Fare impresa in Ucraina

Come aprire una attivita' di lavoro ucraina, la burocrazia, le problematiche, i consigli, i settori di commercio...

Fare impresa in Ucraina

Messaggiodi robertolist il sabato 28 luglio 2012, 16:49

Ragazzi

spulciando qui e li su internet mi sono imbattuto in quest'articolo;

http://www.notizieorientali.eu/2011/far ... -honduras/

Ma secondo voi davvero fare impresa in Ucraina è così dura? Vi invito a leggere l'articolo
e a commentarlo insieme.
Cosa ne pensate ?
Grazie

Roberto
"la falce non fa più pensare al grano.. il grano invece fa pensare ai soldi"F.B.
Avatar utente
robertolist
ESPLORATORE
ESPLORATORE
 
Messaggi: 158
Iscritto il: lunedì 18 ottobre 2010, 20:58
Località: Одесcа
Residenza: Assisi. Perugia/Одеcса
Anti-spam: 56


Re: Fare impresa in Ucraina

Messaggiodi peterthegreat il sabato 28 luglio 2012, 18:32

Bella domanda!
Dove son gli impiccatori degli Eroi che non scordiamo?
Dove son gli infoibatori della nostra gente sola?
Ruggirà per noi il leone, di là raglio di somaro.
Eia, carne del Quarnaro! Eja Eja Alalà
G. D'Annunzio
Avatar utente
peterthegreat
ESPERTO
ESPERTO
 
Messaggi: 6402
Iscritto il: martedì 29 gennaio 2008, 18:11
Residenza: Savona
Anti-spam: 42

Re: Fare impresa in Ucraina

Messaggiodi andbod il sabato 28 luglio 2012, 21:02

Questa e' una notizia abbastanza vecchia. Nel frattempo il clima economico in Ucraina e' ulteriormente peggiorato e fare impresa e' diventato ancora piu' difficile, oltre ad essere aumentato il grado di corruzione, che ormai non risparmia piu' nessun ufficio dell'Amministrazione Finanziaria, Tributaria e Doganale.

Inoltre l'Ucraina e' entrata a far parte di quelle nazioni in cui non viene considerato che ci sia liberta' di impresa (unica nazione in Europa) ed entra a far parte del "club" delle peggiori 15 nazioni al mondo. Peraltro indiscrezioni dicono che sia molto probabili che entri anche a far pare del "club" dei 20 paesi piu' corrotti al mondo.
Avatar utente
andbod
Admin
Admin
 
Messaggi: 7232
Iscritto il: domenica 7 dicembre 2008, 1:40
Residenza: Lviv Ucraina
Anti-spam: 56

Re: Fare impresa in Ucraina

Messaggiodi robertolist il domenica 29 luglio 2012, 0:53

Credo che rapportarsi con le P.A. in ucraina sia come guidare bendato
non sai mai come andrà a finire.
L 'unica cosa che conta è il Dio denare quindi:
Hai denaro da elargire? =la gente ti vuole bene = Puoi fare impresa in Ucraina.
Possibile che esiste davvero la corruzione a tutti i livelli?
Dopo un po di viaggi e momenti più o meno lunghi trascorsi in Ucraina sono
giunto a conclusione che la risposta sia si.
Ricordo un aneddoto:
1) una volta un mio amico tassista di odessa mi stava accompagnando a Boryspol
ci ferma la polizia e lui ancora prima di scendere dalla macchina prende 50
grivne le mette nella patente , loro aprono guardano la patente prendono i soldi
riconsegnano la patente e andiamo via. Sono rimasto di stucco.Non hanno scambiato
nemmeno una parola. La cosa è così automatica che sembra essere quasi una consuetudine
un'usanza, diffusa tra la gente ucraina come se fosse un linguaggio non scritto!

Poi parlando con amici sono entrato nell'ottica che in Ucraina ogni reato ha un prezzo
e che non c''è reato che non può essere "comprato".
In quest'ottica fare impresa non è cosa da poco . Ammiro tutti quelli che lo hanno fatto
assumendosi rischi e pericoli di una burocrazia così farraginosa da far desistere anche il più
coraggioso dei colletti bianchi.
ciao
Roberto
"la falce non fa più pensare al grano.. il grano invece fa pensare ai soldi"F.B.
Avatar utente
robertolist
ESPLORATORE
ESPLORATORE
 
Messaggi: 158
Iscritto il: lunedì 18 ottobre 2010, 20:58
Località: Одесcа
Residenza: Assisi. Perugia/Одеcса
Anti-spam: 56

Re: Fare impresa in Ucraina

Messaggiodi doctor il mercoledì 5 dicembre 2012, 16:25

Per riprendere ed aggiornare il post sulla corruzione...tema quanto mai ampio
oggi sono uscite le classifiche sulla corruzione percepita nel 2012 di transparency international.

(l'Italia si classifica al 72° posto con ben 42/100 in compagnia di Bosnia e "Sao Tomè" giusto sopra la Bulgaria e sotto la Macedonia)

L'Ucraina "migliora" la sua posizione in classifica da 152 a 144° posto con un punteggio globale di 26/100 rispetto ai 24/100 del 2011... anche lei in ottima compagnia di Siria, Bangladesh, Rep. Centrafricana e Camerun.
Un ottimo biglietto da visita per chi volesse fare impresa in UA...


Per chi volesse dilettarsi, su sito di transparency ci sono le classifiche le fonti i dati...ecc...
Avatar utente
doctor
ESPLORATORE
ESPLORATORE
 
Messaggi: 164
Iscritto il: mercoledì 4 aprile 2012, 11:31
Residenza: Padova
Anti-spam: 56

Re: Fare impresa in Ucraina

Messaggiodi Forrest Gump il mercoledì 5 dicembre 2012, 17:58

La notizia è uscita oggi su tanti tg e siti di informazione. Aggiungo solo un dato significativo.
Transparency International misura l'indice di percezione della corruzione in 176 paesi.

Venire dal 152mo posto, sia pure migliorando e risalendo al 144mo, è molto indicativo.
Basti dire che nell'Europa corrotta del benessere occidentale, solo Italia e Grecia sono, ultime e distaccatissime, a metà classifica dopo il 70mo posto.

Per intenderci, l'80% dell'Europa "che conta", si piazza ai primi posti o comunque intorno al 20mo posto.
Non parliamo dei soliti virtuosi paesi nordici (Svezia, Finlandia, Norvegia, Danimarca, Lussemburgo), ma anche di Germania, Olanda, Belgio, Inghilterra, Francia. Perfino i cugini spagnoli sono al 30mo posto.

Più in giù del 144mo posto dell'Ucraina, nel 90% dei casi, si tratta di paesi in guerra o tristemente famosi alla cronaca: Siria, Congo, Eritrea, Angola, Yemen, Somalia, Iraq, Afganistan, dove si spara ogni giorno per strada.

Non credo che queste notizie interessino solo chi è intenzionato a fare business in Ucraina perchè, quanto più è diffusa la corruzione in un paese, tanto più coinvolge la vita di tutti i giorni dei suoi abitanti.
E gli stranieri non ne sono esenti, anzi ancor più nel mirino.

Ricorro ad un esempio per spiegarmi meglio.
Se la Somalia è ultima in classifica, non credo che ci sia bisogno di fare l'imprenditore lì per capire il fenomeno.
Probabilmente a Mogadiscio qualcuno verrà a chiedermi dei soldi, solo perchè gli ho chiesto: "che ore sono?".


La prendo come una classifica sulla qualità della vita, sul grado di civiltà, di ordine e di democrazia di un paese.
Mettiamola così, italiani ed ucraini hanno tanto tempo per migliorarsi. :mrgreen:

Un ultima domanda per i più giovani: "avete mai visto un imprenditore straniero in Italia?"
"L'uomo saggio aspetta il momento giusto, il pazzo lo anticipa, l'imbecille lo lascia passare". (tratto dal film "Mai arrendersi")
Avatar utente
Forrest Gump
Admin
Admin
 
Messaggi: 6837
Iscritto il: sabato 5 luglio 2008, 18:04
Località: Tra Marbella e Kiev
Residenza: Kiev Ucraina
Anti-spam: 42

Re: Fare impresa in Ucraina

Messaggiodi beppino il mercoledì 5 dicembre 2012, 20:44

detto tra parentesi... la somalia si sta avviando ad essere il primo paese dove non si usano i contanti per i pagamenti.
Avatar utente
beppino
ESPERTO
ESPERTO
 
Messaggi: 947
Iscritto il: lunedì 22 novembre 2010, 13:51
Residenza: bergamo - italia
Anti-spam: 56

Re: Fare impresa in Ucraina

Messaggiodi Romacesafà il mercoledì 5 dicembre 2012, 23:00

Anche la Russia mi sembra sia classificata come l'ucraina ma comunque è un paese dove si investe tantissimo lo stesso. Forse perchè i guadagni sono così elevati da poter coprire le spese per le tangenti
Avatar utente
Romacesafà
ESCURSIONISTA
ESCURSIONISTA
 
Messaggi: 93
Iscritto il: venerdì 20 luglio 2012, 1:51
Residenza: Roma
Anti-spam: 56

Re: Fare impresa in Ucraina

Messaggiodi Forrest Gump il giovedì 6 dicembre 2012, 11:19

beppino ha scritto:la somalia si sta avviando ad essere il primo paese dove non si usano i contanti per i pagamenti.

Tutto in cammelli?? :D :lol:
Scherzo!
"L'uomo saggio aspetta il momento giusto, il pazzo lo anticipa, l'imbecille lo lascia passare". (tratto dal film "Mai arrendersi")
Avatar utente
Forrest Gump
Admin
Admin
 
Messaggi: 6837
Iscritto il: sabato 5 luglio 2008, 18:04
Località: Tra Marbella e Kiev
Residenza: Kiev Ucraina
Anti-spam: 42

Re: Fare impresa in Ucraina

Messaggiodi Forrest Gump il giovedì 6 dicembre 2012, 11:29

Romacesafà ha scritto:Anche la Russia mi sembra sia classificata come l'ucraina ma comunque è un paese dove si investe tantissimo lo stesso. Forse perchè i guadagni sono così elevati da poter coprire le spese per le tangenti

La Russia al 133mo posto non è messa molto meglio.

Allargando il discorso, è chiaro che la corruzione è solo uno degli aspetti da valutare quando si vuole "fare impresa" in un paese.
Solo a titolo esemplificativo, ci sono stabilità politica, rapporto domanda/offerta su un determinato prodotto, leggi fiscali, concorrenza, documenti e burocrazia ecc.

Nonostante quanto detto sopra a proposito della corruzione, continuo a considerare l'Ucraina un paese oggettivamente migliore di tanti altri per fare impresa, soprattutto alla voce: "rapporto domanda/offerta su un determinato prodotto".
"L'uomo saggio aspetta il momento giusto, il pazzo lo anticipa, l'imbecille lo lascia passare". (tratto dal film "Mai arrendersi")
Avatar utente
Forrest Gump
Admin
Admin
 
Messaggi: 6837
Iscritto il: sabato 5 luglio 2008, 18:04
Località: Tra Marbella e Kiev
Residenza: Kiev Ucraina
Anti-spam: 42

Re: Fare impresa in Ucraina

Messaggiodi Forrest Gump il giovedì 6 dicembre 2012, 12:37

Per completare il discorso sul "fare impresa", vi "incollo" altri dati molto significativi.
Sono dati oggettivi che, in quanto tali, dicono molto, anzi moltissimo su cosa fare e soprattutto dove andare.
Chi ha voglia di agire lo faccia, agli altri rimangono come sempre solo le parole.

Purtroppo non ci sono dati su Kiev, quelli italiani si commentano da soli.
Buona lettura, aspiranti imprenditori ed imprenditori vecchi e nuovi.
---------------------------


Classifica delle città con maggiore crescita economica al mondo


Il Brookings Global MetroMonitor ha pubblicato la classifica delle 300 più grandi città al mondo in base alla crescita del Pil e del tasso di occupazione.
Viene fatto notare come la ripresa economica abbia rallentato nel 2012 e le diverse aree metropolitane mondiali abbiano vissuto tassi di crescita molto diversi tra loro.

Esistono differenze a seconda del continente nel quale una città si trova e, all’interno di ogni continente e di ogni nazione, differenze dettate dal tipo di economia e da altri fattori di natura locale.

Tre quarti delle economie metropolitane con maggiore crescita nel 2012 si trovano nell’Asia in via di sviluppo, in America Latina, nel Medio Oriente e in Africa.

Invece quasi il 90% delle economie metropolitane con minore crescita si trovano nell’Europa occidentale ed in Nord America.

Queste tendenze confermano un’accelerazione dello spostamento di crescita economica dalle aree dell’Occidente verso le aree del sud e dell’est del mondo.

Quasi tre quarti delle 300 aree metropolitane prese in considerazione hanno raggiunto livelli di impiego e/o Pil pro capite nel 2012 superiore ai livelli di 2007.

La maggior parte le aree metropolitane nella regione Asia-Pacifico in via di sviluppo in America Latina non hanno sofferto recessione negli ultimi cinque anni o sono ritornate ai livelli antecedenti la recessione.

Soltanto cinque aree metropolitane nordamericane sono riuscite a recuperare sia l’occupazione che il Pil pro capite antecedente la recessione.

I tassi di crescita sia per quel che riguarda il Pil pro capite e l’occupazione sono rallentati durante l’ultimo anno rispetto all’anno precedente per metà delle 300 aree metropolitane.

Solamente nelle aree metropolitane dell’Asia-Pacifico questi tassi sono migliorati durante l’ultimo anno e tra le economie sviluppate solo le aree metropolitane nordamericane hanno raggiunto una crescita dell’occupazione superiore nel 2012 rispetto al 2011.

Di seguito la classifica delle 300 aree metropolitane in base ad una combinazione del tasso di crescita relativa all’occupazione e del tasso di crescita del Pil pro capite.

Per quel che riguarda le città italiane, purtroppo esse si trovano in fondo alla classifica in compagnia di città spagnole, portoghesi e greche. La migliore risulta essere Roma, 249ª.

Macao – Macao – Recessione Significativa – Piena Ripresa
Perth – Australia – Recessione Minore – Piena Ripresa
Riyadh – Arabia Saudita – Recessione Assente
Xiamen – Cina – Recessione Minore – Piena Ripresa
Changsha – Cina – Recessione Assente
Fuzhou – Cina – Recessione Assente
San Juan – Portorico – Recessione Significativa – Parziale Ripresa
Hangzhou – Cina – Recessione Assente
Wuhan – Cina – Recessione Assente
Hefei – Cina – Recessione Assente
Jakarta – Indonesia – Recessione Minore – Piena Ripresa
Zhongshan – Cina – Recessione Minore – Piena Ripresa
Delhi – India – Recessione Assente
Jeddah-Mecca – Arabia Saudita – Recessione Assente
Shenzhen – Cina – Recessione Assente
Ningbo – Cina – Recessione Assente
Zhuhai – Cina – Recessione Assente
Wulumuqi – Cina – Recessione Minore – Piena Ripresa
Kunming – Cina – Recessione Assente
Dongying – Cina – Recessione Assente
Tangshan – Cina – Recessione Assente
Tianjin – Cina – Recessione Assente
Jinan – Cina – Recessione Assente
Kolkata – India – Recessione Minore – Piena Ripresa
Wenzhou – Cina – Recessione Assente
Shenyang – Cina – Recessione Minore – Piena Ripresa
Chongqing – Cina – Recessione Assente
Nanning – Cina – Recessione Minore – Piena Ripresa
Nantong – Cina – Recessione Assente
Foshan – Cina – Recessione Assente
Mumbai – India – Recessione Assente
Suzhou – Cina – Recessione Minore – Piena Ripresa
Chengdu – Cina – Recessione Assente
Bucharest – Romania – Recessione Significativa – Parziale Ripresa
Ankara – Turchia – Recessione Significativa – Piena Ripresa
Daejon – Corea del Sud – Recessione Minore – Piena Ripresa
Mexico City – Messico – Recessione Minore – Piena Ripresa
Nanchang – Cina – Recessione Assente
Xuzhou – Cina – Recessione Assente
Houston – Stati Uniti – Recessione Significativa – Parziale Ripresa
Nanjing – Cina – Recessione Assente
Qingdao – Cina – Recessione Minore – Parziale Ripresa
Changzhou – Cina – Recessione Assente
Yantai – Cina – Recessione Minore – Piena Ripresa
Izmir – Turchia – Recessione Significativa – Piena Ripresa
San Jose – Stati Uniti – Recessione Significativa – Parziale Ripresa
Guangzhou – Cina – Recessione Assente
Zibo – Cina – Recessione Assente
Chennai – India – Recessione Minore – Piena Ripresa
Shijiazhuang – Cina – Recessione Minore – Parziale Ripresa
Daegu – Corea del Sud – Recessione Significativa – Piena Ripresa
Monterrey – Messico – Recessione Significativa – Piena Ripresa
Casablanca – Marocco – Recessione Assente
Santiago – Cile – Recessione Significativa – Piena Ripresa
Kuwait – Kuwait – Recessione Significativa – Parziale Ripresa
Salt Lake City – Stati Uniti – Recessione Significativa – Parziale Ripresa
Louisville – Stati Uniti – Recessione Significativa – Parziale Ripresa
Moscow – Russia – Recessione Significativa – Parziale Ripresa
Wuxi – Cina – Recessione Assente
Gwangju – Corea del Sud – Recessione Minore – Piena Ripresa
Austin – Stati Uniti – Recessione Significativa – Parziale Ripresa
Dongguan – Cina – Recessione Minore – Parziale Ripresa
Manila – Filippine – Recessione Minore – Piena Ripresa
Kuala Lumpur – Malesia – Recessione Minore – Piena Ripresa
Oslo – Norvegia – Recessione Significativa – Parziale Ripresa
Brasilia – Brasile – Recessione Assente
Dalian – Cina – Recessione Parziale -
Bogota – Colombia – Recessione Minore – Piena Ripresa
Cape Town – Sud Africa – Recessione Significativa – Parziale Ripresa
Istanbul – Turchia – Recessione Significativa – Piena Ripresa
Oklahoma – Stati Uniti – Recessione Significativa – Parziale Ripresa
Durban – Sud Africa – Recessione Significativa – Parziale Ripresa
East Rand – Sud Africa – Recessione Significativa – Piena Ripresa
Salvador – Brasile – Recessione Assente
Zhengzhou – Cina – Recessione Minore – Parziale Ripresa
Pretoria – Sud Africa – Recessione Significativa – Piena Ripresa
San Francisco – Stati Uniti – Recessione Significativa – Parziale Ripresa
Bursa – Turchia – Recessione Significativa – Parziale Ripresa
Anshan – Cina – Recessione Parziale -
Baotou – Cina – Recessione Minore – Piena Ripresa
Xi’an – Cina – Recessione Parziale -
Guadalajara – Messico – Recessione Minore – Piena Ripresa
Seattle – Stati Uniti – Recessione Significativa – Parziale Ripresa
Cairo – Egitto – Recessione Minore – Piena Ripresa
Johannesburg – Sud Africa – Recessione Significativa – Piena Ripresa
Lima – Peru – Recessione Minore – Piena Ripresa
Busan-Ulsan – Corea del Sud – Recessione Significativa – Piena Ripresa
Hong Kong – Hong Kong – Recessione Significativa – Piena Ripresa
Singapore – Singapore – Recessione Minore – Piena Ripresa
Changchun – Cina – Recessione Parziale -
Dallas – Stati Uniti – Recessione Significativa – Piena Ripresa
Phoenix – Stati Uniti – Recessione Significativa – Parziale Ripresa
Beijing – Cina – Recessione Assente
Alexandria – Egitto – Recessione Minore – Piena Ripresa
Huhehaote – Cina – Recessione Parziale -
Warsaw – Polonia – Recessione Assente
Knoxville – Stati Uniti – Recessione Significativa – Piena Ripresa
George Town – Malesia – Recessione Minore – Piena Ripresa
Recife – Brasile – Recessione Assente
Rio de Janeiro – Brasile – Recessione Minore – Piena Ripresa
Hannover – Germania – Recessione Minore – Piena Ripresa
Medellin – Colombia – Recessione Minore – Piena Ripresa
Cincinnati – Stati Uniti – Recessione Significativa – Parziale Ripresa
Bakersfield – Stati Uniti – Recessione Significativa – Parziale Ripresa
Taiyuan – Cina – Recessione Minore – Piena Ripresa
Tulsa – United – Recessione Significativa – Parziale Ripresa
Shanghai – Cina – Recessione Assente
Detroit – Stati Uniti – Recessione Significativa – Parziale Ripresa
Raleigh – Stati Uniti – Recessione Significativa – Parziale Ripresa
Abu Dhabi - Abu Dhabi – Recessione Significativa – Parziale Ripresa
Portland – Stati Uniti – Recessione Significativa – Parziale Ripresa
Denver – Stati Uniti – Recessione Parziale -
Rochester – Stati Uniti – Recessione Significativa – Parziale Ripresa
Cali – Colombia – Recessione Minore – Parziale Ripresa
Hyderabad – India – Recessione Assente
Gumi – Corea del Sud – Recessione Significativa – Piena Ripresa
Boston – Stati Uniti – Recessione Significativa – Parziale Ripresa
Durham – Stati Uniti – Recessione Significativa – Parziale Ripresa
Worcester – Stati Uniti – Recessione Significativa – Parziale Ripresa
Seoul-Incheon – Corea del Sud – Recessione Minore – Piena Ripresa
Riverside – Stati Uniti – Recessione Significativa – Parziale Ripresa
Belo Horizonte – Brasile – Recessione Minore – Piena Ripresa
Saint Petersburg – Russia – Recessione Significativa – Piena Ripresa
Sydney – Australia – Recessione Minore – Piena Ripresa
Bangkok – Thailandia – Recessione Significativa – Parziale Ripresa
Columbia – Stati Uniti – Recessione Significativa – Parziale Ripresa
Stockholm – Svezia – Recessione Significativa – Piena Ripresa
Taipei – Taiwan – Recessione Significativa – Piena Ripresa
Curitiba – Brasile – Recessione Minore – Piena Ripresa
Hamburg – Germania – Recessione Minore – Piena Ripresa
Fortaleza – Brasile – Recessione Assente
Taoyuan – Taiwan – Recessione Significativa – Piena Ripresa
Memphis – Stati Uniti – Recessione Significativa – Parziale Ripresa
Nürnberg-Fürth – Germania – Recessione Significativa – Piena Ripresa
Shantou – Cina – Recessione Minore – Piena Ripresa
San Diego – Stati Uniti – Recessione Significativa – Parziale Ripresa
Munich – Germania – Recessione Minore – Parziale Ripresa
Los Angeles – Stati Uniti – Recessione Significativa – Parziale Ripresa
Bangalore – India – Recessione Minore – Piena Ripresa
Bremen – Germania – Recessione Minore – Piena Ripresa
Tampa – Stati Uniti – Recessione Significativa – Parziale Ripresa
Porto Alegre – Brasile – Recessione Significativa – Piena Ripresa
Grand Rapids – Stati Uniti – Recessione Significativa – Parziale Ripresa
San Antonio – Stati Uniti – Recessione Parziale -
Grande Vitoria – Brasile – Recessione Minore – Piena Ripresa
Greensboro – Stati Uniti – Recessione Significativa – Parziale Ripresa
Columbus – Stati Uniti – Recessione Parziale -
Braunschweig-Wolfsburg – Germania – Recessione Minore – Parziale Ripresa
Vancouver – Canada – Recessione Significativa – Piena Ripresa
Brighton – UK – Recessione Parziale -
Karlsruhe – Germania – Recessione Significativa – Piena Ripresa
Allentown – Stati Uniti – Recessione Significativa – Parziale Ripresa
Atlanta – Stati Uniti – Recessione Significativa – Parziale Ripresa
Linz – Austria – Recessione Significativa – Piena Ripresa
New York – Stati Uniti – Recessione Significativa – Parziale Ripresa
Brisbane – Australia – Recessione Minore – Parziale Ripresa
Calgary – Canada – Recessione Significativa – Parziale Ripresa
Edmonton – Canada – Recessione Significativa – Piena Ripresa
Almaty – Kazakhstan – Recessione Significativa – Piena Ripresa
Portsmouth-Southampton – UK – Recessione Parziale -
Hsinchu – Taiwan – Recessione Significativa – Piena Ripresa
Tokyo – Giappone – Recessione Significativa – Parziale Ripresa
Kaohsiung – Taiwan – Recessione Significativa – Piena Ripresa
Omaha – Stati Uniti – Recessione Parziale -
Des Moines – Stati Uniti – Recessione Significativa – Parziale Ripresa
Albany – Stati Uniti – Recessione Significativa – Parziale Ripresa
Dubai – Dubai – Recessione Parziale -
Charlotte – Stati Uniti – Recessione Significativa – Parziale Ripresa
Frankfurt – Germania – Recessione Minore – Piena Ripresa
Köln- – Germania – Recessione Minore – Piena Ripresa
Orlando – Stati Uniti – Recessione Significativa – Parziale Ripresa
Genève-Annemasse – Svizzera – Recessione Parziale -
Toronto – Canada – Recessione Significativa – Parziale Ripresa
Indianapolis – Stati Uniti – Recessione Significativa – Parziale Ripresa
Pittsburgh – Stati Uniti – Recessione Significativa – Piena Ripresa
Berlin – Germania – Recessione Minore – Piena Ripresa
London – UK – Recessione Parziale -
Bielefeld-Detmold – Germania – Recessione Significativa – Piena Ripresa
Baltimore – Stati Uniti – Recessione Significativa – Parziale Ripresa
Baixada – Brasile – Recessione Parziale -
Ottawa – Canada – Recessione Significativa – Parziale Ripresa
Manaus – Brasile – Recessione Parziale -
Cracow – Polonia – Recessione Assente
Leipzig-Halle – Germania – Recessione Significativa – Piena Ripresa
Sacramento – Stati Uniti – Recessione Significativa – Parziale Ripresa
Fresno – Stati Uniti – Recessione Parziale -
Taichung – Taiwan – Recessione Minore – Piena Ripresa
Tel Aviv – Israele – Recessione Significativa – Piena Ripresa
Saarbrucken – Germania – Recessione Significativa – Piena Ripresa
Zurich – Svizzera – Recessione Significativa – Parziale Ripresa
Montreal – Canada – Recessione Significativa – Parziale Ripresa
Kitakyushu-Fukuoka – Giappone – Recessione Significativa – Parziale Ripresa
Kumamoto – Giappone – Recessione Parziale -
Las Vegas – Stati Uniti – Recessione Significativa – Parziale Ripresa
New Haven – Stati Uniti – Recessione Significativa – Parziale Ripresa
Auckland – Nuova Zelanda – Recessione Significativa – Parziale Ripresa
Budapest – Ungheria – Recessione Parziale -
Nagoya – Giappone – Recessione Significativa – Parziale Ripresa
Richmond – Stati Uniti – Recessione Parziale -
Oxnard – Stati Uniti – Recessione Significativa – Parziale Ripresa
Melbourne – Australia – Recessione Parziale -
Tucson – Stati Uniti – Recessione Significativa – Parziale Ripresa
Nashville – Stati Uniti – Recessione Significativa – Parziale Ripresa
Vienna-Bratislava – Austria – Recessione Minore – Piena Ripresa
Honolulu – Stati Uniti – Recessione Significativa – Parziale Ripresa
Gothenburg – Svezia – Recessione Significativa – Piena Ripresa
Baton Rouge – Stati Uniti – Recessione Significativa – Parziale Ripresa
Chicago – Stati Uniti – Recessione Significativa – Parziale Ripresa
Minneapolis – Stati Uniti – Recessione Parziale -
Bristol – UK – Recessione Parziale -
Hamamatsu – Giappone – Recessione Parziale -
Shizuoka – Giappone – Recessione Parziale -
Washington – Stati Uniti – Recessione Parziale -
Stuttgart – Germania – Recessione Parziale -
Nottingham-Derby – UK – Recessione Parziale -
Tainan – Taiwan – Recessione Significativa – Piena Ripresa
Sao Paulo – Brasile – Recessione Parziale -
Cleveland – Stati Uniti – Recessione Significativa – Parziale Ripresa
Leicester – UK – Recessione Parziale -
Buenos Aires – Argentina – Recessione Assente
Osaka-Kobe – Giappone – Recessione Significativa – Parziale Ripresa
Kansas City – Stati Uniti – Recessione Parziale -
Sofia – Bulgaria – Recessione Parziale -
Sapporo – Giappone – Recessione Parziale -
Basel-Mulhouse – Svizzera – Recessione Parziale -
Hartford – Stati Uniti – Recessione Significativa – Parziale Ripresa
Miami – Stati Uniti – Recessione Parziale -
Syracuse – Stati Uniti – Recessione Significativa – Parziale Ripresa
Helsinki – Finlandia – Recessione Significativa – Parziale Ripresa
Buffalo – Stati Uniti – Recessione Significativa – Parziale Ripresa
Sendai – Giappone – Recessione Parziale -
Okayama – Giappone – Recessione Parziale -
Aachen-Liège – Belgio – Recessione Significativa – Parziale Ripresa
Hiroshima – Giappone – Recessione Parziale -
Little Rock – Stati Uniti – Recessione Significativa – Parziale Ripresa
St. Louis – Stati Uniti – Recessione Significativa – Parziale Ripresa
Daqing – Cina – Recessione Parziale -
Virginia Beach – Stati Uniti – Recessione Parziale -
Glasgow – UK – Recessione Parziale -
Philadelphia – Stati Uniti – Recessione Parziale -
Dayton – Stati Uniti – Recessione Significativa – Parziale Ripresa
Niigata – Giappone – Recessione Parziale -
Haifa – Israele – Recessione Significativa – Piena Ripresa
Sheffield – UK – Recessione Parziale -
Manchester – UK – Recessione Parziale -
Luxembourg-Trier – Lussemburgo – Recessione Parziale -
Toulouse – Francia – Recessione Parziale -
Prague – Repubblica Ceca – Recessione Parziale -
Rome – Italia – Recessione Parziale -
Birmingham – Stati Uniti – Recessione Parziale -
Edinburgh – UK – Recessione Parziale -
Milwaukee – Stati Uniti – Recessione Parziale -
Campinas – Brasile – Recessione Parziale -
Birmingham – UK – Recessione Parziale -
Bridgeport – Stati Uniti – Recessione Significativa – Parziale Ripresa
Arnhem-Nijmegen – Paesi Bassi – Recessione Parziale -
Strasbourg – Francia – Recessione Parziale -
Jacksonville – Stati Uniti – Recessione Parziale -
Bordeaux – Francia – Recessione Parziale -
Leeds-Bradford – UK – Recessione Parziale -
Nantes – Francia – Recessione Parziale -
Paris – Francia – Recessione Significativa – Parziale Ripresa
Liverpool – UK – Recessione Parziale -
Katowice-Ostrava – Polonia – Recessione Parziale -
Haerbin – Cina – Recessione Parziale -
Eindhoven-Den – Paesi Bassi – Recessione Parziale -
Providence – Stati Uniti – Recessione Parziale -
Harrisburg – Stati Uniti – Recessione Parziale -
Newcastle – UK – Recessione Parziale -
Madison – Stati Uniti – Recessione Piena -
Nice – Francia – Recessione Parziale -
Brussels – Belgio – Recessione Parziale -
Lyon – Francia – Recessione Parziale -
New Orleans – Stati Uniti – Recessione Parziale -
Marseille – Francia – Recessione Parziale -
Cardiff-Newport – UK – Recessione Parziale -
Rotterdam-Amsterdam – Paesi Bassi – Recessione Piena -
Venice-Padova – Italia – Recessione Parziale -
Dublin – Irlanda – Recessione Parziale -
Copenhagen-Malmö – Danimarca – Recessione Piena -
Lille – Francia – Recessione Piena -
Albuquerque – Stati Uniti – Recessione Piena -
Turin – Italia – Recessione Parziale -
Genoa – Italia – Recessione Piena -
Milan – Italia – Recessione Piena -
Bologna – Italia – Recessione Piena -
Naples – Italia – Recessione Piena -
Florence – Italia – Recessione Piena -
Adelaide – Australia – Recessione Piena -
Verona – Italia – Recessione Piena -
Seville – Spagna – Recessione Piena -
Bilbao – Spagna – Recessione Parziale -
Malaga – Spagna – Recessione Piena -
Porto – Portogallo – Recessione Piena -
Madrid – Spagna – Recessione Piena -
Lisbon – Portogallo – Recessione Piena -
Valencia – Spagna – Recessione Piena -
Barcelona – Spagna – Recessione Piena -
Saragossa – Spagna – Recessione Piena -
Athens – Grecia – Recessione Piena -
-------------------------------------------

Buon viaggio esotico a chi veramente ha tanta voglia di fare, imprenditore o lavoratore che sia 8dove c'è impresa ci sono posti di lavoro)
A tutti coloro in fuga verso un futuro migliore, la parola d'ordine è........muoversi!!!
Il mondo non è solo la porzione di terra che vedete con i vostri occhi.
"L'uomo saggio aspetta il momento giusto, il pazzo lo anticipa, l'imbecille lo lascia passare". (tratto dal film "Mai arrendersi")
Avatar utente
Forrest Gump
Admin
Admin
 
Messaggi: 6837
Iscritto il: sabato 5 luglio 2008, 18:04
Località: Tra Marbella e Kiev
Residenza: Kiev Ucraina
Anti-spam: 42

Re: Fare impresa in Ucraina

Messaggiodi Forrest Gump il giovedì 6 dicembre 2012, 12:43

Per Alibrando, ne è venuto fuori un post da record di lunghezza.
Se credi metto il link.
"L'uomo saggio aspetta il momento giusto, il pazzo lo anticipa, l'imbecille lo lascia passare". (tratto dal film "Mai arrendersi")
Avatar utente
Forrest Gump
Admin
Admin
 
Messaggi: 6837
Iscritto il: sabato 5 luglio 2008, 18:04
Località: Tra Marbella e Kiev
Residenza: Kiev Ucraina
Anti-spam: 42

Re: Fare impresa in Ucraina

Messaggiodi peterthegreat il giovedì 6 dicembre 2012, 12:56

Queste classifiche non hanno nessun senso, e poi non c'entra con l'argomento trattato.
Dove son gli impiccatori degli Eroi che non scordiamo?
Dove son gli infoibatori della nostra gente sola?
Ruggirà per noi il leone, di là raglio di somaro.
Eia, carne del Quarnaro! Eja Eja Alalà
G. D'Annunzio
Avatar utente
peterthegreat
ESPERTO
ESPERTO
 
Messaggi: 6402
Iscritto il: martedì 29 gennaio 2008, 18:11
Residenza: Savona
Anti-spam: 42

Re: Fare impresa in Ucraina

Messaggiodi Forrest Gump il giovedì 6 dicembre 2012, 15:51

Io invece li trovo dei dati oggettivi importantissimi per fare impresa.

Per es. io ho iniziato leggendo sul Sole 24 ore, di quasi 15 anni fà, che Kiev era al terzo posto nel mondo nel mio settore e, più in generale, il paese Ucraina con crescita economica a doppia cifra.

Ti assicuro che in quegli anni, se Tizio invece di fare il gelataio, avesse venduto ombrelli, pane, borse, frutta, avrebbe avuto comunque successo.
Nel mio caso, fare la stessa cosa in Italia, cambiava, in termini pratici e di risultati, quanto conta la differenza tra fallire ed espandersi, come il giorno con la notte.

Tornando al 2012, continuo a pensare che oggi fare impresa a Macao (primo posto in classifica per crescita economica nel mondo) comporti 9 volte su 10 grossi risultati, cosi come fare l'identica cosa ad Atene (ultimo posto), 9 volte su 10 ti porti alla rovina.

Mio modesto parere, i numeri freddi forniscono sempre tante verità, poi le capacità di ognuno fanno il resto.
Chiaro che, una persona "poco dotata" può fallire anche a Macao, mentre un genio avere successo ad Atene.
Ma resterebbero eccezioni alla regola generale.
"L'uomo saggio aspetta il momento giusto, il pazzo lo anticipa, l'imbecille lo lascia passare". (tratto dal film "Mai arrendersi")
Avatar utente
Forrest Gump
Admin
Admin
 
Messaggi: 6837
Iscritto il: sabato 5 luglio 2008, 18:04
Località: Tra Marbella e Kiev
Residenza: Kiev Ucraina
Anti-spam: 42

Re: Fare impresa in Ucraina

Messaggiodi Romacesafà il giovedì 6 dicembre 2012, 18:41

Peccato non ci sia Kiev e nessuna città ucraina, tra l'altro ho perso tipo 15 minuti a cercarla, pensavo fossi ritardato..poi ho fatto caso che Forrest aveva scritto non ci fosse nell'elenco.. comunque mi sembra di aver letto qualche mese addietro che le previsioni di crescita dell'Ucraina nel 2013 si aggiravano intorno al 4%, presumo uno dei tassi più elevati d'europa di questi tempi..
Avatar utente
Romacesafà
ESCURSIONISTA
ESCURSIONISTA
 
Messaggi: 93
Iscritto il: venerdì 20 luglio 2012, 1:51
Residenza: Roma
Anti-spam: 56

Prossimo

Torna a Aprire una attivita' in Ucraina





Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti