DONNA UCRAINA TURISTA A LONDRA CON MARITO ITALIANO

Visto di ingresso per l'Italia

Re: DONNA UCRAINA TURISTA A LONDRA CON MARITO ITALIANO

Messaggiodi andbod il lunedì 11 maggio 2015, 16:14

Per quello che conosco l'Inghilterra le regole vengono applicate pvunque in modo uniforme. La mentalita' anglosassono (cosi come il diritto) sono molto diversi rispetto a quelli Italiani/Romani e mi stupirei di trovare delle interpretazioni della norma. In caso di errore c'e' sempre un superiore che controlla la norma e la applica senza interpretarla.

In genere se salite a bordo dell'aereo con documenti regolarmente accettati le possibilita' di respingimento sono molto limitate e legate comunque ai documenti e non alla normativa. Piu' facile trovare un blocco da parte di un impiegato zelante della compagnia aerea.
Avatar utente
andbod
Admin
Admin
 
Messaggi: 7188
Iscritto il: domenica 7 dicembre 2008, 1:40
Residenza: Lviv Ucraina
Anti-spam: 56


Re: DONNA UCRAINA TURISTA A LONDRA CON MARITO ITALIANO

Messaggiodi Wizardone il lunedì 11 maggio 2015, 16:18

siccome noi siamo esperti delle leggi che poi vengono applicate in modo diverso in base al controllore di turno (ucraina e in tutti i settori), non mi meraviglierei che la stessa procedura fatta in un altro momento e in un'altra data porti ad un differente risultato (ritorno in italia).
Perciò se qualcuno avrà "coraggio" e riprovare quello che ha fatto Fefolo, io ne sarei estremamente grato ;)
Avatar utente
Wizardone
ESPLORATORE
ESPLORATORE
 
Messaggi: 117
Iscritto il: giovedì 5 giugno 2014, 9:47
Località: Napoli, Kharkiv
Residenza: Napoli,Kharkiv
Anti-spam: 42

Re: DONNA UCRAINA TURISTA A LONDRA CON MARITO ITALIANO

Messaggiodi Legione il lunedì 11 maggio 2015, 16:25

probabilmente ci proviamo io e mia moglie ucraina a settembre.
Avatar utente
Legione
MASTER
MASTER
 
Messaggi: 328
Iscritto il: domenica 16 giugno 2013, 18:38
Residenza: Cuneo
Anti-spam: 42

Re: DONNA UCRAINA TURISTA A LONDRA CON MARITO ITALIANO

Messaggiodi andrey il lunedì 11 maggio 2015, 18:45

andbod il lunedì 11 maggio 2015, 15:14
Per quello che conosco l'Inghilterra le regole vengono applicate pvunque in modo uniforme. La mentalita' anglosassono (cosi come il diritto) sono molto diversi rispetto a quelli Italiani/Romani e mi stupirei di trovare delle interpretazioni della norma. In caso di errore c'e' sempre un superiore che controlla la norma e la applica senza interpretarla.

In genere se salite a bordo dell'aereo con documenti regolarmente accettati le possibilita' di respingimento sono molto limitate e legate comunque ai documenti e non alla normativa. Piu' facile trovare un blocco da parte di un impiegato zelante della compagnia aerea.
sono daccordo anche io di solito nei paesi nordici
si ha o non si ha un diritto

concordo con a prova del 9 sull'entra in UK
anche per me sulla carta doveva avere il visto...anche se moglie di cittadino Ue
visto che Uk e' Ue ma non Sceghen.forse soffro di mania di restringimento diritti
cosa a cui si e' abituati presso la nostra PA in fatto di stranieri

credo poco anche io che in Uk interpretino
i "secondo me" sulle norme ne vedo troppe in italia :twisted:
«Lottate e vincerete!»,Taras Ševčenko ai popoli soggetti al dominio imperiale di Mosca "QUANDO TRA IL PANE E LA LIBERTÀ IL POPOLO SCEGLIE IL PANE, PRIMO O POI SI PERDERÀ TUTTO, COMPRESO IL PANE" Stepan Bandera
СЛАВА УКРАЇНІ CON IL CUORE VIVA UCRAINA
Avatar utente
andrey
MODERATORE
MODERATORE
 
Messaggi: 5746
Iscritto il: lunedì 7 maggio 2007, 7:59
Residenza: firenze,lviv(resistenza)
Anti-spam: 42

Re: DONNA UCRAINA TURISTA A LONDRA CON MARITO ITALIANO

Messaggiodi dreamcatcher il martedì 12 maggio 2015, 13:58

Rileggendo il tutto mi convinco sempre più che non si tratti di interpretazione ma di applicazione di una legge che in inglese esprime bene il concetto ma che tradotta in italiano si presta a dubbi.

Nessuno impedisce di recarsi in aeroporto senza il visto, ma in questo caso l'ingresso / imbarco per UK potrebbe MAY essere rifiutato.
Questo perchè la coppia potrebbe (may) non avere con sè il certifcato di matrimonio, o questo potrebbe essere scaduto / errato / non tradotto (qualsiasi motivo), o il coniuge essere segnalato per qualcosa e quindi non poter entrare in Uk.

Avendo già il visto tutta questa incertezza ovviamente non c'è.

Ma se ti presenti in dogana coi documenti personali e di viaggio, i requisiti per il soggiorno, il marito /moglie cittadino UE, la tua carta di soggiorno, il certificato di matrimonio in inglese... mettono il timbro (che in fin dei conti è un visto, un nulla osta) ed entri in Gran Bretagna.
Avatar utente
dreamcatcher
MODERATORE
MODERATORE
 
Messaggi: 7558
Iscritto il: giovedì 1 luglio 2010, 10:38
Residenza: Como
Anti-spam: 56

Re: DONNA UCRAINA TURISTA A LONDRA CON MARITO ITALIANO

Messaggiodi FEFOLO il mercoledì 13 maggio 2015, 8:37

La regola e i documenti da portare ci sono, gli anglosassoni sono diversi da noi fanno e applicano le leggi e i regolamenti non li interpretano come da noi.
Pertanto vi ripeto se volete andare andate prima possibile perchè vista la vittoria dei conservatori alle elezioni politiche appena fatte secondo me farà si che cambino alcune cose sull'immigrazione.
Saluti
Avatar utente
FEFOLO
VIAGGIATORE
VIAGGIATORE
 
Messaggi: 36
Iscritto il: sabato 9 febbraio 2013, 15:41
Residenza: ANCONA
Anti-spam: 42

Re: DONNA UCRAINA TURISTA A LONDRA CON MARITO ITALIANO

Messaggiodi markus il mercoledì 13 maggio 2015, 16:47

Per i cittadini UE non vedo possibilità di cambiare le cose. A meno che l'Inghilterra non decida di uscire dall'UE.

Se rimane nell'UE la possilità di immigrare o andare in vacanza in UK, per un cittadino UE, rimarrà inalterata. Più che altro i conservatori si battono sulla questione dei "contributi sociali" che l'Inghilterra dà a cittadini immigrati dell'UE. Quindi il diritto ad avere ad esempio appartamenti sussidiati, sovvenzioni, contributi per la disoccupazione ecc.

Ti faccio un esempio. Quando ho studiato un anno in Inghilterra, un po' di anni fà, il servizio sanitario era gratuito per gli studenti stranieri. Buoni medici e buoni ospedali. Bella cosa, ma sono "prestazioni" che ad uno stato costano (i medici non lavorano gratuitamente e mantenere un ospedale ha i suoi costi).

D'altronde queste decisioni sono di competenza di ogni singola nazione dell'UE. Recenti i casi di cittadini UE "fatti allontanare" dal Belgio in quanto praticamente vivevano alle spalle dello stato.

Poi i conservatori nel loro programma elettorare hanno esplicitamente detto basta ad un'immigrazione selvaggia (cosa che sembra difficile fare in un'isola). Però se leggi questo articolo si parla di Lampedusa del Nord e di camion diretti in Ighilterra carichi di immigrati clandestini:

"PARIGI - Proteste in Francia per le violenze della polizia contro un gruppo di migranti a Calais, il porto francese affacciato sulla Manica, anche detto la Lampedusa del Nord. L'associazione Calais Migrant Solidarity ha pubblicato sul web un video, intervallato da scritte che invocano all'umanità in situazioni simili, in cui si vedono i migranti violentemente colpiti, sloggiati dal camion diretto in Gran Bretagna in cui si erano nascosti, e spinti oltre le barriere di sicurezza dell'autostrada. Le immagini, filmate da altri migranti, stanno facendo il giro di giornali e siti web."

Poi vediamo se le cose cambieranno con questa decisione (sono OT comunque penso che l'Europa sarà sempre più soggetta ad immigrati clandestini dovuti alla povertà ed alle guerre):

"BRUXELLES - La Commissione europea ha dato il via libera al piano per affrontare l'emergenza immigrazione, alla luce dell'aumento di flussi e delle ultime tragedie nel Mar Mediterraneo.

Il piano prevede la redistribuzione di migranti tra gli Stati membri in base a quote prestabilite: in Italia arriveranno il 9,94% di 20 mila profughi (meno di 2000) che attualmente risiedono in campi profughi all'estero e che hanno i requisiti per ottenere lo status di rifugiati (reinsediamenti), e l'11,84% dei richiedenti asilo già presenti in Europa o che entreranno direttamente in territorio europeo (ricollocamenti).

"Di fronte a "un'emergenza drammatica" l'Europa ha "finalmente capito l'urgenza" e "ha compiuto passi da gigante", ha detto l'Alto rappresentante per la politica estera Ue Federica Mogherini, presentando l'Agenda per l'immigrazione assieme al vicepresidente della Commissione Frans Timmermans e al commissario per l'Immigrazione Dimitris Avramopoulos."
Avatar utente
markus
ESPERTO
ESPERTO
 
Messaggi: 1885
Iscritto il: giovedì 13 marzo 2014, 12:18
Residenza: Basarabia
Anti-spam: 42

Re: DONNA UCRAINA TURISTA A LONDRA CON MARITO ITALIANO

Messaggiodi Legione il sabato 16 maggio 2015, 9:45

Per dovere di cronaca,
ieri sono rientrato (sotto il nubrifagio) a Malpensa dal mio soggiorno a Kiev.
Mi sono recato al desk della British Airways. Ho posto la stessa domanda di Fefolo, mi hanno riposto che loro per destinazione UK, non possono imbarcare mia moglie se è sprovvista di regolare visto rilasciato dagli organi competenti, e anche se viaggia con me.
Alle mie proteste che conosco persone che con carta di soggiorno e marriage declaration multilanguage hanno soggiornato a Londra nella nostra stessa situazione, mi hanno domandato di mostragli la carta di soggiorno. Mostrata, hanno verificato l'articolo della stessa sul terminale (così mi hanno detto) e l'immigration gli ha confermato che serve il visto per mia moglie anche se viaggia con me.
Ho cercato anche l'Info desk della Ryanair, ma complici stanchezza, diluvio e dimensioni dell' aereoporto milanese mi sono diretto al parcheggio.
Concludo ricordando che anche mio caro amico che risiede in Uk è andato di persona e ha scritto all'immigration per avere un chiarimento in merito alla situazione che qua stiamo trattando... l'immigration ha risposto ufficialmente che la mia consorte necessita di visto.
Ora mi chiedo... ma se la British neanche mi vendeva i biglietti... come ci arrivo a Londra?
Sto pensando di andarci in macchina... mal che vada se ci respingono a Calais, andiamo a farci un giro a Brugge o in Normandia 8)
Avatar utente
Legione
MASTER
MASTER
 
Messaggi: 328
Iscritto il: domenica 16 giugno 2013, 18:38
Residenza: Cuneo
Anti-spam: 42

Re: DONNA UCRAINA TURISTA A LONDRA CON MARITO ITALIANO

Messaggiodi andbod il sabato 16 maggio 2015, 10:06

La cosa incredibile e' che invece il sito Internet della British dice una cosa differente... Secondo me esiste molta confusione, sarebbe utile scrivere ufficialmente all'immigration office inglese per avere una risposta ufficiale , se non rispetta le regole esistenti, fare ricorso al Solvit.

Giusto per curiosita' : sul permesso di soggiorno di lunga durata e' indicato chiaramente che trattasi di moglie di cittadino Italiano e non semplicemente parente? Perche' le autorita' Italiane ci mettono del loro e spesso sbagliano ad indicare l'articolo secondo il quale il permesso viene rilasciato e, a quel punto, ci vuole il visto o bisogna affidarsi alle autorita' di frontiera.
Avatar utente
andbod
Admin
Admin
 
Messaggi: 7188
Iscritto il: domenica 7 dicembre 2008, 1:40
Residenza: Lviv Ucraina
Anti-spam: 56

Re: DONNA UCRAINA TURISTA A LONDRA CON MARITO ITALIANO

Messaggiodi Legione il sabato 16 maggio 2015, 12:02

andbod ha scritto: Secondo me esiste molta confusione

Giusto per curiosita' : sul permesso di soggiorno di lunga durata e' indicato chiaramente che trattasi di moglie di cittadino Italiano e non semplicemente parente?


chiaramente c'è molta confusione quando sui siti istituzionali si vuole creare una situazione di confusione (come indicato da Dream con tutti i loro MAY),

sulla carta di soggiorno di mia moglie è indicato chiaramente MOGLIE di cittadino italiano.

la risposta dell'immigration l'avevo postata... erano stati categorici anche loro : VISA NEED.
Avatar utente
Legione
MASTER
MASTER
 
Messaggi: 328
Iscritto il: domenica 16 giugno 2013, 18:38
Residenza: Cuneo
Anti-spam: 42

Re: DONNA UCRAINA TURISTA A LONDRA CON MARITO ITALIANO

Messaggiodi FEFOLO il domenica 17 maggio 2015, 20:36

Allora cari signori volete andare a Londra o no ???? io e mia moglie Ucraina ci siamo stati e vi ho elencato come fare.
Allora o non mi cerdete o cercate gavilli burocratici come al solito ??
il permesso di soggiorno anche se di lunga durata neanche lo vogliono vedere per loro non conta niente !!!!!!
passaporto Ucraino e certificato di matrimonio con cittadino UE.
Avete capito o NO ????
Ma ci volete andare o volete fare chiacchiere ?????
vi posto le foto dei 4 giorni a Londra con mia moglie senza il visto ???
Avatar utente
FEFOLO
VIAGGIATORE
VIAGGIATORE
 
Messaggi: 36
Iscritto il: sabato 9 febbraio 2013, 15:41
Residenza: ANCONA
Anti-spam: 42

Re: DONNA UCRAINA TURISTA A LONDRA CON MARITO ITALIANO

Messaggiodi Wizardone il lunedì 18 maggio 2015, 0:06

FEFOLO ha scritto:Allora cari signori volete andare a Londra o no ???? io e mia moglie Ucraina ci siamo stati e vi ho elencato come fare.
Allora o non mi cerdete o cercate gavilli burocratici come al solito ??
il permesso di soggiorno anche se di lunga durata neanche lo vogliono vedere per loro non conta niente !!!!!!
passaporto Ucraino e certificato di matrimonio con cittadino UE.
Avete capito o NO ????
Ma ci volete andare o volete fare chiacchiere ?????
vi posto le foto dei 4 giorni a Londra con mia moglie senza il visto ???


Ci crediamo che sei entrato..ora il problema è "perchè così è o perchè hai avuto fortuna che hai beccato il controllore adeguato?"
Avatar utente
Wizardone
ESPLORATORE
ESPLORATORE
 
Messaggi: 117
Iscritto il: giovedì 5 giugno 2014, 9:47
Località: Napoli, Kharkiv
Residenza: Napoli,Kharkiv
Anti-spam: 42

Re: DONNA UCRAINA TURISTA A LONDRA CON MARITO ITALIANO

Messaggiodi FEFOLO il lunedì 18 maggio 2015, 21:00

Mangia cavallo che l'erba cresce !!!!!
il controllore giusto ?????
Avatar utente
FEFOLO
VIAGGIATORE
VIAGGIATORE
 
Messaggi: 36
Iscritto il: sabato 9 febbraio 2013, 15:41
Residenza: ANCONA
Anti-spam: 42

Re: DONNA UCRAINA TURISTA A LONDRA CON MARITO ITALIANO

Messaggiodi Legione il sabato 23 maggio 2015, 18:43

Fefolo non è che qualcuno mette in dubbio la tua esperienza, sono le modalità che preoccupano.

Ne Ryanair ne British mi confermano quello che dici.
Ora, supponiamo, che me ne freghi e compri i biglietti, supponiamo 150-200 euro di biglietto (per me e mia moglie) più il booking di un hotel per un paio di notti (altri 120 euro)... totale 320 euro circa + viaggio in aereoporto.
Arrivo lì... non mi imbarcano... oppure mi imbarcano e poi mi fanno storie in Inghilterra... cioè, farmi un viaggio così, con tutti questi "se", "ma", "??"... onestamente per me non è una vacanza.
E questo il problema dal mio punto di vista.
Sui siti istituzionali e le compagnie aeree, e anche l'immigration mi dicono "serve il visa"... non è che mi fanno partire tanto tranquillo queste premesse... anche se il Fefolo di turno ci è riuscito.

Senza voler offendere nessuno.

La colpa non è di Fefolo ma delle istituzioni inglese sull'immigration, che nel XXI secolo sono vergognose!
Avatar utente
Legione
MASTER
MASTER
 
Messaggi: 328
Iscritto il: domenica 16 giugno 2013, 18:38
Residenza: Cuneo
Anti-spam: 42

Re: DONNA UCRAINA TURISTA A LONDRA CON MARITO ITALIANO

Messaggiodi FEFOLO il mercoledì 27 maggio 2015, 21:37

Questa è la mia ultima presenza in questo argomento domandandomi se, sono io che non mi spiego o gli altri a non capire ???
Abbiamo volato con Rayanair, ci hanno imbarcato, siamo entrati nel regno unito, siamo ritornati in Italia, e tutto questo senza VISTO !!!!!

Non siamo stati raccomandati da nessuno, la Raynair ha preso le sue dovute informazioni prima di imbarcarci,
e ci ha solamente richiesto un certificato di matrimonio !!!!!!!!!!!

Allora se volete capire capite, se volete sprecare tempo e denaro per il visto siete liberi di farlo !!!!

per le spese di volo e di hotel e altro, nel Regno Unito ci vanno ben altri Euro di quelli che hai previsto !!!!!

Saluti a tutti EVVIVA L'INGHILTERRA
Avatar utente
FEFOLO
VIAGGIATORE
VIAGGIATORE
 
Messaggi: 36
Iscritto il: sabato 9 febbraio 2013, 15:41
Residenza: ANCONA
Anti-spam: 42

PrecedenteProssimo

Torna a Visto di ingresso





Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti

cron