dichiarazione di invito da presentare al consolato Ucraino?!

Ricongiungimento con la moglie sposata in Ucraina

dichiarazione di invito da presentare al consolato Ucraino?!

Messaggiodi avv.Graziano il lunedì 9 gennaio 2017, 10:26

Buongiorno,
devo attivare l'iter per avere il visto per stazionare in Ucraina oltre i 90 gg su 180. Ho chiamato il consolato ucraino in Roma ed ho scoperto che tra quello che c'e' sul sito e quello che realmente e', c'e' un abisso.
Non dicono che occorrono i carichi pendenti. Ma questo e' poco male. La cosa e': che mi hanno chiesto una dichiarazione di invito, redatta da notaio di mia moglie in Ucraina. Nessun notaio, quantomeno a Poltava, ha una minima idea di cosa e'. Infatti, temono la necessita' di formule sacramentali a pena di inammissibilita' dell'atto.
Qualcuno ha esperienza in questo e puo' darmi qualche dritta?
Avatar utente
avv.Graziano
ESCURSIONISTA
ESCURSIONISTA
 
Messaggi: 81
Iscritto il: venerdì 6 gennaio 2017, 10:06
Residenza: Poltava
Anti-spam: 42


Re: dichiarazione di invito da presentare al consolato Ucraino?!

Messaggiodi vittorio_guido il lunedì 9 gennaio 2017, 10:45

In questo no...
Ma di notai in ucraina si...
La maggior parte dei notai si limita a fare le solite 2, 3 cose che servono normalmente agli ucraini.
Io 7 anni fa ho fatto venire mia nipote in italia.
Serviva semplicemente una dichiarazione dei genitori per il permesso all'espatrio della bimba (genitori separati bimba che veniva con la nonna).
Abbiamo girato una giornata e parlato con almeno 10 notai prima di trovare quello giusto...

L'unico mio consiglio è di sentirli tutti...
A mala parata cerca un notaio a kiev, visto il numero di ambasciate e consolati sono più abituati a fare certe cose.

Auguri per la ricerca e non fermatevi ai primi nisnaiu.
Vittò
Soltanto gli stupidi non sbagliano mai.....
Odessa Mama
Avatar utente
vittorio_guido
ESPERTO
ESPERTO
 
Messaggi: 5824
Iscritto il: domenica 7 febbraio 2010, 22:09
Residenza: viareggio (Odessa vacanza)
Anti-spam: 56

Re: dichiarazione di invito da presentare al consolato Ucraino?!

Messaggiodi Gianmarco58 il lunedì 9 gennaio 2017, 10:56

Sul forum c'è molto riguardo la tua domanda.
Io ho ottenuto il permesso di soggiorno ucraino a tempo indeterminato nel mese di ottobre 2016.
Tutta la documentazione necessaria l'ho fatta a Odessa e mi sono avvalso di un notaio del posto.
I passi principali sono stati i seguenti:
- A dicembre 2015, prima di partire per l'ucraina ho richiesto al consolato Ucraino di Milano il visto di tipo "C" della durata di 45 giorni.
- Arrivato in Ucraina provvisto del visto "C" ho fatto richiesta di un permesso di soggiorno temporaneo della durata di un anno (viene rilasciato un passaportino blu) valido dal 6 gennaio 2016 al 6 gennaio 2017.
- Prima di tornare in Italia, il notaio ha dato l'avvio alla pratica per l'ottenimento del permesso di soggiorno definitivo la cui consegna mi è stata fatta, con qualche lungaggine di troppo e soluzione alla maniera ucraina (non c'erano i passaportini verdi) ma con 200 dollari li hanno trovati :(, all'inizio di ottobre 2016.
- Al momento della consegna del passaportino verde mi è stato ritirato e annullato il precedente passaportino blu.
Spesa totale circa 700 euro.
ATTENZIONE: Sarà necessario che tu prenda una residenza in Ucraina.
PS il certificato penale me lo ha procurato il notaio richiedendolo al casellario ucraino.
Spero di esserti stato d'aiuto.
Ciao e auguri.
Gli uomini sono sanguinari, NON le Ideologie! (Peterthegreat)
Avatar utente
Gianmarco58
ESPERTO
ESPERTO
 
Messaggi: 2318
Iscritto il: martedì 11 settembre 2012, 9:32
Località: Milano e Odessa
Residenza: Milano e Odessa
Anti-spam: 42

Re: dichiarazione di invito da presentare al consolato Ucraino?!

Messaggiodi peterthegreat il lunedì 9 gennaio 2017, 11:10

Domanda:
Da quanto tempo sei sposato?
Anche se tutti noi no!
La radici profonde non gelano!
Avatar utente
peterthegreat
ESPERTO
ESPERTO
 
Messaggi: 5719
Iscritto il: martedì 29 gennaio 2008, 18:11
Residenza: Savona
Anti-spam: 42

Re: dichiarazione di invito da presentare al consolato Ucraino?!

Messaggiodi jcaloe il lunedì 9 gennaio 2017, 13:09

Giammarco 58 ha scritto:
Io ho ottenuto il permesso di soggiorno ucraino a tempo indeterminato nel mese di ottobre 2016.
Tutta la documentazione necessaria l'ho fatta a Odessa e mi sono avvalso di un notaio del posto.
A dicembre 2015, prima di partire per l'ucraina ho richiesto al consolato Ucraino di Milano il visto di tipo "C" della durata di 45 giorni.


Per il permesso di soggiorno ucraino definitivo non occorre il Visto C, mentre questo è necessario per quello a tempo determinato, validità pari ad un anno, da richiedere nel caso in cui non siano decorsi due anni dal matrimonio contratto con cittadino/a ucraino.

Per quanto riguarda il problema posto da Avv. Graziano, ovvero ottenere un visto, per il soggiorno di un periodo continuativo superiore a 90 giorni territorio ucraino, per quanto ne sappia io, l'ottenimento di tale visto deve avere a monte una giustificazione legittima e motivata, esempio, ricongiungimento familiare, lavoro o studio.

In tal caso è necessario il Visto "C", definito padossalmente di lunga durata, ma che dà in pratica 45 giorni di tempo, decorrenti dalla data di rilascio, per perfezionare la pratica in territorio ucraino, ovvero ottenere la residenza temporanea o permanente, a seconda della situazione e del motivo di richiesta.

Se la motivazione addotta da Avv. Graziano è il ricongiungimento familiare, a seguito di matrimonio con cittadino ucraino, è consigliabile, come ha già detto Giammarco58, chiedere il permesso di soggiorno, temporaneo, se ci si è sposati da meno di due anni (passaportino blu), permanente, se da più di due anni (passaportino verde).

L'iter è più o meno equivalente, dal momento che l'ottenimento del Visto "C" da parte di una una autorità consolare ucraina all'estero, comporta una documentazione corposa, che annulla la minore burocrazia prevista per il permesso temporaneo.

Chiaramente, se si è sposati da più di due anni, conviene chiedere direttamente il permesso definitivo: si evita di richiedere il Visto "C" e di rinnovare quello temporaneo, alla scadenza annuale. La richiesta residenza provvisoria, anche avendo diritto a quella definitiva, trova la sua giustificazione nel fatto che il permesso temporaneo viene rilasciato nell'arco di validità del Visto "C",ossia 45 giorni, mentre per quello definitivo occorrono circa sei mesi, senza pagare prebende di sorta.

Questa procedura, pertanto, è conveniente per coloro che vengono in Ucraina con l'intenzione di viverci sin dall'arrivo, in quanto, se si opta per il permesso definitivo, fino all'ottenimento di questo, valgono le regole della permanenza turistica, ovvero 90 giorni ogni 180, fermo rimanente che chi è sposato da meno di due anni è obbligato a richiedere quello temporaneo.

Nel caso si volesse optare, sussistendo i requisiti, per il permesso definitivo, la procedura analitica, frutto della mia esperienza diretta, l'ho postata nella sezione "Trasferirsi in Ucraina" in data 24.02.2016.
Avatar utente
jcaloe
MASTER
MASTER
 
Messaggi: 1034
Iscritto il: martedì 22 giugno 2010, 13:10
Residenza: Kiev
Anti-spam: 42

Re: dichiarazione di invito da presentare al consolato Ucraino?!

Messaggiodi Gianmarco58 il lunedì 9 gennaio 2017, 13:30

Purtroppo, lo sappiamo bene, le regole ci sarebbero, ma quelle che valgono effettivamente sono quelle che ti danno di persona le autorità ucraine in risposta alle tue richieste; hai voglia dirgli che la legge dice... bla bla bla, secondo il funzionario di turno (che poi è quello che ti fa la pratica per la quale stai parlando con lui), o cosi o pomi.
Con le autorità ucraine, anche nei consolati esteri, la loro parola è legge e se serve per ottenere quello che si vuole, per me va bene cosi.
Gli uomini sono sanguinari, NON le Ideologie! (Peterthegreat)
Avatar utente
Gianmarco58
ESPERTO
ESPERTO
 
Messaggi: 2318
Iscritto il: martedì 11 settembre 2012, 9:32
Località: Milano e Odessa
Residenza: Milano e Odessa
Anti-spam: 42

Re: dichiarazione di invito da presentare al consolato Ucraino?!

Messaggiodi avv.Graziano il lunedì 9 gennaio 2017, 13:31

Ringrazio sentitamente.
Sono sposato dameno di due anni. Nessuno mi ha mai contestato i 90 su 180. Ma ultimamente stanno aumentando i controlli specie in areoporto. Sono venuto in macchina, ma causa un sinistro stradale, sono costretto di ripartire in aereo. Purtroppo, impegni professionali improrogabili mi destinano in Italia.
Il fatto e': da quello che mi hanno detto al consolato di Roma (dopo oltre 20 telefonate senza risposta [-o< ) che o presenzia mia moglie o porto un atto redatto da notaio. E' sintomatico perche', l'autentica di firma la si puo' anche ottenere con allegato documento sottoscritto avanti una autorita'. Ma, paese che vai ...
Al contrario al consolato italiano a Kiev, ha portato mia moglie un semplice invito da me redatto e, dopo tre giorni lavorativi ci e' stato recapitato il visto a casa in Poltava...
Diciamo che almeno per questo l'Italia e' da elogiare =D>
Avatar utente
avv.Graziano
ESCURSIONISTA
ESCURSIONISTA
 
Messaggi: 81
Iscritto il: venerdì 6 gennaio 2017, 10:06
Residenza: Poltava
Anti-spam: 42

Re: dichiarazione di invito da presentare al consolato Ucraino?!

Messaggiodi avv.Graziano il lunedì 9 gennaio 2017, 13:36

Gianmarco58 ha scritto:Purtroppo, lo sappiamo bene, le regole ci sarebbero, ma quelle che valgono effettivamente sono quelle che ti danno di persona le autorità ucraine in risposta alle tue richieste; hai voglia dirgli che la legge dice... bla bla bla, secondo il funzionario di turno (che poi è quello che ti fa la pratica per la quale stai parlando con lui), o cosi o pomi.
Con le autorità ucraine, anche nei consolati esteri, la loro parola è legge e se serve per ottenere quello che si vuole, per me va bene cosi.


Ti dico una dritta. Di una cosa hanno una gran paura ed e' la "commissione Europea". Minaccia, come ho fatto io, di denunciare tutto alla Commissione e cambiano faccia. Subito mi hanno chiesto chi ero. Al mostrare il tesserino di avvocato sono diventati bianchi. L'Ucraina vuole entrare in Eu, e garantisco per personale esperienza che una denuncia alla Eu non viene cestinata affatto, specie se si lamenta che l'Ucraina ha comportamenti non compatibili con i dettami CE ...
Avatar utente
avv.Graziano
ESCURSIONISTA
ESCURSIONISTA
 
Messaggi: 81
Iscritto il: venerdì 6 gennaio 2017, 10:06
Residenza: Poltava
Anti-spam: 42

Re: dichiarazione di invito da presentare al consolato Ucraino?!

Messaggiodi peterthegreat il lunedì 9 gennaio 2017, 13:41

Per la richiesta del permesso di soggiorno deve essere sposato da almeno 2 anni.
Anche se tutti noi no!
La radici profonde non gelano!
Avatar utente
peterthegreat
ESPERTO
ESPERTO
 
Messaggi: 5719
Iscritto il: martedì 29 gennaio 2008, 18:11
Residenza: Savona
Anti-spam: 42

Re: dichiarazione di invito da presentare al consolato Ucraino?!

Messaggiodi avv.Graziano il lunedì 9 gennaio 2017, 13:50

avv.Graziano ha scritto:
Gianmarco58 ha scritto:Purtroppo, lo sappiamo bene, le regole ci sarebbero, ma quelle che valgono effettivamente sono quelle che ti danno di persona le autorità ucraine in risposta alle tue richieste; hai voglia dirgli che la legge dice... bla bla bla, secondo il funzionario di turno (che poi è quello che ti fa la pratica per la quale stai parlando con lui), o cosi o pomi.
Con le autorità ucraine, anche nei consolati esteri, la loro parola è legge e se serve per ottenere quello che si vuole, per me va bene cosi.


Ti dico una dritta. Di una cosa hanno una gran paura ed e' la "commissione Europea". Minaccia, come ho fatto io, di denunciare tutto alla Commissione e cambiano faccia. Subito mi hanno chiesto chi ero. Al mostrare il tesserino di avvocato sono diventati bianchi. L'Ucraina vuole entrare in Eu, e garantisco per personale esperienza che una denuncia alla Eu non viene cestinata affatto, specie se si lamenta che l'Ucraina ha comportamenti non compatibili con i dettami CE ...

Aggiungo che la cosa deve ovviamente meritare. Se a ogni minima cosa scrivi alla CE ... non ti prendono seriamente
Avatar utente
avv.Graziano
ESCURSIONISTA
ESCURSIONISTA
 
Messaggi: 81
Iscritto il: venerdì 6 gennaio 2017, 10:06
Residenza: Poltava
Anti-spam: 42

Re: dichiarazione di invito da presentare al consolato Ucraino?!

Messaggiodi vittorio_guido il lunedì 9 gennaio 2017, 13:55

Povera ucraina
La russia tiene una palla nella mano destra e l'europa l'altra palla nella mano destra.. speriamo non facciano a schiaffi.....o almeno che siano entrambe mancine.... :lol:
Soltanto gli stupidi non sbagliano mai.....
Odessa Mama
Avatar utente
vittorio_guido
ESPERTO
ESPERTO
 
Messaggi: 5824
Iscritto il: domenica 7 febbraio 2010, 22:09
Residenza: viareggio (Odessa vacanza)
Anti-spam: 56

Re: dichiarazione di invito da presentare al consolato Ucraino?!

Messaggiodi avv.Graziano il mercoledì 25 gennaio 2017, 18:24

Scusate se torno sull'argomento.
Qui a Poltava vige l'anarchia!!!
Sono stato all'imigrazione ed ho detto: che devo portare oltre il visto? Risposta: secondo me il matrimonio non e' valido motivo per stazionare in Ucraina oltre i 90 su 180. Mia considerazione: c'e' un codice della famiglia che mi tutela ed e' a rango della Costituzione ucraina. Risposta: per me e' cosi".
Delle due l'una. La sopprimo o cambio citta' oppure che faccio??? Ho trovato piu' dialogo in Tunisia con gente semi-analfabeta!!! :evil:
Avatar utente
avv.Graziano
ESCURSIONISTA
ESCURSIONISTA
 
Messaggi: 81
Iscritto il: venerdì 6 gennaio 2017, 10:06
Residenza: Poltava
Anti-spam: 42

Re: dichiarazione di invito da presentare al consolato Ucraino?!

Messaggiodi dreamcatcher il mercoledì 25 gennaio 2017, 19:20

jcaloe ha scritto:[sposati da meno di due anni] è necessario il Visto "C", definito padossalmente di lunga durata, ma che dà in pratica 45 giorni di tempo, decorrenti dalla data di rilascio, per perfezionare la pratica in territorio ucraino, ovvero ottenere la residenza temporanea o permanente, a seconda della situazione e del motivo di richiesta.


jcaloe ha scritto:Chiaramente, se si è sposati da più di due anni, conviene chiedere direttamente il permesso definitivo: si evita di richiedere il Visto "C" e di rinnovare quello temporaneo, alla scadenza annuale. La richiesta residenza provvisoria, anche avendo diritto a quella definitiva, trova la sua giustificazione nel fatto che il permesso temporaneo viene rilasciato nell'arco di validità del Visto "C",ossia 45 giorni, mentre per quello definitivo occorrono circa sei mesi, senza pagare prebende di sorta.

Questa procedura, pertanto, è conveniente per coloro che vengono in Ucraina con l'intenzione di viverci sin dall'arrivo, in quanto, se si opta per il permesso definitivo, fino all'ottenimento di questo, valgono le regole della permanenza turistica, ovvero 90 giorni ogni 180, fermo rimanente che chi è sposato da meno di due anni è obbligato a richiedere quello temporaneo.


Mi sa che servirà tanta tanta pazienza.
Avatar utente
dreamcatcher
MODERATORE
MODERATORE
 
Messaggi: 7624
Iscritto il: giovedì 1 luglio 2010, 10:38
Residenza: Como
Anti-spam: 56

Re: dichiarazione di invito da presentare al consolato Ucraino?!

Messaggiodi Forrest Gump il mercoledì 25 gennaio 2017, 20:36

AvvGraziano, benvenuto in Ucraina. Ti dò un consiglio: pazienza, pazienza, pazienza.
"L'uomo saggio aspetta il momento giusto, il pazzo lo anticipa, l'imbecille lo lascia passare". (tratto dal film "Mai arrendersi")
Avatar utente
Forrest Gump
Admin
Admin
 
Messaggi: 6324
Iscritto il: sabato 5 luglio 2008, 18:04
Località: Puerto Banùs (Spain)
Residenza: Kiev Ucraina
Anti-spam: 56

Re: dichiarazione di invito da presentare al consolato Ucraino?!

Messaggiodi peterthegreat il mercoledì 25 gennaio 2017, 20:43

Forse voleva dei soldi.
Qualcuno mi pare avesse fatto una proroga per fermarsi oltre i 90 gg, in attesa che passassero i 2 anni per poter iniziare le pratiche per il pds definivo, non ricordo chi.
Anche se tutti noi no!
La radici profonde non gelano!
Avatar utente
peterthegreat
ESPERTO
ESPERTO
 
Messaggi: 5719
Iscritto il: martedì 29 gennaio 2008, 18:11
Residenza: Savona
Anti-spam: 42

Prossimo

Torna a Ricongiungimento per matrimonio





Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti