Elezioni del 28 Ottobre

La politica in Ucraina.

Re: Elezioni del 28 Ottobre

Messaggiodi Ciorni.voran il mercoledì 14 novembre 2012, 16:26

Un taglio così radicale (ad est di Kiev) credo sarà impossibile.Un piccolo stato nazionale che comprende le regioni più occidentali secondo me è possibile.Ed anche auspicabile dal mio punto di vista.

Elezioni 2012

La situazione politica,apparentemente immutata in termini numerici è in realtà molto peggiorata per la ridistribuzione dei consensi all'interno dello schieramento dell'opposizione.In questo qualcuno pensa vi sia lo zampino del Partito delle Regioni che si dice sponsorizzi più o meno segretamente alcune formazioni politiche per indebolire il BYT.

Una potrebbe essere il partitino del calciatore Shevchenko ma soprattutto l'impresentabile Vseukrayinske obyednannia "Svoboda".Un partito che fino al 2004 si chiamava "Соціал-національна партія України" (partito nazional-socialista di Ucraina) e aveva quale emblema una svastica.

Vi è stata una sentenza che smentisce un collegamento in questo senso tra PR e Svoboda ma non vedo come queste cose si possano regolare in tribunale.Fatto sta che questo partito ha raccolto una compagine parlamentare di ben 37 deputati e un amplissimo consenso.Purtroppo anche nel voto all'estero.

Nell'elettorato tanto ha fatto il voto di protesta per le posizioni filo-russe del governo Azarov ma non bisogna dimenticare che questa formazione già due anni fa aveva a quanto pare almeno 15000 militanti e questi sono numeri di assoluto rilievo per un paese dove la partecipazione democratica è prossima a zero.

Vi cito solo alcuni punti di programma di questo partito tanto per farsi un'idea:

1)Azione penale per "sentimento antiucraino"
2)Reintroduzione della pratica sovietica di indicare l'origine etnica nei passaporti e nei certificati di nascita
3)Divieto di adozione di bambini ucraini da parte di non ucraini
4)Abolizione dell'autonomia della Crimea
5)Abolizione dell'IVA
6)Eliminazione di tutta la memoria storica riguardante l'Unione Sovietica (monumenti,nomi di strade...)
7)Risarcimenti e richiesta di scuse alla Fed. Russa per i crimini perpetrati dal regime comunista
8)Abbandono del paese da tutte le istituzioni post-sovietiche
9)Garanzia di adesione alla NATO in tempi certi
10)Riarmo nucleare
11)Prova di lingua ucraina per lavorare nella pubblica amministrazione
12)Reintroduzione del regime dei visti con la Russia

Direi che questo è un programma chiaramente xenofobo e etnocentrico.E non solo nei confronti dei Russi.

Il loro leader Oleg Tyagnybok è noto per le sue invettive contro gli ebrei.Numerose denunce sono state sporte contro questo personaggio in virtù dei suoi comportamenti razzisti e antisemiti.E' lo stesso che fu espulso dal blocco elettorale Viktor Yushenko- Nasha Ukraina nel 2002 per aver dichiarato in un discorso sui Carpazi davanti alla tomba del comandante dell'Esercito Insurrezionalista Ucraino:"Voi siete quelli che la mafia ebraica-moscovita (al governo) teme di più" oppure "...combatterono contro i moscoviti,i tedeschi, gli ebrei e altri che volevano portar via il nostro stato ucraino".

Chiaramente tutte queste dichiarazioni e le accuse di antisemitismo vengono poi smentite o rettificate o sono fraintendimenti.

Alcuni membri di questa formazione politica sarebbero ritenuti responsabili di aver appiccato il fuoco alle sinagoghe e di atti di vandalismo nei cimiteri ebraici.

Hanno anche chiaramente espresso la loro chiara opposizione al pellegrinaggio annuale sulla tomba del Rabbino Nachman di Breslavia e hanno cercato di impedire la proiezione di film sull'Olocausto nelle scuole.

A giugno un cimitero ebraico è stato oggetto di vandalismi nella città di Rivne.Sono state distrutte luci e dissacrata una targa in memoria dell'Olocausto.Altro memoriale profanato in marzo a L'vov. Ad aprile uno studente ebreo è stato brutalmente aggredito e ridotto in fin di vita mentre usciva dalla sinagoga di Kiev.Si è salvato miracolosamente dopo esser stato portato d'urgenza in Israele a spese della comunità ebraica del posto.

L'"Anti Defamation league" e altre organizzazioni ebraiche hanno condannato la signora Timoshenko per questa cinica alleanza parlamentare e anche il Segretario di Stato americano Clinton per averla appoggiata.

"L'anti-semitismo di Svoboda ha causato indignazione, sia in Ucraina e in Israele," - ha detto Avigdor Lieberman,ministro degli esteri di Israele "L'espressione di tali visioni ricordano le pagine più oscure della storia del secolo scorso, che hanno portato l'umanità alla tragedia della seconda guerra mondiale."

E sarebbe riduttivo,aggiungo io,visto che le radici dell'antisemitismo in Ucraina sono molto più antiche rispetto ai fatti dell'Olocausto e la situazione deve essere presa con serietà visto anche che la popolazione ebraica dal 2008 ad oggi ha perlomeno triplicato i suoi effettivi.(in realtà il censimento 2008 la sottostima molto per ragioni che non sto a spiegare).

Tutta l'attività parlamentare di questo partito da ora in poi sarà attentamente monitorata.E' in preparazione anche una black-list dei cittadini ucraini coinvolti con l'antisemitismo.

Ora la prima domanda che viene spontanea è:quale sarebbe il prezzo da pagare a questi soggetti per il loro sostegno se l'opposizione fosse maggioranza alla Rada.

La seconda:come mai una coalizione che dovrebbe rappresentare (in teoria) le democrazie occidentali,per i diritti,contro le cricche e gli affaristi,si presti ad accordi di questo genere.
Il Mondo alla rovescia, quello del male, della follia distruttiva e dell’assurdo è difeso e costruito da un esercito di “medici pietosi”, di anime belle allo specchio, di persone che vanno dove le porta il cuore avendo lasciato la testa a casa.
Avatar utente
Ciorni.voran
MODERATORE
MODERATORE
 
Messaggi: 3331
Iscritto il: venerdì 13 novembre 2009, 23:43
Residenza: Territori di steppa
Anti-spam: 42


Re: Elezioni del 28 Ottobre

Messaggiodi andbod il giovedì 15 novembre 2012, 14:24

In realta' credo che nei numeri la situazione politica Ucraina sia mutata molto nelle ultime elezioni sia per l'opposizione che per la maggioranza.

Dopo le elezioni Presidenziali del 2010 il Partito delle Regioni aveva unito ai suoi 175 parlamentari eletti nel 2007 quelli dello schieramento di Lytvin, di Tighipko e la quasi totalita' dei parlamentari dello schieramento "Nostra Ucraina" prima alleati con la Tymoshenko, potendo contare su oltre 250 parlamentari che, uniti ai Comunisti permettevano di raggiungere quasi la maggioranza costituzionale, cosa che ha permesso in diverse occasioni di promulgare leggi anche Costituazionali, di controllare tutti gli organi di vigilanza (per i quali sono richiesti i 2/3 dei voti del parlamento).

Il supporto dei Comunisti nella scorsa legislatura, pur essendo stato costante (d'altronde il partito e' finanziato dagli stessi finanziatori del Partito delle Regioni) poteva essere un appoggio "esterno" in modo da massimizzare l'impatto mediatico di decisioni come l'affitto della base militare di Sevastopoli o l'adozione del Russo come seconda lingua di Stato, etc, e di votare contro a Leggi impopolari per i sostenitori dei Comunisti stessi.

Nel nuovo Parlamento i Comunisti dovranno per forza supportare direttamente il Partito delle Regioni per ottenere una seppur risicata maggioranza. Inoltre il Partito delle Regioni dovra' riuscire a convincere almeno altri 10-15 Parlamentari indipendenti ad entrare nelle proprie file e questo avra' un costo non solo politico ma anche materiale. Si calcola che il passaggio di un Parlamentare da una fazione politica ad un'altra abbia un costo variabile tra i 10 e i 30 milioni di dollari, qui in Ucraina dove si compra e si vende tutto.

Il "costo" di questi parlamentari sara' anche politico perche' certamente chiederanno di avere influenza e posti di potere all'interno dello Stato per loro e per i propri amici e parenti, nella piu' classica tradizione Ucraina.

Riguardo all'opposizione sicuramente il partito "Ukraine Forward" di cui faceva parte Shevchenko (e che non ha avuto nessun parlamentare eletto) era finanziato direttamente dal Partito delle Regioni, d'altronde Shevchenko non ha mai fatto mistero di essere amico personale del Presidente e la leader del partito e' parente diretta di influenti oligarchi finanziatori del Partito delle Regioni.

Discorso differente per il partito "Svoboda": dubito fortemente che "Svoboda" possa essere finanziato da partiti esterni, anche solo per il semplice fatto che la sua spesa per le elezioni e' stata la minore fra tutti i partiti, compresi quelli non eletti in Parlamento. Giusto per fare un esempio, la campagna del partito di Schevchenko (che non ha avuto parlamentari eletti) e' costata oltre 50 volta di piu' di quella di "Svoboda", il "costo" di acquisizione di ogni voto e' stato di 11 UAH per "Svoboda" e di 1100 UAH per il "Partito delle Regioni" e di 1200 UAH per i Comunisti.

Inoltre "Svoboda" ha un sistema unico di finanziamento per cui rifiuta tutti i rimborsi pubblici e raccoglie solo donazioni e quote di iscrizioni con un limite massimo all'importo della donazione, per evitare che alcuni candidati possano essere influenzati/promossi da oligarchi locali o da forze esterne, come invece accade per quasi tutte le altre forze politiche, i cui parlamentari spesso sono solo la "longa manus" dei grandi oligarchi.

Riguardo a "Svoboda" come forza politica in se ha sicuramente un passato complesso: in realta' nel suo simbolo di fondazione non era presente alcuna svastica (peraltro ora non vorrei creare inutili polemiche ma la svastica e' un simbolo religioso sacro per diverse centinaia di milioni di persone e quindi, se usato senza intenti politici non e' un simbolo di per se' negativo), ma una celtica. Cio' detto sicuramente e' nata come una formazione ultra-nazionalista che pero' e' evoluta nel corso del tempo e oggi non si puo', a mio avviso, semplicemente bollare come con partito xenofobo, fosse solo per una partecipazione alla vita attiva politica da parte dei suoi sostenitori che non ha eguali in Ucraina.

Oggi "Svoboda" e' un partito formato prevalentamente da persone della societa' civile, soprattutto appartenenti al ridottissimo ceto medio e professionale e che non raccoglie solo un voto di protesta ma anche un progetto di profonda riforma dello stato sociale.

Anche i punti di programma del partito sono in realta' cambiati molto rispetto a quelli riportati che erano del 2010 e ora solo alcuni di questi punti restano in vita, ad esempio : l'azione penale per il sentimento antiucraino (in democrazione molto piu' avanzate come gli USA esisteva fino a pochi anni fa addirittura la pena di morte per il sentimento antiamericano e ora c'e' il carcere a vita), l'abolizione dell'iva per le piccole attivita' (cosa che di fatto esiste gia' in Ucraina ma che vorrebbero estendere alle piccole attivita' agricole), l'adesione alla NATO (che personalmente non condivido assolutamente), la prova di lingua Ucraina per lavorare in alcuni uffici pubblici (questa la trovo un'iniziativa fondamentale, visto che mi e' capitato personalmente di avere a che fare con un giudice che non conosceva l'Ucraino e quindi, per forza di cose non conosceva la Legge su cui avrebbe dovuto deliberare). Tutti gli altri punti sono stati abbandonati.

Stesso discorso si potrebbe fare in maniera speculare per il partito Comunista che, rispetto al programma degli anni passati che prevedeva l'annessione alla Russia, l'abolizione dell'Ucraino come lingua nazionale, l'abolizione della proprieta' privata e la nazionalizzazione delle imprese, l'azione penale contro gli omosessuali e il riconoscimento dell'Olocausto come "evento naturale" e' cambiato e ora prevede ben posizioni ben piu' moderate come la nazionalizzazione delle sole imprese strategiche (cosa che ritengo lodevole), il Russo come seconda lingua ufficiale (lo e' gia' nei fatti), e l'indipendenza Ucraina nell'ambito di una federazione degli stati sovietici, con l'abbandono di tutte le altre posizioni.

Con questo non voglio assolutamente giustificare i comportamenti idioti di alcuni componenti che possono direttamente o indirettamente appartenere a questi due partiti e che si sono macchiati negli ultimi anni di crimini che come tali vanno trattati, ma invitare ad una riflessione piu' ampia su due partiti che, rappresentando due estremi, hanno comunque raccolto assieme quasi il 30% dei voti Ucraini.

Ritengo che entrambe questi partiti abbiano avuto un'evoluzione qualitativa, passando da posizioni prevalentemente populistiche a posizioni piu' concrete e legati ai bisogni reali della societa', dal riportare sentimenti xenofobi della popolazione a cercare soluzioni al disagio, e ritengo che emarginarli dalla vita politica non farebbe altro che incanalare i sentimenti di chi veramente in Ucraina e' xenofobo o omofobo o ultra-nazionalista Ucraino o Russo (e sono una parte molto rilevante della popolazione) verso la clandestinita', cosa ben piu' pericolosa.
Avatar utente
andbod
Admin
Admin
 
Messaggi: 7232
Iscritto il: domenica 7 dicembre 2008, 1:40
Residenza: Lviv Ucraina
Anti-spam: 56

Re: Elezioni del 28 Ottobre

Messaggiodi Ciorni.voran il giovedì 15 novembre 2012, 16:25

andbod ha scritto:Riguardo a "Svoboda" come forza politica in se ha sicuramente un passato complesso: in realta' nel suo simbolo di fondazione non era presente alcuna svastica (peraltro ora non vorrei creare inutili polemiche ma la svastica e' un simbolo religioso sacro per diverse centinaia di milioni di persone e quindi, se usato senza intenti politici non e' un simbolo di per se' negativo), ma una celtica.


Ok :) .E' una runa "Wolfsangel" ad orientamento orrizontale. Simbolo originario della Germania,un antico talismano.Utilizzato anche dalla massoneria.Contraddistingueva le unità militari della Germania hittleriana:

2^ SS-Panzer-Division "Das Reich"
4^ SS-Polizei-Panzergrenadier-Division
34^ SS-Freiwilligen-Grenadier-Division "Landstorm Nederland"
60ª Panzergrenadier-Division "Feldherrnhalle"
Hitlerjugend
NS-Volkswohlfahrt

Per questo è stato adottato da numerose formazioni neo-naziste al termine del conflitto:
"Wiking-Jugend"
Vitt Ariskt Motstånd (White Aryan Resistance)
Aktion Nationale Sozialisten / Nationale Aktivisten" (ANS/NA)
Junge Front" (JF) del "Volkssozialistische Bewegung Deutschlands

In Germania l'esibizione è un reato.
Visto che è stata adottata nel '95,da una formazione con un programma del genere,è un simbolo originario della Germania ed è pure nera,non credo possa associarsi ad altri significati.

Una svastica sarebbe stato sicuramente un simbolo più neutrale.Se per alcuni simboli celtici il significato è univoco (tipo ,che so.le due "s" affiancate delle Schutzstaffel) per altri dipende da come sono contestualizzati.Ma qui direi che il problema non si pone a meno che questi signori non volessero esorcizzarsi da un attacco di lupi nel 1995.

Continua... (poi mi riaggancio al tema elezioni)
Il Mondo alla rovescia, quello del male, della follia distruttiva e dell’assurdo è difeso e costruito da un esercito di “medici pietosi”, di anime belle allo specchio, di persone che vanno dove le porta il cuore avendo lasciato la testa a casa.
Avatar utente
Ciorni.voran
MODERATORE
MODERATORE
 
Messaggi: 3331
Iscritto il: venerdì 13 novembre 2009, 23:43
Residenza: Territori di steppa
Anti-spam: 42

Re: Elezioni del 28 Ottobre

Messaggiodi andbod il giovedì 15 novembre 2012, 16:39

Si hai ragione era una runa celtica :)

Concordo anche io che una svastica, soprattuto se "sinistrorsa" come quella usata anche in religioni contemporanee, come quella sicuramente molto picifica buddhista, sarebbe stata piu' neutrale e concordo anche sul fatto che le origini di "Svoboda" non siano certo origini che non destino qualche preoccupazione.

Chiusa l'interessantissima digressione (ogni tanto fa piacere parlare anche un po' di storia e religione che sono le mie passioni) ritornando al tema politico da quello che ho potuto seguire durante la campagna elettorale "Svoboda" mi e' sembrata molto piu' "moderata" (non so se sia un fattore positivo o meno per un partito politico) e matura rispetto agli albori e credo che se vorranno diventare una forza politica importante, anche agli occhi di Europa e Russia (molto preoccupata perche' a sua volta ha a che fare con formazioni ultra-nazionaliste molto forti), dovranno ancora evolvere.

Un'altra cosa che forse non si evinceva molto dal mio post e' che, pur essendo cambiando gli equilibri all'interno della coalizione che con quasi certezza guidera' il nuovo parlamento, non cambiera' di certo il timone : gli oligarchi di Donetsk e il loro alleato Yanykovich andranno avanti a perseguire l'attuale politica.
Avatar utente
andbod
Admin
Admin
 
Messaggi: 7232
Iscritto il: domenica 7 dicembre 2008, 1:40
Residenza: Lviv Ucraina
Anti-spam: 56

Re: Elezioni del 28 Ottobre

Messaggiodi Ciorni.voran il venerdì 16 novembre 2012, 2:21

andbod ha scritto:Si hai ragione era una runa celtica :)
Chiusa l'interessantissima digressione (ogni tanto fa piacere parlare anche un po' di storia e religione che sono le mie passioni)


Interessante.Anche io mi diletto.Anzi,spero di ridurre progressivamente il tempo lavorativo per dedicarmi a questi studi in futuro.

andbod ha scritto:Un'altra cosa che forse non si evinceva molto dal mio post e' che, pur essendo cambiando gli equilibri all'interno della coalizione che con quasi certezza guidera' il nuovo parlamento, non cambiera' di certo il timone : gli oligarchi di Donetsk e il loro alleato Yanykovich andranno avanti a perseguire l'attuale politica.


Scrivo in due righe perchè penso che l'affermazione di questa forza politica sia dannosa per l'opposizione.

Il BYT ha perso 2milioni di voti.1 milione l'ha conquistato il CPU (partito comunista) vero vincitore delle elezioni.
Svoboda raccoglie voti solo in 3 oblast:Lvov,Ivano Frankovsk,Ternopil.(a parte Kiev dove ha avuto un buon successo).

Il PR lascerà questa forza avanzare in questa area ristretta.Anche se non la sponsorizza direttamente la sua affermazione fa il loro gioco.Qualcuno sostiene che il suo successo sia direttamente collegato all'esposizione mediatica negli ultimi tempi.E sapendo chi controlla i media qualche dubbio è lecito porselo.Questo non significa che il partito non abbia una sua identità autonoma ma che il PR come minimo non faccia nulla per ostacolarla.

L'opposizione,che in realtà non guadagna voti ma li rimodula in un'area sicuramente più radicale esce gravemente indebolita.Proprio per la sua natura alternativa estranea alla struttura di potere fra gli schieramenti e i clan è una forza estremamente destabilizzante per il precario equilibrio del paese.
Tant'è che ora sta cercando di raccogliere consensi nel bacino elettorale di UDAR accusandoli di avere anche loro le mani in pasta con il governo.

Per sua natura è anticomunista.E questo a)preclude ogni tipo di accordo con il CPU b)coalizza tutti coloro che si riconoscono ancora negli ideali della Grande Guerra Patriottica,che sono milioni di persone e non giovani (anche a questo è dovuto il grande successo dei comunisti).Ovviamente anche sparate come i "passaporti-etnici",la distruzione di tutto ciò che ricorda l'URSS,abolizione dell'autonomia della Crimea,il visto per recarsi nella Fed. Russa...rinsalda il fronte avversario.Forse non fanno parte del programma di questa tornata elettorale ma sono comunque recenti.

Anche se è in atto il tentativo di rifarsi una verginità "la pancia" del partito è chiaramente di tendenze "antisemite".Questo ha già messo in allarme tutta la comunità ebraica del paese,in particolare come ovvio quella delle regioni occidentali.Si consideri che dal censimento 2008 dove gli ebrei erano poco più di 100mila (anche se molti per timore non hanno dichiarato di esserlo),adesso siamo arrivati a un numero almeno triplo senza contare quelli che lo sono ma non lo dichiarano apertamente.Ci sono comunità disseminate ovunque e non solo nelle grandi città.

Il popolo ebraico è tradizionalmente molto istruito e attento a quello che succede nella politica,anche per i tragici pregressi.E soprattutto in queste zone, teatro (assieme alla Polonia) delle peggiori aberrazioni della storia dell'umanità.A partire dalla Rus,per passare a Kmelnitzy (uno sterminatore eradicatore di ebrei) a pogrom di ogni genere,a Baby Yar...

Una coalizione che tiene dentro una forza di questo tipo crea una cesura netta con tutta la comunità ebraica .All'interno della quale,oltre a tanta gente comune ci sono parecchi esponenti della struttura del potere in Ucraina e in Russia.Lo stesso ministro degli esteri di Israele è un ebreo di origini russe.

Se facendoli confluire nell'alveo istituzionale non si riuscirà a tenere controllate queste pulsioni si rischia di creare la saldatura di uno schieramento impossibile da battere.Che oltre alla forza avrà anche il diritto dalla sua parte.

Avere un numero di militanti giovani così elevato in un paese con queste caratteristiche rischia,in caso di successi elettorali,che si crei un volano per la costituzione di formazioni simili e ci si espone potenzialmente a rischi di azioni violente.

io spero che fiutando il denaro ritornino su posizioni più moderate.

Comunque se i numeri vedono un ridimensionamento della coalizione che sostiene il PR l'opposizione è prossima al collasso.Per il 2015 la vedo durissima.
Non vedo,ad oggi come possa sperare di vincere le elezioni presidenziali.
Il Mondo alla rovescia, quello del male, della follia distruttiva e dell’assurdo è difeso e costruito da un esercito di “medici pietosi”, di anime belle allo specchio, di persone che vanno dove le porta il cuore avendo lasciato la testa a casa.
Avatar utente
Ciorni.voran
MODERATORE
MODERATORE
 
Messaggi: 3331
Iscritto il: venerdì 13 novembre 2009, 23:43
Residenza: Territori di steppa
Anti-spam: 42

Precedente

Torna a Attualita' politica





Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti

cron