016, 8:56

Ps per quanto riguarda Trump, io penso che lui voglia ridurre la potenza cinese e l aggressione mussulmana, perchè ha capito che la Russia a parte l atomica è uno stato debole, che a parte grandi proclami non riesce neanche a fare un metro in ukraina!)
Il sacrificio sarà concedere la Crimea? Il dombass distrutto?
Price is what you pay, value is what you get
Avatar utente
sasa
MASTER
MASTER
 
Messaggi: 530
Iscritto il: domenica 26 ottobre 2014, 5:31
Residenza: kiev
Anti-spam: 42

Re: Guerra del gas

Messaggiodi sasa il martedì 6 dicembre 2016, 9:06

Le riserve della banca centrale sono a 15.5 miliardi di dollari, in crescita del 20% negli ultimi 12 mesi
Ricordo che erano 0 dopo Maidan
Ed il sistema finanziario/bancario sempre piu stabile, con la grivna che si svaluta lentamente contro un dollaro fortissimo, come d altronde fanno tutte le monete del mondo
Il gdp di nuovo in crescita
E se parliamo di riforme, proprio noi non abbiamo da dare l esempio, che dopo 60 anni siamo ancora a parlarne, ma di fatti nessuno!!))))
Price is what you pay, value is what you get
Avatar utente
sasa
MASTER
MASTER
 
Messaggi: 530
Iscritto il: domenica 26 ottobre 2014, 5:31
Residenza: kiev
Anti-spam: 42

Re: Guerra del gas

Messaggiodi peterthegreat il martedì 6 dicembre 2016, 9:52

casa ha scritto: E se parliamo di riforme, proprio noi non abbiamo da dare l esempio, che dopo 60 anni siamo ancora a parlarne, ma di fatti nessuno!!))))


In 60 anni hanno distrutto tutto quello che e' stato costruito dal "Uomo della Provvidenza".
Dove son gli impiccatori degli Eroi che non scordiamo?
Dove son gli infoibatori della nostra gente sola?
Ruggirà per noi il leone, di là raglio di somaro.
Eia, carne del Quarnaro! Eja Eja Alalà
G. D'Annunzio
Avatar utente
peterthegreat
ESPERTO
ESPERTO
 
Messaggi: 6402
Iscritto il: martedì 29 gennaio 2008, 18:11
Residenza: Savona
Anti-spam: 42

Re: Guerra del gas

Messaggiodi andbod il mercoledì 14 dicembre 2016, 11:57

L'Ucraina si rifiuta anche quest'anno di comprare il gas Russo e minaccia di chiudere il transito verso l'Europa se la Russia non pagherà i debiti contratti con l'Ucraina per il transito del gas e per le multe inflitte a Gazprom.

L'Ucraina richiede inoltre alla Russia di aggiornare i costi del transito del gas tramite l'Ucraina portandoli a valori Europei (cosa che significherebbe raddoppiare il costo del transito) e di rivedere i termini contrattuali attualmente in vigore portando il costo del gas Russo ai livelli del miglior prezzo disponibile in Europa, essendo l'Ucraina potenzialmente il maggior acquirente di gas per Gazprom.

Questa volta le parti sono rovesciate ed è Putin a chiamare la UE dicendosi preoccupato per la possibile interruzione delle forniture di gas nel corso dell'inverno. Personalmente mi pare più un teatrino volto a far avvallare in sede UE il transito del gas (parte di esso in quanto non è sufficientemente capiente) tramite il nuovo gasodotto tedesco-russo e le enormi spese necessarie per il south-stream rilanciato da Putin dopo che sono ritornati normali i rapporti con la Turchia ma certamente l'Ucraina, con i depositi pieni e la possibilità di rifornirsi dai Paesi del Nord e con il terminale di Odessa in corso di costruzione, è molto meno dipendente dalla Russia.
Avatar utente
andbod
Admin
Admin
 
Messaggi: 7232
Iscritto il: domenica 7 dicembre 2008, 1:40
Residenza: Lviv Ucraina
Anti-spam: 56

Re: Guerra del gas

Messaggiodi andbod il venerdì 2 giugno 2017, 0:14

Disfatta Russa presso la corte di Stoccolma che da ragione all'Ucraina nella lunga guerra del gas. Ora l'Ucraina potrebbe usare la sentenza per richiedere il rimborso di quanto Mosca aveva gia' addebitato, oltre ad aver scongiurato il rischio di pagare sanzioni miliardarie.

La risposta Russa ricalca la politica di Mosca degli ultimi anni: invece di accettare la sentenza parla di verdetto politico e annuncia che adottera' misure unilaterali. A Putin perdere non piace proprio ma in questo caso ha ben pochi strumenti a disposizione visto che da tempo l'Ucraina non compra piu' gas Russo.
Avatar utente
andbod
Admin
Admin
 
Messaggi: 7232
Iscritto il: domenica 7 dicembre 2008, 1:40
Residenza: Lviv Ucraina
Anti-spam: 56

Re: Guerra del gas

Messaggiodi peterthegreat il venerdì 2 giugno 2017, 8:06

Quando perde un ebreo sono sempre contento.
Dove son gli impiccatori degli Eroi che non scordiamo?
Dove son gli infoibatori della nostra gente sola?
Ruggirà per noi il leone, di là raglio di somaro.
Eia, carne del Quarnaro! Eja Eja Alalà
G. D'Annunzio
Avatar utente
peterthegreat
ESPERTO
ESPERTO
 
Messaggi: 6402
Iscritto il: martedì 29 gennaio 2008, 18:11
Residenza: Savona
Anti-spam: 42

Re: Guerra del gas

Messaggiodi Forrest Gump il venerdì 2 giugno 2017, 17:24

peterthegreat ha scritto:Quando perde un ebreo sono sempre contento.

Ecco, CVD (come volevasi dimostrare) :D :mrgreen:
"L'uomo saggio aspetta il momento giusto, il pazzo lo anticipa, l'imbecille lo lascia passare". (tratto dal film "Mai arrendersi")
Avatar utente
Forrest Gump
Admin
Admin
 
Messaggi: 6835
Iscritto il: sabato 5 luglio 2008, 18:04
Località: Tra Marbella e Kiev
Residenza: Kiev Ucraina
Anti-spam: 42

Re: Guerra del gas

Messaggiodi peterthegreat il venerdì 2 giugno 2017, 20:17

DA SPUTNIK:
del 22/03/2017:
Se la compagnia ucraina “Naftogaz” perderà la causa contro “Gazprom” all’arbitrato di Stoccolma sarà destinata alla bancarotta. Lo ha dichiarato il direttore commerciale della società ucraina Yurij Vitrenko nel corso di una conferenza stampa.

DA "IL SOLE 24 ORE"
del31/05/2017
Kiev canta vittoria su Gazprom nell’arbitrato sul gas. I russi: niente di deciso

Se devono tirare fuori 25 miliardi di dollari di risarcimento, vediamo chi salta.

Chi di gas ferisce di gas perisce Signor Aleksej Borisovič Miller.
Dove son gli impiccatori degli Eroi che non scordiamo?
Dove son gli infoibatori della nostra gente sola?
Ruggirà per noi il leone, di là raglio di somaro.
Eia, carne del Quarnaro! Eja Eja Alalà
G. D'Annunzio
Avatar utente
peterthegreat
ESPERTO
ESPERTO
 
Messaggi: 6402
Iscritto il: martedì 29 gennaio 2008, 18:11
Residenza: Savona
Anti-spam: 42

Re: Guerra del gas

Messaggiodi jcaloe il sabato 3 giugno 2017, 10:04

I Russi sono semplicemente ridicoli. Hanno approvato non da molto una legge che consente loro di non riconoscere le decisioni delle Corti straniere, se queste contrarie all'interesse nazionale, in pratica si sono tirati fuori dal sistema del diritto internazionale, ed ora pretenderebbero che l'Ucraina paghi penali per avere smesso di comprare il loro gas a prezzi notevolmente al di sopra di quelli di mercato.

E cosa farebbe la Russia se un tribunale internazionale ordinasse loro di restituire la Crimea all'Ucraina, alla quale la hanno scippata con un fraudolento referendum?

La banda del Cremlino, a mio parere, merita una sonora pernacchia virtuale.
Avatar utente
jcaloe
MASTER
MASTER
 
Messaggi: 1096
Iscritto il: martedì 22 giugno 2010, 13:10
Residenza: Kiev
Anti-spam: 42

Re: Guerra del gas

Messaggiodi andbod il lunedì 5 giugno 2017, 8:03

In realtà esistono già risoluzioni internazionali sia da parte dell'ONU che del Tribunale dell'Aja che dichiarano illegale l'occupazione Russa della Crimea e ne obbligano la restituzione, ovviamente la Russia non le rispetta, cosi come anche prima dell'entrata in vigore della nuova normativa, non rispettava nessuna decisione dei Tribunali internazionali che andassero contro i propri interessi, come il noto caso di Gazprom, le piattaforme contese con l'Ucraina al largo della Crimea, etc, etc. Come in molte altre cose la Russia utilizza una politica asimmetrica per cui utilizza i Tribunali internazionali solo quando le fa comodo.

Ora per l'Ucraina si apre la strada per un risarcimento miliardario nei confronti della Russia che però con tutta probabilità non servirà a nulla, visto che sono già in corso centinaia di cause per la restituzione dei beni di proprietà Ucraina in Crimea e la relativa compensazione economica, cause che la Russia ha già sostenuto di non riconoscere.

Al contempo la Russia ha annunciato un ricorso contro la decisione a Stoccolma, ricorso che probabilmente verrà discusso in una corte Russa visto che le decisioni della Corte arbitrale non mi risulta ammettano ricorso.
Avatar utente
andbod
Admin
Admin
 
Messaggi: 7232
Iscritto il: domenica 7 dicembre 2008, 1:40
Residenza: Lviv Ucraina
Anti-spam: 56

Re: Guerra del gas

Messaggiodi jcaloe il lunedì 5 giugno 2017, 9:08

Andbod ha scritto:
Al contempo la Russia ha annunciato un ricorso contro la decisione a Stoccolma, ricorso che probabilmente verrà discusso in una corte Russa visto che le decisioni della Corte arbitrale non mi risulta ammettano ricorso.


La Russia, in continuità con il pensiero e i metodi della defunta URSS, dimostra anche a livello internazionale una immensa ipocrisia, a beneficio, credo, dei propri cittadini, completamenti drogati dalla unilaterale e falsata informazione interna e dei tanti idioti non pensanti che circolano per il mondo intero.

Ricorso avverso la decisione della Corte di Stoccolma in una corte russa? E' come se un condannato all'ergastolo non riconoscesse il verdetto finale della Cassazione e proponesse ricorso innanzi al Consiglio della propria famiglia. Sarebbero più onesti se dicessero che per loro il diritto internazionale si traduce nella legge del più forte, ma non si può pretendere tanto da chi è bugiardo seriale e non ha la benchè minima intenzione di riconoscere la valenza del diritto internazionale.

Piccola parentesi, anche se non proprio in tema, ma che fa capire il modus operandi del Cremlino:

1) Putin nega con sdegno che gli hackers russi (hackers di stato, beninteso) abbiano influenzato le elezioni presidenziali americane, facendo uso di cyber-attacchi.
2) Putin ammette che gli hackers russi hanno attaccato i sistemi informatici americani per influenzarne le elezioni, ma li giustifica dicendo che lo hanno fatto per patriottismo.
3) Putin ammette la valenza politica dei cyber attacchi contro le istituzioni americane, dicendo che sono pratiche che gli Americani fanno da sempre.

Giudicate voi. A me sembra proprio un incallito bugiardo seriale.
Avatar utente
jcaloe
MASTER
MASTER
 
Messaggi: 1096
Iscritto il: martedì 22 giugno 2010, 13:10
Residenza: Kiev
Anti-spam: 42

Re: Guerra del gas

Messaggiodi vittorio_guido il lunedì 5 giugno 2017, 12:17

E la cosa più incomprensibile è : PERCHÉ? ?
Tanto non gli fa niente nessuno....
Puoi decidere in 12 ore di bombardare il nostro ex alleato gheddafi...
Ma toccare il leader di una grande potenza no...
Che sia Putin o Trump... :lol:
Soltanto gli stupidi non sbagliano mai.....
Odessa Mama
Avatar utente
vittorio_guido
ESPERTO
ESPERTO
 
Messaggi: 6322
Iscritto il: domenica 7 febbraio 2010, 22:09
Residenza: viareggio (Odessa vacanza)
Anti-spam: 56

Re: Guerra del gas

Messaggiodi andbod il lunedì 5 giugno 2017, 20:31

Il perchè è dovuto solo a fattori interni. A Putin dell'estero non importa nulla o quasi perchè la sua enorme ricchezza e potere derivano quasi esclusivamente dalla Russia.

Se notate Putin utilizza queste comunicazioni per scopi puramente propagandistici ma la politica estera della Russia non ne viene influenzata. Putin ha ammesso di aver mandato truppe e mezzi nel Donbass in più di un'occasione pubblica, ha ammesso che i suoi hacker hanno attaccato gli USA e la UE ma a livello internazionale la diplomazia Russa continua a negare l'evidenza.

Questo atteggiamento si vede anche nella questione del gas : la questione pure essendo molto complessa, parliamo di un tomo di 700 pagine di decisione, è abbastanza semplice. In Russia questo arbitrato è stato "venduto" come una causa da parte della Russia verso l'Ucraina mentre è vero l'esatto opposto. Questo serve per dimostrare in Patria la forza di Gazprom ma la verità è che la Gazprom fin dall'inizio è stata messa in una posizione estremamente difficile. La cosa assurda è che una parte della stampa internazionale è andata dietro alle convinzioni Russe.
Ci sono 4 punti aperti tra Russia e Ucraina :
1) L'Ucraina accusa la Russia di aver applicato in modo errato le tariffe da parte Russa e ha richiesto 18 miliardi di USD di compensazione
2) L'Ucraina ha chiesto di dichiarare non valida la clausola da parte Russa con l'obbligo di acquistare determinate quote di gas in quanto la stessa era legata a specifiche condizioni di mercato che non si sono realizzate
3) L'Ucraina ha chiesto di confermare il diritto a rivendere il proprio gas a terzi marginalizzando mentre la Russia sostiene che questo sia possibile solo dopo essere stati autorizzati
4) La Russia è dal 2009 che non paga l'Ucraina per il transito del gas verso l'Europa, sia per il gas "tecnico" che per il trasporto vero e proprio (in realtà paga una quota ridicola)

Per i primi 3 punti l'arbitrato ha dato ragione all'Ucraina, per il quarto la discussione è ancora in corso.
In tutto le richieste Ucraine ammontano a oltre 30 miliardi di USD e, vista la decisione di Stoccolma, è possibile che una parte di questi siano riconosciuti, cosa che però metterebbe la UE in grave difficoltà (e questo è un altro motivo per cui spesso le malefatte Russe vengono tollerate). E' vero infatti che la decisione della Corte di Stoccolma non avrebbe alcun effetto in Russia ma, per via di alcune disposizioni legate all'accordo di associazione tra UE e Ucraina, quest'ultima potrebbe richiedere ai Tribunali dei singoli Stati UE di mettere sotto sequestro gli assets di Gazprom in Europa e parliamo di cose che non solo hanno un valore economico ma un valore strategico per alcuni Stati : depositi di gas e carburante (che follemente per puro interesse al risparmio o ad un posto da consulenti al momento della pensione) alcuni politici UE hanno accettato che diventassero di proprietà Russa, società e associazioni che si occupano di finanziare le politiche del Cremlino nel vecchio continente e cosi via. Di fatto l'Ucraina potrebbe avere in mano uno strumento molto importante per colpire sia economicamente che politicamente e questo è il motivo per cui, a mio avviso, a Stoccolma si arriverà ad una soluzione diplomatica che già ha dato ragione all'Ucraina ma che identificherà il danno con importi poco rilevanti, spero di sbagliarmi.
Avatar utente
andbod
Admin
Admin
 
Messaggi: 7232
Iscritto il: domenica 7 dicembre 2008, 1:40
Residenza: Lviv Ucraina
Anti-spam: 56

Re: Guerra del gas

Messaggiodi andbod il martedì 6 giugno 2017, 11:05

Un aspetto interessante che sta emergendo dall'analisi delle decisioni della Corte di Stoccolma è che viene accettato il metodo di calcolo del costo del gas indicato da parte Ucraina. Se la Russia dovesse dar seguito alle decisioni del Tribunale (cosa decisamente improbabile) l'Ucraina si ritroverebbe con un costo del gas di poco superiore ai 120 USD per 1000 metri cubi contro gli attuali circa 230.

Ovviamente bisogna vedere anche la volontà politica Ucraina di pagare il proprio aggressore ma conoscendo gli oligarchi locali non ho alcun dubbio.
Avatar utente
andbod
Admin
Admin
 
Messaggi: 7232
Iscritto il: domenica 7 dicembre 2008, 1:40
Residenza: Lviv Ucraina
Anti-spam: 56

PrecedenteProssimo

Torna a Problemi dell'Ucraina.





Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti