Domanda su volontariato

Onlus e associazioni varie di volontariato italiane operanti in Ucraina

Domanda su volontariato

Messaggiodi rizuv il lunedì 15 maggio 2017, 23:16

Ciao,

quest' anno per le mie vacanze vorrei andare in Ucraina a "dare una mano" alle popolazioni colpite dalla guerra (Donbass)
Non voglio arruolarmi nell' esercito, ma semplicemente aiutare in qualche modo la gente che abita li.
Ricostruire case bombardate, rifare strade etc etc qualsiasi cosa mi va bene.
La mia domanda è abbastanza semplice: come posso fare per raggiungere le zone di guerra? Ho provato a leggere un pò su internet ma non trovo grandi informazioni in merito a parte che tutti, ovviamente, consigliano di non andarci.
Siete a conoscenza di qualcuno o di qualche associazione che possa darmi informazioni utili in merito?
Grazie :)
Avatar utente
rizuv
TURISTA
TURISTA
 
Messaggi: 5
Iscritto il: giovedì 11 maggio 2017, 23:42
Residenza: Milano
Anti-spam: 42


Re: Domanda su volontariato

Messaggiodi Gianmarco58 il martedì 16 maggio 2017, 9:33

Ciao, non credo che tutt'ora esistano associazioni di volontariato che operino nel Donbass, anche perché il problema più grande è la ripresa economica di quelle zone. Come puoi immaginare c'è tanto lavoro da fare e la gente del luogo non sta con le mani in mano solo che a fronte del lavoro svolto non viene pagata o viene pagata molto poco, adesso servono investimenti per dar vita a una nuova economia. Per le tue vacanze io ti consiglierei di andare solo come turista per renderti conto della situazione reale, poi ciò non toglie che una volta sul posto puoi attivarti per dare una mano (magari anche solo portare la spesa o da mangiare a qualcuno disagiato o bisognoso di aiuto).
Non pensare di trovare una situazione tipo "Aleppo" a Lugansk, per esempio, la gente vive normalmente e, come ti ripeto, i problemi sono soprattutto economici.
Tieni presente che per andare in Donbass devi passare solo dalla Russia, e quindi devi fare il visto.
So che a Torino presso qualche ente è stata aperta una piccola rappresentanza di LNR e DNR dove possono dare qualche informazione.
Io comunque ho casa a Lugansk e non sono ancora ritornato proprio per la difficoltà, in quanto straniero, di arrivarci.
Ciao e grazie per l'idea della tua iniziativa, il cui solo pensiero merita un ringraziamento mio personale e uno a nome dei miei concittadini, amici e parenti di Lugansk.
W l'INTER
Avatar utente
Gianmarco58
ESPERTO
ESPERTO
 
Messaggi: 2741
Iscritto il: martedì 11 settembre 2012, 9:32
Località: Milano e Odessa
Residenza: Milano e Odessa
Anti-spam: 42

Re: Domanda su volontariato

Messaggiodi dreamcatcher il martedì 16 maggio 2017, 10:16

Prima di tutto bisogna capire cosa intendi per Donbass.
Gianmarco ha fatto riferimento a Lygansk, e quindi a DNR e LNR, ma il Donbass colpito dalla guerra non è solo quello di DNR e LNR e dal lato ucraino anche su questo forum si è parlato di iniziative umanitarie (ricordo una fra tutte, a Kramatorsk). In tal caso, non avresti nemmeno il problema del visto perchè non occorre andare in russia.

Se il tuo desiderio di renderti utile va al di là di colori politici, ideologie e simili, non dovresti avere troppe difficoltà a reperire informazioni. Mi viene in mente in particolare un utente del forum, maurokolombo, che spesso su queste pagine ha condiviso iniziative di carattere umanitario proprio per quelle zone.
C'è anche una sezione dedicata a organizzazioni umanitarie.
Avatar utente
dreamcatcher
MODERATORE
MODERATORE
 
Messaggi: 8239
Iscritto il: giovedì 1 luglio 2010, 10:38
Residenza: Como
Anti-spam: 56

Re: Domanda su volontariato

Messaggiodi rizuv il mercoledì 17 maggio 2017, 22:46

Grazie per le vostre utili informazioni.
Purtroppo in questi giorni ho avuto parecchie cose da fare e non ho avuto molto tempo per seguire.

@dreamcatcher non ho ancora in mente una zona "precisa" anche perchè mi pare di capire che non tutte le zone siano facilmente raggiungibili. Provo a contattare l' utente maurokolombo, grazie.

@Gianmarco58 grazie per i preziosi consigli, specialmente quello di dover passare dalla Russia per raggiungere il Donbass. Vediamo se a Torino mi sanno dire qualcosa di più,

Grazie ancora.
Avatar utente
rizuv
TURISTA
TURISTA
 
Messaggi: 5
Iscritto il: giovedì 11 maggio 2017, 23:42
Residenza: Milano
Anti-spam: 42

Re: Domanda su volontariato

Messaggiodi andbod il giovedì 18 maggio 2017, 6:43

Ci sono moltissime organizzazioni di volontariato attive in Ucraina ma, allo stato attuale, nessuna impegnata in lavori di ricostruzione in quanto la guerra e' tutt'ora in corso e vengono regolarmente colpiti obiettivi civili.

Il volontariato si limita pertanto all'invio di cibo, farmaci, supporto psicologico e medico alla popolazione.

Arrivare nelle zone di guerra e' possibile ma e' estremamente pericoloso, assolutamente sconsigliabile se non si ha una conoscenza dei luoghi e della lingua visto il rischio concreto di finire nel mezzo degli scontri a fuoco o in mezzo alle decine di migliaia di mine omaggio di Putin. Generalmente i volontari si fermano ai checkpoint militari.

Per uno straniero aggiungo che e' estremamente difficile riuscire a far parte dei convogli umanitari per via della grande diffidenda, soprattutto verso noi Italiani e verso gli Spagnoli, noti per supportare Putin.

Attenzione anche a raggiungere i territori controllati da Dnr e Lnr in quanto c'e' il rischio di non poter poi piu' entrare in Ucraina. Cosi come per la Crimea l'ingresso agli stranieri e' interdetto e rischia di comportare un processo penale oltre al rifiuto alle frontiere Ucraine. Ai posti di frontiera si puo' richiedere di non applicare il timbro di ingresso nei territori controllati dai russo-separatisti ma con la crescente volonta' Russa di dimostrare che questi territori sono indipendenti, non c'e' la certezza che questo non avvenga.
Avatar utente
andbod
Admin
Admin
 
Messaggi: 7232
Iscritto il: domenica 7 dicembre 2008, 1:40
Residenza: Lviv Ucraina
Anti-spam: 56

Re: Domanda su volontariato

Messaggiodi Gianmarco58 il giovedì 18 maggio 2017, 9:52

Se vuoi andare in LNR o DNR non ti interessa passare dalle frontiere dell'Ucraina.
Fai, Milano - Mosca e poi, sempre in aereo, Mosca - Rostov sul Don, poi da li ci sono pullman e taxi che ti portano in LNR o DNR, al ritorno fai il percorso inverso e l'Ucraina manco la vedi.
Il pericolo delle mine c'è solo se te ne vai in giro da solo per i boschi e in percorsi secondari, sulle strade principali non c'è problema.
Poi devi considerare che se le mine sono russe possono far male, invece quelle ucraine spargono margherite e violette...
Comunque il mio consiglio è: vai in quelle zone con molti contanti e una volta che sei sul posto non farai fatica a trovare qualcuno da aiutare acquistando in loco quello che serve, anche solo un pezzo di pane e un pezzo di formaggio, oppure un pollo (non si vive di sole medicine), fai conto che la gente li vive con pochissimi soldi e il tuo potere d'acquisto è molto alto.
I tuoi soldi là, valgono molto di più e spendendoli là puoi fare molto di più.
P.S. Se non conosci un po' il russo, lascia perdere, la popolazione non parla inglese, specialmente quella che non mangia tutti i giorni...
Ciao
W l'INTER
Avatar utente
Gianmarco58
ESPERTO
ESPERTO
 
Messaggi: 2741
Iscritto il: martedì 11 settembre 2012, 9:32
Località: Milano e Odessa
Residenza: Milano e Odessa
Anti-spam: 42

Re: Domanda su volontariato

Messaggiodi Forrest Gump il giovedì 18 maggio 2017, 10:43

Gianmarco58 ha scritto:Poi devi considerare che se le mine sono russe possono far male, invece quelle ucraine spargono margherite e violette...

Mine ucraine su territorio russo ancora non mi risultano.

Capisco il tifo, ma non cambiamo la storia.
1) Un paese aggredito che ha perso buona parte del suo territorio CHE NESSUN'ALTRO AVREBBE TOCCATO;
2) un paese aggressore che ha rubato/guadagnato terreno.
Tutto il resto è tifo.
"L'uomo saggio aspetta il momento giusto, il pazzo lo anticipa, l'imbecille lo lascia passare". (tratto dal film "Mai arrendersi")
Avatar utente
Forrest Gump
Admin
Admin
 
Messaggi: 7007
Iscritto il: sabato 5 luglio 2008, 18:04
Località: Tra Marbella e Kiev
Residenza: Kiev Ucraina
Anti-spam: 42

Re: Domanda su volontariato

Messaggiodi Gianmarco58 il giovedì 18 maggio 2017, 11:22

Infatti, mine russe e ucraine sul territorio ucraino, ma sempre mine sono.
Quello che voi chiamate tifo, non è altro che una presa di posizione a favore di una causa giusta o sbagliata che sia.
Chi usa il termine "tifo" la vuole solo buttare in "caciara".
Voi avete la vostra posizione e io ho la mia, ma non per questo mi permetto di dire che il vostro è tifo.
W l'INTER
Avatar utente
Gianmarco58
ESPERTO
ESPERTO
 
Messaggi: 2741
Iscritto il: martedì 11 settembre 2012, 9:32
Località: Milano e Odessa
Residenza: Milano e Odessa
Anti-spam: 42

Re: Domanda su volontariato

Messaggiodi andrey il giovedì 18 maggio 2017, 12:53

rizuv deve avere chiaro se vuole indirizzare il suo aiuto
sui territorio Ucraino bombardato dai russi
o se vuole farlo nei territori occupati dai russi quindi Donetsk Luhansk le cosidette LNR DNR

maurokolombo grandissimo amico e grande impegno con l'ASSOCIAZIONE ITALIA UCRAINA MAIDAN
si occupa di volontariato che attraverso il territorio Ucraino fino ai confini previsti dagli accordi di Minsk
e' ovvio che se riesci a superare questi gestiti da uno Stato sovrano e riconosciuto
il dopo diventa una avventura ....ne hanno fatto le spese anche osservatori Osce..

se no c'e' l'ingresso dalla russia....il che prendi le info e valutale...

eventualmente visto l'alto numero di camion russi che passano in "aiuto delle zone occupate" :evil:
puoi aver maggiori info sugli aiuti umanitari a questa parte sfortunata di Ucraini (scusa per il sarcasmo)

non dettato dal tifo ma da forti motivazioni evidenti e documentate
tragicamente documentate
«Lottate e vincerete!»,Taras Ševčenko ai popoli soggetti al dominio imperiale di Mosca "QUANDO TRA IL PANE E LA LIBERTÀ IL POPOLO SCEGLIE IL PANE, PRIMO O POI SI PERDERÀ TUTTO, COMPRESO IL PANE" Stepan Bandera
СЛАВА УКРАЇНІ CON IL CUORE VIVA UCRAINA
Avatar utente
andrey
MODERATORE
MODERATORE
 
Messaggi: 6040
Iscritto il: lunedì 7 maggio 2007, 7:59
Residenza: firenze,lviv(resistenza)
Anti-spam: 42

Re: Domanda su volontariato

Messaggiodi dreamcatcher il giovedì 18 maggio 2017, 14:18

In effetti verrebbe da pensare che chi chiede informazioni per dare un aiuto umanitario abbia più facilità a interagire con organizzazioni e associazioni in contatto con la parte di donbass accessibile via ucraina.

Per quanto ne so (probabilmente anche a causa della disinformazione e della propaganda), gli aiuti alle popolazioni rimaste in territori sotto il controllo di dnr e lnr vengono inviati o dalla russia tramite i famosi convogli umanitari (dice bene Gianmarco, non si vive di sole medicine e probabilmente per questo non se ne inviano), o attraverso canali aperti anche con l'estero (una rapida ricerca su google permetterà di trovare almeno 4-5 siti facenti capo a DNR e LNR, mi riferisco a siti in italiano) su internet, o tramite iniziative private che principalmente si occupano di far arrivare soldi a chi, come giustamente detto, vive con veramente molto poco.

Tuttavia c'è da tenere conto che i convogli umanitari russi ultimamente hanno lasciato un po' a desiderare, almeno se si dà credito alle lamentele attribuite a personaggi come Zakharchenko e i canali 'ufficiosi' di contatto con dnr e lnr sono un po' tutti da verificare, secondo la mia opinione. Direi che bisogna essere ben dentro la situazione, avere contatti reali, per poter essere certi che il proprio contributo arrivi a destinazione.

Resta l'opzione 'via russia', come suggeriva Gianmarco. Se i dati reali non sono troppo alterati dalla propaganda di Kiev, mi verrebbe da dire che non c'è troppo affollamento al confine tra russia e dnr (fatta eccezione per alcune decine di migliaia di soldati che vanno in vacanza). Qualche tempo fa avevo postato dei dati relativi proprio ai flussi di persone che si spostano dal dnr e lnr (e dalle zone ATO in generale) e - sempre prendendoli con le pinze - i flussi migratori erano al contrario: da quelle zone verso l'ovest ucraina e ovviamente verso la russia.

Il discorso sulle mine non mi sento di approfondirlo, se davvero c'è la possibilità di distinguere tra strade principali sicure e strade secondarie minate, bisognerebbe forse informare meglio chi si sposta da quelle parti perchè pare che spesso qualcuno sbagli strada e ci lasci le penne. Di certo in russia strade minate non ce ne sono, quindi da questo punto di vista si può stare tranquilli.

Gli aiuti umanitari indirizzati alle popolazioni delle zone ATO sotto il controllo delle forze ucraine sono in linea di massima più semplici da far arrivare e c'è un buon numero di organizzazioni e di volontari. Ovviamente, anche in questi casi bisogna fidarsi e senza una conoscenza diretta di chi opera e di come opera, il dubbio che gli aiuti (soprattutto economici) finiscano in mani sbagliate, è più che lecito.

Anche in questo caso una rapida ricerca su internet permette di conoscere più riferimenti ed eventualmente di scegliere ciò che più si adatta alle proprie possibilità . Non dimentichiamo che ci sono organizzazioni che operano anche al di fuori delle zone ATo, in città come Lviv o Kiev ma anche Odessa, e che si occupano sia di profughi del donbass, sia di assistenza ai reduci, piuttosto che agli invalidi che sono veramente tanti (e il problema delle mine, a prescindere da chi le abbia messe, resterà tale ancora per molti anni).
Avatar utente
dreamcatcher
MODERATORE
MODERATORE
 
Messaggi: 8239
Iscritto il: giovedì 1 luglio 2010, 10:38
Residenza: Como
Anti-spam: 56

Re: Domanda su volontariato

Messaggiodi markus il giovedì 18 maggio 2017, 14:25

rizuv ha scritto:@Gianmarco58 grazie per i preziosi consigli, specialmente quello di dover passare dalla Russia per raggiungere il Donbass. Vediamo se a Torino mi sanno dire qualcosa di più,


Ogni tanto mi sembra che Gianmarco vive in un mondo astratto che si è costruito a "sua misura e piacere".

Ti ha scritto "Io comunque ho casa a Lugansk e non sono ancora ritornato proprio per la difficoltà, in quanto straniero, di arrivarci."

Poi ti ha scritto "Comunque il mio consiglio è: vai in quelle zone con molti contanti e una volta che sei sul posto non farai fatica a trovare qualcuno da aiutare".

Questo è un assoluto controsenso. Lui non và nel Donbass perchè, a dire le cose come stanno, ha paura (e qui niente di male) poi ti consiglia di andarci con molti contanti (ottima idea :D).

Ho diversi amici ed amiche russi/e. Ti posso assicurare che se dall'estero tornano in Russia e se hanno dei contanti li trasferiscono in Russia via Western Union od altro. Massimo si portano in tasca 1'000 euro in contanti prima di atterrare in un aeroporto russo.
Avatar utente
markus
ESPERTO
ESPERTO
 
Messaggi: 2337
Iscritto il: giovedì 13 marzo 2014, 12:18
Residenza: Basarabia
Anti-spam: 42

Re: Domanda su volontariato

Messaggiodi peterthegreat il giovedì 18 maggio 2017, 14:55

Meno soldi hai e' meno rischi una bastonata sul collo.

Se passi da Rostov, vaia ritirare il kalishnikov, nelle zone occupate non servono crocerossine ma combattenti.

Dalla parte Ucraina magari qualcosa riesci a combinare, gli aiuti arrivano tutti da li.

Occhio che ad andare in zona di guerra si rischiano 10 anni di galera, ma non hai un cazz da fare d'' estate che farti sparare. Ma la figa non ti piace?
Dove son gli impiccatori degli Eroi che non scordiamo?
Dove son gli infoibatori della nostra gente sola?
Ruggirà per noi il leone, di là raglio di somaro.
Eia, carne del Quarnaro! Eja Eja Alalà
G. D'Annunzio
Avatar utente
peterthegreat
ESPERTO
ESPERTO
 
Messaggi: 6475
Iscritto il: martedì 29 gennaio 2008, 18:11
Residenza: Savona
Anti-spam: 42

Re: Domanda su volontariato

Messaggiodi markus il giovedì 18 maggio 2017, 15:05

:lol: concordo con quanto hai scritto, però ho l'impressione che verrai "editato". C'è modo e modo di scrivere le cose, io stò cercando di "fare il bravo" :D
Avatar utente
markus
ESPERTO
ESPERTO
 
Messaggi: 2337
Iscritto il: giovedì 13 marzo 2014, 12:18
Residenza: Basarabia
Anti-spam: 42

Re: Domanda su volontariato

Messaggiodi dreamcatcher il giovedì 18 maggio 2017, 15:12

Devo già editarlo nell'altro topic, qui lascio correre... il concetto è espresso in maniera folkloristica e contiene anche un suggerimento salvavita :mrgreen:
Avatar utente
dreamcatcher
MODERATORE
MODERATORE
 
Messaggi: 8239
Iscritto il: giovedì 1 luglio 2010, 10:38
Residenza: Como
Anti-spam: 56

Re: Domanda su volontariato

Messaggiodi Gianmarco58 il giovedì 18 maggio 2017, 15:58

Vedo che parlate senza conoscere le cose, senza sapere come si vive , per esempio a Lugansk, io invece lo so e so cosa serve, per cui smazzatevela fra di voi parlando di aria fritta.
W l'INTER
Avatar utente
Gianmarco58
ESPERTO
ESPERTO
 
Messaggi: 2741
Iscritto il: martedì 11 settembre 2012, 9:32
Località: Milano e Odessa
Residenza: Milano e Odessa
Anti-spam: 42

Prossimo

Torna a Associazioni di volontariato in Ucraina





Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti