Diventera' amore?

Esperienze e confronti, le storie d'amore le delusioni e il carattere delle ragazze ucraine.

Re: Diventera' amore?

Messaggiodi gianfrancesco il martedì 29 settembre 2015, 19:44

ti racconto un fatto di qualche giorno fa', io e la mia signora si passava vicino ad un appartamento al piano terra e un uomo sbraitava abbastanza forte sicuramente con la moglie(di vista li conosco 2 figli).ho chiesto cosa diceva :e'incavolato per qualche cosa MA ANCHE PERCHE' ERA STATA A LAVORARE ALL'ESTERO qualche anno E NON SI ERANO NEANCHE RIMASTI UNA AUTO!!!!
non conto nrmmeno i suv,fuoristrada ecc... che vedo NUOVI,e chiedo alla mia signora con gli stipendi che sento dire come fanno ?
per cui studiata la personalita' del soggetto un argomento di pressione potrebbe essere quello economico. io sarei piu per un altro :axe:
salve
gianbologna
Avatar utente
gianfrancesco
MASTER
MASTER
 
Messaggi: 393
Iscritto il: sabato 19 gennaio 2008, 7:13
Località: bologna\ternopil
Residenza: Bologna\ternopil
Anti-spam: 56


Re: Diventera' amore?

Messaggiodi markus il martedì 29 settembre 2015, 22:11

Gambado ha scritto:Fare togliere la patria potestà non è affatto semplice e comunque i tempi sono lunghi, se poi lui versa delle piccole somme ogni tanto , oppure ha delle ricevute per qualche acquisto per i bambini, diventa ancora più difficile che il tribunale accolga la richiesta.

A parole si fa presto a parlare, la verità è che bisogna ritrovarsi in certe situazioni per capire come stanno veramente le cose...


Hai ragione.

Mi è venuta in mente una possibilità ossia шантаж, deriva dal francese chantage che significa ricatto.

Tua moglie ha il diritto di venire a vivere in Italia con te. Se l'ex-marito non dà l'accordo che i figli seguono la madre, per la legge ucraina se ne deve occupare lui.

Solo un suggerimento :D
Avatar utente
markus
ESPERTO
ESPERTO
 
Messaggi: 1821
Iscritto il: giovedì 13 marzo 2014, 12:18
Residenza: Basarabia
Anti-spam: 42

Re: Diventera' amore?

Messaggiodi RomaLviv il mercoledì 30 settembre 2015, 15:19

Gambado ha scritto:F.

A parole si fa presto a parlare, la verità è che bisogna ritrovarsi in certe situazioni per capire come stanno veramente le cose...


Sono d'accordo
E quando pensi che sia finita e' proprio allora che comincia la salita.
Avatar utente
RomaLviv
MASTER
MASTER
 
Messaggi: 927
Iscritto il: sabato 15 novembre 2014, 18:00
Residenza: Roma
Anti-spam: 42

Re: Diventera' amore?

Messaggiodi Maxmarcomundi il martedì 3 novembre 2015, 20:32

Grazie a tutti per le vostre risposte e i preziosi consigli.. Al trasferirmi a Nikolaev ci avevo pensato sinceramente, ma non mi ci vedo cercarmi un lavoro a 43 anni, o almeno, se sapessi ci potessero essere prospettive affitterei l' appartamento qui in Italia e volerei domani... Ma da quanto ho capito viaggaiando avanti e indietro in questi due anni sembra che le possibilita' in Ucraina siano parecchio limitate.

Riguardo all' accordo economico con l'ex.. Gia' provato ma a quanto pare il rancore nei confronti di Vika e' talmente forte che pur di ostacolarci rinuncerebbe anche ai soldi.. P.s. Si intende che se gli offrissi 100.000 euro magari accetterebbe senza riserva, ma non dispongo di tale cifra.

Diopo aver richiesto per la TERZA volta un permesso turistico almeno per le vacanze di Natale, ci e' stato comunicato che l udienza sarebbe fissata per il 30 Novembre, e le vacanze avrebbero decorrenza dal 28 Dicembre, quindi e' stato come farci capire che sarebbe un altro buco nell' acqua.

Tra due giorni festeggiamo il nostro PRIMO anno di matrimonio, il 05 Novembre, e non vi dico il nostro stato emotivo, io qua in Italia a spedire ogni tipo di documento, Vika a Nikolaev a spendere le pause pranzo durante il lavoro per parlare con un avvocato dopo l altro.... E la sera ci ritroviamo come al solito a fantasticare su quando e come le cose possano giungere ad una giusta e sana conclusione..

Altra cosa che mi domando e' questa... Come e' possibile che il sistema burocratico UCRAINO vieti l' uscita dal paese di mia moglie e dei bambini ANCHE SOLO PER UNA VACANZA??

Vi chiedo se qualcuno di voi, a Nikolaev possa conoscere un avvocato o qualcuno che possa quantomeno aiutarci ad ottenere 7 giorni di vacanza a Natale... Vi garantisco che stiamo passando un momento davvero duro..

Grazie a tutti comunque e sempre !!! P.s. Il tutto e' nato 2 anni fa ormai, anche grazie a voi! [-o<
Avatar utente
Maxmarcomundi
ESCURSIONISTA
ESCURSIONISTA
 
Messaggi: 78
Iscritto il: mercoledì 11 dicembre 2013, 13:14
Residenza: Modena
Anti-spam: 42

Re: Diventera' amore?

Messaggiodi vittorio_guido il mercoledì 4 novembre 2015, 0:11

Maxmarcomundi ha scritto:Altra cosa che mi domando e' questa... Come e' possibile che il sistema burocratico UCRAINO vieti l' uscita dal paese di mia moglie e dei bambini ANCHE SOLO PER UNA VACANZA??
[-o<



Stai scherzando o sei serio?
Grazie a Dio non solo l'Ucraina vieta ciò, lo fa anche l'italia e il resto del pianeta.
Una settimana?
Sai che vuol dire anche SOLO 1 GIORNO fuori dal paese???
Che tecnicamente e fisicamente,una volta fuori, non rientrano più!
Capisco benissimo l'emotività e l'incavolatura..
Ma per fortuna o purtroppo, ci sono leggi che tutelano entrambi i genitori...
Soltanto gli stupidi non sbagliano mai.....
Odessa Mama
Avatar utente
vittorio_guido
ESPERTO
ESPERTO
 
Messaggi: 5622
Iscritto il: domenica 7 febbraio 2010, 22:09
Residenza: viareggio (Odessa vacanza)
Anti-spam: 56

Re: Diventera' amore?

Messaggiodi markus il mercoledì 4 novembre 2015, 11:42

Vittorio scusami ma sei sicuro? Io pensavo che un cittadino italiano minore di 14 anni può uscire dall'Italia se accompagnato da uno dei genitori. Nel caso fosse accompagnato da una terza persona ci vuole la dichiarazione di accompagnamento.

http://www.poliziadistato.it/articolo/33654/

Poi sono d'accordo che ci vogliono delle regole. L'ideale, secondo me, sarebbe se fossero chiare, semplici ed uguali per tutti. Ossia applicate da tutte le nazioni.

Per quanto concerne le regole ucraine non concordo. Sfavoriscono le persone oneste e non fermano le persone che agiscono illegalmente. Guarda quanti minorenni entrati clandestinamente in un'altra nazione ci sono in giro per il mondo.

Concordo con il fatto che i diritti dei genitori vanno tutelati. Cosa non semplice da fare considerando il fatto che le persone tendono sempre più a viaggiare o a trasferirsi in altre nazioni.
Avatar utente
markus
ESPERTO
ESPERTO
 
Messaggi: 1821
Iscritto il: giovedì 13 marzo 2014, 12:18
Residenza: Basarabia
Anti-spam: 42

Re: Diventera' amore?

Messaggiodi vittorio_guido il mercoledì 4 novembre 2015, 12:08

Quindi il foglio che firmi in questura al rilascio del passaporto di un minore, dove i genitori danno l'assenso a far uscire il coniuge o la coniuge con il figlio in assenza di uno dei due è per bellezza???
Perché da quando ho figli e faccio passaporti per loro, lo firmiamo sempre.
Altrimenti non ti rilasciano il passaporto.
Come vedi l'Italia è più restrittiva dell'Ucraina.
Soltanto gli stupidi non sbagliano mai.....
Odessa Mama
Avatar utente
vittorio_guido
ESPERTO
ESPERTO
 
Messaggi: 5622
Iscritto il: domenica 7 febbraio 2010, 22:09
Residenza: viareggio (Odessa vacanza)
Anti-spam: 56

Re: Diventera' amore?

Messaggiodi vittorio_guido il mercoledì 4 novembre 2015, 12:16

Dal sito polizia di stato:

Assenso dei genitori

Per richiedere il passaporto per il figlio minore è necessario l'assenso di entrambi i genitori (coniugati,conviventi, separati, divorziati o genitori naturali.) e che il minore sia cittadino italiano.

Questi devono firmare l'assenso davanti al Pubblico Ufficiale (che autentica la firma) presso l'ufficio in cui si presenta la documentazione. In mancanza dell'assenso si deve essere in possesso del nulla osta del Giudice tutelare.
Se uno dei due genitori è impossibilitato a presentarsi per la dichiarazione, il richiedente può allegare una fotocopia del documento del genitore assente firmato in originale (il documento deve essere firmato per il confronto delle firme) con una dichiarazione scritta di assenso all'espatrio firmata in originale (ai sensi del DPR 445 del 2000 legge Bassanini). Questa procedura è estesa ai cittadini comunitari. Il genitore extracomunitario che si trova in Italia ma in una città diversa da quella dove sarà rilasciato il passaporto del minore potrà recarsi nel commissariato a lui più vicino per rilasciare l'assenso davanti ad un pubblico ufficiale.

Se uno dei due genitori è extracomunitario e non è presente in Italia, quindi non può recarsi presso una Questura per l'assenso, allora si deve recare presso l'Ambasciata italiana nel Paese estero dove si trova e firmare l'assenso che in questo modo è legalizzato e spedito poi in Italia dall'Ufficio diplomatico.
Soltanto gli stupidi non sbagliano mai.....
Odessa Mama
Avatar utente
vittorio_guido
ESPERTO
ESPERTO
 
Messaggi: 5622
Iscritto il: domenica 7 febbraio 2010, 22:09
Residenza: viareggio (Odessa vacanza)
Anti-spam: 56

Re: Diventera' amore?

Messaggiodi dreamcatcher il mercoledì 4 novembre 2015, 13:27

I minori possono espatriare solo con l'assenso di entrambi i genitori, questo è un principio che credo valga nel 99,9% dei paesi del mondo che abbiano un minimo di legislazione in merito.

I genitori naturali dei minori sono e restano sempre quelli acquisiti alla nascita.
L'unico sistema legale per evitare di dover aspettare l'assenso del padre (o ex della tua bella) è quello di togliergli la patria potestà.
Come ti è stato già detto, oltre ad essere una procedura lunga ed estenuante sotto mille punti di vista (non so quanto un avvocato possa esserti d'aiuto, a noi non è servito a nulla), deve avere un fondamento reale e non essere l'espediente per accontentare un capriccio.

Non fraintendere i termini espediente e capriccio: mi riferisco al fatto che mentre dal tuo/vostro punto di vista il padre del minore non meriterebbe nemmeno di vederlo, dal suo punto di vista quelli in torto siete voi.

Per chiarire il concetto, ti porto questo esempio un po' estremo (l'avevo già scritto probabilmente... mi scuso):
quando la mia ragazza ha cominciato la procedura per togliere la patria potestà all'ex marito, le è stata prospettata l'ipotesi (poi caduta nel nulla per fortuna) che potesse essere LEI accusata di aver abbandonato il figlio, in quanto emigrata in Italia e rimasta lontana dal suo bambino per 5 lunghi anni. Certo, dopo averlo affidato ai nonni materni, ma se il padre naturale avesse voluto/potuto, non avrebbe avuto difficoltà ad affermare che il figlio era stato abbandonato dalla madre e affidato ai nonni materni senza il suo consenso.

Tornando alla tua situazione, la madre è libera di uscire dal proprio Paese, che sia per una vacanza o per un viaggio d'affari, sempre e comunque rispettando i limiti che devono rispettare tutti i cittadini extra-UE.

Ripeto, non c'è matrimonio, avvocato, visto o altro che possa impedire al padre naturale di negare l'espatrio del proprio figlio/a.

Se la via 'diplomatica' non è percorribile, provate a togliergli la patria potestà. Può darsi che col passare del tempo cambino le situazioni, da una parte e dall'altra.

Ricordatevi che, per quanto possa sembrare assurdo e possa creare rabbia, certe norme così restrittive servono a tutelare prima di tutto i minori che alla fine pagano gli errori e l'egoismo degli adulti.
Avatar utente
dreamcatcher
MODERATORE
MODERATORE
 
Messaggi: 7375
Iscritto il: giovedì 1 luglio 2010, 10:38
Residenza: Como
Anti-spam: 56

Re: Diventera' amore?

Messaggiodi markus il mercoledì 4 novembre 2015, 13:56

vittorio_guido ha scritto:Dal sito polizia di stato:

Assenso dei genitori

Per richiedere il passaporto per il figlio minore è necessario l'assenso di entrambi i genitori (coniugati,conviventi, separati, divorziati o genitori naturali.) e che il minore sia cittadino italiano.


Non era mia intenzione mettere in dubbio le tue parole ma si stava parlando di una vacanza di 7 giorni non di fare il passaporto.

Sò che in molte nazioni entrambi i genitori devono autorizzare il rilascio del passaporto. Questo però non significa che poi, se uno dei genitori và a fare una vacanza all'estero con il figlio, l'altro genitore deve dare l'autorizzazione.

Forse sbaglio ma ho in mente che un cittadino italiano minore di 14 anni può andare all'estero a fare una vacanza con un solo genitore e non vi è la necessità dell'autorizzazione dell'altro.

In Moldavia, ad esempio funziona così. Per il passaporto ci vuole l'autorizzazione di entrambi i genitori. Per una vacanza all'estero basta uno dei genitori, non ci vuole autorizzazione dell'altro genitore. Per l'espatrio definitivo ci vuole l'autorizzazione di entrambi i genitori.
Avatar utente
markus
ESPERTO
ESPERTO
 
Messaggi: 1821
Iscritto il: giovedì 13 marzo 2014, 12:18
Residenza: Basarabia
Anti-spam: 42

Re: Diventera' amore?

Messaggiodi markus il mercoledì 4 novembre 2015, 14:00

dreamcatcher ha scritto:i minori che alla fine pagano gli errori e l'egoismo degli adulti.


Complimenti Dream! Hai scritto una cosa purtroppo molto giusta.
Avatar utente
markus
ESPERTO
ESPERTO
 
Messaggi: 1821
Iscritto il: giovedì 13 marzo 2014, 12:18
Residenza: Basarabia
Anti-spam: 42

Re: Diventera' amore?

Messaggiodi vittorio_guido il mercoledì 4 novembre 2015, 15:02

Concordo al 100% sul pezzo sopra anche io.

Sulla vacanza di 7 giorni od un anno. Poco importa.
se serve il passaporto o la carta d'identità idem.
Serve l'assenso di entrambi i genitori.
Il consenso all'espatrio lo dai quando fai il passaporto (o la carta d'identità)con l'assenso.
Lo fai una volta per la durata del passaporto.
Poi se negli anni divorzi litighi scappi o altro.... questo è un altro discorso.
Soltanto gli stupidi non sbagliano mai.....
Odessa Mama
Avatar utente
vittorio_guido
ESPERTO
ESPERTO
 
Messaggi: 5622
Iscritto il: domenica 7 febbraio 2010, 22:09
Residenza: viareggio (Odessa vacanza)
Anti-spam: 56

Re: Diventera' amore?

Messaggiodi markus il mercoledì 4 novembre 2015, 15:35

Giusto il tuo ragionamento, anche riguardo alle eventuali coseguenze.

Rientro in tema, auguro all'utente che ha dato il via a questo scambio di messaggi di riuscire a trovare una soluzione.
Avatar utente
markus
ESPERTO
ESPERTO
 
Messaggi: 1821
Iscritto il: giovedì 13 marzo 2014, 12:18
Residenza: Basarabia
Anti-spam: 42

Re: Diventera' amore?

Messaggiodi vittorio_guido il mercoledì 4 novembre 2015, 16:17

markus ha scritto:Giusto il tuo ragionamento, anche riguardo alle eventuali coseguenze.

Rientro in tema, auguro all'utente che ha dato il via a questo scambio di messaggi di riuscire a trovare una soluzione.


Mi associo.
Non vorrei esser stato frainteso.
Non sono dalla parte del padre o volevo fare il crea zizzania.

Quando ho invitato nostra nipote ho dovuto chiedere l'assenso di entrambi i genitori.
Divisi e squattrinati.... ci toccò pagare tutto a noi.
Notaio viaggio visto....
Ci dissero: la volete porta in italia? .....
Affari vostri noi non tiriamo fuori un copeco.....
E sono parenti.
Figurati un ex marito quanto gli frega di darvi una mano..... purtroppo.
Poi chissà.
Mio suocero non ha mai seguito la figlia dal divorzio (lei aveva 3 anni) all'età di 16....
Poi è tornato a chiesto scusa ed adesso vuol essere partecipe della sua vita.
Ha già fatto testamento dove lascia tutto a lei.......
Quindi tutti si cambia nessuno è perfetto.

Ancora Buona fortuna e spero che troviate un accordo indolore.
Vittorio
Soltanto gli stupidi non sbagliano mai.....
Odessa Mama
Avatar utente
vittorio_guido
ESPERTO
ESPERTO
 
Messaggi: 5622
Iscritto il: domenica 7 febbraio 2010, 22:09
Residenza: viareggio (Odessa vacanza)
Anti-spam: 56

Re: Diventera' amore?

Messaggiodi dreamcatcher il mercoledì 4 novembre 2015, 18:35

vittorio_guido ha scritto:se serve il passaporto o la carta d'identità idem.
Serve l'assenso di entrambi i genitori.
Il consenso all'espatrio lo dai quando fai il passaporto (o la carta d'identità)con l'assenso.
Lo fai una volta per la durata del passaporto.

Esattamente.

Aggiungo che nel caso di voli aerei, certe compagnie (ad esempio Ryanair) sono ancora più restrittive quando si tratta di minori accompagnati da un solo genitore/tutore o affidatario.

Non è la durata o lo scopo del viaggio che fa la differenza, ma il fatto che il minore esca dal proprio Paese d'origine senza che ne siano consapevoli e d'accordo entrambi i genitori. A livello di logica e di diritto, non fa una piega.
Poi certamente c'è caso e caso ed è comprensibile che in alcune situazione questo sistema si ritorca contro quel genitore che agisce in buona fede e per il bene del figlio. Ha però a disposizione altri strumenti (anche in Ucraina) per far valere le proprie ragioni.

Ricordo che la differenza fra un viaggio oltreconfine di pochi giorni e un espatrio definitivo, sta nel fatto che per stabilirsi definitivamente in Italia, il minore deve ottenere un visto per ricongiungimento. Questo presuppone un nulla osta rilasciato sia dalle autorità italiane (sussistenza dei requisiti necessari all'accettazione della domanda da parte del genitore residente in Italia), così come l'autorizzazione ad espatriare da parte di entrambi i genitori. Il consenso del genitore che resta in Ucraina, anche se esplicitamente concesso a tempo indeterminato, va rinnovato secondo i termini previsti dalla legge (termini che negli ultimi anni sono cambiati varie volte, stando alle testimonianze personali degli utenti del forum).

@Markus: non metto in dubbio che in Moldavia le cose funzionino diversamente che in Italia (anche se immagino che con l'associazione/ingresso nella UE dovranno comunque adeguarsi anche lì...), anche perchè mi pare che la Moldavia, a differenza dell'Ucraina, sia uno di quegli Stati che agevolano tantissimo i propri cittadini nello sbrigare le pratiche burocratiche per recarsi all'estero. Un po' come fa la Cina o l'India... o l'Albania.
L'Ucraina invece tende a mettere i bastoni fra le ruote a prescindere...
...però ecco, mi sembra veramente strano che basti un solo genitore per portar via il figlio dal Paese.
capisco le semplificazioni, però è un campo talmente delicato che mi pare assurdo che a un genitore possa essere sottratto un figlio senza che nemmeno se ne accorga.
Anche perchè, non dimentichiamocelo... è vero che poi scattano le denunce, ma è anche vero che una volta all'estero, con un genitore, andare a riprendersi il figlio anche per vie legali non è una passeggiata.
Avatar utente
dreamcatcher
MODERATORE
MODERATORE
 
Messaggi: 7375
Iscritto il: giovedì 1 luglio 2010, 10:38
Residenza: Como
Anti-spam: 56

PrecedenteProssimo

Torna a In Ucraina per amore





Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti