Firmato l'accordo di associazione tra UE e Ucraina

La politica in Ucraina.

Firmato l'accordo di associazione tra UE e Ucraina

Messaggiodi andbod il venerdì 27 giugno 2014, 19:42

Luca ha scritto:Andbod oggi l'Ucraina, assieme alla Georgia ed alla Moldova ha sottoscritto la parte economica dell'accordo di associazione con l'UE quale saranno le conseguenze di ordine pratico più rilevanti?
Magari potrebbero derivarne anche delle opportunità per gli ucraini (se ritieni sia opportuno aprire una nuova discussione sposta tranquiillamente il mio post).
Avatar utente
andbod
Admin
Admin
 
Messaggi: 7232
Iscritto il: domenica 7 dicembre 2008, 1:40
Residenza: Lviv Ucraina
Anti-spam: 56


Re: Firmato l'accordo di associazione tra UE e Ucraina

Messaggiodi andbod il venerdì 27 giugno 2014, 20:18

Nel breve periodo per l'Ucraina non cambierà quasi nulla se non un maggiore controllo sulla qualità dei prodotti e il pagamento dell'IVA locale, visto che già oggi moltissimi prodotti (praticamente tutti) Europei dall'alimentare, al vestiario, all'elettronica vengono importati illegalmente. Con l'eliminazione di tasse e accise è probabile che invece i prodotti inizieranno ad arrivare sugli scaffali in via legale e quindi gli Ucraini saranno in grado di controllarne l'effettiva provenienza, originalità , conservazione, etc.

Qualcosa di più era cambiato quando l'Europa ha aperto le frontiere ai prodotti Ucraini senza tasse e accise, regime transitorio che pare resterà in vigore ancora per diverso tempo per consentire ai produttori Ucraini di adeguarsi agli standard Europei.

L'adeguamento a questi standard sarà molto complesso e costoso (ma la UE ha promesso di farsene in gran parte carico) ma cambierà completamente il mercato : finalmente tutti i prodotti avranno indicazioni che permetteranno di risalire all'origine, renderanno chiare le scadenze e la qualità aprendo per l'Ucraina molti mercati, soprattutto quello alimentare Europeo, per ora quasi preclusi.

Al contempo l'Ucraina diventerà la porta d'ingresso delle merci dell'oriente verso l'Europa soprattutto se investirà nel potenziamento delle infrastrutture ferroviarie (cosa che ha già iniziato a fare) e se semplificherà ulteriormente le pratiche dognali per le merci in transito. Sia il porto di Odessa che Kharkiv o Donetsk o Dnipropetrosk potrebbero diventare dei punti nevralgici per lo stoccaggio e lo smistamento delle merci.

La Russia ha paura di perdere il ruolo che si è conquistata negli ultimi anni e che vale miliardi di USD l'anno visto che è prevedibile che quasi nessuno vorrà più usarla come punto di transito e al contempo rischia di essere "invasa" dai prodotti Europei tramite il transito e/o la sub-produzione in Ucraina.
Avatar utente
andbod
Admin
Admin
 
Messaggi: 7232
Iscritto il: domenica 7 dicembre 2008, 1:40
Residenza: Lviv Ucraina
Anti-spam: 56

Re: Firmato l'accordo di associazione tra UE e Ucraina

Messaggiodi peterthegreat il venerdì 27 giugno 2014, 20:23

Bene,
questa e' la volta buona che le fabbriche si mettano in linea con i canoni europei e nel settore alimentare dovrebbero essere intensificati i controllo sulla produzione.
Intanto su Russia24, ampio servizio sulla notizia, mi sembra che i Russi stiano rosicando e non poco.
Dove son gli impiccatori degli Eroi che non scordiamo?
Dove son gli infoibatori della nostra gente sola?
Ruggirà per noi il leone, di là raglio di somaro.
Eia, carne del Quarnaro! Eja Eja Alalà
G. D'Annunzio
Avatar utente
peterthegreat
ESPERTO
ESPERTO
 
Messaggi: 6402
Iscritto il: martedì 29 gennaio 2008, 18:11
Residenza: Savona
Anti-spam: 42

Re: Firmato l'accordo di associazione tra UE e Ucraina

Messaggiodi TomSmith il sabato 28 giugno 2014, 0:45

ciao,
ho letto qua e là i commenti della notizia sulla stampa russa, ovviamente ribaltano tutto in modo negativo con frasi tipo "L'Ucraina ha trasferito sotto il controllo dell'economia dell'UE - L'Indipendenza economica dell'Ucraina è ufficialmente morta: trasferite sotto il controllo dell'economia dell'UE" o ancora "Ora, per l'eliminazione dei dazi dovuti all' apertura del paese alla UE, i produttori locali non hanno nulla da prendere...Ma gli ucraini sono felici che nell'UE"

Volevo chiedere un paio di cose a voi esperti:
- di cosa devono ancora discutere Russia, Ucraina e Europa il prossimo 11 Luglio? "Le consultazioni interministeriali tra Mosca, Bruxelles e Kiev relative alla firma di un accordo di associazione tra l'Unione europea e l'Ucraina si terranno solo l'11 luglio"
- con oggi è stato firmato tutto il necessario per l'accordo con la UE? parte politica, economica,...manca ancora qualcosa?
- indicativamente, quanti anni occorro perche' i tre stati che hanno firmato oggi a Bruxells diventino di fatto parte della Unione Europea?
grazie :D
Avatar utente
TomSmith
ESPLORATORE
ESPLORATORE
 
Messaggi: 264
Iscritto il: mercoledì 11 aprile 2012, 23:31
Residenza: Torino
Anti-spam: 56

Re: Firmato l'accordo di associazione tra UE e Ucraina

Messaggiodi andbod il sabato 28 giugno 2014, 6:13

La riunione dell'11 servirà probabilmente a garantire alla Russia che l'Ucraina non utilizzi l'eliminazione dei dazi doganali per diventare una "terra di transito" per i prodotti della UE non tanto verso la Russia, che ha già reagito predisponendo delle misure che bloccheranno le importazioni dall'Ucraina ma verso gli altri Stati della CIS dove la Russia potrebbe perdere gran parte del proprio mercato.

L'Ucraina gove infatti di un regime privilegiato, in gran parte senza dazi, verso gli altri Paesi della CIS e quindi i prodotti Europei potrebbero arrivare in Ucraina e da qui passare agli altri Stati senza dazio con una perdita enorme per l'economia Russa.

Anche eventuali blocchi direttamente indirizzati verso le merci provenienti dalla UE sarebbero facilmente aggirabili creando dei centri di semi-lavorazione in Ucraina.

La Russia punterà a stabilire una serie di categorie merciologiche per le quali non si potrà effettuare l'export o la semi-lavorazione destinata all'export.

Ieri è stato firmato tutto quello che è necessario e l'Ucraina, dalla prima pubblicazione in "Gazzetta Ufficiale" sarà ufficialmente Associata alla UE.

Non esistono tempistiche perchè gli Stati firmatare dell'accordo di associazione diventino effettivi membri della UE, è anche possibile che non lo diventeranno mai, come ad esempio la Svizzera e, probabilmente a breve l'Inghilterra che pare orientata, con un referendum, ad uscire dalla UE rimanendovi solo associata.

Le condizioni dei tre Paesi firmatari l'accordo di associazione sono molto differenti e quindi è probabile che anche le tempistiche saranno molto differenti.

Per le condizioni economico/sociali dell'Ucraina penso che arrivare in tempi brevi ad essere membro effettivo della UE sarebbe un grave errore. Il restare associata da grandi vantaggi in quanto consente di mantenere le proprie politiche sociali, economiche, monetarie pur avendo accesso diretto al mercato interno UE. Essendo l'Ucraina un Paese con manodopera a basso costo, grandissime riserve naturali, minerarie e agricole potrebbe conoscere una crescita veramente importante che è le stata in questi anni dal "fratello maggiore" Russo con le proprie politiche economiche direttamente intracciate con quelle politiche.

Se potessi dare un consiglio all'Ucraina richiederei di diventare Stato Membro della UE solo nel momento in cui (tra molti anni) sarà alla economicamente e politicamente alla pari con i Paesi della UE (se non con la Germania e l'Inghilterra che paiono inarrivabili quantomeno con Spagna, Polonia). Farlo prima significherebbe davvero diventare succube delle politiche della UE come "minacciano" i giornali di Mosca.

Una novità non meno importante, che sta circolando in queste ore sulla stampa Ucraina e di cui non si era mai parlato in precedenza è che pare che l'accordo di Associazione porti con se alcune clausole relative al mercato del lavoro : in particolare la "liberalizzazione" del mercato del lavoro tra UE e Ucraina dovrebbe permettere reciprocamente di lavorare senza formalità che vadano oltre l'ottenimento di un apposito visto. Se questa informazione dovesse trovare conferma (è veramente troppo presto per dirlo visto che dovranno cambiare Leggi e regolamenti nei prossimi mesi) significherebbe che gli Ucraini in possesso di contratto di lavoro non avrebbero più la necessità di rientrare nelle quote stabilite a livello Nazionale (esattamente come capita per i cittadini Svizzeri, ad esempio), stesso discorsi per i cittadini Europei che non dovrebbero più necessitare del permesso di lavoro.

Vi invito a prendere questa notizia con le dovute cautele ma sarebbe una novità non di poco rilievo anche per regolarizzare moltissimi cittadini Ucraini che lavorano in UE.
Avatar utente
andbod
Admin
Admin
 
Messaggi: 7232
Iscritto il: domenica 7 dicembre 2008, 1:40
Residenza: Lviv Ucraina
Anti-spam: 56

Re: Firmato l'accordo di associazione tra UE e Ucraina

Messaggiodi peterthegreat il sabato 28 giugno 2014, 12:20

“Ucraina, Mosca: "L'accordo tra Ue e Kiev avrà gravi conseguenze"

Questo e' quanto riporto tgcom24, vorrei sapere chi ci rimette, visto che in Russia importano tutto dall' Ucraina, a partire dal cioccolato, fino alle armi.
Le devono finire con questi proclami inutili, ormai non ci crede piu' nessuno, anzi devono stare attenti a quello che succede dentro al paese.
Dove son gli impiccatori degli Eroi che non scordiamo?
Dove son gli infoibatori della nostra gente sola?
Ruggirà per noi il leone, di là raglio di somaro.
Eia, carne del Quarnaro! Eja Eja Alalà
G. D'Annunzio
Avatar utente
peterthegreat
ESPERTO
ESPERTO
 
Messaggi: 6402
Iscritto il: martedì 29 gennaio 2008, 18:11
Residenza: Savona
Anti-spam: 42

Re: Firmato l'accordo di associazione tra UE e Ucraina

Messaggiodi andrey il domenica 29 giugno 2014, 21:00

il testo integrale del discorso pronunciato dal presidente ucraino Petro Poroshenko alla cerimonia della firma dell'Accordo di associazione tra l'Ucraina e l'Unione europea presso la sede del Consiglio Ue a Bruxelles il 27 giugno, come pubblicato sul sito ufficiale del presidente.

“Cari Presidenti! Cari primi ministri! Illustri ospiti!

Che grande giorno! Forse il giorno più importante per il mio paese dopo il Giorno dell'Indipendenza. Un momento di importanza sia storica che futura. Tutto ciò dimostra come le cose possano cambiare radicalmente in breve tempo.

Adesso firmo l'accordo di associazione con la penna che recita: ". UE-Ucraina. Accordo di associazione. Vilnius, 29 novembre". Non è successo quel giorno. Ma la penna è la stessi, a dimostrazione che gli eventi della storia sono inevitabili.

Il documento che firmeremo oggi non è solo politico ed economico. E 'un simbolo del destino e della volontà infrangibile. E 'un omaggio alle persone che hanno dato la loro vita e la loro salute per far sì che questo avvenga. Ed è il più forte richiamo che l'Europa di oggi è e deve essere fondata sulla volontà dei popoli di vivere in un mondo migliore e più giusto.

Ci sono voluti 7 lunghi anni affinché l’Ucraina percorresse la strada irta e spinosa verso l'associazione politica e l'integrazione economica con l'UE. Questa strada ha avuto alti e bassi, ma oggi, siamo finalmente qui. Tutta l’Ucraina, compresa la Crimea, è oggi membro dell'accordo di associazione con l'UE.

Cari amici!

L'Europa unita è nell'interesse di tutte le nazioni. Eppure, ciò non significa che [questo progetto] non abbia avversari. Ci sono stati molti tentativi di minare il progetto di unificazione europea. Come hanno fatto in Ucraina durante gli ultimi mesi.

L’Ucraina, la Georgia e la Moldova sono i paesi che dimostrano quali sono i nuovi obiettivi economici. Ma prima di tutto vengono la libertà e la democrazia nell’area post-sovietica, che dipenderà dalla capacità di questi tre paesi di implementare le riforme necessarie previste dall'accordo.

Certo, ognuno di noi avrebbe voluto firmare l'accordo in circostanze diverse, più confortevoli. Ma d'altra parte, l'aggressione esterna che l’Ucraina sta affrontando ci dà un altro forte motivo per compiere questo cruciale passo.

Con la firma di questo accordo, l'Ucraina si assume un enorme impegno in termini di riforme. Ma questo è anche un documento di doveri reciproci.

Dunque, nello spirito dell'associazione politica, ci aspettiamo anche che l'Unione europea faccia di tutto per sostenere la nostra scelta sovrana e proteggere l'indipendenza e l'integrità territoriale dell'Ucraina.

Molto dipenderà dalla solidarietà europea con questi tre paesi che hanno pagato un caro prezzo per essere in Europa e con l'Europa. L'Europa sarà libera in tutto o solo in parte? Dovrà ancora preoccuparsi di altre guerre e annessioni? O sarà fiduciosa nel futuro? Queste non sono domande scontate. E la risposta dipenderà dal successo o fallimento dei documenti che firmeremo oggi.

L'Ucraina è determinato a farcela. I nostri tre paesi si incamminano sulla via delle riforme dolorose ma per molto tempo procrastinate. L'integrazione economica e l’associazione politica con l'Unione europea significano per noi avere successo nello sviluppo. Per renderlo possibile, siamo pronti a procedere al più presto con la ratifica. Speriamo che la ratifica nelle capitali europee avverrà altrettanto prontamente.

Nel corso degli ultimi mesi, l'Ucraina ha pagato il più alto prezzo possibile per far sì che i suoi sogni europei si avverassero. Deve essere valso a qualcosa. Ad esempio, per pronunciare una semplice dichiarazione da parte dell'UE che quando sarà pronta sarà nell’Unione.

Una dichiarazione che a voi non costerebbe nulla, ma che significherebbe il mondo per il mio paese. Pertanto, nel contesto della firma di oggi vorrei fare una dichiarazione unilaterale: Con la firma dell'accordo con l'Unione europea, l'Ucraina, in quanto stato europeo, in condivisione dei valori comuni di democrazia e dello Stato di diritto, sta sottolineando la sua scelta sovrana a favorire la futura adesione all'Unione europea ai sensi dell'articolo 49 del trattato UE. L'accordo di associazione è considerato dall’Ucraina come uno strumento preparativo per il raggiungimento di questo obiettivo. L'Unione europea è molto più di un club esclusivo di nazioni ricche, l'UE è un'idea, la risposta giusta per l'Europa. E oggi, noi tutti, UE e non-UE, facciamo un passo importante per trasformare questa idea in realtà.

Esprimo gratitudine a tutti voi, cari Presidenti, cari Capi di Governo, Egregio Presidente della Commissione, Egregio Presidente del Consiglio, cari Commissari.

Questo è il risultato dei nostri sforzi congiunti. Ed è molto importante per il popolo ucraino e per il popolo dell'Unione europea.

Gloria all’Unione europea! Slava Ukraini!”
«Lottate e vincerete!»,Taras Ševčenko ai popoli soggetti al dominio imperiale di Mosca "QUANDO TRA IL PANE E LA LIBERTÀ IL POPOLO SCEGLIE IL PANE, PRIMO O POI SI PERDERÀ TUTTO, COMPRESO IL PANE" Stepan Bandera
СЛАВА УКРАЇНІ CON IL CUORE VIVA UCRAINA
Avatar utente
andrey
MODERATORE
MODERATORE
 
Messaggi: 6026
Iscritto il: lunedì 7 maggio 2007, 7:59
Residenza: firenze,lviv(resistenza)
Anti-spam: 42

Re: Firmato l'accordo di associazione tra UE e Ucraina

Messaggiodi dreamcatcher il mercoledì 2 luglio 2014, 12:39

Il 1 luglio è stato ufficializzata l'abolizione di tasse e dazi sull'importazione in UE dell'olio di girasole ucraino.
La normativa dovrebbe entrare in vigore tra 20 giorni.
Avatar utente
dreamcatcher
MODERATORE
MODERATORE
 
Messaggi: 8100
Iscritto il: giovedì 1 luglio 2010, 10:38
Residenza: Como
Anti-spam: 56

Re: Firmato l'accordo di associazione tra UE e Ucraina

Messaggiodi Ciorni.voran il giovedì 3 luglio 2014, 10:34

Questa è una buona notizia che però ripristina una condizione precedente al 2008 quando furono imposte queste restrizioni a causa del ritrovamento di partite di olio adulterate con cera minerale...non lo considererei esattamente un effetto dell' accordo di associazione....è una gentile concessione...aspettiamo provvedimenti più concreti che non dovrebbero tardare (si spera).
Il Mondo alla rovescia, quello del male, della follia distruttiva e dell’assurdo è difeso e costruito da un esercito di “medici pietosi”, di anime belle allo specchio, di persone che vanno dove le porta il cuore avendo lasciato la testa a casa.
Avatar utente
Ciorni.voran
MODERATORE
MODERATORE
 
Messaggi: 3331
Iscritto il: venerdì 13 novembre 2009, 23:43
Residenza: Territori di steppa
Anti-spam: 42

Re: Firmato l'accordo di associazione tra UE e Ucraina

Messaggiodi Luca il giovedì 3 luglio 2014, 15:36

Ma per quel che riguarda l'importazione di prodotti UE in Ucraina, sarà libera da dazi e da altri oneri fiscali ed amministrativi?
Avatar utente
Luca
MODERATORE
MODERATORE
 
Messaggi: 1490
Iscritto il: sabato 30 maggio 2009, 19:57
Località: Chieti
Residenza: Chieti
Anti-spam: 56

Re: Firmato l'accordo di associazione tra UE e Ucraina

Messaggiodi andbod il giovedì 3 luglio 2014, 22:14

Libera da dazi e obblighi fiscali (limitatamente all'uso, nel senso che ovviamente una volta venduta l'eventuale merce si applicherà l'IVA locale in Ucraina), mentre per gli obblighi amministrativi la cosa è leggermanete più complessa nel senso che comunque verranno effettuati i controlli e ispezioni doganali, anche sulla documentazione di accompagnamento che spesso causa più di un grattacapo, visto che esiste sempre una frontiera tra Ucraina e Europa.

Dovrebbero però essere solo questione di tempo per l'entrata in vigore dell'armonizzazione anche della documentazione doganale.
Avatar utente
andbod
Admin
Admin
 
Messaggi: 7232
Iscritto il: domenica 7 dicembre 2008, 1:40
Residenza: Lviv Ucraina
Anti-spam: 56

Re: Firmato l'accordo di associazione tra UE e Ucraina

Messaggiodi peterthegreat il martedì 15 luglio 2014, 10:34

Un bel articolo sul "Fatto Quotidiano" di Stefano Feltri sulla nomina della Mogherini come rappresentante per la politica estera dell' Unione Europea. (non se se e' disponibile anche online).

In sostanza le 3 repubbliche baltiche e la Polonia, non vogliono assalutamente la rappresentante italiana, Feltri definisce l' Italia come "il paese occidentale piu' filorusso", per via di tutti gli interessi con la Russia.
In questo momento pare che la sua nomina non sia del tutto scontata, e sta uscendo il nome di Sikorsky.
Dove son gli impiccatori degli Eroi che non scordiamo?
Dove son gli infoibatori della nostra gente sola?
Ruggirà per noi il leone, di là raglio di somaro.
Eia, carne del Quarnaro! Eja Eja Alalà
G. D'Annunzio
Avatar utente
peterthegreat
ESPERTO
ESPERTO
 
Messaggi: 6402
Iscritto il: martedì 29 gennaio 2008, 18:11
Residenza: Savona
Anti-spam: 42

Re: Firmato l'accordo di associazione tra UE e Ucraina

Messaggiodi peterthegreat il mercoledì 16 luglio 2014, 16:54

Ancora forti resistenze nell' Unione Europea per la nomina della Levinsky di casa nostra, nemmeno gli Inglesi sono contenti.
Dove son gli impiccatori degli Eroi che non scordiamo?
Dove son gli infoibatori della nostra gente sola?
Ruggirà per noi il leone, di là raglio di somaro.
Eia, carne del Quarnaro! Eja Eja Alalà
G. D'Annunzio
Avatar utente
peterthegreat
ESPERTO
ESPERTO
 
Messaggi: 6402
Iscritto il: martedì 29 gennaio 2008, 18:11
Residenza: Savona
Anti-spam: 42

Re: Firmato l'accordo di associazione tra UE e Ucraina

Messaggiodi dreamcatcher il mercoledì 16 luglio 2014, 17:01

Sì però Schulz presidente del parlamento europeo sembra gradire :mrgreen:
Avatar utente
dreamcatcher
MODERATORE
MODERATORE
 
Messaggi: 8100
Iscritto il: giovedì 1 luglio 2010, 10:38
Residenza: Como
Anti-spam: 56

Re: Firmato l'accordo di associazione tra UE e Ucraina

Messaggiodi jcaloe il mercoledì 16 luglio 2014, 19:23

Sono in perfetta sintonia con la posizione dei Paesi Baltici e La Polonia. La classe dirigente italiana, seppur con diverse sfumature, ha dimostrato all'unisono di pendere dalla parte russa, o nel migliore dei casi di non riporre nella crisi ucraina la dovuta attenzione.

Per loro sono più importanti i business con la Russia e i turisti russi che devono contribuire al PIL italiano. Appare logica e scontata la diffidenza, se non l'ostilità, di quei paesi che hanno dovuto rimandare il loro appuntamento con la democrazia e la libertà, perché tenuti forzosamente sotto il giogo sovietico, innegabilmente totalitario ed oppressivo.
Avatar utente
jcaloe
MASTER
MASTER
 
Messaggi: 1096
Iscritto il: martedì 22 giugno 2010, 13:10
Residenza: Kiev
Anti-spam: 42

Prossimo

Torna a Attualita' politica





Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti

cron